Sei sulla pagina 1di 3

O STRESS

lo stress è una risposta di adattamento dell'organismo


nel momento in cui deve confrontarsi con stimolazioni e
richieste provenienti dall'ambiente esterno.
stress negativo, non riuscire a far fronte alle situazioni
esterne(impulsive /monotonia) e rompono l'equilibrio
psicofisico della persona.
eurostress,stresspositivo: quando riusciamo a gestirlo
effetto COPING:far fronte , tener testa, adattamento
dell'individuo al cambiamento

SINDROME DI BURNOUT
perdono motivazione,entusiasmo ed energia rispetto al
proprio lavoro.
chi lavora in ambito sociale è soprattutto
soggetto(polizia,dottori,assistenti sociali)
es:mancanza di soddisfazioni personali,strutture
rigide,orari prolungati.
sintomi:depressione,stanchezza fisica/mentale, senso
d' impotenza.
Non vengono ricompensati.
Sol: Rimanere realistici, obbiettivi e dividere il lavoro
dalla vita privata, trovando altri interessi al di fuori.

TEORIA DI HOLLAND
il rapporto tra personalità dell'individuo e l'ambiente
lavorativo hanno un ruolo importante. Holland le
cataloga in sei tipi di personalità.
1)p.realistica:capacità pratiche/meccaniche.Uso a
migliorare le proprie competenze.
(lavori manuali)
2)p.intellettuale:capacità:scientifica,matematica,critica.
privo di leadership, l'ambiente "psicologico"lo
stimola(dottore,chimico,fisico)
3)p.artistica:capacità:creative,fantasia.Personalità
complessa,anticonformista,originale,emotivo,indipende
nte,detesta attività intellettuale.
(attore,pittore,musicista,scrittore)
4)p.sociale:capacità di relazione e
cooperativa,socievole.Attento ai bisogni degli altri,
aiutare, comprendere.
(psicologo,insegnante,educatore)
5)p.intraprendente:capacità leadership, e gestione
manageriale.Uso aggressivo, sicuro di se,valori legati al
denaro,status sociale.
raggiungimento di obbiettivi personali e prefissati
dall'organizzazione.
6)p.convenzionale:capacità:persona
attenta,ordinata,metodica.
(banca,aziende)usio:poco creativo, visione del mondo
semplificata e stereotipata.

COUNSELING (carl rogers, esperto)


Raccomandare consigliare.
Consulenza di sostegno terapeutico volto ad aiutare
l'individuo nelle decisioni importanti della vita.
Attraverso fattori consci ed inconsci gli interessi,
aspirazioni personali, bisogni.
"Aiutare ed aiutarsi" finalità del colloquio= intrinseca in
quanto il soggetto stesso sente la necessità di un
orientamento
ed estrinseca-giovane spinto dai genitori.viene spinto
da fuori. -50% lavoro dei genitori. attitudine per un
lavoro.(essere portato)
lavorare alla progettualità e trovare soluzioni.

GLI STADI DELLA VITA PROFESSIONALE (ciclo


occupazionale secondo super, conoscenza di se)
(giovani cambiano sempre più spesso lav)
1)S.della crescita(nascita14anni)sperimentano ed
iniziano a sviluppare interessi per ciò che gli piace.
2)S.dell'esplorazione(15-30)scelte della carriera in
base alle possibilità che trovano, verso la fine
inizieranno a stabilirsi in quel settore.
3)S.dell' affermazione(30-45/50)cercano di acquisire
un posizione e livvello nel loro posto di lavoro.anni
più creativi
all'inizio individuano il posto di lavoro giusto, verso
la fine si stabiliscono(fissi).
4)S.del mantenimento(45/50-65)mantenimento
della posizione.
5)S.della decadenza(70+)la natura del lavoro
cambia per adattarsi all'età.