Sei sulla pagina 1di 4

Progetto Giornalino

una sperimentazione didattica - I parte

Questo testo descrive la sperimentazione didattica attivata a partire dallo scorso mese di
Febbraio in tutte le classi di licenza media del CTP e riconducibile al Progetto “Giornalino”.
Tale attività vede il coinvolgimento - in prevalenza - del docente di Tecnologia e Informatica
e dei docenti di Italiano delle 5 classi di licenza media attive quest’anno.

Analisi dei bisogni


L’idea di questa attività è stata suggerita dai risultati - sia didattici che di tipo relazionale -
ottenuti attraverso attività analoghe effettuate nello scorso anno scolastico e durante il primo
quadrimestre del presente anno scolastico.
Il lavoro qui presentato deriva - in parte - dal tentativo di dare risposta ad alcuni bisogni
dei corsisti attinenti la sfera dell’autostima, dell’identità linguistica e culturale, della
collaborazione e solidarietà intra-etnica e inter-etnica. Segnalo in particolare due riflessioni
di carattere generale che hanno contribuito a dare al lavoro la direzione e la struttura attuale,
e che lungi dal costituire dei punti fermi e immodificabili casomai cercano proprio da esso
conferme o smentite.

1) La comune provenienza dei corsisti da uno stesso paese non sembra di norma
giocare un ruolo adeguato per lo stabilirsi di legami di effettiva solidarietà tra
essi; vale a dire che non sempre, e comunque meno frequentemente di quanto ci si
attenderebbe, corsisti stranieri provenienti dallo stesso paese sviluppano relazioni
reciproche significative, magari di solidarietà o di mutuo aiuto. Talvolta essi mostrano di
sottovalutare il beneficio che potrebbe derivare da un rafforzarsi di tali relazioni. Da queste
considerazioni e da altre simili è facile convincersi come la Scuola possa giocare un ruolo
importante nel promuovere l’instaurarsi e il consolidarsi dei rapporti tra corsisti stranieri di
uguale provenienza (relazioni intra-etniche).
2) Spesso la propria provenienza geografica e appartenenza linguistica e culturale
non viene percepita dagli stessi corsisti stranieri come un elemento potenzialmente
significativo del proprio percorso scolastico all’interno del sistema formativo italiano.
Questo atteggiamento di fondo rischia di alimentare un rapporto con l’istituzione scolatica
di tipo individualista che non favorisce la valorizzazione della lingua e della cultura di
provenienza relegandole in alcuni casi ad una posizione secondaria se non addirittura
estranea al proprio percorso scolastico.

Lo schema
La sperimentazione, tuttora in corso, può essere riassunta e schematizzata attraverso i
seguenti punti:
1) costituzione di gruppi di corsisti anche di classi diverse ma accomunati dal paese di
provenienza;
2) predisposizione di alcuni blog caratterizzati dal fatto di essere ciascuno associato ad un
particolare paese tra quelli di provenienza dei corsisti (Marocco, Moldavia, Filippine, ecc.)
3) assegnazione ad ogni gruppo di corsisti di cui al punto 1 del corrispondente blog di cui al
punto 2.

1
Lo strumento didattico: il Blog
Nella fase iniziale a partire dall’elenco dei paesi di provenienza dei corsisti vengono
sistematicamente creati e attivati - a cura del docente di Tecnologia - i vari blog tematici.
Tutti i blog presentano alcune caratteristiche comuni:
● la piattaforma di riferimento: viene utilizzata la piattaforma Blogger (fornita
da Google) che offre un servizio accurato e ben integrato con altri strumenti
correntemente utilizzati dai corsisti, primo fra tutti la posta elettronica GMail. Il
servizio è naturalmente gratuito.
● la denominazione: tutti i blog della serie vengono denominati utilizzando il
nome di Bologna in abbinamento al nome della città capitale del paese di
riferimento. “Bologna - Rabat”, “Bologna - Manila”, “Bologna - Chisinau” per fare
qualche esempio.
● l’indirizzo internet: tutti i blog della serie (come si può evincere anche dal punto
precedente) condividono la struttura dell’indirizzo internet, che inizia sempre
con “bologna” e termina sempre con “blogspot.com” (il dominio del servizio Blogger
di cui sopra). Per fare qualche esempio di indirizzo: bologna-rabat.blogspot.com,
bologna-manila.blogspot.com, bologna-chisinau.blogspot.com.

Si tratta quindi di blog che potremmo definire “geografici” in quanto dedicati ad un


particolare paese. La scelta di inserire ‘Bologna’ nella denominazione deriva dalla volontà di
caratterizzare tutta la serie dei blog come strumento didattico interculturale, suggerendo un
ideale ponte di collegamento tra la realtà di provenienza dei corsisti e la realtà attuale di
vita-studio-lavoro.

Il docente referente del progetto conserva di norma il ruolo di amministratore del blog
geografico mentre a ciascuno dei corsisti del gruppo a cui il blog è affidato viene assegnato
il ruolo di “autore” cioè di redattore. I blog possono ospitare immagini, testi, video, e ogni
altro contenuto che la tecnologia della piattaforma consente di utilizzare e di inserire.

I gruppi di provenienza
La creazione del blog geografico diventa l’occasione per l’istituzione del relativo ‘gruppo’ di
corsisti. Fanno parte del ‘gruppo’ tutti i corsisti iscritti in qualche corso di licenza media del
CTP che provengono dal paese a cui il blog geografico fa riferimento. La dimensione dei
gruppi è molto variabile a causa dalla differente numerosità dei gruppi etnici di iscritti: si può
dare il caso di ‘gruppi’ costituiti di fatto da uno o due corsisti.
I corsisti possono naturalmente appartenere anche a classi diverse, e quindi non conoscersi
direttamente, almeno nella fase iniziale. Propriamente non si tratta quindi di gruppi - almeno
nella fase iniziale - ma di semplici raggruppamenti di corsisti che condividono uno strumento
per l’elaborazione e la pubblicazione di contenuti di vario genere.

Come suggerito dal titolo, a questo testo introduttivo ne seguirà un altro che, oltre a fornire
maggiori dettagli e informazioni sull’attività, sarà anche dedicato alla valutazione della
stessa dai diversi angoli di visuale.

Elenco dei blog

2
Bologna - Abidjan
http://bologna-abidjan.blogspot.com/

Bologna - Abuja
http://bologna-abuja.blogspot.com/

Bologna - Asmara
http://bologna-asmara.blogspot.com/

Bologna - Brasilia
http://bologna-brasilia.blogspot.com/

Bologna - Bucarest
http://bologna-bucarest.blogspot.com/

Bologna - Chisinau
http://bologna-chisinau.blogspot.com/

Bologna - Dakar
http://bologna-dakar.blogspot.com/

Bologna - Dhaka
http://bologna-dhaka.blogspot.com/

Bologna - Islamabad
http://bologna-islamabad.blogspot.com/

Bologna - Kampala
http://bologna-kampala.blogspot.com/

Bologna - Kiev
http://bologna-kiev.blogspot.com/

Bologna - Kinshasa
http://bologna-kinshasa.blogspot.com/

Bologna - Manila
http://bologna-manila.blogspot.com/

Bologna - Mogadiscio
http://bologna-mogadiscio.blogspot.com/

Bologna - New Delhi


http://bologna-newdelhi.blogspot.com/

Bologna - Pechino
http://bologna-pechino.blogspot.com/

Bologna - Rabat
http://bologna-rabat.blogspot.com/

3
Bologna - Roma
http://bologna-roma.blogspot.com/

Bologna - Yaondè
http://bologna-yaounde.blogspot.com/

-------

Marco Pedrelli (marco.pedrelli@gmail.com)


Bologna - CTP Besta - 23.3.2011

Interessi correlati