Sei sulla pagina 1di 26

Attualità culturali, storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari

Free Magazine, No profit, diretto da Tonio Sereno – toniosereno@gmail.com


Tutte le gradite e amichevoli collaborazioni sono da intendersi a titolo gratuito
Anno I – 09 Luglio 2021
http://ildialettodifoggia.altervista.org/cultura-società-magazine.html

Foggia centro storico - Immagine (particolare) di Moreno De Lauri – Instagram @morenoesanta


In questo numero:
1) Vincenzo Saponaro – Foggia in guerra - Testimonianza di Maria Luigia Azzarone
2) Provincia di Fg: Nasce “Generazione Circolare”: Il 9 luglio il 1° appuntamento
3) Cinema per la scuola: A settembre il corto di Lorenzo Sepalone “Stella di periferia”
4) Museo Civico Nicastro – Bovino: Il 17 luglio Il Borgo si racconta
5) Archeologia - Vieste: Campagna di scavo presso la grotta-santuario di Venere
6) Musica nelle Corti di Capitanata: Venerdì 9 luglio Il Solista e l’Orchestra”
7) Mariateresa Labbozzetta – Vernacolo in musica : ‘U cande de l’emigrande (G. Esposto)
8) Torre Alemanna – Cerignola: Il 12 luglio L’elefante alla corte del re (letture animate)
9) Oriana Fidanza - Detti e proverbi foggiani: I proverbi del terrazzano
10) Domenico Mazzaro – C’era una volta… Foggia mije: Palazzo Celentano-Rosati
11) Mihele Princigallo – San Severo: Sere d’estate 2021 da mercoledì 14 luglio
12) Musica classica: Rodi Garganico: dal 14 luglio torna “Rodi Summer Music”
13) Associazione Luca Coscioni – Conferenza di Marco Cappato sull’Eutanasia legale
14) Summer Park – Il mondo dei libri: Il 12 luglio “Matria” di Laura Marchetti
15) Estate al cinema: il 13 luglio “Comedians” di Gabriele Salvatores a Parcocittà
16) Consiglio Regionale della Puglia: Andiamo a leggere in Consiglio, 2° incontro il 9 luglio
② N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Fotocomposizione del 07-07-2021 della Home page del sito “Foggia in guerra” curato da V.zo Saponaro

Testimonianza di Maria Luigia Azzarone

Testimonianza di Maria Luigia Azzarone.


“Mio fratello lavorava all’INPS a Foggia, mia
madre la mattina del 22 luglio, tornò a Foggia
dalla abitazione in campagna dove eravamo
sfollati, per prendere delle cose nella nostra
casa, in via Monfalcone. Quando uscirono di
casa, verso le 10, suonarono gli allarmi e loro
subito si diressero verso un edificio in cui
sapevano che c’era un rifugio nello scantinato.
Giunti nella zona di Piazza San Francesco videro giungere i primi aerei, volava-
no a bassa quota e comin-
ciarono a mitragliare.
Mia madre e mio fratello
corsero verso il rifugio,
mentre intorno a loro la
gente cadeva sotto i colpi.
Rimasero nel rifugio fino al
pomeriggio mentre conti-
nuavano le incursioni con i
bombardamenti, quando
uscirono trovarono la città
Foto Web
devastata.”
http://foggiainguerra.altervista.org/wordpress/
③ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

IL CAMBIAMENTO CHE PARTE DAI GIOVANI: NASCE


“GENERAZIONE CIRCOLARE” IL PROGETTO PER PROMUOVERE
L’ECONOMIA CIRCOLARE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA
Venerdì 9 luglio il primo incontro a Palazzo Dogana

Per la transizione ecologica - tema di grande attualità - diventano sempre più


importanti le azioni di sensibilizzazione rivolte ai giovani sui temi della
sostenibilità ambientale.
E’ da questa necessità che nasce “Generazione Circolare”, progetto della
Provincia di Foggia che si propone ai giovani dai 14 ai 35 anni come un
percorso conoscitivo sui nuovi argomenti della transizione Ecologica e della
transizione Economica di tipo Lineare a quella Circolare. Le attività
coinvolgeranno i partecipanti con workshop, laboratori e focus group (in
presenza e a distanza secondo le previste norme anti Covid). Si
approfondiranno e si toccheranno con mano i temi del recupero della materia
e delle risorse, degli “scarti” della catena produttiva che diventano risorsa da
riutilizzare in altri processi di lavorazione e di produzione; un processo che
vede al centro non solo i Rifiuti Solidi Urbani ma anche le filiere
dell’agricoltura, dell’artigianato e dell’industria.
“Generazione circolare”, quindi, vuole mettere in relazione i giovani coinvolti
nel percorso formativo con il mondo delle imprese, dei soggetti istituzionali e
con quelli culturali coinvolti nell’area tematica dell’economia circolare per
formare insieme una visione, e poter sviluppare idee innovative e, in futuro,
diventare impresa e produrre ricchezza, lavoro e qualità ambientale.
Il progetto, finanziato dall’Unione Province Italiane nell'ambito dell’Azione
Province Giovani, e cofinanziato dal capofila Provincia di Foggia e dai partners
N. 42 del 09-07-2021 ④
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Legambiente Circolo Fe-


stambienteSud, l’APS
“Candela Promozione” e
Legam-biente Circolo Ga-
ia di Foggia, una rete di
soggetti con know how
ed esperienza nei temi
dell’ecologia e dell’eco-
nomia circolare.
La prima azione prevista
dal progetto sarà l’isti-
tuzione di un Forum
(Tavolo) Provinciale
Permanente dell’Econo-
mia Circolare, appuntamento convocato per il 9 luglio alle 11.30 presso Palazzo
Dogana dal Presidente della Provincia Nicola Gatta. “Il suo ruolo come previsto
nel progetto - dichiara il presidente Gatta- è quello di dare vita ad un gruppo di
lavoro allargato ad organizzazioni di categoria, scuola, università, associazioni
varie - soprattutto studentesche - per dare continuità all’attuazione della
strategia “verde”, vocazione della Capitanata, ben oltre la durata del progetto
attualmente finanziato. Dunque un gruppo permanente per favorire la cono-
scenza e la mappatura del
mondo produttivo incline
all’economia circolare e l’in-
contro dei giovani con il
nuovo mondo del lavoro”. Il
secondo appuntamento del
progetto invece è fissato il
giorno 23 di luglio, a Monte
Sant’Angelo, con l’Ecofo-
rum sull’ Economia Circo-
lare nella cornice di Festam-
bienteteSud.

Per partecipare registrazione sul sito www.festambientesud.it


Per tutte altre informazioni, il programma completo delle azioni del progetto e
per aderire come partecipante si visiti il sito www.generazionecircolare.it
⑤ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

A settembre la presentazione del cortometraggio prodotto


dall’I.C. “Dante Alighieri” di Foggia, scritto e diretto da
Lorenzo Sepalone

Sarà presentato a Settembre il


cortometraggio “Stella di pe-
riferia”, realizzato nell’ambi-
to del Piano Nazionale “Ci-
nema per la Scuola” (pro-
mosso da MiBAC e MIUR),
prodotto dall’Istituto Com-
prensivo Dante Alighieri di
Foggia, in rete con l’Istituto
Tecnico Notarangelo – Rosati
di Foggia, scritto e diretto dal
pluripremiato regista foggiano
Lorenzo Sepalone.
L’ambizioso progetto è stato
fermamente voluto dalla Diri-
gente Scolastica dott.ssa
Marialba Pugliese e coordi-
nato dalla prof.ssa Giusy De
Biase con l'obiettivo di
aumentare la consapevolezza
dei ragazzi sull’importanza
dell’audiovisivo come stru-
mento creativo, formativo e
comunicativo. Alle riprese del
film, che sono state effettuate lo scorso Aprile nella periferia foggiana, hanno
preso parte affermati professionisti del cinema italiano che sono stati
affiancati, sul set, da una selezione di studenti dei due istituti scolastici di
Foggia.
⑤ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Foto di Daniele Severo – il regista Lorenzo Sepalone con le attrici Miriana Favia e Viviana Altieri sul set

“Stella di periferia” racconta la storia di Stella, una tredicenne appassionata


di cinema che vive con la giovane madre in un quartiere periferico di una
città dell’Italia meridionale. L’opportunità di partecipare al casting di un film
diventa la possibilità di realizzare il sogno della ragazza ma anche l’occasione
di riscatto di un’intera comunità.
Il cineasta Lorenzo Sepalone, già autore di premiatissime opere
cinematografiche come i cortometraggi “Ieri e Domani” e “Insieme”, ha
firmato la regia e la sceneggiatura della pellicola.
La protagonista è stata interpretata dalla giovanissima Miriana Favia, al suo
esordio sul grande schermo. Hanno preso parte al cast artistico anche
Viviana Altieri, Giovanni Mancini, Simona Ianigro e Sara Maldera.
La produzione esecutiva è stata curata da Sguardi Liberi, casa di produzione
diretta dallo stesso Sepalone.
Il cortometraggio sarà presentato, in anteprima, a Settembre per poi
prendere parte a festival e rassegne cinematografiche, nazionali ed
internazionali.
⑦ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Il Borgo si racconta

https://www.facebook.com/ArcheoLogicaservizi
“Buona la prima! L'evento del 3 luglio ‘Bovino: il borgo si racconta’ è stato un
successo! Tanta l'adesione e la partecipazione e di questo ringraziamo tutti voi
e tutti coloro che hanno contribuito a questo risultato: il Comune di Bovino (in
primis il Sindaco Vincenzo Nunno Luana Grasso e i Vigili Urbani). L'archeoclub
di Bovino (in particolare la presidentessa Nunzia Roccotelli, sempre presente),
la Pro Loco Bovino Unpli (con Maria Rosaria Lombardi), tutta la cittadinanza
per l'ospitalità e la disponibilità. Altro irrinunciabile supporto: la degustazione
offerta dall' Agriturismo - Piana delle Mandrie di Nicola Consiglio.
Insieme ad AVL e al Teatro della Polvere abbiamo realizzato questo "prodotto
teatrale e multimediale" con l'aiuto di Michele Tocci e di Andrea Belardinelli
Fotografie. Il tutto è inserito all'interno della programmazione "Custodiamo la
cultura in Puglia" del Teatro Pubblico Pugliese. Ci vediamo per replicare il 17
luglio!”
ArcheoLogica srl si occupa dal 2009 di ricerca, valorizzazione e comunicazione
nell'ambito dei beni culturali, in particolare nel territorio di Capitanata.
Posti limitati. Acquisto esclusivamente al link di RaminGo
https://ramingo.app/dettagli/tour/57
N. 42 del 09-07-2021 ⑧
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Dal 12 al 19 luglio si terrà la campagna di scavo presso la grotta-santuario di


Venere sull'isolotto di Santa Eufemia.
Un contesto archeologico dalla vita lunghissima, dall'età pre-romana sino al
medioevo che sarà indagato anche a seguito dei rilievi condotti nel 2019.
Il progetto vede coinvolte le Universita Degli Studi Di Foggia e Università degli
Studi di Bari Aldo Moro grazie alla concessione del Ministero della cultura, il
supporto della Sabap Fg-BAT ed al sostegno del Comune di Vieste
Le attività sono svolte in collaborazione del gruppo speleologico Asso.
⑨ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

In programma, venerdì 9 luglio, il primo degli appuntamenti


de “Il Solista e l’Orchestra”

Venerdì 9 luglio primo appuntamento con “Il Solista e l’Orchestra” con


l’esibizione di tre dei sette studenti del Conservatorio selezionati durante le
audizioni dei mesi scorsi fra la sede foggiana e la sezione staccata di Rodi
Garganico. Si tratta di Rita Di Perna (flauto), Giovanna Sevi (violino) e Antonio
Lo Curto (violoncello) che saranno accompagnati dall’Orchestra Sinfonica
Young diretta dal Maestro Rocco Cianciotta. “Dal concerto barocco alla
fantasia d’arie d’opera” è il titolo del concerto dedicato alla memoria di
Giuseppe Graniero, cornista studente del Conservatorio scomparso due anni
fa, al quale è stata intitolata una borsa di studio che verrà assegnata nella
serata finale della rassegna. In
scaletta brani di Joseph Haydn,
Richard Strauss, François Borne ed
Henryk Wieniawski.“
Rita Di Perna
Ha 21 anni e frequenta il Biennio
presso il Conservatorio Giordano
della sede Rodi Garganico sotto la
guida di Francesco Petrelli.
Vincitrice di premi in numerosi
concorsi si è inoltre esibitacome
solista e in gruppi cameristici
presso i conservatori di Rodi e di Foggia all’interno delle stagioni di Campus
N. 42 del 09-07-2021 ⑩
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Rodi e Musicain Auditorium, presso l’auditorium San Giovanni di Vieste,


l’Auditorium Pier Giorgio Frascati di San Giovanni Rotondo, la sala Bollenti
Spiriti di Biccari. Ha frequentato le masterclass di Davide Formisano, Matteo
Evangelisti, Andrea Oliva, Filippo Mazzoli, Dante Milozzi, Magali Mosnier,
Marianne Gedigian, e corsi di formazione orchestrale con Lorenzo della Fonte
nellaGiovanile Orchestra di Fiati di Ripatransone, Maurizio Billiall’interno del
progetto Giordano Wind Orchestra, Dave Clevengercon l’orchestra giovanile
AYSO.

Giovanna Sevi

Nata nel 1999 a Foggia nel


luglio 2017 ha conseguito
la maturità presso il Liceo
classico Vincenzo Lanza di
Foggia con il massimo dei
voti e la lode. Nell’a.a.
2018/19 ha frequentato il
primo anno del Biennio
Accademico di II livello di
violino in mobilità Erasmus
presso il Royal Conservatory of Ghent (Belgium), sotto la guida di Alessandro
Moccia. Nel luglio 2020 ha conseguito la laurea biennale di II livello in violino
presso il Conservatorio Giordano di Foggia con la votazione di 110/110 con
lode. Vincitrice di primi premi e borse di studio in vari concorsi musicali, in
qualità di solista ha eseguito il Concerto op. 26 di Max Bruchpresso il Castello
Svevo di Trani ed il Concerto di Felix Mendelssohnop. 64 presso il Teatro Curci
di Barletta con l’OrchestraSinfonica
del Conservatorio di Foggia, il Concerto KV 216 di Wolfgang Amadeus Mozart
presso la Koninklijke Academie voor Nederlandse di Gent. Nel settembre
2020 è risultata idonea all’audizione per violino bandita dall’orchestra del
Teatro Olimpico di Vicenza.
Attualmente frequenta il corso di perfezionamento di Musica da camera
presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Nel giugno 2018 ha redatto la tesi Bohème e Chénier: acuti d’amore tra
soffitta e ghigliottina per i Quaderni del Conservatorio a cura di Agostino
Ruscillo.
⑪ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Antonio Lo Curto

Nato a Barletta nel 2001


intraprende lo studio del
violoncello presso la scuola
media ad indirizzo musicale
della sua città, proseguendo il
suo percorso al Liceo
musicale. Attualmente studia
presso il Conservatorio
Umberto Giordano di Foggia
sotto laguida di Giuseppe
Carabellese. Partecipa e vince
diversi concorsimusicali in
qualità di violoncello solista
ottenendo il primo premio al 17° e 18° concorso nazionale di musica Igor
Stravinskydi Valenzano. Collabora con orchestre quali Orchestra Nazionaledei
Conservatori Italiani, Orchestra Giovanile Italiana, OrchestraSinfonica
Metropolitana di Bari, Orchestra Filarmonica di Benevento.Nel gennaio del
2020 viene ammesso al corso di formazioneorchestrale dell’Orchestra
Giovanile Italiana esibendosi in teatricome ilTeatro de Il Maggio Musicale
Fiorentino e il Teatro Ristoridi Verona grazie ai quali verrà a contatto con
musicisti di famainternazionale come Kolja Blacher, Roberto Abbado,
OlaRudner, Wilson Hermanto e Francesco Manara. Ha seguito lemasterclass
di Mario Brunello, Luigi Piovano e GiovanniGnocchi.



Tutti i concerti della rassegna sono fruibili in doppia modalità e totalmente


gratuita: per circa un centinaio di spettatori è possibile avere un posto
assegnato gratuito all’interno del Chiostro di Santa Chiara previa prenotazione
sulla piattaforma Eventbrite
(https://www.eventbrite.it/o/conservatorio-di-musica-u-giordano-di-foggia-
33601762295) mentre gli altri – grazie al supporto tecnico della Warning Film –
potranno seguire i concerti in diretta streaming su
https://www.livego.it/conservatorio-umberto-giordano.
Gli eventi iniziano alle ore 21.00 con ingresso alle ore 20.15.
N. 42 del 09-07-2021 ⑫
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Giuseppe Esposto

Giuseppe Esposto (Foggia 1938-2001).


Poeta, scrittore, commediografo, organizzatore,
animatore, giornalista, autore. Cominciò a scrivere fin
dalla più tenera età, quando, partecipando ad uno
spettacolo scolastico, si trovò tra le mani il volumetto
"Poesie dialettali foggiane“ del poeta Raffaele Pagliara.
Tale occasione fu un vero invito ed un autentico
trasporto verso l'amore per la sua città natale.
Nel 1968 dava alla stampa la sua prima raccolta di
poesie e scritti vari in dialetto foggiano : "Mo' 'vi ‘ccon- Mariateresa Labbozzetta

de“, suscitando notevole successo e imponendosi all'attenzione della critica


specializzata. Nel 1975 , sempre in dialetto foggiano, pubblicava, con
altrettanto successo, il suo secondo volume : "Pe pèrde 'nu poche de tìmbe" ,
ristampato in seguito nel 1977. Nel 1981 pubblicò il terzo volume : "A
!'ombre d' u Pataffie", opera che lo ha consacrato come vero poeta
dialettale, sensitivo e maturo, per le sue esperienze culturali e letterarie di
indubbio valore.
‘U cande de l’emigrande
Versi di Giuseppe Esposto
Musica di A. Amatruda e S. Labbozzetta
Prima parte = Partije e lassàie 'a càsa mije, cke
'na speranze chiène d'avvendure. Truvà fatiche e
pe truvà fertune, e mbèce hagghie truvàte 'a
pecundrije: Quest'eje 'a fine ca fàce l'emigrande,
carna vennute èje de chi cumanne ...
Quèst'èje 'a fine ca fàce l'emigrande, carna
vennute èje de chi cumanne ...
Ritornello
Emigrande, emigrande, sì tu pègge de tutte
quande. Chi te scanze, chi te desprèzze, de stà vite, quist'è 'u prèzze. Qua la
nègghie 'ngecalisce, e lu fridde t'avvilisce, e te chiamene terrone, 'u desprèzze
⑬ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Presentazione del libro “Vernacolo in musica” nella Discoteca “Metropoli” a Foggia


da sx V. Salvatori, S. Labbozzetta, M. Labbozzetta, A. Amatruda, G. Esposto

dol'u core ... Emigrande, emigrande!


Nen vite màie 'u sole, nen vite
'n'armunije. 'A vite t'abbandone,
nenn'eje 'a càsa mije. Nen pute màie
parlà, nen pute pupetà. E' sèmbe stà
acalàte, sennò te lève 'u pàne.
Emigrande, emigrande, carne sì, de chi
cumanne. Chi te scanze, chi te
desprèzze, de stà vite, quist'eje 'u
prèzze .. .
Seconda parte =
Vogghie turnà de fuie a càsa mije, e no
stà vita triste chè avvelène. Fra
'nggènde ca te vole sèmbe 'bbene. E
retruvà i figghie e l'armunije: Quest'eje
'a fine ca fàce l'emigrande, carna
vennute èje de tutte quande ...
Quest'eje 'a fine ca fàce l'emigrande
carna vennute èje de chi cumanne ..
N. 42 del 09-07-2021 ⑭
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

L’elefante alla corte del re

Un elefante alla corte del re, che si aggira tra le stanze ed i tesori di Torre
Alemanna per far conoscere a grandi e piccini il Complesso Monumentale
sito a Borgo Libertà, uno dei pochi insediamenti fortificati ancora esistenti
dell’Ordine religioso-militare dei Cavalieri Teutonici. Gioiello di storia,
architettura ed arte nel cuore della Daunia, a 18 km da Cerignola, affonda le
sue radici nelle affascinanti vicende di cavalieri legati all’imperatore Federico
II ed oggi è sede del Museo delle ceramiche del XV-XVI secolo. “L’elefante alla
corte del re” è il titolo della nuova iniziativa culturale promossa dalla
cooperativa sociale Frequenze - ente gestore della struttura di proprietà del
Comune di Cerignola – che ha organizzato per lunedì 12 luglio 2021, a partire
dalle ore 17.30, un momento di lettura animata ed un laboratorio creativo
con argilla destinato ai bambini dai 6 ai 10 anni.
Grazie alla lettura animata che si svolgerà nei suggestivi spazi all’aperto di
Torre Alemanna, i bambini verranno proiettati alla corte del grande
Carlomagno e conosceranno il suo amico Abulabbas, elefante imperiale.
In laboratorio, ispirati dalla storia e dai reperti del Museo, i partecipanti mo-
⑮ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

delleranno l’argilla dando sfogo alla loro creatività. L’attività è patrocinata dalla
sezione AIB Puglia (Associazione Italiana Biblioteche). I posti sono a numero
limitato e l’ingresso è gratuito. Per partecipare è obbligatoria l’iscrizione
inviando una mail a torrealemanna@reteoltre.it indicando numero, nome,
cognome ed età dei minori ed un recapito telefonico (es: Andrea e Giulia
Rossi, 6 e 8 anni, cell padre: Mario Rossi 3335444997).
Al Museo si accede indossando i dispositivi di sicurezza personali e previa
registrazione e misurazione della temperatura all’ingresso.
Orario di inizio: 17.30.
L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Ritorno alla Torre – seconda
edizione”, finanziato dalla Regione Puglia attraverso il Programma
Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo, ed ha l’obiettivo di
supportare la crescita culturale dei più piccoli, al fine di costruire un senso di
“cittadinanza attiva” e di cittadini del domani responsabili della vita della
comunità, inseriti e protagonisti del proprio contesto quotidiano. Il Complesso
di Torre Alemanna è frutto della stratificazione delle diverse funzioni che il sito
ebbe nei secoli: da luogo di culto sotto i cavalieri dell’Ordine, poi
insediamento fortificato, testimoniato dall’imponente torre quadrata che
domina il paesaggio circostante; in seguito masseria di proprietà cardinalizia in
età aragonese, inglobata negli anni ’50 nell’attuale Borgo Libertà.
https://www.facebook.com/torrealemanna/
⑯ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Chi troppe s’avasce, ‘u cule mostre


[Chi troppe̥ s’avasce̥, ‘u cüle̥ mostre̥]
Chi troppo s’abbassa, mostra il culo.

L’acquarelle du cafone chiove e nun t’mbonne


[L’acquarelle̥ du caföne̥ chiöve̥ e nün t’mbonne̥]
L’acquerella del cafone piove ma non bagna.

A tavele d’u povere nun manghene stozze


[A tave̥le̥ d’u pove̥re̥ nün manghe̥ne̥ stozze̥]
Alla tavola del povero non manca mai un tozzo di pane.

Addumanne a l'acquarule si l'acque è freške.


[Addumanne̥ a l'acquarüle̥ si l'acque̥ è freške̥]
Domanda all'acquaiolo se l'acqua è fresca.

Chi tene nu figghije l’affoghe e chi ne tene dîce l’allope


[Chi te̤ne̥ nu figghije̥ l’affo̤ghe̥ e chi ne te̤ne̥ dîce̥ l’allo̤pe̥]
Chi ha un figlio solo l’affoga e chi ne ha dieci li sazia.

U ciuccie attaccate lunghe pigghije u vizie


[U ciuccie̥ attaccäte̥ lunghe̥ pigghije̥ u vizie̥]
L'asino, attaccato con una corda lunga, prende il vizio.

Da chi nun tene figghije, nun ce jenne né p'ajute né pe cunziglie!


[Da chi nün tene̥ figghije̥, nün ce̥ jenne̥ né p'ajute̥ né pe̥ cunʒiglie̥!]
Da chi non ha figli, non andare nè per aiuto nè per consiglio.

Sott’e cuperte nun ce pare pezzendarije


[Sott’e cuperte̥ nün ce̥ päre̥ pe̥zze̥ndarije̥]
Sotto le coperte non appare la povertà (si sente meno).

da “I proverbi del terrazzano”, Istituto di Antropologia culturale, Bari 1992.


⑰ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Palazzo Celentano-Rosati

Ottmizzata con la tecnica della colorizzazione, oggi


vi propongo una bella foto risalente agli anni ‘70
del Palazzo Celentano-Rosati che si trova a Foggia
su Via Arpi, nelle vicinanze della Cattedrale.
https://www.facebook.com/groups/foggia.mia



Il Palazzo Celentano-Rosati,
risalente al XVII secolo, si af-
faccia per un lato su piazza
Federico II, ma ha il suo in-
gresso principale in corso Vit-
torio Emanuele II. Ha una ricca
decorazione della facciata, dei
balconi e della cantonata con
festoni, inoltre possiede dei
testoni con figure alquanto
grottesche.
Esso è appartenuto alle fami-
glie Celentano e Rosati. Oltre
all'importanza artistica, ha an-
che un'importanza storica, in-
fatti qui è stato ospitato
nel 1809 lo storico napoletano
Pietro Colletta. Verso la fine
del '900 il palazzo Celentano-
Rosati è stato incendiato, ma
subito restaurato.
Foto ottimizzata da Domenico Mazzaro https://it.wikipedia.org/wiki/Palazzo_
Celentano-Rosati
⑱ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

MERCOLEDI’ 14 LUGLIO AL VIA LA PROGRAMMAZIONE


CULTURALE “SAN SEVERO, SERE D’ESTATE 2021”.

Il prossimo mercoledì 14 luglio 2021 alle ore


19.00 prenderà il via la programmazione culturale
“San Severo. Sere d’Estate 2021” promossa
dall’Amministrazione Comunale - Assessorato alla
Cultura.
“Anche quest’anno – dichiarano il Sindaco
Francesco Miglio e l’Assessore alla Cultura Celeste
Iacovino – si è ritenuto opportuno, procedere alla
pubblicazione di un Avviso esplorativo per
manifestazioni di interesse rivolto agli operatori
del territorio. Finalità principe dell’Avviso è stato il
sostegno del Settore culturale, volano economico importante e strategico. Il
Comune di San Severo è, quindi, pronto a ripartire con la programmazione dal
vivo, cercando di sostenere le officine d’arte sanseveresi che hanno contribuito
notevolmente al fermento socio-culturale della città con grande
professionalità e, al contempo, impegnandosi nel riavvicinare i cittadini alla
fruizione del nostro Patrimonio, per garantire la ripresa dei fondamentali
momenti di svago per adulti e bambini, da realizzarsi in piena sicurezza. Anche
questa edizione di “San Severo. Sere d’Estate 2021” ha incontrato l’entusiasmo
della gran parte degli artisti sanseveresi e di compagnie artistiche provenienti
da tutta la Provincia, che hanno aderito all’avviso presentando delle proposte
interessanti, che sicuramente verranno accolte dal nostro pubblico con grande
entusiasmo”.
Gli eventi programmati si svolgeranno in Piazza Municipio, ad eccezione della
Festa dell’Uva, in calendario dal 3 al 5 Settembre, che vedrà animate Piazza
Municipio e Piazza Aldo Moro in un circuito di eventi attrattivi e festosi.
Il cartellone contiene numerosi concerti, spettacoli teatrali, momenti dedicati
alla lettura, proiezioni di film, spettacoli per bambini, spettacoli di cabaret.
⑲ N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────
N. 42 del 09-07-2021 ⑳
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Dal 14 luglio al 26 agosto torna la rassegna


Rodi Summer Music
Rodi Grganico (Fg) -
Torna il Rodi Summer
Music, l’apprezzata ras-
segna di concerti e
corsi di alto perfe-
zionamento che si svol-
ge da tre edizioni a Ro-
di Garganico, con l’at-
teso Festival di musica
classica.
La manifestazione è or-
ganizzata dall’Associa-
zione “Luigi Russo”,
presieduta da Dome-
nico Sinigagliese, e la
direzione artistica di Manuel Padula, che insieme ai maestri Luca Cocomazzi e
Antonio Montecalvo ha ideato la rassegna che porta sul Gargano alcuni dei
più brillanti protagonisti del concertismo italiano e internazionale.
Sono cinque gli eventi musicali in calendario dal 14 luglio al 26 agosto con
programmi raffinati che richiameranno atmosfere di mondi lontani in Europa
e Oltreoceano.
Si parte dunque mercoledì 14 luglio con il Panlink Saxophone Quartet,
prestigioso quartetto europeo di sassofoni nato ad Anversa durante gli anni
di studio con il maestro Hans de Jong. Balázs Klacsák, Manuel Padula, Emidio
Ranieri e Manu Adan Herrera si esibiranno nella Chiesa di San Pietro, in Via
Roma. Durante la serata sarà ricordata Mary Di Fazio, storica segretaria della
sede di Rodi Garganico del Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia,
scomparsa di recente. A lei, che era considerata un pilastro dell’istituzione
musicale, è dedicato l’intero Festival del Rodi Summer Music.
I successivi eventi avranno luogo all’Auditorium della Casa delle Suore
Discepole di Gesù Eucaristico, in Via Lenoci. Si prosegue il 20 luglio con il Duo
V N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Flauto & Piano, con Antonio Montecalvo,


secondo flauto nell'Orchestra Sinfonica
Abruzzese, accompagnato dalla pianista
Virginia Corricelli, al biennio di
specializzazione al Conservatorio “Giordano”,
che proporrà un omaggio alla letteratura
francese del flauto.
La serata del 5 agosto sarà dedicata al
compositore argentino Astor Piazzolla, di cui
si celebra il centenario dalla nascita, con il
virtuoso del pianoforte Francesco Monaco,
Manuel Padula al sassofono e Antonio
Gaggiano alle percussioni, altro talento del
Conservatorio foggiano che si sta
affermando. Giovedì 12 agosto sarà la volta
del Trio Diomede con il grandissimo
Francesco Mastromatteo al violoncello, la
straordinaria Saveria Mastromatteo al
violino e l’incredibile Stefania Argentieri al
pianoforte. Chiuderà il Festival, il 26 agosto,
Noemi Passiatore con un coinvolgente recital Manuel Padula, direttore artistico di
di chitarra classica. Rodi Summer Music

“Anche quest’anno siamo riusciti, nonostante


l’emergenza pandemica, ad allestire una
rassegna di elevato livello artistico, con
un’offerta musicale varia - spiega Padula - e
questo grazie alla collaborazione di tante
realtà del territorio: l’Associazione Luigi Russo,
ed in particolare Luigi Padula, Nicola Pupillo e
Giuseppe Sinigagliese, il parroco don Fabio
Clemente e il vice parroco don Angelo di Tullo
per la loro ospitalità e generosità, suor
Marcella Antonelli e suor Jovie Salino per la
loro accoglienza e il Comune di Rodi che
patrocina il Festival”.
Tutti gli eventi sono a ingresso libero, fino ad esaurimento posti, e avranno luo-
go alle 21.30, con ingresso alle 21.
N. 42 del 09-07-2021 W
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Il 9, 10, e 11 luglio gazebo per la firma anche a Foggia

Marco Cappato, tesoriere dell’associazione Luca Coscioni, ha tenuto nel


pomeriggio di ieri, giovedì 8 luglio, in Via Lanza, ai tavoli del Bar Wals, una
conferenza stampa per presentare il Referendum sull’Eutanasia Legale.
“Molte persone gravemente malate oggi non sono libere di scegliere fino
a che punto vivere la loro condizione. Non hanno diritto all’aiuto medico
alla morte volontaria, al suicidio assistito o ad accedere all’eutanasia come
è invece possibile in Svizzera, Belgio, Olanda, Spagna, Canada, molti Stati
degli Stati Uniti e sempre più Paesi nel mondo.
Perché nonostante una proposta di legge di iniziativa popolare depositata
nel 2013 e due richiami della Corte costituzionale, il Parlamento in tutti
questi anni non è mai riuscito a discutere di eutanasia legale. Ecco perché,
a fianco delle persone che non possono aspettare i tempi della politica e
della giustizia, abbiamo deciso di dare la parola ai cittadini con un
referendum.” https://referendum.eutanasialegale.it/
Venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 luglio anche a Foggia si potrà firmare
per il Referendum.
Questo il link youtube per vedere il video integrale della conferenza
stampa: https://youtu.be/Oq0dv55BrCg
X N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

“Matria” di Laura Marchetti


Il 12 luglio al Summer Park
“In un'Italia patriarcale c'è la necessità
della Matria. Di una nuova visione di
mondo, capace di opporsi allo stato
nazione patriarcale. Il neologismo
dell'antropologa barese Laura Marchetti si
schiera contro il padre padrone, una
società guerrafondaia e militare. Una
parola nuova per raccontare il mondo che
cambia. Un'inedita prospettiva che tenta
di scrollarsi di dosso un maschilismo cupo
e stretto. Matria è una rivoluzione
mentale, un cambio di prospettiva che
pone ognuno di noi davanti alle proprie
responsabilità all'interno di un ecosistema
fragile.

Un saggio che ribalta, capovolge, distrugge pensieri e visioni putride vecchie di


un secolo. Matria è un'alba rosa, è un invito al cambiamento, è una necessità, è
il futuro.”
N. 42 del 09-07-2021 Y
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Il 13 luglio “Comedians” di Gabriele Salvaores


Torna l'appuntamento con il cinema al
Parco in colla-borazione con Circuito
Cico-lella! Nella splendida arena di
Parcocittà arriva Come-dians, con Ale
e Franz, Chris-tian De Sica, Natalino
Balas-so, Marco Bonadei, Walter
Leonardi, Giulio Pranno e Vincenzo
Zampa.
Un film di Gabriele Salva-tores.
Appuntamento a martedì 13 luglio.
Ingresso ore 20,30. Inizio proiezione
alle ore 21. Ticket 3 euro da pagare al
botteghino.
“Basato sull'opera teatrale omonima
di Trevor Griffiths adattata da
Gabriele Salvatores, che l'aveva già
portata in scena anni fa al Teatro
dell'Elfo di Milano, Comedians è una
riflessione caleidoscopica sul valore
della comicità, che può essere provocazione o semplice intrattenimento,
medicina o solletico, coraggio o compiacenza.”
Z N. 42 del 09-07-2021
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────

Andiamo a leggere in Consiglio


2° appuntamento il 9 luglio

Venerdì 9 luglio, dalle 18, Teca del Mediterraneo, Biblioteca del Consiglio re-
gionale della Puglia, organizza il secondo appuntamento di lettura ad alta voce
rivolto alle bambine e ai bambini, “Andiamo a leggere in Consiglio”, con tema
“In famiglia”.
A seconda delle condizioni meteorologiche, l’evento si svolgerà sul piazzale
esterno o nella sala climatizzata interna del palazzo del Consiglio Regionale, via
Gentile, 52, a Bari.
L’iniziativa si inserisce nel percorso “Libri per i parchi”, in occasione di Estate
Leggerà che, insieme a Bari Social Summer, prevede un cartellone, da giugno a
settembre, di oltre cento eventi gratuiti per bambini, adolescenti, adulti,
famiglie e anziani, promossi dall'assessorato al welfare del Comune di Bari, in
N. 42 del 09-07-2021 8
────── Periodico di attualità culturali , storia, arte, dialettologia e tradizioni popolari ──────
collaborazione con i servizi del welfare
cittadino e la rete Bari Social Book.
Obiettivo della manifestazione è
l’inclusione e la promozione sociale, la
partecipazione, la solidarietà e la
cittadinanza attiva, offrendo ai e alle
baresi di ogni età occasioni per vivere,
insieme, un’estate “leggera” e serena
dopo un anno particolarmente impe-
gnativo. Teca del Mediterraneo, Biblio-
teca del Consiglio regionale della Puglia, partecipa a Estate Leggerà
organizzando incontri settimanali di lettura ad alta voce rivolti ai bambini e
agli anziani, durante i quali saranno approfonditi argomenti diversi.
L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività culturali di Teca, che realizza
progetti ed eventi a favore della promozione della lettura, attività destinate
tutti i cittadini. Attraverso i propri servizi si impegna ad accrescere il benessere
sociale e a migliorare le abilità e le capacità delle persone, facilitando l’accesso
alla cultura, ai documenti e alle informazioni. Sostiene, inoltre, la formazione
continua nel rispetto delle diversità culturali.
Ingresso gratuito su prenotazione. Per fissarla e per chiedere informazioni:
telefonare allo 080.5402770 o scrivere a biblioteca@consiglio.puglia.it
Tutte le attività si svolgeranno nel pieno rispetto dei protocolli anti COVID,
obbligatorio l'uso della mascherina e il distanziamento.
Estate Leggerà e Bari Social Summer sono entrambi coordinati dalla Biblioteca
dei Ragazzi(e) di Bari.
Bari Social Summer
Un ampio programma di iniziative realizzate in collaborazione con i Centri
Servizi per le Famiglie e la rete dei servizi di welfare cittadino, il Centro Anti-
violenza comunale, la Casa delle Culture.
Estate Leggerà
Programma di attività ed eventi, con un cartellone suddiviso in più percorsi:
“Libri sulle onde” comprende veleggiate e letture sulla Biblio-barca;
“Libri tra le case” con letture ad alta nei vicoli dei quartieri della città;
“Libri nei tramonti” con reading, incontri e presentazioni sul far della sera;
“Libri per i parchi” con letture in CAA (Comunicazione aumentativa alterna-
tiva), spettacolarizzazioni teatrali, presentazioni di libri ed incontri con autori.
https://www.consiglio.puglia.it/-/venerd%C3%AC-9-luglio-secondo-appuntamento-
con-andiamo-a-leggere-in-consiglio-

Potrebbero piacerti anche