Sei sulla pagina 1di 20

Manuale d’uso e manutenzione

(codice 3330)
Apparecchiatura per il trattamento di acque potabili
LA MACCHINA DELL’ACQUA è conforme a: d) alle finalità specifiche cui l’apparecchiatura è destinata.
a) all’art. 9 del D. Lgs 31/2001 ed al Regolamento (CE) n. 1935/2004; I parametri del D.Lgs. 31/2001 eventualmente modificati dal trattamento
b) ai requisiti di sicurezza applicabili; applicato sono indicati nella seguente tabella.
c) alle normative specifiche applicabili;

PARAMETRO METODO ANALITICO PARAMETRO METODO ANALITICO


arsenico ISO 11885/ISO 17294-2 mercurio EN 1483
piombo ISO 11885/ISO 17294-2 durezza DIN 38409 H6
cadmio ISO 11885/ISO 17294-2 nitrati EN ISO 10304-1/-2
cromo ISO 11885/ISO 17294-2 tialometani totali EN ISO 10301
sodio ISO 11885/ISO 17294-2 Batteri coliformi a 37°C ISO 9308-1
nichel ISO 11885/ISO 17294-2 Conta delle colonie a 22°/37°C EN ISO 6222
selenio ISO 11885/ISO 17294-2 Escherichia coli ISO 9308-1
argento ISO 11885/ISO 17294-2 Enterococchi ISO 7899-2

Per tutti i parametri riportati in tabella le analisi sono state effettuate da un Le prove sono state eseguite filtrando 5 litri di acqua al giorno per 5 giorni/
laboratorio indipendente accreditato EN ISO/IEC 17025:2005. settimana, con 2 giorni di fermo macchina a settimana ed eseguendo
analisi sensoriali, chimiche, chimico-fisiche o microbiologiche quotidiane.
Tutti i parametri indicati posso subire variazioni durante la filtrazione di
acqua con LA MACCHINA DELL’ACQUA, sempre entro i valori massimi in-
ATTENZIONE: questa apparecchiatura necessita di una regolare
dicati dal D.Lgs. 31/2001.
manutenzione periodica al fine di garantire i requisiti di potabilità
La valutazione è stata effettuata con analisi comparate di acque a diver-
dell’acqua potabile trattata ed il mantenimento dei miglioramenti
so titolo prima e dopo il trattamento, seguendo le indicazioni di utilizzo
come dichiarati dal produttore.
dell’apparecchiatura indicate nel Manuale d’Uso, eseguendo le procedure
di lavaggio macchina e filtro nuovo, erogando acqua filtrata come indicato
ed utilizzando il filtro entro il periodo di utilizzo.

IDONEITA’ DEI MATERIALI PER CONTATTO CON ACQUA


Tutti i materiali de LA MACCHINA DELL’ACQUA che sono in contatto con l’acqua o che potrebbero entrare in contatto con
l’acqua sono stati sottoposti da Wessling ai test previsti dalla vigente normativa italiana.
IDONEITA’ DEI MATERIALI PER CONTATTO CON ACQUA
Tutti i materiali de LA MACCHINA DELL’ACQUA che sono in contatto con l’acqua o che potrebbero entrare in contatto con
l’acqua sono stati sottoposti da Wessling ai test previsti dalla vigente normativa italiana.
SICUREZZA IGIENICA
Wessling ha controllato la qualità dell’acqua trattata da LA MACCHINA DELL’ACQUA in termini di sicurezza igienica.
QUALITA’ CHIMICA DI FILTRAZIONE
Wessling ha verificato l’azione del filtro e de LA MACCHINA DELL’ACQUA sui parametri chimici che la legge italiana rego-
lamenta per definire potabilità dell’acqua.
QUALITA’ MICROBIOLOGICA DELL’ACQUA
Wessling ha verificato l’azione del filtro e de LA MACCHINA DELL’ACQUA sui parametri microbiologici che la legge italiana
regolamenta per definire la stessa potabilità dell’acqua.
CONFORMITA’ NORMATIVA
Wessling ha verificato la conformità dei materiali, della produzione della macchina, delle comunicazione delle informazioni
al consumatore alle vigenti normative italiane di riferimento.
SORVEGLIANZA DELLA QUALITA’ PRODUTTIVA
Wessling ha verificato la qualità produttiva degli stabilimenti di Beghelli in ottemperanza ai requisiti di Buone Prassi Produt-
tive (GMP) richiesti dal Regolamento 2023/2006 e continua la sorveglianza con audit periodici.
Qualità controllata

1
Fase 1: Apertura della confezione e verifica del contenuto
- La Macchina dell’Acqua Beghelli (cod. 3330)
- 1 cartuccia filtrante composita sterilizzata (cod. 3341)
- 1 bottiglia di vetro (cod. 3335)
- 1 alimentatore 12Vdc (cod. 440122000)

Legenda parti del dispositivo e accessori


1- La Macchina dell’Acqua Beghelli
2- cartuccia filtrante composita sterilizzata 3 4
3- by-pass 10
4- alimentatore
5- sportello posteriore (vano per cilindro CO2 con istruzioni 2
rapide)
9 5
6 - caraffa laterale
7 - griglia in acciaio rimovibile 1
8 - bottiglia di vetro con tappo
9 - serbatoio acqua (serbatoio)
10 - coperchio superiore (con sportellino di riempimento
acqua e galleggiante incorporati)
8
Accessori originali non inclusi
(da ordinare separatamente) 6
11 - bottiglie di plastica (PET) con tappo (cod. 3336)
12 - cilindro di CO2 per gasatore (cod. 3340)
7
Dettagli del dispositivo
A - tasto erogazione acqua
B - tasto erogazione CO2
11 12
C - sportellino di riempimento acqua
D - tasto reset (nel vano caraffa)
E - LED di segnalazione

C
D

A B

2
Fase 2: Primo uso, preparazione e montaggio cartuccia filtrante
ATTENZIONE: la cartuccia filtrante migliora la qualità
dell’acqua che in ogni caso deve essere potabile. 1 2 10 sec

Procedere con le seguenti operazioni osservando le stesse re-


gole di igiene e pulizia applicate ad altre apparecchiature da
cucina.

• Togliere la cartuccia dal sacchetto (figura 1) e agitarla per


circa 10 secondi (figura 2). 3 10 min 4
• Immergere completamente la cartuccia, in un recipiente pie-
no di acqua fredda per circa 10 minuti, agitandola per far
fuoriuscire l’aria in essa contenuta (figura 3).

• Sciacquare la cartuccia sotto l’acqua corrente (figura 4).


Ora è pronta per essere utilizzata.
5
• Togliere il coperchio superiore del dispositivo (figura 5). Po-
sizionare la cartuccia nell’apposito alloggiamento all’interno
del serbatoio, esercitando una leggera pressione per inserir-
la correttamente.

• Controllare che il by-pass sia correttamente posizionato


come in figura 6 (posizione di fabbrica).
6
• Estrarre la caraffa alloggiata nel fianco del dispositivo (figura
7) e riempirla con acqua fredda di rubinetto fino al bordo del
beccuccio (figura 8).

L’operazione di riempimento del serbatoio può essere effettuata


versando l’acqua attraverso lo sportellino, posto sul coperchio
del dispositivo, o a coperchio aperto.
7 8
• Nel caso di riempimento del serbatoio attraverso lo spor-
tellino, il raggiungimento del livello ottimale è segnalato dal
“galleggiante” rosso. Appena il galleggiante si sposta inter-
rompere il riempimento (figura 9).

• Nel caso di riempimento del serbatoio a coperchio aperto


NON superare il limite massimo di acqua come evidenziato
dall’indicatore di livello (figura 10).

9 10

3
• Chiudere il coperchio superiore (figura 11) o lo sportellino del
coperchio. 11 12

• Posizionare la bottiglia di vetro in dotazione sotto il bec-


cuccio di uscita acqua e premere il tasto erogazione acqua
(figura 12).

ATTENZIONE: alla prima erogazione di acqua (al primo uso


della Macchina dell’Acqua o dopo 48 ore dall’ultimo utilizzo) il
LED si accende BLU-GIALLO alternato (figura 13) (segnalando
che l’erogazione è avvenuta dopo 48 ore di inutilizzo come 13
indicato alla “Fase 7a”).

• Scartare le prime 2 bottiglie di acqua filtrata (figura 14).


E’ possibile che i primi litri di acqua filtrata risultino di colore
scuro a causa delle particelle di carbone disperse nell’acqua
attraverso la cartuccia filtrante.

Prima di procedere con il filtraggio, dopo aver scartato le prime


due bottiglie di acqua, sciacquare la bottiglia di vetro.
14

OK

1° l 2° l 3° l

Fase 3: Collegamento alla rete elettrica


• Collegare il dispositivo alla rete elettrica (figura 1) tramite
l’alimentatore in dotazione. 1

• Il LED, posto sul fronte del dispositivo, si accende emettendo


una pulsazione BIANCA ogni 60 secondi (figura 2) per segna-
lare la corretta connessione alla rete.

4
Fase 4: Regolazione durezza dell’acqua
IL DISPOSITIVO È STUDIATO PER ESSERE UTILIZZATO
ESCLUSIVAMENTE CON ACQUA POTABILE. 1
Agendo sul by-pass (figura 1) si può ottenere acqua filtrata più
o meno dura (minima durezza su posizione di fabbrica, massi-
ma durezza su 3) modificandone, quindi, anche la percezione
del sapore.

Fase 5: Erogazione acqua


• Estrarre la caraffa alloggiata nel fianco del dispositivo (figura
1) e riempirla con acqua fredda di rubinetto fino al bordo del 1 2
beccuccio (figura 2).

L’operazione di riempimento del serbatoio può essere effettuata


versando l’acqua attraverso lo sportellino, posto sul coperchio
del dispositivo, o a coperchio aperto.

• Nel caso di riempimento del serbatoio attraverso lo spor-


tellino, il raggiungimento del livello ottimale è segnalato dal
“galleggiante” rosso.
Appena il galleggiante si sposta interrompere il riempimento
(figura 3). 3

• Nel caso di riempimento del serbatoio a coperchio aperto


NON superare il limite massimo di acqua come evidenziato
dall’indicatore di livello (figura 4).

5
• Chiudere il coperchio superiore (figura 5) o lo sportellino del
coperchio. 5 6
Ora il dispositivo è pronto per erogare acqua.

• Posizionare la bottiglia di vetro in dotazione sotto il beccuccio


di uscita acqua e premere il tasto erogazione acqua (figura 6).

Pressione “involontaria” (meno di 1 secondo) del tasto di


erogazione acqua: con questa breve pressione, provocata ad
esempio durante la pulizia, il dispositivo non attiva l’erogazione
di acqua (funzione sicurezza); 7 8

Singola pressione (oltre 1 secondo) sul tasto di erogazione


acqua (figura 7): erogazione “standard” per riempimento della
bottiglia in dotazione (tempo occorrente circa 50 secondi). L’e-
rogazione può essere interrotta con una pressione successiva.

Pressione prolungata (oltre 3 secondi) sul tasto di erogazione


acqua: erogazione dell’acqua solo fino al rilascio (esempio per
riempire solo un bicchiere).

Il LED si accende emettendo pulsazioni BLU durante l’erogazio-


ne dell’acqua (figura 8).

CONSIGLI PER UN MIGLIORE UTILIZZO:


Utilizzare solo acqua con temperatura compresa tra +10°C e
+30°C (NON filtrare acqua bollente).

ATTENZIONE: FILTRARE SOLO ACQUA POTABILE; non fil-


trare nessun altro tipo di liquido.

SI CONSIGLIA DI UTILIZZARE L’ACQUA FILTRATA NELL’ARCO


DELLE 48 ORE SUCCESSIVE ALLA FILTRAZIONE e di conser-
varla preferibilmente in frigorifero, nell’apposita bottiglia ben
chiusa o, comunque, lontana da fonti di luce e calore (es. forno,
termosifone...).

Fase 6: Problemi durante l’erogazione dell’acqua


A) Se, alla pressione dell’apposito tasto (figura 1), il dispositivo
non eroga acqua e NON è presente nessuna segnalazione 1 2
LED, verificare che il coperchio superiore sia inserito corret-
tamente.
Rimettere il coperchio per tornare alla funzionalità normale
(figura 2).

6
B) Se la macchina non eroga acqua e segnala il problema con 3
pulsazioni ROSSE del LED (figura 3), indica che la batteria ha 3
esaurito la sua carica. L’erogazione dell’acqua è interrotta in
quanto non è più possibile garantire la corretta azione della
lampada UV. Per erogare nuovamente acqua è necessario
collegare il dispositivo alla rete elettrica tramite l’alimentato-
re in dotazione.
Se la batteria è completamente scarica potrebbe essere
necessario attendere qualche minuto, dal collegamento del
dispositivo all’alimentatore, prima di poter procedere con
l’erogazione di acqua. 4

C) Se la macchina non eroga acqua e segnala il problema con


LED ROSSO fisso per 10 secondi (figura 3), procedere con un
“reset” del dispositivo come segue:
- premere il tasto reset posto all’interno del vano caraffa (fi-
gura 4);
- il LED si accende GIALLO pulsante (figura 5); tenere pre-
muto il tasto reset fino a quando il LED diventa GIALLO fisso
5
indicando l’avvenuto reset.

Se, dopo l’avvenuto reset, il problema persiste, si prega di con-


tattare il centro assistenza Beghelli.

Fase 7A: Erogazione acqua dopo 48 ore di inutilizzo del dispositivo


Se il dispositivo non ha erogato acqua per almeno 48 ore, il ser-
batoio dovrebbe essere svuotato e l’acqua all’interno utilizzata 1
per scopi domestici non alimentari (ad esempio per innaffiare
le piante). Il dispositivo segnala questa situazione con LED al-
ternato BLU-GIALLO (figura 1) solo durante la prima erogazione
d’acqua avvenuta dopo 48 ore di inutilizzo.

SI CONSIGLIA DI UTILIZZARE L’ACQUA FILTRATA NELL’ARCO


DELLE 48 ORE SUCCESSIVE ALLA FILTRAZIONE e di conservarla
preferibilmente in frigorifero, nell’apposita bottiglia ben chiusa
o, comunque, lontana da fonti di luce e calore (es. forno, ter-
mosifone...).

Fase 7B: Inutilizzo prolungato del dispositivo (vacanza...)


Se si prevede di non utilizzare il dispositivo per un tempo su- - scollegare il dispositivo dall’alimentatore;
periore ad 1 settimana è consigliabile procedere come segue: - togliere l’alimentatore dalla presa.
- svuotare il serbatoio dall’eventuale residuo di acqua, lavar-
lo e asciugarlo; Prima di utilizzare nuovamente il dispositivo, procedere con
- estrarre la cartuccia e conservarla in frigorifero, in un con- una manutenzione ordinaria lavando tutte le parti come in-
tenitore aperto, per massimo un mese; dicato al capitolo “Pulizia e manutenzione”. In particolare ri-
- lasciare il dispositivo chiuso con il coperchio per evitare sciacquare la cartuccia filtrante sotto l’acqua corrente prima
che vi entri la polvere; di reinserirla nella Macchina dell’Acqua.

7
Fase 8: Sostituzione cartuccia dopo 500 litri erogati (o massimo 6 mesi)
Per una resa ottimale del dispositivo, è necessario sostituire la
cartuccia filtrante ogni 500 litri di acqua erogata o al massimo
ogni sei mesi.

IMPORTANTE: Utilizzare solo cartucce originali Beghelli.

ATTENZIONE: prima di procedere con le operazioni di sosti- sosti


tuzione della cartuccia si consiglia di scollegare il dispositivo
dall’alimentatore.
1
La necessità di sostituire la cartuccia viene segnalata, durante
tutte le erogazioni d’acqua successive al superamento della so-
so
glia sopra riportata, dal LED BLU-ROSSO (figura 1).

Dopo aver cambiato la cartuccia, si può “resettare” la segnala-


zione premendo il tasto reset posto all’interno del vano caraffa
(figura 2).
Il LED si accende GIALLO pulsante (figura 3); tenere premuto il 2
tasto reset fino a quando il LED diventa GIALLO fisso indicando
l’avvenuto reset.

Per la sostituzione della cartuccia seguire la procedura riportata


alla “Fase 2”.

IMPORTANTE: ad ogni cambio cartuccia rimettere il by-


pass su posizione di fabbrica (come in figura 4).
3
ATTENZIONE: smaltire la cartuccia come rifiuto urbano
indifferenziato in quanto NON tossico o nocivo, in base
all’articolo 184 D.Lgs 152/06.

Prima di utilizzare nuovamente il dispositivo, procedere con una


manutenzione ordinaria lavando tutte le parti come indicato al
capitolo “Pulizia e manutenzione”.
4
CONSIGLI D’USO:
- per sfruttare al massimo le capacità della cartuccia, si con-
siglia di filtrare 5 litri di acqua al giorno.

- per sfruttare al massimo le capacità della cartuccia si consi-


glia di sostituirla dopo 500 litri di acqua erogata (o al massi-
mo, nel caso di un consumo di acqua inferiore, NON oltre i 6
mesi). La resa ottimale della cartuccia, infatti, è calcolata per
l’erogazione di 500 litri di acqua da effettuarsi, al massimo,
in 6 mesi di tempo.

8
Installazione ed uso degli accessori da ordinare separatamente

Fase 9: Montaggio del cilindro di CO2 accessorio e erogazione CO2


• Rimuovere la fascetta di sicurezza
dalla testa del cilindro di CO2 e il 1 2 3 4
tappo (figura 1).

• Aprire lo sportello sul retro del di-


di
spositivo, rimuovere il tappo di
protezione dall’alloggio della testa
del cilindro di CO2 (come indica-
to in figura 2) e inserire il cilindro
dal basso verso l’alto avvitandolo a
fondo in senso antiorario (figura 3).
Richiudere lo sportello posteriore
(figura 4).

IMPORTANTE: Utilizzare solo la bottiglia in PET originale


Beghelli controllando, prima dell’uso, che sia integra, priva
di graffi, non danneggiata o scolorita.

IMPORTANTE: NON utilizzare la bottiglia in PET nel caso


in cui sia superato il limite di scadenza riportato sulla bot-
tiglia stessa.

• Pulire bene la bottiglia in PET prima dell’uso seguendo le


modalità descritte al punto “Pulizia delle bottiglie” del capi-
tolo “Pulizia e manutenzione”.
5
• Riempire la bottiglia in PET con acqua fredda, filtrata dalla
Macchina dell’Acqua Beghelli, fino al livello indicato.

ATTENZIONE: NON superare il livello indicato sulla bottiglia


in PET.

• Inserire la bottiglia in PET nell’apposito spazio inclinandola 6


verso il dispositivo. Avvitarla con attenzione in senso antio-
rario fino a fine corsa (figura 5). Continuare ad avvitare anche
mentre la bottiglia si inclina fino a quando sarà in posizione
verticale.

ATTENZIONE: Assicurarsi che la bottiglia in PET sia bene in


sede.

ATTENZIONE: La punta del tubo per gasatura deve rimanere


sempre immersa nell’acqua (figura 6).

9
• Premere il tasto del gasatore con piccole pressioni (figura
7) ripetute più volte in base al gusto (per acqua più o meno 7
frizzante). In breve tempo sarà facile scoprire come ottenere
un livello di gasatura ottimale in base al proprio gusto.

Ad ogni pressione del tasto di gasatura (e per tutta la durata


della pressione) si accende il LED VIOLA (figura 8).

NOTA: Raggiunto il livello di massima gasatura dell’acqua, ad


ogni successiva pressione del tasto, l’anidride carbonica viene
espulsa attraverso le valvole di sicurezza.

Durante la procedura di gasatura è normale che il dispositivo


emetta un sibilo: si tratta di una condizione che non deve de-
stare preoccupazioni.
8
• ATTENZIONE:
A Inclinare la bottiglia, come indicato in figu-
ra 9 A, poi ruotarla in senso antiorario per toglierla dall’allog-
gio (figura 9 B/C).

• Per mantenere invariato nel tempo il gusto dell’acqua gasata


chiudere la bottiglia con l’apposito tappo.

• La bottiglia in PET può essere conservata in frigorifero.


9
ATTENZIONE: il funzionamento simultaneo del sistema filtrante
e del gasatore non è consentito. A B C

Fase 10: Sostituzione del cilindro di CO2 accessorio


Se l’acqua non diventa più frizzante o lo diventa solo leggermen-
te, quasi certamente il cilindro è vuoto e deve essere sostituito. 1
Per la sostituzione del cilindro procedere come segue:
A B C
• se presente, togliere la bottiglia in PET dall’alloggio, svitan-
dola come indicato alla precedente “Fase 9” (figura 1);

IMPORTANTE: NON sostituire mai il cilindro di CO2 con la


bottiglia in PET avvitata.

10
• aprire lo sportello posteriore (figura 2);
2 3
• svitare il cilindro di CO2 (figura 3), chiuderlo con il tappo e
sostituirlo con un altro pieno seguendo la procedura come
alla “Fase 9”.

Si consiglia di tenere sempre un cilindro di scorta.

ATTENZIONE: il cilindro di CO2 vuoto NON va smaltito come


rifiuto ma deve essere reso al punto vendita dove è possibile
acquistare la ricarica originale Beghelli.

Fase 11: Regolazione del sistema di gasatura


• Se premendo il tasto non esce il gas è necessario agire come 1
segue:
- aprire il coperchio superiore e regolare la vite ruotandola in
senso orario (figura 1 verso il segno +).

• Se inserendo il cilindro di CO2 si ha una fuoriuscita di gas è


necessario agire come segue:
- aprire il coperchio superiore e regolare la vite ruotandola in
senso antiorario (figura 1 verso il segno -).

11
Tabella segnalazioni LED:
Di seguito una tabella riassuntiva con le segnalazioni del LED posto sul fronte della
Macchina dell’Acqua (figura 1), la spiegazione sintetica del significato della segnala- 1
zione stessa e l’azione necessaria per farla cessare.

Un’assenza di segnalazioni del LED, durante l’utilizzo del dispositivo, può essere
provocata dal blocco della Macchina dell’Acqua a causa del coperchio rimosso. Per
ripristinarne il funzionamento chiudere il coperchio del dispositivo.

segnalazione LED colore LED significato azione


Luce bianca pulsata 1 pulsazione ogni 60 secondi = dispositivo collegato
all’alimentatore.

Luce blu pulsata Erogazione acqua

Luce viola fissa Erogazione CO2 (gasatura acqua)

Luce alternata blu-rossa Erogazione acqua con cartuccia esaurita. Sostituire la cartuccia

Luce alternata blu-gialla Erogazione acqua con macchina ferma da almeno 48 Utilizzare la prima acqua erogata per
ore. usi non alimentari.

Luce rossa fissa Contattare servizio assistenza.

Luce gialla pulsata Avvio procedura di reset, dopo pressione del relativo
tasto, necessaria dopo la sostituzione della cartuccia
filtrante.
Luce gialla fissa Termine procedura di reset.

12
Pulizia e manutenzione:
Una manutenzione ordinaria periodica, che comprende il la-
vaggio di tutte le parti del dispositivo, garantisce un migliore
funzionamento del dispositivo stesso.

ATTENZIONE: prima di effettuare le operazioni di pulizia e


manutenzione si consiglia di scollegare il dispositivo dall’a-
limentatore.

Pulizia del dispositivo:


- Non immergere mai La Macchina dell’Acqua e non lavarla lavarla
sotto l’acqua corrente.
- Non utilizzare solventi e detergenti aggressivi: la superficie
1
potrebbe danneggiarsi.
- Usare un panno umido imbevuto di detergente neutro per la
pulizia esterna del dispositivo e dello sportello laterale.
- Il coperchio superiore e il by-pass sono lavabili solo con ac-
qua corrente tiepida e detergente neutro.
- Il serbatoio, la caraffa e la griglia in acciaio sono lavabili in
lavastoviglie (temperatura massima 50°C).
- Per smontare il serbatoio, premere sul lato lungo e sfilarlo
(figura 1).
- Si consiglia un lavaggio periodico contro il calcare, con aceto
o limone, di serbatoio, caraffa, by-pass e griglia in acciaio.
- Al termine del lavaggio asciugare bene le parti prima di rias-
semblarle.

ATTENZIONE: NON lavare la cartuccia filtrante con sapone o


detersivi.

Pulizia delle bottiglie:


- Prima e dopo l’utilizzo, lavare sempre le bottiglie. ATTENZIONE: bottiglie e tappi in PET non vanno la-
- Le bottiglie in vetro sono lavabili in lavastoviglie (esclusi i vati in lavastoviglie.
tappi);
Manutenzione:
- Le bottiglie in PET (e il relativo tappo) vanno lavate con un
detergente non aggressivo, una spazzola morbida e acqua - Prima di utilizzare le bottiglie in PET controllare sempre che
tiepida (le bottiglie consentono al massimo una temperatura non siano deformate, graffiate, scolorite o scadute.
fino a 40°C).
- Al termine, sciacquare e asciugare le bottiglie.
- Se non vengono riutilizzate immediatamente, conservare le
bottiglie con il tappo aperto, in modo tale che rimangano
sempre asciutte.

13
CARATTERISTICHE TECNICHE:
Alimentazione: 230Vac 50Hz Peso: 4,7kg
Assorbimento in stand-by: 0,4W Portata media del sistema di filtraggio: 1 litro/minuto
Assorbimento massimo (in fase di erogazione acqua): 12W Capacità di filtraggio: 500 litri o 6 mesi
Capacità serbatoio acqua: 2 litri Pressione di esercizio del gasatore: 8bar
Dimensioni (LxHxP): 36 x 45 x 18,5cm Temperatura di funzionamento: da +10° a +35°C

Caratteristiche dei componenti di filtraggio:


- Cartuccia filtrante con carboni attivi e resine a scambio - Il filtraggio meccanico in ingresso ed uscita della cartuccia
ionico: il carbone attivo è efficace nell’abbattimento di in- permette di trattenere le particelle indesiderate.
quinanti organici come pesticidi, erbicidi, solventi e tria- - TTrattamento con luce UV: sistema efficace ed innovativo in
lometani, nella rimozione dei composti clorurati e nella ri- grado di distruggere il DNA di batteri, virus ed organismi
mozione del cattivo sapore ed odore dell’acqua. Il carbone patogeni. Consente di non alterare gusto, odore e colore
è trattato inoltre con argento e possiede quindi un effetto dell’acqua.
batteriostatico che inibisce la proliferazione batterica nella - La scheda di controllo elettronica supervisiona l’erogazione
cartuccia filtrante. La resina abbatte la durezza dell’acqua dell’acqua ed il trattamento con luce UV; oltre a segnalare le
e riduce i metalli pesanti, in essa contenuti, come piombo, funzionalità della macchina, protegge l’utente da eventuali
rame, zinco, mercurio, alluminio. La sua speciale formula- malfunzionamenti della stessa (es. in caso di malfunziona-
zione, inoltre, la rende efficace senza alterare il pH naturale mento del tubo UV viene bloccata l’erogazione dell’acqua
dell’acqua. poiché non è possibile garantire l’azione della lampada UV).

AVVERTENZE SULLA SICUREZZA:


Utilizzo corretto e la manutenzione non può essere fatta da bambini senza la
- Il presente dispositivo deve essere utilizzato unicamente supervisione di un adulto.
allo scopo per cui è stato progettato. Qualsiasi altro utilizzo - Non esporre il dispositivo all’umidità o all’influsso di agenti
è considerato non conforme e pertanto pericoloso. atmosferici (pioggia, sole).
- IL DISPOSITIVO È STUDIA STUDIATO PER ESSERE UTILIZZATO - Non collocare il dispositivo nelle vicinanze di fonti di calore
ESCLUSIVAMENTE CON ACQUA POTABILE. (es. forno, termosifone...).
- Il dispositivo deve essere utilizzato esclusivamente per uso - Utilizzare il dispositivo in un luogo correttamente ventilato.
domestico. Qualsiasi altro utilizzo è considerato improprio. - Disporre il dispositivo su una superficie piana e stabile.
- Nel caso si ricevano disposizioni da parte delle autorità - Durante l’utilizzo il dispositivo deve rimanere verticale e dirit-
competenti che invitano a NON bere o a bollire l’acqua di to. In caso contrario potrebbe non funzionare correttamente.
rubinetto prima dell’uso alimentare, è necessario seguire - In caso di guasto o di cattivo funzionamento del dispositivo
tali indicazioni anche sull’acqua filtrata. non manometterlo. Per l’eventuale riparazione rivolgersi so-
- Per le persone affette da una malattia renale, o che neces- lamente ad un centro di assistenza tecnica autorizzato.
sitano di controllare l’assunzione di potassio nella propria
alimentazione, è consigliabile consultare il proprio medico IMPORTANTE: riconsegnare il dispositivo per
in merito all’opportunità di utilizzo di acqua filtrata. eventuali riparazioni SENZA il cilindro di CO2 inserito al suo
- Dopo aver rimosso il dispositivo dalla confezione, control- interno.
lare l’integrità della fornitura in base al disegno e l’even- - NON trasportare mai il dispositivo con il cilindro di CO2 mon-
tuale presenza di danni da trasporto. In caso di dubbio, non tato. Il dispositivo e il cilindro di CO2 devono sempre essere
utilizzare il dispositivo e rivolgersi al servizio di assistenza trasportati separatamente.
autorizzato. - NON mettere mai il dispositivo o il cilindro di CO2 sopra o in
- Il materiale della confezione non è un giocattolo per bam- prossimità di superfici calde, fiamme vive o similari. Tempe-
bini! Tenere il sacchetto di plastica lontano dalla portata dei ratura ambiente massima 50°C.
bambini; pericolo di soffocamento! - Utilizzare solo accessori originali Beghelli contenuti nella for-
- I bambini non possono giocare con il dispositivo. La pulizia nitura o previsti come accessori da ordinare separatamente.

14
AVVERTENZE DI SICUREZZA PER LA LAMPADA UV-C:
ATTENZIONE: NON attivare la lampada UV quando è rimossa - Le radiazioni UV-C possono anche in piccole dosi causare
dall’involucro protettivo dell’apparecchio. danni agli occhi e alla pelle.
- NON è permessa la sostituzione della lampada UV-C
- Questo apparecchio contiene una lampada UV-C.
da parte dell’utente.
- Un uso non previsto dell’apparecchio può emettere radia-
zioni UV-C pericolose.

AVVERTENZE DI SICUREZZA PER IL CILINDRO DI CO2 ACCESSORIO:


- Osservare
Osser tutte le indicazioni presenti sul cilindro di CO2. - NON utilizzare cilindri se presentano difetti o danni.
- La CO2 è sotto pressione nel cilindro. Usare cautela nel ma- ma - NON manomettere la valvola o il cilindro.
neggiare il cilindro e non farlo usare dai bambini. - NON manomettere il cilindro.
- Recipiente sotto pressione - NON perforare nè bruciare il cilindro dopo l’uso.
- TTenerlo in luogo fresco. Non esporlo mai al sole diretto, a - NON effettuare riparazioni personalmente ma rivolgersi al
fonti di calore o a temperatura superiore a 50°C. servizio di assistenza autorizzato.
- Conservarlo al riparo da qualsiasi fonte di combustione. - Riempimento e manutenzione del cilindro devono essere
- Conservarlo fuori dalla portata dei bambini. effettuati da personale autorizzato da Beghelli.
- NON congelare mai il cilindro di CO2. Se congelato evitare di - NON vaporizzare su fiamme o su corpi incandescenti.
metterlo a contatto con il corpo e non utilizzarlo. - NON inalare nè spruzzare negli occhi.
- Usare solo cilindri di CO2 a temperatura ambiente. Se do- - NON fumare nelle vicinanze del cilindro.
vesse essere più freddo, lasciate che il cilindro raggiunga - Effettuare la gasatura sono quando La Macchina dell’Acqua
la temperatura ambiente senza metterlo vicino a fonti di ca- Beghelli si trova in posizione verticale.
lore (es. termosifone); se fosse più caldo della temperatura - Utilizzare in luoghi ventilati.
ambiente va fatto raffreddare lentamente. - Utilizzare solamente cilindri di CO2 Beghelli codice 3340.
- NON togliere mai il cilindro durante la gasatura.

AVVERTENZE DI SICUREZZA PER LE BOTTIGLIE D’ACQUA IN PET ACCESSORIE:


- Prima e dopo l’utilizzo, lavare sempre le bottiglie con un - Prima e dopo l’utilizzo, sciacquare sempre le bottiglie per
detergente non aggressivo e acqua tiepida (temperatura evitare che si formino impurità.
massima 40°C). - NON utilizzare mai il gasatore con la bottiglia di PET vuota:
- NON vanno lavate in lavastoviglie. riempire sempre la bottiglia fino al livello indicato.
- NON vanno conservate a temperature inferiori a 1°C e NON - NON togliere mai la bottiglia durante la gasatura.
vanno congelate. - NON agitare la bottiglia dopo la gasatura. In caso di aumen-
- NON vanno esposte ad alte temperature (superiori a 40°C) e to della pressione nella bottiglia aprirla lentamente per di-
a fonti di calore (es. forno, termosifone...). minuirne la pressione.
- NON utilizzare le bottiglie se sono deformate, graffiate o - Conservare in fresco l’acqua gassata e consumarla entro
scolorite. pochi giorni (consigliabile entro 48 ore).
- NON utilizzare le bottiglie oltre la data di scadenza (vedere - Utilizzare solamente bottiglie PET Beghelli codice 3336.
data sulla bottiglia).

SMALTIMENTO:
L’imballaggio del prodotto è composto da materiali riciclabili. Smaltire la cartuccia come rifiuto urbano indifferenziato in
Smaltirlo, in conformità alle norme di tutela ambientale, nelle quanto NON tossico o nocivo, in base all’articolo 184 D.Lgs
apposite raccolte differenziate. 152/06.
Ai sensi della direttiva europea 2002/96/CE, l’apparecchio in Smaltire le bottiglie di vetro nella raccolta differenziata del
disuso deve essere smaltito in modo conforme: non deve esse- vetro.
re smaltito come rifiuto urbano indifferenziato ma deve essere Smaltire le bottiglie di PET nella raccolta differenziata della
consegnato presso le stazioni ecologiche o presso il rivendi- plastica.
tore Beghelli. I materiali riciclabili contenuti nell’apparecchio Per maggiori informazioni, rivolgersi all’ente di smaltimento
vengono recuperati, al fine di evitare il degrado ambientale. locale o al rivenditore dell’apparecchio.

15
ASSISTENZA E GARANZIA:
Per le riparazioni o l’acquisto dei ricambi rivolgersi al servi- personale non autorizzato, utilizzo di cilindri diversi da quelli
zio autorizzato di assistenza ai clienti Beghelli contattando Beghelli o riempiti da personale non autorizzato da Beghelli,
il Numero Verde 800 626.626 o consultando il sito internet danni da trasporto ovvero circostanze che comunque non pos-
www.beghelli.com. sono farsi risalire a difetti di fabbricazione dell’apparecchio.
L’apparecchio è coperto da garanzia del produttore. Non sono La garanzia è inoltre esclusa in tutti i casi di uso improprio
coperte dalla garanzia tutte le parti che dovessero risultare dell’apparecchio. L’inosservanza delle istruzioni contenute in
difettose a causa di negligenza o trascuratezza nell’uso, man-
man questo manuale per l’utilizzo, la cura e la manutenzione del
cata osservanza delle istruzioni per il funzionamento dell’ap-
dell’ap prodotto fanno decadere il diritto alla garanzia del produttore.
parecchio, errata installazione, manutenzioni operate da

DOMANDE E RISPOSTE:
1. Cosa sono le resine a scambio ionico? da questa particolare radiazione luminosa si danneggia con
Le resine a scambio ionico sono granuli micrometrici nei quali una determinata energia causando, quindi, l’impossibilità alle
sono intrappolati degli ioni in grado di catturare e rilasciare cellule di replicarsi. Se questo trattamento dovesse colpire i
opportune sostanze una volta che esse vengano a contatto microrganismi patogeni come batteri, virus etc.. ne provoche-
con l’acqua. Sono largamente utilizzate in applicazioni chi- rebbe la morte a causa dell’impossibilità delle loro cellule di
miche e nell’industria per i processi di demineralizzazione riprodursi.
dell’acqua.
Le resine utilizzate nella cartuccia filtrante della Macchina 4. I raggi UV sono dannosi per l’uomo?
dell’Acqua sono resine speciali in grado di abbassare la du- La lampada a raggi ultravioletti contenuta nella Macchina
rezza temporanea dell’acqua agendo sui bicarbonati di Calcio dell’Acqua è completamente schermata e possiede dei mec-
e Magnesio che hanno un basso grado di solubilità. Per questo canismi di sicurezza controllati elettronicamente che impe-
l’acqua filtrata risulterà più leggera e inoltre, grazie alle spe- discono che i raggi possano colpire l’utilizzatore. I raggi UV
ciali resine utilizzate, il pH dell’acqua non verrà alterato. utilizzati per la sterilizzazione sono pericolosi per l’uomo in
quanto se si è sottoposti ad una loro esposizione diretta si
2. Come funziona il carbone attivo? possono rischiare eritemi cutanei, congiuntiviti o problemi
Il carbone attivo è composto da granuli di carbone naturale alla retina. Tuttavia rappresentano un vantaggio tecnologico
proveniente dalle Noci di cocco che, opportunamente tratta- fondamentale rispetto ad esempio al trattamento chimico in
ti, riescono ad ottenere un’enorme superficie porosa rispetto quanto non viene lasciato alcun residuo nell’acqua la quale,
alle dimensioni molto piccole. Questo permette al carbone di quindi, non viene alterata sotto nessun aspetto (gusto, odore,
adsorbire molte sostanze inquinanti come pesticidi, erbicidi, colore). Un’eventuale dose eccessiva di disinfettanti chimici
solventi e trialometani, i composti del cloro usati per disinfet- può provocare seri danni all’organismo; ciò non può accadere
tare l’acqua. Il carbone attivo utilizzato nella cartuccia della con l’utilizzo dei raggi ultravioletti.
Macchina dell’Acqua è stato inoltre trattato con argento in 5. Perchè filtrare l’acqua?
modo da avere un’efficace effetto batteriostatico ed evitare In caso di condomini con autoclavi o vecchie tubature o siste-
che i batteri proliferino nella cartuccia. mi di accumulo per acqua calda sanitaria, si possono introdur-
re nell’acqua potabile consegnata dal gestore di rete, agenti
3. Che cosa sono i raggi UV e come agiscono sull’acqua:
inquinanti che vanno a modificare la qualità dell’acqua.
L’utilizzo della radiazione ultravioletta per la sterilizzazione si
basa su studi scientifici e tecnologici cominciati ai primi del 6. Cosa posso fare con l’acqua filtrata?
900 riconoscendo la capacità della radiazione di interagire Si può bere, utilizzare per scopi alimentari (ad esempio per
con il DNA. I raggi UV utilizzati per la sterilizzazione sono una esaltare gli aromi di the, caffè...), per gli elettrodomestici (ad
particolare radiazione elettromagnetica con lunghezza d’onda esempio per ridurre il calcare nel ferro da stiro, attraverso la
di 254nm in grado di propagarsi nell’acqua e raggiungere il regolazione del by-pass).
DNA, che ha una capacità di assorbimento della luce UV tra i
200nm ed i 300nm (banda UV-C). Il DNA che viene investito

16
334.900.976 A

Potrebbero piacerti anche