Sei sulla pagina 1di 5

1.

Obbiettivo di oggi

Identificazione obiettivo di miglioramento

Costruzione della mappa

Decostruzione e cambiamento: solo un accenno

2.
Alcune premesse
L’obiettivo della costruzione della mappa del sistema n immunitario psichico è di aiutare ad affrontare
cambiamenti adattivi e non tecnici

La formulazione di obiettivi di miglioramento personali di norma agiscono e attivano sia la parte cognitiva
che affettiva

3.
Agenda
1 Perché le persone fanno fatica a cambiare
2 Il concetto di sistema immunitario psichico
3 Le tipologie di cambiamento secondo Heifetz
4 La mappa ITC e il processo a 4 colonne
5 Differenti livelli di utilizzo dell’ITC
6 Fonti: libro, edx-learning Course, face to face in Cambridge Bostonù

+
I concetti principali
Le persone non cambiano quando hanno sviluppato un sistema immunitario psichico molto potente per
proteggersi e per essere efficaci nella vita
Questa è la ragione per cui le persone non sempre cambiano anche quando sono in situazione di pericolo o
anche quando desiderano consciamente di cambiare

Per superare le barriere del sistema immunitario psichico è cruciale risalire alle radici della sua nascita e
svelare quali paure il sistema immunitario sta cercando di evitare e quali assunzioni lo sostengono (le BIG
Assumptions)ù

Nessun cambiamento avviene ed è duraturo se non coinvolge testa, cuore e mani,pensiero, affettività e
comportamenti.
Le intuizioni e le riflessioni hanno bisogno anche di azione perché siano validate
L’azione e l’agito da soli non costituiscono un cambiamento reale; occorre anche un cambio di mentalità /di
prospettiva
+
Immunity to change: il concetto
E’ la Metafora del nostro sistema immunitario fisiologico
- Che cosa fa il sistema immunitario?
È un alleato che ci protegge da minacce e pericoli
Può sbagliarsi e mandare falsi allarmi, perché interpreta un segnale di alert, vede possibili intrusi al cancello
che nella realtà non sono veri pericoli

- Esistono due forze opposte internamente:


C’è un piede sull’acceleratore e un piede sul freno nello stesso tempo
Convivono il desiderio di cambiare e il pericolo di cambiare

Il modello del cambiamento sottostante


Il modello del cambiamento secondo R. Heifetz
2.
Cambiamento tecnico e cambiamento adattivo
Apprendimento informativo verso trasformativo
Competenze tecniche e approccio /prospettiva/punti di vista

+
ITC: la mappa e il processo
Il processo “l’esercizio delle 4 colonne
3.
 + Comincia con un cosa grande che ti impegni a cambiare
 + Identifica ciò che fai e ciò che non fai (comportamenti concreti) che boicottano e sabotano il tuo
impegno
 + Svela le paure e le preoccupazioni che giustifica I comportamenti sabotatori che hai messo nella
colonna 2
 + Le ragioni profonde non intenzionali che ha fatto nascere il tuo sistema immunitario psichico e
che rappresentano gli impegni nascosti in competizione con il raggiungimento del tuo obiettivo
 + Identifica le big assumptions, le assunzioni fondamentali che sostengono il tuo sistema
immunitario

Obiettivo di miglioramento: che tipo


Colonna 1
 Un obiettivo di miglioramento che ti riguarda personalmente e non un obiettivo di risultato
 Le trappole
 Lista di domande per verificare la bontà del tuo obiettivo
 Suggerimenti per verificare quanto è importante per te

+
Sezione delle paure
Colonna 3 A:
 Immagina di cominciare a fare esattamente l’opposto di quello che fai (vedi colonna 2)
 Quale è la peggiore cosa che ti potrebbe accadere?
 Di cosa hai paura?
 Che cosa è a rischio personalmente?
 Devi arrivare in un posto dove ti senti a rischio , non protetto da qualcosa che ti risulta pericolo
personalmente
 Quale è l’ansia qui , verso quale pericolo o rischio ti senti non protetto e che non vuoi
assolutamente correre?
+
Hidden goal
Colonna 3 B:
Hidden goal: gli impegni in concorrenza
 La parte di te che è attivamente impegnata 24 ore al giorno e 7 giorni su 7 a garantire che le cose di
cui hai paura non accadono
 Quali sono gli obiettivi che non consapevolmente attivano la tua strategia di sabotaggio ( vedi
colonna 2) e la rendono saggia?
 Quale virus e quali minacce i tuoi hidden goals stanno cercando di tenere lontano e che
combattono?
 Esiste un dilemma in corso fra gli obiettivi della colonna 1 e quelli della colonna 3

+
Suggerimenti, colonna 3
 E’ interessante e potente? Se non lo è ….
 Verifica la sezione delle paure: quale è la più potente ?
 E’ troppo generica ?
 Quale sarebbe la cosa peggiore che ti potrebbe accadere?
 Ci sono delle forti paure che ti senti nella pancia e non solo di testa? Se sì
 L’hai trasformato in un impegno di autoprotezione che stai cercando di ottenere attraverso i
comportamenti della colonna 2?

+
Big Assumptions - 1
Colonna 4:
Ci sono modi in cui vediamo noi stessi e il mondo che non consideriamo costruzioni mentali ma verità
assolute, non discutibili, e che trattiamo come rappresentazioni accurate di come siamo e di come il mondo
è
Queste costruzioni della realtà sono solo delle ipotesi.
Sono vere, ma sono nel contempo anche non vere. Quando trattiamo una assunzione come una verità,
l’abbiamo fatta diventare una big assumption.
In queste circostanze, noi tendiamo a ignorare le circostanze e le prove che metterebbero in discussione la
nostra assunzione.

+
Big Assumptions - 2
Column 4: Linee guida
Un impegno di autoprotezione può generare più Big Assumptions.
Sono quelle big assumptions che ci implicano direttamente e ce ne sono altre che riguardano il mondo e
come le altre persone reagiscono. Dobbiamo cercare entrambe.
Una big assumption può sostenere e alimentare uno o più di un impegno protettivo
Possono essere esagerate, non necessariamente false.
Tuttavia ti trattengono in uno spazio limitato di quanto sia veramente necessario non consentendoti di
usare il tuo pieno potenziale.

+
What next?
Auto osservazione delle big assumptions

Quando si attivano e quando no


Individuare eventuali pattern
Build a possible future
Biografia
Costruzione dei tests per verificare la validità delle big assumptions

+Self Osservation
 Durante la tua vita di tutti i giorni per parecchi giorni osservando le tue Big assumptions in azione
per poi scrivere le riflessioni in un tuo diario

 Obiettivo:
capire che sono in essere e che influenzano la tua vita
capire quando si attivano e quando no
prendere progressivamente le distanze da loro
diventare sempre più consapevole di dove agiscono, se ci sono ambiti della vita o condizioni che le attivano
e altri che non lo fanno, ecc.
capire cosa le attiva

 Attitudine: Ricercatore e scienziato


Non dovete cambiare niente solo osservare e prendere nota

+Tre scenari in sequenza


 Creare uno scenario senza le BA in tre stadi:
Dopo i primi passi
Dopo un successo significativo
Pieno successo
 L’ordine con cui compilarlo e il tempo è molto personale
 Che cosa farai, penserai e sentirai emotivamente quando raggiungerai il tuo obiettivo e non sarai
più prigioniero delle tue BA, cioè quando considererai un cambio di prospettiva e di skills a
supporto del tuo obiettivo di miglioramento

+ BIography
 Pensa ai tuoi primi 15,16 anni di vita and cerca di individuare 3 o 4 situazioni o avvenimenti che
ricordi che sono state imbarazzanti, sconvolgenti che ti hanno fatto infuriare, o ti hanno
spaventato.
 Non importa se oggi ti sembrano piccole cose, ai tempi non li avevi vissuti così.
 Sono esperienze che stanno nello spettro negativo delle emozioni. Non necessariamente devono
essere dei traumi o tragiche.

+ Disegna il tuo primo test, conducilo e poi interpretalo


Disegnare un test sicuro per testare l’accuratezza della tua BA (forse era valida nel passato, ma forse
occorre rivederla…)
Prenderne una per volta
Il test deve essere SMART
SAFE
MODEST
ACTIONABLE
RESEARCH
TEST
Mettilo in campo
Interpretalo , cercando connessioni con la tua BA

+ Disegnare un secondo test… e poi un terzo ecc


Estendere gli ambiti
Prendere più rischi
Stiamo testando la validità della nostra BA che Sappiamo essere ipergeneralizzata
+Alcuni suggerimenti
 Riconoscere che c’è una vita dopo l’adolescenza e che gli adulti possono svilupparsi e migliorare.
 Essere consapevoli della distinzione fra technical & adaptive learning
 Riconoscere che spesso occorre attivare sia cambiamenti tecnici (acquisizione di skills) e
cambiamenti adattivi (che implicano un cambio di prospettiva)
 Riconoscere e coltivare la motivazione intrinseca alla crescita e al miglioramento delle persone

+ Alcune sfide
 I cambiamenti adattivi richiedono tempo e non sono lineari nel tempo.
 Fornire supporto e sicurezza alle persone che assumono dei rischi nell’affrontare i cambiamenti
 Identificare il vero cambiamento che è rilevante per la persone
 Riconoscere che il cambio di mindset implica il pensiero e gli affetti (e le emozioni )
 Il linguaggio ….
 Il livello di profondità lo decide la persona...
 Tuttavia ci si può imbattere in cose più grandi del coaching