Sei sulla pagina 1di 19

Unità

Il presente 1
 Strutture grammaticali
Presente indicativo
Stare con gerundio
Aggettivi indefiniti: ogni e
qualche
 Funzioni comunicative
Raccontare e descrivere
abitudini
Dare informazioni

Un’ora di «jogging» ogni mattina


Tutte le mattine prima dell’ora dei miei corsi io faccio un’ora di jogging, cioè mi metto la
tuta olimpionica ed esco a correre perché sento il bisogno di muovermi, perché i me-
dici me l’hanno ordinato per combattere l’ obesità che mi opprime, e
anche per sfogare un po’ i nervi . In questo posto durante la giornata
se non si va al campus, in biblioteca, o a sentire i corsi dei colleghi o al-
la caffetteria dell’università, non si sa dove andare; quindi l’unica cosa
da fare è mettersi a correre in lungo e in largo sulla collina, tra gli
aceri e i salici , come fanno molti studenti e anche molti colleghi. Ci
incrociamo sui sentieri fruscianti di foglie e qualche volta ci dicia-
mo: «Hi!», qualche volta niente perché dobbiamo risparmiare il fiato .
ITALO CALVINO
Anche questo è un vantaggio del correre rispetto agli altri sport: ognu-
no va per conto suo e non ha da rendere conto agli altri .
Nato a Santiago de Las Vegas, vicino
all’Avana (Cuba), nel 1923 da genitori Italo Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore,
italiani, Italo Calvino è però sempre vis- Torino, Einaudi, 1979
suto in Italia. Dopo studi regolari e lau-
rea in lettere, si è dato giovanissimo al-
l’attività letteraria: del 1947 è il suo pri-
mo romanzo, Il sentiero dei nidi di ra- tuta olimpionica l’indumento che si indossa per fare sport (ginnasti-
gno. Seguono Ultimo viene il corvo,
Il visconte dimezzato, Il barone rampan-
ca), per correre
te, Il cavaliere inesistente, I Racconti. obesità eccessivo aumento del peso corporeo
Nel 1979, dopo sei anni di silenzio,
pubblica Se una notte d’inverno un sfogare i nervi scaricare la tensione nervosa
viaggiatore, il suo lavoro più sperimen-
tale. L’autore costruisce in queste pagi-
acero albero d’alto fusto
ne una struttura complessa e raffinata: salice albero che si trova in luoghi umidi e lungo i corsi d’acqua
gioca con il lettore e lo trascina in dieci
storie diverse, che si interrompono ad incrociarsi incontrarsi provenendo da direzioni diverse
@ ogni capitolo.
fruscìo (da frusciare) rumore lieve e prolungato prodotto da cose
leggere (es.: il fruscìo delle foglie, di un vestito di seta)
http://www.italica.rai.it/argomenti/grandi_narratori_900/
nella pagina dedicata a Italo Calvino, oltre alla biografia e alle schede fiato respiro
dedicate ad alcune opere, la registrazione di una intervista televisiva. rendere conto a qualcuno dare spiegazioni a qualcuno

8
Il presente

Al lavoro!
1. Scegli la risposta giusta: sport ..................................................................................................................
shopping ........................................................................................................
Dove lavora il protagonista del brano? presto ...............................................................................................................
a in un bar
tardi ....................................................................................................................
b all’università
c in una biblioteca 4. Scrivi, con l’aiuto del DIZIONARIO, il significato del-
le seguenti espressioni:
Che lavoro fa esattamente?
a l’insegnante
vivere per conto proprio .............................................
b il medico
c il bibliotecario correre in lungo e in largo ........................................
non rendersi conto ........................................................
Quando fa jogging?
a tutte le sere chiedere il conto ..............................................................
b solo qualche volta non fiatare ............................................................................
c tutte le mattine
5. Inserisci in ogni frase il verbo adatto, scegliendolo
Perché? tra questi qui elencati:
a sente il bisogno di muoversi
b per stare all’aria aperta presenta vive dicono facciamo vengo
c per stare insieme agli altri gira .

Chi va a correre? a Non sono qui per me, ............. per conto di Marisa.
a studenti e professori b No, Elisa non abita più qui, ormai ......................................
b compagni di squadra
per conto suo.
c gli impiegati dell’università c Attento a te! Domani ................................................. i conti!
Perché il protagonista preferisce fare jogging piutto- d Non si ........................................ belle cose sul tuo conto!
sto che altri sport? e .................................................. in lungo e in largo, ma non
a è uno sport di squadra ha ancora trovato quello che cerca.
b può chiacchierare con i suoi amici mentre corre f Quando il cameriere arriva mi ............................................
c in questo sport ognuno va per conto suo un conto astronomico.

2. Dopo aver riletto attentamente il testo presenta-


to e averne individuato l’argomento descrivi con C OME si D I C E
poche parole:
– la personalità del protagonista Ho corso tanto!
– l’ambiente in cui vive Sono senza fiato!
Si dicono certe
3. Scrivi delle frasi con il verbo fare seguito dalle cose sul tuo conto!
seguenti parole:
Oggi pago io!
ginnastica colazione sport shopping Metti tutto sul mio conto.
presto tardi .
Non sono qui per me, sono qui
Esempio: per conto di Francesco.
fare jogging ➞ faccio jogging ogni mattina
al parco.
Amico mio, così non va.
Domani facciamo i conti!
ginnastica .....................................................................................................
colazione ........................................................................................................

9
Unità 1
6. Completa il testo con i verbi mancanti (con il
soggetto alla terza persona singolare): Occhio… agli aggettivi indefiniti:
Tutte le mattine prima dell’ora dei suoi corsi .......................
ogni e qualche
......................................................................... un’ora di jogging, cioè
si ........................................................................ la tuta olimpionica giorno Tutti i giorni
ed .................................................................................... a correre per- Ogni o
ché ............................................................................ il bisogno di volta Tutte le volte
muoversi, perché i medici gliel’hanno ordinato per
combattere l’obesità che l’............................................................ e giorno Alcuni giorni
anche per sfogare un po’ i nervi. In questo posto du- Qualche o
volta Alcune volte
rante la giornata se non si ...................................... al campus,
in biblioteca, o a sentire i corsi dei colleghi o alla caf-
fetteria dell’università non si ................................................ do-
ve andare.
Quindi l’unica cosa da fare .................................................. met- SAI CHE COS’È… il presente indicativo?
tersi a correre in lungo e in largo sulla collina, tra gli
aceri e i salici come ................................................................ molti Il presente indicativo è il tempo della contempora-
studenti e anche molti colleghi. Si ..................................... sui neità fra il momento dell’azione, del fatto o della si-
sentieri fruscianti di foglie e qualche volta tuazione che esso esprime e il momento in cui si par-
si ....................................................... «Hi!», qualche volta niente la. Infatti il testo presentato a pag. 8 si riferisce alle
perché .......................................................... risparmiare il fiato. abitudini sportive del protagonista che durano anco-
Anche questo ......................................................................... un van- ra nel momento in cui egli racconta.
taggio del correre rispetto agli altri sport: ognu-
no ........................................................................ per conto suo e non Questo presente può essere definito abituale o ite-
.................................................................................. da rendere conto rativo ed è usato sia per raccontare azioni o fatti che
agli altri. si succedono nel tempo con la stessa frequenza e ri-
petitività, sia per esprimere una consuetudine pre-
7. Racconta una tua piacevole abitudine di un qual- sente (che si riferisce anche al passato e probabil-
siasi momento della giornata (nel tempo pre- mente al futuro). Esempio:
sente):
La domenica ➔ .............................................................................
«Un po’ di vino? – No, grazie. Non bevo».
Ogni mattina ➔ ............................................................................. (Non ho mai bevuto vino
e quasi certamente non ne berrò in futuro)

Ogni sera ➔ .............................................................................

Tutti i giorni ➔ ............................................................................. Il tempo presente, in questo uso, può quindi esprime-
8. Completa: re delle verità generali. Esempio:

Di solito .......................................................................... . Mi piace


molto .................................................., .................................................., «Gli italiani bevono troppo caffè»
perché .................................................................................... . Se non
«Ai golosi piacciono i dolci»
vado .................................................. allora ................................................ .
Qualche volta ................................................................................. e «Fumare è dannoso per la salute».
perciò .................................................................................... . Normal-
mente succede che ................................................................. e co-
sì ............................................. .
Ogni volta che .............................................................................. torno
a casa contento.

10
Il presente

TEST E tu, che tipo di atleta sei?


Rispondi sinceramente alle domande, poi controlla se il profilo ti si addice.

1. Hai appena fatto una bella faticata, che cosa 9. Nel tempo libero preferisci:
provi? a leggere un libro
a stanchezza b stare all’aria aperta
b soddisfazione c praticare uno sport
c molto appetito
10. La tuta da ginnastica è:
2. Che cosa significa per te una vittoria? a un abbigliamento adatto a fare sport
a un’emozione forte b un vestito poco elegante
b un fatto normale c un indumento comodo per stare in relax
c nulla di importante
11. Vuoi raggiungere il tuo obiettivo, quindi:
3. Che animale preferisci? a ti impegni molto
a giaguaro b fai delle rinunce
b elefante c hai pazienza
c tartaruga

4. Che cosa è per te la montagna?


a un ambiente da scoprire
b una vetta da scalare
c un panorama da fotografare Adesso somma i punteggi associati alle tue risposte
e, sulla base del punteggio complessivo ottenuto,
5. Di che cosa potresti fare a meno? leggi il profilo corrispondente
a mangiare una pizza
b giocare con gli amici 1 a=1 b=3 c=2 7 a=1 b=3 c=2
c guardare la TV 2 a=3 b=1 c=2 8 a=2 b=3 c=1
6. Che cosa pensi dei tuoi avversari? 3 a=3 b=2 c=1 9 a=1 b=2 c=3

a
4 a=2 b=3 c=1 10 a=3 b=2 c=1
non mi interessano
b sono troppo forti per me 5 a=2 b=1 c=3 11 a=3 b=1 c=2
c li posso battere 6 a=2 b=1 c=3

7. Che cosa fanno i ragazzi nella foto?


PROFILI
a uno sforzo inutile
b uno sport Da 11 a 18 punti
c Pantofole e divano. Sei il classico tipo tutto riposo e tran-
mettono alla prova le loro forze quillità. Di faticare proprio non ne vuoi sapere e lo sport ti
interessa seguirlo solo in TV, se non hai niente di meglio da
8. Un prato verde ti fa venire voglia di: fare
a camminare lungo il sentiero Da 19 a 26 punti
b Atletico/a ma senza eccessi. L’attività fisica e quella sporti-
correre liberamente va ti attirano, anche se non sono la cosa più importante del-
c stenderti a riflettere la tua giornata.
Da 27 a 33 punti
Grande atleta. Puoi dedicarti a qualsiasi sport. Complimenti!

11
Unità 1
PARRUCCHIERE CULTURA BINGO SPORT DISCOTECA
Per i servizi alla persona, La spesa delle famiglie Nel 2003 sono state Il 23 per cento della Per entrare in discoteca
come andare dal italiane per quanto riguarda vendute 870 milioni di cartelle popolazione italiana adulta gli italiani hanno speso 600
parrucchiere, gli italiani le attività ricreative e quelle per oltre un miliardo di euro, frequenta regolarmente milioni di euro, il fatturato
hanno speso 8 miliardi culturali è triplicata il giro di affari nel 2004 è la palestra, l’8,7 centri dei locali notturni
di euro nel 2004 dal 1970 salito del 23 per cento per la cura del corpo cala del 6%

Indagine Censis-Fipe. Boom del gioco d’azzardo, in crescita outlet e centri commerciali. Calano discoteche e locali.

Il tempo libero tra ristoranti e palestre


Nel 2003 spesi 114 miliardi, quaranta per mangiare fuori casa
ROMA. Altro che popolo di poeti, che coinvolge ogni anno più di 4 mi-
navigatori e santi! Gli italiani nel In tempi di consumi lioni di persone con un giro d’affari
tempo libero sembrano soprattutto di due miliardi di euro – il passo suc-
in calo e ristrettezze,
dei narcisi golosi stando alle sta- cessivo per molti è direttamente in
il settore continua a palestra. In Italia sono più di 5mila,
tistiche del Censis e Fipe (…)
produrre ricchezza frequentate regolarmente dal 23
Bravi come nessuno ad assaporare
il buon cibo, il vino d’annata e a cer- per cento degli italiani adulti men-
care la qualità della vita tra lucidi tre l’8,7 per cento della popolazione
bicipiti e caccia del benessere di Frequentati dal 23% si reca in centri per la cura del cor-
corpo e spirito. Pronti a spendere degli italiani gli oltre po come i 7600 centri estetici: per
114 miliardi di euro all’anno per il cinquemila centri un totale di 18 miliardi di appassio-
tempo libero, di cui 40 miliardi in per il fitness nati e 10 miliardi di fatturato .
cibarie al ristorante e bar e altri 10
a sudare in palestra o nei centri narciso persona innamorata di sé
estetici cercando di smaltire i
bicipite muscolo del braccio o della coscia
chili guadagnati.
Con una netta propensione al smaltire (i chili) eliminare gradualmente
gioco d’azzardo, sempre più affa- propensione disposizione, inclinazione naturale, attitudine, talento
scinati dagli outlet e dai centri fatturato l’insieme delle fatture emesse da un’azienda, quindi della mer-
commerciali, vere e nuove catte- ce venduta in un anno
drali del consumo, ma con qualche
enoturismo turismo legato al vino
rinuncia sul fronte delle notti pas-
sate in discoteca.
In tempi di crisi, consumi in calo e Osserva attentamente il fatturato del tempo libero in Italia.
ristrettezze, l’economia del tempo Quanto fattura il tempo libero Fonte: Elaborazione Censis-Fipe
libero sembra essere il settore che
Consumi alimentari fuori casa 40 miliardi
ancora regge e produce ricchezza e
lavoro (…). Palestre e centri di cura del corpo 10 miliardi
Quei 114 miliardi di euro impiegati Enoturismo 2 miliardi
nel tempo libero disegnano le pre- Bingo 1,5 miliardi
ferenze di una nazione che ha de- Locali notturni 1,4 miliardi
stinato 50 miliardi di euro in viaggi
la Repubblica, 5 luglio 2005

Stabilimenti balneari 1,2 miliardi


e turismo, altri 44 per soggiorni in
Factory Outlet Center 656 milioni
alberghi e ristoranti e 20 per le atti-
vità ricreative, culturali e sportive. Casinò 557 milioni
E se la passione per il cibo e la vo- Terme 317 milioni
glia di stare assieme si sposa con la Parchi divertimento 300 milioni
curiosità, la scoperta delle cucine Circuito del golf 100 milioni
etniche e il turismo legato al vino – Totale 58.030.000.000
12
Il presente

Al lavoro!
9. Dopo aver letto attentamente l’articolo, rispondi 11. Dopo aver riletto attentamente l’articolo:
alle seguenti domande:
Scrivi che cosa preferiscono fare gli italiani nel tem-
Che cosa fanno gli italiani dopo il lavoro? po libero .........................................................................................................
................................................................................................................. ................................................................................................................................
Descrivi con qualche aggettivo come appaiono gli
.................................................................................................................
italiani nella descrizione della giornalista ............................
................................................................................................................................
Come cercano di tenersi in forma? 12. Scrivi delle frasi compiute in relazione alle voci
................................................................................................................. illustrate nella tabella della pagina a fronte.

................................................................................................................. Esempio:
per il tempo libero gli italiani spendono circa
114 miliardi di euro
Dove preferiscono fare shopping?
................................................................................................................. per mangiare fuori casa (ristorante, bar e altro) ............
................................................................................................................. ................................................................................................................................
per la cura del corpo e lo sport ....................................................
................................................................................................................................
Quanto spendono per viaggi e turismo? per il turismo legato al vino (enoturismo) ............................
................................................................................................................................
................................................................................................................. per il bingo ...................................................................................................
................................................................................................................. ................................................................................................................................
per il gioco d’azzardo ...........................................................................
................................................................................................................................
Secondo le statistiche gli italiani frequentano meno di- per discoteche e locali notturni ...................................................
scoteche e locali notturni. Dove preferiscono andare? ................................................................................................................................
per fare shopping in outlet e centri commerciali ..........
................................................................................................................. ................................................................................................................................
................................................................................................................. per centri benessere e termali .....................................................
................................................................................................................................
per i parchi divertimento ...................................................................
Perché l’economia del tempo libero produce ricchezza? ................................................................................................................................

................................................................................................................. 13. Immagina di essere un giornalista e scrivi un


breve articolo (non più di 120 parole) per com-
.................................................................................................................
mentare i risultati di un’indagine sul tempo libe-
ro nel tuo Paese.
10. Scrivi, con l’aiuto del DIZIONARIO, il significato del-
le seguenti espressioni: ................................................................................................................................
................................................................................................................................
altro che popolo di poeti, navigatori e santi! ................................................................................................................................
......................................................................................................... ................................................................................................................................
cattedrali del consumo ............................................... ................................................................................................................................
......................................................................................................... ................................................................................................................................
tempi di ristrettezze ....................................................... ................................................................................................................................
......................................................................................................... ................................................................................................................................
................................................................................................................................
13
Unità 1
IL PRESENTE INDICATIVO
Il presente indicativo può indicare fatti sempre veri. Esempio:

«La Terra gira intorno al Sole»; «Tutti dobbiamo morire».

In questo caso esso è veramente senza tempo, cioè atemporale, perché qualifica fatti e situazioni perennemen-
te validi, come succede nei proverbi, nelle sentenze e negli aneddoti. Esempio:

«Chi dorme non piglia pesci»; «La legge è uguale per tutti».

Il presente storico (o narrativo) può sostituire il tempo passato nella narrazione dei fatti storici e nelle favole.
Esempio:
«Dante nasce a Firenze nel 1265»
«Un giorno una volpe incontra un lupo e…».

Si usa anche quando si vuole raccontare un fatto accaduto nel passato per farlo rivivere nel presente, per render-
lo più attuale e quindi più interessante agli occhi di chi ascolta o legge. Esempio:

«Un giorno torna all’accampamento Duca: era stato via con i suoi tre
cognati per una delle loro spedizioni misteriose».
(Calvino, Il sentiero dei nidi di ragno)

Questo uso, oltre che essere frequente nel parlato

«Finalmente ieri sera ho rivisto Antonio e sai cos’è successo?


Lui mi guarda in modo strano e poi fa finta di non riconoscermi».

è tipico delle cronache giornalistiche, come dimostrano questi articoli di giornale:

Nuovo Sacher, dopo l’esibizione a sorpresa del regista romano. “Il film in sala sino al 3 dicembre”

Moretti canta e l’orchestra resta


Prorogata la proiezione con concerto della band di Piazza Vittorio
Alla fine ha cantato. A furor di popolo. Dopo giorni di insistenza e fughe dall’uscita di sicurezza, mer-
coledì sera Nanni Moretti è salito sul palco del Nuovo Sacher e (…) ha intonato Insieme a te non ci
sto più, colonna sonora di Bianca e La stanza del figlio. la Repubblica, 1° dicembre 2006

CRONACA
NAPOLI (…) Ore 20, via degli in- passamontagna e le pistole in pu-
Ladri namorati a Giugliano in Campa-
nia, grosso centro dell’interland
gno: “ Dacci tutto quello che hai”.
E D. V., terrorizzato, ubbidisce.
Prende i mille euro in contanti
in tabaccheria, napoletano. La tabaccheria sta
per chiudere, all’interno c’è il dell’incasso e li consegna ai mal-
commesso, il trentacinquenne C. viventi.
ucciso un cliente D. V.: all’improvviso piombano
la Repubblica, 24 novembre 2006
all’interno tre persone. Hanno i

14
Il presente

Il presente indicativo può sostituire il tempo futuro (presente profuturo) quando si riferisce:

a) ad un’azione imminente (vicina nel tempo). Esempio:

«Domani facciamo festa!»


«Siediti – diceva frattanto Alberto – vengo subito» (Bassani, Il giardino dei Finzi-Contini)

b) a fatti che devono necessariamente accadere. Esempio:

«Ah già! Domani è domenica»; «Fra un mese è Natale».

c) ad azioni e fatti che, pur lontani nel tempo e nello spazio, colui che parla o scrive ha già realizzato nelle sue
intenzioni. Esempio:

«Un giorno o l’altro me ne vado!»; «Quando smetto di lavorare voglio girare il mondo»
«Giuro che prima o poi ti spacco il muso!».

Osserva i vari usi del presente indicativo:

PRESENTE ABITUALE

Ristorante, palestra e viaggi. Ecco i passatempi degli italiani


SAINT VINCENT – A tavola o sulla cyclette. Tra un piatto di spaghetti o ad un corso di aerobica. Ma anche in gi-
ro per il mondo. È soprattutto così che gli italiani preferiscono trascorrere il loro tempo libero.

www.Repubblica.it, 4 luglio 2005

PRESENTE ATEMPORALE

Chi la fa l’aspetti Il lupo perde il pelo ma non il vizio

PRESENTE NARRATIVO
Si ferma per un panino e non si avvede che la donna scende dall’auto

Dimentica la moglie per 500 km


La perde a Roma-Orte, se ne accorge a Cantù
15
Unità 1
PRESENTE PROFUTURO
Cronache

Il racconto dell’attrice a una rivista iberica: “Nozze entro la fine di dicembre”

INSIEME

Gina Lollobrigida, 79 anni, e il compagno Javier Rigau,


45, imprenditore spagnolo, durante un ballo
a Montecarlo nel 2005. La coppia si sposerà
entro l’anno. Per l’attrice sarà il secondo matrimonio.

La Lollobrigida: «Mi sposo»


Lui ha 34 anni meno di lei
È spagnolo. «Stiamo insieme (in segreto) dall’84».
Corriere della Sera, 19 ottobre 2006

PRESENTE NARRATIVO

Caccia a Bisio, la RAI offre 4 milioni di euro


ROMA. Quattro milioni di euro l’anno per convin- di Rai Uno ha confermato il suo interesse per Bi-
cere Claudio Bisio a Sanremo (…) Ieri il direttore sio, invitando a casa sua il manager dell’attore.
la Repubblica, 24 maggio 2005

PRESENTE STORICO
Una canzone lunga un secolo. Le mille vite di “’O sole mio”
La canzone nasce nel 1898. Iuri Gagarin, il primo uomo nello spazio,
il 12 aprile 1961, nei 90 minuti in orbita, canta a squarciagola “’O sole mio” nel microfono.
la Repubblica, 27 ottobre 2006

16
Il presente

PRESENTE PRO FUTURO la Repubblica, 1° dicembre 2006

SPETTACOLI
ELEVISIONE

Il 12 dicembre debutta al regio di Torino l’opera con i recitativi (in italiano)


preparati dallo scrittore. Che ci spiega il perché

A t t enz i one !
Il presente indicativo può esprimere un’azione continuativa in cui indica una consuetudine che sussiste.
Esempio:

«Che lavoro fa Antonio? – Insegna all’università»; «Luisa legge molto».

Può indicare anche un’azione continuativa progressiva che si svolge nel momento in cui si parla. Esempio:

«Che cosa fai in questo momento? – Ascolto (= sto ascoltando) la musica».

In questo caso, nella lingua italiana, è possibile, ma non necessario, usare la forma perifrastica stare + gerundio.
Colui che parla o scrive preferisce ricorrere a questa forma quando vuole indicare che l’azione è in pieno svolgi-
mento (non è ancora compiuta). Esempio:

«Ciao Luisa! Che cosa stai facendo? – Sto scrivendo una lettera»
«Dove vai? – Sto andando a casa»
«Sta’ zitto! Non voglio essere disturbato mentre sto parlando!».

Occhio… al presente quando indica un’azione iniziata nel passato (recente o lontano) che dura ancora oggi.
Nelle seguenti frasi l’uso del presente è d’obbligo:
Ti aspetto mezz’ora
Fumo da vent’anni
Conosco Antonella due anni

Le stesse frasi assumono un’enfasi maggiore nella seguente costruzione:

È mezz’ora aspetto!
vent’anni che fumo!
Sono
sei mesi studiamo l’italiano

17
Unità 1
Prodotti di qualità a Tutto cominciò con gli
basso prezzo, da oggi aerei, ora già si parla
a Roma la prima fiera di economia del futuro

COMPAGNIE AEREE TUTTO PER LA CASA

Tutto è iniziato
con i vettori aerei:
si calcola che 1 volo su 8
sia low cost, nel 2010
Auto, vestiti, mobili e hotel Nel 2005 Ikea Italia
ha fatturato 1,1 miliardi
di euro (+ 24,3%).
Il nostro paese
si arriverà a 1 su 4.
Passeggeri quintuplicati
in 5 anni.
ecco la spesa formato low cost rappresenta per il colosso
svedese il 5,5% del totale
delle vendite.
ROMA (…) L’industria dei costi euro, ma sui dati bisogna ancora
bassi ne ha fatti di progressi da mettere un bollo ufficiale. Da og-
quando uscirono le prime linee gi fino a domenica proprio questo
aeree in cui nessuno ci credeva: vuole fare la prima fiera del low
poche lire (allora agli inizi dei No- cost organizzata a Roma (…) Ri-
SCARPE DA GINNASTICA vanta) per un viaggio a Londra o spetto a prima non è più tanto la AUTOMOBILI
Madrid. Ora la Ryanair la prende griffe a convincere all’acquisto,
La star La Renault ha lanciato
della pallacanestro Usa anche Tony Blair per le sue tra- ma un prodotto di qualità a prez- la prima utilitaria low cost,
Stephen Marbury sferte ufficiali, altro che ripiego zi giusti. Da comprare dove e la Dacia Logan, a meno
ha lanciato la sneaker per studenti squattrinati . Il quando è meglio(…) i viaggi sono di 8 mila euro.
Starbury One ad appena Arrivano anche i Suv Jeep
14,98 dollari. fatto è che in appena dieci anni solo l’inizio della storia, il seguito e Dodge Skoda.
pagare meno non significa avere sono automobili, assicurazioni,
meno, ma servizi e oggetti di cre- scarpe, parquet, articoli per neo-
scente qualità. Ikea lo spiega be- nati e pure l’abito e nozze com-
ne: buon design per le masse. Ma- prese. Un albergo al centro di
gari case tutte uguali, però gra- Londra come l’Hoxton a una ster-
ziose e senza fare mutui.(…) In lina e le sneaker delle star (Star-
VESTITI DA SPOSA Italia funziona, si calcola un giro bury one) a 15 dollari. (…) HOTEL
d’affari attorno ai 70 miliardi di la Repubblica, 23 novembre 2006
Banchetto, bomboniere, Da settembre a Londra
partecipazioni, abito il centrale hotel Hoxton
bianco, magari da H&M: ripiego soluzione, rimedio di emergenza di solito inadeguato offre camere singole
attraverso internet e doppie a una sterlina
è possibile organizzare squattrinato senza un soldo, senza nessuna risorsa finanziaria a notte, l’equivalente
nozze a basso costo. di 1,50 euro.
griffe (nel linguaggio della moda) firma o marchio di uno stilista

Al lavoro!
14. Leggi di nuovo l’articolo e scrivi:
il significato dell’espressione low cost in italiano .............................................................................................................................................................
quali prodotti gli italiani comprano low cost .........................................................................................................................................................................
che cosa vuole fare la prima fiera del low cost organizzata a Roma ..............................................................................................................
...........................................................................................................................................................................................................................................................................

18
Il presente

15. Collegando le parole dei due elenchi, scrivi delle frasi riferite al testo letto:
Il «consumatore intelligente», tipico del low cost nozze a basso costo
È possibile organizzare attraverso Internet nasce con i viaggi aerei
Si vuole mettere un bollo ufficiale compra prodotti di qualità a prezzi giusti
L’industria dei costi bassi è stata una delle prime compagnie aeree
a volare low cost
La compagnia Ryanair su un giro d’affari di 70 miliardi di euro

16. Completa il seguente testo con il presente indicativo dei verbi dati in ordine sparso:
volare offrire vendere aprire parlare servire vendere .

Da oggi si ................................ a Roma la prima fiera del low cost. Gli italiani ................................ low cost già da molto tempo.
Alcuni, specialmente studenti, hanno cominciato a comprare biglietti aerei a prezzi stracciati più di dieci anni fa ed
ora si ................................ di economia del futuro. La Ryanair ................................ biglietti a basso costo dagli anni Novanta, la
ditta svedese Ikea sono diversi anni che ................................ mobili e tutto quello che ................................ per la casa a prezzi
imbattibili e quest’anno, dal mese di settembre, l’hotel Hoxton di Londra ................................ camere singole e doppie a
1,50 euro al giorno.

Facciamo quattro chiacchiere?

– Hai mai viaggiato low cost? (Abitualmente? Qualche volta?)


– Se non lo hai mai fatto, ti piacerebbe farlo? (No, perché… Sì, perché…)
– Che cosa hai comprato o ti piacerebbe comprare low cost?
– Dai più importanza alla griffe o alla qualità?
– Sei un «consumatore intelligente»? (Sì, perché… No, perché…

17. Trasforma le frasi secondo gli esempi:

Abbiamo cominciato a volare low cost


quindici anni fa
1
Esempio 1
Voliamo low cost da quindici anni

La famosa attrice italiana e il suo fidanzato


si sono conosciuti ventidue anni fa 1
Esempio 2
La famosa attrice italiana e il suo fidanzato
si conoscono da ventidue anni

Ha smesso di fumare cinque mesi fa ....................................................................................................................


....................................................................................................................
Ho smesso di bere vino un anno fa ....................................................................................................................
....................................................................................................................
Abbiamo cominciato a studiare la lingua italiana sei mesi fa ....................................................................................................................
....................................................................................................................
Hanno smesso di lavorare tanto tempo fa ....................................................................................................................
....................................................................................................................
Hai cominciato a lavorare qui dieci anni fa ....................................................................................................................
....................................................................................................................

19
Unità 1
18. Trasforma le frasi seguenti secondo l’esempio:

È un’ora che ti aspetto


1 Ti aspetto da un’ora

Sono anni che te lo dico! ..........................................................................................................................................


Sono due ore che siamo qui! ..........................................................................................................................................
È un giorno che non mangiamo! ..........................................................................................................................................
Sono due settimane che non mi telefonate! ..........................................................................................................................................
È un secolo che aspetto questa occasione! ..........................................................................................................................................

19. Completa con le preposizioni semplici e articolate:


L’attrice Gina Lollobrigida entra ................................ club ................................ donne “anta” che hanno baby fidanzati.
Oggi le donne si mantengono bene, c’è il culto ................................ corpo, ................................ 40 anni sono ................................ pie-
na forma, sono ancora ................................ pieno ................................ bellezza.
Il baby marito più famoso ................................ mondo è Aston Kutcher, 28 anni, sposato ................................ l’attrice Demi Moo-
re, 43, e altre attrici, anche italiane, stanno ................................ uomini più giovani.
Gina Lollobrigida fa ................................ serio. E si sposa. La sua relazione ................................ l’imprenditore iberico dura
................................ ventidue anni, come lei stessa ha rivelato .............. intervista riportata .................. rivista spagnola Hola!

20. Completa il seguente dialogo:


Antonio: Ciao Giorgio, come stai?
Giorgio: ............................................................................, ............................................................................?
Antonio: Anch’io sto bene, grazie. Dove stai andando?
Giorgio: ............................................................................, ............................................................................?
Antonio: Mi piacerebbe molto venire con te a fare una passeggiata, ma gli esami sono vicini e devo anda-
re in biblioteca a studiare. Perché non ci vediamo la prossima settimana?
Giorgio: ............................................................................, ............................................................................?
Antonio: Bene! Sono proprio contento. Accetto l’invito con molto piacere. Non conosco la tua casa in cam-
pagna. Dove si trova? È molto lontana?
Giorgio: ...........................................................................................................................................................................................................................................
Antonio: Allora è abbastanza vicina. Sono solo venti minuti di macchina da qui. Non è difficile arrivarci.
Giorgio: ..........................................................................., ............................................................................?
Antonio: Eh sì! Finalmente ho una macchina. È una macchina di seconda mano, ma va benissimo.
Giorgio: ............................................................................, ............................................................................?
Antonio: D’accordo. Facciamo giovedì sera alle otto. Ti porto qualcosa di buono per cena. Preferisci del
buon vino o un dolce?
Giorgio: ............................................................................, ............................................................................
Antonio: Va bene. Allora ci penso io! A presto… e grazie!
Giorgio: ...........................................................................................................................................................................................................................................

20
Sin

le
ca
e si i
grammat

t
Presente indicativo
-are -ere -ire -ire
(io) am-o tem-o part-o fin-isco
(tu) am-i tem-i part-i fin-isci
(lui/lei/Lei) am-a tem-e part-e fin-isce
(noi) am-iamo tem-iamo part-iamo fin-iamo
(voi) am-ate tem-ete part-ite fin-ite
(loro) am-ano tem-ono part-ono fin-iscono

Essere Avere
(io) sono (io) ho
(tu) sei (tu) hai
(lui/lei/Lei) è (lui/lei/Lei) ha
(noi) siamo (noi) abbiamo
(voi) siete (voi) avete
(loro) sono (loro) hanno

I verbi che finiscono in -care e -gare per mantenere le consonanti velari /k/ e /g/ hanno bisogno di una h da-
vanti ad -e ed -i.

dimenti-care ➞ dimentichiamo (dimenticheremo)


pa-gare ➞ paghi (pagherai)

I verbi che finiscono in -ciare e -giare perdono la i davanti alla desinenza che comincia per i ed e.

comin-ciare ➞ cominci, cominciamo (comincerò)


man-giare ➞ mangiamo (mangeremo)

I verbi che hanno nel tema (o radice) il dittongo uo lo conservano in sillaba tonica (accentata).

suonare ➞ io suòno
muovere ➞ io muòvo

Lo semplificano in o quando l’accento si sposta sulla desinenza e la sillaba diventa atona (senza accento).

suonare ➞ soniamo
muovere ➞ movete

21
Unità 1
Nel verbo sedere, che ha l’accento sulla desinenza (sedére), quando l’accento si sposta sulla radice, la prima e
diventa tonica e si forma il dittongo ie.

mi siedo, ti siedi, si siede, si siedono


ma ci sediamo, vi sedete

I verbi che finiscono in -gnare e -gnere conservano la i della desinenza -iamo.

ba-gnare ➞ bagniamo
inse-gnare ➞ insegniamo
spe-gnere ➞ spegniamo

I verbi in -gliere (come togliere, cogliere, scegliere, sciogliere, ecc.) perdono il suono palatale della desinenza
dell’infinito nella 1ª persona singolare e nella 3ª plurale del presente indicativo per assumere quello gutturale.

sce-gliere ➞ io scelgo, loro scelgono


ma tu scegli, lui sceglie, noi scegliamo, voi scegliete

Alcuni verbi in -cere, nella 1ª persona singolare e nella 3ª plurale, inseriscono la i fra la radice e la desinenza.

cuo-cere ➞ cuocio, cuociono e così anche i verbi


pia-cere ➞ piaccio, piacciono
ta-cere ➞ taccio, tacciono

I verbi in -urre (come tradurre, condurre ecc.) non sono regolari: il presente indicativo di quelli che terminano in
-urre è:

tradurre ➞ traduco, traduci, traduce, traduciamo, traducete, traducono

di quelli che terminano in -orre (come porre, imporre, supporre ecc.) è:

porre ➞ pongo, poni, pone, poniamo, ponete, pongono

di quelli che terminano in -arre (come trarre, contrarre, attrarre, distrarre ecc.) è:

trarre ➞ traggo, trai, trae, traiamo, traete, traggono

22
Il presente • Sintesi grammaticale

Forme irregolari
Potere Volere Dovere
(io) posso voglio devo (debbo)
(tu) puoi vuoi devi
(lui/lei/Lei) può vuole deve
(noi) possiamo vogliamo dobbiamo
(voi) potete volete dovete
(loro) possono vogliono devono (debbono)

Andare Stare Dare Fare


(io) vado sto do faccio
(tu) vai stai dai fai
(lui/lei/Lei) va sta dà fa
(noi) andiamo stiamo diamo facciamo
(voi) andate state date fate
(loro) vanno stanno danno fanno

Sapere Dire Uscire Udire


(io) so dico esco odo
(tu) sai dici esci odi
(lui/lei/Lei) sa dice esce ode
(noi) sappiamo diciamo usciamo udiamo
(voi) sapete dite uscite udite
(loro) sanno dicono escono odono

Venire Tenere Salire


(io) vengo tengo salgo
(tu) vieni tieni sali
(lui/lei/Lei) viene tiene sale
(noi) veniamo teniamo saliamo
(voi) venite tenete salite
(loro) vengono tengono salgono

Valere Rimanere Morire


(io) valgo rimango muoio
(tu) vali rimani muori
(lui/lei/Lei) vale rimane muore
(noi) valiamo rimaniamo moriamo
(voi) valete rimanete morite
(loro) valgono rimangono muoiono

23
3

Dopo aver ascoltato il dialogo, completa


la seguente griglia:
personaggi professioni oggetto tempo luogo

Chi? Che cosa fa? Di che cosa Quando? Da dove?


parlano?
....................................... ....................................... ....................................... ....................................... .......................................
....................................... ....................................... ....................................... ....................................... .......................................
....................................... ....................................... ....................................... ....................................... .......................................
....................................... ....................................... ....................................... ....................................... .......................................

Completa il seguente testo:


Marco ha deciso di fare un po’ di ................................................................................. e telefona alla
palestra Klab Conti per chiedere ............................................................. . Paola, la
................................................. della palestra, gli offre molte opportunità: di frequentare corsi
mensili, ............................, semestrali o di fare un ................................................................. annuale.
La palestra si trova ........................................................... al centro storico e Marco potrà andarci
in autobus oppure ........................................................, Marco ha diritto ad una ................................. per-
ché è studente universitario e decide di .................................................................. per un mese.
Paola gli chiede di ................................................................................ una fototessera, un certificato
............................................................................... e il tesserino ........................................................................ .

P A L E S T R A

Sono disponibili ai desk Per accedere alle attività


i listini completi che prevedono
particolari condizioni per: • Certificato medico
Conti
Abbonamento a partire
• Fototessera da 84 euro al mese
• famiglie ORARIO
• over 60 DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ 9.00-22.00
• studenti fino a 23 anni SABATO 10.00-13.00
• teen agers fino a 18 anni

24
Piscina MARCELLINO
S an
Indicazioni generali dei corsi
◗ 2 foto formato tessera
◗ è obbligatorio l’uso della cuffia
◗ è vietato entrare con le scarpe negli spogliatoi
PROGRAMMA ADULTI ◗ inserimento nei corsi in qualunque momento in base alla disponibilità
Orari segreteria
◗ non sono previsti né recuperi né sospensioni
Dal lunedì al venerdì orario 10.00-21.00
Sabato orario 10.00–19.00 ◗ la direzione non risponde degli oggetti smarriti o trafugati lasciati negli spogliatoi
Via Chiantigiana 28 Firenze, tel. 055 6530000 ◗ è vietato fumare all’interno dell’impianto
Bus: 31, 32 (20 minuti dal centro storico) ACQUAGYM
Ampio parcheggio È RICHIESTO UN BUON GALLEGGIAMENTO; PROVA OBBLIGATORIA IL MARTEDÌ E IL GIOVEDÌ ORE 19:15-20:00 (SOLO PER TURNI SPECIALI)

GIORNI SOFT ENERGY STRONG


Il nostro bar è aperto dalle Lun/Mer/Ven 19:15 – 20:00
ore 10.30 alle ore 20.00 con possibilità 19:15 – 20:00
di consumare anche a pranzo gustosi panini, Mar/Gio 19:15 –10:00 21:30 – 22:15 20:00 – 20:45
20:45 – 21:30
pizzette, primi caldi e insalate
20:00 – 20:45
Lun/Mer 20:45 – 21:30
21:30 – 22:15
Lun/Ven 19:15 –10:00
COSTI
10 Lezioni 58,00 Euro
20 Lezioni 130,00 Euro (anziché 136,00 Euro)
30 Lezioni 180,00 Euro (anziché 204,00 Euro)

ACQUAGYM A INGRESSI
TESSERA A SCALARE DI 10 INGRESSI DA USUFRUIRE LIBERAMENTE NEI SEGUENTI TURNI
Lun/Mar/Mer/Gio/Ven 13:15 – 14:00 14:00 – 14:45 14:45 – 15:30
10 Lezioni 68,00 Euro + carta servizi 15 Euro validità 2007
Regole in sala attrezzi
NUOTO MASTER Stagione 2007/2008
◗ Durante l’allenamento è neces- Dal Lunedì al Sabato 12:00 – 15:00 Domenica 09:30 – 12:30
sario utilizzare un asciugamano Martedì e Giovedì 20:45 – 22:15 COSTO: 300,00 Euro + Quota Associativa

da posizionare sulle attrezzature Regolamento Gruppo Master


Per poter accedere ai Master è necessario effettuare una prova con il responsabile – È obbligatorio il certificato medico
(per motivi di igiene personale e non-agonistico – La corsia riservata è solamente la N. 2 – La tessere deve essere sempre consegnata prima dell’ingresso
in acqua.
di rispetto verso gli altri soci)
◗ L’allenamento è consentito solo
con calzature pulite e idonee (è Dopo aver osservato attentamente LAVO R O
vietato, ad es., allenarsi scalzi o il programma della Palestra Klab Conti A C O PPI
in ciabatte) gli studenti si scambiano a turno informa-
E
◗ È vietato l’uso del telefono cellula- zioni su:
re nella zona cardio-fitness e della tariffe – offerte speciali – che cosa serve per iscriversi – trasporti pubblici –
suoneria all’interno delle sale le regole da seguire in palestra – l’orario dei corsi.
◗ È obbligatorio riporre gli attrezzi
(manubri, tappetini, step, cavi- Dopo aver letto il programma della piscina San Marcellino gli studenti
gliere ecc.) al loro posto. si scambiano a turno informazioni su:
gli orari di segreteria – gli orari del bar – le regole da seguire in piscina –
le indicazioni e i costi dei vari corsi.

25
Unità
Il nome 2
 Strutture grammaticali
Chicand Il nome
Formazione del femminile
Formazione del plurale
Plurali irregolari
 Funzioni comunicative

chocolate Raccontare, comprendere e


dare istruzioni
Conoscete qualcuno a cui non piaccia il cioccolato?
Impossibile, è una passione universale. Per venire
IL CIOCCOLATO È DI MODA: FESTIVAL, incontro ai desideri dei suoi innumerevoli fan na-
MOSTRE, MANIFESTAZIONI, scono ovunque scuole dedicate all’arte cioccolatiera
e iniziative in onore del cibo degli dei. Come Euro-
SCUOLE DI CUCINA, LIBRI E ROMANZI chocolate, appena concluso a Perugia, o il Festival
È SEMPRE PIÙ CIOCCOLATOMANIA, NERO, del Cioccolato a Serravalle, o la fontana di cioccola-
BIANCO, AL LATTE, FONDENTE, to allestita a Torino. E ancora, saggi e romanzi
sull’argomento. E poi, master in cioccologia…
PURCHÉ SIA CIOCCOLATO
CHE VOGLIA! IMPARA L’ARTE E …
FARE I CIOCCOLATINI SARÀ UN GIOCO DA RAGAZZI

Premessa: a me non piace cucinare. Ma sono una go-


losa DOC. E per i dolci sarei disposta a fare qualsiasi
cosa. Anche un master in cioccologia, a organizzarlo è
la scuola del cioccolato Perugina di Perugia che da
due anni mette a disposizione di tutti gli appassionati
della materia dei corsi. Per trovare l’aula attrezzata a
maxicucina il metodo è uno: seguire il profumo di
cioccolato. In un attimo sono dentro: mi infilo il
grembiule , accendo la piastra elettrica, tiro fuori il
mestolo e la lezione ha inizio. (…)
Seguo punto per punto le indicazioni dello chef e
non mi resta che riempire lo stampo , metterci il
ripieno, farlo raffreddare per 10 minuti e sperare di
aver fatto tutto giusto. La prova del nove è una sola,
girare lo stampo e vedere se i cioccolatini si stacca-
no. Incrocio le dita e … ce l’ho fatta! Ne restano so-
lo 4 o 5 che con un colpetto da maestro lo chef fa
staccare. Un unico rimpianto: per fare 30 cioccolati-
ni ci ho impiegato 2 ore, per mangiarli neanche mez-
z’ora! Però ne è valsa la pena: parola di esperta.

allestito preparato
grembiule indumento che si indossa sopra gli abiti
per proteggerli
Gioia, novembre 2006 mestolo arnese da cucina di legno o altro, usato per
mescolare i cibi
stampo attrezzo da cucina per contenere cibi che,
cuocendo o raffreddandosi, ne prendono la forma