Sei sulla pagina 1di 9

Ve.

Ro

Il pentagramma serve per fissare le ALTEZZE dei suoni.


Ci sono infatti suoni ACUTI e suoni GRAVI.
Nel pentagramma le righe e gli spazi si contano dal basso verso l’alto.
All’inizio di ogni pentagramma c’è la chiave di violino, detta anche chiave
di sol perché fissa sul 2°rigo del pentagramma la nota sol.

NOTE SULLE RIGHE

RE FA
SI
SOL
MI
Esercizio
leggi le seguenti note su tre righe fino a quando non le riconosci con sicurezza

leggi le seguenti note su quattro righe fino a quando non le riconosci con sicurezza

leggi le seguenti note su cinque righe fino a quando non le riconosci con sicurezza

Per esercitarti ulteriormente, scrivi sul quaderno pentagrammato altre note sulle righe (in ordine
sparso come hai visto nell’esercizio qui sopra) e leggile fino ad acquisire sicurezza nel riconoscerle
Attenzione:
La tua mano è simile ad un pentagramma:
ha 5 linee (le dita!) e…

La tua mano è simile ad un pentagramma: ha 5 linee e….

fa

re

si

sol

mi

…che formano
tra loro 4 spazi!

mi

do

la

mi

Ve.Ro
NOTE NEGLI SPAZI

MI
DO
LA
FA

Esercizio:
leggi le seguenti note su tre spazi fino a quando non le riconosci con sicurezza

leggi le seguenti note su quattro spazi fino a quando non le riconosci con sicurezza

Per esercitarti ulteriormente, scrivi sul quaderno pentagrammato altre note in negli spazi (in ordine
sparso come hai visto nell’esercizio qui sopra) e leggile fino ad acquisire sicurezza nel riconoscerle

Ve.Ro
Il tempo
È un’indicazione numerica, una frazione, che indica quanti valori o pause possono
essere contenuti in ogni battuta.
I valori sono figure che indicano la durata dei suoni; le pause indicano la durata dei
silenzi.
La battuta è una porzione di pentagramma, contenuta tra due stanghette.

4
4

Battuta
Tempo Stanghetta

La durata dei suoni o dei silenzi è scandita dal


MOVIMENTO = gesto che si compie con la mano.
UN movimento è composto da un BATTERE e un LEVARE

Levare

= 1 movimento

Battere

Attenzione:
il movimento
comincia
sempre dal
battere!!

Ve.Ro
Tabella dei
valori e delle pause

Valgono 4 movimenti (ossia 4/4)

Valgono 2 movimenti (ossia 2/4)

Valgono 1 movimento (ossia 1/4)

Valgono mezzo movimento (ossia 1/8)


=
o solo il battere o solo il levare

Ho pensato di esprimere la
durata dei valori e delle pause
musicali non usando solo le
frazioni: se non sei un asso
della matematica potresti
confonderti!
Se è così, non preoccuparti:
ricordati solo QUANTI
MOVIMENTI VALGONO

Ve.Ro
Il punto di valore

È un segno convenzionale di prolungamento del suono; è


costituito da un puntino posizionato a destra di una nota o
una pausa.
Esso aumenta la durata di una nota o una pausa della metà
del suo valore.

ATTENZIONE!!
Il punto NON ha un valore fisso!!
Cambia a seconda del valore della
nota o della pausa

2 movimenti + 1 movimento =
3 movimenti

1 movimenti + 1/2 movimento =


1 movimento e mezzo

Ve.Ro
La legatura di valore

È un segno di prolungamento del suono; è costituita da una


lineetta curva che unisce due o più note che hanno lo
stesso nome e si trovano alla stessa altezza.
Essa somma i valori delle note legate dando origine ad
un’unica nota

Si da 2 movimenti + si da 1movimento =
Si da 3 movimenti

Mi da 2 movimenti + mi da 1/2 movimento =


Mi da 2 movimenti e mezzo

Attenzione: la legatura può essere

usata anche tra due battute

Quando la legatura
unisce due note con
nome e altezza diversa
la legatura non è di valore,
ma di portamento!

Ve.Ro
Le alterazioni

Sono segni convenzionali che modificano l’altezza delle


note (risultando quindi un po’ più acute o gravi)
Le alterazioni sono 6, ma noi ne conosceremo solo 3

DIESIS= alza l’intonazione di un suono


(perciò lo rende un po’ più acuto)

BEMOLLE= abbassa l’intonazione di un suono


(perciò lo rende un po’ più grave)

BEQUADRO= riporta una nota precedentemente


alterata alla sua altezza naturale

Le alterazioni possono essere permanenti o momentanee.

PERMANENTI: se si trovano all’inizio del brano, subito


dopo la chiave di violino. In questo caso l’alterazione agisce
per tutto il brano.

Tutt e le note FA del


brano(gravi e acute)
dovranno essere
eseguite alterate

Ve.Ro
MOMENTANEA: se si trova all’interno di una battuta. In
questo caso le alterazioni hanno valore solo all’interno di
quella battuta.

LA (diesis)
ATTENZIONE:
Se in una battuta c’è
una nota alterata, le
stesse note all’interno
della battuta dovranno
essere alterate

Ve.Ro