Sei sulla pagina 1di 1

FONDAZIONE DELL’ORDINE DEGLI ARCHITETTI,

PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI


DELLA PROVINCIA DI MILANO Bm.170 /itinerari

Sopralzo della Banca Finanziaria / 1966 / BBPR Sopralzo della Banca Finanziaria / 1966 / BBPR

via Verdi 7, Milano


Villa Venosta a Gornate Olona, in Provincia dei BBPR. In particolare si ricordano il
di Varese, nel 1936. progetto per la Camera del Commercio
A metà anni Sessanta lo studio BBPR sovrapponendo al tetto un volume vetrato La delicata connessione tra le porzioni in via Meravigli (1950), il progetto per il
interviene su un palazzo ottocentesco nel con la struttura portante in acciaio a di edificio di epoche diverse è risolta con sopralzo di tre palazzi a Porta Vercellina
pieno centro storico di Milano, a pochi vista, coperta a sua volta da un ampio una cesura profonda in corrispondenza (1955) e il progetto di completamento del
metri dal Teatro della Scala, pesantemente tetto a falde. Si ripristina così l’altezza di del piano loggiato affinché le due parti Palazzo Venier dei Leoni a Venezia (1951)
rimaneggiato e sopralzato negli anni Trenta gronda e il ritmo delle aperture originarie, rimangano interamente leggibili. commissionato da Peggy Guggenheim.
da Pier Giulio Magistretti. ristabilendo la continuità della cortina La sovrapposizione di un volume In quest’ultimo caso era stata preparata
Il fronte su strada è spogliato dell’ordine edilizia. Le membrature dell’addizione dichiaratamente contemporaneo a una una soluzione ancora più audace nella
gigante di lesene, del tutto fuori misura rispettano il ritmo serrato delle aperture facciata storica, che sia capace di stabilire quale si immaginava di giustapporre un
rispetto alla modesta ampiezza di via Verdi, della facciata storica, stabilendo un dialogo un dialogo rispettoso ma non mimetico volume curvo e trasparente, schermato da
per fare riemergere la facciata neoclassica. con le preesistenze simile a quello che era nei confronti della storia è un tema una preziosa trama astratta, alla struttura
Il sopralzo viene demolito e ricostruito già stato accennato nell’ampliamento di ricorrente in diverse opere incompiute incompiuta del palazzo affacciato sul Canal
Grande.
L’INTERVENTO DI AMPLIAMENTO VOLUMETRICO SU VIA VERDI (FOTO DI BARBARA PALAZZI) SCORCIO LUNGO VIA VERDI (FOTO DI BARBARA PALAZZI) La pianta della Banca di via Verdi
è completamente ridisegnata rispetto
all’edificio d’origine. Al piano terra i BBPR
inseriscono una grande sala degli sportelli
circolare, introdotta da spazi d’ingresso
e circolazione a loro volta di disegno
circolare. Anche le scale e gli ascensori
seguono geometrie ellittiche o ad arco,
dando origine a uno studiato contrasto tra
il rigore della facciata e l’andamento degli
interni.
Anche per quest’aspetto si tratta di
una soluzione già approfondita nel palazzo
Belgiojoso in via della Maddalena (1965)
in cui, dietro ad una sobria facciata, gli
appartamenti si affacciano su un inaspettato
cortile a pianta ellittica.

PAOLO BRAMBILLA

LO STUDIO BBPR E MILANO LO STUDIO BBPR E MILANO