Sei sulla pagina 1di 57

IMMOBILI

E BONUS
BONUS

FISCALI
2021
Guida pratica alle
agevolazioni fiscali
per interventi A
B

di rigenerazione C

del patrimonio
immobiliare

Consiglio Nazionale del Notariato

Adiconsum Confconsumatori
Adoc Federconsumatori
Adusbef Lega Consumatori Acli
Altroconsumo Movimento Consumatori
Assoutenti Movimento Difesa del Cittadino
Casa del Consumatore U.Di.Con
Cittadinanzattiva Unione Nazionale Consumatori
Torna al sommario

Introduzione 2

L’emergenza Covid ha imposto l’adozione di numerosi interventi a


sostegno dell’economia. I lunghi mesi di lockdown e una ripresa che
sembra ancora lenta hanno spinto il Governo a introdurre nuovi aiuti
economici per fronteggiare la crisi in corso, adottando anche nuove
misure per il rilancio del mercato immobiliare italiano.
Nel tentativo di districarsi tra conferme di bonus già esistenti e nuovi
strumenti di sostegno, il Consiglio Nazionale del Notariato e le Asso-
ciazioni dei consumatori hanno elaborato una nuova guida focaliz-
zata sui bonus fiscali inerenti la “casa” per orientare i cittadini in una
vera e propria “giungla” normativa.
La guida si presenta come una sintesi delle molteplici agevolazioni
fiscali relative al settore immobiliare, senza tralasciare di illustrare i
criteri per la cumulabilità dei bonus, lo sconto in fattura, la cessione
del credito, la differenza fra Bonus a regime, Bonus rafforzati e Su-
per-Bonus (110%) e con riguardo a questi ultimi tra bonus c.d. “trai-
nanti” e bonus “trainati”, e così via.
Attraverso schede sintetiche, la guida illustra i singoli bonus, metten-
do a confronto la normativa a regime e quella transitoria, indicando
le agevolazioni fiscali in vigore e le modalità per usufruirne, senza
tralasciare esempi pratici.
Questo Vademecum vuole offrire un primo orientamento che non
può però prescindere dal coinvolgimento dei professionisti tecnici
del settore per valutare la possibilità, nel caso concreto, di beneficia-
re delle varie agevolazioni fiscali.

Giugno 2021
Aggiornamento al 2 luglio 2021
Torna al sommario

Sommario 3

ISTRUZIONI PER L’USO 04


BONUS EDILIZIO 08
ECO-BONUS 11
SISMA-BONUS 19
I BENEFICIARI DEI BONUS
23
IL SUPER-BONUS - AMBITO OGGETTIVO
27
LE MODALITÀ OPERATIVE 31
IL BONUS FACCIATE 37
I BONUS “ACQUISTI” 40
LO SCONTO IN FATTURA O LA CESSIONE DEL CREDITO DI IMPOSTA
47
GLI “ALTRI” BONUS 50
REGOLARITÀ URBANISTICA 54
Torna al sommario

Istruzioni per l’uso 4

Senza presunzione di completez- Si suggerisce, per facilità di con- schio del compimento di atti
za, la presente introduzione indi- sultazione, di esaurire l’argomen- illeciti da parte di terzi (per
ca, a titolo esemplificativo, le prin- to trattato dalla prima colonna esempio, rafforzamento, sosti-
cipali agevolazioni e dovrà essere prima di passare alla lettura delle tuzione o installazione di can-
necessariamente integrata e coor- colonne successive. cellate o recinzioni murarie degli
dinata con le informazioni presen- edifici, apposizione di grate sulle
ti nelle schede tecniche che com- BONUS EDILIZIO finestre o loro sostituzione, por-
pongono l’intera Guida. Il Bonus Edilizio riguarda i seguen- te blindate o rinforzate, ecc.);
Dette schede tecniche sono strut- ti interventi: ■ gli interventi di bonifica dell’a-
turate in modo sistematico. ■ manutenzione ordinaria su parti mianto e di esecuzione di opere
Con riguardo alle schede tecniche comuni di edificio residenziale; volte ad evitare gli infortuni do-
riferite ai bonus più importanti ■ manutenzione straordinaria, mestici;
(Bonus Edilizio, Eco-Bonus e Si- restauro e risanamento conser- ■ interventi per la cablatura de-
sma-Bonus) si precisa che: vativo, ristrutturazione edilizia gli edifici e per il contenimento
effettuati su parti comuni di dell’inquinamento acustico;
la PRIMA COLONNA indica le ti-
edificio residenziale e su singole ■ interventi di sostituzione del
pologie di interventi ricompresi
unità immobiliari residenziali di gruppo elettrogeno di emer-
nel Bonus;
qualsiasi categoria catastale, an- genza esistente con generato-
la SECONDA COLONNA evidenzia che rurali, possedute o detenute ri di emergenza a gas di ultima
la disciplina a regime (senza limite e sulle loro pertinenze; generazione.
temporale) e le eventuali varianti ■ ricostruzione o ripristino
temporanee; dell’immobile danneggiato a In linea generale gli interventi
seguito di eventi calamitosi, ammessi al Bonus Edilizio, sopra
la TERZA COLONNA illustra la di-
anche non rientranti tra gli in- descritti, devono essere eseguiti
sciplina “rafforzata” (con le mag-
terventi di cui ai due punti pre- su edifici esistenti e non devono
giori aliquote e i maggiori tetti di
cedenti, sempreché sia stato di- realizzare una nuova costruzione
spesa agevolabili), di norma di ca-
chiarato lo stato di emergenza; (con la sola eccezione della rea-
rattere temporaneo;
■ interventi relativi alla realizza- lizzazione di autorimesse o posti
la QUARTA COLONNA riporta la zione di autorimesse o posti auto pertinenziali).
disciplina del Super-Bonus 110% auto pertinenziali anche a pro-
(ossia la disciplina di maggior fa- prietà comune; Tra gli interventi ricompresi nel
vore introdotta nel 2020 ma non ■ interventi finalizzati alla elimina- Bonus Edilizio (disciplinato dal
di portata generale, bensì limitata zione delle barriere architetto- Testo Unico in materia di imposte
solo a determinati interventi e fa- niche, aventi ad oggetto ascen- dirette) vi sono anche:
vore solo di specifiche categorie sori e montacarichi; ■ gli interventi di efficientamento

di contribuenti). ■ interventi volti a prevenire il ri- energetico (ECO-BONUS);


Torna al sommario

Istruzioni per l’uso 5

■ gli interventi di riduzione del ri- ne, alimentazione di apparecchi BONUS FACCIATE
schio sismico (Sisma-Bonus), la elettrici, eccetera) e, quindi, che Il “Bonus Facciate” consiste in una
cui disciplina, peraltro, è stata lo stesso sia posto direttamente al detrazione nella misura del 90%
variamente modificata e inte- servizio dell’abitazione. delle spese documentate e soste-
grata a seguito di più interventi Condizione indispensabile per nute per interventi, ivi inclusi quel-
legislativi. fruire della detrazione è che gli in- li di sola pulitura o tinteggiatura
terventi siano eseguiti su unità im- esterna, finalizzati al recupero o
ECO BONUS mobiliari e su edifici (o su parti di restauro della facciata esterna de-
Rientrano nell’Eco-Bonus quegli edifici) esistenti, di qualunque ca- gli edifici esistenti purché ubicati
interventi relativi alla realizzazio- tegoria catastale, compresi i fab- in centri urbani in zone classificate
ne di opere finalizzate al conse- bricati rurali e gli immobili stru- “A” (centro storico) o “B” (zone di
guimento di risparmi energetici, mentali all’esercizio dell’impresa. completamento) dai vigenti stru-
con particolare riguardo all’instal- menti urbanistici; la detrazione,
lazione di impianti basati sull’im- SISMA BONUS pertanto, non si applica ad edifi-
piego delle fonti rinnovabili di Rientrano nel Sisma-Bonus gli in- ci che si trovino in diverse zone
energia. terventi per l’adozione di misu- territoriali omogenee quali ad es.
Questi interventi possono essere re antisismiche, con particolare la zona “C” (zona di espansione),
realizzati anche in assenza di ope- riguardo all’esecuzione di opere la zona “D” (zona produttiva) o la
re edilizie propriamente dette, ac- per la messa in sicurezza statica. zona “E” (zona agricola).
quisendo idonea documentazione Tali opere devono essere realizza- Sono ammessi al beneficio del
attestante il conseguimento di ri- te sulle parti strutturali degli edi- “Bonus Facciate” esclusivamente
sparmi energetici in applicazione fici o complessi di edifici collegati interventi finalizzati al recupero o
della normativa vigente in mate- strutturalmente e comprendere restauro della “facciata esterna”,
ria. interi edifici. realizzati su edifici esistenti, parti
Rientra tra i lavori agevolabili, per Se riguardano i centri storici, de- di edifici esistenti o su unita im-
esempio, l’installazione di un im- vono essere eseguiti sulla base di mobiliari esistenti di qualsiasi ca-
pianto fotovoltaico per la pro- progetti unitari e non su singole tegoria catastale, compresi quelli
duzione di energia elettrica, in unità immobiliari. strumentali.
quanto basato sull’impiego della Sono agevolate, inoltre, le spese
fonte solare e, quindi, sull’impie- necessarie per la redazione del- BONUS ACQUISTI
go di fonti rinnovabili di energia. la documentazione obbligatoria Il Bonus per l’acquisto o l’assegna-
Per usufruire della detrazione è idonea a comprovare la sicurez- zione di edifici residenziali ristrut-
necessario che l’impianto sia in- za statica del patrimonio edilizio, turati.
stallato per far fronte ai bisogni nonché per la realizzazione degli Si tratta di una detrazione “a regi-
energetici dell’abitazione (cioè interventi necessari al rilascio del- me” (quindi senza limiti temporali
per usi domestici, di illuminazio- la suddetta documentazione. di scadenza) che trova applicazioni
Torna al sommario

Istruzioni per l’uso 6

ricorrendo le seguenti condizioni: SUPER BONUS 110% GLI INTERVENTI TRAINATI


1. l’acquisto o l’assegnazione La norma parla di due tipologie Nel caso di realizzazione di uno
dell’unità abitativa deve avve- di intervento: gli interventi trai- dei suddetti interventi di riquali-
nire entro 18 mesi dalla data di nanti, che accedono direttamen- ficazione energetica considerati
termine dei lavori; te alla detrazione fiscale del 110%; “trainanti”, i contribuenti possono
2. l’unità immobiliare ceduta o gli interventi trainati, che posso- realizzare anche i seguenti ulteriori
assegnata deve far parte di un no accedere al Bonus 110% solo interventi (cd. “trainati”), portando
edificio sul quale sono stati ese- se realizzati congiuntamente a in detrazione le spese al 110%:
guiti interventi di restauro e di ■ gli interventi di abbattimento di
uno dei primi.
risanamento conservativo o di barriere architettoniche;
■ singoli interventi di efficienta-
ristrutturazione edilizia esegui- GLI INTERVENTI TRAINANTI
ti dall’impresa o dalla coopera- mento energetico (quali ad es.
La norma definisce tre tipologie
tiva edilizia (detti lavori debbo- la sostituzione di finestre ed in-
di interventi trainanti:
no riguardare l’intero fabbricato fissi, la sostituzione di impianti
■ l’isolamento termico dell’edifi-
e non la singola unità che viene di climatizzazione invernale con
cio, compresa la coibentazione
trasferita). caldaie a condensazione con ef-
del tetto; ficienza pari almeno alla classe
■ gli interventi sulle parti comu-
A, interventi riguardanti struttu-
IL BONUS PER L’ACQUISTO ni per la sostituzione degli im- re opache verticali o orizzontali,
DI POSTI AUTO E BOX AUTO pianti di climatizzazione inver- ecc.);
Trattasi di una detrazione “a regi- nale; ■ l’installazione di impianti sola-
me” (senza limiti temporali di sca- ■ gli interventi sugli edifici uni- ri fotovoltaici connessi alla rete
denza) che trova applicazione nel familiari o sulle unità immobi- elettrica;
caso di realizzazione o di acquisto liari situate all’interno di edifici ■ l’installazione di sistemi di accu-
di box e posti auto pertinenziali di plurifamiliari che siano funzio- mulo integrati negli impianti so-
nuova costruzione. nalmente indipendenti e di- lari fotovoltaici;
spongano di uno o più accessi ■ l’installazione delle infrastruttu-
IL BONUS PER L’ACQUISTO autonomi dall’esterno per la re per la ricarica di veicoli elet-
DI CASE ANTISISMICHE sostituzione degli impianti di trici negli edifici.
Si tratta di una detrazione tempo- climatizzazione invernale esi- Per fruire della detrazione del
ranea che riguarda quegli inter- stenti. 110% l’intervento “trainante” (an-
venti per la riduzione del rischio che unitamente a taluno degli in-
sismico effettuati nei Comuni che Anche gli interventi di riduzione terventi “trainati”) deve garantire
si trovano in zone classificate a del rischio sismico possono be- il miglioramento di almeno due
“rischio sismico 1-2-3” e realizzati neficiare del Super-Bonus 110% e classi energetiche ovvero, se non
mediante demolizione e ricostru- ciò senza dover essere abbinati possibile, il conseguimento della
zione di interi edifici. ad altri interventi. classe energetica più alta.
Torna al sommario

Istruzioni per l’uso 7

LA CUMULABILITÀ interventi che fruiscono dei Bonus vare alcuni documenti da esibire in
fiscali possono optare, in luogo caso di accertamenti e verifiche da
DEL BONUS dell’utilizzo diretto della detrazio-
Nel caso in cui sul medesimo im- parte dell’Agenzia delle Entrate.
ne spettante, alternativamente:
mobile siano effettuati più inter-
a) per un contributo, sotto forma Più precisamente, vanno conser-
venti agevolabili, il limite massimo
di sconto in fattura da parte vate le ricevute dei bonifici effet-
di spesa detraibile sarà costituito
dei fornitori che hanno effet- tuati e le fatture e/o le ricevute fi-
dalla somma degli importi previ-
tuato gli interventi fino a un
sti per ciascuno degli interventi scali relative alle spese effettuate
importo massimo pari al corri-
realizzati. Ogni situazione va va- per la realizzazione dei lavori.
spettivo stesso, con facoltà per
lutata caso per caso e il cumulo i fornitori stessi di cedere il cre-
delle agevolazioni è applicabile dito ad altri soggetti, compresi Per gli interventi eseguiti sugli enti
solo a determinate condizioni. Ov- gli istituti di credito e gli altri comuni condominiali, il cittadino
viamente se lo stesso intervento è intermediari finanziari; potrà utilizzare una certificazione
riconducibile a due diverse fatti- b) per la cessione di un credito rilasciata dall’amministratore di
specie agevolabili, il contribuente d’imposta, di pari ammontare, condominio in cui lo stesso attesti
potrà applicare una sola agevola- con facoltà di successiva ces- di avere adempiuto agli obblighi
zione. sione ad altri soggetti, compre- previsti e indichi la somma detrai-
si gli istituti di credito e gli altri bile da parte di ogni singolo con-
LO SCONTO IN FATTURA intermediari finanziari. tribuente.
O LA CESSIONE
DEL CREDITO DI IMPOSTA DOCUMENTI Nella speranza che questa nuova
I soggetti che hanno sostenuto o DA CONSERVARE guida possa essere di supporto ai
che sostengono, negli anni 2020 I contribuenti che usufruiscono cittadini, auguriamo buona lettura
2021 e 2022, spese per alcuni degli delle agevolazioni devono conser- a tutti.
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

BONUS EDILIZIO 8
DISCIPLINA A REGIME DISCIPLINA TEMPORANEA
TIPOLOGIA INTERVENTI (senza limite temporale) sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%

Art. 16 T.U.I.R. Art. 16 T.U.I.R. Art.


Art. 16,
16, c.
c. 1,
1, DL
DL 4.6.2013
4.6.2013n.n.63
53 Art. 119 D.L. 19/5/2020 n. 34
Art. 16 Unico
T.U.I.R.Imposte sui redditi) Art. 16 Unico
T.U.I.R.Imposte sui redditi) conv.
conv. L.
L. 3.8.2013
3.8.2013 n.
n. 90
90- art. 1, co. 58, Art. 119 D.L.con
19/5/2020 n. 34
(Testo (Testo convertito L. 17/7/2020
(Testo Unico Imposte L. 30/12/2020 n. 178
DPR 22.12.1986 n. 917 sui redditi) (Testo Unico Imposte
DPR 22.12.1986 n. 917 sui redditi) Art. 1, co. 58, L. 30/12/2020 n. 178 convertito con L. 17/7/2020 n. 77
n. 77 e s.m.i.
DPR 22.12.1986 n. 917 DPR 22.12.1986 n. 917 Art. 121 D.L. 19/5/2020 n. 34 convertito e s.m.i.
con L. 17/7/2020 n. 77 e s.m.i.

■ manutenzione ordinaria su parti Detrazione dall’IRPEF (imposta sul La detrazione “rafforzata” Il Super-Bonus, ossia:
comuni di edificio residenziale; reddito delle persone fisiche) pari (sino al 31 dicembre 2021) ■ la detrazione nella maggior misu-

■ manutenzione straordinaria, al 36% delle spese sostenute, do- In via transitoria, e più precisamente ra del 110%;
restauro e risanamento conser- cumentate. per le spese documentate, sostenu- ■ con diritto alla ripartizione in 5

vativo, ristrutturazione edilizia Importo massimo di spesa ammes- te fino al 31 dicembre 2021, la de- quote annuali di pari importo e in
effettuati su parti comuni di edifi- so sul quale calcolare la detrazione: trazione spetta nella maggior misu- 4 quote annuali di pari importo
cio residenziale e su singole unità € 48.000 (per unità immobiliare). ra del 50% delle spese sostenute. per la parte di spesa sostenuta
immobiliari residenziali di qualsi- Detrazione da ripartire in 10 rate Importo massimo di spesa ammes- nell’anno 2022.
asi categoria catastale, anche ru- annuali di pari importo. so sul quale calcolare la detrazione: Spetta per le spese sostenute sino
rali, possedute o detenute e sulle € 96.000. al 30 giugno 2022 (salvi i mag-
loro pertinenze; Detrazione da ripartire in 10 rate giori termini previsti per taluni
annuali di pari importo (dal 1° gen- beneficiari e di cui in appresso) in
■ interventi necessari alla ricostru-

naio 2022 si torna alla misura del relazione agli Interventi finalizzati
zione o al ripristino dell'immobi-
36% su un importo massimo di € all’eliminazione delle barriere ar-
le danneggiato a seguito di even-
48.000 con ripartizione in dieci chitettoniche anche ove effettuati
ti calamitosi, anche non rientranti
rate annuali di pari importo, tor- in favore di persone di età superio-
tra gli interventi di cui ai due
nando a trovare applicazione la di- re a 65 anni. Trattasi in particolare
punti precedenti, sempreché sia degli interventi finalizzati alla elimi-
sciplina a regime dettata dal TUIR).
stato dichiarato lo stato di emer- nazione delle barriere architettoni-
L’opzione per lo sconto
genza; che, aventi ad oggetto ascensori e
in fattura o la cessione del credito
■ interventi relativi alla realizzazio-
I soggetti che sostengono spese montacarichi, alla realizzazione di
ne di autorimesse o posti auto ogni strumento che, attraverso la
per i seguenti interventi ammessi al
pertinenziali anche a proprietà Bonus Edilizio: comunicazione, la robotica e ogni
comune; ■ manutenzione ordinaria su parti altro mezzo di tecnologia più avan-
■ interventi finalizzati alla elimina- zata, sia adatto a favorire la mobili-
comuni di edificio residenziale;
zione delle barriere architetto- ■ manutenzione straordinaria, re- tà interna ed esterna all’abitazione
niche, aventi ad oggetto ascen- stauro e risanamento conservati- per le persone portatrici di handi-
sori e montacarichi nonché alla vo, ristrutturazione edilizia effet- cap in situazioni di gravità, ai sensi
realizzazione di ogni strumento tuati su parti comuni di edificio dell’articolo 3, comma 3, della leg-
che, attraverso la comunicazio- ge 5 febbraio 1992, n. 104.
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

BONUS EDILIZIO 9
DISCIPLINA A REGIME DISCIPLINA TEMPORANEA
TIPOLOGIA INTERVENTI (senza limite temporale) sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
ne, la robotica e ogni altro mez- residenziale e su singole unità La detrazione del 110% spetta:
zo di tecnologia più avanzata, sia immobiliari residenziali di qualsi- ■ ai condomini anche per le spese

adatto a favorire la mobilità inter- asi categoria catastale, anche ru- sostenute entro il 31 dicembre
na ed esterna all'abitazione per rali, possedute o detenute e sulle 2022;
le persone portatrici di handicap loro pertinenze; ■ alle persone fisiche, con riferi-

in situazioni di gravità, ai sensi ■ interventi di eliminazione delle mento agli interventi su edifici
dell'articolo 3, comma 3, della barriere architettoniche anche composti da due a quattro unità
legge 5 febbraio 1992, n. 104; ove effettuati in favore di persone immobiliari distintamente acca-
■ interventi volti a prevenire il ri- di età superiore a 65 anni (qualo- tastate di unica proprietà, anche
schio del compimento di atti ra ricorrano le condizioni per fru- per le spese sostenute entro il 31
illeciti da parte di terzi (es. raf- ire del Super-Bonus al 110% ossia dicembre 2022 a condizione, pe-
forzamento, sostituzione o instal- qualora siano eseguiti congiunta- raltro, che alla data del 30 giugno
lazione di cancellate o recinzioni mente ad un intervento trainante 2022 siano stati effettuati lavori
murarie degli edifici, apposizione di efficientamento energetico o per almeno il 60% dell’intervento
di grate sulle finestre o loro sosti- di riduzione del rischio sismico; complessivo;
tuzione, porte blindate o rinfor- vedi le apposite tabelle). ■ agli IACP e/o enti con le stesse

zate, ecc.); Possono optare, in luogo dell’utiliz- finalità anche per le spese soste-
■ gli interventi di bonifica dell'a- zo diretto della detrazione, alterna- nute entro il 30 giugno 2023 ov-
mianto e di esecuzione di opere tivamente: vero entro il 31 dicembre 2023 a
volte ad evitare gli infortuni do- a) per un contributo, sotto forma condizione, peraltro, che alla data
mestici. Tra le opere agevolabili di sconto, sul corrispettivo dovu- del 30 giugno 2023 siano stati ef-
rientrano: l’installazione di appa- to fino a un importo massimo pari fettuati lavori per almeno il 60%
recchi di rilevazione di presenza al corrispettivo stesso, anticipato dell’intervento complessivo.
di gas inerti; il montaggio di vetri dai fornitori che hanno effettua- (art. 1, c. 3, D.L. 6.5.2021 n. 59).
anti-infortunio; l’installazione del to gli interventi e da questi ultimi
corrimano; l’agevolazione com- recuperato sotto forma di credi- Si tratta di un cd. “intervento trai-
pete anche per la semplice ripa- to d’imposta, di importo pari alla nato”: per poter usufruire della de-
razione di impianti insicuri realiz- detrazione spettante, con facoltà trazione nella maggior misura del
zati su immobili; per esempio, la di successiva cessione del credi- 110%, è necessario abbinare l’inter-
sostituzione del tubo del gas o la to ad altri soggetti, compresi gli vento di eliminazione delle barriere
riparazione di una presa malfun- istituti di credito e gli altri inter- architettoniche ad almeno uno dei
zionante; mediari finanziari; cd. “interventi trainanti” di efficien-
■ interventi per la cablatura de- b) per la cessione di un credito tamento energetico ovvero ad uno
gli edifici e per il contenimento d’imposta, di pari ammontare, degli interventi rientranti nel cd.
dell'inquinamento acustico; con facoltà di successiva cessio- Super Sisma-Bonus (vedi le Tabelle
■ interventi di sostituzione del ne ad altri soggetti, compresi gli che seguono) fermo restando che
gruppo elettrogeno di emergen- istituti di credito e gli altri inter- in mancanza del suddetto abbina-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

BONUS EDILIZIO 10
DISCIPLINA A REGIME DISCIPLINA TEMPORANEA
TIPOLOGIA INTERVENTI (senza limite temporale) sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
za esistente con generatori di mediari finanziari. mento la detrazione per detto in-
emergenza a gas di ultima gene- La cessione può essere disposta tervento spetterà nella misura “or-
razione. in favore: dinaria”.
In ogni caso gli interventi ammessi (i) dei fornitori dei beni e dei ser- Qualora l’edificio sia sottoposto ad
al Bonus Edilizio e quali sopra de- vizi necessari alla realizzazione almeno uno dei vincoli previsti dal
scritti devono essere eseguiti su degli interventi; codice dei beni culturali e del pae-
edifici esistenti e non devono rea- (ii) di altri soggetti (persone fisi- saggio, di cui al decreto legislativo
lizzare una nuova costruzione. Una che, anche esercenti, attività di 22 gennaio 2004, n. 42, o gli inter-
eccezione è rappresentata dalla re- lavoro autonomo o d’impresa, venti trainanti siano vietati da re-
alizzazione di autorimesse o posti società ed enti); golamenti edilizi, urbanistici e am-
auto pertinenziali (Agenzia delle (iii) di istituti di credito e inter- bientali, il Super-Bonus si applica
Entrate, risposta ad interpello n. mediari finanziari. agli interventi volti all’eliminazione
241 del 13 aprile 2021). Il tutto in conformità a quanto pre- delle barriere architettoniche an-
scritto dall’art. 121 del D.L. 19 mag- che se non eseguiti congiuntamen-
gio 2020 n. 34 convertito con leg- te ad almeno uno degli interventi
ge 17 luglio 2020 n. 77. trainanti.
Si precisa che la possibilità dell’op- La detrazione del 110% spetta
zione per lo sconto in fattura o la esclusivamente ai soggetti am-
cessione del credito, inizialmen- messi al Super-Bonus
te prevista per le sole spese so- (vedi la apposita Tabella).
stenute negli anni 2020 e 2021, è
stata estesa dall’art. 1, c. 67, legge
30.12.2020 n. 178, anche alle spese
sostenute nel 2022, peraltro, limi-
tatamente ai soli interventi ammes-
si al Super-Bonus (110%).
Ai fini dell’opzione per la cessione
o per lo sconto in fattura, per l’in-
tervento che fruisce del Super-Bo-
nus (110%), il contribuente deve ri-
chiedere il visto di conformità dei
dati relativi alla documentazione
che attesta la sussistenza dei pre-
supposti che danno diritto alla de-
trazione d’imposta (per approfon-
dimenti relativi alla disciplina sullo
sconto in fattura e sulla cessione
del credito vedi l’apposita Tabella).
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

ECO-BONUS 11
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%

Art. 16-bis T.U.I.R.


(Testo Unico Imposte sui redditi)
DPR 22.12.1986 n. 917
Art. 16-bis T.U.I.R. Artt. 14 e 16-ter, DL 4.6.2013 n. 63 Art. 119 D.L. 19/5/2020 n. 34
(Testo Unico Imposte sui redditi) Art. 16, c. 1, DL 4.6.2013 n. 63 conv. L. 3.8.2013 n. 90 - art. 1, co. 58, convertito con L. 17/7/2020 n. 77
DPR 22.12.1986 n. 917 conv. L. 3.8.2013 n.90 L. 30/12/2020 n. 178 e s.m.i.
Art. 121 D.L. 19/5/2020 n. 34 convertito
con L. 17/7/2020 n. 77 e s.m.i.

Interventi relativi alla realizzazione Disciplina a regime Sino al 31 dicembre 2021 è previ- Il Super-Bonus, ossia:
di opere finalizzate al consegui- senza scadenza temporale. sta una detrazione, da ripartire il ■ la detrazione nella maggior misu-

mento di risparmi energetici con (art. 16-bis TUIR) 10 rate annuali, pari al 65%, delle ra del 110%;
particolare riguardo all'installazio- Detrazione d’imposta pari al 36% spese sostenute con riguardo ai se- ■ con diritto alla ripartizione in 5

ne di impianti basati sull'impiego delle spese sostenute, documen- guenti interventi di efficientamento quote annuali di pari importo e in
delle fonti rinnovabili di energia. tate. energetico: 4 quote annuali di pari importo
Questi interventi possono essere Importo massimo di spesa ammes- ■ interventi di riqualificazione per la parte di spesa sostenuta
realizzati anche in assenza di ope- so sul quale calcolare la detrazione: energetica di edifici esistenti vol- nell’anno 2022.
re edilizie propriamente dette, ac- € 48.000 (per unità immobiliare). ti a conseguire un risparmio del Spetta per le spese sostenute sino
quisendo idonea documentazione Detrazione da ripartire in 10 rate fabbisogno di energia primaria; al 30 giugno 2022 (salvi i maggiori
attestante il conseguimento di ri- annuali di pari importo. detrazione massima prevista: € termini previsti per taluni beneficia-
sparmi energetici in applicazione 100.000; ri e di cui in appresso) in relazione a
della normativa vigente in materia. Disciplina temporanea ■ interventi su edifici esistenti, par- taluni specifici interventi finalizzati
(sino al 31 dicembre 2021) ti di edifici esistenti o unità im- alla riqualificazione energetica e
Rientra tra i lavori agevolabili, per (art. 16, D.L. 63/2013) mobiliari, riguardanti strutture alla adozione di misure antisismi-
esempio, l’installazione di un im- In via transitoria, e più precisamen- opache verticali, strutture opa- che degli edifici (cd. interventi
pianto fotovoltaico per la produ- te per le spese documentate, so- che orizzontali (coperture e pavi- “trainanti”) nonché ad ulteriori in-
zione di energia elettrica, in quanto stenute fino al 31 dicembre 2021, menti), detrazione massima pre- terventi, realizzati congiuntamente
basato sull’impiego della fonte so- la detrazione spetta nella maggior vista in detta norma: € 60.000; ai primi (cd. interventi “trainati”).
lare e, quindi, sull’impiego di fonti misura del 50% delle spese soste- ■ installazione di pannelli solari per La detrazione del 110% spetta:
rinnovabili di energia. Per usufru- nute. Importo massimo di spesa la produzione di acqua calda per ■ ai condomini anche per le spese

ire della detrazione è comunque ammesso sul quale calcolare la usi domestici o industriali; detra- sostenute entro il 31 dicembre
necessario che l’impianto sia in- detrazione: € 96.000. Detrazione zione massima: € 60.000; 2022;
stallato per far fronte ai bisogni da ripartire in 10 rate annuali di ■ interventi di sostituzione di im- ■ alle persone fisiche, con riferi-

energetici dell’abitazione (cioè per pari importo (dal 1° gennaio 2022 pianti di climatizzazione inverna- mento agli interventi su edifici
usi domestici, di illuminazione, ali- si torna alla misura del 36% su un le con impianti dotati di caldaie composti da due a quattro unità
mentazione di apparecchi elettrici, importo massimo di € 48.000 con a condensazione con efficienza immobiliari distintamente acca-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

ECO-BONUS 12
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
eccetera) e, quindi, che lo stesso ripartizione in dieci rate annuali di almeno pari alla classe A, se ac- tastate di unica proprietà, anche
sia posto direttamente al servi- pari importo, tornando a trovare compagnati dalla contestuale in- per le spese sostenute entro il 31
zio dell’abitazione. (Agenzia delle applicazione la disciplina a regime stallazione di sistemi di termore- dicembre 2022 a condizione, pe-
entrate, Risoluzione n. 22/E del 2 dettata dal TUIR). golazione evoluti (appartenenti raltro, che alla data del 30 giugno
aprile 2013). alle classi V, VI oppure VIII della 2022 siano stati effettuati lavori
L’opzione per lo sconto comunicazione della Commissio- per almeno il 60% dell’intervento
Condizione indispensabile per in fattura o la cessione del credito ne 2014/C 207/02) ovvero con complessivo;
fruire della detrazione è che gli in- ■ agli IACP e/o enti con le stesse
I soggetti che sostengono spese impianti dotati di apparecchi ibri-
terventi siano eseguiti su unità im- per i seguenti interventi ammessi di, costituiti da pompa di calore finalità anche per le spese soste-
mobiliari e su edifici (o su parti di all’Eco-Bonus: integrata con caldaia a conden- nute entro il 30 giugno 2023 ov-
edifici) esistenti, di qualunque ca- ■ gli interventi di cui all’art. 14 D.L. sazione, assemblati in fabbrica vero entro il 31 dicembre 2023 a
tegoria catastale, compresi i fabbri- 63/2013 (vedi Tabella accanto ed espressamente concepiti dal condizione, peraltro, che alla data
cati rurali e gli immobili strumentali “La detrazione rafforzata”); fabbricante per funzionare in del 30 giugno 2023 siano stati ef-
all’esercizio dell’impresa (Commis- ■ gli interventi di cui all’art. 119, abbinamento tra loro, ovvero le fettuati lavori per almeno il 60%
sione Studi Tributari Consiglio Na- commi 1 e 2, D.L. 34/2020 (vedi spese sostenute all'acquisto e dell’intervento complessivo.
zionale del Notariato studio n. 20- Tabella accanto “Super-Bonus posa in opera di generatori d'aria (art. 1, c. 3, D.L. 6.5.2021 n. 59)
2020/T, Le detrazioni fiscali riferite Sono interventi di riqualificazione
110%”); calda a condensazione; detrazio-
agli immobili: panoramica generale energetica “trainanti”:
■ l’installazione di impianti fotovol- ne massima € 30.000;
e questioni di interesse notarile). (i) gli interventi di isolamento ter-
taici di cui all’art. 16-bis, c. 1, lett. ■ l'acquisto e la posa in opera di
mico delle superfici opache ver-
La prova dell’esistenza dell’edifi- h) T.U.I.R. (vedi Tabella accanto micro-cogeneratori in sostituzio-
ticali e orizzontali e inclinate che
cio può essere fornita dalla sua “Tipologia interventi”) ivi com- ne di impianti esistenti; detrazio-
interessano l'involucro dell'edifi-
iscrizione in catasto o dalla richie- presi gli interventi di cui all’art. ne massima prevista: € 100.000;
cio con un'incidenza superiore al
sta di accatastamento, oppure dal 119 commi 5 e 6 D.L. 34/2020 ■ l'acquisto, l'installazione e la mes-
25% della superficie disperden-
pagamento dell’imposta comunale ossia impianti solari fotovoltaici e sa in opera di dispositivi multi- te lorda dell'edificio o dell’unità
(IMU), se dovuta. sistemi di accumulo (vedi Tabella mediali per il controllo da remoto immobiliare situata all’interno di
Gli interventi sono ammessi anche accanto “Super-Bonus 110%”); degli impianti di riscaldamento o edifici plurifamiliari che sia fun-
su edifici classificati in categoria ■ installazione di colonnine di rica- produzione di acqua calda o di zionalmente indipendente e di-
F2 (unità collabenti) (Commissione rica di veicoli elettrici di cui all’art. climatizzazione delle unità abita- sponga di uno o più accessi auto-
Studi Tributari Consiglio Nazionale 16-ter D.L. 63/2013 (vedi Tabella tive, volti ad aumentare la consa- nomi dall’esterno e gli interventi
del Notariato studio n. 20-2020/T, accanto “La detrazione rafforza- pevolezza dei consumi energetici per la coibentazione del tetto.
Le detrazioni fiscali riferite agli im- ta”) e di cui all’art. 119 comma 8 da parte degli utenti e a garan- La detrazione per questi interventi
mobili: panoramica generale e que- D.L. 34/2020 (vedi Tabella ac- tire un funzionamento efficiente non può essere superiore a:
stioni di interesse notarile). canto “Super-Bonus 110%”). degli impianti (non è previsto un ■ € 50.000 per gli edifici unifa-

Non sono agevolabili, quindi, le Possono optare, in luogo dell'utiliz- limite massimo di detrazione). miliari o per le unità immobiliari
spese effettuate per immobili in zo diretto della detrazione, alterna- Sino al 31 dicembre 2021 è previ- situate all’interno di edifici pluri-
corso di costruzione. tivamente: sta una detrazione, da ripartire il familiari che siano funzionalmen-
Neppure sono agevolabili gli inter- a) per un contributo, sotto forma 10 rate annuali, pari al 50%, delle te indipendenti e dispongano
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

ECO-BONUS 13
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
venti effettuati su immobili di nuo- di sconto sul corrispettivo do- spese sostenute con riguardo ai se- di uno o più accessi autonomi
va costruzione ancorché esistenti vuto fino a un importo massimo guenti interventi di efficientamento dall’esterno;
in quanto la normativa di settore pari al corrispettivo stesso, anti- energetico: ■ € 40.000 moltiplicati per il nu-

adottata a livello comunitario im- cipato dai fornitori che hanno ef- ■ interventi di sostituzione di im- mero delle unità immobiliari che
pone determinati requisiti minimi fettuato gli interventi e da questi pianti di climatizzazione inverna- compongono l’edificio per gli
di prestazione energetica per gli ultimi recuperato sotto forma le con impianti dotati di caldaie edifici composti da 2 a 8 unità
edifici di nuova costruzione. di credito d'imposta, di importo a condensazione con efficienza immobiliari;
In caso di ristrutturazione sen- ■ € 30.000 moltiplicati per il nu-
pari alla detrazione spettante, almeno pari alla classe A; detra-
za demolizione dell’esistente e di con facoltà di successiva cessio- zione massima € 30.000 (aliquo- mero delle unità immobiliari che
ampliamento, la detrazione spetta ne del credito ad altri soggetti, ta ridotta dal 65% al 50% per le compongono l’edificio per gli
soltanto per le spese riferibili alla compresi gli istituti di credito e spese sostenute dal 1° gennaio edifici composti da più di 8 unità
parte esistente. (Commissione Stu- gli altri intermediari finanziari; 2018); immobiliari.
di Tributari Consiglio Nazionale del b) per la cessione di un credito ■ interventi di acquisto e posa in
(ii) gli interventi sulle parti comuni
Notariato studio n. 20-2020/T, Le d'imposta, di pari ammontare, opera di finestre, comprensive di degli edifici per la sostituzione
detrazioni fiscali riferite agli immo- con facoltà di successiva cessio- infissi; detrazione massima pre- degli impianti di climatizzazio-
bili: panoramica generale e que- ne ad altri soggetti, compresi gli vista: € 60.000 (aliquota ridotta ne invernale esistenti con im-
stioni di interesse notarile). pianti centralizzati per il riscal-
istituti di credito e gli altri inter- dal 65% al 50% per le spese so-
Le spese ammesse in detrazione damento, il raffrescamento o la
mediari finanziari. La cessione stenute dal 1° gennaio 2018);
comprendono sia i costi per i la- fornitura di acqua calda sanitaria
può essere disposta in favore: ■ l'acquisto e la posa in opera delle
vori edili relativi all’intervento di a condensazione, con efficienza
(i) dei fornitori dei beni e dei ser- schermature solari di cui all'alle-
risparmio energetico, sia quelli almeno pari alla classe A, a pom-
vizi necessari alla realizzazione gato M al decreto legislativo 29
per le prestazioni professionali ne- pa di calore, ivi compresi gli im-
degli interventi; dicembre 2006, n. 311; detrazio-
cessarie per realizzare l’intervento pianti ibridi o geotermici, anche
(ii) di altri soggetti (persone fi- ne massima: € 60.000 (aliquo- abbinati all'installazione di im-
stesso e acquisire la certificazione
siche, anche esercenti attività di ta ridotta dal 65% al 50% per le pianti fotovoltaici e relativi siste-
energetica richiesta.
lavoro autonomo o d’impresa, spese sostenute dal 1° gennaio mi di accumulo, ovvero con im-
società ed enti); 2018); pianti di microcogenerazione o
(iii) di istituti di credito e inter- ■ l'acquisto e la posa in opera di
a collettori solari; la detrazione è
mediari finanziari. impianti di climatizzazione inver- riconosciuta anche per le spese
Il tutto in conformità a quanto pre- nale con impianti dotati di gene- relative allo smaltimento e alla
scritto dall’art. 121 del D.L. 19 mag- ratori di calore alimentati da bio- bonifica dell'impianto sostituito.
gio 2020 n. 34 convertito con leg- masse combustibili; detrazione La detrazione per questi interventi
ge 17 luglio 2020 n. 77). massima: € 30.000. non può essere superiore a:
Si precisa che la possibilità dell’op- ■ l'acquisto e la posa in opera di in- ■ € 20.000 moltiplicati per il nu-

zione per lo sconto in fattura o la frastrutture di ricarica dei veicoli mero delle unità immobiliari che
cessione del credito, inizialmen- alimentati ad energia elettrica; compongono l’edificio per gli
te prevista per le sole spese so- detrazione massima: € 3.000. edifici composti fino a 8 unità im-
stenute negli anni 2020 e 2021, è mobiliari;
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

ECO-BONUS 14
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
stata estesa dall’art. 1, c. 67, legge Aliquote rafforzate per interventi ■ € 15.000 moltiplicati per il nu-
30.12.2020 n. 178, anche alle spese su parti comuni condominiali mero delle unità immobiliari che
sostenute nel 2022, peraltro, limi- ■ per le spese sostenute sino al compongono l’edificio per gli
tatamente ai soli interventi ammes- 31 dicembre 2021 per interventi edifici composti da più di 8 uni-
si al Super-Bonus (110%). di riqualificazione energetica di tà immobiliari (iii) interventi sugli
Ai fini dell'opzione per la cessione parti comuni degli edifici condo- edifici unifamiliari o sulle unità
o per lo sconto in fattura, per gli miniali, che interessino l'involu- immobiliari situate all’interno di
interventi che fruiscono del Su- cro dell'edificio con un'incidenza edifici plurifamiliari che siano
per-Bonus (110%) il contribuente superiore al 25% della superficie funzionalmente indipendenti e
deve richiedere il visto di conformi- disperdente lorda dell'edificio dispongano di uno o più accessi
tà dei dati relativi alla documenta- medesimo, la detrazione spetta autonomi dall’esterno per la so-
zione che attesta la sussistenza dei nella misura del 70%. La medesi- stituzione degli impianti di cli-
presupposti che danno diritto alla ma detrazione spetta, nella misu- matizzazione invernale esistenti
detrazione d'imposta (per appro- ra del 75%, per le spese sostenute con impianti per il riscaldamento,
fondimenti relativi alla disciplina il raffrescamento o la fornitura di
per interventi di riqualificazione
sullo sconto in fattura e sulla ces- acqua calda sanitaria, a conden-
energetica relativi alle parti co-
sione del credito vedi l’apposita sazione, con efficienza almeno
muni di edifici condominiali fina-
Tabella). pari alla classe A, a pompa di
lizzati a migliorare la prestazione
calore, ivi compresi gli impianti
energetica invernale ed estiva e
ibridi o geotermici, anche abbi-
che conseguano almeno la qua- nati all’installazione di impianti
lità media di cui al decreto del fotovoltaici e relativi sistemi di
Ministro dello sviluppo economi- accumulo ovvero con impianti di
co 26 giugno 2015. Le suddette microcogenerazione, a colletto-
detrazioni sono calcolate su un ri solari o, esclusivamente per le
ammontare complessivo delle aree non metanizzate con cal-
spese non superiore a € 40.000 daie a biomassa; la detrazione è
moltiplicato per il numero delle riconosciuta anche per le spese
unità immobiliari che compon- relative allo smaltimento e alla
gono l'edificio. bonifica dell'impianto sostituito.
■ Per le spese sostenute sino al 31 La detrazione per questi inter-
dicembre 2021 relative agli in- venti è calcolata su un ammon-
terventi su parti comuni di edi- tare complessivo delle spese non
fici condominiali ricadenti nelle superiore ad € 30.000.
zone sismiche 1, 2 e 3 finalizzati Sono interventi di riqualificazione
congiuntamente alla riduzione energetica “trainati” (che possono
del rischio sismico e alla riquali- fruire della detrazione del 110% solo
ficazione energetica spetta, in al- se eseguiti congiuntamente ad al-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

ECO-BONUS 15
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
ternativa alle detrazioni previste meno uno degli interventi “trainan-
dalla normativa sugli interventi di ti”):
recupero edilizio e di riqualifica- ■ tutti gli interventi di efficienta-

zione energetica, una detrazione mento energetico di cui all’art. 14


nella misura dell'80%, ove gli in- D.L. 63/2013 e ciò nei limiti spe-
terventi determinino il passaggio sa previsti per ciascun intervento
ad una classe di rischio inferiore, (vedi Tabella a lato);
o nella misura dell'85% ove gli in- ■ l’installazione di impianti sola-
terventi determinino il passaggio ri fotovoltaici connessi alla rete
a due classi di rischio inferiori. La elettrica su edifici ovvero di im-
predetta detrazione è ripartita in pianti solari fotovoltaici su strut-
dieci quote annuali di pari impor- ture pertinenziali agli edifici.
to e si applica su un ammontare La detrazione spetta per impor-
delle spese non superiore ad € to non superiore ad € 48.000 e
136.000 moltiplicato per il nume- comunque nel limite di spesa di
ro delle unità immobiliari di cia- € 2.400 per ogni kW di potenza
scun edificio. nominale dell'impianto. In caso di
La sussistenza delle condizioni interventi di recupero edilizio il
per fruire delle suddette maggiori predetto limite di spesa è ridotto
detrazioni è asseverata da profes- ad € 1.600 per ogni kW di poten-
sionisti abilitati mediante l'attesta- za nominale;
zione della prestazione energetica ■ l'installazione di sistemi di accu-

degli edifici. mulo integrati negli impianti so-


lari fotovoltaici agevolati di cui
sopra.
La detrazione spetta per impor-
to non superiore ad € 48.000 e
comunque nel limite di spesa di
€ 1.000 per ogni kW di capacità
di accumulo del sistema di accu-
mulo;
■ l’installazione di infrastrutture
per la ricarica di veicoli elettrici
negli edifici.
La detrazione per questi interventi
non può essere superiore a:
■ € 2.000 per gli edifici unifamiliari

o per unità immobiliari in edifici


GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

ECO-BONUS 16
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
plurifamiliari che siano funzional-
mente indipendenti e disponga-
no di uno o più accessi autonomi
dall’esterno;
■ € 1.500 per gli edifici plurifamilia-

ri o i condomini che installino un


numero massimo di 8 colonnine;
■ € 1.200 per gli edifici plurifamilia-

ri o i condomini che installino un


numero superiore a 8 colonnine.
L’agevolazione si intende riferita a
una sola colonnina di ricarica per
unità immobiliare.
Per fruire della detrazione pari al
110% l’intervento “trainante” (anche
unitamente a taluno degli interven-
ti “trainati”) deve assicurare il mi-
glioramento di almeno due classi
energetiche dell’edificio, ovvero,
se non possibile, il conseguimento
della classe energetica più alta, da
dimostrare mediante l’attestato di
prestazione energetica (APE) ante
e post intervento rilasciato da tec-
nico abilitato nella forma della di-
chiarazione asseverata.

La detrazione del 110% spetta


esclusivamente ai soggetti am-
messi al Super-Bonus (vedi la ap-
posita Tabella).
I soggetti non ammessi al Su-
per-Bonus potranno fruire, sino al
31 dicembre 2021, delle detrazio-
ni con aliquote rafforzate ovvero,
senza limiti temporali, delle detra-
zioni “a regime” di cui alle colonne
accanto.
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

ECO-BONUS 17
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
Qualora l’edificio sia sottoposto
ad almeno uno dei vincoli previsti
dal codice dei beni culturali e del
paesaggio, di cui al decreto legi-
slativo 22 gennaio 2004, n. 42, o
gli interventi trainanti siano vietati
da regolamenti edilizi, urbanistici e
ambientali, il Super-Bonus si appli-
ca agli interventi di efficientamento
energetico anche se non eseguiti
congiuntamente ad almeno uno
degli interventi trainanti, fermi re-
stando i requisiti di miglioramento
dell’efficienza energetica richiesti
dalla vigente normativa.
Si è avuto modo di precisare che
per l’individuazione del limite di
spesa vanno considerate le unità
immobiliari censite in catasto all’i-
nizio degli interventi edilizi e non
quelli risultanti alla fine, con la con-
seguenza che nel caso in cui:
■ un edificio unifamiliare sia fra-

zionato in due unità immobiliari


funzionalmente “non” indipen-
denti appartenenti allo stesso
proprietario “solo” al termine dei
lavori, gli interventi che possie-
dono le caratteristiche richieste
dalla norma sono ammessi al
Super-Bonus e la spesa massima
agevolabile sarà calcolata con ri-
ferimento all’edificio unifamiliare
iniziale;
■ il proprietario di un intero edifi-

cio, composto da più unità immo-


biliari distintamente accatastate,
dona al figlio una delle unità abi-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

ECO-BONUS 18
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
tative prima dell’inizio dei lavori,
si costituisce un condominio e, di
conseguenza, è possibile acce-
dere al Super-Bonus;
■ si realizza un intervento di de-

molizione e di ricostruzione age-


volabile sia ai fini dell’Eco-Bonus
che del Sisma-Bonus, per il cal-
colo del limite di spesa ammissi-
bile al Super-Bonus si considera
il numero delle unità immobiliari
esistenti prima dell’inizio dei la-
vori.
(Agenzia delle Entrate Circolare n.
30/E del 22 dicembre 2020).
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

SISMA-BONUS 19
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%

Art. 16-bis T.U.I.R.


(Testo Unico Imposte sui redditi)
DPR 22.12.1986 n. 917
Art. 16-bis T.U.I.R. Art. 16, commi 1bis e segg., Art. 119 D.L. 19/5/2020 n. 34
(Testo Unico Imposte sui redditi) Art. 16, c. 1, DL 4.6.2013 n. 63 DL 4.6.2013 n. 63 conv. L. 3.8.2013 convertito con L. 17/7/2020 n. 77
DPR 22.12.1986 n. 917 conv. L. 3.8.2013 n.90 n. 90 e s.m.i.
Art. 121 D.L. 19/5/2020 n. 34 convertito
con L. 17/7/2020 n. 77 e s.m.i.

Interventi per l’adozione di misu- Disciplina a regime Riguarda le spese sostenute sino al Si tratta di un intervento cui spetta
re antisismiche, con particolare senza scadenza temporale. 31 dicembre 2021 per gli interventi la detrazione del 110% senza dover
riguardo all’esecuzione di opere (art. 16-bis TUIR) di adozione di misure antisismiche, esser abbinato ad altri interventi.
per la messa in sicurezza statica. Detrazione d’imposta pari al 36% con particolare riguardo all’esecu- Il Super-Bonus, ossia:
Tali opere devono essere realizza- delle spese sostenute, documen- zione di opere per la messa in sicu- ■ la detrazione nella maggior misu-

te sulle parti strutturali degli edi- tate. rezza statica, per i quali si verifichi- ra del 110%;
fici o complessi di edifici collegati Importo massimo di spesa ammes- no, peraltro, le seguenti condizioni: ■ con diritto alla ripartizione in 5

strutturalmente e comprendere so sul quale calcolare la detrazione: (A) si tratti di interventi attivati quote annuali di pari importo e in
interi edifici. Se riguardano i centri € 48.000 (per unità immobiliare). dopo il 1° gennaio 2017 ossia in- 4 quote annuali di pari importo
storici, devono essere eseguiti sul- Detrazione da ripartire in 10 rate terventi le cui relative procedure per la parte di spesa sostenuta
la base di progetti unitari e non su annuali di pari importo. autorizzatorie sono iniziate ovve- nell’anno 2022.
singole unità immobiliari. ro per i quali sia stato rilasciato il Spetta per le spese sostenute sino
Sono agevolate, inoltre, le spese Disciplina temporanea
titolo edilizio dopo il 1° gennaio al 30 giugno 2022 (salvi i maggiori
necessarie per la redazione della (sino al 31 dicembre 2021)
2017 (data di entrata in vigore della termini previsti per taluni benefi-
documentazione obbligatoria ido- (art. 16, D.L. 63/2013)
legge 11.12.2016 n. 232 che ha mo- ciari e di cui in appresso) per tutti
nea a comprovare la sicurezza sta- In via transitoria, e più precisamen-
dificato la disposizione dell’art. 16, gli interventi di adozione di misu-
tica del patrimonio edilizio, nonché te per le spese documentate, so-
stenute fino al 31 dicembre 2021, comma 1bis, DL. 63/2013; Agenzia re antisismiche, con particolare ri-
per la realizzazione degli interventi
la detrazione spetta nella maggior delle Entrate, Circolare n. 13/E del guardo all’esecuzione di opere per
necessari al rilascio della suddetta
misura del 50% delle spese soste- 2019). la messa in sicurezza statica.
documentazione.
nute. Importo massimo di spesa (B) si tratti di interventi riferiti a La detrazione del 110% spetta:
ammesso sul quale calcolare la de- costruzioni adibite a abitazione ■ ai condomini anche per le spese

trazione: € 96.000. Detrazione da ed a attività produttive su edifici sostenute entro il 31 dicembre


ripartire in 10 rate annuali di pari ricadenti nelle zone sismiche ad 2022;
importo. alta pericolosità (zone 1 e 2 e 3 di ■ alle persone fisiche, con riferi-

Dal 1 gennaio 2022 si ritorna alla cui all’ordinanza del Presidente del mento agli interventi su edifici
disciplina “a regime” (aliquota 36% Consiglio dei Ministri n. 3274 del composti da due a quattro unità
- importo massimo € 48.000 – de- 20.3.2003. Si rammenta che con immobiliari distintamente acca-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

SISMA-BONUS 20
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
trazione in 10 rate). riguardo ai benefici previsti per gli tastate di unica proprietà, anche
Il limite di spesa riguarda il singolo acquisti di case antisismiche (vedi per le spese sostenute entro il 31
immobile e le sue pertinenze uni- Tabella “Bonus Acquisti”) inizial- dicembre 2022 a condizione, pe-
tariamente considerate, anche se mente le agevolazioni in discorso raltro, che alla data del 30 giugno
accatastate separatamente. erano limitate ai soli interventi re- 2022 siano stati effettuati lavori
Gli interventi edilizi effettuati sulla alizzati in comuni ricadenti in zona per almeno il 60% dell’intervento
pertinenza non hanno, infatti, un sismica 1, mentre l’estensione delle complessivo;
autonomo limite di spesa, ma rien- agevolazioni in discorso anche agli ■ agli IACP e/o enti con le stesse

trano nel limite previsto per l’unità interventi realizzati in comuni rica- finalità anche per le spese soste-
abitativa di cui la pertinenza è al denti in zone sismiche 2 e 3, è stata nute entro il 30 giugno 2023 ov-
servizio. disposta solo a partire dal 1° mag- vero entro il 31 dicembre 2023 a
gio 2019. condizione, peraltro, che alla data
L’opzione per lo sconto
Sono, inoltre, ricomprese, nell’age- del 30 giugno 2023 siano stati ef-
in fattura o la cessione del credito
volazione: fettuati lavori per almeno il 60%
I soggetti che sostengono spese
■ le spese necessarie per la reda- dell’intervento complessivo.
per i seguenti interventi ammessi al
zione della documentazione ob- (art. 1, c. 3, D.L. 6.5.2021 n. 59)
Sisma-Bonus:
bligatoria idonea a comprovare L’Importo massimo di spesa am-
■ gli interventi di cui all’art. 16,
commi da 1-bis a 1-septies, D.L. la sicurezza statica del patrimo- messo sul quale calcolare la detra-
63/2013 (vedi Tabella accanto nio edilizio, nonché per la realiz- zione è di € 96.000.
“La detrazione rafforzata”); zazione degli interventi necessari La detrazione in oggetto pari al
■ gli interventi di cui all’art. 119, al rilascio della suddetta docu- 110% è riconosciuta anche per la
comma 4, D.L. 34/2020 (vedi mentazione; realizzazione di sistemi di monito-
Tabella accanto “Super-Bonus ■ le spese effettuate per la classifi- raggio strutturale continuo a fini
110%”). cazione e la verifica sismica degli antisismici, a condizione che sia
Possono optare, in luogo dell’utiliz- immobili. eseguita congiuntamente a uno
zo diretto della detrazione, alterna- degli interventi di riduzione del ri-
tivamente: Diverse sono le modalità di appli- schio sismico nel rispetto dei limiti
a) per un contributo, sotto forma cazione delle agevolazioni tempo- di spesa previsti dalla legislazione
di sconto sul corrispettivo do- ranee rafforzate: vigente per i medesimi interventi.
vuto fino a un importo massimo (i) per le spese sostenute sino al A seguito della modifica introdotta
pari al corrispettivo stesso, anti- 31 dicembre 2021, relative ad in- dal D.L. 31 maggio 2021 n. 77 (cd.
cipato dai fornitori che hanno ef- terventi su edifici ubicati in zona “Decreto Semplificazioni 2021) la
fettuato gli interventi e da questi sismica 1-2-3 attivati dopo il 1° detrazione del 110%, è stata pure
ultimi recuperato sotto forma gennaio 2017 la detrazione si ap- riconosciuta agli Interventi finaliz-
di credito d’imposta, di importo plica nella misura del 50%, fino zati all’eliminazione delle barriere
pari alla detrazione spettante, ad un ammontare massimo di € architettoniche anche ove effet-
con facoltà di successiva cessio- 96.000 per unita immobiliare; la tuati in favore di persone di età
ne del credito ad altri soggetti, detrazione va ripartita in 5 quo- superiore a 65 anni, a condizione
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

SISMA-BONUS 21
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
compresi gli istituti di credito e te annuali di pari importo. che siano eseguiti congiuntamente
gli altri intermediari finanziari. (ii) per le spese sostenute sino al ad almeno uno degli interventi di
b) per la cessione di un credito 31 dicembre 2021, relative ad in- riduzione del rischio sismico am-
d’imposta, di pari ammontare, terventi su edifici ubicati in zona messi al Super-Bonus. Tali inter-
con facoltà di successiva cessio- sismica 1-2-3 attivati dopo il 1 venti, peraltro, già potevano fruire
ne ad altri soggetti, compresi gli gennaio 2017, qualora dall’inter- del Super-Bonus se abbinati ad un
istituti di credito e gli altri inter- vento eseguito derivi una ridu- intervento “trainante” di efficienta-
mediari finanziari. La cessione zione del rischio tale da determi- mento energetico. A seguito della
può essere disposta in favore: nare il passaggio ad una classe modifica di cui al Decreto Sempli-
(i) dei fornitori dei beni e dei ser- di rischio inferiore, la detrazione ficazioni 2021 la possibilità di fruire
vizi necessari alla realizzazio- si applica nella misura del 70% della detrazione del 110% è stata
ne degli interventi; della spesa sostenuta; in caso di pertanto ampliata, potendosene
(ii) di altri soggetti (persone fi- passaggio a due classi di rischio avvalere anche in caso di abbina-
siche, anche esercenti attività inferiori la detrazione si applica mento ad un intervento di riduzio-
di lavoro autonomo o d’im- nella misura dell’80%; le pre- ne del rischio sismico.
presa, società ed enti); dette detrazioni si applicano su La detrazione del 110% spetta
(iii) di istituti di credito e inter- un ammontare massimo di spe- esclusivamente ai soggetti am-
mediari finanziari. sa di € 96.000 per unità immo- messi al Super-Bonus (vedi la ap-
Il tutto in conformità a quanto pre- biliare per ciascun anno e vanno posita Tabella).
scritto dall’art. 121 del D.L. 19 mag- ripartite in 5 quote annuali di I soggetti non ammessi al Su-
gio 2020 n. 34 convertito con leg- pari importo. per-Bonus potranno fruire, sino al
ge 17 luglio 2020 n. 77). (iii) per le spese sostenute sino al 31 dicembre 2021, delle detrazio-
Si precisa che la possibilità dell’op- 31 dicembre 2021, relative ad ni con aliquote rafforzate ovvero,
zione per lo sconto in fattura o la interventi su edifici ubicati in senza limiti temporali, delle detra-
cessione del credito, inizialmen- zona sismica 1-2-3 attivati dopo zioni “a regime” di cui alle colonne
te prevista per le sole spese so- il 1 gennaio 2017, qualora gli in- accanto.
stenute negli anni 2020 e 2021, è terventi comportanti riduzione
stata estesa dall’art. 1, c. 67, legge del rischio sismico, siano realiz-
30.12.2020 n. 178, anche alle spese zati sulle parti comuni di edifici
sostenute nel 2022, peraltro, limi- condominiali, la detrazione, si
tatamente ai soli interventi ammes- applica nella misura del 75% (in
si al Super-Bonus (110%). caso passaggio ad una classe
Ai fini dell’opzione per la cessione di rischio inferiore) ovvero nella
o per lo sconto in fattura, per gli misura dell’85% (in caso di pas-
interventi che fruiscono del Su- saggio a due classi di rischio in-
per-bonus (110%), il contribuente feriori). Le predette detrazioni si
deve richiedere il visto di conformi- applicano su un ammontare di
tà dei dati relativi alla documenta- spesa non superiore a € 96.000
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

SISMA-BONUS 22
DISCIPLINA A REGIME DETRAZIONE RAFFORZATA
TIPOLOGIA INTERVENTI E VARIANTI TEMPORANEE sino al 31 dicembre 2021 SUPER-BONUS 110%
zione che attesta la sussistenza dei moltiplicato per il numero delle
presupposti che danno diritto alla unità immobiliari di ciascun edi-
detrazione d’imposta (per appro- ficio e vanno ripartite in 5 quote
fondimenti relativi alla disciplina annuali di pari importo.
sullo sconto in fattura e sulla ces- (iv) per le spese sostenute sino al 31
sione del credito vedi l’apposita dicembre 2021 per interventi su
Tabella). parti comuni di edifici condomi-
niali, ricadenti nelle zone sismi-
che 1-2-3, finalizzati congiunta-
mente alla riduzione del rischio
sismico ed alla riqualificazione
energetica, spetta una detrazio-
ne pari all’80%, se gli interventi
determinano il passaggio a una
classe di rischio sismico inferiore
ovvero pari all’85%, se gli inter-
venti determinano il passaggio
a due classi di rischio sismico
inferiore. Le predette detrazioni
si applicano su un ammontare di
spesa non superiore a € 136.000
moltiplicato per il numero delle
unità immobiliari di ciascun edi-
ficio e vanno ripartite in 10 quo-
te annuali di pari importo. Que-
ste detrazioni possono essere
richieste in alternativa a quelle
già previste per gli interventi an-
tisismici sulle parti condominiali
precedentemente indicate e a
quelle già previste per la riquali-
ficazione energetica degli edifici
condominiali.
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

I BENEFICIARI DEI BONUS 23


SOGGETTI CHE POSSONO
BENEFICIARE DEL BONUS EDILIZIO, I SOGGETTI CHE POSSONO IL SUBENTRO
DELL’ECO-BONUS E DEL SISMA-BONUS BENEFICIARE DEL SUPER-BONUS NELLA DETRAZIONE
Hanno diritto alla detrazione: Del Super-Bonus possono fruire soltanto: In caso di trasferimento per atto tra vivi dell’unità
■ il proprietario dell’immobile (compreso anche il a) i condomini e le persone fisiche, al di fuori immobiliare, per la quale ci si è avvalsi della de-
comproprietario); dell’esercizio di attività di impresa, arte o pro- trazione fiscale, nelle quote annue di detrazione
■ il nudo proprietario dell’immobile; fessione, con riferimento agli interventi su edifi- non ancora utilizzate al momento del trasferimen-
■ il titolare di un diritto reale di godimento sullo ci composti da due a quattro unità immobiliari to, subentra la parte acquirente, la quale pertanto
stesso (ad. es. usufrutto, abitazione); distintamente accatastate, anche se posseduti potrà usufruire della detrazione non ancora “con-
■ il comodatario; da un unico proprietario o in comproprietà da sumata”. Tuttavia, le parti possono accordarsi, con
■ il locatario;
più persone fisiche (e per le persone fisiche su apposita pattuizione da riportare nell’atto di tra-
■ i soci di cooperativa a proprietà divisa e, previo
un massimo di due unità fermo restando il ri- sferimento, nel senso di evitare tale subentro, con
consenso scritto della cooperativa che possie- conoscimento delle detrazioni per gli interventi conseguente riserva a favore dell’alienante della
de l’immobile, anche i soci di cooperativa a pro- sulle parti comuni degli edifici); per tali sogget- detrazione non ancora “consumata”. In mancanza
prietà indivisa; ti, in deroga al termine ordinario, la detrazione di tale specifico accordo nell’atto di trasferimento
■ imprenditori individuali per gli immobili non ri-
del 110% spetta anche per le spese sostenute dell’immobile, la conservazione in capo al vendi-
entranti tra i beni strumentali o merce; entro il 31 dicembre 2022 senza condizione al- tore delle detrazioni non utilizzate può desumersi
■ i soggetti che producono redditi in forma as-
cuna se si tratta di condomini, solo a condizione anche da una scrittura privata, autenticata da no-
sociata (società semplici, in nome collettivo, in
che alla data del 30 giugno 2022 siano stati ef- taio o da altro pubblico ufficiale a ciò autorizzato,
accomandita semplice e soggetti a questi equi-
fettuati lavori per almeno il 60% dell’intervento sottoscritta da entrambe le parti contraenti, nella
parati) alle stesse condizioni previste per gli im-
complessivo, se si tratta di persone fisiche con quale si dia atto che l’accordo in tal senso esisteva
prenditori individuali.
riferimento agli interventi su edifici composti da sin dalla data del rogito. In mancanza di diverso
due a quattro unità immobiliari distintamente accordo tra le parti, la detrazione residua passa
Hanno diritto alla detrazione, purché sostengano
le spese e le fatture ed i bonifici bancari o postali accatastate (art. 1, c. 3, D.L. 6.5.2021 n. 59); all’acquirente.
siano a loro intestati, anche: b) le persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di Laddove le parti dell’atto non abbiano preso posi-
■ il familiare convivente del possessore o deten-
attività di impresa, arti e professioni, su unità zione sulla sorte delle quote residue di detrazione,
tore dell’immobile oggetto dell’intervento (il co- immobiliari (e, con riguardo agli interventi di ef- qualora intendano invertire la regola automatica
niuge, l’unito civilmente, i parenti entro il terzo ficientamento energetico su un massimo di due prevista dalla normativa vigente, potranno forma-
grado e gli affini entro il secondo grado) (deve unità fermo restando il riconoscimento delle lizzare anche successivamente in un atto pubblico
trattarsi di abitazione in cui si esplica la convi- detrazioni per gli interventi sulle parti comuni o in una scrittura privata autenticata la volontà di
venza e quindi a disposizione del familiare che degli edifici; tale limite di due unità non sussiste far permanere in capo al trasferente il diritto alla
vuole fruire della detrazione; non è necessario si invece per gli interventi di riduzione del rischio detrazione facendo emergere il dato che questa
tratti dell’abitazione principale); sismico; A.E. Circ. 24/E dell’8 agosto 2020). volontà esisteva già al momento del trasferimento
■ il coniuge separato assegnatario dell’immobile La detrazione riguarda tutti i contribuenti resi- (Commissione Studi Tributari Consiglio Nazionale
intestato all’altro coniuge; denti e non residenti nel territorio dello Stato del Notariato studio n. 20-2020/T, Le detrazioni
■ il convivente more uxorio (la legge 20 maggio che sostengono le spese per l’esecuzione degli fiscali riferite agli immobili: panoramica generale
2016 n. 76 ha riconosciuto rilevanza anche al rap- interventi agevolati. e questioni di interesse notarile; risposta a quesito
porto di convivenza e la disponibilità dell’immo- La detrazione spetta anche ai contribuenti per- tributario CNN 165-2014/T).
bile risulta insita nella convivenza che si esplica sone fisiche che svolgono attività di impresa Detta disciplina trova applicazione in occasione
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

I BENEFICIARI DEI BONUS 24


SOGGETTI CHE POSSONO
BENEFICIARE DEL BONUS EDILIZIO, I SOGGETTI CHE POSSONO IL SUBENTRO
DELL’ECO-BONUS E DEL SISMA-BONUS BENEFICIARE DEL SUPER-BONUS NELLA DETRAZIONE
ai sensi della suddetta legge 76/2016); o arti e professioni, qualora le spese sostenu- della stipula di qualsiasi atto traslativo, sia a titolo
■ il promissario acquirente, purché sia stato im- te abbiano ad oggetto interventi effettuati su oneroso (ad es. una permuta) che a titolo gratuito
messo nel possesso del bene ed esegua gli in- immobili appartenenti all’ambito “privatistico” (ad esempio una donazione) (Agenzia delle Entra-
terventi a proprio carico e purché il preliminare e, dunque, diversi da quelli strumentali, alle te, Circolare 25/E del 19 giugno 2012).
sia stato registrato. predette attività di impresa o arti e professioni
In questi casi, ferme restando le altre condizioni, la ovvero dalle unità immobiliari che costituiscono Il trasferimento di una quota dell’immobile non
detrazione spetta anche se le abilitazioni comunali l’oggetto della propria attività ovvero dai beni determina un analogo trasferimento del diritto alla
sono intestate al proprietario dell’immobile. patrimoniali appartenenti all’impresa. detrazione, che avviene solo in presenza della ces-
Trattandosi di una detrazione dall’imposta lor- sione dell’intero immobile. Se, tuttavia, per effet-
Le detrazioni spettano anche alle cooperative di da, il Super-Bonus non può essere utilizzato dai to della cessione della quota chi acquista diventa
abitazione a proprietà indivisa per interventi rea- soggetti che possiedono esclusivamente redditi proprietario esclusivo dell’immobile, la residua de-
assoggettati a tassazione separata o ad impo- trazione si trasmette all’acquirente.
lizzati su immobili dalle stesse posseduti e asse-
sta sostitutiva ovvero che non potrebbero fruire In caso di costituzione del diritto di usufrutto, sia
gnati in godimento ai propri soci.
della corrispondente detrazione in quanto l’im- a titolo oneroso o gratuito, le quote di detrazione
posta lorda è assorbita dalle altre detrazioni o non usufruite non si trasferiscono all’usufruttuario,
La detrazione delle spese sostenute per gli inter-
non è dovuta. È il caso, ad esempio, dei sog- ma rimangono al nudo proprietario.
venti di efficientamento energetico (Eco-Bonus)
getti titolari esclusivamente di redditi derivan-
e per gli interventi di adozione di misure antisi- In caso di decesso dell’avente diritto, la fruizione
ti dall’esercizio di attività d’impresa o di arti o
smiche (Sisma-Bonus) spetta anche agli istituti del beneficio fiscale si trasmette, per intero, esclu-
professioni che aderiscono al regime forfetario,
Autonomi Case Popolari, comunque denominati, sivamente all’erede che conservi la detenzione
poiché il loro reddito (determinato forfetaria-
alle cooperative edilizie a proprietà indivisa ed ai materiale e diretta del bene. La condizione della
mente) è assoggettato ad imposta sostitutiva.
soggetti passivi IRES (ossia tenuti al pagamento “detenzione materiale e diretta del bene” deve
I predetti soggetti, tuttavia, possono optare in
dell’imposta sui redditi delle società). luogo dell’utilizzo diretto della detrazione per sussistere non solo per l’anno dell’accettazione
Da segnalare al riguardo che l’Agenzia delle En- un contributo, sotto forma di sconto sul corri- dell’eredità, ma anche per ciascun anno per il qua-
trate con Risoluzione n. 34/E del 25 giugno 2020, spettivo dovuto (cd. sconto in fattura) ovvero le il contribuente intenda fruire delle residue rate
ha chiarito che i benefici in questione spettano ai possono optare per la cessione di un credito di di detrazione. In caso di vendita o di donazione da
titolari di reddito di impresa a prescindere dalla imposta di importo corrispondente ad altri sog- parte dell’erede che ha la detenzione materiale e
qualificazione degli immobili sui quali sono stati getti compresi istituti di credito. diretta del bene, le quote residue della detrazione
eseguiti gli interventi come “strumentali”, “beni La detrazione spetta ai soggetti che possiedo- non fruite da questi non si trasferiscono all’acqui-
merce” o “beni patrimoniali”. no o detengono l’immobile oggetto dell’inter- rente/donatario neanche nell’ipotesi in cui la ven-
L’Agenzia delle Entrate (nella Guida Fiscale sul vento in base ad un titolo idoneo al momento di dita o la donazione siano effettuate nel medesimo
Sisma-Bonus pubblicato nel proprio sito web) ha avvio dei lavori o al momento del sostenimento anno di accettazione dell’eredità.
inoltre precisato che l’Eco-Bonus spetta anche agli delle spese, se antecedente il predetto avvio. In
esercenti arti e professioni, alle associazioni tra particolare, i soggetti beneficiari devono:
professionisti, agli enti pubblici e privati che non (i) possedere l’immobile in qualità di proprie-
svolgono attività commerciale. tario, nudo proprietario o di titolare di altro
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

I BENEFICIARI DEI BONUS 25


SOGGETTI CHE POSSONO
BENEFICIARE DEL BONUS EDILIZIO, I SOGGETTI CHE POSSONO IL SUBENTRO
DELL’ECO-BONUS E DEL SISMA-BONUS BENEFICIARE DEL SUPER-BONUS NELLA DETRAZIONE
diritto reale di godimento (usufrutto, uso,
abitazione o superficie);
(ii) detenere l’immobile in base ad un contratto
di locazione, anche finanziaria, o di comoda-
to, regolarmente registrato, ed essere in pos-
sesso del consenso all’esecuzione dei lavori
da parte del proprietario.
Sono ammessi a fruire della detrazione an-
che i familiari del possessore o del detentore
dell’immobile (coniuge, componente dell’u-
nione civile, parenti entro il terzo grado e affi-
ni entro il secondo grado) nonché i conviven-
ti di fatto ai sensi della legge n. 76 del 2016,
sempreché sostengano le spese per la realiz-
zazione dei lavori. Ha diritto alla detrazione
anche il promissario acquirente dell’immobile
oggetto di intervento immesso nel possesso,
a condizione che sia stato stipulato un con-
tratto preliminare di vendita dell’immobile
regolarmente registrato.
c) gli Istituti autonomi case popolari (IACP) co-
munque denominati nonché dagli enti aventi
le stesse finalità sociali dei predetti Istituti, isti-
tuiti nella forma di società che rispondono ai
requisiti della legislazione europea in materia
di “in house providing” per interventi realizzati
su immobili di loro proprietà, ovvero gestiti per
conto dei comuni, adibiti ad edilizia residenziale
pubblica; in deroga al termine ordinario, per tali
soggetti la detrazione spetta anche per le per
spese sostenute sino al 30 giugno 2023; per le
spese sostenute dal 1 luglio 2022 la detrazione è
ripartita in quattro rate annuali di pari importo;
qualora alla data del 30 giugno 2023 siano stati
effettuati lavori per almeno il 60% dell’interven-
to complessivo, la detrazione del 110% spetta
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

I BENEFICIARI DEI BONUS 26


SOGGETTI CHE POSSONO
BENEFICIARE DEL BONUS EDILIZIO, I SOGGETTI CHE POSSONO IL SUBENTRO
DELL’ECO-BONUS E DEL SISMA-BONUS BENEFICIARE DEL SUPER-BONUS NELLA DETRAZIONE
anche per le spese sostenute entro il 31 dicem-
bre 2023 (art. 1, c. 3, D.L. 6.5.2021 n. 59);
d) le cooperative di abitazione a proprietà indivisa,
per interventi realizzati su immobili dalle stesse
posseduti e assegnati in godimento ai propri soci;
e) le ONLUS, dalle organizzazioni di volontariato
(iscritte nel registro ex art. 6 legge 266/1991),
dalle associazioni di promozione sociale (iscrit-
te nel registro nazionale e nei registri regionali
ex art. 7 legge 383/2000).
Il D.L. 31 maggio 2021 n. 77 (cd. Decreto Sem-
plificazioni 2021) prevede degli incrementi dei
limiti di spesa su cui calcolare la detrazione del
110% per le ONLUS, le OdV e le ApS che siano in
possesso dei seguenti requisiti:
■ svolgano attività di prestazione di servizi so-
cio-sanitari e assistenziali e i cui membri del
Consiglio di Amministrazione non percepi-
scano alcun compenso o indennità di carica;
■ siano in possesso di immobili rientranti nel-
le categorie catastali B/1, B/2 e D/4 (collegi,
convitti, ospedali, case di cura, ecc.) a tito-
lo di proprietà, nuda proprietà, usufrutto o
comodato d’uso gratuito (se comodato ri-
sultante da contratto registrato prima del 1
giugno 2021);
f) le associazioni e società sportive dilettantisti-
che iscritte nel registro istituito ai sensi dell’art.
5 D.Lgs 242/1999, limitatamente ai lavori desti-
nati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a
spogliatoi.
I titolari di reddito d’impresa o professionale ri-
entrano tra i beneficiari della detrazione del 110%
nella sola ipotesi di partecipazione alle spese per
interventi trainanti effettuati dal condominio sulle
parti comuni.
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

IL SUPER-BONUS - AMBITO OGGETTIVO 27


GLI IMMOBILI INTERESSATI DAL FATTISPECIE PARTICOLARI CONDOMINI
SUPER-BONUS E LE ESCLUSIONI INCLUSE NEL SUPER-BONUS E PARTI COMUNI
Ambito oggettivo Edifici esistenti I piccoli condomini (ammessi al Super-Bonus)
Sotto il profilo oggettivo, il Super-Bonus spetta a Ai fini del Super-Bonus l’intervento deve riguar- Possono beneficiare del Super-Bonus le persone
fronte del sostenimento delle spese relative a talu- dare edifici o unità immobiliari “esistenti”, non es- fisiche (al di fuori dell’esercizio di attività di impre-
ni specifici interventi finalizzati alla riqualificazione sendo agevolati gli interventi realizzati in fase di sa, arte o professione), con riferimento agli inter-
energetica e alla adozione di misure antisismiche nuova costruzione. venti su edifici composti da due a quattro unità
degli edifici (cd. interventi “trainanti”) nonché ad L’agevolazione spetta anche a fronte di interven- immobiliari distintamente accatastate, anche se
ulteriori interventi, realizzati congiuntamente ai ti realizzati mediante demolizione e ricostruzione posseduti da un unico proprietario o in compro-
primi (cd. interventi “trainati”) (vedi tabelle che inquadrabili nella categoria della cd. “ristruttura- prietà da più persone fisiche (Art. 119, c. 9 lett. a)
precedono) realizzati: zione edilizia ricostruttiva” (Agenzia delle Entrate del D.L. 34/2020 modificato dall’art. 1, comma 66,
■ su parti comuni di edifici residenziali in “condo- Circolare n. 24/E dell’8 agosto 2020). lett. n), legge 178/2020).
minio” (sia trainanti che trainati); A tali fini le pertinenze non devono essere consi-
■ su edifici residenziali unifamiliari e relative perti- Edifici senza attestazione derate autonomamente, anche se distintamente
nenze (sia trainanti che trainati); di prestazione energetica accatastate: in questo senso Agenzia delle Entrate
■ su unità immobiliari residenziali funzionalmen- La possibilità di fruire del Super-Bonus spetta risposta ad interpello n. 397 del 9 giugno 2021 (che
te indipendenti e con uno o più accessi auto- anche agli edifici privi di attestato di prestazione ha avuto modo di confermare che con riguardo,
nomi dall’esterno site all’interno di edifici pluri- invece, alla determinazione dei limiti di spesa am-
energetica perché sprovvisti di copertura, di uno o
familiari e relative pertinenze (sia trainanti che messi al Super-Bonus – al pari degli interventi sulle
più muri perimetrali, o di entrambi, purché al ter-
trainati); parti comuni degli edifici condominiali – occorre
mine degli interventi, che devono comprendere
■ su singole unità immobiliari residenziali e relati- tener conto del numero delle unità immobiliari di
anche quelli di isolamento termico, anche in caso
ve pertinenze all’interno di edifici in condominio cui l’edificio è composto, incluse le pertinenze).
di demolizione e ricostruzione o di ricostruzione
(solo trainati collegati ad interventi trainanti sul-
su sedime esistente, raggiungano una classe ener-
le parti comuni dell’edificio). Condominio con unità non residenziali
In caso di edifici misti (comprendenti sia unità re- getica in fascia A (art. 119, comma 1-quater, D.L. In caso di interventi realizzati sulle parti comuni di
sidenziali che unità con diversa destinazione) la 34/2020 introdotto dall’art. 1, comma 66, lett. c), un edificio, le relative spese possono essere consi-
possibilità di fruire del Super-Bonus è limitata alle legge 178/2020). derate, ai fini del calcolo della detrazione, soltanto
sole unità immobiliari ad uso residenziale. Per le se riguardano un edificio residenziale considerato
unità non abitative sarà possibile fruire dei vari bo- Cambio destinazione d’uso in residenziale nella sua interezza.
nus (Eco-Bonus, Sisma-Bonus, ecc.) nella misura Il Super-Bonus spetta anche nel caso di interven- Qualora la superficie complessiva delle unità im-
ordinaria (Agenzia delle Entrate, risposta ad inter- ti di riduzione del rischio sismico relativi ad im- mobiliari destinate a residenza ricomprese nell’e-
pello n. 231 del 9 aprile 2021). mobili non residenziali se è previsto il cambio di dificio sia superiore al 50%, è possibile ammettere
destinazione d’uso in residenziale al termine dei alla detrazione anche il proprietario e il detentore
Edificio Unifamiliare lavori e purché nel provvedimento amministrativo di unità immobiliari non residenziali che sostenga-
Per edificio unifamiliare si intende un’unica unità che assente i lavori risulti chiaramente tale cam- no le spese per le parti comuni. Se tale percentua-
immobiliare di proprietà esclusiva, funzionalmente bio di destinazione d’uso e l’immobile rientri in le risulta inferiore, è comunque ammessa la detra-
indipendente, che disponga di uno o più accessi au- una delle categorie catastali ammesse al benefi- zione per le spese realizzate sulle parti comuni da
tonomi dall’esterno e destinato all’abitazione di un cio (Agenzia delle Entrate risposta ad interpello parte dei possessori o detentori di unità immobi-
singolo nucleo familiare. n. 538 del 9 novembre 2020). liari destinate ad abitazione comprese nel mede-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

IL SUPER-BONUS - AMBITO OGGETTIVO 28


GLI IMMOBILI INTERESSATI DAL FATTISPECIE PARTICOLARI CONDOMINI
SUPER-BONUS E LE ESCLUSIONI INCLUSE NEL SUPER-BONUS E PARTI COMUNI
Unità funzionalmente indipendente Unità in stato di degrado (cd. unità collabenti) simo edificio (Agenzia delle Entrate a Circolare n.
Un’unità immobiliare sita all’interno di edifici plu- Il Super-Bonus trova applicazione anche con ri- 24/E dell’8 agosto 2020).
rifamiliari può ritenersi «funzionalmente indipen- guardo alle unità immobiliari iscritte nella catego-
dente» qualora sia dotata di installazioni o ma- ria F/2 (unità collabenti) in quanto fabbricati già Le pertinenze dei Condomini
nufatti di qualunque genere, quali impianti per esistenti e quindi agevolabili (diversamente da In caso di interventi realizzati sulle parti comuni,
l’acqua, per il gas, per l’energia elettrica, per il quanto accade con la categoria F/3 – immobili in inoltre, la detrazione spetta anche ai possessori (o
riscaldamento di proprietà esclusiva e sia dotata costruzione). Condizione per fruire del Super-Bo- detentori) di sole pertinenze (come ad esempio
di un «accesso autonomo dall’esterno»; in partico- nus è che al termine dei lavori l’immobile rientri in box o cantine) che abbiano sostenuto le spese re-
lare: una delle categorie catastali ammesse al beneficio lative a tali interventi (Agenzia delle Entrate Circo-
■ per accesso autonomo dall’esterno si intende (immobili residenziali diversi da A/1, A/8 e A/9 e lare n. 24/E dell’8 agosto 2020).
un accesso indipendente, non comune ad altre relative pertinenze). Ai fini dell’Eco-Bonus mag- Come già previsto per l’Eco-Bonus e per il Si-
unità immobiliari, chiuso da cancello o portone giorato (al 110%) è pure necessario dimostrare che sma-Bonus in caso di interventi realizzati sulle
d’ingresso che consenta l’accesso dalla strada o l’edificio è dotato di impianto di riscaldamento, parti comuni, anche ai fini dell’applicazione del
da cortile o da giardino anche di proprietà non seppur non funzionante, rispondente alle caratte- Super-Bonus, nel caso in cui l’ammontare massi-
esclusiva; ristiche tecniche previste dalla vigente normativa mo di spesa agevolabile sia determinato in base al
■ un’unità immobiliare per ritenersi “funzional- (risposta a interpello n. 326 del 9 settembre 2020). numero delle unità immobiliari che compongono
mente indipendente” deve essere dotata di al- Si fa presente che la soluzione adottata per le uni- l’edificio oggetto di interventi, il calcolo va effet-
meno tre delle seguenti installazioni o manufatti tà accatastate in F/2 si è ritenuta applicabile anche tuato tenendo conto anche delle pertinenze. In
di proprietà esclusiva: impianti per l’approvvi- nel caso in cui prima degli interventi, l’immobile sostanza, in un edificio in condominio con 4 uni-
gionamento idrico; impianti per il gas; impianti esistente sia frazionato in più unità immobiliari tà abitative e 4 pertinenze, il calcolo della spesa
per l’energia elettrica; impianti di climatizzazio- provvisoriamente accatastale in categoria F/4 de- massima ammissibile è fatto moltiplicando per 8.
ne invernale”. stinate ad abitazioni (Agenzia delle Entrate, rispo- Vanno anche calcolate le unità di categoria A/1
Così dispone l’art. 119, c. 1-bis, D.L. 34/2020 intro- sta ad interpello n. 241 del 13 aprile 2021). presenti nell’edificio e le unità non residenziali se
dotto dall’art. 51 del D.L.14/08/2020 n. 104 e suc- la superficie delle unità residenziali presenti nell’e-
cessivamente integrato dall’art. 1, comma 66, lett. Intervento trainante su pertinenza dificio è superiore al 50%; non devono essere con-
b), legge 30.12.2020 n. 178. A tal riguardo si è pre- Un intervento “trainante” può essere eseguito siderate le pertinenze collocate in edificio diverso
cisato che si può ritenere che una unità immobilia- anche su una pertinenza e beneficiare del Su- da quello oggetto degli interventi. (Agenzia delle
re abbia «accesso autonomo dall’esterno» qualora, per-Bonus indipendentemente dalla circostanza Entrate Circolare n. 30 del 22 dicembre 2020).
ad esempio: che l’intervento interessi anche il relativo edificio
■ all’immobile si accede direttamente da una stra- residenziale purché tale intervento sia effettuato Condomini con unità in corso di costruzione
da, pubblica, privata o in multiproprietà o da nel rispetto di tutti i requisiti stabiliti dalla vigente La presenza in un condominio di unità immobilia-
un passaggio (cortile, giardino, scala esterna) normativa (Agenzia delle Entrate Circolare n. 30 ri accatastate nella categoria F/3 non preclude la
comune ad altri immobili che affaccia su stra- del 22 dicembre 2020). possibilità al condominio di accedere al Super-Bo-
da oppure da terreno di utilizzo non esclusivo nus, se le restanti unità immobiliari sono ultima-
(ad esempio i pascoli), non essendo rilevante la Limite di spesa ragguagliato al numero di unità te e regolarmente accatastate ed hanno natura
proprietà pubblica o privata e/o esclusiva del Si è precisato che per l’individuazione del limite di residenziale, sempre che venga rispettata per gli
possessore dell’unità immobiliare all’accesso in spesa vanno considerate le unità immobiliari cen- interventi di isolamento termico delle superfici
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

IL SUPER-BONUS - AMBITO OGGETTIVO 29


GLI IMMOBILI INTERESSATI DAL FATTISPECIE PARTICOLARI CONDOMINI
SUPER-BONUS E LE ESCLUSIONI INCLUSE NEL SUPER-BONUS E PARTI COMUNI
questione; site in catasto all’inizio degli interventi edilizi e non opache verticali, orizzontali e inclinate che interes-
■ all’immobile si accede da strada privata di altra quelle risultanti alla fine. Pertanto nel caso in cui: sano l’involucro, l’incidenza superiore al 25% della
proprietà gravata da servitù di passaggio a ser- ■ il proprietario di un intero edificio, composto da superficie disperdente lorda dell’edificio esistente,
vizio dell’immobile. più unità immobiliari distintamente accatasta- senza considerare le unità in corso di costruzione;
(Agenzia delle Entrate Circolare n. 30/E del 22 di- te, dona al figlio una delle unità abitative prima ■ le unità immobiliari accatastate in categoria F/3

cembre 2020) dell’inizio dei lavori, si costituisce un condominio “Fabbricati in corso di costruzione”, non posso-
e, di conseguenza, è possibile accedere al Su- no concorrere alla formazione della spesa mas-
Condizione per la detrazione per-Bonus; sima ammissibile al fine di fruire delle agevola-
Con riferimento alla condizione richiesta dalla nor- ■ si realizza un intervento di demolizione e di ri- zioni poiché occorre tener conto del numero di
ma che gli interventi trainati siano effettuati con- costruzione agevolabile sia ai fini dell’Eco-Bonus unità immobiliari esistenti all’inizio dei lavori;
giuntamente agli interventi trainanti ammessi al che del Sisma-Bonus, per il calcolo del limite di ■ le unità immobiliari accatastate in categoria F/3

Super-Bonus si è precisato che tale condizione spesa ammissibile al Super-Bonus si considera non possono neppure usufruire delle detrazioni
può considerarsi soddisfatta se le date delle spese il numero delle unità immobiliari esistenti prima relative ad altri interventi trainati di efficienta-
sostenute per gli interventi trainati, sono ricompre- dell’inizio dei lavori. mento.
se nell’intervallo di tempo individuato dalla data di (Agenzia delle Entrate Circolare n. n. 30 del 22 di- (Agenzia delle Entrate risposta ad interpello n. 174
inizio e dalla data di fine dei lavori per la realizza- cembre 2020). del 16 marzo 2021).
zione degli interventi trainanti».
Ciò implica che, ai fini dell’applicazione del Su-
per-Bonus, le spese sostenute per gli interventi
trainanti devono essere effettuate nell’arco tempo-
rale di vigenza dell’agevolazione, mentre le spese
per gli interventi trainati devono essere sostenute
nel periodo di vigenza dell’agevolazione e nell’in-
tervallo di tempo tra la data di inizio e la data di
fine dei lavori per la realizzazione degli interventi
trainanti. (Agenzia delle Entrate Circolare n. 24/E
dell’8 agosto 2020).

Esclusioni dal Super-Bonus


Il Super-Bonus non si applica alle unità immobi-
liari appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8
e A/9.
Sono esclusi dal Super-Bonus gli immobili non
residenziali anche se posseduti da soggetti che
non svolgono attività di impresa, arti o professioni
(Agenzia delle Entrate Circolare n. 30/E del 22 di-
cembre 2020).
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

IL SUPER-BONUS - AMBITO OGGETTIVO 30


GLI IMMOBILI INTERESSATI DAL FATTISPECIE PARTICOLARI CONDOMINI
SUPER-BONUS E LE ESCLUSIONI INCLUSE NEL SUPER-BONUS E PARTI COMUNI
La fruizione del Super-Bonus è preclusa per inter-
venti eseguiti su unità immobiliari in corso di co-
struzione (accatastate in categoria F/3) in quanto
non si è in presenza di unità immobiliari “esistenti”
(Agenzia delle Entrate risposta ad interpello n. 174
del 16 marzo 2021).
Sono esclusi dal Super-Bonus gli edifici residen-
ziali comprendenti più unità immobiliari, non
funzionalmente indipendenti, appartenenti ad un
unico proprietario o in comproprietà tra più per-
sone fisiche (per l’Agenzia delle Entrate la norma
agevolativa del 110% fa riferimento ai condomini e
non alle parti comuni condominiali, per cui l’edifi-
cio oggetto di interventi deve essere costituito in
condominio secondo la disciplina civilistica). Unica
eccezione: gli edifici composti da non più di 4 uni-
tà immobiliari distintamente accatastate (Art. 119,
c. 9 lett. a) del D.L. 34/2020 modificato dall’art. 1,
comma 66, lett. n), legge 178/2020).
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

LE MODALITÀ OPERATIVE 31
DISCIPLINA SPECIFICA
LA DISCIPLINA PER ECO-BONUS,
LA DISCIPLINA DI PER I CONDOMINI: LA CUMULABILITÀ SISMA-BONUS
CARATTERE GENERALE LA PERDITA DEI BENEFICI DEI BENEFICI E SUPER-BONUS
I CONDOMINI L’ESECUZIONE ECO-BONUS
Art. 16-bis T.U.I.R. Per gli interventi effettuati sulle DI PIÙ INTERVENTI AMMESSI Per beneficiare della detrazione
(Testo Unico Imposte sui redditi) -
parti comuni degli edifici residen- AL SUPER-BONUS per gli interventi di efficientamento
DPR 22.12.1986 n. 917
ziali le detrazioni spettano a ogni Nel caso in cui sul medesimo im- energetico (Eco-Bonus) è necessa-
singolo condomino in base alla mobile siano effettuati più inter- rio essere in possesso dei seguenti
Nel caso in cui gli interventi di cui quota millesimale di proprietà o venti agevolabili, il limite massimo documenti:
all’art. 16-bis del T.U.I.R. realizzati in dei diversi criteri applicabili ai sensi di spesa detraibile sarà costituito (i) l’asseverazione da parte di un
ciascun anno consistano nella mera degli articoli 1123 e seguenti del co- dalla somma degli importi previsti tecnico abilitato, che consenta
prosecuzione di interventi iniziati in dice civile. per ciascuno degli interventi realiz- di dimostrare che l’intervento
anni precedenti, ai fini del compu- Il beneficio compete con riferimen- zati. Pertanto, ad esempio, nel caso realizzato è conforme ai requisiti
to del limite massimo delle spese to all’anno di effettuazione del bo- in cui due contribuenti compro- tecnici richiesti. Questo docu-
ammesse a fruire della detrazione nifico da parte dell’amministrazio- prietari di un edificio unifamiliare mento può essere sostituito da
si tiene conto anche delle spese so- ne del condominio. sostengano spese per interventi di una certificazione dei produtto-
stenute negli stessi anni (art. 16-bis In tale ipotesi, la detrazione spet- isolamento termico delle superfici ri, per esempio, per interventi di
comma 4, T.U.I.R.). ta al singolo condomino nel limite opache, per i quali il limite di spe- sostituzione di finestre e infissi,
della quota a lui imputabile, a con- sa è di € 50.000 e di sostituzione per le caldaie a condensazione
Circa le formalità da rispettare per dizione che quest’ultima sia stata dell’impianto di climatizzazione con potenza inferiore a 100 kW,
godere della detrazione l’art. 16-bis effettivamente versata al condomi- invernale, per il quale il limite di per le pompe di calore di poten-
del T.U.I.R. richiama le disposizio- nio entro i termini di presentazione spesa è pari a € 30.000, avranno za elettrica assorbita minore di
ni del Decreto del Ministero delle della dichiarazione dei redditi. diritto ad una detrazione pari al 100 KW e per i sistemi di dispo-
Finanze 18 febbraio 1998 n. 41 (da L’amministratore rilascia una cer- 110 per cento, calcolata su un im- sitivi multimediali.
ultimo modificato dal D.L. 13.5.2011 tificazione dalla quale risultano, porto di spesa complessivamente (ii) l’attestato di prestazione ener-
n. 70, convertito con L. 12.7.2011 n. tra le altre cose, l’ammontare delle pari a € 80.000, da ripartire in base getica (APE). L’attestato di pre-
106). Tale decreto stabilisce, fra l’al- spese sostenute nell’anno di riferi- alla spesa effettivamente soste- stazione energetica deve essere
tro, che: mento e la quota parte millesimale nuta da ciascuno. Analogamente redatto da un tecnico non coin-
(i) i pagamenti debbono essere ef- imputabile al condomino. nel caso in cui il condominio rea- volto nei lavori e deve essere con-
fettuati con bonifico bancario o Nel caso in cui la certificazione lizzi un intervento di sostituzione servato dal contribuente. Non è
postale dal quale risulti: dell’amministratore del condomi- dell’impianto termico (intervento richiesto per i seguenti interventi:
■ la causale del versamento (da nio indichi i dati relativi a un solo trainante) e il condomino, al quale ■ sostituzione di finestre com-

integrare con il riferimento alla proprietario, mentre le spese per sono imputate spese per tale inter- prensive di infissi in singole
specifica detrazione); quel determinato alloggio sono vento pari, ad esempio, a € 10.000, unità immobiliari;
■ il codice fiscale del soggetto state sostenute anche da altri, que- effettui interventi trainati, sosti- ■ installazione di pannelli sola-

che intende beneficiare della sti ultimi, se possiedono i requisiti tuendo sulla propria unità immobi- ri per la produzione di acqua
detrazione (quando vi sono per avere la detrazione, possono liare, gli infissi con una spesa pari calda;
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

LE MODALITÀ OPERATIVE 32
DISCIPLINA SPECIFICA
LA DISCIPLINA PER ECO-BONUS,
LA DISCIPLINA DI PER I CONDOMINI: LA CUMULABILITÀ SISMA-BONUS
CARATTERE GENERALE LA PERDITA DEI BENEFICI DEI BENEFICI E SUPER-BONUS
più soggetti che sostengono fruirne a condizione che attestino a € 20.000, nonché installando le ■ sostituzione di impianti di cli-
la spesa e tutti intendono fru- sul documento rilasciato dall’am- schermature solari, con una spesa matizzazione invernale con
ire della detrazione, il bonifico ministratore (comprovante il paga- pari a € 5.000, avrà diritto ad una impianti dotati di caldaie a
deve riportare il numero di co- mento della quota relativa alle spe- detrazione pari a € 38.500 (110 per condensazione e contestuale
dice fiscale di tutte le persone se) il loro effettivo sostenimento e cento di € 35.000). messa a punto del sistema di
interessate al beneficio); la percentuale di ripartizione. Nel caso di interventi realizzati su distribuzione;
■ il codice fiscale o la partita Questo vale anche quando la spe- parti comuni di edifici in condo- ■ acquisto e posa in opera delle

IVA del beneficiario del paga- sa è sostenuta dal familiare convi- minio, per i quali il limite di spesa schermature solari;
mento. vente, dal componente dell’unione è calcolato in funzione del numero ■ sostituzione di impianti di cli-

Se l’ordinante del bonifico è una civile o dal convivente more uxorio delle unità immobiliari di cui l’edi- matizzazione invernale con
persona diversa da quella indica- del proprietario dell’immobile, che ficio è composto, l’ammontare di impianti dotati di generatori di
ta nella disposizione di pagamen- possono portare in detrazione le spesa così determinato costituisce calore alimentati da biomasse
to quale beneficiario della detra- spese sostenute per i lavori con- il limite massimo di spesa agevola- combustibili;
zione, in presenza di tutte le altre dominiali. Sul documento rilasciato bile riferito all’intero edificio e non ■ acquisto e installazione di di-

condizioni previste dalla norma, la dall’amministratore indicheranno quello riferito alle singole unità che spositivi multimediali.
detrazione deve essere fruita da gli estremi anagrafici e l’attestazio- lo compongono. Ciascun condomi- (iii) la scheda informativa relativa
quest’ultimo (Agenzia delle En- ne dell’effettivo sostenimento delle no potrà calcolare la detrazione in agli interventi realizzati, re-
trate Circolare n. 17/E del 24 aprile spese. funzione della spesa a lui imputata datta secondo lo schema pre-
2015). in base ai millesimi di proprietà o visto dalla vigente normativa.
Ai fini del riconoscimento della de- Condomini minimi ai diversi criteri applicabili, ai sensi La scheda deve contenere: i
trazione non è richiesta l’effettua- Per condominio minimo si intende degli artt. 1123 e seguenti del Codi- dati identificativi del sogget-
zione del pagamento mediante bo- un edificio composto da un nume- ce civile ed effettivamente rimbor- to che ha sostenuto le spese
nifico delle spese relative agli oneri ro non superiore a otto condòmini. sata al condominio anche in misura e dell’edificio su cui i lavori
di urbanizzazione, all’imposta di I condomini che, non avendone superiore all’ammontare commisu- sono stati eseguiti, la tipolo-
bollo, ai diritti pagati per le conces- l’obbligo, non hanno nominato un rato alla singola unità immobiliare. gia di intervento eseguito e il
sioni, le autorizzazioni e le denunce amministratore e non possiedono Nel caso, ad esempio, in cui in un risparmio di energia che ne è
di inizio lavori, trattandosi di versa- un codice fiscale, possono ugual- edificio in condominio composto conseguito, nonché il relativo
menti da effettuare con modalità mente beneficiare della detrazione da 5 unità immobiliari siano rea- costo, specificando l’importo
obbligate, in favore di pubbliche per i lavori di ristrutturazione del- lizzati interventi di isolamento ter- per le spese professionali e
amministrazioni. le parti comuni, rispettando le se- mico delle superfici opache, per il quello utilizzato per il calcolo
(ii) che nella dichiarazione dei red- guenti condizioni: quale il limite di spesa è pari a € della detrazione.
diti debbono essere indicati ■ il pagamento deve essere sem- 40.000 moltiplicato per il numero
i dati catastali identificativi pre effettuato mediante l’appo- delle unità immobiliari (€ 200.000) L’asseverazione, l’attestato di pre-
dell’immobile, se i lavori sono sito bonifico bancario/postale ciascun condomino potrà calcolare stazione energetica e la scheda in-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

LE MODALITÀ OPERATIVE 33
DISCIPLINA SPECIFICA
LA DISCIPLINA PER ECO-BONUS,
LA DISCIPLINA DI PER I CONDOMINI: LA CUMULABILITÀ SISMA-BONUS
CARATTERE GENERALE LA PERDITA DEI BENEFICI DEI BENEFICI E SUPER-BONUS
effettuati dal detentore, gli (sul quale è operata la ritenuta la detrazione anche su un importo formativa devono essere rilasciati
estremi di registrazione dell’at- d’acconto da parte di banche o di spesa a lui imputata superiore a da tecnici abilitati alla progettazio-
to che ne costituisce titolo, gli Posta); € 40.000. ne di edifici e impianti nell’ambito
altri dati richiesti ai fini del ■ in assenza del codice fiscale Qualora si attuino interventi ca- delle competenze ad essi attribuite
controllo della detrazione; del condominio, i contribuenti ratterizzati da requisiti tecnici che dalla legislazione vigente, iscritti ai
(iii) che prima dell’inizio dei lavori riporteranno nei modelli di di- consentano di ricondurli astratta- rispettivi ordini e collegi professio-
deve essere inviata, con racco- chiarazione le spese sostenute mente a due diverse fattispecie nali.
mandata A.R., apposita comu- indicando il codice fiscale del agevolabili - essendo stata realiz- Per fruire dell’agevolazione fiscale
nicazione all’Azienda Sanitaria condomino che ha effettuato il zata, ad esempio, la sostituzione non è necessario effettuare alcuna
Locale, salvo che l’attuale nor- bonifico. dell’impianto di climatizzazione comunicazione preventiva.
mativa in tema di sicurezza nei In sede di controllo si dovrà dimo- invernale, astrattamente ricondu- L’ENEA effettua controlli, anche a
cantieri escluda l’obbligo della strare che gli interventi sono stati cibile sia tra gli interventi “trainati” campione, su tali attestazioni.
notifica preliminare all’ASL. effettuati sulle parti comuni dell’e- sia tra quelli “trainanti” - il contri- La non veridicità dell’attestazione
dificio. buente potrà applicare una sola comporta la decadenza dal benefi-
ATTENZIONE: con decorrenza 1 agevolazione. cio, ferma restando la responsabili-
gennaio 2018 debbono essere tra- LA PERDITA DEI BENEFICI FISCALI (Agenzia delle Entrate – Circolare tà del professionista.
smesse per via telematica all’E- Le detrazioni non sono ricono- n. 24/E dell’8 agosto 2020). Entro 90 giorni dalla fine dei lavori
NEA, in analogia a quanto già pre- sciute e l’importo eventualmente occorre trasmettere all’ENEA:
visto in materia di detrazioni fiscali fruito viene recuperato dagli uffici LA CUMULABILITÀ DEI BONUS ■ le informazioni contenute nell’at-

per la riqualificazione energetica quando: In ordine alla cumulabilità dei di- testato di prestazione energeti-
degli edifici, anche le informazioni ■ non è stata effettuata la comu- versi bonus previsti dalla legisla- ca;
sugli interventi di ristrutturazio- nicazione preventiva all’Asl com- zione vigente l’Agenzia delle Entra- ■ la scheda informativa relativa agli

ne edilizia effettuati, e ciò al fine petente, se obbligatoria; te (Circolare n. 24/E dell’8 agosto interventi realizzati.
di consentire il monitoraggio e le ■ il pagamento non è stato ese- 2020) ha precisato che: La trasmissione deve avvenire in
valutazione del risparmio energeti- guito tramite bonifico bancario (a) per gli interventi diversi da via telematica.
co conseguito alla realizzazione di o postale o è stato effettuato quelli che danno diritto al Su- Si può inviare la documentazione a
detti interventi. un bonifico che non riporti le per-Bonus restano applicabili le mezzo raccomandata con ricevuta
L’invio all’ENEA va effettuato entro indicazioni richieste; in merito agevolazioni già previste dalla semplice, sempre entro il termine
90 giorni a partire dalla data di ul- a questo adempimento, con La legislazione vigente in materia di 90 giorni dal termine dei lavori,
timazione dei lavori o del collaudo. Agenzia delle Entrate (Circolare di riqualificazione energetica. Si solo ed esclusivamente quando la
Una guida rapida per la trasmissio- n. 43/E del 18 novembre 2016) tratta, in particolare, delle detra- complessità dei lavori eseguiti non
ne dei dati, realizzata dall’ENEA, è ha precisato che il contribuente zioni spettanti per: trova adeguata descrizione negli
disponibile in formato elettronico non perde il diritto all’agevola- ■ interventi di riqualificazione schemi resi disponibili dall’ENEA.
sul sito internet: http//www.acs. zione se, per errore, ha utilizza- energetica degli edifici di- L’ENEA attesta di aver ricevuto
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

LE MODALITÀ OPERATIVE 34
DISCIPLINA SPECIFICA
LA DISCIPLINA PER ECO-BONUS,
LA DISCIPLINA DI PER I CONDOMINI: LA CUMULABILITÀ SISMA-BONUS
CARATTERE GENERALE LA PERDITA DEI BENEFICI DEI BENEFICI E SUPER-BONUS
enea.it/ristrutturazioni-edilizie/. to un bonifico diverso da quello sciplinati dall’articolo 14 D.L. correttamente la documentazione
Oltre alle spese necessarie per l’e- “dedicato” o se lo ha compilato 63/2013 non effettuati con- inviando una e-mail di conferma,
secuzione dei lavori, è possibile in modo errato, cioè in maniera giuntamente agli interventi che va conservata dal contribuente
portare in detrazione anche: tale da non consentire a banche, “trainanti” che danno diritto al interessato a fruire della detrazione.
■ le spese per la progettazione e Poste italiane o altri istituti di pa- Super-Bonus (il cd. “Eco-Bo-
le altre prestazioni professionali gamento di effettuare la ritenuta nus a detrazione rafforzata” – SISMA-BONUS
connesse; d’acconto dell’8%. Per usufruire vedi Tabella “Eco-Bonus”); La detrazione per interventi antisi-
■ le spese per prestazioni profes-
dell’agevolazione, tuttavia, in ■ l’installazione di impianti so- smici (Sisma-Bonus) è subordinata
sionali comunque richieste dal queste ipotesi è necessario far- lari fotovoltaici, diversi da all’efficacia dell’intervento di ridu-
tipo di intervento; si rilasciare una dichiarazione quelli che danno diritto al Su- zione del rischio sismico. Il proget-
■ le spese per la messa a norma
sostitutiva di atto notorio in cui per-Bonus che rientrano, inve- to degli interventi per la riduzione
degli edifici ai sensi della legisla- il beneficiario dell’accredito at- ce, tra gli interventi finalizzati del rischio sismico, contenente l’as-
zione vigente; testi di aver ricevuto le somme al risparmio energetico di cui severazione della classe di rischio
■ le spese per l’acquisto dei mate-
e di averle incluse nella propria
all’articolo 16-bis del TUIR, dell’edificio precedente l’interven-
contabilità d’impresa;
riali; nonché l’installazione conte- to e quella conseguibile a segui-
■ non sono esibite le fatture o le
■ il compenso corrisposto per la stuale o successiva dei sistemi to dell’esecuzione dell’intervento
ricevute che dimostrano le spese
relazione di conformità dei lavori di accumulo funzionalmente progettato, deve essere allegato
effettuate;
alle leggi vigenti; collegati agli impianti solari fo- al progetto presentato in Comune.
■ non è esibita la ricevuta del bo-
■ le spese per l’effettuazione di pe- tovoltaici stessi; Per l’accesso alle detrazioni, occor-
nifico o questa è intestata a per-
rizie e sopralluoghi; sona diversa da quella che richie- ■ l’installazione di infrastrutture re che la predetta asseverazione
■ l’imposta sul valore aggiunto, per la ricarica di veicoli elet- sia presentata contestualmente al
de la detrazione;
l’imposta di bollo e i diritti pagati ■ le opere edilizie eseguite non ri- trici negli edifici, diverse da titolo abilitativo urbanistico, con la
per le concessioni, le autorizza- spettano le norme urbanistiche quelle che danno diritto al Su- conseguenza che un’asseverazione
zioni e le comunicazioni di inizio ed edilizie comunali; per-Bonus. tardiva, in quanto non conforme
lavori; ■ sono state violate le norme sulla (b) che gli interventi trainanti am- alle citate disposizioni, non con-
■ gli oneri di urbanizzazione; sicurezza nei luoghi di lavoro e messi al Super-Bonus possono sente l’accesso ai benefici fiscali.
■ gli altri eventuali costi stretta- quelle relative agli obblighi con- astrattamente rientrare anche
mente collegati alla realizzazione tributivi. Per queste violazioni il tra quelli di riqualificazione ener- SUPER-BONUS
dei lavori e agli adempimenti sta- contribuente non perde l’agevo- getica agevolabili ai sensi del ci- Ai fini della detrazione del 110% (cd.
biliti dalle vigenti normative. lazione se è in possesso di una tato articolo 14 D.L. n. 63/2013, Super-Bonus) nonché ai fini dell’op-
dichiarazione sostitutiva di atto oppure tra quelli di recupero del zione per la cessione del credito di
Ambito oggettivo di notorietà della ditta esecutrice patrimonio edilizio richiamati imposta o per lo sconto in fattura
Gli interventi devono essere ese- dei lavori (che attesta l’osservan- all’articolo 16 D.L. n. 63/2013. In (vedi tabella in appresso) vanno os-
guiti su edifici esistenti (con l’ec- za delle suddette norme. considerazione della possibile servate le seguenti prescrizioni:
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

LE MODALITÀ OPERATIVE 35
DISCIPLINA SPECIFICA
LA DISCIPLINA PER ECO-BONUS,
LA DISCIPLINA DI PER I CONDOMINI: LA CUMULABILITÀ SISMA-BONUS
CARATTERE GENERALE LA PERDITA DEI BENEFICI DEI BENEFICI E SUPER-BONUS
cezione della realizzazione di auto- sovrapposizione degli ambiti a) per gli interventi di efficienta-
rimesse o posti auto pertinenziali). oggettivi previsti dalle norma- mento energetico (sia trainan-
Si può fruire dei bonus anche nel tive richiamate, il contribuente ti che trainati), i tecnici abilitati
caso in cui prima degli interventi, potrà avvalersi, per le medesime devono asseverare il rispetto
l’immobile esistente sia frazionato spese, di una sola delle predet- dei requisiti tecnici previsti dal-
in più unità immobiliari provvisoria- te agevolazioni, rispettando gli la vigente normativa e la corri-
mente accatastale in categoria F/4 adempimenti specificamente spondente congruità delle spese
destinate ad abitazioni (Agenzia previsti in relazione alla stessa. sostenute in relazione agli inter-
delle Entrate, risposta ad interpello (c) che qualora si attuino interventi venti agevolati;
n. 241 del 13 aprile 2021). riconducibili a diverse fattispe- b) per gli interventi di riduzione
cie agevolabili - essendo stati del rischio sismico (tutti trai-
realizzati, ad esempio, nell’am- nanti), l’efficacia degli stessi al
bito della ristrutturazione dell’e- fine della riduzione del rischio
dificio, sia interventi ammessi sismico deve essere asseverata
al Super-Bonus (ad esempio, il dai professionisti incaricati della
cd. cappotto termico) sia inter- progettazione strutturale, della
venti edilizi, esclusi dal predetto direzione dei lavori delle strut-
Super-Bonus, ma rientranti tra
ture e del collaudo statico se-
quelli di ristrutturazione edilizia
condo le rispettive competenze
di cui all’art. 16-bis del TUIR, per
professionali, iscritti agli Ordini o
cui spetta una detrazione pari al
ai collegi professionali di appar-
50% delle spese (ad esempio, il
tenenza.
rifacimento dell’impianto idrau-
I professionisti incaricati, nelle as-
lico), il contribuente potrà fruire
di entrambe le agevolazioni a severazioni di cui ai precedenti
condizione che siano distinta- punti a) e b), attestano, altresì, la
mente contabilizzate le spese corrispondente congruità delle
riferite ai due diversi interventi e spese sostenute in relazione agli
siano rispettati gli adempimenti interventi agevolati.
specificamente previsti in rela- Tuttavia per il Sisma-Bonus Acqui-
zione a ciascuna detrazione. sti (vedasi capitolo Bonus Acquisti,
a pag. 40), stante la sua peculiare
natura, si ritiene non necessaria la
attestazione sulla congruità delle
spese sostenute: in questo senso
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

LE MODALITÀ OPERATIVE 36
DISCIPLINA SPECIFICA
LA DISCIPLINA PER ECO-BONUS,
LA DISCIPLINA DI PER I CONDOMINI: LA CUMULABILITÀ SISMA-BONUS
CARATTERE GENERALE LA PERDITA DEI BENEFICI DEI BENEFICI E SUPER-BONUS
si è pronunciata la Agenzia delle
Entrate con propria risposta ad in-
terpello n. 190 del 17 marzo 2021:
“L’agevolazione di cui al comma
1-septies dell’art. 16 D.L. 4.6.2013 n.
63, è commisurata al prezzo della
singola unità immobiliare risultante
dall’atto pubblico di compravendita
e non alle spese sostenute dall’im-
presa in relazione agli interventi
agevolati. Pertanto, si ritiene che,
nel caso di specie non vada atte-
stata ai fini del SuperBonus nonché
dell’opzione di cui all’art. 121 la cor-
rispondente congruità delle spese
sostenute in relazione agli interventi
agevolati ...”
Al fine di usufruire della detrazione
del 110% per tutte le attestazioni e
le asseverazioni prodotte dai pro-
fessionisti è richiesta apposita po-
lizza assicurativa.
L’asseverazione di cui ai precedenti
punti a) e b), è rilasciata al termine
dei lavori o per ogni stato di avanza-
mento dei lavori. L’asseverazione ri-
lasciata dal tecnico abilitato attesta
i requisiti tecnici sulla base del pro-
getto e dell’effettiva realizzazione.
Rientrano tra le spese detraibili nel-
la misura del 110% quelle sostenute
per il rilascio dell’Attestazione di
Prestazione Energetica (APE) e del-
le asseverazioni dei tecnici abilitati.
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

IL BONUS FACCIATE 37
GLI INTERVENTI LE MODALITÀ
AMMESSI AL BENEFICIO I BENEFICIARI OPERATIVE
Le agevolazioni fiscali del cd. “Bonus Facciate” Il beneficio riguarda tutti i contribuenti residenti La norma non prevede alcun massimale; pertanto,
sono previste dall’art. 1, commi da 219 a 223, legge e non residenti nel territorio dello Stato, che so- la detrazione del 90% si applica sull’intero importo
27 dicembre 2019 n. 160. stengono le spese per l’esecuzione degli interventi sostenuto per l’intervento di recupero o restauro
Si tratta di beneficio in vigore sino al 31 dicembre agevolati a prescindere dalla tipologia di reddito della facciata, a prescindere dal suo ammonta-
2021 (giusta proroga disposta dall’art. 1, c. 59, leg- di cui essi siano titolari. re. Resta fermo il potere dell’amministrazione,
ge 30 dicembre 2020 n. 178). Trattandosi di una detrazione dall’imposta lorda, la nell’ambito dell’attività di controllo, di verificare
Il “Bonus Facciate” consiste in una detrazione nella stessa non può essere utilizzata dai soggetti che la congruità tra il costo delle spese sostenute og-
misura del 90% delle spese documentate e soste- possiedono esclusivamente redditi assoggetta- getto di detrazione e il valore dei relativi interventi
nute per interventi, ivi inclusi quelli di sola pulitura ti a tassazione separata o ad imposta sostitutiva. eseguiti. Ai fini dell’imputazione al periodo d’im-
o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o re- Rimane inoltre salva la possibilità di optare per posta, per le spese relative ad interventi sulle parti
stauro della facciata esterna degli edifici esistenti lo sconto in fattura o per la cessione del credito comuni degli edifici rileva la data del bonifico ef-
purché ubicati in centri urbani in zone classificate (come in appresso precisato). fettuato dal condominio, indipendentemente dal-
“A” (centro storico) o “B” (zone di completamen- Pertanto sono ammesse al “Bonus Facciate”: la data di versamento della rata condominiale da
to) dai vigenti strumenti urbanistici; la detrazione, ■ le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e parte del singolo condomino.
pertanto, non si applica ad edifici che si trovino in professioni; La detrazione in oggetto spetta a condizione che
diverse zone territoriali omogenee quali ad es. la ■ gli enti pubblici e privati che non svolgono atti- i pagamenti siano effettuati con strumenti idonei
zona “C” (zona di espansione), la zona “D” (zona vità commerciale; a consentire la tracciabilità delle operazioni ed è
produttiva) o la zona “E” (zona agricola). ■ le società semplici; ripartita in 10 quote annuali costanti e di pari im-
Sono ammessi al beneficio del “Bonus Facciate” ■ le associazioni tra professionisti; porto nell’anno di sostenimento delle spese e in
esclusivamente interventi finalizzati al recupero ■ i soggetti che conseguono reddito d’impresa quelli successivi.
o restauro della “facciata esterna”, realizzati su (persone fisiche, enti, società di persone, società Per fruire del beneficio debbono osservarsi le se-
edifici esistenti, parti di edifici esistenti o su unità di capitali). guenti prescrizioni:
immobiliari esistenti di qualsiasi categoria cata- Ai fini della detrazione, i soggetti beneficiari de- (i) i pagamenti debbono essere effettuati con bo-
stale, compresi quelli strumentali. L’agevolazione, vono possedere o detenere l’immobile oggetto nifico bancario o postale dal quale risulti:
pertanto, non spetta per gli interventi effettuati dell’intervento in base ad un titolo idoneo, al mo- ■ la causale del versamento;

durante la fase di costruzione dell’immobile né mento di avvio dei lavori o al momento del soste- ■ il codice fiscale del soggetto che intende be-

per gli interventi realizzati mediante demolizione nimento delle spese, se antecedente il predetto neficiare della detrazione (quando vi sono
e ricostruzione, ivi compresi quelli con la stessa avvio. La data di inizio dei lavori deve risultare dai più soggetti che sostengono la spesa e tutti
volumetria dell’edificio preesistente inquadrabili titoli abilitativi, se previsti, ovvero da una dichiara- intendono fruire della detrazione, il bonifico
nella categoria della “ristrutturazione edilizia”. Gli zione sostitutiva di atto di notorietà. In particolare, deve riportare il numero di codice fiscale di
interventi suddetti debbono essere realizzati sulle i soggetti beneficiari devono: tutte le persone interessate al beneficio);
strutture opache della facciata, su balconi o su or- ■ possedere l’immobile in qualità di proprietario, ■ il codice fiscale o la partiva IVA del beneficia-

namenti e fregi. nudo proprietario o di titolare di altro diritto re- rio del pagamento.
In particolare, la detrazione spetta per: ale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o (ii) nella dichiarazione dei redditi debbono essere
■ interventi di sola pulitura o tinteggiatura esterna superficie); indicati i dati catastali identificativi dell’immo-
sulle strutture opache della facciata; ■ detenere l’immobile in base ad un contratto di bile, se i lavori sono effettuati dal detentore, gli
■ interventi sulle strutture opache della facciata locazione, anche finanziaria, o di comodato, re- estremi di registrazione dell’atto che ne costi-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

IL BONUS FACCIATE 38
GLI INTERVENTI LE MODALITÀ
AMMESSI AL BENEFICIO I BENEFICIARI OPERATIVE
influenti dal punto di vista termico o che inte- golarmente registrato, ed essere in possesso del
tuisce titolo, gli altri dati richiesti ai fini del con-
ressino oltre il 10% dell’intonaco della superficie consenso all’esecuzione dei lavori da parte del
trollo della detrazione;
disperdente lorda complessiva dell’edificio; proprietario.
(iii) prima dell’inizio dei lavori deve essere inviata,
■ interventi, ivi inclusi quelli di sola pulitura o tin- Sono ammessi a fruire della detrazione anche i fa-
con raccomandata A.R., apposita comunicazio-
teggiatura, su balconi, ornamenti o fregi. miliari del possessore o del detentore dell’immo-
ne all’Azienda Sanitaria Locale, salvo che l’attuale
L’agevolazione riguarda gli interventi effettuati bile (il coniuge, il componente dell’unione civile, i
normativa in tema di sicurezza nei cantieri esclu-
sull’involucro esterno visibile dell’edificio, vale a parenti entro il terzo grado e gli affini entro il se-
condo grado) nonché i conviventi di fatto (come da l’obbligo della notifica preliminare all’ASL.
dire sia sulla parte anteriore, frontale e principale
dell’edificio, sia sugli altri lati dello stabile (inte- definiti dalla legge 76/2016), sempreché sosten- Per gli interventi effettuati sulle parti comuni di un
ro perimetro esterno). La detrazione non spetta, gano le spese per la realizzazione dei lavori. La condominio, gli adempimenti necessari ai fini del-
invece, per gli interventi effettuati sulle facciate detrazione spetta a tali soggetti, a condizione che: la fruizione del “Bonus Facciate” possono essere
interne dell’edificio fatte salve quelle visibili dalla ■ siano conviventi con il possessore o detentore
effettuati da uno dei condomini a ciò delegato o
strada o da suolo ad uso pubblico. dell’immobile oggetto dell’intervento alla data di dall’amministratore del condominio che, nella ge-
Tali interventi comprendono, a titolo esemplifica- inizio dei lavori o al momento del sostenimento neralità dei casi, provvede all’indicazione dei dati
tivo: delle spese ammesse alla detrazione se antece- del fabbricato in dichiarazione e agli altri adempi-
■ il consolidamento, il ripristino, il miglioramento dente all’avvio dei lavori; menti relativi alle altre detrazioni spettanti a fronte
delle caratteristiche termiche anche in assenza ■ le spese sostenute riguardino interventi eseguiti
di interventi di recupero del patrimonio edilizio o
di impianto di riscaldamento e il rinnovo degli su un immobile, anche diverso da quello destina- di efficienza energetica sulle parti comuni. In tal
elementi costitutivi della facciata esterna dell’e- to ad abitazione principale, nel quale può espli- caso, anche ai fini del “Bonus Facciate”, l’ammi-
dificio, costituenti esclusivamente la struttura carsi la convivenza. nistratore rilascia, in caso di effettivo pagamento
opaca verticale, nonché la mera pulitura e tin- Hanno diritto alla detrazione anche: delle spese da parte del condomino, una certifi-
teggiatura della superficie; ■ il promissario acquirente dell’immobile oggetto cazione delle somme corrisposte dal condomino,
■ il consolidamento, il ripristino, inclusa la mera di intervento immesso nel possesso, a condizio- attestando, altresì, di aver adempiuto a tutti gli ob-
pulitura e tinteggiatura della superficie, o il rin- ne che sia stato stipulato un contratto prelimi- blighi previsti dalla legge. L’amministratore deve,
novo degli elementi costitutivi dei balconi, degli nare di vendita dell’immobile regolarmente regi- inoltre, conservare la documentazione originale, al
ornamenti e dei fregi; strato; fine di esibirla a richiesta degli Uffici.
■ lavori riconducibili al decoro urbano quali quel- ■ chi esegue i lavori in proprio limitatamente alle Con riguardo, invece, alla possibile “sovrappo-
li riferiti alle grondaie, ai pluviali, ai parapetti, ai spese di acquisto dei materiali utilizzati. sizione” con altri bonus inerenti interventi edilizi
cornicioni e alla sistemazione di tutte le parti im- gli interventi ammessi al “Bonus Facciate” posso-
piantistiche che insistono sulla parte opaca della no astrattamente rientrare anche tra quelli di ri-
facciata. qualificazione energetica oppure tra quelli di re-
La detrazione, inoltre, spetta anche per: cupero del patrimonio edilizio. In considerazione
■ le spese sostenute per l’acquisto dei materiali, la della possibile sovrapposizione di benefici, il con-
progettazione e le altre prestazioni professionali tribuente potrà avvalersi, per le medesime spese,
connesse, comunque richieste dal tipo di lavori di una sola delle predette agevolazioni, rispettan-
(ad esempio l’effettuazione di perizie e sopral- do gli adempimenti specificamente previsti in rela-
luoghi), il rilascio dell’attestato di prestazione zione alla stessa.
energetica; I soggetti che sostengono spese per gli interventi
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

IL BONUS FACCIATE 39
GLI INTERVENTI LE MODALITÀ
AMMESSI AL BENEFICIO I BENEFICIARI OPERATIVE
■ gli altri eventuali costi strettamente collegati alla
di recupero o restauro della facciata di edifici esi-
realizzazione degli interventi (ad esempio, le
stenti possono optare, in luogo dell’utilizzo diretto
spese relative all’installazione di ponteggi, allo
della detrazione, alternativamente:
smaltimento dei materiali rimossi per eseguire i
a) per un contributo, sotto forma di sconto, sul
lavori, l’imposta sul valore aggiunto qualora non
corrispettivo dovuto fino a un importo massimo
ricorrano le condizioni per la detrazione, l’impo-
pari al corrispettivo stesso, anticipato dai forni-
sta di bollo ed i diritti per la richiesta dei titoli
tori che hanno effettuato gli interventi e da que-
abilitativi edilizi la tassa per l’occupazione del
suolo pubblico pagata dal contribuente per po- sti ultimi recuperato sotto forma di credito d’im-
ter disporre dello spazio insistente sull’area pub- posta, di importo pari alla detrazione spettante,
blica necessario all’esecuzione dei lavori). con facoltà di successiva cessione del credito ad
Se gli interventi riguardanti la facciata sono in- altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli
fluenti dal punto di vista termico ovvero interessa- altri intermediari finanziari;
no oltre il 10% dell’intonaco della superficie lorda b) per la cessione di un credito d’imposta, di pari
disperdente (come da es. nel caso di posa del cap- ammontare, con facoltà di successiva cessione
potto termico esterno) l’intervento dovrà rispetta- ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e
re i criteri di efficienza energetica, anche in ordine gli altri intermediari finanziari. La cessione può
alla trasmittanza termica, attualmente in vigore. essere disposta in favore:
Anche per questi interventi è prevista la proce- (i) dei fornitori dei beni e dei servizi necessari
dura di verifica e controllo dell’ENEA per opere di alla realizzazione degli interventi;
riqualificazione energetica. (ii) di altri soggetti (persone fisiche, anche eser-
centi attività di lavoro autonomo o d’impresa,
società ed enti);
(iii) di istituti di credito e intermediari finanziari.
Il tutto in conformità a quanto prescritto dall’art.
121 del D.L. 19 maggio 2020 n. 34 convertito con
legge 17 luglio 2020 n. 77).
Si precisa che la possibilità dell’opzione per lo
sconto in fattura o la cessione del credito, inizial-
mente prevista per le sole spese sostenute negli
anni 2020 e 2021, è stata estesa dall’art. 1, c. 67,
legge 30.12.2020 n. 178, anche alle spese sostenute
nel 2022, peraltro, limitatamente ai soli interventi
ammessi al Super-Bonus 110%. Pertanto nel caso
di specie (Bonus-Facciate) l’opzione in oggetto è
limitata alle sole spese sostenute nel 2020 e nel
2021 (considerato anche che il Bonus Facciate ri-
marrà in vigore sino al 31 dicembre 2021)
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

I BONUS “ACQUISTI” 40
IL BONUS PER L’ACQUISTO
O L’ASSEGNAZIONE DI EDIFICI IL BONUS PER L’ACQUISTO IL BONUS PER L’ACQUISTO
RESIDENZIALI RISTRUTTURATI DI POSTI AUTO E BOX AUTO DI CASE ANTISISMICHE

Art. 16, c. 1-septies, DL 4.6.2013 n. 63


Art. 16-bis T.U.I.R. art. 16-bis T.U.I.R. conv. L. 3.8.2013 n. 90
(Testo Unico Imposte sui redditi) - (Testo Unico Imposte sui redditi) -
DPR 22.12.1986 n. 917 DPR 22.12.1986 n. 917 Art. 119 D.L. 19/5/2020 n. 34 convertito
con L. 17/7/2020 n. 77 e s.m.i.

Trattasi di una detrazione “a regime” (senza limiti Trattasi di una detrazione “a regime” (senza limiti Se gli interventi per la riduzione del rischio sismico
temporali di scadenza) che trova applicazione ri- temporali di scadenza) che trova applicazione non sono effettuati nei Comuni che si trovano in zone
correndo le seguenti condizioni: solo nel caso di realizzazione (vedi Tabella prece- classificate a “rischio sismico 1-2-3”, mediante de-
1. l’acquisto o l’assegnazione dell’unità abitativa dente) ma anche nel caso di acquisto di box e po- molizione e ricostruzione di interi edifici, nel caso
deve avvenire entro 18 mesi dalla data di termi- sti auto pertinenziali di nuova costruzione (non si di acquisto di immobile nell’edificio ricostruito:
ne dei lavori; tratta, in questo caso, di detrazione per interventi A) se ricorrono tutte le condizioni oggettive (ad
2. l’unità immobiliare ceduta o assegnata deve far di recupero del patrimonio edilizio esistente, ri- es. cessione abitazioni, diverse da quelle di ca-
parte di un edificio sul quale sono stati esegui- guardando invece box e posti auto di nuova co- tegoria catastale A1, A8 e A9, e relative perti-
ti interventi di restauro e di risanamento con- struzione; in questo senso Agenzia delle Entrate, nenze) e soggettive (ad es. acquirente persona
servativo o di ristrutturazione edilizia eseguiti Circolare n. 13/E del 31 maggio 2019). fisica) per poter beneficiare del Super-Bonus,
dall’impresa o dalla cooperativa edilizia (detti La detrazione spetta nella misura del 36% delle l’acquirente potrà usufruire, per le spese soste-
lavori debbono riguardare l’intero fabbricato e “spese imputabili alla realizzazione” dei box e po- nute sino al 30 giugno 2022 di una detrazione
non la singola unità che viene trasferita). sti auto. La detrazione è ammessa anche con ri- pari al 110% del prezzo di acquisto della singo-
La detrazione spetta, “a regime”, nella misura del guardo all’I.V.A. pagata con riguardo al box/posto la unità immobiliare, come riportato nell’atto
36% e si calcola su di un ammontare forfetario pari auto acquistato. L’importo massimo sul quale cal- pubblico di compravendita. L’applicabilità della
al 25% del prezzo di vendita o del valore di asse- colare la detrazione di imposta è fissato, anche in detrazione nella misura del 110% anche all’ac-
gnazione dell’immobile, risultante dall’atto di ac- questo caso, in € 48.000; la detrazione va ripartita quisto di case antisismiche è stata conferma-
quisto o di assegnazione. L’importo su cui calcola- in 10 rate annuali di pari importo. ta dall’Agenzia delle Entrate nella Circolare n.
re la detrazione non può comunque eccedere i € In via transitoria, e più precisamente per le spese 24/E dell’8 agosto 2020 e con la risposta ad
48.000; la detrazione va ripartita in 10 rate annuali documentate, sostenute fino al 31 dicembre 2021, interpello n. 325 del 9 settembre 2020. In que-
di pari importo. la detrazione spetta nella maggior misura del sti casi non si potrebbe neppure optare per la
In via transitoria, e più precisamente per le spese 50%, fino ad un ammontare massimo di € 96.000 minore detrazione del 75% o dell’85% prevista
documentate, sostenute fino al 31 dicembre 2021, (dal 1° gennaio 2022 si torna alla misura del 36% su originariamente dalla disciplina sull’acquisto
la detrazione spetta nella maggior misura del 50%, un importo massimo di € 48.000); fermo restan- di case antisismiche. Infatti con la risposta ad
fino ad un ammontare massimo di € 96.000 per do che la detrazione va ripartita in 10 rate annuali interpello n. 318 del 10 maggio 2021 l’Agenzia
ciascuna unità immobiliare (dal 1° gennaio 2022 si di pari importo. delle Entrate ha affermato che se ricorrono tut-
torna alla misura del 36% su un importo massimo La detrazione si applica con riguardo alle “spese te le condizioni previste per poter beneficiare
di € 48.000); fermo restando che la detrazione va imputabili alla realizzazione”. L’Agenzia delle En- del Super-Bonus gli acquirenti persone fisiche
ripartita in 10 rate annuali di pari importo. L’esten- trate (nella Guida fiscale pubblicata sul suo sito non potranno che usufruire della detrazione del
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

I BONUS “ACQUISTI” 41
IL BONUS PER L’ACQUISTO
O L’ASSEGNAZIONE DI EDIFICI IL BONUS PER L’ACQUISTO IL BONUS PER L’ACQUISTO
RESIDENZIALI RISTRUTTURATI DI POSTI AUTO E BOX AUTO DI CASE ANTISISMICHE
sione anche agli acquisti di fabbricati ad uso abi- web) ha precisato che è necessario che l’impresa 110% non potendo invece più usufruire della
tativo ristrutturati, della particolare agevolazione costruttrice documenti i costi imputabili alla sola detrazione del 75% o 85% prevista originaria-
“transitoria” prorogata sino al 31 dicembre 2021, realizzazione dei parcheggi, che devono essere mente dall’art. 16 comma 1septies D.L. 63/2013
non è prevista da espressa disposizione normati- tenuti distinti dai costi accessori (questi ultimi non in quanto quest’ultima agevolazione a far data
va; tuttavia l’applicabilità della disciplina transito- sono agevolabili). dal 1 luglio 2020 resta assorbita dalla maggiore
ria anche a questa particolare fattispecie è stata La detrazione, nel caso di acquisto di box auto o detrazione introdotta dal Super-Bonus.
espressamente ammessa dall’Agenzia delle Entra- posti auto già realizzati, è subordinata alle seguen- B) Se invece non ricorrono tutte le condizioni og-
te (Agenzia delle Entrate, Circolare n. 29/E del 18 ti condizioni: gettive (ad es. cessione di abitazioni di cate-
settembre 2013, Circolare n. 7/E del 4 aprile 2017) (a) che le spese imputabili alla realizzazione dei gorie catastali A1, A8 e A9 ovvero di unità pro-
e risposta ad interpello n. 191 del 18 marzo 2021). box o posti auto acquistati siano comprovate duttive o direzionali) e soggettive (ad esempio
L’ammontare massimo di spesa ammessa alla da apposita attestazione rilasciata dal vendi- acquirente società) per poter beneficiare del
detrazione va riferito all’unità abitativa e alle sue tore. Quindi il contribuente per avvalersi della Super-Bonus, l’acquirente potrà usufruire, per le
pertinenze unitariamente considerate, anche se detrazione dovrà farsi rilasciare dalla ditta ven- spese sostenute sino al 31 dicembre 2021 di una
accatastate separatamente. Gli interventi edilizi ditrice un’attestazione scritta. Si ritiene che da detrazione pari al 75% del prezzo di acquisto
effettuati sulla pertinenza non hanno, infatti, un tale attestazione, stante la specifica funzione della singola unità immobiliare, come riporta-
autonomo limite di spesa ma rientrano nel limite che deve adempiere, debbano risultare: to nell’atto pubblico di compravendita, se dalla
previsto per l’unità abitativa di cui la pertinenza è ■ le generalità (compreso codice fiscale) realizzazione degli interventi deriva una ridu-
al servizio. dell’acquirente; zione del rischio sismico che determini il pas-
Il prezzo su cui calcolare la detrazione compren- ■ l’identificazione del box/posto auto venduto saggio ad una classe di rischio inferiore, ovvero
de anche l’IVA trattandosi di un onere addebitato (preferibilmente con gli estremi catastali); dell’85% del prezzo di acquisto della singola
all’acquirente unitamente al corrispettivo. ■ l’identificazione dell’unità abitativa della unità immobiliare, come riportato nell’atto pub-
E’ possibile fruire della detrazione anche se il ro- quale il box/posto auto venduto costituisce blico di compravendita, se dalla realizzazione
gito è stato stipulato prima della fine dei lavori ri- pertinenza; degli interventi deriva una riduzione del rischio
guardanti l’intero fabbricato. In tal caso, tuttavia, ■ l’importo delle spese imputabili alla realiz- sismico che determini il passaggio a due clas-
essendo necessario che si realizzi anche il presup- zazione; si di rischio inferiore. Sotto il profilo oggettivo
posto costituito dell’ultimazione dei lavori riguar- ■ il riferimento che la attestazione viene rila- un’unità a destinazione non abitativa può acce-
danti l’intero fabbricato, la detrazione può essere sciata ai fini della detrazione IRPEF ex art. dere al Sisma-Bonus ma non al Super-Bonus (in
fruita solo dall’anno di imposta in cui detti lavori 16-bis TUIR DPR. 917/1986. base all’interpretazione fornita dall’Agenzia del-
siano stati ultimati (Agenzia delle Entrate Circola- (b) Che i pagamenti vengano effettuati con boni- le Entrate); sotto il profilo soggettivo l’Agenzia
re n. 7/E del 4 aprile 2017). fico bancario o postale dal quale risulti: delle Entrate con la risposte ad interpello n. 19
Hanno diritto a fruire della detrazione, oltre al pro- ■ la causale del versamento (da integrare con dell’8 gennaio 2021 e n. 70 del 2 febbraio 2021
prietario, anche il nudo proprietario e il titolare di il riferimento alla specifica detrazione); ha precisato che il “Sisma-Bonus acquisti” spet-
un diritto reale di godimento sull’immobile (uso, ■ il codice fiscale del soggetto che intende ta anche a soggetti diversi dalle persone fisiche
usufrutto, abitazione). Nel caso di acquisto di beneficiare della detrazione; (ad esempio società di persone o di capitali che
nuda proprietà e di contestuale costituzione del ■ il codice fiscale o la partiva IVA del benefi- acquistano l’immobile in quanto la normativa in
diritto di usufrutto, occorre ripartire la detrazione ciario del pagamento. materia di miglioramento sismico è finalizzata
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

I BONUS “ACQUISTI” 42
IL BONUS PER L’ACQUISTO
O L’ASSEGNAZIONE DI EDIFICI IL BONUS PER L’ACQUISTO IL BONUS PER L’ACQUISTO
RESIDENZIALI RISTRUTTURATI DI POSTI AUTO E BOX AUTO DI CASE ANTISISMICHE
in proporzione al valore dei due diritti reali. L’Agenzia delle Entrate in un primo momento ave- a promuovere la messa in sicurezza e la sta-
Per quanto concerne le procedure da utilizzare va precisato che l’avvenuto pagamento con mezzi bilità degli edifici. Ovviamente questi soggetti
per poter fruire della detrazione in oggetto si fa diversi dal bonifico bancario o postale, pregiudi- non potranno fruire del Super-Bonus 110%: per
presente che non vi è l’obbligo di pagamento del cando la possibilità per le banche e Poste Italiane questi soggetti resta fruibile la detrazione nel-
prezzo mediante bonifico bancario, previsto in via SPA di rispettare l’obbligo di operare la ritenuta le misure del 75% o dell’85% a seconda della
generale per i bonus fiscali, ma che per tale speci- di legge, privava il contribuente della facoltà di efficacia dell’intervento di riduzione del rischio
fica detrazione non è invece necessario (Decreto avvalersi della detrazione in oggetto. Successiva- antisismico. Da segnalare che con Risoluzione
del Ministro dell’Economia e delle Finanze 9 mag- mente, con la Circolare n. 43/E del 18 novembre n. 34/2020 del 25 giugno 2020 l’Agenzia del-
gio 2002 n. 153). 2016, l’Agenzia delle Entrate ha mutato opinione le Entrate ha chiarito che i benefici in questio-
Per fruire della detrazione IRPEF per importi ver- ritenendo che nei casi in cui il ricevimento delle ne spettano ai titolari di reddito di impresa a
sati in acconto è necessario che alla data di pre- somme da parte dell’impresa che ha ceduto il box prescindere dalla qualificazione degli immobili
sentazione della dichiarazione dei redditi siano pertinenziale risulti attestato dall’atto notarile, il sui quali sono stati eseguiti gli interventi come
stati registrati il preliminare di acquisto o il rogito. contribuente può comunque fruire della detra- “strumentali”, “beni merce” o “beni patrimo-
La detrazione IRPEF di cui all’art. 16-bis, comma zione in oggetto, anche in assenza di pagamento niali”.
3, T.U.I.R. spetta all’acquirente di un immobile ri- mediante bonifico bancario/postale, ma a condi- La detrazione (sia nel caso sub A che nel caso sub
strutturato anche qualora sul medesimo immobi- zione che ottenga dal venditore una dichiarazione B) va ripartita in cinque rate annuali di pari impor-
le la società cedente (che ha ristrutturato l’intero sostitutiva di atto notorio che attesti che i corri- to e la spesa su cui applicare la percentuale non
edificio di cui fa parte l’unità abitativa oggetto di spettivi accreditati a suo favore sono stati inclusi può superare il limite di € 96.000 per unità immo-
cessione) abbia beneficiato della detrazione, ai nella contabilità dell’ impresa ai fini della loro con- biliare. In caso di cessione di abitazione e garage
fini IRES, in materia di efficientamento energetico correnza alla corretta determinazione del reddito la detrazione deve essere calcolata, nel limite mas-
(Eco-Bonus) e di misure antisismiche (Sisma-Bo- del percipiente. simo di spesa di € 96.000, sul prezzo risultante
nus) di cui agli articoli 14 e 16 del D.L. 63/2013. In (c) Che l’esistenza del rapporto pertinenziale, tra dall’atto di compravendita, unitariamente consi-
questo senso si è espressa l’Agenzia delle Entrate il box/posto auto per il quale ci si intende av- derato, riferito all’immobile principale e alla per-
con la risposta ad interpello n. 437 del 24 giu- valere della detrazione e l’unità abitativa al cui tinenza, considerati a tali fini come un’unica unità
gno 2021. Per l’Agenzia sussistono in questo caso i servizio è posto, venga formalizzata e quindi immobiliare, anche se accatastati separatamente
presupposti affinché l’acquirente possa comunque risulti espressamente da un atto avente data (in questo senso Agenzia delle Entrate risposta ad
fruire della detrazione per l’acquisto di unità in edi- certa, anteriore, peraltro, alla data di presenta- interpello n. 19 dell’8 gennaio 2021).
ficio ristrutturato in quanto: zione della dichiarazione dei redditi nella qua- Con riguardo al Super-Bonus (110%) l’Agenzia del-
■ a prescindere dal valore degli interventi esegui- le il contribuente si avvale della detrazione. le Entrate con la Circolare 30/E del 22 dicembre
ti l’acquirente calcola la detrazione sulla base di Non è, invece, più necessario, per fruire della de- 2020 ha precisato:
un importo forfettario rappresentato dal 25% del trazione che i pagamenti non siano precedenti ad ■ che per fruire di detta detrazione è necessario

prezzo di vendita o di assegnazione dell’immo- atto avente data certa (preliminare o rogito defi- che l’atto di acquisto sia stipulato entro il termi-
bile, come risultante dall’atto di acquisto o di as- nitivo) dal quale risulti l’effettiva sussistenza del ne di scadenza dell’agevolazione (attualmente il
segnazione. Tale detrazione, quindi, è calcolata vincolo pertinenziale. Infatti l’Agenzia delle Entra- 30 giugno 2022);
sul prezzo di vendita dell’immobile. Tale prezzo te con la Circolare n. 43/E del 18 novembre 2016 ■ che l’acquirente di case antisismiche potrà, al-
oltre che dal costo di costruzione è influenzato ha precisato, al riguardo, che deve ritenersi che il tresì, fruire del Super-Bonus per gli acconti pa-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

I BONUS “ACQUISTI” 43
IL BONUS PER L’ACQUISTO
O L’ASSEGNAZIONE DI EDIFICI IL BONUS PER L’ACQUISTO IL BONUS PER L’ACQUISTO
RESIDENZIALI RISTRUTTURATI DI POSTI AUTO E BOX AUTO DI CASE ANTISISMICHE
anche e soprattutto da altri valori (luogo di ubi- beneficio fiscale possa essere riconosciuto anche gati dal 1° luglio 2020 (in quanto l’agevolazione
cazione, andamento del mercato, misura e tipo- per i pagamenti effettuati prima ancora dell’atto a tale data è vigente), in applicazione del princi-
logia dell’ immobile ecc.). notarile o in assenza di un preliminare d’ acquisto pio di cassa, a condizione tuttavia che il prelimi-
■ la detrazione ex artt. 14 e 16 del d.l. n. 63 del registrato che indichino il vincolo pertinenziale, nare di acquisto sia registrato e che il rogito sia
2013, fruita dall’impresa cedente, invece, viene, ma a condizione che il rogito o il preliminare, nei stipulato entro il termine di scadenza dell’agevo-
calcolata su componenti diversi dal prezzo glo- quali risulti attestato il vincolo pertinenziale, venga lazione (attualmente il 30 giugno 2022).
bale. Essa è parametrata al costo sostenuto (per registrato prima della data di presentazione della
interventi di risparmio energetico e antisismici) dichiarazione dei redditi. Anche per i benefici per acquisto case antisismi-
determinato analiticamente sulla base dei mate- Per fruire della detrazione per la realizzazione e/o che valgono le medesime condizioni previste per
riali e delle prestazioni di servizi utilizzati. l’acquisto di posti auto e box auto vi è l’obbligo di il Sisma-Bonus con detrazione rafforzata (vedi Ta-
L’Agenzia delle Entrate (Circolare n. 30/E del 22 indicare nella dichiarazione dei redditi: i dati ca- bella Sisma-Bonus), ossia le seguenti condizioni:
dicembre 2020) ha ritenuto che la facoltà ricono- tastali identificativi dell’immobile, se i lavori sono ■ deve trattarsi di interventi di demolizione e rico-

effettuati dal detentore, gli estremi di registrazio- struzione di interi edifici attivati dopo il 1° gen-
sciuta al contribuente dall’art. 121 del D.L. 19.5.2020
ne dell’atto che ne costituisce titolo, gli altri dati naio 2017 ossia di interventi le cui relative pro-
n. 34, conv. con legge 17.7.2020 n. 77, di optare in
richiesti ai fini del controllo della detrazione. Sarà cedure autorizzatorie siano iniziate ovvero per
luogo dell’utilizzo diretto della detrazione spet-
poi necessario conservare ed esibire a richiesta i quali sia stato rilasciato il titolo edilizio dopo il
tante:
degli uffici i documenti relativi all’intervento. 1° gennaio 2017 (data di entrata in vigore della
■ o per un contributo sotto forma di sconto sul
legge 11.12.2016 n. 232 che ha modificato la di-
corrispettivo dovuto alla ditta venditrice, con
sposizione dell’art. 16, comma 1bis, DL. 63/2013;
facoltà di successiva cessione ad altri soggetti,
Agenzia delle Entrate, Circolare n. 13/E del 2019);
compresi istituti di credito ed altri intermediari
■ deve trattarsi di interventi riferiti a costruzioni
finanziari; adibite a abitazione ed a attività produttive su
■ ovvero per la cessione di un credito di imposta
edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pe-
di pari importo con facoltà di successiva cessio- ricolosità zone 1, 2 e 3 di cui all’ordinanza del
ne ad altri soggetti, compresi istituti di credito Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del
ed altri intermediari finanziari. 20.3.2003. Il decreto legge 30 aprile 2019 n. 34
Va riconosciuta anche agli acquirenti degli immobili ha esteso queste detrazioni, inizialmente previ-
facenti parte di interi fabbricati oggetto di interventi ste per gli interventi nei soli Comuni in zona di
di restauro e risanamento conservativo e di ristrut- rischio sismico 1 anche agli interventi effettuati
turazione edilizia eseguiti da imprese di costruzio- nei Comuni che si trovano in zone classificate a
ne o ristrutturazione immobiliare e da cooperative rischio sismico 2 e 3.
edilizie, che provvedano entro 18 mesi dalla data La ricostruzione dell’edificio può determinare
di termine dei lavori alla successiva alienazione o anche un aumento volumetrico rispetto a quello
assegnazione dell’immobile (per approfondimenti preesistente, sempre che le norme urbanistiche in
relativi alla disciplina sullo sconto in fattura e sulla vigore permettano tale variazione. Gli interventi,
cessione del credito vedi l’apposita Tabella). inoltre, devono essere eseguiti da imprese di co-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

I BONUS “ACQUISTI” 44
IL BONUS PER L’ACQUISTO
O L’ASSEGNAZIONE DI EDIFICI IL BONUS PER L’ACQUISTO IL BONUS PER L’ACQUISTO
RESIDENZIALI RISTRUTTURATI DI POSTI AUTO E BOX AUTO DI CASE ANTISISMICHE
struzione o ristrutturazione immobiliare, che prov-
vedano, entro 18 mesi dalla data di conclusione dei
lavori, alla successiva alienazione dell’immobile.
Con riguardo a questo specifico requisito il Si-
sma-Bonus Acquisti si differenzia profondamente
dal Sisma-Bonus “ordinario”. Quest’ultimo, infatti,
può riguardare solo gli interventi di demolizione
e ricostruzione che siano riconducibili alla figura
della ristrutturazione di cui all’art. 3, comma 1, lett.
d) del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 (T.U. in mate-
ria edilizia) (cd. ristrutturazione ricostruttiva). Per
il Sisma-Bonus Acquisti, invece non vi è, sul punto,
alcuna limitazione: stante il preciso tenore lettera-
le dell’art. 16, c. 1-septies, D.L. 63/2013, il Sisma-Bo-
nus Acquisti riguarda ogni intervento realizzato
mediante “demolizione e ricostruzione di interi
edifici allo scopo di ridurne il rischio sismico, an-
che con variazione volumetrica rispetto all’edificio
preesistente, ove le norme urbanistiche lo consen-
tano” e quindi a prescindere dalla qualificazione
dell’intervento di demolizione-ricostruzione posto
in essere in termini di ristrutturazione (art. 3, c. 1,
lett. d), Testo Unico in materia Edilizia) o di nuo-
va costruzione (art. 3, c. 1, lett. e), Testo Unico in
materia Edilizia). In questo senso si è pronunciata
l’Agenzia delle Entrate con risposta ad interpello
n. 97 dell’11 febbraio 2021 e con risposta ad in-
terpello n. 364 del 24 maggio 2021 [in quest’ul-
tima risposta l’Agenzia ammette la detrazione Si-
sma Bonus Acquisti per gli acquirenti di unità in
un edificio oggetto di un intervento di nuova co-
struzione previa demolizione di preesistenti edifici
ad uso artigianale e residenziale, mentre esclude
che la ditta proprietaria dell’edificio stesso, con
riguardo ad un’unità commerciale di cui intende-
va riservarsi la proprietà, possa beneficiare del Si-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

I BONUS “ACQUISTI” 45
IL BONUS PER L’ACQUISTO
O L’ASSEGNAZIONE DI EDIFICI IL BONUS PER L’ACQUISTO IL BONUS PER L’ACQUISTO
RESIDENZIALI RISTRUTTURATI DI POSTI AUTO E BOX AUTO DI CASE ANTISISMICHE
sma-Bonus Ordinario e dell’Eco-bonus, in quanto
per queste agevolazioni è necessario che dal titolo
amministrativo che assente i lavori risulti che l’o-
pera consiste in un intervento di conservazione
del patrimonio edilizio esistente (art. 3, c. 1, lett. d)
D.P.R. 380/2001) e non in un intervento di nuova
costruzione (art. 3, c. 1, lett. e), D.P.R. 380/2001)].
Con riguardo al Sisma-Bonus acquisti in generale:
(i) l’Agenzia delle Entrate con la risposta ad inter-
pello n. 5 del 16 gennaio 2020, ha precisato che:
■ per fruire della detrazione è necessario che

si realizzi il presupposto costituito dall’ulti-


mazione dei lavori riguardanti l’intero fabbri-
cato per cui la detrazione potrà essere fruita
dall’acquirente solo dall’anno di imposta in
cui detti lavori siano stati ultimati;
■ non vi è l’obbligo di pagamento del prezzo

mediante bonifico bancario o postale.


(ii) l’Agenzia delle Entrate con la risposta ad in-
terpello n. 19 dell’8 gennaio 2021 ha precisato
che:
■ il Sisma-Bonus acquisti spetta anche in caso

di cambio di destinazione d’uso dell’immo-


bile demolito e ricostruito (ad es. nel caso di
fabbricato industriale demolito e successiva-
mente riscostruito con totale destinazione
abitativa);
■ la persona fisica, acquirente di un’unità im-

mobiliare da impresa di costruzione o ristrut-


turazione immobiliare che ha demolito e ri-
costruito l’intero edificio non può cumulare
all’agevolazione del “Sisma-Bonus Acquisti”
anche la detrazione d’imposta per l’acquisto
delle case oggetto di ristrutturazione di cui
all’art. 16-bis, comma 3, TUIR, in quanto trat-
tasi di due agevolazioni alternative tra loro.
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

I BONUS “ACQUISTI” 46
IL BONUS PER L’ACQUISTO
O L’ASSEGNAZIONE DI EDIFICI IL BONUS PER L’ACQUISTO IL BONUS PER L’ACQUISTO
RESIDENZIALI RISTRUTTURATI DI POSTI AUTO E BOX AUTO DI CASE ANTISISMICHE
Nel caso di detrazione fiscale per acquisto di case
antisismiche, al contribuente è riconosciuta la fa-
coltà di optare in luogo dell’utilizzo diretto di det-
ta detrazione:
■ o per un contributo sotto forma di sconto sul

corrispettivo dovuto alla ditta venditrice, con


facoltà di successiva cessione ad altri soggetti,
compresi istituti di credito ed altri intermediari
finanziari;
■ ovvero per la cessione di un credito di imposta

di pari importo con facoltà di successiva cessio-


ne ad altri soggetti, compresi istituti di credito
ed altri intermediari finanziari.
Il tutto ai sensi ed alle condizioni di cui all’art. 121
del D.L. 19.5.2020 n. 34, conv. con legge 17.7.2020
n. 77.
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

LO SCONTO IN FATTURA O LA CESSIONE DEL CREDITO DI IMPOSTA 47

L’OPZIONE CONCESSA IN LUOGO


DELLA DETRAZIONE FISCALE MODALITÀ INTERVENTI PER I QUALI
(anni 2020 – 2021 – 2022) OPERATIVE È AMMESSA L’OPZIONE
In base a quanto disposto dall’art. 121 D.L. 19 mag- L’opzione per la cessione o lo sconto in fattura L’opzione di cui all’art. 121 DL 34/2020 si applica
gio 2020 n. 34 convertito con Legge 17 luglio 2020 L’opzione per la cessione o lo sconto in fattura con riguardo:
n. 77, i soggetti che sostengono, negli anni 2020 deve essere effettuata in via telematica, anche -A-
2021 e 2022 spese per gli interventi che fruiscono avvalendosi degli intermediari abilitati (dottori agli interventi di recupero del patrimonio edilizio
di Bonus fiscali (vedi Tabella “Interventi per i quali commercialisti, ragionieri, periti commerciali, con- di cui all’articolo 16-bis, comma 1, lettere a) e b),
è ammessa l’opzione”) possono optare, in luogo sulenti del lavoro, CAF). del TUIR, di cui al DPR 22 dicembre 1986, n. 917;
dell’utilizzo diretto della detrazione spettante, al- deve trattarsi in particolare:
■ manutenzione ordinaria su parti comuni di edifi-
ternativamente: L’Agenzia delle Entrate con la risposta ad interpel-
a) per un contributo, sotto forma di sconto sul cor- lo n. 19 dell’8 gennaio 2021 (dettata in materia di cio residenziale;
■ manutenzione straordinaria, restauro e risana-
rispettivo dovuto fino a un importo massimo “Sisma-Bonus acquisti” ma le cui conclusioni pos-
pari al corrispettivo stesso, anticipato dai forni- sono estendersi anche alla cessione del credito mento conservativo, ristrutturazione edilizia ef-
tori che hanno effettuato gli interventi e da que- corrispondente alle altre detrazioni di imposta) ha fettuati su parti comuni di edificio residenziale e
sti ultimi recuperato sotto forma di credito d’im- precisato che: su singole unità immobiliari residenziali di qual-
posta, di importo pari alla detrazione spettante, ■ il beneficiario del bonus fiscale può cedere il cre-
siasi categoria catastale, anche rurali, possedute
con facoltà di successiva cessione del credito dito corrispondente alla detrazione ad un corri- o detenute e sulle loro pertinenze;
■ interventi di eliminazione delle barriere architet-
ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito spettivo inferiore al suo valore nominale, fermo
toniche anche ove effettuati in favore di persone
e gli altri intermediari finanziari; ad esempio, nel il diritto del cessionario a compensarlo per l’im-
di età superiore a 65 anni (qualora ricorrano le
caso in cui il contribuente sostenga una spesa porto del suo valore nominale (in questo caso,
condizioni per fruire del Super-Bonus al 110% os-
pari a E 30.000 alla quale corrisponde una de- pertanto, il cessionario realizzerà un provento
sia qualora siano eseguiti congiuntamente ad un
trazione pari a E 33.000 (110%), a fronte dello pari alla differenza tra credito compensato e
intervento trainante di efficientamento energeti-
sconto applicato in fattura pari a E 30.000, il prezzo di acquisto); co o di riduzione del rischio sismico).
fornitore maturerà un credito d’imposta pari a ■ l’atto di cessione del credito relativo al bonus fi-
L’Agenzia delle Entrate (Circolare n. 30/E del 22
E 33.000. Nel caso in cui, invece, il fornitore ap- scale non è soggetto all’obbligo di registrazione dicembre 2020) ha ritenuto che l’opzione possa
plichi uno sconto “parziale”, il credito d’imposta ai sensi dell’art. 5 della tabella allegata al DPR. essere esercitata anche dagli acquirenti degli im-
è calcolato sull’importo dello sconto applicato. 131/1986. mobili facenti parte di interi fabbricati oggetto di
Ciò comporta, in sostanza, che se a fronte di interventi di restauro e risanamento conservativo
una spesa di E 30.000, il fornitore applica uno I crediti d’imposta “ceduti” sono utilizzati anche e di ristrutturazione edilizia di cui alle lettere c) e
sconto pari a E 10.000, lo stesso maturerà un in compensazione attraverso il modello F/24 sulla d) dell’articolo 3 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380
credito d’imposta pari a. 11.000. Il contribuente base delle rate residue di detrazione non fruite. Il (T.U. in materia edilizia) eseguiti da imprese di co-
potrà far valere in dichiarazione una detrazione credito d’imposta è usufruito con la stessa riparti- struzione o ristrutturazione immobiliare e da co-
pari a E 22.000 (110% di E 20.000 rimasti a cari- zione in quote annuali con la quale sarebbe stata operative edilizie, che provvedano entro 18 mesi
co) o, in alternativa, potrà optare per la cessione utilizzata la detrazione. dalla data di termine dei lavori alla successiva alie-
del credito corrispondente a tale importo rima- La quota di credito d’imposta non utilizzata nazione o assegnazione dell’immobile e che han-
sto a carico ad altri soggetti, inclusi istituti di nell’anno non può essere usufruita negli anni suc- no diritto alla detrazione di cui al comma 3 dell’art.
credito e altri intermediari finanziari (in questo cessivi e non può essere richiesta a rimborso. 16-bis T.U.I.R., ciò in quanto gli interventi realizzati
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

LO SCONTO IN FATTURA O LA CESSIONE DEL CREDITO DI IMPOSTA 48

L’OPZIONE CONCESSA IN LUOGO


DELLA DETRAZIONE FISCALE MODALITÀ INTERVENTI PER I QUALI
(anni 2020 – 2021 – 2022) OPERATIVE È AMMESSA L’OPZIONE
senso Circolare Agenzia delle Entrate n. 24/E Il visto di conformità in caso dalle predette imprese sono i medesimi interventi
dell’8 agosto 2020); di Super-Bonus (110%) richiamati nel comma 1, lettere a) e b) dell’art. 16-
b) per la cessione di un credito d’imposta, di pari Nel caso della detrazione del 110% (il cd. Su- bis del T.U.I.R.
ammontare, con facoltà di successiva cessione per-Bonus), ai fini dell’opzione per la cessione -B-
ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e o per lo sconto in fattura, il contribuente deve Agli interventi di efficienza energetica di cui:
gli altri intermediari finanziari. richiedere il visto di conformità dei dati relativi ■ all’articolo 14 del DL 4 giugno 2013, n. 63, conver-

La cessione può essere disposta in favore: alla documentazione che attesta la sussistenza tito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013,
(i) dei fornitori dei beni e dei servizi necessari dei presupposti che danno diritto alla suddetta n. 90: si tratta degli interventi di riqualificazione
alla realizzazione degli interventi; detrazione d’imposta. energetica per i quali ricorrono le condizioni per
(ii) di altri soggetti (persone fisiche, anche eser- Il visto di conformità è rilasciato dagli intermediari fruire della disciplina di maggior favore dettata
centi attività di lavoro autonomo o d’impresa, abilitati alla presentazione delle dichiarazioni fi- dal DL 63/2013 (l’Eco-Bonus “rafforzato”);
società ed enti); scali (dottori commercialisti, ragionieri, periti com- ■ ai commi 1 e 2 dell’articolo 119 del DL 34/2020: si

(iii) di istituti di credito e intermediari finanziari. merciali e consulenti del lavoro) e dai CAF. tratta degli interventi di riqualificazione energe-
Si precisa che la possibilità dell’opzione per lo Il soggetto che rilascia il visto di conformità veri- tica per i quali ricorrono le condizioni per fruire
sconto in fattura o la cessione del credito, inizial- fica anche la presenza delle asseverazioni e delle del Super-Bonus 110%.
mente prevista per le sole spese sostenute negli attestazioni tecniche rilasciate dai professionisti (vedi TABELLA “Eco-Bonus”).
anni 2020 e 2021, è stata estesa dall’art. 1, c. 67, incaricati e richieste dalla vigente normativa per la
legge 30.12.2020 n. 178, anche alle spese sostenu- fruizione del Super-Bonus relativamente ad inter- -C-
te nel 2022, peraltro, limitatamente ai soli inter- venti di efficientamento energetico e di riduzione Agli interventi di adozione di misure antisismiche
venti ammessi al Super-Bonus ossia a quegli in- del rischio sismico. di cui:
terventi per i quali la stessa legge 178/2020 aveva ■ all’articolo 16, commi da 1-bis a 1-septies del DL

previsto la proroga della detrazione del 110% sino Controlli ed accertamento 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modifica-
al 30 giugno 2022 o in taluni casi anche sino al 31 Ai fini del controllo, si applicano, nei confronti dei zioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90; si tratta
dicembre 2022. soggetti che hanno sostenuto le spese ed hanno degli interventi di riduzione del rischio sismico
Il condomino può cedere l’intera detrazione calco- esercitato l’opzione, le attribuzioni e i poteri pre- per i quali ricorrono le condizioni per fruire del-
lata o sulla base della spesa approvata dalla deli- visti in generale per il controllo delle dichiarazioni la disciplina di maggior favore dettata dal DL
bera assembleare per l’esecuzione dei lavori, per fiscali presentate dai contribuenti. 63/2013 (il Sisma-Bonus “rafforzato”);
la quota a lui imputabile, o sulla base delle spese I fornitori e i soggetti cessionari rispondono solo ■ di cui al comma 4 dell’articolo 119 DL 34/2020; si

sostenute nel periodo d’imposta dal condominio, per l’eventuale utilizzo del credito d’imposta in tratta degli interventi di riqualificazione energe-
anche sotto forma di cessione del credito d’impo- modo irregolare o in misura maggiore rispetto al tica per i quali ricorrono le condizioni per fruire
sta ai fornitori, per la quota a lui imputabile. credito di imposta ricevuto. del Super-Bonus 110%.
L’opzione suddetta può essere esercitata in rela- Qualora sia accertata la mancata sussistenza, an- (vedi TABELLA “Sisma-Bonus”)
zione a ciascuno stato di avanzamento dei lavori. che parziale, dei requisiti che danno diritto alla
Ai tali fini, per gli interventi che fruiscono del Su- detrazione d’imposta, l’Agenzia delle Entrate -D-
per-Bonus gli stati di avanzamento dei lavori non provvede al recupero dell’importo corrisponden- Agli interventi di recupero o restauro della faccia-
possono essere più di due per ciascun interven- te alla detrazione non spettante nei confronti dei ta degli edifici esistenti
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

LO SCONTO IN FATTURA O LA CESSIONE DEL CREDITO DI IMPOSTA 49

L’OPZIONE CONCESSA IN LUOGO


DELLA DETRAZIONE FISCALE MODALITÀ INTERVENTI PER I QUALI
(anni 2020 – 2021 – 2022) OPERATIVE È AMMESSA L’OPZIONE
to complessivo e ciascuno stato di avanzamento soggetti che hanno sostenuto le spese ed hanno (vedi TABELLA “Bonus Facciate”)
deve riferirsi ad almeno il 30% del medesimo in- esercitato l’opzione, ferma restando, in presenza
tervento. di concorso nella violazione, anche la responsabili- -E-
A tal riguardo la Agenzia delle Entrate con la Cir- tà in solido del fornitore che ha applicato lo sconto Agli interventi di installazione di impianti fotovol-
colare n. 24/E dell’8 agosto 2020 ha precisato che e dei cessionari. L’importo dovuto è maggiorato taici di cui:
nel caso in cui più soggetti sostengano spese per degli interessi e delle sanzioni di legge. ■ all’articolo 16-bis, comma 1, lettera h) del TUIR

interventi realizzati sul medesimo immobile di cui di cui al DPR 22 dicembre 1986, n. 917 che di-
sono possessori, ciascuno potrà decidere se fru- sciplina gli interventi relativi alla realizzazione di
ire direttamente della detrazione o esercitare le opere finalizzate al conseguimento di risparmi
opzioni previste, indipendentemente dalla scelta energetici con particolare riguardo all’installa-
operata dagli altri. In particolare, per interventi sul- zione di impianti basati sull’impiego delle fonti
le parti comuni degli edifici, non è necessario che rinnovabili di energia (interventi soggetti alla di-
il condominio nel suo insieme opti per lo sconto sciplina “a regime”);
in fattura o per la cessione del credito corrispon- ■ e di cui ai commi 5 e 6 dell’articolo 119 DL.

dente alla detrazione spettante. Infatti, alcuni con- 34/2020 (si tratta degli interventi di installazio-
domini potranno scegliere di sostenere le spese ne di impianti solari fotovoltaici e di sistemi di
relative agli interventi e beneficiare cosi della de- accumulo negli stessi integrati per i quali ricorro-
trazione, mentre altri potranno optare per lo scon- no le condizioni per fruire del Super-Bonus 110%.
to in fattura o per la cessione del credito. (vedi TABELLA Eco-Bonus)

-F-
Agli interventi di installazione di colonnine per la
ricarica dei veicoli elettrici di cui:
■ all’articolo 16-ter del DL 4 giugno 2013, n. 63,

convertito, con modificazioni, dalla legge 3


agosto 2013, n. 90; si tratta degli interventi di
riqualificazione energetica per i quali ricorrono
le condizioni per fruire della disciplina di mag-
gior favore dettata dal DL 63/2013 (l’Eco-Bonus
“rafforzato”);
■ di cui al comma 8 dell’articolo 119 DL 34/2020;

si tratta degli interventi di installazione di colon-


nine per la ricarica dei veicoli elettrici per i quali
ricorrono, le condizioni per fruire del Super-Bo-
nus 110%.
(vedi TABELLA Eco-Bonus).
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

GLI “ALTRI” BONUS 50


IL BONUS BONUS ACQUISTO MOBILI IL BONUS
VERDE ED ELETTRODOMESTICI IDRICO

Art. 1, commi da 12 a 15, legge 27.12.2017 n. 205 Art. 16, c. 2, DL 4.6.2013 n. 63 conv. L. 3.8.2013 n. 90
Art. 1, commi da 62 a 65, legge 30.12.2020 n. 178
Art. 1, c. 76, legge 30.12.2020 n. 178 (proroga) Art. 1, c. 58, legge 30.12.2020 n. 178 (proroga)

Si tratta di un beneficio di carattere temporaneo Si tratta di un beneficio di carattere temporaneo Si tratta di un beneficio di carattere temporaneo
con durata sino al 31 dicembre 2021. con durata sino al 31 dicembre 2021. con durata sino al 31 dicembre 2021.
Il “Bonus Verde” consiste in una detrazione nella Ai contribuenti che fruiscono della detrazione per Si tratta di un bonus di importo fisso pari ad €
misura del 36% delle spese documentate e soste- ristrutturazione, limitatamente agli interventi di 1.000 riconosciuto alle persone fisiche residenti in
nute sino al 31 dicembre 2021 per interventi relativi: recupero del patrimonio iniziati a decorrere dal Italia e da utilizzare, entro il 31 dicembre 2021, per
a) alla sistemazione a verde di aree scoperte priva- 1 gennaio 2020, è altresì riconosciuta una detra- interventi di sostituzione di vasi sanitari in cerami-
te di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinen- zione per le ulteriori spese documentate soste- ca con nuovi apparecchi a scarico ridotto e di ap-
ze o recinzioni; nute nell’anno 2021 per l’acquisto di mobili e di parecchi di rubinetteria sanitaria, soffioni doccia
b) alla realizzazione di impianti di irrigazione; grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi
c) alla realizzazione di pozzi; A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature a limitazione di flusso d’acqua, su edifici esistenti,
d) alla realizzazione di coperture a verde e di giar- per le quali sia prevista l’etichetta energetica, parti di edifici esistenti o singole unità immobiliari.
dini pensili. finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ri- In particolare, il Bonus Idrico è riconosciuto con
Tra le spese per cui è ammessa la detrazione sono strutturazione. Detta detrazione va ripartita tra gli riferimento alle spese sostenute per:
comprese anche quelle di progettazione e manu- aventi diritto in 10 quote annuali di pari importo e a) la fornitura e la posa in opera di vasi sanitari in
tenzione connesse all’esecuzione degli interventi
spetta nella misura del 50% delle spese sostenute ceramica con volume massimo di scarico ugua-
sopra elencati.
sino al 31 dicembre 2021 ed è calcolata su un am- le o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico,
montare complessivo non superiore a € 16.000, compresi le opere idrauliche e murarie collega-
Beneficiari
considerato, per gli interventi effettuati nell’anno te e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi
Possono beneficiare del Bonus Verde i contribuen-
ti che possiedono o detengono l’immobile sul qua- 2020 ovvero per quelli iniziati nel medesimo anno preesistenti;
le vengono eseguiti gli interventi sopra elencati. e proseguiti nel 2021, al netto delle spese soste- b) la fornitura e l’installazione di rubinetti e misce-
Non è necessario, quindi che si tratti del proprieta- nute nell’anno 2020 per le quali si è fruito della latori per bagno e cucina, compresi i dispositivi
rio dell’immobile essendo sufficiente che si tratti di detrazione. per il controllo di flusso di acqua con portata
soggetto che ne abbia la detenzione sulla base di Le spese riferite a detta detrazione sono compu- uguale o inferiore a 6 litri al minuto, e di soffioni
un titolo idoneo. Pertanto, analogamente a quan- tate indipendentemente dalle spese della ristrut- doccia e colonne doccia con valori di portata
to già previsto per le detrazioni per interventi di turazione alla quali la detrazione medesima è col- di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto,
ristrutturazione edilizia, si può affermare che pos- legata. compresi le eventuali opere idrauliche e murarie
sono beneficiare del Bonus Verde: Costituiscono presupposto per la detrazione di cui collegate e lo smontaggio e la dismissione dei
■ il proprietario dell’immobile (compreso anche il si tratta anche gli interventi di restauro e di risa- sistemi preesistenti.
comproprietario); namento conservativo e di ristrutturazione edilizia Il Bonus Idrico è riconosciuto nei limiti del fondo
■ il nudo proprietario dell’immobile; riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese a tale fino istituito (ammontante per l’anno 2021
■ il titolare di un diritto reale di godimento sullo di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da a 20 milioni di Euro) e fino ad esaurimento delle
stesso (usufrutto, abitazione); cooperative edilizie, che provvedono entro 18 mesi risorse, non costituisce reddito imponibile del be-
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

GLI “ALTRI” BONUS 51


IL BONUS BONUS ACQUISTO MOBILI IL BONUS
VERDE ED ELETTRODOMESTICI IDRICO

Art. 1, commi da 12 a 15, legge 27.12.2017 n. 205 Art. 16, c. 2, DL 4.6.2013 n. 63 conv. L. 3.8.2013 n. 90
Art. 1, commi da 62 a 65, legge 30.12.2020 n. 178
Art. 1, c. 76, legge 30.12.2020 n. 178 (proroga) Art. 1, c. 58, legge 30.12.2020 n. 178 (proroga)

■ il comodatario; dal termine dei lavori alla successiva alienazione o neficiario e non rileva ai fini del computo del valore
■ il locatario; assegnazione dell’immobile (vedi apposita tabella dell’indicatore della situazione economica equiva-
■ i soci di cooperativa a proprietà divisa e, previo relativa ai “Bonus Acquisti”). lente.
consenso scritto della cooperativa che possiede (Agenzia delle Entrate Circolare n. 27/E del 13 giu- Le modalità e i termini per l’ottenimento e l’ero-
l’immobile, anche ai soci di cooperativa a pro- gno 2016). gazione del Bonus Idrico anche ai fini del rispetto
prietà indivisa (in qualità di detentori); del limite di spesa sono definiti con decreto del
■ imprenditori individuali per gli immobili non ri- Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio
entranti tra i beni strumentali o merce; e del mare.
■ i soggetti indicati nell’art. 5 del T.U.I.R. (D.P.R.

22 dicembre 1986 n. 917), che producono reddi-


ti in forma associata (società semplici, in nome
collettivo, in accomandita semplice e soggetti a
questi equiparati) alle stesse condizioni previste
per gli imprenditori individuali.
Hanno diritto alla detrazione, purché sostengano
le spese e le fatture siano a loro intestate anche:
■ il familiare convivente del possessore o deten-

tore dell’immobile oggetto dell’intervento (il co-


niuge, l’unito civilmente, i parenti entro il terzo
grado e gli affini entro il secondo grado) (deve
trattarsi di abitazione in cui si esplica la convi-
venza e quindi a disposizione del familiare che
vuole fruire della detrazione; non è necessario si
tratti dell’abitazione principale);
■ il coniuge separato assegnatario dell’immobile

intestato all’altro coniuge;


■ il convivente;

■ il promissario acquirente, purché sia stato im-

messo nel possesso del bene ed esegua gli in-


terventi a proprio carico e purché il preliminare
sia stato registrato.
Massimale
La detrazione (nella misura del 36%) spetta con
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

GLI “ALTRI” BONUS 52


IL BONUS BONUS ACQUISTO MOBILI IL BONUS
VERDE ED ELETTRODOMESTICI IDRICO

Art. 1, commi da 12 a 15, legge 27.12.2017 n. 205 Art. 16, c. 2, DL 4.6.2013 n. 63 conv. L. 3.8.2013 n. 90
Art. 1, commi da 62 a 65, legge 30.12.2020 n. 178
Art. 1, c. 76, legge 30.12.2020 n. 178 (proroga) Art. 1, c. 58, legge 30.12.2020 n. 178 (proroga)

riguardo a spese documentate per un ammonta-


re complessivo non superiore a € 5.000 per unità
immobiliare ad uso abitativo.
La detrazione spetta anche per le spese sostenute
per interventi effettuati sulle parti comuni esterne
degli edifici condominiali fino ad un importo mas-
simo complessivo di € 5.000 per ciascuna delle
unità ad uso abitativo che compongono il condo-
minio. In tale ipotesi la detrazione spetta al singolo
condomino nel limite della quota a lui imputabile
a condizione che la stessa sia stata effettivamente
versata al condominio entro i termini di presenta-
zione della dichiarazione dei redditi.

Modalità operative
La detrazione in oggetto spetta a condizione che
i pagamenti siano effettuati con strumenti idonei
a consentire la tracciabilità delle operazioni ed è
ripartita in 10 quote annuali costanti e di pari im-
porto nell’anno di sostenimento delle spese e in
quelli successivi. In base al tenore della norma è
sufficiente il ricorso a qualsiasi modalità di paga-
mento che sia in grado di assicurare la tracciabilità
dell’operazione (e quindi anche tramite assegni o
bonifico ordinario o carta di credito). Non è pre-
scritto invece il ricorso al bonifico cd. “parlante”,
prescritto per gli interventi di ristrutturazione edi-
lizia e di riqualificazione energetica (funzionale
all’effettuazione da parte delle banche o delle Po-
ste della ritenuta di legge, ritenuta non prevista,
invece, espressamente per il Bonus Verde) (in que-
sto senso Agenzia delle Entrate, Circolare n. 31/E
del 31 maggio 2019).
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

GLI “ALTRI” BONUS 53


IL BONUS BONUS ACQUISTO MOBILI IL BONUS
VERDE ED ELETTRODOMESTICI IDRICO

Art. 1, commi da 12 a 15, legge 27.12.2017 n. 205 Art. 16, c. 2, DL 4.6.2013 n. 63 conv. L. 3.8.2013 n. 90
Art. 1, commi da 62 a 65, legge 30.12.2020 n. 178
Art. 1, c. 76, legge 30.12.2020 n. 178 (proroga) Art. 1, c. 58, legge 30.12.2020 n. 178 (proroga)

In caso di vendita dell’unità immobiliare sulla


quale sono stati realizzati gli interventi agevolati,
la detrazione non utilizzata in tutto o in parte è
trasferita per i rimanenti periodi di imposta, salvo
diverso accordo delle parti, all’acquirente perso-
na fisica dell’unità immobiliare. In caso di decesso
dell’avente diritto, la fruizione del beneficio fiscale
si trasmette, per intero, esclusivamente all’erede
che conservi la detenzione materiale e diretta del
bene.
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

REGOLARITÀ URBANISTICA 54
LA DISCIPLINA URBANISTICA LA NON NECESSITÀ LA DEROGA ALL’ART. 49
DEGLI INTERVENTI AMMESSI DELL’ATTESTAZIONE DELLO STATO TESTO UNICO
AL SUPER-BONUS LEGITTIMO DEL FABBRICATO IN MATERIA EDILIZIA
L’art. 33, c. 1, lett. c), del D.L. 31 maggio 2021 n. Sempre al fine di semplificare le procedure e di ri- Di norma ad un immobile che presenta difformi-
77 (cd. “Decreto Semplificazioni 2021”) nell’ottica durre i tempi per l’avvio degli interventi che posso- tà di carattere edilizio (che non rientrino nelle cd.
della semplificazione dei procedimenti per l’abili- no beneficiare del Super-Bonus, agevolando il più “tolleranze costruttive/esecutive”), è preclusa la
tazione al compimento degli interventi ammessi al possibile il ricorso a questo beneficio, l’art. 33 del possibilità di accedere ad eventuali agevolazioni
Super-Bonus che comportino trasformazioni ur- Decreto Semplificazioni 2021 prevede, inoltre, che fiscali.
banistiche ed edilizie degli edifici, ha modificato la la presentazione della CILA prescritta per la rea- Infatti l’art. 49 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380
norma dell’art. 119, comma 13-ter, del D.L. 34/2020 lizzazione di detti interventi non necessiti dell’at- (T.U. in materia edilizia) stabilisce che gli interventi
stabilendo che gli interventi suddetti, con la sola testazione dello stato legittimo di cui all’articolo abusivi realizzati in assenza di titolo o in contrasto
esclusione di quelli comportanti la demolizione 9-bis, comma 1-bis del Testo Unico in materia Edi- con lo stesso, ovvero sulla base di un titolo succes-
e ricostruzione degli edifici, costituiscono manu- lizia (D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380). sivamente annullato, non beneficiano delle age-
tenzione straordinaria e pertanto sono realizzabili Pertanto, per la presentazione dei progetti rela- volazioni fiscali previste dalle norme vigenti, nè di
mediante la presentazione della comunicazione tivi agli interventi che possono beneficiare del contributi o altre provvidenze dello Stato o di enti
inizio lavori asseverata (cd. “CILA”). Super-Bonus, non è necessario attestare la cd. pubblici. Il contrasto deve riguardare violazioni di
La CILA va presentata al Comune competente, “doppia conformità”, ossia la conformità del nuo- altezza, distacchi, cubatura o superficie coperta
anche per via telematica, per il tramite di un tec- vo progetto agli strumenti urbanistici ed ai regola- che eccedano per singola unità immobiliare il 2%
nico abilitato il quale deve attestare, sotto la pro- menti edilizi vigenti e lo stato legittimo del fabbri- delle misure prescritte, ovvero il mancato rispetto
pria responsabilità che i lavori sono conformi agli cato ossia la sua legittima costruzione. delle destinazioni e degli allineamenti indicati nel
strumenti urbanistici approvati ed ai regolamenti Si rammenta che di norma lo stato legittimo è programma di fabbricazione, nel piano regolatore
edilizi vigenti. I lavori possono essere iniziati a par- escluso ogni qualvolta l’immobile presenti degli generale e nei piani particolareggiati di esecuzio-
tire dal momento in cui la CILA viene presentata abusi edilizi non debitamente sanati. Ci sono, pe- ne.
in Comune. raltro, delle difformità edilizie, considerate dalla Peraltro, per gli interventi ammessi al Super-Bonus
Restano in ogni caso fermi, ove dovuti, gli oneri di legge di lieve entità, tali, comunque, da non essere (110%) la disposizione suddetta di cui all’art. 49
urbanizzazione. considerate delle violazioni edilizie e tali, pertanto, Testo Unico in materia Edilizia viene ampiamente
Per quanto riguarda gli interventi ammessi al Su- da non escludere lo stato legittimo del fabbricato. derogata dall’art. 33 del Decreto semplificazioni
per-Bonus la nuova norma stabilisce che nella Si tratta delle cd. “tolleranze costruttive/esecuti- 2021 che ne ha limitato l’operatività esclusivamen-
CILA debbono essere attestati: ve” di cui all’art. 34-bis del testo Unico in materia te ai seguenti casi:
■ gli estremi del titolo abilitativo che ha previsto la edilizia (ad es. il mancato rispetto dell’altezza, dei a) mancata presentazione della CILA;
costruzione dell’immobile oggetto di intervento distacchi, della cubatura, della superficie coperta b) interventi realizzati in difformità dalla CILA;
ovvero del provvedimento che ne ha consentito e di ogni altro parametro delle singole unità im- c) assenza dell’attestazione dei dati che debbono
la legittimazione (come nel caso di titolo edilizio mobiliari se contenuto entro il limite del 2% delle essere riportati nella CILA (estremi del titolo abili-
in sanatoria con riguardo all’edificio per il quale misure previste nel titolo abilitativo, le irregolarità tativo che ha previsto la costruzione dell’immobile
sia stata presentata l’istanza di condono edili- geometriche e le modifiche alle finiture degli edifi- oggetto di intervento ovvero del provvedimento
zio); ci di minima entità, ecc.). che ne ha consentito la legittimazione ovvero atte-
■ ovvero che la costruzione è stata completata in La norma del Decreto Semplificazioni con l’esclu- stazione che la costruzione è stata completata in
data antecedente al 1° settembre 1967. dere espressamente la necessità dell’attestazione data antecedente al 1° settembre 1967);
Con l’imporre l’indicazione nella CILA degli estremi dello stato legittimo ha reso, pertanto, irrilevanti, d) non corrispondenza al vero delle attestazioni
GUIDA PRATICA SU IMMOBILI E DETRAZIONI FISCALI
Torna al sommario

REGOLARITÀ URBANISTICA 55
LA DISCIPLINA URBANISTICA LA NON NECESSITÀ LA DEROGA ALL’ART. 49
DEGLI INTERVENTI AMMESSI DELL’ATTESTAZIONE DELLO STATO TESTO UNICO
AL SUPER-BONUS LEGITTIMO DEL FABBRICATO IN MATERIA EDILIZIA
del titolo abilitativo che ha previsto la costruzione ai fini della fruizione del Super-Bonus (110%), non previste dall’art. 119, comma 14, del D.L. 34/2020.
ovvero del provvedimento che ne ha consentito la solo le difformità riconducibili alle tolleranze co- Pertanto ricorrendo tutte le condizioni suddette
legittimazione, la norma in oggetto esclude, di fat- struttive-esecutive ma anche ogni altra difformità (presentazione della CILA completa di tutte le at-
to, dal beneficio del 110% tutti gli edifici totalmente edilizia (diversa dalla costruzione in assenza del testazioni prescritte, esecuzione dell’intervento in
abusivi realizzati dopo il 1° settembre 1967, ossia titolo abilitativo, anche in sanatoria, per gli edifici conformità alla CILA presentata, veridicità delle
gli edifici costruiti dopo tale data in assenza del post 1.9.1967) agevolando, in tal modo, il ricorso al attestazioni tecniche previste dalla normativa in
titolo abilitativo (anche in sanatoria). beneficio in oggetto. tema di Super-Bonus) il contribuente potrà frui-
Ovviamente la irrilevanza degli eventuali abusi re della detrazione del 110% anche per interventi
commessi sull’edificio è limitata alla fruizione del eseguiti su edifici che presentano difformità edi-
Super-Bonus. La norma in commento, infatti, pre- lizie (diverse dall’abuso totale in caso di edifici
cisa che resta comunque impregiudicata ogni va- post 1.9.1967) e ciò in deroga alla norma generale
lutazione circa la legittimità dell’immobile oggetto dell’art. 49 del testo Unico in materia edilizia.
di interventi. Pertanto, se l’edificio presenta degli
abusi edilizi, potranno comunque essere eseguiti
gli interventi ammessi al Super-Bonus (e si potrà
fruire del beneficio) ma ciò non comporterà sana-
toria implicita degli abusi stessi, che rimarranno
assoggettati alle relative sanzioni amministrative e
penali (laddove previste).
Torna al sommario

Indirizzi utili 56

CONSIGLIO CASA DEL MOVIMENTO DIFESA


NAZIONALE CONSUMATORE DEL CITTADINO
DEL NOTARIATO Via Bobbio, 6 Viale Carlo Felice, 103
Via Flaminia, 160 20144 Milano 00185 Roma
00196 Roma www.casadelconsumatore.it www.difesadelcittadino.it
www.notariato.it
CITTADINANZATTIVA U.DI.CON.
ADICONSUM Via Cereate, 6 Via Santa Croce in
Largo Alessandro Vessella, 31 00183 Roma Gerusalemme 83/B
00199 Roma www.cittadinanzattiva.it 00185 Roma
www.adiconsum.it www.udicon.org
CONFCONSUMATORI
ADOC Via Mazzini, 43 UNIONE NAZIONALE
Via Castelfidardo, 43/45 43121 Parma CONSUMATORI
00185 Roma www.confconsumatori.it Via Duilio, 13
www.adocnazionale.it 00192 Roma
FEDERCONSUMATORI www.consumatori.it
ADUSBEF Via Palestro, 11
Via Carlo Farini, 62 00185 Roma
00185 Roma www.federconsumatori.it
www.adusbef.it
LEGA CONSUMATORI
ALTROCONSUMO Via delle Orchidee, 4/a
Via Valassina, 22 20147 Milano
20159 Milano www.legaconsumatori.it
www.altroconsumo.it
MOVIMENTO
ASSOUTENTI CONSUMATORI
Vicolo Orbitelli, 10 Via Piemonte, 39/a
00186 Roma 00187 Roma
www.assoutenti.it www.movimentoconsumatori.it
IMMOBILI
E BONUS
FISCALI
2021
Leggi il Qr code
e scarica la guida

Guida pratica alle


agevolazioni fiscali
per interventi
di rigenerazione
del patrimonio
immobiliare

Seguici su