Sei sulla pagina 1di 88

places of worship

Visit our website and fill in the Per ricevere gratuitamente i


form with your data to receive prossimi numeri o per richiedere
free of charge the complete le edizioni precedenti fornisci
Lighting Sketchbook Collection i tuoi dati sul nostro sito
www.simes.com/lsc www.simes.it/lsc
lighting sketchbooks

the lighting sketchbook collection

è una collana di libri fotografici che, rivolgendosi is a collection of photographic sketchbooks


principalmente ai professionisti che si cimen- addressed to architects and professionals
tano nel campo della luce, si propone come within the lighting industry.
un supporto visuale concreto ed uno spunto Such books are proposed as a visual aid
per affrontare specifiche tematiche relative and / or guide to deal with specific themes
all’illuminazione architetturale per esterni. on architectural outdoor lighting effects.
Il nostro obiettivo consiste nel suscitare in- Our aim is to create interest among the
teresse fra i professionisti, mostrando quali professionals working with lighting and
effetti si possono ottenere e come, attra- architecture, to show what kind of effects
verso un sapiente uso della luce, si possa- can be achieved and how architectural
no valorizzare architetture e paesaggi. structures, textures or landscapes can be
Ogni anno saranno affrontate tre temati- emphasised through a skilful use of light.
che, pubblicate con frequenza quadrime- One specific theme will be presented and
strale, per un totale di dodici temi che co- released every four months, for a total of
stituiranno un portfolio ed uno strumento di twelve themes that will make up a portfolio
lavoro volto a presentare idee e spunti per and a working tool aiming to give hints
l’illuminazione di edifici, paesaggi o elementi and ideas on how to illuminate buildings,
architettonici. landscapes or architectural elements.
Ci auguriamo che questa collana venga We hope and believe that this collection will
accolta come un utile e gradito supporto be welcomed as a useful and appreciated
di lavoro per avvicinarsi, con un approccio support to approach the fascinating world
nuovo, all’affascinante mondo della luce. of light in a new, visual and friendly way.

Via G. Pastore 2/4 25040 - Corte Franca (BS) ITALY


Tel. +39 030 9860 411 - Fax +39 030 9828 308
w w w. s i m e s . c o m - s i m e s @ s i m e s . c o m
INDICE INDEX

Funzione e simbologia della luce nei luoghi di culto 2 Places of worship: the role and symbolism of light

Luoghi di culto storici e moderni 5 Historical and modern places of worship

Illuminotecnica e liturgia 12 Religious rituals and lighting design

Statue, affreschi, vetrate 14 Statues, frescoes, stained glass windows

Sorgenti luminose 17 Light sources

L’uso del colore 19 The use of colour

Simulazioni 22 Simulations

Portfolio 24 Portfolio

1
places of worship
I luoghi di culto sono spazi progettati per The places of worship are designed
la celebrazione, per il raccoglimento e to hold religious rituals, meditation and
per la preghiera. Quale che sia la fede prayer. Whatever the creed celebrated,
religiosa che vi si celebra, ogni rito è legato every ritual is associated to its own
ad una propria simbologia di riferimento; symbology; nevertheless, light is a
tuttavia è la luce il tratto comune a tutte feature common to most religions.
le religioni. Light symbolises strength, life, joy: it is
La luce è simbolo di forza, di vita, di gioia: a guide that leads the believers from
è una guida che conduce i fedeli fuori darkness to the righteous.
dalle tenebre verso la retta via. Light also represents a way to focus the
Non solo: la luce, più banalmente, è attention of the congregation gathered
un mezzo per focalizzare l’attenzione in a place of worship towards its sacred
dei fedeli sui simboli sacri all’interno dei symbols.
luoghi di culto. Christianity, Islam, Buddhism, Judaism –
Nel Cristianesimo come nell’Islam, nel to mention just a few of the major religions
Buddismo, nell’Ebraismo, per citare solo – invoke their respective divinities to
alcune delle maggiori religioni, si invoca infuse their believers with their light, to
la divinità perché infonda la propria luce lead them towards the communion with
sui fedeli, conducendoli sulla retta via, the divine.
verso la comunione con il divino. Light, either the natural one filtering
La luce quindi, che si tratti di quella naturale through the windows, the one produced
che filtra dalle vetrate, di quella prodotta by candles and votive lamps, or the
dalle candele e dalle lampade votive, o di artificial one specifically designed for the
quella artificiale appositamente studiata e illumination of a building, plays a leading
progettata, gioca un ruolo fondamentale role in the celebration of the rituals of
nella celebrazione dei riti di tutte le maggiori most religions.
religioni. The illumination of a place of worship
Lo studio dell’illuminazione dei luoghi di culto should be designed, if possible, at an
va affrontato su vari livelli, a partire dalla early stage during the architectural
progettazione architettonica dell’edificio design of a building: a good lighting
stesso, che può essere pensata in fun- design should make the most of
zione dei giochi di luce che si creeranno particular plays of light through the
nel corso della giornata, per giungere alla windows during the day, combining
progettazione di impianti per l’illumina- them with lighting systems for the
zione interna ed esterna dell’edificio, che indoor and outdoor illumination of the
contribuiranno ad esaltarne i simbolismi. building and its representative symbols.
Nella progettazione illuminotecnica di uno The first step to the illumination of a place
spazio religioso, il primo e fondamentale of worship is based on the knowledge
passo consiste nella conoscenza delle of the liturgy and the spaces dedicated
liturgie e degli spazi celebrativi, in modo to the celebration of such rituals, in
da poter stabilire delle gerarchie fra gli order to establish a hierarchy of spaces
spazi ed i simboli che l’illuminazione and symbols that light will emphasise.
metterà in evidenza.

2
3
places of worship

4
LUOGHI DI CULTO STORICI E MODERNI / HISTORICAL AND MODERN PLACES OF WORSHIP

Quando si illumina un luogo di culto


occorre ricordare che si interviene su
un’opera architettonica ad alto contenuto
artistico e simbolico: un luogo di culto è
in primo luogo un’opera architettonica
il cui stile riflette il pensiero e la filosofia
dominanti all’epoca della sua realizzazione.
La luce artificiale che illuminerà tale luogo
quindi non potrà non considerare questi
importanti aspetti: il progetto dovrà anzi
attenersi agli stessi principi di base ai quali
il complesso architettonico è ispirato,
senza perdere di vista l’obiettivo principale,
ovvero trasportare il fedele in uno spazio
ultraterreno, in cui la luce è una guida che
definisce precise gerarchie in funzione
delle varie aree celebrative.

When illuminating a place of worship, a


lighting designer should keep in mind
its artistic and symbolic value: the
architectural style of a building reflects the
dominant thought and philosophy of the
age during which it was built. The artificial
light illuminating a place of worship cannot
set aside such aspects: on the contrary,
the lighting designer should empathise and
try to understand the same principles that
inspired the whole architectural complex,
and at the same time not losing sight of
the purpose to convey the believers to an
afterworld dimension, where light is a guide
that defines and distinguishes the different
areas of a building.

5
places of worship

LUOGHI DI CULTO DI INTERESSE STORICO ED ARTISTICO

La maggior parte dei luoghi di culto presenti nel nostro Paese e nel mondo, oltre al valore prettamente liturgico, costituisce un
inestimabile patrimonio storico, artistico ed architettonico, testimonianza di culture ispirate alla fede in epoche diverse. Di questo
valore il progettista deve tener conto quando si accinge a progettarne l’illuminazione, che può e deve facilitare la giusta fruizione del
patrimonio storico e artistico. Da sempre, artisti di ogni epoca dedicano il proprio operato alla committenza religiosa, realizzando
rappresentazioni pittoriche o scultoree spesso con funzione narrativa.
Le più grandi opere architettoniche dedicate ai luoghi di culto, richiedendo lunghi periodi per la loro realizzazione, mostrano spesso
sovrapposizioni di stili che testimoniano l’evoluzione delle tendenze architettoniche nel corso del tempo: ecco perché l’illuminazione,
in questi casi, può essere sviluppata su vari piani, mettendo in risalto alternativamente gli elementi caratterizzanti le varie epoche.
L’approccio ad un progetto illuminotecnico studiato per edifici di culto di interesse storico richiede:
- un’attenta analisi storico-artistica e simbolica delle opere in esso contenute
- l’identificazione delle tecniche di rappresentazione utilizzate nei dipinti
- l’individuazione di elementi architettonici adatti al sostegno degli apparecchi di illuminazione
- la progettazione di un impianto che non deturpi o danneggi l’architettura
- la parzializzazione dell’impianto in base al tipo di funzione liturgica

6
LUOGHI DI CULTO STORICI E MODERNI / HISTORICAL AND MODERN PLACES OF WORSHIP

PLACES OF WORSHIP WITH HISTORICAL AND ARTISTIC VALUE

Far beyond their purely religious value, most of the places of worship in our country and throughout the world represent a
priceless historical, artistic and architectural heritage, as well as a testimony of different epochs, cultures and the creed that
inspired them. This value must be taken into account when dealing with a lighting design project that should emphasise the
historic and artistic heritage and make it more enjoyable.
Many artists have always committed to religious patrons, devoting their energies to paintings, frescoes, sculptures with a
narrative function. The greatest architectural works dedicated to worship required long periods of time in most cases, and
therefore often show overlapping architectural styles that bear witness of the evolution of trends in art and architecture
throughout time. In such cases, the illumination can be developed on different levels so to emphasise the distinctive elements
of on era first, and then of another.
In order to approach the project for the illumination of a place of worship, the lighting designer should:
- carry out a careful analysis - historical, artistic and symbolic - of the works of art housed in the building
- understand the pictorial techniques used for the paintings
- identify the most suitable architectural elements to support the fittings
- design a lighting system that does not damage or disfigure the architecture
- develop the system according to all the possible celebrations

7
places of worship

8
LUOGHI DI CULTO STORICI E MODERNI / HISTORICAL AND MODERN PLACES OF WORSHIP

ILLUMINARE LUOGHI DI CULTO MODERNI

Anche l’illuminazione dei luoghi di culto di recente


realizzazione è regolamentata da una serie di linee
guida, che sottolineano in particolare l’importanza
di definire il sistema di illuminazione già in fase di
progettazione dell’edificio. Un’attenta progettazione
infatti, dovrebbe sfruttare la luce naturale in modo da
assicurare effetti estetici gradevoli, garantendo livelli di
luminosità funzionale tali da limitare l’uso di illuminazione
artificiale durante le ore diurne. La luce artificiale, oltre a
rispecchiare il più possibile le funzioni della luce naturale,
deve essere studiata in modo da soddisfare le esigenze
liturgiche della comunità.
Di seguito alcuni principi fondamentali da rispettare nella
progettazione:
- progettare la luce naturale negli spazi celebrativi in
modo da limitare la luce artificiale nelle ore diurne
- prevedere livelli di illuminamento in sintonia con la
sacralità del luogo
- garantire la flessibilità dell’impianto, differenziando il
tipo di illuminazione secondo le diverse celebrazioni
- predisporre luci di emergenza e di servizio
- prevedere un quadro di comando centralizzato
appartato ma facilmente raggiungibile

ILLUMINATING MODERN PLACES OF WORSHIP

The illumination of recently built places of worship is


regulated by guidelines that underline the importance
of the definition of lighting systems at a very early
stage during the planning of the building itself. Indeed,
a good lighting design project should make the most
of the natural daylight filtering from the windows, so to
assure pleasant effects and good levels of functional
brightness and limit the quantity of artificial light during
the day. On the other hand, artificial light should reflect
the function of natural light and fulfill the religious needs
of a community.
Here are some principles that should be taken into
account when approaching a lighting design project:
- exploit natural daylight in order to limit artificial light
during the day
- provide levels of illuminance in accordance with the
sacredness of the place
- design a flexible lighting system that can be incorporated
within the different rituals and celebrations
- provide emergency lights
- provide the system with a secluded but easily
reachable switchboard

9
places of worship

10
11
places of worship
ILLUMINOTECNICA E LITURGIA

Un luogo di culto non è una generica opera architettonica, bensì rappresenta il popolo di Dio che si raduna nel
tempio. Per poterne progettare l’illuminazione occorre quindi una profonda conoscenza degli spazi celebrativi e delle
liturgie, in modo da definire, attraverso la luce, le gerarchie degli spazi illuminati. All’interno delle gerarchie, la luce deve
interagire con la valenza architettonica, con quella liturgica e con quella simbolica dell’edificio.

Un buon progetto di illuminazione dovrebbe prevedere scenari luminosi diversi in funzione dei momenti della giornata
e dei diversi momenti liturgici:
- luce di servizio
- luce per le funzioni feriali
- luce per le funzioni solenni
- luce per cerimonie particolari
- luce per la preghiera
- luce architettonica dello spazio

Per poter stabilire una gerarchia fra le varie zone che caratterizzano un luogo di culto, bisogna prima di tutto classificare
gli effetti luminosi: l’illuminazione generale, che deve garantire una buona uniformità luminosa degli ambienti;
l’illuminazione zonale, che è pari a circa tre volte quella generale e che circoscrive i luoghi (come per esempio l’altare
e l’abside) ai quali l’assemblea volge lo sguardo; l’illuminazione puntuale o d’accento, che deve evidenziare i dettagli
ed i simboli principali della liturgia.

RELIGIOUS RITUALS AND LIGHTING DESIGN

A place of worship is not an ordinary architecture, it symbolises the people of God gathering in the temple. Therefore,
a good lighting design concept should start from a deep knowledge of the rituals, spaces and symbols that
characterise the building, in order to define the hierarchies of space through the use of light. Light should emphasize
the achitectural, religious and symbolic values of the building.

A good lighting design project should allow for different scenarios according to different rituals and moments of the day:
- service/emergency light
- light for weekday ceremonies
- light for solemn ceremonies
- light for particular ceremonies
- light for the prayer
- ambient/architectural light

In order to set a hierarchy of the spaces that characterise a place of worship, even the light effects must be classified:
the general illumination must assure an even brightness of the spaces; zonal lighting which is normally three times
the general lighting in order to limit the areas that the congregation turns to (such as the altar or the apses); accent
lighting that emphasises details and the main symbols during the ceremony.

12
Ecco in sintesi i principali obiettivi da rispettare nello studio
dell’illuminazione dei luoghi di culto:
– rispettare e favorire la funzione culturale dell’edificio
– valorizzarne le valenze artistiche ed architettoniche
– garantire il comfort visivo
– garantire la conservazione delle opere d’arte nel tempo:
la luce è parzialmente responsabile del deterioramento
di affreschi, tele, sculture lignee
– utilizzare apparecchi non invasivi
– studiare impianti flessibili e parzializzabili
– progettare in funzione del risparmio energetico
– prevedere e limitare i costi di manutenzione
– progettare impianti di semplice utilizzo
– creare scenografie di luce adatte ai vari momenti liturgici

Here are some basic rules to ensure good illumination of


a place of worship:
– respect and foster the cultural function of the building
– bring out its artistic and architectural values
– ensure visual comfort
– maintain the preservation of the works of art: light is
partially liable for the deterioration of frescoes,
paintings and wooden sculptures
– use unobtrusive light fittings
– provide flexible systems that can be partialized
– provide an energy efficient lighting scheme
– limit the maintenance costs
– keep it simple: the lighting system will be probably
used by unskilled people
– create different scenarios for different liturgical moments

13
places of worship
Nei luoghi di culto si conservano statue, affreschi, vetrate istoriate, spesso testimonianze
della cultura di un passato che va salvaguardato e messo in risalto anche grazie
all’illuminazione. Il progettista ha la responsabilità, con il progetto illuminotecnico, di
riportare alla memoria, mettendole in risalto, le opere d’arte, cercando di interpretarle ed
al contempo preservandole dai danni del tempo e dell’esposizione alla luce.
Ogni elemento artistico può essere messo in evidenza tramite sorgenti diverse in base
alle dimensioni e all’effetto desiderato. Le statue e i monumenti in genere necessitano di
un’illuminazione intensa che li stacchi dal fondo: le ombre create dall’oggetto illuminato
vengono sfruttate per valorizzarlo con giochi di chiaroscuro. Per mettere in risalto grandi
sculture sono indicati i proiettori diffondenti, mentre per elementi di dimensioni ridotte
possono bastare piccoli proiettori che ne mettano in evidenza solo alcuni dettagli.
Per l’illuminazione degli affreschi è necessario tenere conto del degrado indotto
dall’esposizione alla luce di materiali fotosensibili: ciò impone l’utilizzo di sorgenti con il
minor impatto nocivo possibile. È necessario anche tenere in considerazione il contributo,
durante il giorno, della luce naturale proveniente dall’esterno, prevedendo eventualmente
un impianto che si regoli automaticamente e progressivamente, in funzione della luce
naturale disponibile.
Un elemento decorativo a sé stante è costituito dalle vetrate istoriate, che possono essere
analizzate con approcci diversi. Se si desidera un’illuminazione notturna che restituisca,
all’interno dell’edificio, una visione e una resa cromatica delle vetrate fedeli a quelle diurne,
è necessario utilizzare sorgenti installate all’esterno dell’edificio, con fasci lunghi e stretti
posizionati in alto e diretti verso il basso, in grado di lavare l’intera vetrata in modo uniforme.
Tuttavia è anche possibile sperimentare un approccio diverso, attraverso l’illuminazione
notturna delle vetrate dall’interno: un gioco alla rovescia che permette di vedere dall’esterno
ciò che convenzionalmente è relegato alla visione dall’interno.

14
STATUE, AFFRESCHI, VETRATE / STATUES, FRESCOES, STAINED GLASS WINDOWS

A place of worship often houses statues, frescoes, stained glass windows that testify the
culture of a past that must be preserved and brought out by a good lighting. A lighting
designer should aim to emphasise the works of art and at the same time preserve them
from the harm that time and exposure to light can produce.
Every artistic element can be emphasised through different light sources according to the
desired lighting effect. Statues and monuments require considerable illumination to separate
them from the background: the shadows created by the illuminated subject can be exploited
to emphasise it through light and shade effects. Floodlights are appropriate to bring out big
sculptures, whereas small spotlights can be suitable to bring out some details of smaller
architectural elements.
The illumination of frescoes cannot set aside the deterioration of photosensitive materials
due to their exposure to light: this calls for light fittings with the lowest possible harmful impact.
Even the natural light coming from the outside during the day should be taken into account
when planning a lighting system that could autonomously adjust the quantity of light according
to the natural one filtering from the windows.
Stained glass windows are decorative elements apart that can be approached in different
ways. A nocturnal illumination that gives a vision of colours true to those of daytime requires
fittings installed outside the building, with long, narrow beams directed downwards to
illuminate the glass evenly.
A different approach is also possible through the nocturnal illumination of the windows
from the inside: an inside out game that allows to see from the outside what would be
conventionally banished to the inside vision.
15
places of worship

16
Le gerarchie di interesse visivo, in un progetto illuminotecnico, sono definite attraverso i gradienti di illuminamento associati agli
spazi e agli elementi contenuti nell’edificio di culto, ma anche attraverso la scelta delle sorgenti luminose adatte a valorizzare gli
spazi, i materiali e i cromatismi. Le sorgenti impiegate dovranno garantire l’efficienza luminosa, mantenere una buona stabilità
cromatica per tutta la loro vita utile, e rispettare la conservazione delle opere d’arte, evitandone il deterioramento fotochimico,
anche grazie all’eventuale uso di filtri.

Visual hierarchies in a lighting design project are defined through different lighting gradients for different spaces and objects
in the places of worship, as well as through the choice of the most suitable light sources for the illumination and emphasising
of spaces, materials and colours. The light sources used in the project should guarantee energy efficiency, chromatic stability
during the whole lifetime, and low impact to prevent the photochemical deterioration of paintings and artworks, protecting
them even through the use of filters if needed.

Le lampade ad alogenuri metallici assicurano elevate prestazioni di efficienza luminosa e sono particolarmente
indicate per l’illuminazione generale, soprattutto se scelte con una temperatura di colore pari a 3000 o 2800K.

Metal halide lamps assure high performances, lighting efficiency and they are particularly suitable for general
illumination, especially if the selected colour temperature range is between 3000 and 2800K.

Le lampade fluorescenti miniaturizzate, rispetto alle tradizionali, hanno tubi con diametro ridotto e sono quindi
adatte all’illuminazione di nicchie e particolari decorativi; tuttavia non garantiscono un’eccellente resa cromatica.

Compared to the traditional ones, miniaturized fluorescent lamps have a smaller diameter of the tube and
therefore are suitable for the illumination of niches and decorative details; nevertheless they cannot assure a
good chromatic output.

Le lampade alogene a bassa tensione, nonostante la scarsa efficienza luminosa, sono da prediligere per le
dimensioni compatte e per l’ottima resa cromatica, nella valorizzazione di dipinti ed opere policrome.

Despite their poor lighting efficiency, low voltage halogen lamps are preferable for their reduced dimensions
and excellent chromatic output in the illumination of paintings and polychrome artworks.

I LED, grazie alla lunghissima vita media stimata, allo spettro completo di colori, alla regolazione del punto di bianco e
alle bassissime temperature di esercizio, sono le sorgenti più indicate per l’illuminazione di superfici fotosensibili come gli
affreschi antichi contenuti in luoghi di culto storici, così come per l’illuminazione di edifici moderni. Inoltre, la luce priva
di componenti IR e UV prodotta dai LED assicura il rispetto dei materiali e dei colori nell’illuminazione delle opere d’arte.

Thanks to an extremely long estimated lifetime, complete spectrum of colours, white binning and low working
temperatures, LEDs are probably the most suitable light sources for the illumination of photosensitive surfaces in
historical places of worship, as well as for the illumination of modern buildings. UV- and IR-free light provided by LED
light sources is also essential for the illumination and preservation of works of art.
17
places of worship
L’illuminazione di luoghi di culto spesso prevede
l’impiego di sorgenti luminose diverse
in base alle diverse zone e agli effetti desiderati.
L’uso di filtri va preso in considerazione
per salvaguardare affreschi o dipinti
dal deterioramento fotochimico
indotto dall’esposizione alla luce.
I LED sono particolarmente indicati perché, oltre
alla possibilità di regolare il punto di bianco,
offrono, nelle versioni RGB, uno spettro
completo di colori, permettendo soluzioni creative
come la sostituzione dei paramenti sacri
con luci colorate in base alle esigenze imposte
dalla funzione liturgica celebrata.

The illumination of a place of worship often implies


the use of different light sources according to the
illuminated areas and desired lighting effects.
The use of filters could be taken into account in order
to protect frescoes and paintings from the photochemical
deterioration produced by their exposure to direct light.
LEDs are particularly suitable thanks to the
white binning and complete spectrum
of colours in RGB versions;
they allow for creative solutions
such as the replacement of paraments with
lights of different colours according to the requirements
imposed by the ceremony that’s being celebrated.

18
19
places of worship

20
21
places of worship

22
23
places of worship

24
LINEAR CORNICIONE - LINEAR FRAME

25
places of worship

26
ZIP
27
places of worship

28
BLITZ
29
places of worship

30
MINISLOT AVANT-GARDE

31
places of worship

32
MINISLOT AVANT-GARDE

33
LINEAR CALPESTABILE - LINEAR WALK-OVER
places of worship

34
35
places of worship

36
FOCUS

37
places of worship

38
COMPACT

39
places of worship

40
SUB

41
places of worship

42
SLOT - TECHNO

43
FOCUS PALO LED - FOCUS LED POLE
places of worship

44
45
places of worship

46
FOCUS PALO - FOCUS POLE

47
places of worship

48
COMPACT

49
places of worship

50
STRIP PALETTO - STRIP BOLLARD

51
places of worship
TECHNO
places of worship

54
TECHNO
55
places of worship

56
TECHNO
57
places of worship

58
TECHNO

59
places of worship

60
TECHNO
61
places of worship

62
TECHNO

63
places of worship

64
WIP

65
places of worship

66
COLUMN

67
BRIQUE PALETTO - BRIQUE BOLLARD
places of worship

68
69
places of worship

70
RING

71
places of worship

72
SLOT

73
places of worship

74
TECHNO

75
places of worship

76
FOCUS

77
places of worship
FOCUS
places of worship

1. alberi&giardini 4. edifici storici


Pubblicazione: Maggio 2008 Pubblicazione: Settembre 2009

trees&gardens historical buildings


Publication: May 2008 Publication: September 2009

2. facciate 5. aree pedonali


Pubblicazione: Settembre 2008 Pubblicazione: Aprile 2010

façades pedestrian areas


Publication: September 2008 Publication: April 2010

3. scale 5. luoghi di culto


Pubblicazione: Dicembre 2008 Pubblicazione: Novembre 2010

stairs places of worship


Publication: December 2008 Publication: November 2010

80
7. statue&fontane 10. piazze
statues&fountains squares

8. ponti&viadotti 11. centri commerciali


bridges&viaducts shopping centres

9. acqua&applicazioni marine 12. parcheggi


water&marine applications car parks
81
ITALY

SIMES S.p.A. Via G. Pastore 2/4 25040 Corte Franca (BS) ITALY - Tel. +39 030 9860 411 - Fax +39 030 9828 308
w w w. s i m e s . c o m - s i m e s @ s i m e s . c o m

© Copyright 2010
www.simes.com