Sei sulla pagina 1di 2

Progetto “Cooperativa Coltivare per crescere”

Scuola Primaria Catena


Classi I e II

Abbiamo diviso le nostre azioni in tre tipologie e avremmo sostituito l’idea iniziale di fioriere alla recinzione,
con l’idea (suggerita da Stefano) di fiorire di legno, oppure, se possibile , con l’installazione di un piccolo
terrario da coltivare a fiori o erbe aromatiche.

Qui allego anche un mini progetto disegnato per dare un’idea di quello che vorremmo realizzare:

Azione n°2
Siepe
rosmarino

Azione n°3
terrario

Azione n°1
aiuole cemento

Azione n° 1 - Riqualificazione delle due aiuole i n cemento all’ingresso della scuola

-Terra (quantità ???)


- 3 piante di lavanda (per la parte posteriore dell’aiuola di sx, a ridosso del muro)
- bulbi di narciso 20
- bulbi di giacinto 20
- bulbi di tulipano 20

Azione n° 2 – Siepe nella parte posteriore della sc uola con lavanda e rosmarino

- 10 piante di lavanda
- 10 piante di rosmarino
- 2 piante di salvia

Azione n° 3 – Fioriere di legno o terrario

- 2 fioriere di legno di almeno 60 x 60 x 50


Oppure
- terrario (o aiuola di legno) di almeno 120 x 200 x 20
- Terra e terriccio (almeno 1 m cubo)
- Semi di calendula, di basilico 2, di rucola,
Inoltre attrezzi per
- 3 annaffiatoi da litri 5
- 5 vanghette da giardiniere
- 3 rastrellini da giardinieri
- 1 conf. di guanti usa e getta misura più piccola

Semi di
calendula, basilico 2, rucola, erba cipollina, melissa, menta, maggiorana, timo e dragoncello.

Fase Finale del progetto:

Al fine di effettuare una esposizione/vendita dei materiali prodotti sia a livello di istituto, con l’iniziativa
prevista presso la coop, sia di plesso con una bancarella inserita nella festa di fine anno scolastico, saranno
preparati i seguenti prodotti:

-vasini con piante seminate e trapiantate dai bambini (basilico, rucola, erba cipollina, ecc)
-vasini con piante nate da talea di lavanda, rosmarino, ecc. (siamo ottimiste!!!)
-vasetti di vetro di piccola dimensione con rosmarino tritato e sale con etichetta, decorazione del coperchio
in stoffa e piccola ricetta allegata;
-sacchetti con lavanda triturata e fiori di lavanda;
-saponette decorative preparate con sapone riciclato, fiori di lavanda e oli essenziali.

A tal fine oltre al materiale già riportato sopra sarà necessario ulteriore materiale finalizzato alla produzione
del sapone, che per ora non siamo in grado di indicare.

Inoltre è già stato effettuato un ordine di materiale di facile consumo da utilizzare per la parte documentativa
del progetto.

Per quanto riguarda la “vendita” dei prodotti nella bancarella inserita nella festa finale chiederemmo che gli
introiti fossero finalizzati al finanziamento di alcune piccole necessità del plesso: acquisto di nuovi libri di
lettura per la biblioteca di plesso, acquisto di materiale di facile consumo, ecc.

Agliana, 17/11/2011

Le insegnanti responsabili
Tiziana Guarducci
Lucia Lavuri