Sei sulla pagina 1di 19

L’OPERAZIONE

PERFETTA NON
ESISTE MA…
Questa volta sì +540%

Alessandro Moretti
Trader certificato SIAT e IFTA
L'operazione perfetta nel trading, come ho spiegato in molti
video, non esiste

Ma posso dire che forse, questa volta, nella sua imperfezione


quest’operazione si avvicina veramente alla perfezione.

Infatti, oggi (22 Giugno 2018) abbiamo venduto Tandem


Database Care Inc (TNDM), non solo io ma tutti i miei clienti.

Operazione fatta in REALE

Perché ti faccio vedere il mio conto REALE?

Perché un’operazione come questa, a mio avviso, deve essere


dimostrata nei fatti e non solo a parole.

Infatti, come vedi, abbiamo venduto Tandem Database Care Inc a


25 dollari.

La prima size l'avevamo comprata a 3,90 dollari e rivenduto a 25


dollari per la parte finale.

Poi, in realtà, l’operazione è stata scomposta in due trade.


Vediamo l’operazione nel dettaglio:

Com’è stata eseguita questa operazione con un ritorno del 540%?


Quali sono stati i dubbi durante lo svolgimento dell’operazione e
quali sono state le cose che potevano essere fatte meglio?

Prima di procedere a rispondere a questi quesiti devi sapere che


anche in un'operazione da +540% ci sono state delle cose che
potevano essere fatte meglio.

E da qui potresti pensare: “Ma allora se lo sapevi perché non hai


fatto meglio?”

2
L’operazione sotto alla lente di ingrandimento:

Lunedì 5 Marzo 2018 nel pomeriggio (perché è un titolo americano)


abbiamo comprato il titolo azionario Tandem Database Care Inc al
prezzo di 3.90/3.95 dollari con uno stop loss a 2,90 dollari.

Il titolo ha lateralizzato per diversi giorni per poi partire verso la


nostra analisi che aveva come primo obiettivo 8,26 dollari.

In questa prima operazione sono entrato con il 5% della size del


nostro portafoglio.

3
Successivamente a questo spike

Il titolo ha lateralizzato e quindi abbiamo spostato abbiamo spostato


di nuovo il target in area 17 dollari.

Dopo la ripartenza del titolo successiva alla spike, abbiamo spostato


lo stop loss in profit sotto quota 6,75 dollari.

Perché questo spostamento?

Per proteggere parte dei nostri profitti.

4
Primi problemi…

Ma problemi di cosa che eravamo in profitto?

Beh.. il primo conflitto con gli utenti che iniziavano ad essere turbati
da questo spostamento del target.

Perché inizialmente avevamo un target del 110% di profitto con uno


spostamento del target in area 15 dollari.

Come vedi il 2° target è stato spostato con un profitto potenziale


del 283%.

5
La reazione dei clienti:

I clienti preferivano prendere profitto.

Infatti, ho ricevuto tantissimi commenti, messaggi e mail dove mi


dicevano: “Ma come si fa a tenere un titolo che ha fatto il 100%”,
“Ma perché non lo vendiamo?!”

Ma se ci pensi è anche normale come reazione: è una reazione


prettamente istintiva e psicologica molto comune.

Normalmente, quasi tutte le persone, che vedono un andamento del


grafico fatto “tutto verde” cioè con candele tutte verdi, la prima
azione inconscia che viene da fare è quella di chiudere tutto anche
solo con un profitto del 5/10%.

In pratica le persone vedono un guadagno di 50/100€ e pensano:


“Ma si meglio poco ma subito, almeno vedo il conto salire”

In borsa il famoso detto “I guadagni: pochi e maledetti ma subito”


NON ESISTE!

Il principio nei mercati è: ne vogliamo tanti e NON subito.

Questa è la base per far crescere il capitale nel lungo termine:

TAGLIA LE PERDITE E LASCIA CORRERE I PROFITTI”

Warren Buffet stesso sostiene che il suo miglior arco temporale di


investimento è: PER SEMPRE. J

Quindi, tornando a noi, mi ero ritrovato con tantissimi clienti che si


lamentavano di questa mia gestione dell’operazione perché
volevano il profitto subito.

Io ho comunque segnalato di spostare il target e di far correre


l’operazione con una parte dei profitti tutelati dallo stop in profit,
quindi da questo momento il nostro capitale era ben più che
tutelato:

6
1. Se prendevamo lo stop loss saremmo usciti con profitto.
2. Se l’operazione avesse continuato il suo trend saremmo stati
in profitto.

In pratica qualsiasi cosa avesse fatto il titolo noi eravamo in gain.

Nel frattempo comunque diversi clienti avevano deciso di chiudere


Tandem Database Care Inc con un profitto dell’80% senza seguire
la mia gestione dell’operazione.

Ma tutto sommato ognuno è libero di scegliere quando uscire


dall’operazione come meglio crede.

Come abbiamo proseguito la gestione dell’operazione?

Quando i prezzi hanno rotto al rialzo area 8/8,10 noi abbiamo


raddoppiato la nostra posizione.

Quindi, invece di venderla l'abbiamo comprata di un altro 5% del


portafoglio, con uno stop loss a 6,60 dollari.

7
Il risultato della prima operazione:

Nella candela evidenziata nel cerchio rosso noti che eravamo molto
vicini al target prefissato.

Ma…

Mentre questo titolo saliva molto bene, purtroppo, il portafoglio


azionario non andava altrettanto bene, perché si erano registrati
diversi stop loss dovuti anche dall’andamento dei mercati finanziari
in generale nel mese di Febbraio, con gli indici che avevano perso il
15% in poche sedute.

In pratica eravamo appena usciti da una fase di mercato pesante.

In questa situazione di mercato, all’interno del nostro portafoglio,


avevamo questo titolo Tandem Database Care Inc che stava
rendendo il 260% ed era a pochi passi dal target prefissato.

8
E un'altra size che stava guadagnando circa il 70%.

Quindi avevamo una fortissima esposizione su questo titolo, di cui il


primo 5% del capitale stava fruttando il 260% di guadagno e il
secondo 5% il 70% di guadagno.

9
Cos’ho deciso di fare?

Ho notato che il titolo, o meglio, il trend si stava indebolendo e si


stava avvicinando una zona di resistenza, perché il gap stava
fungendo da zona di resistenza.

Quindi ho deciso di avvicinare lo stop loss sotto quota 12,90 dollari


che rappresentava il minimo delle precedenti candele.

10
Questo perché volevo chiudere la prima operazione aperta a 3,90
dollari.

Nello specifico ho deciso di muovermi in questa maniera perché


venivamo da una fase di drawdown, e la mia paura era: visto che il
titolo è sottile, se mi avesse aperto in gap in zona 13,65 dollari, mi
sarebbe saltato anche il primo stop loss a 11,36.

A cui si aggiungeva la componente tecnica del titolo dove dopo un


up trend del 260% si era portato nella zona di resistenza creata dal
gap, quindi tecnicamente era più che giusto prendere questa
decisione.

Invece, della seconda operazione abbiamo alzato lo stop sotto quota


11,35 dollari.

Infatti il giorno dopo il titolo fa un forte storno e usciamo con mezza


size: quella comprata a 3,90 dollari, ma rimaneva in essere l'altra
size.

Nella seconda size, invece, ho tolto il target prefissato a 15 dollari e


l’ho spostato a 25 dollari, perché se il titolo avesse continuato a
salire, il gap sarebbe stato completamente riassorbito.

Nel mentre però monitoravo i fondamentali della società che


crescevano: aveva fatto diversi accordi con di distribuzione ( se non
lo sai Tandem Database Care Inc fa pompe per l'insulina) in India,
in Italia, quindi lato fondamentali stava facendo bene.

E questa analisi fondamentale mi ha portato ad alzare il target a 25


dollari.

Anche perché con dei dati societari buoni, se il titolo avesse


continuato il trend positivo, il gap che fungeva da resistenza
sarebbe stato riassorbito: quindi target a 25 dollari perché era la
prima resistenza importante dopo il gap.

Ecco quindi che l'altro 50% dell’operazione l’ho tenuto in portafoglio


per andare a sfruttare i dati fondamentali buoni e prendere il
potenziali profitto a 25 dollari.

11
Cosa succede alle quotazioni?

Il titolo ha iniziato a salire, quindi ho fatto alzare lo stop in area


11,70 dollari per poi alzarlo progressivamente.

Fino ad arrivare a questa mattina (22 Giugno 2018) che mi manda


un messaggio un utente e mi dice: “Ale che facciamo? Lo togliamo il
target? Perché ho visto in pre apertura dei mercati il titolo sta
facendo +20%”

La cosa mi ha fatto molto piacere perché il cliente che mi mandò


quel messaggio era lo stesso che voleva chiudere l’operazione
quando eravamo a +80%.

Questa è stata la dimostrazione che, il cliente, aveva capito come si


lavora nel mercato azionario e che i titoli vanno lasciati correre.

Addirittura mi aveva proposto di togliere il target e lasciare correre


ancora.

Ma stavolta non era il caso di fare quest’azione perché eravamo


arrivati in zona di resistenza, ma soprattutto il titolo si stava
muovendo troppo verticalmente senza pause/ritracciamenti: 25
dollari, nonostante la pre apertura a +20%.

12
Infatti questa mattina il titolo ha toccato quota 25 dollari in seguito
ad una notizia dove era resa nota l’approvazione di una nuova loro
tecnologia, e infatti il titolo ha aperto a 23,55 dollari prendendo il
nostro target con uno spike a 25 dollari.

Osserva come lo spike della candela del 22 Giugno coincideva con


una fase di ipercomprato.

13
Da adesso potrebbe disegnare una fase di consolidamento per poi
ripartire, ed eventualmente rivalutare una nuova entrata.

Anatomia dell’operazione:

Prima operazione aperta il 5 marzo 2018 venduta il 29


maggio 2018.

Seconda operazione (seconda size) aperta il 7 maggio 2018,


venduta il 22 Giugno 2018.

14
Per cui nella prima operazione abbiamo fatto il 230% di profitto in 2
mesi e mezzo.

Nella seconda operazione è stato fatto il 202% in 1n mese e 15


giorni.

15
Quindi il guadagno complessivo di quest’operazione (1°size + 2°
size) è stato del 532%.

16
Nuova strategia e operazione da + 532%

Posso ufficialmente affermare che l’operazione su Tandem Database


Care Inc è stata la migliore operazione fatta.

Tra l’altro è stata fatta non a caso in concomitanza con la nuova


metodologia: STRATEGIA MORALE AVANZATA.

Attualmente entrare su questo titolo non va assolutamente bene


anche per la conformazione della candela che ho evidenziato nelle
precedenti immagini.

Piuttosto attendo un nuovo setup di ingresso che rispecchia i


parametri della mia strategia.

Una nota molto importante:

nel trading, in generale, statisticamente è difficile, se non


impossibile, entrare sui minimi e uscire sui massimi.

Quindi, ogni volta che fai un’operazione da cui hai una percentuale
di guadagno in positivo, devi esserne sempre soddisfatto, e non
incolparti che non sei uscito sui massimi.

Sii sempre soddisfatto delle tue percentuali di guadagno e delle tue


operazioni che chiudi in profitto.

Ricorda sempre che il tuo obiettivo è:

TRADARE BENE E NON SPESSO!

17
Consigli che devi sempre seguire:

Devi avere una strategia testata

Ottima gestione del capitale >> Money Management

Non farsi prendere dalle emozioni e…

Studia sempre, non smettere mai di formarti e studiare, perché la


formazione è la base per il tuo successo in ogni campo della tua
vita.

Buon Trading SERIO

Alessandro Moretti

18