Sei sulla pagina 1di 3

10/6/2021 Maria Rita Brondi - Wikipedia

Maria Rita Brondi


Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Maria Rita Brondi (Rimini, 5 luglio 1889 – 1 luglio 1941) è


stata una chitarrista, liutista, cantante, compositrice e storica Maria Rita Brondi
della musica italiana italiana, considerata la prima
storiografa italiana per gli strumenti che ha suonato.

Indice
Biografia
Primi anni di vita
Carriera
Opere
Libri
Note
Bibliografia
Altri progetti
Nazionalità  Italia
Collegamenti esterni
Genere Canzone
popolare
Biografia Periodo di ? – 1941
attività musicale

Primi anni di vita

Nata a Rimini, venne avviata allo studio della musica dal padre[1]. In seguito studiò chitarra con Luigi
Mozzani (1869-1943) e Francisco Tárrega (1852-1909)[2] e prese lezioni di canto da Paolo Tosti in
Inghilterra. Nel 1907 Tárrega le dedicò un minuetto[3], una composizione per chitarra solista: Alla mia
discepola preferita e nobile signorina Maria Rita Brondi[4].

Morì nel 1941, all'età di 51 anni.

Carriera
Brondi andò in tournée in Europa come chitarrista e cantante[5], nota per aver cantato canzoni
popolari regionali italiane[6]. Fu inoltre compositrice di opere per chitarra[7]; il suo libro sulla storia
della chitarra intitolato Il liuto e la chitarra, rimase per molti anni il testo di riferimento in questo
ambito[8]. Il libro venne pubblicato per la prima volta nel 1926 a Torino da Bocca Editori e poi
rieditato diverse altre volte nel corso del XX secolo[9][10]. Venne citata come una delle tre maggiori
musiciste italiane le cui opere hanno diffuso la conoscenza del folklore musicale, insieme a Elisabetta
Oddone (1878-1972) e Geni Sadero (nota anche come Eugenia Scarpa, 1886-1961)[11], sebbene
entrambe le sopravvissero. Per aver fatto una delle prime registrazioni di liuto, Maria Rita Brondi
insieme a Arnold Dolmetsch, Suzanne Bloch e Diana Poulton, venne considerata all'avanguardia da
Julian Bream, musicista moderno che fece rivivere questo strumento[12].
https://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Rita_Brondi 1/3
10/6/2021 Maria Rita Brondi - Wikipedia

Le sue composizioni sono ancora suonate e registrate, come la raccolta intitolata Guitar Music di
Women Composers (2009), della chitarrista olandese Annette Kruisbrink[13]

Opere

Libri
Il liuto e la chitarra. Ricerche storiche sulla loro origine e sul loro sviluppo, Bocca Editori, Torino
(1926)

Note
1. ^ Rimini, Maria Rita Brondi, un'artista dimenticata, su Romagna Oggi. URL consultato il 14 agosto
2020.
2. ^ (EN) Benjamin Verdery, Easy classical guitar recital: easy repertoire and performance tips for the
beginning player, Alfred Music Publishing, 1999, p. 5, ISBN 978-0-7390-0076-2.
3. ^ Music for Classical Guitar, https://guitarmusic.info/music/30120. URL consultato il 13 agosto 2020.
4. ^ Oviatt Library, https://library.csun.edu/SCA/Peek-in-the-Stacks/womenclassicalguitar. URL
consultato il 14 agosto 2020.
5. ^ Nos Concerts a l'Hôtel du Journal les Modes, in Le Theatre, April 1908, pp. 21.
6. ^ (EN) Alessandro Carlucci, Gramsci and Languages: Unification, Diversity, Hegemony, BRILL, 13
settembre 2013, pp. 52, ISBN 978-90-04-25639-2.
7. ^ Sheer Pluck - Database of Contemporary Guitar Music, https://www.sheerpluck.de/composer-
407-maria-rita-brondi. URL consultato il 13 agosto 2020.
8. ^ Maria Rita Brondi da «Biblioteca del Chitarrista», Giovanni Chiappino Editore (PDF), su EurArte.
URL consultato il 14 agosto 2020.
9. ^ Maria Rita Brondi, Il liuto e la chitarra: ricerche storiche sulla loro origine e sul loro sviluppo.,
Torino, Fratelli Bocca, 1926, OCLC 6634832.
10. ^ Maria Rita Brondi, Il liuto e la chitarra: ricerche storiche sulla loro origine e sul loro sviluppo, A.
Forni, 1979.
11. ^ La musica populare, in Annali del teatro Italiano, vol. 1, 1921, p. 39.
12. ^ (EN) Allan Kozinn, Music; Julian Bream Sets Off in a New (old) Direction, in The New York
Times, 25 marzo 1990, ISSN 0362-4331. URL consultato il 14 agosto 2020.
13. ^ Guitar music by women composers, Kruisbrink, Annette., Kruisbrink, Annette., Saint-Romuald,
Québec, Canada, Productions d'OZ, 2009, ISBN 978-2-89655-234-4, OCLC 549147959.

Bibliografia
Enciclopèdia Espasa Apendice num. II, pag. 602 (ISBN 84-239-4572-3)
M. R. Brondi, Il Liuto e la Chitarra. Ricerche storiche sulla loro origine e sul loro sviluppo, Torino,
1926, Bocca editore.
M. Mazzoli, “Maria Rita Brondi e la sua arte” in «Luigi Mozzani , Vita e Opere» - concertista,
liutaio, musicista, maestro. di G. Intelisano, Bologna, Edizioni Minerva, settembre 2008, pp. 292-
294.
M. Mazzoli,“Maria Rita Brondi (1889-1941) Allieva di Tárrega e Mozzani” in «Guitart» n.42, pp.
24-31, 2006.
M. Mazzoli, “Maria Rita Brondi, un’artista dimenticata” in «Seicorde» N.87, pp. 14-17, 2006.
M. Mazzoli, “Maria Rita Brondi (1889-1941) Una musicista del primo Novecento” in «Scrittori della
Valbormida» memorie, ricerche, testimonianze, a cura di G. Vallero, edito dal Centro Culturale
Plodio, 2008.

https://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Rita_Brondi 2/3
10/6/2021 Maria Rita Brondi - Wikipedia

M. R. Brondi, “Melodia del Sannio” e “Studio” in «Due pezzi per chitarra», introduzione storica e
revisione critica a cura di M. Mazzoli, ed. EurArte, 2006.
M. Mazzoli, “Francesco Balilla Pratella. Note futuriste”, in «Seicorde» n.107, pp. 18-23, 2011
M. Mazzoli, “Maria Rita Brondi e Italo Meschi, Gavino Gabriel, Francesco Balilla Pratella - Parole
e musica: Melodie trovadoriche e Canti regionali”, in Italo Meschi, chitarrista e cantore (1887-
1957), a cura di Marco Bazzotti e Tista Meschi, Lucca, Pacini Fazzi editore, pp. 7-13, 2011.
Mostra meno

Altri progetti
Wikimedia Commons (https://commons.wikimedia.org/wiki/?uselang=it) contiene immagini o
altri file su Maria Rita Brondi (https://commons.wikimedia.org/wiki/Category:Rita_Brondi?us
elang=it)

Collegamenti esterni

(EN) Opere di Maria Rita Brondi, su Open Library, Internet Archive.


"Melodia del Sannio" di Brondi, eseguita da Annette Kruisbrink, su YouTube..
VIAF (EN) 88848768 (https://viaf.org/viaf/88848768) · ISNI (EN) 0000 0000 6630 5000 (ht
tp://isni.org/isni/0000000066305000) · GND (DE) 1033143847 (https://d-nb.info/gnd/1033
143847) · BNE (ES) XX4894378 (http://catalogo.bne.es/uhtbin/authoritybrowse.cgi?actio
Controllo di autorità
n=display&authority_id=XX4894378) (data) (http://datos.bne.es/resource/XX4894378) ·
WorldCat Identities (EN) viaf-88848768 (https://www.worldcat.org/identities/viaf-8884876
8)

Estratto da "https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Maria_Rita_Brondi&oldid=119330082"

Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 17 mar 2021 alle 14:26.

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo; possono applicarsi
condizioni ulteriori. Vedi le condizioni d'uso per i dettagli.

https://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Rita_Brondi 3/3