Sei sulla pagina 1di 2

Walter Gaeta

Diplomatosi in Pianoforte presso il Conservatorio di Musica “L. D’Annunzio” di Pescara sotto Con il patrocinio del
la guida di Marco Moresco. Comune di Rocca San Giovanni
Nel 2000 si diploma a pieni voti in Musica Jazz, presso il Conservatorio di Musica “A. Casel-
la” dell’Aquila con Paolo Damiani e Mauro Negri.
Nel 2001 collabora con l’Orchestra Sinfonica Internazionale “F. Fenaroli” diretta da Paolo
Mianiti per l’esecuzione in Prima Assoluta di “Ecce Homo”, Morality play per orchestra, soli,
voci recitanti e coro da camera. Si è dedicato alla musica jazz seguendo seminari tenuti da:
H. Battiste, W. Bishop jr., E. Pieranunzi, M. Camilo, G. Cables, S. Battaglia, composizione e
arrangiamento con A. Impullitti.
Si è esibito in Svizzera (Montreux) Ungheria (Budapest, Budafok) e in numerose manifesta-
zioni ed eventi musicali, vincendo nel 2001 con il suo quartetto il Primo Premio Assoluto del
Concorso Musicale Nazionale “Sound Track”, di Foligno (PG).
Sono state pubblicate diverse sue composizioni originali, nel 2002 ha scritto gli arrangiamenti
per l’Orchestra da Camera “Roma Classica” e l’Ensemble vocale e solisti “Colosseum” per il
Concerto del primo gennaio al “Campus Internazionale di Musica” (Teatro comunale di Lati-
na), per la rassegna di concerti “Musica in giardino” (Roma) e per il concerto d’inaugurazio-
ne del Teatro Studio di Jesi diretto da Carlo Rizzari.
E’ docente di Pianoforte presso la Scuola Civica di Musica “F. Fenaroli” di Lanciano (CH).

Antonella Trovarelli Omaggio al Maestro


Inizia lo studio del canto nel gruppo cameristico 'Symbolon Ensemble' sotto la direzione arti-

Arturo Colizzi
stica di M. V. Romano e D. Martorella. Consegue il diploma di canto con il massimo dei voti e
la lode sotto la guida di N. Panni presso il conservatorio L. D'Annunzio di Pescara. Ha seguito
i corsi di perfezionamento ed interpretazione su Mozart tenuti da M. V. Romano presso l'Isti-
tuto Nazionale Tostiano di Ortona e di C. Desderi presso la scuola di musica di Fiesole.
Dopo il debutto assoluto nel "Pepito" di Offenbach, nell’ ambito del Cantiere Internazionale
d'Arte di Montepulciano,ha preso parte all'allestimento del "Sogno di un tramonto d'autunno"
di G. F. Malipiero per le manifestazioni dannunziane di Gardone Riviera. Ha collaborato con
C. Desderi alla creazione di una compagnia stabile di giovani artisti lirici,debuttando in ruoli
mozartiani ne "Le Nozze di Figaro"e nel "Don Giovanni", nonché nel Rossini de "La pietra del
Paragone" (del quale ha inciso un cd per la casa discografica Nuova Era). Ha debuttato in
importanti teatri italiani di tradizione tra i quali quelli di Pisa, Lucca,Firenze, Ferrara, Modena e
l'Auditorium RAI di Torino.
La sua attività artistica si estende anche al repertorio concertistico da camera, testimoni le
collaborazioni con l'Orchestra Regionale Toscana,l'Istituzione Sinfonica Abruzzese, i solisti
Aquilani, l'Ensemble Malipiero, l'Orchestra Sinfonica di Pesaro e l'Istituto Nazionale Tostiano.
Frutto di quest'ultima collaborazione sono due cd editi dalla Bongiovanni di Bologna.
Arturo Colizzi nasce a Rocca San Giovanni il 7 marzo 1887; vive la
Coro Folcloristico “ARTURO COLIZZI” sua formazione musicale a Napoli: è infatti strettamente legato a que-
Il Coro Folcloristico “Arturo Colizzi”, sotto la direzione artistica del M° Massimo Desiderioscioli sta città il primo periodo della produzione artistica (1910-1911).
e la presidenza di Eusebio Caravaggio, è stato costituito nell’anno 2000 e rinnova una tradi- Dal 1912 le sue composizioni, vengono “create” tutte a Rocca San
zione canora che ha sempre caratterizzato Rocca San Giovanni. Il coro vanta un repertorio Giovanni, hanno stile cameristico e si protraggono fino al 1914.
musicale vasto ed articolato con musiche tradizionali del folclore locale, come le composizioni
del M° A. Colizzi, ma anche canti nuovi ed inediti per far conoscere giovani artisti che molto A partire dagli anni venti è già inserito nel grande filone della can-
hanno da esprimere in canti e poesie. Nel 2000 il Coro ha partecipato al gemellaggio di Roc-
ca San Giovanni con la cittadina francese di Chaingy e l’anno successivo si è esibito in Fran- zone dialettale abruzzese d’autore musicando testi di C. Mariani e G.
cia; nel 2004 ha pubblicato il suo primo cd dal suggestivo titolo “Core de Mare”. Sigismondi.
Muore a Rocca San Giovanni il 10 luglio 1964.
Associazione Culturale “Ericle D’Antonio” Via Mazzini, 6 ~
Tel 0872 - 607361 ~ 66020 Rocca San Giovanni (Ch) e - mail ~ emcarava @ tin.it
Conferenza 5.

6.
Ave Maria Rev. Walter Gaeta

Barcarola versi di Raffaele Sabelli (Rocca San Giovanni, aprile 1912)

A. Colizzi tra Napoli e Rocca San Giovanni 7. Armonie notturne Melodia per canto e pianoforte (Rocca San Giovanni, sett. 1914)
8. Marcia militare per pianoforte (Rocca San Giovanni, 15 ottobre 1910)
9. Nu cunsije bbone versi di Giulio Sigismondi (Maggiolata di Ortona 1932)
10. Senza mamma!

Canzone abruzzese narrativa versi di Giulio Sigismondi
Relatore: Prof. Gianfranco Miscia
(Maggiolata di Ortona 1926)
direttore del Centro Ricerche Musicali 11. Valzer Boston per solo pianoforte Napoli, 1911.
“F. Masciangelo”

Armonie Notturne
Composizioni da camera di Arturo Colizzi

Pianoforte: Walter Gaeta Soprano: Antonella Trovarelli


1. Chi t’a ditte… versi di Giulio Sigismondi, Maggiolata di Ortona 1931;
2. Luntano! Canzone napoletana versi di Agostino Di Maio, Napoli, maggio 1911;

3. Ammore ‘ncoppo ‘o Vomero Canzone napoletana versi di Agostino

Di Maio, Vomero a Napoli, 23 luglio 1910. Rev. Walter Gaeta;

4. Amour passè valse Boston, per solo pianoforte Napoli, 1910;