Sei sulla pagina 1di 68

ALFABETIZZAZIONE - Rotary International

LITERACY PROGRAM - Rotary International


Commissione Alfabetizzazione - Distretto 2040
Governatore anno 2008-2009 Alessandro Clerici

GLOSSARIO PER LA SARTORIA


A TAILOR’S GLOSSARY
GLOSSAIRE DE LA COUTURE
GLOSARIO DE LA SASTRERÍA
Progetto “Alfabetizzazione”
GLOSSÁRIO DE ALFAIATARIA
GLOSSAR DER SCHNEIDEREI Alfabetizzare per integrare. È questo uno
GLOSAR DE CROITORIE dei principi fondamentali da realizzare
per risolvere le problematiche di una
società futura sempre più multietnica, ed
evitare situazioni drammatiche conosciu-
te da altri Paesi europei.
Il progetto “Alfabetizzazione”, realiz-
zato grazie alla collaborazione tra la
Commissione Alfabetizzazione del Ro-
tary, l’A.N.C.I. Lombardia e la Direzione
Generale Ufficio Scolastico Regionale,
è finalizzato proprio al raggiungimento
di questo inderogabile e importante
obiettivo. Sono, infatti, convinto che
l’insegnamento della lingua italiana alle
persone straniere, legato alla opportu-
nità di lavoro, costituisce uno strumento
privilegiato per favorire la piena inte-
grazione degli immigrati nella nostra co-
munità secondo uno spirito di autentica
apertura.
Per questo motivo, il Governo regionale
che ho l’onore di presiedere, intende
sostenere iniziative che, come questa,
promuovono l’inserimento dei cittadini
extracomunitari all’interno del nostro
territorio e così contribuiscono alla co-
struzione di una società multietnica, ca-
pace di valorizzare e accogliere l’altro
nel rispetto della sua diversità.

Roberto Formigoni
Presidente della Regione Lombardia

In copertina: Tailor, c. 1845, Oxford, Science Archive


(© Foto Scala Firenze/HIP).
L’arrivo degli immigrati è ormai con- diverso tipo di utenza (ad esempio
siderato un processo strutturale, in le donne straniere). Pertanto, le of-
cui l’iniziativa delle persone che la- ferte formative poste in essere sono
sciano la propria terra in cerca di continuamente soggette ad essere
una vita migliore incontra alcune revisionate e riprogettate.
delle domande di offerta di lavoro Sappiamo fin troppo bene che pos-
nel nostro Paese ed è in consistente sedere una scarsa conoscenza della
aumento il volume del lavoro degli lingua limita anche l’accoglienza nel
immigrati. contesto socio culturale e di certo
Il lavoro è spesso la motivazione non motiva alla frequenza di corsi
principale che spinge, da un lato, e professionali che favorirebbero la
che regola, dall’altro, l’ingresso nel crescita lavorativa degli immigrati
nostro Paese di lavoratori extraco- e quindi un miglior inserimento nel
munitari. Questo tipo di immigra- tessuto sociale.
zione appare “consolidata” e ha Nasce da qui l’idea di raccogliere,
assunto i caratteri strutturali di una sistematizzare e strutturare una serie
presenza stabile. di informazioni linguistiche utili nel
Ma ci si deve chiedere qual è la sociale, ma, soprattutto all’interno
qualità dell’inserimento lavorativo dei contesti lavorativi, per i lavora-
dei lavoratori immigrati. Appaiono tori di origine straniera. Per questo
evidenti alcuni nodi problematici: gli aspetto, il Rotary, con il quale l’Uffi-
aspetti culturali, logistici e non ultimi cio Scolastico Regionale ha una col-
quelli linguistici. laborazione di lunga data, con la sua
E noi, come persone di scuola, non collana di testi di alfabetizzazione
possiamo che porre l’attenzione su specifici per i lavoratori non italiani si
questo aspetto, anche se siamo con- rivela di fondamentale importanza.
sapevoli che entrare nelle dinamiche Nasce così un elaborato in grado di
delle politiche migratorie, riflettere fornire un quadro sufficientemente
sui modelli di integrazione, tracciare chiaro e dettagliato degli specifici
percorsi interculturali costituiscono bisogni linguistici, comunicativi e di
compiti che necessitano di progetti, competenza dei lavoratori immigrati.
competenze e conoscenze che non
si possono limitare all’aspetto della Il Direttore Generale
conoscenza dell’italiano. Ufficio Scolastico Regionale
Se corrisponde al vero che sul nostro Anna Maria Dominici
territorio ci sono molteplici oppor-
tunità formative proposte fruibili ed
utili per i cittadini stranieri, è vero
anche che la natura e l’entità dei bi-
sogni linguistici da soddisfare si mo-
dificano negli anni per una maggiore
richiesta di livelli più avanzati e per il
Le norme recentemente approvate
dal Parlamento Italiano in materia di
Educazione degli adulti assegnano un
ruolo determinante agli Enti Locali e
soprattutto ai Comuni, titolari della
competenza in base al Decreto Legi-
slativo n. 112/98, art. 139.
All’interno della comunità civica, in-
fatti, si individuano le caratteristiche
della domanda e dell’offerta di for-
mazione permanente, privilegiando
ora iniziative di aggregazione, ora
opportunità di ricollocamento profes-
sionale, ora proposte educative su
percorsi scolastici formali o informali,
in una prospettiva di reinserimento
sociale e di aggiornamento lungo
tutto l’arco della vita. I Comuni sono
quindi chiamati a collaborare con le
Scuole, i Centri Territoriali Permanen-
ti per l’EdA, gli operatori economici,
le forze sociali, le agenzie formative
per stabilire le opportune sinergie
finalizzate al raggiungimento degli
obiettivi previsti dalla Comunità Euro-
pea nell’ambito dell’alfabetizzazione,
che riguarda non solo le attività di
formazione permanente ma anche
le misure per fronteggiare la disper-
sione scolastica e promuovere l’in-
tegrazione degli stranieri. Da anni
l’ANCI Lombardia è impegnata nel
settore, insieme all’Ufficio Scolastico
Regionale ed al Rotary International,
con i quali nel 2003 ha sottoscritto un
Protocollo d’intesa per la promozio-
ne dell’Educazione degli Adulti nella
nostra regione. Un sincero apprezza-
mento quindi al Rotary e alla Regione
Lombardia, che hanno contribuito alla
realizzazione di questo valido ed im-
portante strumento formativo.

Il Presidente
di ANCI Lombardia
Lorenzo Guerini
Alfabetizzare vuol dire, secondo il pensiero rotariano, contribuire a dare a
tutti ed a ciascuno strumenti base di conoscenza per essere pronti ad ope-
rare nell’ambiente in cui si vive.
Per il contributo e la partecipazione alla realizzazione di questo grande programma si
ringraziano tutti i membri della Commissione Alfabetizzazione - Distretto 2040 ed in par-
ticolare, per questo volume, il Rotary Club Meda e delle Brughiere.
Rotary International
Commissione Alfabetizzazione - Distretto 2040
Distretto 2040

Ognuno di noi sceglie la strada per il Literacy, as understood by the Rotary Club, means equipping
each and every person with the basic knowledge required to be
proprio futuro con le più alte probabi- able to operate in the environment in which he or she lives.
lità di successo, ma non è mai sicuro For their contribution and participation in the realisation of this vast
al cento per cento, dato che il nostro program, our thanks to all the members of the Literacy Commission - District 2040, and
futuro dipende anche dalla scelta degli especially for this volume, the Rotary Club Meda e delle Brughiere.
altri, visto che le loro decisioni formano Literacy Commission - District No. 2040
la “REALTÀ COLLETTIVA” che noi tutti
condividiamo.
È una visione globale del mondo ed il
movente che ha avviato la realizzazione
di questa collana fondata sul concetto di
aiutare gli altri per costruire il nostro fu- DELLA STESSA COLLANA, IN THE SAME SERIES, ALREADY
turo, non dimenticando mai che nessuna PUBBLICATI E IN PUBBLICAZIONE: PUBLISHED OR IN PREPARATION:
Cultura potrà essere valida se considera UÊ>i}˜>“iÀˆ> UÊ
>À«i˜ÌÀÞÊ>˜`ʍœˆ˜iÀÞ
solo se stessa.
UÊ >`>˜Ìˆ UÊ*iœ«iʈ˜`iÀÃ
P.D.G. Renato Cortinovis UÊ*ÀiÛi˜âˆœ˜iʈ˜vœÀÌ՘ˆ UÊVVˆ`i˜ÌÊ*ÀiÛi˜Ìˆœ˜
Presidente Commissione Alfabetizzazione
UÊ >½
Ê>>Ê«>Àœ> UÊÀœ“Ê
Ê̜ÊܜÀ`Ã
UÊ `ˆˆâˆ> UÊ Õˆ`ˆ˜}Ê>˜`ÊVœ˜ÃÌÀÕV̈œ˜
UÊ>ۜÀ>∜˜iÊ`iÊ“>À“œ UÊ>ÀLiÊ7œÀŽˆ˜}
UÊiVV>˜ˆV> UÊiV…>˜ˆVÃ
UÊ"À̜vÀÕÌ̈VœÌÕÀ>Ê UÊÀՈÌÊ>˜`ÊÛi}iÌ>LiÊVՏ̈Û>̈œ˜Ê
e florovivaismo >˜`ʘÕÀÃiÀÞÊ}>À`i˜ˆ˜}
UÊÃVi˜ÃœÀˆÃ̈ UʈvÌÊÌiV…˜ˆVˆ>˜
w w w. a l f a b e t i z z a z i o n e . i t UÊ}ÀˆVœÌÕÀ> UÊ}ÀˆVՏÌÕÀi
UÊ>ۜÀ>∜˜iÊ`i>Ê«>Ã̈V> UÊ*>Ã̈VÊ*Àœ`ÕVÌÃ
ASSOCIAZIONE ALFA.R
Via Adamello 10 - 20139 Milano

Edito a cura di stampato


realizzato grazie
grazie alla al contributo didella
collaborazione

ROTARY CLUB BERGAMO OVEST


Anno Rotariano 2008-2009