Sei sulla pagina 1di 65

Fallacies

Il dr. Michael C. Labossiere, l'autore di un tutorial per


Indice Macintosh chiamato Fallacy Tutorial Pro 3.0, mi ha
1. Ad hominem gentilmente permesso di tradurre il testo del suo
2. Ad hominem tu quoque lavoro che appare su www.nizkor.org. Questo rimane
3. Ricorso all'autorità © Copyright 1995 Michael C. Labossiere, con
4. Ricorso a credenze restrizioni sulla distribuzione (leggete la nota di
5. Ricorso alla pratica comune copyright). Se avete domande o commenti su questo
6. Ricorso alle conseguenze di una lavoro, indirizzateli a me (Matteo Dell'Amico), per
credenza quanto riguarda la traduzione, o al Dr. Labossiere
7. Ricorso all'emozione (ontologist@aol.com, ovviamente in inglese).
8. Ricorso alla paura
9. Ricorso all'adulazione Ho cercato di rendere il sito il più leggero possibile,
10.Ricorso alla novità senza aggiungere grafica nè banner perché mi
11.Ricorso alla pietà aspetto che chi arriva qui abbia intenzione di leggere
12.Ricorso alla popolarità un contenuto. Se volete vedere suoni, colori ed effetti
13.Ricorso al ridicolo speciali potete sempre accendere la tv.
14.Ricorso al disprezzo
15.Ricorso alla tradizione La mia traduzione sicuramente non è perfetta,
16.Pressione dei pari soprattutto per i termini più "tecnici"; spero che si
17.Petizione di principio riesca comunque a capire senza fraintendimenti il
18.Campione non significativo significato di quello che viene spiegato. Se trovate
19.Onere della prova imperfezioni o inesattezze, vi sarò grato se me le
20.Ad hominem circostanziale segnalerete. A questo proposito, ringrazio Isabella Z e
21.Composizione le altre persone che mi hanno aiutato a migliorare
22.Confusione tra causa ed effetto questa traduzione.
23.Divisione
24.Falso dilemma Un altro sito che elenca e spiega gli errori logici è:
25.Errore del giocatore d'azzardo
26.Errore genetico • Constructing a Logical Argument
27.Colpa per associazione
28.Generalizzazione affrettata
29.Ignorare una causa comune Descrizione delle fallacy
30.Metà campo Per capire cos'è un errore argomentativo (fallacy),
31.Nitidezza fuorviante bisogna capire cos'è un'argomentazione. Molto
32.Attacco personale brevemente, un'argomentazione consiste di una o più
33.Avvelenamento del pozzo premesse ed una conclusione. Una premessa è
34.Post hoc un'affermazione (una frase che è o vera o falsa)
35.Causa discutibile offerta a supporto della tesi che viene proposta, che è
36.Falsa pista anche la conclusione (la quale è pure una frase che è
37.Errore del relativista o vera o falsa).
38.Pendio scivoloso
39.Caso particolare Ci sono due tipi principali di argomentazione:
40.Riflettore deduttiva e induttiva. In una argomentazione deduttiva
41.Spaventapasseri le premesse danno (o sembrano dare) completo
42.Due torti fanno una ragione supporto alla conclusione. In un'argomentazione
induttiva le premesse danno (o sembrano dare) un
certo grado di supporto non completo alla
conclusione. Se le premesse danno il grado richiesto
di supporto alla conclusione, allora l'argomentazione è
buona. Una buona argomentazione deduttiva è nota
come argomentazione valida ed è tale che se tutte le
sue premesse sono vere, allora la sua conclusione
deve essere vera. Se tutta l'argomentazione è valida e
ha premesse realmente vere, allora la sua
conclusione deve essere vera e l'argomentazione si
dice corretta. Se non è valida o ha una o più
premesse false, sarà scorretta. Una buona
argomentazione induttiva è conosciuta come
un'argomentazione forte (o "stringente"). È tale che se
le sue premesse sono vere, è probabile che le sue
conclusioni siano vere.

Parliamo, molto in generale, di errori in un


ragionamento. Questi differiscono dagli errori fattuali,
che sono semplicemente l'aver torto sui fatti. Per
essere più specifici, una fallacy è un'"argomentazione"
nella quale le premesse date per la conclusione non
danno il necessario grado di supporto. Una fallacy
deduttiva è un'argomentazione deduttiva non valida
(potrebbe avere tutte premesse vere ed avere
comunque una conclusione falsa). Una fallacy
induttiva è meno formale di una deduttiva. Sono
semplicemente argomentazioni che sembrano
argomentazioni induttive, ma le premesse non danno
abbastanza supporto alle conclusioni. In questi casi,
anche se le premesse fossero vere, le conclusioni non
avrebbero maggiore possibilità di essere vere.

Esempi
1. Argomentazione deduttiva
Premessa 1: Se Bill è un gatto, allora Bill è un mammifero.
Premessa 2: Bill è un gatto.
Conclusione: Bill è un mammifero.
2. Argomentazione induttiva
Premessa 1: La maggior parte dei gatti americani sono gatti domestici.
Premessa 2: Bill è un gatto americano.
Conclusione: Bill è un gatto domestico.
3. Errore fattuale
Columbus è la capitale degli Stati Uniti.

4. Errore deduttivo
Premessa 1: Se Portland è la capitale del Maine, allora è nel Maine.
Premessa 2: Portland è nel Maine.
Conclusione: Portland è la capitale del Maine.
(Portland è nel Maine, ma Augusta è la capitale. Portland è la più grande città nel Maine,
comunque.)
5. Errore induttivo
Premessa 1: Appena arrivato in Ohio, ho visto uno scoiattolo bianco.
Conclusione: Tutti gli scoiattoli dell'Ohio sono bianchi.
(Anche se ci sono davvero molti scoiattoli nell'Ohio, quelli bianchi sono molto rari.)

[ Indice ]
Fallacy: Ad Hominem

Descrizione di Ad hominem
Tradotto dal latino all'italiano, "Ad hominem" significa "contro l'uomo" o "contro la persona."
Un Ad hominem è una categoria generale di errori in cui una tesi o un'argomentazione viene
rifiutata sulla base di qualche fatto irrilevante sull'autore o sulla persona che presenta la tesi o
argomentazione. Tipicamente, questo errore implica due fasi. Prima, viene fatto un attacco
contro il carattere, le circostanze o le azioni della persona che fa l'affermazione (o il carattere, le
circostanze o le azioni della persona che riporta l'affermazione). Poi, questo attacco viene usato
come prova contro l'affermazione che la persona in questione sta facendo (o presentando).
Questo tipo di "argomentazione" ha la seguente forma:
1. La persona A afferma X.
2. La persona B attacca la persona A.
3. Quindi l'affermazione di A è falsa.
La ragione per cui un Ad hominem (di qualunque tipo) è un errore è che il carattere, le
circostanze o le azioni di una persona (nella maggior parte dei casi) non hanno un legame con
la verità o la falsità della tesi che viene espressa (o la qualità dell'argomentazione che viene
fatta).

Esempio di Ad hominem
1. Bill: "Credo che l'aborto sia moralmente sbagliato."
Dave: "Ovviamente lo dici, sei un prete."
Bill: "Cosa mi dici delle argomentazioni che ho dato per sostenere la mia posizione?"
Dave: "Non contano. Come ho detto, sei un prete, quindi devi dire che l'aborto è
sbagliato. Inoltre, sei solo un lacchè del Papa, quindi non posso credere a quello che
dici."
Fallacy: Ad hominem tu quoque

Descrizione di Ad hominem tu quoque


Questo errore viene commesso quando si conclude che la tesi di una persona è falsa perché 1)
è incoerente con qualcos'altro che una persona ha detto o 2) quello che la persona dice è
incoerente con le sue azioni. Questo tipo di "argomentazione" ha la seguente forma:
1. La persona A esprime la tesi X.
2. La persona B asserisce che le azioni o affermazioni passate di A sono incoerenti con la
verità della tesi X.
3. Quindi X è falsa.
Il fatto che una persona faccia affermazioni incoerenti non rende falsa nessuna delle
affermazioni che egli fa (anche se di qualunque coppia di affermazioni incoerenti solo una può
essere vera - ma entrambe possono essere false). Inoltre, il fatto che le affermazioni di una
persona siano incoerenti con le sue azioni potrebbe indicare che questi sia un ipocrita ma non
prova che le sue affermazioni siano false.

Esempi di Ad hominem tu quoque


1. Bill: "Fumare è molto pericoloso e causa ogni genere di problema. Quindi segui il mio
consiglio e non cominciare mai."
Jill: "Beh, certamente non voglio prendermi il cancro."
Bill: "Sto andando a fumarmi una sigaretta. Vuoi venire con me, Dave?"
Jill: "Bene, penso che fumare non possa fare così male. Dopotutto, Bill fuma."
2. Jill: "Penso che la legge per il controllo delle armi non debba essere sostenuta perché
non sarà efficace e sprecherà denaro."
Bill: "Tu solo il mese scorso la sostenevi. Quindi, immagino che tu ora abbia torto."
3. Peter: "In base alle argomentazioni che ho presentato, è evidente che è moralmente
sbagliato usare animali per il cibo o per vestirsi."
Bill: "Ma tu stai indossando una giacca di cuoio e hai un panino col roastbeef in mano!
Come fai a dire che usare animali per il cibo o per vestirsi è sbagliato?"
Fallacy: Ricorso all'autorità

Anche conosciuta come: Errato ricorso all'autorità, Abuso di autorità, Autorità irrilevante, Autorità
discutibile, Autorità inappropriata, Ad verecundiam, Mio cuggino.

Descrizione di Ricorso all'autorità


Un Ricorso all'autorità è un errore con la seguente forma:
1. La persona A è (o si afferma che sia) un'autorità sull'argomento S.
2. La persona A fa l'affermazione C sull'argomento S.
3. Quindi, C è vero.
Questo errore viene commesso quando la persona in questione non è un'autorità legittimata
sull'argomento. Più formalmente, se la persona A non ha autorità per fare affermazioni affidabili
sull'argomento S, allora l'argomentazione sarà fallace.
Questo genere di ragionamento è fallace quando la persona in questione non è esperta. In
questi casi il ragionamento è difettoso perché il fatto che una persona non qualificata faccia
un'asserzione non dà alcuna giustificazione per l'asserzione. Questa può essere vera, ma il
fatto che una persona non qualificata abbia fatto l'affermazione non dà nessuna ragione
razionale per accettare la tesi come vera.
Quando una persona cade preda di questo errore, sta accettando una tesi come vera senza
che ci siano adeguate prove per farlo. Più specificamente, sta accettando la tesi perchè crede
che la persona che fa l'affermazione sia un vero esperto e che quindi sia ragionevole accettare
l'affermazione. Dato che la gente tende a credere alle autorità (e ci sono, infatti, buone ragioni
per accettare alcune affermazioni fatte dalle autorità) questo errore è piuttosto comune.
Poiché questo tipo di ragionamento è fallace solo quando persona non è una autorità legittima
in un contesto particolare, è necessario dare qualche standard di valutazione. I seguenti
standard sono largamente accettati:
1. La persona ha sufficiente esperienza sull'argomento in questione.
Le affermazioni fatte da una persona a cui manca il giusto grado di esperienza per fare
un'affermazione affidabile, ovviamente, non saranno ritenute bene sostenute. Al
contrario, le affermazioni fatte da qualcuno con il giusto grado di esperienza saranno
sostenute dall'affidabilità della persona nell'area.
Determinare se una persona abbia o meno il giusto grado di esperienza può spesso
essere molto difficile. In campi accademici (come la filosofia, l'ingegneria, la storia, etc.),
l'educazione formale della persona, la riuscita accademica, l'essere membro di società
professionali, le ricerche presentate, i premi vinti e così via possono essere tutti indicatori
affidabili di esperienza. Fuori dai campi accademici, si adotteranno altri standard. Per
esempio, avere sufficiente esperienza per fare un'affermazione affidabile su come
allacciare le stringhe delle scarpe richiede solamente le abilità di allacciarsi le scarpe e di
sapere impartire questa informazione ad altri. Bisogna notare che essere un esperto non
significa sempre avere un grado universitario. Molti avranno alti gradi di esperienza su
argomenti sofisticati senza avere mai frequentato un'università. Inoltre non bisognerebbe
semplicemente assumere che una persona con un diploma di qualche tipo sia un
esperto.
Naturalmente, quello che ci vuole per essere un esperto è spesso un motivo di lunghe
discussioni. Per esempio, alcuni affermano di essere esperti in alcune (anche tutte) le
aree a causa di una ispirazione divina o di un dono speciale. I seguaci di queste persone
ritengono che queste credenziali stabiliscano l'esperienza di una persona mentre altri
spesso vedono questi esperti auto-proclamati come illusi o anche ciarlatani. In altre
situazioni, si discute su quale tipo di educazione ed esperienza ci voglia per essere
esperto. Per questo, quello che qualcuno vede come un ricorso sbagliato all'autorità
potrebbe essere secondo qualcun altro una linea di ragionamento ben supportata.
Fortunatamente, molti casi non includono questo tipo di problema.
2. L'affermazione che viene fatta dalla persona è compresa nella sua area di esperienza.
Se una persona fa un'asserzione su qualche argomento fuori dalla sua area di
esperienza, allora questa persona non è esperta in quel contesto. Quindi, l'affermazione
in questione non è supportata dal grado richiesto di esperienza e non è affidabile.
È molto importante ricordare che a causa della vastità delle conoscenze ed abilità umane
semplicemente non è possibile che una persona sia esperta su tutto. Quindi, gli esperti
saranno solo veri esperti rispetto a certe aree di argomenti. Nella maggior parte delle
altre aree avranno poca o nessuna esperienza. Quindi, è importante determinare sotto a
quale area di argomenti cade un'affermazione.
È anche molto importante notare che l'esperienza in un'area non dà automaticamente
esperienza in un'altra. Per esempio, essere un fisico esperto non rende automaticamente
una persona un esperto in moralità o politica. Sfortunatamente, questo fatto spesso è
sottovalutato o intenzionalmente ignorato. Infatti, molta pubblicità funziona in violazione
di questa condizione. Come chiunque guardi la televisione sa, è estremamente comune
prendere famosi attori ed eroi dello sport per sostenere prodotti che non sono qualificati a
valutare. Per esempio, una persona può essere un grande attore, ma questo non lo
rende automaticamente un esperto di automobili o rasoi o biancheria o diete o politica.
3. C'è un adeguato grado di consenso tra gli altri esperti dell'argomento in questione.
Se c'è una quantità significante di dispute legittime tra gli esperti di un argomento, allora
sarà fallace fare un Ricorso all'autorità usando gli esperti coinvolti nella disputa. Questo
perché per quasi qualunque affermazione fatta ed appoggiata da un esperto ci sarà una
controaffermazione che è fatta ed appoggiata da un altro esperto. In questi casi un
Ricorso all'autorità tenderebbe ad essere futile e, quindi, la disputa deve venire
ricomposta considerando gli argomenti sotto disputa. Dato che entrambi i lati possono
invocare esperti, la disputa non può venire chiusa razionalmente da Ricorsi all'autorità.
Ci sono molti campi in cui c'è una quantità significante di dispute legittime. L'economia è
un buon esempio di un campo di questo tipo. Chiunque abbia familiarità con l'economia
sa che ci sono molte teorie plausibili che sono incompatibili l'una con l'altra. Per questo,
un economista esperto potrebbe sinceramente affermare che il deficit è il fattore chiave
mentre un altro individuo egualmente qualificato potrebbe asserire l'esatto contrario.
Un'altra area dove la disputa è molto comune (e ben conosciuta) è quella della psicologia
e della psichiatria. Come è stato dimostrato in vari processi, è possibile trovare un
esperto che asserirà che un individuo è insano e non può partecipare a un processo e
trovare un altro esperto egualmente qualificato che testificherà, sotto giuramento, che lo
stesso individuo è sia sano che in grado di partecipare al processo. Ovviamente, non ci
si può affidare ad un Ricorso all'autorità in una situazione di questo tipo senza fare
un'argomentazione fallace. Un'argomentazione di questo tipo sarebbe fallace poiché la
"prova" fornita non garantirebbe l'accettazione delle conclusioni.
È importante tenere in mente che in nessun campo esiste un accordo completo, così un
certo grado di disputa è accettabile. Quanto ne sia accettabile, naturalmente, è materia di
serie discussioni. È anche importante tenere in mente che anche un campo con una
grande quantità di dispute interne potrebbe contenere aree di significante accordo. In
questi casi, un Ricorso all'autorità potrebbe essere legittimo.
4. La persona in questione non è di parte in modo significante.
Se un esperto è significantemente parziale allora le affermazioni che fa nella sua area di
parzialità saranno meno affidabili. Dato che un esperto di parte non sarà affidabile, un
Ricorso all'autorità basato su un esperto di parte sarà fallace. Questo perché la prova
non giustificherà l'accettare la tesi.
Gli esperti, essendo persone, sono vulnerabili alla parzialità ed ai pregiudizi. Se esistono
prove che una persona sia parziale in qualche maniera questo avrebbe effetto
sull'affidabilità delle sue tesi, e allora un Ricorso all'autorità basato su quella persona
sarebbe probabilmente fallace. Anche se la tesi è vera, il fatto che l'esperto sia di parte
indebolisce l'argomentazione. Questo perché ci sarebbe ragione di credere che l'esperto
potrebbe non fare l'affermazione perché la ha valutata attentamente usando la sua
esperienza. Piuttosto, ci sarebbe ragione di credere che l'affermazione viene fatta a
causa della parzialità o dei pregiudizi dell'esperto.
È importante ricordare che nessuno è completamente obiettivo. Come minimo, qualcuno
sarà favorevole verso le sue proprie idee (altrimenti non le sosterrebbe). Per questo, un
certo grado di parzialità deve venire accettato, a patto che la parzialità non sia
significante. Cosa conti come un grado significante di parzialità è aperto alla disputa e
può variare molto di caso in caso. Per esempio, molti probabilmente sospetterebbero che
i dottori pagati dai produttori di tabacco per fare ricerche sugli effetti del fumo siano di
parte mentre altri potrebbero credere (o sostenere la tesi) che siano capaci di restare
obiettivi.
5. L'area di esperienza è un'area o disciplina legittima.
Certe aree in cui una persona può rivendicare esperienza potrebbero non avere
legittimità o validità come aree di conoscenza o studio. Ovviamente, le affermazioni fatte
in queste aree non saranno molto affidabili.
Cosa conti come un'area legittima di esperienza è qualche volta difficile da determinare.
Comunque, ci sono casi che sono chiaramente delineati. Per esempio, se una persona
affermasse di essere esperta di qualcosa che chiama "terapia delle cromopallottole" ed
asserisse che sparare pallottole colorate di fucile verso qualcuno curerebbe il cancro non
sarebbe molto ragionevole accettare l'affermazione basata sulla sua "esperienza".
Dopotutto, la sua esperienza è in un'area che è priva di contenuti legittimi. L'idea
generale è che per essere un esperto legittimo qualcuno deve avere padronanza su un
campo reale o area di conoscenza.
Come notato sopra, determinare la legittimità di un campo può spesso essere difficile.
Nella storia europea, vari scienziati hanno dovuto combattere con la Chiesa e le
tradizioni per stabilire la validità delle loro discipline. Per esempio, gli esperti di
evoluzione si trovarono di fronte ad un'ardua battaglia per fare accettare la validità della
loro area.
Un esempio moderno coinvolge i fenomeni parapsicologici. Alcuni affermano di essere
"maestri sensitivi" certificati e che loro sono davvero esperti nel campo. Altri rispondono
che le loro affermazioni di essere "maestri sensitivi" certificati sono semplicemente
assurdi dato che non esiste un vero contenuto in questi tipi di aree di esperienza. Se
queste persone hanno ragione, allora chiunque accetti le affermazioni di questi "maestri
sensitivi" come vere è vittima di un Ricorso all'autorità fallace.
6. L'autorità in questione deve essere identificata.
Una variazione comune del tipico errore del Ricorso all'autorità è un Ricorso ad
un'autorità sconosciuta. Questo errore è conosciuto anche come un Ricorso ad
un'autorità non identificata.
Questo errore viene commesso quando una persona asserisce che un'affermazione sia
vera perché un esperto o un'autorità fa l'affermazione e questi non identifichi l'esperto.
Poiché l'esperto non viene nominato o identificato, non c'è modo di dire se la persona sia
davvero un esperto. A meno che la persona sia identificata e la sua esperienza sia
stabilita, non c'è ragione di accettare l'affermazione.
Questo tipo di ragionamento non è inusuale. Tipicamente, la persona che fa
l'affermazione dirà cose come "ho un libro che dice...", o "dicono...", o "gli esperti
dicono...", o "gli scienziati credono che...", o "ho letto sul giornale..." o "ho visto in TV..." o
qualche frase simile. In questi casi la persona spesso spera che gli ascoltatori
semplicemente accettino la fonte non identificata come un'autorità legittima e credano
all'affermazione che viene fatta. Se una persona accetta la tesi semplicemente perché
accetta la fonte non identificata come un esperto (senza una buona ragione per farlo), è
caduto preda di questo errore.
Come viene suggerito sopra, non tutti i Ricorsi all'autorità sono fallaci. Questa è una fortuna
dato che le persone devono affidarsi agli esperti. Questo perché nessuno può essere un
esperto su tutto e non si può avere il tempo o l'abilità di investigare per conto loro su ogni
singola affermazione.
In molti casi, le argomentazioni basate sull'autorità saranno buone argomentazioni. Per
esempio, quando una persona va da un bravo medico e il dottore gli dice che ha un raffreddore,
allora il paziente ha una buona ragione per accettare la conclusione del dottore. Come altro
esempio, se il computer di una persona sta funzionando in modo strano e una sua amica, che è
esperta di computer, gli dice che probabilmente è il suo hard disk allora questi ha buone ragioni
per crederle.
Quello che distingue un Ricorso all'autorità fallace da uno buono è che l'argomentazione rispetti
le sei condizioni sopra discusse.
In un buon Ricorso all'autorità, c'è motivo di credere all'affermazione perché l'esperto dice che è
vera. Questo succede perché è più probabile che un vero esperto abbia ragione piuttosto che
torto quando fa affermazioni considerate nella sua area di competenza. Si può pensare che
l'affermazione viene accettata perchè è ragionevole credere che l'esperto abbia provato
l'affermazione e l'abbia trovata affidabile. Così, se l'esperto l'ha trovata affidabile, allora è
ragionevole accettarla come vera. Quindi, l'ascoltatore sta accettando un'affermazione basata
sul testimonio dell'esperto.
Dovrebbe venire notato che anche un buon Ricorso all'autorità non è un'argomentazione
eccezionalmente forte. Dopotutto, in questi casi un'affermazione viene accettata come vera
semplicemente perché una persona sta asserendo che è vera. La persona può essere esperta,
ma la sua esperienza realmente non comporta nulla sulla verità dell'affermazione. Questo è
perché l'esperienza di una persona non determina davvero se un'affermazione sia vera o falsa.
Quindi, le argomentazioni che si confrontano direttamente con prove relative all'affermazione
stessa tenderanno ad essere più forti.

Esempi di Ricorso all'autorità


1. Bill e Jane stanno discutendo sulla moralità dell'aborto:
Bill: "Credo che l'aborto sia moralmente accettabile. Dopotutto, una donna dovrebbe
avere diritti sul suo corpo."
Jane: "Sono completamente in disaccordo. Il dr. Johan Skarn dice che l'aborto è sempre
moralmente sbagliato, in ogni situazione. Deve avere ragione, dopotutto, è un esperto
rispettato nel suo campo."
Bill: "Non ho mai sentito parlare del dr. Skarn. Chi è?"
Jane: "È il tizio che ha vinto il Premio Nobel per la Fisica per il suo lavoro sulla fusione
fredda."
Bill: "Capisco. Ha esperienze in moralità o in etica?"
Jane: "Non lo so. Ma è un esperto famoso nel mondo, così gli credo."
2. Dave e Kintaro stanno discutendo sul periodo di Stalin nell'Unione Sovietica. Dave ha
sostenuto che Stalin era un grande leader mentre Kintaro non è d'accordo con lui.
Kintaro: "Non capisco come tu possa considerare Stalin un grande leader. Ha ucciso
milioni di persone del suo stesso popolo, ha azzoppato l'economia sovietica, tenuto nella
paura la maggioranza della popolazione e ha gettato le fondamenta per la violenza che è
presente in gran parte dell'Europa dell'Est."
Dave: "Sì, l'hai detto. Comunque, ho un libro a casa che dice che Stalin stava agendo
nell'interesse del popolo. I milioni di persone uccise erano maligni nemici dello stato e
dovevano venire uccise per proteggere il resto dei cittadini pacifici. Questo libro spiega
tutto, così deve essere vero."
3. Non sono un dottore, ma ne impersono uno nel telefilm "Bimbos and Studmuffins in the
OR." Puoi credermi se ti dico che quando hai bisogno di un analgesico veloce, efficiente
e sicuro non c'è niente di meglio del MorphiDope 2000. Questa è la mia opinione medica
ben considerata.
4. Siphwe e Sasha stanno conversando:
Sasha: "Ho giocato al lotto oggi e so che sto per vincere qualcosa."
Siphwe: "Cosa hai fatto, hai falsificato le estrazioni?"
Sasha: "No, stupida. Ho chiamato il mio Super Fratello Veggente al numero 1-900-
MindPower. Dopo avere consultato il suo mazzo magico di Tarocchi Californiani, mi ha
detto i miei numeri fortunati."
Siphwe: "E gli hai creduto?"
Sasha: "Certo, è un Maestro Veggente Californiano certificato. È per questo che credo a
quello che ha da dire. Cioè, chi altri potrebbe conoscere i miei numeri fortunati?"
Fallacy: Ricorso a credenze

Descrizione di Ricorso a credenze


Il Ricorso a credenze è un errore che ha questa struttura generale:
1. La maggior parte delle persone crede che un'affermazione, X, sia vera.
2. Quindi X è vera.
Questa linea di "ragionamento" è sbagliata perchè il fatto che molti credono ad un'affermazione,
in generale, non serve come prova che l'affermazione sia vera.
Ci sono, comunque, alcuni casi in cui il fatto che molti accettino un'affermazione come vera è
un'indicazione che essa è vera. Per esempio, mentre stai visitando il Maine, ti viene detto da
molti che credono che le persone di più di 16 anni devono comprare una licenza di pesca per
poter pescare. Se non ci sono ragioni di dubitare di queste persone, le loro affermazioni ti
danno ragione di credere che chiunque abbia più di 16 anni ha bisogno di comprare una licenza
di pesca.
Ci sono anche casi in cui quello in cui la gente crede determina la verità di un'affermazione. Per
esempio, la verità di affermazioni sulle buone maniere ed il corretto comportamento
semplicemente dipende su cosa la gente crede che siano buone maniere ed il corretto
comportamento. Un altro esempio è il caso degli standard delle comunità, che spesso sono
considerati essere gli standard che la maggior parte delle persone accetta. In qualche caso,
quello che viola certi standard delle comunità viene preso come osceno. In questi casi, perchè
l'affermazione "X è osceno" sia vera, la maggior parte delle persone della comunità deve
credere che X sia osceno. In questi casi è sempre prudente chiedere una giustificazione delle
credenze individuali.
Vedi anche Ricorso alla popolarità.

Esempi di Ricorso a credenze


1. Una volta, la maggior parte delle persone in Europa credevano che la Terra fosse il
centro del sistema solare (o almeno la maggior parte di coloro avessero credenze su
queste cose). Comunque, si scoprì che questa credenza è falsa.
2. Dio deve esistere. Dopotutto, ho appena visto un sondaggio che dice che l'85% di tutti gli
americani credono in Dio.
3. Non c'è niente di male nel bere. Chiedi a chiunque, ti dirà che pensa che bere vada
bene.
Fallacy: Ricorso alla pratica comune

Descrizione di Ricorso alla pratica comune


Il Ricorso alla pratica comune è un errore con la seguente struttura:
1. X è un'azione comune.
2. Quindi X è corretto/morale/giustificato/ragionevole, ecc.
L'idea di base dietro all'errore è che il fatto che la maggior parte della gente faccia X viene usato
come "prova" per supportare l'azione o la pratica. È un errore perchè il semplice fatto che la
maggior parte della gente faccia X non lo rende corretto, morale, giustificato o ragionevole.
Un ricorso al fair play, che potrebbe sembrare un ricorso alla pratica comune, non deve essere
per forza un errore. Per esempio, una donna che lavora in un ufficio potrebbe dire "gli uomini
che fanno il mio stesso lavoro vengono pagati più di me, quindi sarebbe giusto che io venissi
pagata quanto loro." Questo non sarebbe un errore nel momento in cui non c'è una differenza
rilevante tra lei e gli uomini (in termini di abilità, esperienza, ore di lavoro, ecc.). Più
formalmente:
1. È pratica comune trattare persone di tipo Y nel modo X e trattare persone di tipo Z in un
modo differente.
2. Non ci sono differenze rilevanti tra le persone di tipo Y e di tipo Z.
3. Quindi anche le persone di tipo Z dovrebbero venire trattate nel modo X.
Questa argomentazione si basa pesantemente sul principio della differenza rilevante. Secondo
questo principio due persone, A e B, possono venire trattati in modo diverso se e solo se c'è
una differenza rilevante tra loro. Per esempio, sarebbe giusto per me dare un voto migliore ad A
che a B se A ha fatto un lavoro migliore di B. Comunque, sarebbe sbagliato da parte mia dare
ad A un voto migliore che a B semplicemente perché A ha i capelli rossi e B ha i capelli biondi.
Potrebbero esistere dei casi in cui il fatto che la maggior parte della gente accetti X come
morale implichi che X sia morale. Per esempio, una visione della moralità è relativa alle pratiche
di una cultura, periodo, persona, ecc. Se ciò che è morale è determinato da ciò che è praticato
comunemente, allora questa argomentazione:
1. La maggior parte della gente fa X.
2. Quindi X è moralmente corretto.
non è un errore. Questo implicherebbe comunque qualche risultato strano. Per esempio,
immaginiamo che ci siano solo 100 persone sulla terra. 60 di loro non rubano o barano e 40 lo
fanno. In questo momento, rubare o barare sarebbe sbagliato. Il giorno seguente, un disastro
naturale uccide 30 delle 60 persone che non rubano o barano. Ora, è moralmente corretto
rubare. Quindi, sarebbe possibile cambiare l'ordine morale del mondo verso il punto di vista di
qualcuno semplicemente eliminando quelli che non sono d'accordo.

Esempi di Ricorso alla pratica comune


1. Il direttor Jones ha l'incarico di dirigere un programma statale di gestione dei rifiuti.
Quando viene scoperto che il programma è pieno di corruzione, Jones dice "Questo
programma ha i suoi problemi, ma non succede niente in questo programma che non
capiti in tutti i programmi statali."
2. "Sì, lo so che qualcuno dice che barare nei test è sbagliato. Ma tutti sappiamo che
chiunque lo fa, così va bene."
3. "Sicuro, qualcuno sostiene quelle cose a favore dell'eguaglianza. Comunque, sappiamo
che tutti pagano le donne meno degli uomini. E va anche bene. Visto che tutti lo fanno,
non può davvero essere sbagliato."
4. "Non c'è niente di sbagliato nel richiedere corsi multiculturali, anche a spesa delle
materie principali. Dopotutto, tutte le università e i college spingono per il
multiculturalismo."
Fallacy: Ricorso alle conseguenze di una credenza

Include: Pio desiderio

Descrizione di Ricorso alle conseguenze di una credenza


Il Ricorso alle conseguenze di una credenza è un errore che si presenta secondo i seguenti
schemi:
1. X è vero perché se la gente non accettasse X come vero, allora ci sarebbero
conseguenze negative.
2. X è falso perché se la gente non accettasse X come falso, allora ci sarebbero
conseguenze negative.
3. X è vero perché accettare che X sia vero ha conseguenze positive.
4. X è falso perché accettare che X sia falso ha conseguenze positive.
5. Vorrei che X sia vero, quindi X è vero. Questo è conosciuto come Pio desiderio.
6. Vorrei che X sia falso, quindi X è falso. Questo è conosciuto come Pio desiderio.
Questa linea di "ragionamento" è fallace perché le conseguenze di una credenza non hanno
influenza sul fatto che la credenza sia vera o falsa. Per esempio, se qualcuno dicesse "Se gli
unicorni viola con sedici teste non esistessero, allora io sarei un miserabile, quindi devono
esistere." sarebbe chiaro che questa non è una buona linea di ragionamento. È importante
notare che le conseguenze in questione sono le conseguenze che risalgono dalla credenza. È
importante distinguere tra una ragione razionale a credere (RRC) (prova) e una ragione
prudenziale a credere (RPC) (motivazione). Una RPC è una ragione per accettare la credenza
a causa di qualche fattore esterno (come la paura, un pericolo, o un beneficio o danno che
possono provenire dalla credenza) che è rilevante rispetto a quello che una persona stima ma
non è rilevante rispetto alla verità o falsità dell'affermazione.
La natura dell'errore è specialmente chiara nel caso del Pio desiderio. Ovviamente, il solo
volere che qualcosa sia vero non lo rende vero. Questo errore differisce dal Ricorso alla
credenza perchè il Ricorso alla credenza significa prendere l'affermazione che la maggior parte
della gente creda che X sia vero come una prova che X sia vero.

Esempi di Ricorso alle conseguenze di una credenza


1. "Dio deve esistere! Se Dio non esistesse, allora tutte le basi per la moralità verrebbero
perse e il mondo sarebbe un posto orribile!"
2. "Non potrà mai capitarmi. Se credessi che potrebbe, non riuscirei mai a dormire
tranquillamente di notte."
3. "Non credo che ci sarà una guerra nucleare. Se ci credessi, non sarei in grado di
svegliarmi la mattina. Come sarebbe deprimente!"
4. "Lo so che non ho nessuna argomentazione a favore dell'esistenza di Dio. Comunque,
ho un grande desiderio che Dio esista e che esista la vita dopo la morte. Quindi io
accetto che Dio esista."
Fallacy: Ricorso all'emozione

Descrizione di Ricorso all'emozione


Un Ricorso all'emozione è un errore che ha la seguente struttura:
1. Emozioni positive sono associate con X.
2. Quindi, X è vero.
Questo errore viene commesson quando qualcuno manipola le emozioni della gente in modo
da fargli accettare un'affermazione come vera. Più formalmente, questo tipo di "ragionamento"
consiste nella sostituzione di vari mezzi per produrre forti emozioni al posto di una prova a
favore di un'affermazione. Se le emozioni positive associate ad X influenzano la persona ad
accettare X come vero perché "X gli piace" allora questi è caduto preda dell'errore.
Questo tipo di "ragionamento" è molto comune nella politica e serve come base per una gran
parte della pubblicità moderna. La maggior parte dei discorsi politici sono mirati a generare
sentimenti nelle persone in modo che questi sentimenti li portino a votare o comportarsi in una
certa maniera. Nel caso della pubblicità gli spot sono mirati ad evocare emozioni che
influenzeranno la gente a comprare certi prodotti. Nella maggior parte dei casi, questi discorsi e
pubblicità notoriamente non hanno alcuna prova reale.
Questo tipo di "ragionamento" è fallace in modo piuttosto evidente. È errato perchè usare varie
tattiche per incitare emozioni nelle persone non serve come prova per un'affermazione. Per
esempio, se qualcuno fosse stato capace di ispirare in una persona un incredibile odio
dell'affermazione che 1+1=2 e poi avesse ispirato la persona ad amare l'affermazione che
1+1=3, non ne discenderebbe che l'affermazione 1+1=3 sia stata supportata in maniera
adeguata.
Dovrebbe venire notato che in molti casi non è particolarmente ovvio che la persona che
commette l'errore stia tentando di supportare un'affermazione. In molti casi, sembrerà che chi
usa il Ricorso all'emozione stia provando a fare fare un'azione alle persone, come comprare un
prodotto o combattere in una guerra. Comunque, è possibile determinare che tipo di
affermazione la persona stia davvero tentando di supportare. In questi casi bisogna chiedersi
"Questa persona che tipo di affermazione sta cercando di fare accettare alla gente in modo da
farli agire secondo essa?" Per determinare la tesi (o le tesi) ci potrebbe volere un po' di lavoro.
Comunque, in molti casi sarà piuttosto evidente. Per esempio, se un leader politico stesse
tentando di convincere i suoi seguaci a partecipare a certi atti di violenza usando un discorso
atto a suscitare odio, allora l'affermazione sarebbe "dovreste partecipare a questi atti di
violenza." In questo caso, la "prova" sarebbe l'odio suscitato nei seguaci. Questo odio
servirebbe a renderli favorevolmente inclini verso l'affermazione che dovrebbero prendere parte
agli atti di violenza. Come altro esempio, la pubblicità di una birra potrebbe mostrare uomini e
donne felici e poco vestiti che si divertono in una spiaggia, tracannando birra. In questo caso
l'affermazione sarebbe "dovresti comprare questa birra." La "prova" sarebbe l'emozione
suscitata dal vedere queste belle persone che bevono birra.
Questo errore è un mezzo di persuasione estremamente efficiente. Come molti hanno
affermato, le emozioni delle persone spesso hanno molta più forza della loro ragione.
L'argomentazione logica è spesso lunga e difficile e ha raramente il potere di esortare la gente
all'azione. È il potere di questo errore che spiega la sua grande popolarità ed il suo uso diffuso.
Comunque, è sempre un errore.
In tutta franchezza deve venire notato che l'uso di tattiche per ispirare emozioni è un'abilità
importante. Senza un ricorso alle emozioni delle persone, è spesso difficile spronarli a fare
azioni o a fare il loro meglio. Per esempio, nessun buon allenatore prepara la squadra con
sillogismi prima della grande partita. Invece li ispira con termini emozionanti e cerca di spronarli.
Non c'è niente di inerentemente sbagliato in questo. Comunque, non è una forma accettabile di
argomentazione. Finchè si è capaci di distinguere chiaramente tra ciò che ispira emozioni e ciò
che giustifica un'affermazione, è difficile cadere preda di questo errore.
Come punto finale, in molti casi sarà difficile distinguere un Ricorso all'emozione da qualche
altro errore e in molti casi errori multipli possono venire commessi. Tra gli altri, molti Ad
Hominem saranno molto simili ai Ricorsi all'emozione e, in qualche caso, entrambi gli errori
verranno commessi. Per esempio, un leader potrebbe tentare di evocare odio contro una
persona per ispirare i suoi seguaci ad accettare che dovrebbero rifiutare le affermazioni
dell'avversario. Lo stesso attacco potrebbe funzionare come sia un Ricorso all'emozione che un
Attacco personale. Nel primo caso, l'attacco sarebbe mirato a far sentire i seguaci inclini al
rifiutare le sue affermazioni. Nel secondo caso, l'attacco sarebbe mirato a fare rifiutare le
affermazioni di questa persona a causa di qualche difetto percepito (o immaginato) del suo
carattere.
Questo errore è collegato al Ricorso alla popolarità. A dispetto delle differenze tra questi due
errori, sono entrambi uniti dal fatto che coinvolgono ricorsi alle emozioni. In entrambi i casi gli
errori mirano a far accettare alla gente affermazioni basate su quello che loro o altri sentono
sulle affermazioni e non basate sulle prove addotte.
Un altro modo per guardare questi due errori è come segue
Ricorso alla popolarità
1. La maggior parte delle persone approvano X.
2. Così, anche io dovrei approvare X.
3. Poiché io approvo X, X deve essere vero.
Ricorso all'emozione
1. Io approvo X.
2. Quindi, X è vero.
Secondo questa visione, in un Ricorso alla popolarità l'affermazione viene accettata perché la
maggior parte delle persone approvano l'affermazione. Nel caso di un Ricorso all'emozione
l'affermazione viene accettata perché l'individuo approva l'affermazione a causa del sentimento
di approvazione che percepisce riguardo all'affermazione.

Esempi di Ricorso all'emozione


1. Il nuovo computer PowerTangerine ti dà la forza di cui hai bisogno. Se ne compri uno, la
gente invidierà la tua forza. Guarderanno verso di te e vorranno essere proprio come te.
Conoscerai la vera gioia del potere. TangerinePower.
2. La nuova dieta UltraOssuto ti farà sentire alla grande. Non sarai più preoccupato dal tuo
peso. Goditi gli sguardi ammirati del sesso opposto. Bèati della tua nuova libertà dal
grasso. Conoscerai la vera felicità se proverai la nostra dieta!
3. Bill va a sentire un discorso politico. Il politico dice alla folla dei mali del governo e del
bisogno di mandar via la gente che adesso è al potere. Dopo aver sentito il discorso, Bill
è pieno di odio per i politici di adesso. A causa di questo, gli piacerebbe mandare via i
vecchi politici e accetta che è la cosa giusta da fare a causa di come si sente.
Fallacy: Ricorso alla paura

Conosciuta anche come: Tattica dello spavento, Ricorso alla forza, Ad Baculum

Descrizione di Ricorso alla paura


Il Ricorso alla paura è un errore con il seguente schema:
1. Y viene presentato (un'affermazione che dovrebbe produrre paura)
2. Quindi l'affermazione X è vera (un'affermazione che generalmente
Questa linea di "ragionamento" è fallace perchè creare paura nelle persone non costituisce una
prova per un'affermazione.
È importante distinguere tra una ragione razionale a credere (RRC) (prova) e una ragione
prudenziale a credere (RPC) (motivazione). Una RRC è una prova che supporta l'affermazione
oggettivamente e logicamente. Una RPC è una ragione per accettare la credenza a causa di
qualche fattore esterno (come una paura, una minaccia, o un beneficio o danno che possono
venire dalla credenza) che è rilevante rispetto a quello che una persona stima ma non è
rilevante rispetto alla verità o falsità dell'affermazione. Per esempio, potrebbe essere prudente
non bocciare il figlio del capo del tuo dipartimento perché hai paura che potrebbe rendere la vita
dura per te. Comunque, questo non dà prove all'affermazione che il figlio meriti di venire
promosso.

Esempi di Ricorso alla paura


1. "Sa, professor Smith, ho davvero bisogno di prendere un A in questo corso. Mi
piacerebbe fermarmi nelle ore in cui lei è in ufficio più tardi per discutere del mio voto.
Sarò nel suo palazzo comunque, a visitare mio padre. Tra l'altro, lui è il suo preside. Ci
vediamo."
2. "Non penso che un fucile Red Ryder BB sarebbe un bel regalo per te. Sono molto
pericolosi e ti caverai un occhio. Ora, non sei d'accordo che devi pensare ad un'altra idea
per il regalo?"
3. "Devi credere che Dio esista. Dopotutto, se non accetti l'esistenza di Dio, allora ti troverai
di fronte agli orrori dell'inferno."
4. "Non dovresti dire queste cose contro il multiculturalismo! Se il presidente sentisse quello
che stavi dicendo, non avresti mai la cattedra. Così, dovresti imparare ad accettare che è
semplicemente sbagliato parlarne male."
Fallacy: Ricorso all'adulazione

Conosciuta anche come: Pulire la mela, varie espressioni "colorite".

Descrizione del Ricorso all'adulazione


Un Ricorso all'adulazione è un errore della forma seguente:
1. La persona A viene adulata dalla persona B.
2. La persona B fa l'affermazione X.
3. Quindi X è vera.
L'idea di base dietro a questo errore è che l'adulazione viene presentata al posto di una prova
per accettare un'affermazione. Questo tipo di "ragionamento" è fallace perché l'adulazione non
è una prova per un'affermazione. Questo è specialmente chiaro in un caso come questo: "Mio
caro Bill, hai veramente una bella cravatta. Tra l'altro, è piuttosto chiaro che uno più uno fa
quarantatre."

Esempi di Ricorso all'adulazione


1. "Potrei dire che questo è il più bel corso di filosofia che ho mai seguito. A proposito, quei
due punti che mi mancano per avere un A..."
2. "Era una meravigliosa battuta sull'AIDS, capo, e sono d'accordo con lei che quei
maledetti liberali stanno sfasciando il paese. Ora, a proposito del mio aumento..."
3. "Quella era un'idea davvero brillante. Non ho mai visto una difesa così chiara ed
eloquente della posizione di Platone. Se non le spiace, baserò il mio scritto d'esame su
quella. A patto che lei mi lasci un po' di tempo dopo la scadenza per lavorarci sopra.
Fallacy: Ricorso alla novità

Conosciuto anche come: Ricorso al nuovo, Più nuovo è meglio, Novità.

Descrizione di Ricorso alla novità


Il Ricorso alla novità è un errore che avviene quando viene assunto che qualcosa sia migliore o
corretto semplicemente perché è nuovo. Questo tipo di "ragionamento" ha la seguente forma:
1. X è nuovo.
2. Quindi X è corretto o migliore.
Questo tipo di "ragionamento" è fallace perché la novità di una cosa non la rende
automaticamente corretta o migliore di qualcosa di più vecchio. Questo è reso piuttosto ovvio
dal seguente esempio: Joe ha proposto che 1+1 ora dovrebbe essere uguale a 3. Quando gli
viene chiesto perché la gente dovrebbe accettare questo, dice che semplicemente è venuto
fuori con l'idea. Dato che è più nuova dell'idea che 1+1=2, deve essere migliore.
Questo tipo di "ragionamento" è attraente per molte ragioni. Primo, la "cultura occidentale"
include un coinvolgimento molto forte verso la nozione che le cose nuove devono essere
migliori delle cose vecchie. Secondo, la nozione di progresso (che sembra essere derivata, in
parte, dalla nozione di evoluzione) implica che le cose più nuove saranno superiori alle cose più
vecchie. Terzo, la pubblicità sui media spesso manda il messaggio che più nuovo deve essere
migliore. A causa di questi tre fattori (e altri) la gente spesso accetta che una cosa nuova (idea,
prodotto, concetto, ecc.) deve essere migliore perché nuovo. Quindi, il Ricorso alla novità è in
qualche modo un errore comune, specialmente nella pubblicità.
Non dovrebbe venire assunto che le cose vecchie debbano essere migliori delle nuove (vedete
l'errore Ricorso alla tradizione) più di quanto dovrebbe venire assunto che le cose nuove siano
meglio di quelle vecchie. L'età di una cosa non ha, in generale, un collegamento con la sua
qualità o correttezza (in questo contesto).
Ovviamente, l'età ha un'importanza in qualche contesto. Per esempio, se una persona conclude
che il suo latte vecchio di un giorno fosse meglio del suo latte vecchio di due mesi, non
commettere un Ricorso alla novità. Questo perché, in questi casi, la novità di una cosa è
rilevante rispetto alla sua qualità. Per questo, l'errore viene commesso solo quando la novità
non è, di e per se stessa, rilevante rispetto all'affermazione.

Esempi di Ricorso alla novità


1. Una pubblicità inventata.
La scarpa luminosa Sadisike 900 pump-up. È migliore perché è nuova.
2. Due uomini d'affari stanno facendo una discussione.
James: "Allora, cos'è questo nuovo piano?"
Biff: "Beh, l'ultima idea nelle tecniche di marketing è il metodo GK. È l'ultima cosa
pensata. È così nuova che l'inchiostro sulle relazioni si sta ancora asciugando."
James: "Sai, il nostro vecchio metodo di marketing è stato piuttosto efficiente. Non mi
piace l'idea di saltare a un nuovo metodo senza una buona ragione."
Biff: "Sappiamo che dobbiamo stare sul filo dell'innovazione. Questo significa che
bisogna usare nuove idee e nuove tecniche. Il metodo GK è nuovo, quindi farà meglio di
quel metodo vecchio e polveroso."
3. Un professore sta facendo lezione nel suo corso.
Prof.: "Così potete vedere che una nuova e migliore moralità sta percorrendo la nazione.
Le persone con stili di vita alternativi non vengono più rifiutate. La gente non viene più
catturata dalle moralità fuori moda del passato."
Studente: "Cosa ne pensa delle idee dei grandi pensatori del passato? Non hanno dei
punti validi?"
Prof.: "Una buona domanda. La risposta è che avevano dei punti validi nei loro tempi
vecchi e barbarici. Ma quelle sono morali vecchie e ammuffite passate da un lungo
tempo. Ora è tempo per una nuova morale. È il progresso."
Studente: "Così lei direbbe che le nuove moralità sono migliori perché sono più nuove?"
Prof.: "Esattamente. Proprio come i dinosauri sono morti per lasciare spazio ai nuovi
animali, le vecchie idee devono lasciare spazio alle nuove. E proprio come gli umano
sono meglio dei dinosauri, le nuove idee sono migliori delle vecchie. Così più nuovo è
letteralmente migliore."
Studente: "Capisco."
Fallacy: Ricorso alla pietà

Conosciuto anche come: Ad Misericordiam

Descrizione di Ricorso alla pietà


Un Ricorso alla pietà è un errore in cui una persona sostituisce un'affermazione che ha lo scopo
di creare pietà al posto di una prova per un'affermazione. La forma dell'"argomentazione" è la
seguente:
1. P viene presentato, allo scopo di creare pietà
2. Quindi l'affermazione C è vera.
Questa linea di "ragionamento" è fallace perché la pietà non serve come prova di
un'affermazione. Questo è estremamente chiaro nel caso seguente: "Devi accettare che
1+1=46, dopotutto sto morendo..." Anche se tu potresti avere pietà di me perché sto morendo,
questo difficilmente renderebbe la mia affermazione vera.
Questo errore differisce dal Ricorso alle conseguenze di una credenza (RCC). In un RCC, una
persona sta usando gli effetti di una credenza come un sostituto per una prova. Nel Ricorso alla
pietà, è il sentimento di pietà o compassione che viene sostituito alla prova.
Deve venire notato che ci sono casi in cui affermazioni che davvero servono come prova
evocano anche un sentimento di pietà. In questi casi, il sentimento di pietà continua a non
essere una prova. Il seguente è un esempio di caso in cui un'affermazione evoca pietà ma
serve anche come prova legittima:
Professoressa: "Non c'eri alla seconda sessione di esami, Bill."
Bill: "Lo so. Penso che lei dovrebbe farmi fare un recupero."
Professoressa: "Perché"
Bill: "Sono stato investito da un camion andando all'esame. Dato che ho dovuto andare al
pronto soccorso con una gamba rotta, penso di avere titolo a fare il recupero."
Professoressa: "Mi spiace per la gamba, Bill. Naturalmente puoi fare il recupero."
L'esempio precedente non contiene un errore. Anche se la professoressa è dispiaciuta per Bill,
è giustificata nell'accettare l'affermazione di Bill che lui si meriti un recupero. Dopotutto venire
investiti da un camion è una scusa legittima per mancare ad un esame.

Esempi di Ricorso alla pietà


1. Jill: "Sarebbe un terribile allenatore per la squadra."
Bill:"Ha il cuore su quel lavoro, e gli si spezzerebbe se non lo ottenesse."
Jill: "Penso che farà un buon lavoro."
2. "Confido nel fatto che il mio lavoro possa incontrare le vostre richieste. Ho davvero
bisogno del lavoro dato che mia madre è malata."
3. "Dovrei ricevere un 'A' in quest'esame. Dopotutto, se non riceverò un 'A' non avrò la
promozione che voglio."
Fallacy: Ricorso alla popolarità

Conosciuto anche come: Ad populum

Descrizione di Ricorso alla popolarità


Il Ricorso alla popolarità ha la seguente forma:
1. La maggior parte della gente approva X (ha emozioni favorevoli verso X).
2. Quindi X è vero.
L'idea di base è che un'affermazione viene accettata come vera semplicemente perché la
maggior parte della gente è favorevolmente incline verso l'affermazione. Più formalmente, il
fatto che la maggior parte delle persone ha emozioni favorevoli associate all'affermazione viene
sostituito al posto di una vera prova per l'affermazione. Una persona cade preda di quest'errore
se accetta un'affermazione come vera semplicemente perchè la maggior parte del resto della
gente approva l'affermazione.
È chiaramente fallace accettare l'approvazione della maggioranza come prova per
un'affermazione. Per esempio, supponiamo che un'abile oratore abbia convinto la maggior parte
delle persone ad amare assolutamente l'affermazione che 1+1=3. Non sarebbe comunque
razionale accettare quest'affermazione semplicemente perché la maggior parte della gente la
approva. Dopotutto, la mera approvazione non è un sostituto per una prova matematica. Una
volta la gente approvava affermazioni come "la terra è piatta", "gli umani non possono
sopravvivere a velocità superiori ai 40 chilometri all'ora", "il sole gira attorno alla terra" ma si
scoprì che tutte queste affermazioni sono false.
Questo tipo di "ragionamento" è piuttosto comune e può essere un mezzo persuasivo efficiente.
Dato che la maggior parte degli umani tendono a conformarsi alla visione della maggioranza,
convincere una persona che la maggioranza accetti un'affermazione è spesso un modo
efficiente per fargliela accettare. I pubblicitari spesso usano questa tattica quando provano a
vendere prodotti affermando che ognuno usa e ama i loro prodotti. In questi casi sperano che le
persone accetteranno la (pretesa) approvazione di altri come una buona ragione per comprare
il prodotto.
Questo errore è vagamente somigliante a errori come il Ricorso alla credenza e il Ricorso alla
pratica comune. Comunque, nel caso di un Ad Populum il ricorso è al fatto che la maggioranza
dalla gente approvi un'affermazione. Nel caso di un Ricorso alla credenza, il ricorso è al fatto
che la maggior parte della gente creda a un'affermazione. Nel caso di un Ricorso alla pratica
comune, il ricorso è al fatto che molte persone fanno l'azione in questione.
Questo errore è strettamente collegato al Ricorso all'emozione, come viene discusso nella voce
per quell'errore.

Esempi di Ricorso alla popolarità


1. "Miei cari americani... ci sono state delle voci che il governo stia superando i suoi limiti
permettendo alla polizia di entrare nelle case delle persone senza le garanzie
tradizionalmente richieste dalla Costituzione. Ma questi sono tempi pericolosi e tempi
pericolosi richiedono azioni appropriate. Ho nel mio ufficio migliaia di lettere da persone
che mi fanno sapere, in termini perentori, che apprezzano di cuore la guerra contro il
crimine negli Stati Uniti. A causa di questa enorme approvazione, è evidente che la
polizia sta facendo la cosa giusta."
2. "Ho letto l'altro giorno che alla maggior parte delle persone piacciono davvero le nuove
leggi sul controllo delle armi. Ero un po' sospettoso, ma immagino che se piacciono alla
maggior parte delle persone, allora devono andare bene."
3. Jill e Jane hanno qualche preoccupazione che le regole che la loro sorellanza ha fatto
siano di carattere razzista. Dato che Jill è una persona perbene, lei spiega le sue
preoccupazioni all'incontro seguente. La presidentessa della sorellanza le assicura che
non c'è niente di male nelle regole, dato che alla maggioranza delle sorelle piacciono.
Jane accetta queste regole ma Jill decide di lasciare la sorellanza.
Fallacy: Ricorso al ridicolo

Conosciuto anche come: Ricorso alla derisione, Risata del cavallo

Descrizione di Ricorso al ridicolo


Il Ricorso al ridicolo è un errore in cui il ridicolo o la derisione è sostituita ad una prova in
un'"argomentazione". Questa linea di "ragionamento" ha la seguente forma:
1. X, che è qualcosa di ridicolo viene presentato (tipicamente diretto all'affermazione).
2. Quindi l'affermazione C è falsa.
Questo tipo di "ragionamento" è fallace perché deridere un'affermazione non mostra che è
falsa. Questo è estremamente chiaro nel seguente esempio: "1+1=2! Questa è la cosa più
ridicola che ho mai sentito!"
Si dovrebbe notare che mostrare che un'affermazione è ridicola attraverso l'uso di metodi
legittimi (come un'argomentazione non errata) può rendere ragionevole il rifiutare
l'affermazione. Una forma di questa linea di ragionamento è conosciuta come "reductio ad
absurdum" ("riduzione all'assurdo"). In questo genere di argomentazione, l'idea è mostrare che
una contraddizione (una frase che deve essere falsa) o un risultato assurdo vengono da
un'affermazione. Per esempio: "Bill afferma che un membro di un gruppo di minoranza non può
essere un razzista. Comunque, questo è assurdo. Pensa a questo: i maschi bianchi sono una
minoranza nel mondo. Data l'affermazione di Bill, ne seguirebbe che nessun maschio bianco
potrebbe essere razzista. Quindi, il KKK e i nazisti non sono organizzazioni razziste."
Dato che l'affermazione che il KKK e i nazisti non sono organizzazioni razziste è chiaramente
assurda, si può concludere che l'affermazione che un membro di una minoranza non può
essere razzista sia falsa.

Esempi di Ricorso al ridicolo


1. "Sicuramente il mio valoroso avversario afferma che dovremmo abbassare le tasse
scolastiche, ma questo è semplicemente risibile."
2. "Supportare l'ERA? Sicuro, quando le donne cominceranno a pagare da bere! Hah!
Hah!"
3. "Questi strani conservatori! Pensano che un esercito forte sia la chiave per la pace!"
Fallacy: Ricorso al disprezzo

Descrizione di Ricorso al disprezzo


Il Ricorso al disprezzo è un errore in cui il rancore viene sostituito a una prova quando viene
fatta un'"argomentazione" contro un'affermazione. Questa linea di "ragionamento" ha la
seguente forma:
1. L'affermazione X viene presentata all'intento di generare disprezzo.
2. Quindi l'affermazione C è falsa (o vera).
Questo tipo di "ragionamento" è fallace perché un sentimento di disprezzo non conta come
prova a favore o contro un'affermazione. Questo è piuttosto chiaro nel seguente caso: "Bill
afferma che la terra gira intorno al sole. Ma pensa a quello scherzo cattivo che ti ha fatto la
settimana scorsa. Ora, non ti sembra che la mia affermazione che il sole giri intorno alla terra
abbia più senso?"
Naturalmente, ci sono casi in cui un'affermazione che evoca un sentimento di disprezzo o
malizia può servire come una prova legittima. Comunque, si dovrebbe notare che il sentimento
di malizia o di disprezzo non è una prova. Il seguente è un esempio di una situazione di questo
tipo:
Jill: "Penso che voterò per Jane come tesoriere del NOW."
Vicki: "Ricordi quella volta che la tua borsetta è scomparsa a un meeting l'anno scorso?"
Jill: "Sì."
Vicki:"Bene, ho appena scoperto che lei ha rubato la tua borsetta e qualche altra cosa ad altre
persone."
Jill: "Non la voterò!"
In questo caso, Jill aveva una buona ragione per non votare Jane. Dato che un tesoriere
dovrebbe essere onesto, una ladra riconosciuta sarebbe una cattiva scelta. Finché Jill conclude
che dovrebbe votare contro Jane perché è una ladra e non solo per rancore, il suo
ragionamento non sarebbe sbagliato.

Esempi di Ricorso al disprezzo.


1. Bill: "Penso che Jane abbia fatto un ottimo lavoro quest'anno. Ho intenzione di proporla
per il premio."
Dave: "Ti sei scordato dell'anno scorso? Ricordati che lei non ha proposto te l'altr'anno."
Bill: "Hai ragione. Non ho intenzione di proporla."
2. Jill: "Penso che l'idea di Jane sia davvero buona e farebbe risparmiare molti soldi al
dipartimento."
Bill: "Forse. Ricordi come ha mostrato che la tua ricerca aveva un errore fatale quando
l'hai letta alla convention l'anno scorso..."
Jill:"Mi ero scordato di quello! Penso che sosterrò la tua proposta, invece."
Fallacy: Ricorso alla tradizione

Conosciuto anche come: Ricorso al vecchio, I modi vecchi sono i migliori, Ricorso errato al
passato, Ricorso all'età

Descrizione di Ricorso alla tradizione


Il Ricorso alla tradizione è un errore che avviene quando si assume che qualcosa sia migliore o
corretto semplicemente perché migliore, tradizionale, o "è sempre stato fatto". Questo tipo di
"ragionamento" ha la seguente forma:
1. X è vecchio o tradizionale
2. Quindi X è corretto o migliore.
Questo tipo di "ragionamento" è fallace perché l'età di una cosa non la rende automaticamente
corretta o migliore di qualcosa di più nuovo. Questo è reso piuttosto evidente dal seguente
esempio: la teoria che le streghe e i demoni causano malattie è molto più vecchia della teoria
che i microorganismi causano malattie. Quindi, la teoria sulle streghe e i demoni deve essere
vera.
Questo tipo di "ragionamento" è attraente per una varietà di ragioni. Primo, spesso si preferisce
restare ancorati a quello che è più vecchio o tradizionale. Questa è una caratteristica
psicologica piuttosto comune che può risalire dal fatto che la gente si sente più a suo agio con
quello che è stato in giro più a lungo. Secondo, restare alle cose che sono più vecchie o
tradizionali è spesso più facile che provare cose nuove. Quindi, spesso la gente preferisce cose
più vecchie e tradizionali per pigrizia. Per questo, il Ricorso alla tradizione è un errore piuttosto
comune.
Non si dovrebbe assumere che le cose nuove debbano essere migliori delle vecchie (vedete la
voce Ricorso alla novità) più di quanto si dovrebbe assumere che le cose vecchie siano migliori
di quelle nuove. L'età di qualcosa non ha, in generale, nessuna relazione con la sua qualità o
correttezza (in questo contesto). Nel caso della tradizione, assumere che qualcosa sia corretto
solo perché è considerato una tradizione è un ragionamento mediocre. Per esempio, se credere
che 1+1=56 fosse una tradizione di un gruppo di persone difficilmente ne seguirebbe che
questo fosse vero.
Ovviamente, l'età ha importanza in qualche contesto. Per esempio, se una persona afferma che
il vino invecchiato è migliore di quello nuovo, non commette un Ricorso alla Tradizione. Questo
perché, in questi casi, l'età della cosa è rilevante rispetto alla sua qualità. Per questo, l'errore è
commesso solo quando l'età non è, di e per se stessa, rilevante rispetto all'affermazione.
Un punto finale che deve essere considerato è il "test del tempo". In qualche caso le persone
potrebbero assumere che, poiché una cosa è durata come tradizione o è stata in giro per molto
tempo, che questa cosa è vera o valida perché ha passato il "test del tempo". Se una persona
assume che qualcosa è vero semplicemente perché ha persistito per molto tempo, allora ha
commesso un Ricorso alla tradizione. Dopotutto, come la storia ha mostrato, si può continuare
ad accettare false affermazioni per secoli.
Comunque, se una persona afferma che l'affermazione o cosa in questione ha resistito a prove
e test per un lungo periodo di tempo allora non commette un errore. In questi casi
l'affermazione sarebbe supportata da prove. Come esempio, la teoria che la materia è fatta di
particelle subatomiche ha sopravvissuto a numerosi test e prove lungo gli anni e così c'è il peso
di una prova a suo favore. L'affermazione è ragionevole a causa del peso della prova e non
perché l'affermazione è vera. Per questo, il fatto che un'affermazione sopravviva a prove
legittime e passi test validi per un lungo periodo di tempo può giustificare l'accettazione di
un'affermazione. Ma la sola età o persistenza non giustifica l'accettazione di un'affermazione.
Esempi di Ricorso alla tradizione
1. Certo che credo in Dio. Le persone hanno creduto in Dio per migliaia di anni e così
sembra chiaro che Dio deve esistere. Dopotutto, per quale altro motivo la credenza
sarebbe durata per così tanto tempo?
2. Gunthar è il padre di Connan. Loro vivono in una piccola isola e nella loro cultura le
donne sono trattate come una proprietà per venire scambiate secondo la volontà degli
uomini.
Connan: "Sai padre, quando sono andato a scuola negli Stati Uniti ho visto che le donne
americane non vengono trattate come proprietà. Infatti, ho letto un libro di una persona
chiamata Mill in cui lui argomenta a favore dei diritti delle donne."
Gunthar: "Allora, qual è il tuo punto, figlio?"
Connan: "Beh, io penso che potrebbe essere sbagliato scambiare le mie sorelle con del
bestiame. Sono esseri umani e dovrebbero avere il diritto di essere padrone del loro
destino."
Gunthar: "Che idea strana che hai preso in America. Quel paese deve essere anche più
barbaro di quanto immaginavo. Ora pensa a questo, figlio. Noi abbiamo scambiato donne
per bestiame da quando qualcuno vive su questa isola. È una tradizione che si perde
nelle nebbie del tempo."
Connan: "Ma penso ancora che ci sia qualcosa di sbagliato."
Gunthar: "Non ha senso, ragazzo mio. Una tradizione così vecchia deve essere avallata
dagli dei e deve essere giusta."
3. Naturalmente questo tipo di governo è il migliore. Abbiamo avuto questo governo per più
di 200 anni e nessuno ha parlato di cambiarlo in tutto quel tempo. Così, deve essere
buono.
4. Un giornalista sta intervistando il capo di una famiglia che è coinvolta in una faida con
un'altra famiglia.
Giornalista: "Signor Hatfield, perché sta ancora combattendo con i Mcoy?"
Hatfield: "Vede giovanotto, mio padre ha combattuto con i Mcoy, come suo padre e
anche il mio trisavolo."
Giornalista: "Ma perché? Cosa ha cominciato tutto questo?"
Hatfield: "Non lo so precisamente. Sono sicuro che sono stati i Mcoy a cominciare,
comunque."
Giornalista: "Se non sapete perché state combattendo, perché non vi fermate?"
Hatfield: "Fermarci? Lei è pazzo? Questa faida è andata avanti per generazioni e quindi
sono sicuro che ci sia un ottimo motivo per cui è cominciata. Così io miro a farla
continuare. Deve essere la cosa giusta da fare. Passami il fucile ragazzo, vedo una di
quelle carogne dei Mcoy che sta entrando nel campo di grano."
Fallacy: Pressione dei pari

Descrizione della Pressione dei pari


La Pressione dei pari è un errore in cui una minaccia di rifiuto da parte dei pari di qualcuno (o la
pressione dei pari) viene sostituita ad una prova in una "argomentazione". Questa linea di
"ragionamento" ha la seguente forma:
1. Vengono effettuate pressioni dai pari o minacce di rifiuto alla persona P.
2. Quindi l'affermazione X della persona P è falsa.
Questa linea di "ragionamento" è fallace perché la pressione dei pari e la minacca di rifiuto non
costituiscono una prova per rifiutare un'affermazione. Questo è specialmente chiaro nel
seguente esempio:
Joe: "Bill, tu pensi che 1+1=2. Ma noi non accettiamo quel tipo di cose nel nostro
gruppo."
Bill: "Stavo scherzando. Naturalmente non lo credo."

È chiaro che la pressione dal gruppo di Bill non ha relazione con la verità dell'affermazione che
1+1=2.
Si dovrebbe notare che la lealtà a un gruppo e il bisogno di appartenenza possono dare alle
persone ragioni molto forti per conformarsi alle vedute e alle posizioni di questi gruppi. Inoltre,
da un punto di vista pratico dobbiamo spesso fare compromessi con le cose in cui crediamo allo
scopo di appartenere a gruppi. Comunque, questo sentimento di lealtà o il bisogno di
appartenenza semplicemente non costituiscono una prova per un'affermazione.

Esempi di Pressione dei pari


1. Bill dice che a lui piace l'idea che la gente debba lavorare per arricchirsi quando può. I
suoi amici ridono di lui, lo accusano di tendenze fasciste, e minacciano di ostracizzarlo
dal loro gruppo. Lui decide di abbandonare la sua posizione per evitare il rifiuto.
2. Bill: "Mi piace la musica classica e penso che sia di qualità più alta della maggior parte
della musica moderna."
Jill: "Quella roba è per vecchi."
Dave: "Sì, solo i veri perdenti ascoltano quella spazzatura. Oltretutto, Anthrax è TROPPO
forte!"
Bill: "Beh, non mi piace così tanto. Anthrax è molto meglio."
3. Bill pensa che ci sia bisogno di uno stato sociale in qualche caso. I suoi amici dei Giovani
Repubblicani lo sfottono ogni volta che fa conoscere le sue idee. Lui accetta le loro
posizioni allo scopo di evitare il rifiuto.
Fallacy: Petizione di principio

Conosciuta anche come: Ragionamento circolare, Petitio Principii.

Descrizione della Petizione di principio


La Petizione di principio è un errore in cui le premesse includono l'affermazione che la
conclusione sia vera o (direttamente o indirettamente) assumono che la conclusione sia vera.
Questo tipo di "ragionamento" tipicamente ha la seguente forma:
1. Premesse in cui la verità della conclusione viene affermata o viene assunta (direttamente
o indirettamente).
2. L'affermazione C (la conclusione) è vera.
Questo tipo di "ragionamento" è fallace perché l'accettare che la conclusione sia vera
(direttamente o indirettamente) nelle premesse non costituisce una prova per quella
conclusione. Ovviamente, l'assumere che una affermazione sia vera non serve come prova per
quella affermazione. Questo è specialmente chiaro nei casi particolarmente lampanti: "X è vero.
La prova per questa affermazione è che X è vero."
Alcuni casi di petizione di principio sono piuttosto vistosi, mentre altri possono essere
estremamente sottili.

Esempi di Petizione di principio


1. Bill: "Dio deve esistere."
Jill: "Come fai a saperlo?"
Bill: "Perché la Bibbia lo dice."
Jill: "Perché dovrei credere alla Bibbia?"
Bill: "Perché la Bibbia è stata scritta da Dio."
2. "Se queste azioni non fossero illegali, allora non sarebbero proibite dalla legge."
3. "Credere in Dio è universale. Dopotutto, tutti credono in Dio."
Fallacy: Campione non significativo

Conosciuto anche come: Statistiche viziate, Induzione viziata, Generalizzazione viziata.

Descrizione di Campione non significativo


Questo errore è commesso quando una persona fa una conclusione su una popolazione
basandosi su un campione che è viziato o di parte in qualche maniera. Ha la forma seguente:
1. Il campione S, che è è viziato, è preso dalla popolazione P.
2. La conclusione C viene fatta sulla popolazione P basandosi su S.
La persona che commette l'errore sta abusando del seguente tipo di ragionamento, che è
conosciuto come Generalizzazione induttiva, Generalizzazione, e Generalizzazione statistica:
1. X% gli A osservati sono B.
2. Quindi l'X% di tutti gli A sono B.
Questo errore viene commesso quando è possibile che il campione di A sia viziato in qualche
maniera. Un campione è viziato quando è probabile che il metodo usato per prendere un
campione non porti a un campione rappresentativo della popolazione da cui è tratto.
I campioni non significativi non sono generalmente molto affidabili. Come caso vistoso,
immaginate che una persona stia prendendo un campione da un carico di piccole palline
colorate, alcune delle quali sono di metallo e altre di plastica. Se usasse un magnete per
scegliere il suo campione, allora il suo campione includerebbe un numero sproporzionato di
palline di metallo (dopo tutto, il campione sarebbe probabilmente fatto interamente di palline di
metallo). In questo caso, qualunque conclusione che lui potrebbe dare sull'intera popolazione di
palline sarebbe inaffidabile perché avrebbe poche o nessuna pallina di plastica nel campione.
L'idea generale è che è meno probabile che i campioni viziati contengano numeri proporzionali
all'intera popolazione. Per esempio, se una persona volesse scoprire quello che la maggior
parte degli americani pensano del controllo delle armi, un sondaggio fatto a un meeting
dell'NRA sarebbe un campione viziato.
Dato che l'errore del Campione non significativo viene commesso quando il campione (le
istanze osservate) sono viziate, è importante avere campioni non viziati quando si fa una
generalizzazione. Il miglior modo per falo è prendere campioni in modi che evitano questo
problema. L'idea generale è che questi metodi (quando usati nel modo appropriato) risulteranno
in un campione che corrisponde piuttosto da vicino all'intera popolazione. I tre tipi di campione
sono come segue:
1. Campione casuale: questo è un campione che viene preso in maniera tale che nient'altro
che il caso determina quali membri della popolazione vengono scelti per il campione.
Idealmente, ogni membro individuale della popolazione ha la stessa possibilità di venire
scelto di qualsiasi altro. Questo tipo di campione evita di essere viziato perché un
campione non rappresentativo è uno che viene preso in modo che alcuni membri della
popolazione abbiano una possibilità significantemente più alta di venire scelti per il
campione degli altri membri. Sfortunatamente, creare un campione casuale ideale è
spesso molto difficile.
2. Campione stratificato: questo è un campione che viene preso usando i seguenti passi: 1)
Gli strati rilevanti (sottogruppi della popolazione) vengono identificati, 2) il numero di
membri in ogni strato viene determinato e 3) Un campione casuale viene preso da ogni
strato in proporzione esatta alla sua dimensione. Questo metodo è ovviamente molto
utile quando si ha a che fare con popolazioni stratificate. Per esempio, il reddito di una
persona spesso influenza quello che vota, così quando viene condotto un sondaggio per
le elezioni del presidente sarebbe una buona idea prendere un campione stratificato
usando le classi economiche come la base per determinare gli strati. Questo metodo
evita campioni non significanti (idealmente) assicurando che ogni strato della
popolazione è rappresentato adeguatamente.
3. Campione a intervalli di tempo: questo tipo di campione viene preso scegliendo un
campione stratificato o casuale e poi prendendo almeno un altro campione con un
intervallo di tempo significante tra di loro. Dopo che i due campioni sono stati presi,
possono venire comparati i cambiamenti. Questo metodo per scegliere campioni è molto
importante quando si fanno predizioni. Una predizione basata solo su un campione è
probabimente una Generalizzazione frettolosa (perché il campione è probabilmente
troppo piccolo per coprire popolazioni passate, presenti e future) o un Campione non
significativo (perché il campione includerà solo istanze da un unico periodo di tempo).
Le persone spesso usano campioni non significativi a causa di parzialità o di pregiudizi. Per
esempio, una persona potrebbe cercare intenzionalmente o meno persone che supportano la
sua parte. Come esempio, una persona che sta spingendo una particolare teoria scientifica
potrebbe tendere a raccogliere campioni che sono di parte a favore di quella teoria.
La gente spesso commette questo errore anche a causa di pigrizia o trascuratezza. È molto
facile semplicemente prendere un campione da quello che è facilmente disponibile piuttosto che
prendere il tempo e lo sforzo necessari a generare un campione adegato e trarre una
conclusione giustificata.
È importante tenere in mente che la parzialità è relativa allo scopo del campione. Per esempio,
se Bill volesse sapere cosa pensano i membri del NRA su una legge per il controllo delle armi,
allora un campione preso a un meeting dell'NRA non sarebbe viziato. Comunque, se Bill
volesse sapere cosa pensano gli americani in genere della legge, allora un campione preso ad
un meeting dell'NRA sarebbe viziato.

Esempi di Campione non significativo


1. L'editore di Bill gli da il compito di determinare cosa pensa la maggior parte degli
americani su una nuova legge che metterà una tassa federale su tutti i modem e i
computer acquistati. Gli incassi della tassa verranno usati per sostenere nuove leggi sul
buoncostume on-line. Bill, essendo inclinato verso la tecnologia, decide di usare un
sondaggio fatto per email. Nel suo sondaggio, il 95% di coloro i quali hanno preso parte
al sondaggio erano contrari alla tassa. Bill fu piuttosto sorpreso quando il 65% di tutti gli
americani votò a favore delle tasse.
2. I Pacifisti Uniti d'America decidono di fare un sondaggio per determinare quello che gli
Americani pensano sulle armi e sul controllo delle armi. A Jane viene assegnato il
compito di organizzare lo studio. Per risparmiare i costi di spedizione, lei include il
modulo per il sondaggio nella busta del giornale del gruppo. Lei è veramente felice di
scoprire che il 95% degli intervistati erano a favore di leggi per il controllo delle armi e
dice ai suoi amici che la grande maggioranza degli Americani è a favore di leggi per il
controllo delle armi.
3. Sondaggi su larga scala sono stati condotti in Florida, California e Maine e si è scoperto
che una media del 55% degli intervistati hanno passato almeno quattordici giorni all'anno
vicino all'oceano. Quindi, si può tranquillamente concludere che il 55% di tutti gli
americani passano almeno quattordici giorni vicino all'oceano ogni anno.
Fallacy: Onere della prova

Include: Ricorso all'ignoranza ("Ad Ignorantiam")

Description of Burden of Proof


L'Onere della prova è un errore in cui l'onere della prova è messo dalla parte sbagliata. Un'altra
versione capita quando una mancaza di prove per il lato A viene preso come una prova per il
lato B nei casi in cui l'onere della prova sia dalla parte B. Un nome comune per questo è il
Ricorso all'ignoranza. Questo tipo di ragionamento tipicamente ha la seguente forma:
1. L'affermazione X viene presentata dal lato A e l'onere della prova è dal lato B.
2. Il lato B afferma che X è falsa perchè non c'è prova per X.
In molte situazioni, un lato ha l'onere della prova dalla sua parte. Questo lato è obbligato a dare
prove per la sua posizione. L'affermazione dall'altra parte, quella che non porta l'onere della
prova, viene assunta vera fino a prova contraria. La difficoltà in questi casi è determinare da
quale parte, se ce n'è una, sia l'onere della prova. In molti casi, decidere questo punto è materia
di dibattiti significanti. In alcuni casi l'onere della prova è deciso dalla situazione. Per esempio,
nella legge americana una persona viene assunta innocente fino a quando non viene provata
colpevole (quindi l'onere della prova è sull'accusa). Come altro esempio, nei dibattiti l'onere
della prova è dalla parte di quelli che affermano una cosa. Come esempio finale, nella maggior
parte dei casi l'onere della prova è per quelli che affermano che qualcosa esista (come Bigfoot, i
poteri psichici, gli universali).

Esempi di Onere della prova


1. Bill: "Penso che dovremmo investire più soldi nell'espandere il sistema delle autostrade
interstatali."
Jill: "Penso che sarebbe una cattiva idea, considerando lo stato della tesoreria."
Bill: "Come si potrebbe fare a essere contro i miglioramenti delle autostrade?"
2. Bill: "Penso che qualcuno abbia poteri psichici."
Jill: "Qual è la tua prova?"
Bill: "Nessuno è stato capace di provare che non si possono avere poteri psichici."
3. "Non puoi provare che Dio non esista, quindi esiste."
Fallacy: Ad hominem circostanziale

Descrizione di Ad hominem circostanziale


Un Ad hominem circostanziale è un errore in cui uno cerca di attaccare un'affermazione
asserendo che la persona che fa l'affermazione la sta facendo semplicemente per il proprio
interesse. In qualche caso, questo errore coinvolge un attacco alle circostanze di una persona
(come la religione della persona, l'affiliazione politica, il background etico, etc.). L'errore ha le
seguenti forme:
1. La persona A fa l'affermazione X.
2. La persona B asserisce che A fa l'affermazione X perché è nell'interesse di A affermare
X.
3. Quindi l'affermazione X è falsa.
1. La persona A fa l'affermazione X.
2. La persona B fa un attacco alle circostanze di A.
3. Quindi X è falsa.
Un Ad hominem circostanziale è un errore perchè gli interessi e le circostanze di una persona
non hanno collegamento con la verità o falsità di un'affermazione. Anche se gli interessi di una
persona gli daranno motivi per sostenere certe affermazioni, le affermazioni resteranno in piedi
o cadranno per conto loro. È anche vero che le circostanze (religiose, politiche, etc.) di una
persona non influenzano la verità o falsità dell'affermazione. Questo è reso piuttosto chiaro dal
seguente esempio: Bill afferma che 1+1=2. Ma lui è un repubblicano, quindi la sua affermazione
è falsa."
Ci sono volte in cui è prudente sospettare delle affermazioni di una persona, come quando è
evidente che le affermazioni sono a favore degli interessi di quella persona. Per esempio, se il
rappresentante di una ditta produttrice di sigarette affermasse che il tabacco non causa il
cancro, sarebbe prudente non accettare senza problemi l'affermazione. Questo perchè la
persona ha una motivazione per fare l'affermazione, che sia vera o meno. Comunque, il mero
fatto che la persona abbia una motivazione per fare l'affermazione non la rende falsa. Per
esempio, supponiamo che una madre dica a suo figlio che mettere una forchetta nella presa
della luce sia pericoloso. Il semplice fatto che lei abbia un interesse per dirlo ovviamente non
rende la sua affermazione falsa.

Esempi di Ad hominem circostanziale


1. "Lei dice che abbiamo bisogno di più spese militari, ma è falso, perché lei lo dice solo
perché lei è una repubblicana.
2. "Penso che dovremmo rifiutare quello che Padre Jones dice sui problemi etici dell'aborto
perché lui è un prete cattolico. Dopotutto, Padre Jones è obbligato ad avere queste
posizioni."
3. "Ovviamente il senatore del Maine si oppone ad una riduzione delle spese navali.
Dopotutto, la Bath Ironworks, che produce navi da guerra, è in Maine."
4. "Bill dice che gli sgravi fiscali per le corporazioni aumentano lo sviluppo. Naturalmente,
Bill è il capo di una corporazione."
Fallacy: Composizione

Descrizione della Composizione


L'errore della Composizione viene commesso quando una conclusione è tratta su un intero
basandosi sulle caratteristiche dei suoi costituenti quando, nei fatti, nessuna giustificazione
viene data per l'inferenza. Ci sono due categorie di questo errore, entrambe conosciute con lo
stesso nome (a causa dell'alto grado di somiglianza).
Il primo tipo di errore di Composizione capita quando una persona parte dalle caratteristiche di
membri individuali di una classe o di un gruppo per arrivare ad una conclusione riguardante le
caratteristiche dell'intera classe o gruppo. Più formalmente, il "ragionamento" sembrerebbe
qualcosa di questo genere.
1. Le cose F hanno individualmente le caratteristiche A, B, C, etc.
2. Quindi, l'(intera) classe di cose F ha le caratteristiche A, B, C, etc.
Questa linea di ragionamento è fallace perché il mero fatto che gli individui hanno certe
caratteristiche, per se stesso, non garantisce che la classe (presa come un unico intero) abbia
queste caratteristiche.
È importante notare che trarre un'inferenza sulle caratteristiche di una classe basata sulle
caratteristiche dei suoi membri individuali non è sempre sbagliato. In alcuni casi, possono
venire date sufficienti giustificazioni per garantire la conclusione. Per esempio, è vero che un
unico individuo ricco ha più ricchezza di un unico individuo povero. In alcune nazioni (come gli
Stati Uniti) è vero che la classe di persone ricche ha più ricchezze in totale della classe delle
persone povere. In questo caso, la prova garantirebbe l'inferenza e l'errore di Composizione
non verrebbe commesso.
Il secondo tipo di errore di Composizione è commesso quando si conclude che quello che è
vero delle parti di un intero deve essere vero dell'intero senza che ci siano giustificazioni
adeguate per l'affermazione. Più formalmente, la linea di "ragionamento" sarebbe come segue:
1. Le parti dell'intero X hanno le caratteristiche A, B, C, etc.
2. Per cui l'intero X deve avere le caratteristiche A, B, C.
Questo tipo di ragionamento è sbagliato perché non si può inferire che semplicemente perchè
le parti di un intero complesso hanno (o non hanno) certe proprietà allora l'intero di cui sono
parti ha queste proprietà. Questo è specialmente chiaro nella matematica: i numeri 1 e 3 sono
entrambi dispari. 1 e 3 sono parti di 4. Quindi, il numero 4 è dispari.
Deve venire notato che ragionare dalle proprietà delle parti alle proprietà dell'intero non è
sempre sbagliato. Se c'è giustificazione per l'inferenza dalle parti all'intero, allora il
ragionamento non è sbagliato. Per esempio, se ogni parte del corpo umano è fatta di materia,
non è un errore concludere che l'intero corpo umano è fatto di materia. Similarmente, se ogni
parte di una struttura è fatta di mattoni, non c'è nessun errore commesso quando si conclude
che l'intera struttura è fatta di mattoni.

Esempi di Composizione
1. Un carro armato usa più benzina di un'automobile. Quindi, i carri armati usano più
benzina in tutto il mondo di quello che fanno tutte le automobili.
2. Una tigre mangia più cibo di un esser umano. Quindi, le tigri, come un gruppo, mangiano
più cibo di quello che fanno tutti gli esseri umani sulla terra.
3. Gli atomi sono incolori. I gatti sono fatti di atomi, quindi i gatti sono incolori.
4. "Ogni giocatore della squadra è una superstar ed un grande giocatore, quindi la squadra
è una grande squadra." Questo è sbagliato perché le superstar potrebbero non giocare
molto bene assieme e quindi potrebbero essere una squadra perdente.
5. "Ogni parte dello spettacolo, dagli effetti speciali alla recitazione è un capolavoro. Quindi,
l'intero spettacolo è un capolavoro." Questo è sbagliato perché uno spettacolo potrebbe
avere una grande recitazione, grandi effetti speciali eccetera, e comunque non riuscire
ad essere un capolavoro come intero.
6. "Dai, ti piace il manzo, le patate e i fagioli verdi, quindi ti piacerà questo piatto di manzo,
patate e fagioli verdi." Questo è sbagliato per la stessa ragione per cui la seguente
affermazione è sbagliata: "Ti piacciono le uova, il gelato, la pizza, le torte, il pesce, la
gelatina, il pollo, la salsa taco, l'acqua gassata, le arance, il latte, le omelette e lo yogurt
quindi dovrà piacerti questo delizioso piatto fatto con tutti assieme."
7. Il sodio e il cloro sono entrambi pericolosi per gli uomini. Quindi ogni combinazione di
sodio e cloro sarà pericolosa per gli uomini.
Fallacy: Confusione tra causa ed effetto

Conosciuta anche come: Causa discutibile

Descrizione della Confusione tra causa ed effetto


La Confusione tra causa ed effetto è un errore che ha la seguente forma generale:
1. A e B accadono regolarmente assieme.
2. Quindi A è la causa di B.
Questo errore richiede che non ci sia, infatti, una causa comune che causi sia A che B.
Questo errore viene commesso quando una persona assume che un evento deve causarne un
altro semplicemente perché gli eventi accadono assieme. Più formalmente, questo errore
coinvolge il trarre la conclusione che A è la causa di B semplicemente perché A e B sono in
congiunzione regolare (e non c'è una causa comune che è la causa di A e B. L'errore che viene
fatto è che la conclusione causale viene tratta senza giustificazioni adeguate.
In alcuni casi sarà evidente che l'errore viene commesso. Per esempio, una persona potrebbe
affermare che una malattia sia causata dalla febbre. In questo caso, sarebbe abbastanza chiaro
che la febbre è stata causata dalla malattia e non il contrario. In altri casi, l'errore non è sempre
evidente. Un fattore che rende il ragionamento causale piuttosto difficile è che non è sempre
evidente qual è la causa e qual è l'effetto. Per esempio, un figlio problematico potrebbe essere
la causa dell'irritabilità dei genitori o l'irritabilità dei genitori potrebbe essere la causa dell'essere
problematico del figlio. La difficoltà è accresciuta dal fatto che qualche situazione può
coinvolgere un feedback. Per esempio, il carattere dei genitori può causare la problematicità del
figlio e il comportamento del figlio potrebbe peggiorare il carattere dei genitori. In questi casi
potrebbe essere piuttosto difficile scoprire cosa ha causato qualcosa per primo.
Per determinare che l'errore è stato commesso, deve venire mostrato che la conclusione
causale non è stata sostenuta adeguatamente e che la persona che commette l'errore ha
confuso la vera causa con l'effetto. Mostrare che l'errore è stato commesso tipicamente
coinvolgerà il determinare la vera causa e il vero effetto. In alcuni casi, come notato sopra,
questo può essere piuttosto facile. In altri casi sarà difficile. In alcuni casi, potrebbe essere
quasi impossibile. Un'altra cosa che rende il ragionamento causale difficile è che le persone
spesso hanno hanno concezioni molto diverse di causa e, in alcuni casi, i punti sono offuscati
da emozioni e ideologie. Per esempio, le persone spesso affermano che la violenza in TV e nei
film deve essere censurata perché fa amare la violenza alla gente. Altri affermano che c'è
violenza alla TV e nei film perché la gente ama la violenza. In questo caso, non è ovvio qual è la
vera causa e il problema è offuscato dal fatto che le emozioni sono spesso alte su questo
punto.
Anche se il ragionamento casuale può essere difficile, molti errori possono essere evitati con la
giusta cura e attente procedure di verifica. Questo è dovuto al fatto che la conclusione è tratto
senza la giusta attenzione. Un modo di evitare l'errore è dare attenzione alla sequenza
temporale degli eventi. Dato che (Star Trek a parte), gli effetti generalmente non precedono le
loro cause, se A capita dopo B, allora A non può essere la causa di B. Comunque, questi metodi
vanno oltre l'obiettivo di questi documenti.
Tutti gli errori causali coinvolgono un errore nel ragionamento causale. Comunque, questo
errore differisce dagli altri errori causali in termini dell'errore nel ragionamento che viene fatto.
Nel caso di un Post Hoc, l'errore è che una persona sta accettando che A è la causa di B
semplicemente perchè A capita prima di B. Nel caso dell'errore di Ignorare una causa comune A
viene preso come causa di B quando c'è, nei fatti, un terzo fattore che è la causa sia di A che di
B. Per altre informazioni, vedete le voci rilevanti in questi documenti.
Esempi di Confusione tra causa ed effetto
1. Bill e Joe stanno dibattendo sulla musica e il decadimento morale:
Bill: "Mi sembra chiaro che questa nuova musica sta corrompendo i giovani."
Joe: "Cosa intendi?"
Bill: "Questa roba rap dice sempre ai ragazzi di uccidere poliziotti, drogarsi, e abusare
delle donne. Questo è male, i ragazzi adesso non dovrebbero fare quel genere di cose.
Dovremmo vietare quella musica!"
Joe: "Così, pensi che vietare la musica rap risolverebbe i problemi di droga, violenza e
sessismo negli Stati Uniti?"
Bill: "Beh, non tutti, ma ne risolverebbe molti."
Joe: "Non pensi che la maggior parte dei cantanti rap cantano di quelle cose perché è
quello che sta davvero succedendo di questi tempi? Intendo, la gente spesso canta delle
condizioni del loro tempo, proprio come facevano negli anni sessanta. Ma allora
suppongo che che tu pensi che la gente fosse contro la guerra e si drogasse solo perchè
ascoltavano Dylan e Baez."
Bill: "Beh..."
Joe: "Mi sembra che la causa principale del contenuto della musica sono le condizioni
sociali preesistenti. Se non ci fossero tutti questi problemi, i cantanti rap probabilmente
non ne canterebbero. Penso anche che se le condizioni sociali fossero ottime, i ragazzi
potrebbero ascoltare musica tutto il giorno e non esserne coinvolti."
Bill: "Beh, penso ancora che la musica rap causi i problemi. Non puoi dire niente contro il
fatto che i problemi sociali sono cominciati nello stesso periodo in cui la musica rap è
cominciata."
2. Viene affermato da alcuni che le malattie gravi sono causati dalla depressione e dalla
rabbia. Dopotutto, le persone che sono gravemente malate sono molto spesso depresse
e rabbiose. Per questo, ne segue che la causa di gravi malattie è la depressione e la
rabbia. Così, un buon umore è la chiave per restare in salute.
3. Bill lascia in giro dei piatti con dentro pane. Dopo qualche giorno, lui si accorge che c'è
della muffa che cresce sul pane. Bill conclude che la muffa è stata prodotta dal pane che
andava a male. Quando Bill racconta a sua madre dell'esperimento, lei gli dice che la
muffa era quello che faceva andare a male il pane e che lui avrebbe dovuto pulire lo
sporco per poter avere la paghetta settimanale.
Fallacy: Divisione

Descrizione della Divisione


L'errore della Divisione viene commesso quando una persona inferisce che quello che è vero
per un intero deve anche essere vero delle sue parti e non viene data giustificazione per questa
inferenza.
Ci sono due varianti principali dell'errore generale della Divisione:
Il primo tipo di errore di Divisione è commesso quando 1) una persona afferma che quello che è
vero dell'intero deve anche essere vero delle parti e 2) la pesona non giustifica quell'inferenza
con un adeguato grado di prove. Più formalmente, il "ragionamento" segue questo tipo di
schema:
1. L'intero, X, ha le proprietà A, B, C, etc.
2. Quindi le parti di X hanno le proprietà A, B, C, etc.
Che questa linea di ragionamento è fallace è chiaro nel seguente esempio: 4 è un numero pari.
1 e 3 sono parti di 4. Quindi 1 e 3 sono pari.
Dovrebbe venire notato che non è sempre errato trarre una conclusione sulle parti di un intero
basata sulle proprietà dell'intero. Finchè vengono date prove aduguate nell'argomentazione, il
ragionamento può essere accettabile. Per esempio, il corpo umano è fatto di materia ed è
ragionevole inferire da questo che le parti che compongono il corpo umano sono anch'esse
fatte di materia. Questo perché non c'è ragione per credere che il corpo sia fatto di parti non
materiali che in qualche modo formano materia quando si uniscono.
1. Come un collettivo, il gruppo o classe X ha le proprietà A, B, C, etc.
2. Quindi i membri individuali del gruppo o della classe X hanno le proprietà A, B, C, etc.
Si può mostrare facilmente che questo tipo di ragionamento è sbagliato nel modo seguente: è
vero che gli atleti, presi come un gruppo, sono giocatori di calcio, corridori su pista, giocatori di
tennis, saltatori in lungo e con l'asta, eccetera. Ma sarebbe sbagliato inferire che ogni singolo
atleta è un giocatore di calcio, un nuotatore, un giocatore di tennis, etc.
Dovrebbe essere notato che non è sempre errato trarre una conclusione su un individuo basata
su cosa è vero della classe a cui appartiene. Se l'inferenza è appoggiata da prove, allora il
ragionamento può essere buono. per esempio, non è sbagliato inferire che Bill il gatto siamese
è un mammifero dal fatto che tutti i gatti sono mammiferi. In questo caso, quello che è vero
della classe è anche vero di ogni singolo membro.

Esempi di Divisione
1. "La palla è blu, quindi gli atomi che la compongono sono anche loro blu."
2. "Una cellula vivente è materiale organico, quindi gli elementi chimici che compongono la
cellula devono anche loro essere materiale organico."
3. "Bill vive in un grosso palazzo, quindi il suo appartamento deve essere grosso."
4. "Il cloruro di sodio (sale da cucina) può essere mangiato tranquillamente. Quindi gli
elementi che lo compongono, sodio e cloro, possono essere mangiati tranquillamente."
5. "Gli americani usano molta più elettricità degli africani. Così Bill, che vive in una capanna
primitiva nel Maine, usa più elettricità di Nelson, che vive in una moderna casa in
Sudafrica."
6. "Gli uomini ricevono più istruzione superiore delle donne. Quindi la dottoressa Jane
Smart ha meno educazione superiore del signor Bill Buffoon."
7. "Le minoranze vengono pagate meno dei 'bianchi' in America. Quindi, il presidente nero
di un'azienda multimiliardaria viene pagato meno del custode bianco che pulisce il suo
ufficio."
Fallacy: Falso dilemma

Conosciuto anche come: pensare in bianco e nero

Descrizione di Falso dilemma


Un Falso dilemma è un errore in cui una persona usa il seguente schema di "ragionamento":
1. È vera solo una delle due affermazioni X e Y (quando X e Y potrebbero essere entrambe
false).
2. L'affermazione Y è falsa.
3. Quindi l'affermazione X è vera.
Questa linea di "ragionamento" è fallace perché se entrambe le affermazioni potrebbero essere
false, allora non si può inferire che una è vera perché l'altra è falsa. Che questo sia vero è
chiaro nel seguente esempio:
1. O 1+1=4 o 1+1=12.
2. Non è vero che 1+1=4.
3. Quindi 1+1=12.
In casi in cui le due opzioni sono, nei fatti, le uniche due opzioni, questa linea di ragionamento
non è fallace. Per esempio:
1. Bill è vivo oppure morto.
2. Bill non è morto.
3. Quindi Bill è vivo.

Esempi di Falso dilemma


1. Senatore Jill: "Dobbiamo tagliare i fondi per l'educazione quest'anno."
Senatore Bill: "Perché?"
Senatore Jill: "Beh, o tagliamo i programmi sociali o viviamo con un grosso deficit e non
possiamo vivere con il deficit."
2. Bill: "Jill e io appoggiamo la proposta di fare preghiere nelle scuole pubbliche."
Jill: "Hey, non l'ho mai detto!"
Bill: "Jill, tu non sei atea, vero?"
3. "Vedete, dovete cambiare idea. O decidete che potete permettervi questo stereo, o
decidete che avete intenzione di fare a meno della musica per un po'."
Fallacy: Errore del giocatore d'azzardo

Descrizione dell'Errore del giocatore d'azzardo


L'Errore del giocatore d'azzardo viene commesso quando una persona assume che uno scarto
da quello che avviene in media o nel lungo termine sarà corretto nel breve termine. La forma
dell'errore è la seguente:
1. X è successo.
2. X non è quello che ci si aspetta che capiti in media o nel lungo termine.
3. Quindi, X presto avrà una fine.
Ci sono due modi comuni in cui questo errore viene commesso. In entrambi i casi una persona
assume che qualche risultato deve essere "dovuto" semplicemente perché qualcosa che è
successo precedentemente differisce da quello che ci si aspetterebbe in media o nel lungo
termine.
Il primo coinvolge eventi le cui probabilità di accadere sono indipendenti l'una dall'altra. Per
esempio, un lancio di una moneta (a due facce, non sbilanciata) non ha effetto sul prossimo
lancio della moneta. Così, ogni volta che la moneta viene lanciata c'è (idealmente) una
probabilità del 50% che esca testa e una probabilità del 50% che esca croce. Supponiamo che
una persona lanci una moneta sei volte e ogni volta esca testa. Se concludesse che il prossimo
lancio sarà croce perché perchè croce "è dovuto", allora avrebbe commesso l'Errore del
giocatore d'azzardo. Questo perché i risultati dei lanci precedenti non hanno influenza sul
risultato del settimo lancio. Questo ha una probabilità del 50% di essere testa e del 50% di
essere croce, proprio come qualunque altro lancio.
Il secondo coinvolge casi le cui probabilità di capitare non sono indipendenti una dall'altra. Per
esempio, supponiamo che un pugile abbia vinto il 50% dei suoi combattimenti negli ultimi due
anni. Supponiamo che dopo molti combattimenti abbia vinto il 50% di quelli di quest'anno, che
abbia perso gli ultimi sei e ne debba combattere sei. Se uno credesse che dovrebbe vincere i
prossimi sei incontri perché ha usato tutte le sconfitte e una vittoria è "dovuta", allora
commetterebbe l'Errore del giocatore d'azzardo. Dopotutto, questo ignorerebbe il fatto che i
risultati di un incontro possono influenzare i risultati del prossimo. Per esempio, il pugile
potrebbe essersi infortunato in un incontro che abbasserebbe le sue probabilità di vincere gli
ultimi sei incontri.
Si dovrebbe notare che non tutte le predizioni su ciò che è probabile che accada sono fallaci.
Se una persona ha buone prove per le sue predizioni, allora è ragionevole accettarle. Per
esempio, se una persona tirasse una moneta non truccata e ottenesse nove teste di fila
sarebbe ragionevole per lui concludere che probabilmente non gli capiterebbe nuovamente di
avere nove risultati uguali di fila. Questo ragionamento non è sbagliato finché lui crede alla sua
conclusione perché capisce le leggi della probabilità. In questo caso, se concludesse che non
avrebbe nuovamente nove volte di fila testa, il suo ragionamento sarebbe buono e la sua
conclusione giustificata. Quindi, determinare se l'Errore del giocatore d'azzardo è stato
commesso o meno spesso richiede qualche capacità di base di conoscere le leggi della
probabilità.

Esempi dell'Errore del giocatore d'azzardo


1. Bill sta giocando contro Doug a un gioco di carri armati della seconda guerra mondiale.
Doug ha avuto un grosso "periodo fortunato" e ha ucciso i carri armati di Bill a destra e a
sinistra con buoni tiri di dado. Bill, che ha solo pochi carri armati, decide di rischiare tutto
in un attacco disperato a Doug. È un po' preoccupato che Doug possa annientarlo, ma
pensa che dato che la fortuna con i dadi di Doug è stata grande ora gli tocchino un po' di
tiri sfortunati. Bill lancia il suo attacco e Doug stermina le sue forze.
2. Jane e Bill stanno parlando:
Jane: "Presto potrò comprare quell'auto che ho sempre voluto."
Bill: "Hai avuto un aumento?"
Jane: "No. Ma sai che ho preso il biglietto della lotteria tutti questi anni?"
Bill: "Sì, tu compri un biglietto per ogni estrazione, senza possibilità di errore."
Jane: "E ho perso ogni volta."
Bill: "Allora perché pensi che vincerai questa volta?"
Jane: "Beh, dopo tutte le volte che ho perso dovrò vincere."
3. Joe e Sam sono all'ippodromo e scommettono sui cavalli.
Joe: "Vedi quel cavallo lì? Ha perso le ultime quattro gare. Ho intenzione di scommettere
su di lui."
Sam: "Perché? Penso che probabilmente perderà."
Joe: "No, Sam. Ho visto le statistiche del cavallo e lui ha vinto metà delle sue gare negli
ultimi due anni. Dato che ha perso tre delle ultime quattro gare, dovrà vincere questa
gare. Così scommetto la fattoria su di lui."
Sam: "Sei sicuro?"
Joe: "Naturalmente sono sicuro. Quel pony deve vincere, amico... deve vincere!"
Fallacy: Errore genetico

Descrizione dell'Errore genetico


Un Errore genetico è una linea di "ragionamento" in cui un difetto percepito nell'origine di
un'affermazione o di una cosa viene preso come una prova che scredita l'affermazione o cosa
stessa. È anche una linea di ragionamento in cui l'origine di un'affermazione viene presa come
prova per l'affermazione o cosa. Questo genere di "ragionamento" ha la seguente forma:
1. L'origine di un'affermazione o cosa è presentata.
2. L'affermazione è vera (o falsa) o la cosa viene appoggiata (o screditata).
È chiaro che questo tipo di "ragionamento" è fallace. Per esempio: "Bill afferma che 1+1=2.
Comunque, i miei genitori mi hanno cresciuto facendomi credere che 1+1=254, quindi Bill deve
avere torto."
Si dovrebbe notare che ci sono alcuni casi in cui l'origine di un'affermazione è rilevante rispetto
alla verità o falsità dell'affermazione. Per esempio, un'affermazione che viene da un esperto
affidabile è probabilmente vera (ammesso che sia nella sua area di esperienza).

Esempi di Errore genetico


1. "Il presente Cancelliere di Germania era nella Gioventù di Hitler quando aveva tre anni.
Con quel genere di background, il suo piano di 'riforme' dev'essere un programma
fascista."
2. "Sono stato cresciuto credendo in Dio, e i miei genitori mi hanno detto che Dio esiste,
così Lui deve esistere."
3. "Certo, i media affermano che il senatore Bedfellow riceveva tangenti. Ma tutti noi
conosciamo la credibilità dei media, vero?"
Fallacy: Colpa per associazione

Conosciuta anche come: Errore della cattiva compagnia

Descrizione della Colpa per associazione


La Colpa per associazione è un errore in cui una persona rifiuta un'affermazione semplicemente
perché viene mostrato che persone che non gli piacciono accettano l'affermazione. Questo tipo
di "ragionamento" ha la seguente forma:
1. Si fa notare che persone che non piacciono ad A accettano l'affermazione P.
2. Quindi P è falsa
È chiaro che questo tipo di ragionamento è fallace. Per esempio il seguente è chiaramente un
caso di cattivo "ragionamento": "Tu pensi che 1+1=2. Ma Adolf Hitler, Charles Manson, Joseph
Stalin e Ted Bundy tutti credevano che 1+1=2. Quindi, non dovresti crederci."
L'errore prende la sua forza dal fatto che non si vuole venire associati a persone che non
piacciono. Quindi, se viene mostrato che una persona condivide una credenza con persone che
non piacciono si potrebbe essere influenzati a rifiutare questa credenza. In questi casi la
persona rifiuterebbe l'affermazione basandosi su quello che pensa o prova per le persone che
lo credono e perch` non vorrebbe venire associata a quella gente.
Naturalmente, il fatto che qualcuno non vuole essere associato con persone che non piacciono
non giustifica il rifiuto di qualunque affermazione. Per esempio, la maggior parte delle persone
più malvagie e terribili accettano che la terra giri attorno al sole e che il piombo sia più pesante
dell'elio. Nessuna persona sana rifiuterebbe queste affermazioni semplicemente perché questo
li metterebbe in compagnia di persone che non approvano (o addirittura odiano).

Esempi di Colpa per associazione


1. Will e Kiteena stanno discutendo sul socialismo. Kiteena è una pacifista e odia la
violenza e le persone violente.
Kiteena: "Penso che gli Stati Uniti dovrebbero continuare ad adottare programmi
socialisti. Per esempio, penso che il governo dovrebbe prendere il controllo delle
industrie più vitali."
Will: "Quindi, tu sei per la proprietà statale delle industrie."
Kiteena: "Certamente. È una grande idea e aiuterà a rendere il mondo un posto meno
violento.
Will: "Beh, sai che anche Stalin avallava la proprietà statale delle industrie. E conta che
ha ucciso millioni di persone del suo stesso popolo. Pol Pot della Cambogia era pure lui
per la proprietà statale delle industrie. Anche lui ha ucciso milioni di concittadini. Il
governo della Cina è per le industrie possedute dallo stato. Anche loro hanno ucciso
moltissime persone. Così, sei ancora a favore della proprietà statale delle industrie?"
Kiteena: "Oh, no! Non voglio venire associata a quei macellai!"
2. Jen e Sandy stanno discutendo l'argomento dell'assistenza sociale. Jen è piuttosto
conservatrice politicamente ma è stata una opponente attiva del razzismo. Sandy è
estremamente liberale politicamente.
Jen: "Stavo leggendo alcuni studi sull'assistenza e penso che sarebbe meglio se le
lavorassero per ottenere i loro benefici. Per esempio, potrebbero raccogliere la
spazzatura, mettere cartelli e forse anche fare i lavori specializzati che sanno fare.
Questo probabilmente li renderebbe più contenti di loro e renderebbe più utili i soldi per
le tasse.
Sandy: "Capisco. Così tu vuoi che i poveri girino per le strade raccogliendo spazzatura
per guadagnarsi il loro assegno? Bene, questa è esattamente la posizione di David
Count."
Jen: "Chi è?"
Sandy: "Sono sorpresa che tu non lo conosca, vedendo come vi assomigliate. Era un
Grande Stregone della Lega dei Bianchi Ariani Puri ed è ben conosciuto per il suo odio
verso i neri e le altre minoranze. Con le tue idee, saresti perfetta nel suo piccolo gruppo
razzista."
Jen: "Quindi, dovrei cambiare idea solo perché la divido con qualche razzista?"
Sandy: "Naturalmente."
3. Libard e Ferris stanno discutendo su chi hanno intenzione di votare per la direzione del
dipartimento di filosofia. Libard è una femminista radicale e odia Wayne e Bill, che sono
due professori sessisti nel dipartimento.
Ferris: "Allora, chi hai intenzione di votare?"
Libard: "Beh, stavo pensando di votare per Jane, dato che lei è una donna e non c'è mai
stata una donna presidente qui. Ma io penso che Steve fará un lavoro eccellente. Ha
molta influenza nell'università ed è una persona molto rispettabile."
Ferris: "Sai, Wayne e Bill sono con lui. A loro piace molto l'idea di avere Steve come
nuovo presidente. Non avrei mai pensato di vedere te e quei due maiali dalla stessa
parte."
Libard: "Beh, forse è tempo di avere una direttrice donna."
Fallacy: Generalizzazione affrettata

Conosciuta anche come: Errore delle statistiche insufficienti, Errore del campione insufficiente,
Saltare a una conclusione, Induzione affrettata.

Descrizione della Generalizzazione affrettata


Questo errore viene commesso quando una persona trae una conclusione su una popolazione
basandosi su un campione che non è grande abbastanza. Ha la seguente forma:
1. Il campione S, che è troppo piccolo, viene preso dalla popolazione P.
2. La conclusione C viene tratta a proposito della popolazione P basandosi su S.
La persona che commette l'errore sta abusando del seguente tipo di ragionamento, che è
conosciuto variamente come Generalizzazione induttiva, Generalizzazione e Generalizzazione
statistica:
1. L'X% di tutti gli A osservati sono B.
2. Quindi l'X% di tutti gli A sono B.
L'errore viene commesso quando non abbastanza A sono osservati per garantire la
conclusione. Se abbastanza A sono osservati allora il ragionamento non è fallace.
Piccoli campioni tenderanno a non essere rappresentativi. Come caso evidente, chiedere a un
canadese cosa pensa sul controllo delle armi chiaramente non darebbe un campione di
dimensioni adeguate per determinare cosa pensano i canadesi in generale del problema. L'idea
generale è che è meno probabile che piccoli campioni contengano numeri proporzionali
all'intera popolazione. Per esempio, se un secchio contiere biglie blu, rosse, verdi e arancioni,
allora un campione di tre biglie non può essere rappresentativo dell'intera popolazione di biglie.
Quando la dimensione del campione delle biglie aumenta, diventa più probabile che le biglie di
ogni colore saranno scelte in proporzione ai loro numeri nell'intera popolazione. Lo stesso è
vero per cose diverse dalle biglie, come le persone e le loro idee politiche.
Dato che la Generalizzazione affrettata viene commessa quando il campione (le istanze
osservate) è troppo piccolo, è importante avere campioni che sono abbastanza grandi quando
si fa una generalizzazione. Il modo più affidabile per fare questo è prendere il più grosso
campione che sia pratico prendere. Non ci sono numeri fissi su cosa voglia dire essere
abbastanza grande. Se la popolazione in questione non ha grosse differenze (una popolazione
di topi clonati, per esempio) allora un campione molto piccolo sarebbe sufficiente. La
dimensione del campione dipende anche dalla dimensione della popolazione. Ovviamente, una
popolazione molto piccola non potrà contenere un grande campione. Infine, il campione
richiesto dipenderà dallo scopo del campione. Se Bill vuole sapere quello che Joe e Jane
pensano sul controllo delle armi, allora un campione che consiste solo in Bill e Jane sarà
(ovviamente) grande abbastanza. Se Bill vuole sapere quello che la maggior parte degli
australiani pensano sul controllo delle armi, allora un campione che consiste solo in Bill e Jane
sarebbe chiaramente troppo piccolo.
Molto spesso si commettono Generalizzazioni affrettate a causa di faziosità o pregiudizi. Per
esempio, un sessista potrebbe concludere che nessuna donna è in grado di guidare un caccia
perché una ne ha fatto cadere uno. Si commette comunemente la Generalizzazione affrettata a
causa di pigrizia o trascuratezza. È molto facile saltare semplicemente a una conclusione e
molto più difficile raccogliere un campione adeguato e trarre una conclusione giustificata. Per
questo, avitare quest'errore richiede di minimizzare l'influenza della parzialità e prendere la cura
di scegliere un campione grande abbastanza.
Un punto finale: una Generalizzazione affrettata, come tutti gli errori, potrebbe avere una
conclusione vera. Comunque, finché il ragionamento è fallace non c'è ragione per accettare la
conclusione basata su quel ragionamento.
Esempi di Generalizzazioni affrettate
1. Smith, che è inglese, decide di frequentare l'università all'Ohio State University. Non è
mai stato negli Stati Uniti prima. Il giorno dopo il suo arrivo, sta tornando indietro da una
lezione di benvenuto e vede due scoiattoli bianchi (albini) che si rincorrono attorno ad un
albero. Nella sua successiva lettera a casa, dice alla famiglia che gli scoiattoli americani
sono bianchi.
2. Sam sta andando a casa in bicicletta in Maine, pensando agli affari suoi. Una station
wagon la raggiunge e comincia a suonare il clacson e prova a mandarla fuori dalla
strada. Mentre passa, il guidatore urla "vai sul marciapiede dove devi stare!" Sam vede
che la macchina ha la targa dell'Ohio e conclude che tutti i guidatori dell'Ohio sono
babbei.
3. Bill: "Sai, quelle femministe odiano tutte gli uomini."
Joe: "Davvero?"
Bill: "Sì. Ero alla mia lezione di filosofia l'altro giorno e quella ragazza, Rachel, ha fatto un
discorso."
Joe: "Quale Rachel?"
Bill: "La conosci. È quella che a capo di quel gruppo femminista al Centro delle Donne.
Ha detto che tutti gli uomini sono maiali sessisti. Le ho chiesto perché lo credeva e ha
detto che i suoi ultimi ragazzi erano veri maiali sessisti."
Joe: "Non mi sembra una buona ragione per credere che tutti noi siamo maiali."
Bill: "È quello che ho detto."
Joe: "E lei cosa ha detto?"
Bill: "Ha detto che ha visto abbastanza uomini per sapere che siamo tutti maiali sessisti.
È chiaro che lei odia tutti gli uomini."
Joe: "Quindi tu pensi che tutte le femministe siano come lei?"
Bill: "Certamente. Odiano tutte gli uomini."
Fallacy: Ignorare una Causa comune

Conosciuta anche come: Causa opinabile

Descrizione di Ignorare una Causa comune


Questo errore ha la seguente struttura generale:
1. A e B sono connesse regolarmente (ma nessuna terza causa comune viene cercata).
2. Quindi A è la causa di B.
Questo errore viene commesso quando si conclude che una cosa ne causa un'altra
semplicemente perché queste sono regolarmente associate. Più formalmente, questo errore
viene commesso quando si conclude che A è la causa di B semplicemente perché A e B sono
regolarmente connesse. Inoltre, la conclusione causale viene tratta senza considerare la
possibilità che un terzo fattore potrebbe essere la causa sia di A che di B.
In molti casi, l'errore è piuttosto evidente. Per esempio, se una persona affermasse che lo
starnutire di una donna è causato dagli occhi lucidi e semplicemente ignorasse il fatto che la
donna fosse in un campo di grano, sarebbe caduto preda dell'errore di Ignorare una causa
comune. In questo caso, sarebbe ragionevole concludere che gli starnuti e gli occhi lucidi siano
causati da una reazione allergica di qualche tipo. In altri casi, non è così evidente che l'errore
viene commesso. Per esempio, un dottore potrebbe trovare un grande numero di batteri in una
delle sue pazienti e concludere che i batteri siano la causa della malattia del paziente.
Comunque, si potrebbe scoprire che i batteri sono in effetti innocui e che un virus sta
indebolendo la persona. Per questo, i virus potrebbero essere la vera causa della malattia e
della crescita dei batteri (i virus indebolirebbero l'abilità del corpo della persona di resistere alla
crescita dei batteri).
Come notato nella discussione di altri errori causali, la causalità è un problema piuttosto difficile.
Comunque, è possibile evitare questo errore prendendo le cure dovute. Nel caso di Ignorare
una causa comune, la chiave per evitare questo errore è di essere attenti a controllare altri
fattori che potrebbero essere la vera causa sia della causa sospettata che dell'effetto
sospettato. Se una persona non controlla la possibilità di una causa comune, allora commette
questo errore. Per questo, è sempre una buona idea chiedersi sempre "potrebbe esserci un
terzo fattore che sta causando sia A che B?"

Esempi di Ignorare una causa comune


1. Un giorno Bill si sveglia con la febbre. Poche ore dopo trova dei punti rossi sulla sua
pelle. Conclude che la febbre deve avere causato i punti rossi. Un suo amico insiste che i
punti e la febbre sono causati da qualche microbo. Bill ride di questo e insiste a dire che
se passasse la giornata in una vasca di acqua fredda i suoi puntini andrebbero via.
2. Per molte settimane gli aghi dei pini sul fiume Wombat erano caduti nell'acqua del fiume.
Poco dopo, molti pesci morti arrivarono sulle sponde del fiume. Quando l'EPA investigò, i
proprietari dell'industria chimica del fiume Wombat affermarono che era ovvio che gli aghi
di pino avessero ucciso i pesci. Molti ambientalisti locali affermarono che i rifiuti tossici
della centrale chimica avevano causato la morte sia dei pesci che degli alberi e che gli
aghi di pino non avevano avuto alcun vero effetto sui pesci.
3. Un temporale sveglia Joe a metà della notte. Lui va al piano di sotto a prendere un po' di
latte per riaddormentarsi. Sulla strada verso il frigorifero, si accorge che il barometro è
sceso di molto. Joe conclude che il temporale ha fatto scendere il livello del barometro.
La mattina dopo racconta a sua moglie la sua conclusione. Lei gli dice che è stata una
caduta della pressione atmosferica a causare sia la discesa del livello del barometro che
il temporale.
Fallacy: Metà campo

Conosciuto anche come: errore della media d'oro, errore di moderazione

Descrizione di Metà campo


Questo errore viene commesso quando si assume che la posizione di mezzo tra due estremi
deve essere corretta semplicemente perché è la posizione di mezzo. Questo tipo di
"ragionamento" ha la seguente forma:
1. Le posizioni A e B sono due posizioni estreme.
2. C è una posizione che sta a metà tra A e B.
3. Quindi C è la posizione corretta.
Questa linea di "ragionamento" è fallace perché dal fatto che una posizione stia a metà tra due
estremi non ne segue che sia corretta. Questo esempio lo mostra: Supponiamo che una
persona stia vendendo il suo computer. Questi vuole venderlo al valore di mercato corrente, che
è di 800 dollari; qualcuno gli offre un dollaro. Difficilmente ne seguirebbe che il prezzo corretto
sia 400.50 dollari.
Questo errore prende il suo potere dal fatto che una posizione moderata o di mezzo spesso è
quella corretta. Per esempio, una quantità moderata di esercizi è meglio di troppi o troppo pochi
esercizi. Comunque, questo non è vero semplicemente a causa del fatto che sta a metà campo
tra due estremi. È perché troppi esercizi sono pericolosi e troppo pochi sono inutili. L'idea di
base dietro a molti casi in cui la moderazione è corretta è che gli estremi sono tipicamente
"troppo" e "non abbastanza" e la posizione di mezzo è "abbastanza". In questi casi la posizione
di mezzo è corretta quasi per definizione.
Bisogna tenere in mente che se si assume acriticamente che la posizione di mezzo deve
essere corretta perché è la posizione di mezzo si fa un ragionamento misero, ma non ne segue
che accettare una posizione di mezzo è sempre sbagliato. Come è stato appena menzionato,
molte volte una posizione moderata è corretta. Comunque, l'affermazione che la posizione
moderata o di mezzo è corretta deve essere sostenuta da ragionamenti legittimi.

Esempi di Metà campo


1. Alcune persone affermano che Dio è onnipotente, onnisciente e infinitamente buono. Altri
affermano che Dio non esiste. Ora, sembra ragionevole accettare una posizione da
qualche parte a metà. Quindi, è probabile che Dio esista, ma che sia solo molto potente,
sappia molte cose, e molto buono. Questo mi sembra giusto.
2. Il deputato Jones ha proposto di tagliare i pagamenti dell'assistenza sociale del 50%
mentre la deputata Shender ha proposto di aumentare l'assistenza del 10% per
adeguarsi all'inflazione e all'aumento del costo della vita. Io penso che la proposta
migliore sia quella fatta dal deputato Trumple. Lui dice che una diminuzione del 30% nei
costi dell'assistenza sociale è una buona via di mezzo, quindi penso che sia quello che
dobbiamo sostenere.
3. Un mese fa, un albero nel cortile di Bill si è danneggiato durante un temporale. Il suo
vicino, Joe, gli ha chiesto di tagliare l'albero cosicché non cadesse sulla nuova rimessa di
Joe. Bill si è rifiutato di farlo. Due giorni fa un altro temporale ha fatto cadere l'albero sulla
nuova rimessa di Joe. Joe ha chiesto a Bill di pagare il costo delle riparazioni, che è di
250 dollari. Bill ha detto che non ha intenzione di pagare un cent. Ovviamente, la migliore
soluzione è di raggiungere un compromesso tra i due estremi, quindi Bill dovrebbe
pagare 125 dollari a Joe.
Fallacy: Nitidezza fuorviante

Descrizione della Nitidezza fuorviante


La Nitidezza fuorviante è un errore in cui un numero molto piccolo di eventi particolarmente
drammatici viene preso per sovrastare una quantità significativa di prove statistiche. Questo tipo
di "ragionamento" ha la seguente forma:
• L'evento drammatico o vivido X capita (e non è in accordo con la maggioranza delle
prove statistiche)
• Quindi è probabile che eventi del tipo di X accadano.
Questo tipo di "ragionamento" è fallace perché il mero fatto che un evento sia particolarmente
vivido o drammatico non rende l'evento più probabile, specialmente a dispetto di prove
statistiche significative.
Spesso si accetta questo tipo di "ragionamento" perché i casi particolarmente vividi o
drammatici tendono a fare un'impressione molto forte sulla mente umana. Per esempio, se una
persona sopravvive alla caduta di un aereo, potrebbe essere inclinata a credere che il viaggio
aereo sia più pericoloso di altre forme di viaggio. Dopotutto, le esplosioni e la gente che moriva
attorno a lui avranno un impatto più significativo sulla sua mente che le statistiche piuttosto
noiose che dicono che è più facile che una persona venga colpita da un fulmine piuttosto che
uccisa in un disastro aereo.
Bisognerebbe ricordarsi che tenere in conto la possibilità che qualcosa di drammatico o vivido
capiti non è sempre fallace. Per esempio, una persona potrebbe decidere di non fare bungee-
jumping perchè gli effetti di un incidente possono essere molto, molto drammatici. Se sa che,
statisticamente, le possibilità che un incidente avvenga sono molto basse ma considera che
anche un piccolo rischio non sia accettabile, non fa un errore di ragionamento.

Esempi di Nitidezza fuorviante


1. Bill e Jane stanno parlando di comprare un computer.
Jane: "Ho pensato di comprare un computer. Sono davvero stanco di dover aspettare
nella biblioteca per scrivere i miei articoli."
Bill: "Che tipo di computer vuoi comprare?"
Jane: "Beh, penso che dovrebbe essere facile da usare, avere un prezzo basso e una
potenza decente. Pensavo di comprare un Kiwi Fruit 2200. Ho letto in una rivista di
consumatori che lo hanno trovato molto affidabile in sei studi indipendenti."
Bill: "Non comprerei il Kiwi Fruit. Un mio amico ne ha comprato uno un mese fa per finire
la sua tesi di master. Era a metà quando del fumo ha cominciato ad uscire dalla CPU.
Non è riuscito a finire la sua tesi in tempo e ha perso la sua borsa di studio. Ora sta
lavorando al Gut Boy Burger."
Jane: "Penso che non prenderò il Kiwi!"
2. Joe e Drew stanno parlando di voli.
Joe: "Mentre stavo tornando in aereo dal college, il pilota disse al microfono che
l'aereoplano aveva problemi di motori. Ho guardato fuori dalla finestra e ho visto fumo
uscire dal motore vicino a me. Abbiamo dovuto fare un atterraggio di emergenza e
c'erano camion dei pompieri dappertutto. Ho dovuto passare le sei ore successive seduto
all'aeroporto aspettando un volo. Sono stato fortunato a non morire! Non volerò mai più."
Drew: "Quindi come tornerai a casa a Natale?"
Joe: "Voglio tornare in macchina. Sarà molto più sicuro che guidare."
Drew: "Non penso. È molto più facile che tu venga ferito o ucciso guidando, piuttosto che
volando."
Joe: "Questa non la bevo! Avresti dovuto vedere il fumo uscire fuori da quel motore! Non
entrerò mai più in una di quelle trappole della morte!"
3. Jane e Sarah stanno parlando di jogging in un parco vicino.
Jane: "Hai sentito di quella donna che è stata attaccata nel Tuttle Park?"
Sarah: "Sì. È stato terribile."
Jane: "Tu non corri lì tutti i giorni?"
Sarah: "Sì."
Jane: "Come puoi farlo? Io non sarei mai capace di correre lì!"
Sarah: "Per cinico che possa sembrare, quell'attacco era fuori dall'ordinario. Ho corso lì
per tre anni e questo è stato l'unico attacco. Certo, ho paura di venire attaccata, ma non
ho intenzione di smettere di correre solo perché c'è qualche leggera possibilità che io
venga attaccata."
Jane: "Questo è stupido! Io starei alla larga da quel parco se fossi in te! Quella donna è
stata davvero picchiata selvaggiamente e si capisce che succederà di nuovo. Se non stai
fuori da quel parco, probabilmente capiterà anche a te!"
Fallacy: Attacco personale

Conosciuta anche come: Ad hominem ingiurioso.

Descrizione dell'Attacco personale


Un Attacco personale viene commesso quando una persona sostituisce commenti offensivi alle
prove quando attacca l'affermazione o le affermazioni di un'altra persona. Questa linea di
"ragionamento" è fallace perchè l'attacco è diretto alla persona che fa l'affermazione e non
all'affermazione stessa. Il valore di verità di un'affermazione è indipendente dalla persona che fa
l'affermazione. Dopotutto, non importa quanto un individuo possa essere ripugnante, lui o lei
può ancora fare affermazioni vere.
Non tutti gli Ad hominem sono fallaci. In qualche caso, le caratteristiche di un individuo possono
avere una correlazione sulla veracità delle sue affermazioni. Per esempio, se si mostra che
qualcuno è un bugiardo patologico, allora quello che lui dice viene considerato inaffidabile.
Comunque, questi attacchi sono deboli, dato che anche i bugiardi patologici possono dire la
verità qualche volta.
In generale, è meglio concentrare l'attenzione sul contenuto dell'affermazione e non su chi
abbia fatto l'affermazione. È il contenuto che determina la verità di un'affermazione e non le
caratteristiche della persona che sta facendo l'affermazione.

Esempi di Attacco personale


1. In un dibattito scolastico, Bill afferma che il piano economico del Presidente non è
realistico. Il suo avversario, un professore, risponde dicendo che "quella matricola aveva
i dati sbagliati."
2. "Questa teoria su una potenziale cura per il cancro è stata introdotta da una dottoressa
che è una femminista lesbica riconosciuta. Non vedo perché dovremmo invitarla a
parlare alla Conferenza Mondiale sul Cancro."
3. "Bill dice che noi dovremmo dare agevolazioni fiscali alle aziende. Ma lui non è degno di
fiducia, quindi deve avere torto."
4. "Quell'affermazione non può essere vera. Dave la crede, e sappiamo tutti quanto lui sia
moralmente repellente."
5. "Bill dice che Jane sarebbe una buona tesoriera. Comunque io trovo il comportamento di
Bill offensivo, quindi non voterò per Jane."
6. "Jane dice che l'uso di droga è moralmente sbagliato, ma lei è solo una cristiana bigotta,
quindi non dobbiamo starla a sentire."
7. Bill: "Non penso che sia una buona idea tagliare l'assistenza sociale."
Jill: "Perché no?"
Bill: "Beh, molta gente non ha un punto di partenza equo e quindi ha bisogno di un po' di
aiuto. Dopotutto, alcuni hanno genitori ricchi e per loro è piuttosto facile. Altri sono nati
nella povertà e..."
Jill: "Tu dici queste cose perché hai un cuore tenero e un cervello ugualmente tenero."
Fallacy: Avvelenamento del pozzo

Descrizione dell'Avvelenamento del pozzo


Questo tipo di "ragionamento" coinvolge il provare a screditare quello che una persona
potrebbe dire in seguito presentando informazioni (vere o false) a discredito di essa. Questa
"argomentazione" ha la seguente forma:
1. Vengono presentate informazioni (vere o false) a discredito della persona A.
2. Quindi qualunque affermazione A faccia sarà falsa.
Questo genere di "ragionamento" è ovviamente fallace. La persona che fa un attacco di questo
tipo spera che le informazioni a discredito influenzeranno gli ascoltatori contro la persona in
questione e quindi rifiutino qualunque sua affermazione. Comunque, semplicemente presentare
informazioni sfavorevoli su di una persona (anche se sono veri) difficilmente conta come prova
contro le affermazioni che lui o lei può fare. Questo è particolarmente chiaro quando
l'Avvelenare il pozzo viene visto come una forma di Ad hominem in cui l'attacco viene fatto
prima che la persona faccia affermazioni. Il seguente esempio mostra chiaramente che questo
tipo di "ragionamento" è piuttosto scadente.
Prima della lezione:
Bill: "Quel professore è uno scemo. Penso che sia una specie di fascista
eurocentrico."
Jill: "Sì."

Durante la lezione:
Prof. Jones: "...e così vediamo che non c'è mai stata un'"era dorata del matriarcato"
nel 1895 in America."

Dopo la lezione:
Bill: "Vedi quello che intendo?"
Jill: "Sì. Deve esserci stata un'era dorata del matriarcato, dato che quello scemo ha
detto che non c'è stata."

Esempi di Avvelenamento del pozzo


1. "Non starlo a sentire, è un poco di buono."
2. "Prima di dare la parola al mio avversario, vi chiedo di ricordare che quelli che si
oppongono ai miei progetti non hanno a cuore il bene dell'università."
3. Ti viene detto, prima di incontrarlo, che il ragazzo di una tua amica è uno sprecone
decadente. Quando lo incontri, tutto quello che gli senti dire è "corrotto".
Fallacy: Post hoc

Conosciuto anche come: Post hoc ergo propter hoc, Falsa causa, Causa opinabile, Confondere
relazioni coincidentali con cause.

Descrizione di Post Hoc


Un Post Hoc è un errore con la seguente forma:
1. A capita prima di B.
2. Quindi A è la causa di B.
Il nome "Post hoc" proviene dalla frase latina "Post hoc, ergo propter hoc". Si interpreta
tradizionalmente come "dopo di ciò, quindi a causa di ciò". Questo errore viene commesso
quando si conclude che un evento ne causa un altro semplicemente perché la causa proposta è
capitata prima dell'effetto proposto. Più formalmente, l'errore consta nel concludere che A causa
o ha causato B perché A capita prima di B e non ci sono abbastanza prove per garantire questo
tipo di affermazione.
È evidente in molti casi che il solo fatto che A capiti prima di B non indica in nessun modo una
relazione causale. Per esempio, immaginiamo che Jill, che è è a Londra, abbia starnutito nello
stesso preciso momento in cui in terremoto è cominciato in California. Sarebbe chiaramente
irrazionale arrestare Jill per aver causato un disastro naturale, dato che non c'è ragione per
sospettare una qualunque relazione causale tra i due eventi. Anche se questi casi sono
piuttosto ovvi, l'errore del Post hoc è piuttosto comune perché ci potrebbe essere qualche
connessione tra gli eventi. Per esempio, una persona che vede il suo computer inchiodarsi
dopo aver installato un nuovo programma probabilmente sospetterebbe che ci potrebbe essere
una qualche connessione tra gli eventi. Se concludesse che il programma ha causato
l'inchiodamento semplicemente perché è stato installato prima che il computer si piantasse,
commetterebbe l'errore del Post hoc. In questi casi l'errore sarebbe commesso perché le prove
date non riescono a giustificare l'accettazione dell'affermazione causale. È anche teoricamente
possibile che l'errore sia commesso quando A causa davvero B, ammesso che la "prova" data
consista solo nell'affermazione che A è capitato prima di B. La chiave dell'errore non è che non
ci sia connessione causale tra A e B. È che non ci sono prove adeguate per l'affermazione che
A causa B. Per questo, il Post hoc assomiglia ad una Generalizzazione affrettata perché
consiste nel fare un salto a una conclusione non garantita. Nel caso del Post hoc, questo salto
è diretto ad un'affermazione causale invece che ad un'affermazione di tipo generale.
Non sorprendentemente, molte superstizioni sono probabilmente basate su ragionamenti affetti
da Post hoc. Per esempio, supponiamo che una persona compri un amuleto portafortuna,
faccia bene ad un esame, e quindi concluda che l'amuleto portafortuna abbia causato la sua
buona prova. Questa persona sarebbe caduta vittima del Post hoc. Questo non vuol dire che
nessuna "superstizione" abbia basi. Per esempio, si è scoperto che alcune "cure tradizionali"
funzionano davvero.
I Post hoc tipicamente vengono commessi perché le persone semplicemente non sono
abbastanza attente quando ragionano. Saltare ad una conclusione causale è sempre più facile
e veloce che investigare davvero il fenomeno. Comunque, questi salti tendono ad atterrare
lontano dalla verità in materia. Dato che i Post hoc vengono commessi traendo una conclusione
causale non giustificata, la chiave per evitarli è l'investigazione attenta. Anche se è vero che le
cause precedono gli effetti (fuori da Star Trek, almeno), non è vero che la precedenza rende
qualcosa la causa di qualcos'altro. Per questo, un'investigazione causale dovrebbe cominciare
trovando cosa capiti prima dell'effetto in questione, ma non dovrebbe finire lì.
Esempi di Post hoc
1. Ho fatto piuttosto male questa stagione. Poi la mia ragazza mi ha dato queste stringhe
fosforescenti per le mie scarpe e ho vinto le tre gare seguenti. Queste stringhe devono
portare fortuna... se continuo a usarle non potrò che vincere!
2. Bill compra un nuovo PowerMac e questo funziona bene per mesi. Lui in seguito compra
e installa un nuovo programma. La volta seguente che accende il suo Mac, questo si
ferma. Bill conclude che il programma deve essere la causa del problema.
3. Joan viene graffiata da un gatto visitando una sua amica. Due giorni dopo le viene la
febbre. Joan conclude che il graffio del gatto deve essere stato la causa della sua
malattia.
4. I Repubblicani votano una nuova legge per la riforma del sistema fiscale che va a
beneficio degli americani ricchi. Poco dopo l'economia comincia ad peggiorare
rapidamente. I democratici affermano che la riforma delle tasse ha causato i problemi
economici e spingono per abrogarla.
5. L'immagine sulla vecchia televisione di Jim va fuori fuoco. Jim si alza e colpisce forte la
TV su un lato e l'immagine torna a fuoco. Jim dice ad un suo amico che il colpire la TV
l'ha riparata.
6. Jane ha una verruca piuttosto grossa su un dito. Basandosi su una storia che le ha detto
suo padre, taglia una patata a metà, la strofina sulla verruca e poi la seppellisce sotto la
luna piena. Nel mese seguente la sua verruca rimpicciolisce e alla fine scompare. Jane
scrive a suo padre per dirgli quanto avesse ragione sulla cura.
Fallacy: Causa discutibile

Descrizione della Causa discutibile


Questo errore ha la seguente forma generale:
1. A e B sono associate regolarmente.
2. Quindi A è la causa di B.
L'idea generale dietro questo errore è che è un errore nel ragionamento concludere che una
cosa ne causa un'altra semplicemente perché le due sono associate regolarmente. Più
formalmente, l'errore è commesso quando si conclude che A è la causa di B semplicemente
perché sono associate regolarmente. L'errore che viene fatto è che una conclusione causale
viene tratta da prove inadeguate.
L'errore della Causa discutibile è un tipo generale di errore. Ogni errore causale che consiste in
un errore di ragionamento dovuto a una mancanza di ricerche adeguate sulla causa sospettata
è un errore di questo tipo. Quindi, errori come il Post hoc e Confondere causa ed effetto sono
esempi specifici dell'errore generale Causa discutibile.
Il ragionamento causale può essere piuttosto difficile dato che la causalità è un problema
filosofico piuttosto complesso. La complessità della causalità è brevemente discussa nel
contesto delle versioni specifiche di questo errore.
La chiave per evitare l'errore di Causa discutibile è prendersi la dovuta cura nel trarre
conclusioni causali. Questo richiede il prendersi cura di investigare adeguatamente i fenomeni
in questione oltre che usare i metodi adeguati di investigazione adeguata.

Esempi di Causa discutibile


1. Joe riceve una catena di Sant'Antonio che lo minaccia con terribili conseguenze se
rompe la catena. Lui ne ride e la getta nella spazzatura. Sulla sua strada per andare al
lavoro scivola e si rompe una gamba. Quando torna a casa dall'ospedale manda 200
copie della catena, sperando di evitare altri incidenti.
2. Facendo indagini su un piccolo stagno un gruppo di studenti scopre che c'è stata una
grave caduta nella popolazione dei pesci. Altre indagini rivelano che la quantità di cibo
per i pesci è stata pure ridotta di molto. All'inizio gli studenti credono che la mancanza di
cibo stava uccidendo i pesci, ma in seguito realizzano che dovevano trovare cosa stava
causando il declino nella quantità di cibo. Gli studenti sospettano che le piogge acide
siano state la causa sia della riduzione dei pesci che della quantità di cibo. Comunque,
l'amministrazione locale insiste che sia stata solo la mancanza di cibo ad avere causato
la riduzione della popolazione di pesci. La maggior parte degli abitanti del paese era
d'accordo con questa conclusione dato che sembrava piuttosto ovvio che una mancanza
di cibo avrebbe fatto morire i pesci.
Fallacy: Falsa pista

Conosciuta anche come: Cortina di fumo.

Descrizione della Falsa pista


Una Falsa pista è un errore in cui un argomento irrilevante viene presentato allo scopo di
fuorviare l'attenzione dal problema originale. L'idea di base è di "vincere" un'argomentazione
portando via l'attenzione dall'argomentazione ad un altro argomento. Questo tipo di
"ragionamento" ha la forma seguente:
1. L'argomento A è sotto discussione.
2. L'argomento B viene introdotto come elemento collegato all'argomento B (quando
l'argomento B non è davvero collegato all'argomento A).
3. L'argomento A viene abbandonato.
Questo genere di "ragionamento" è fallace perché il solo cambiare l'argomento di una
discussione difficilmente conta come un'argomentazione contro un'affermazione.

Esempi di Falsa pista


• "Argomentazione" per un taglio delle tasse:
"Sapete, ho cominciato a pensare che c'è del merito nel piano repubblicano di tagliare le tasse.
Vi suggerisco di fare qualcosa del genere, perché se vogliamo che il nostro partito del
democratici sopravviva, dobbiamo mostrare che siamo persone serie come i Repubblicani, dato
che è questo ciò che la gente vuole."
• "Argomentazione" per rendere più severi gli esami di ammissione ad un'università:
"Penso che sia un'ottima idea rendere più severi i requisiti per entrare all'università.
Raccomando anche a voi di sostenere questa idea. Dopotutto, siamo in una crisi di budget e
non vogliamo che i nostri salari ne siano affetti."
Fallacy: Errore del relativista

Conosciuto anche come: L'errore del soggettivista.

Descrizione dell'Errore del relativista


L'Errore del relativista viene commesso quando una persona rifiuta un'affermazione asserendo
che l'affermazione potrebbe essere vera per altri ma non per lui/lei. Questo tipo di
"ragionamento" ha la seguente forma:
1. L'affermazione X viene presentata.
2. La persona A asserisce che X potrebbe essere vero per altri ma non è vero per lui/lei.
3. Quindi A è giustificato a rifiutare X.
In questo contesto, il relativismo è il punto di vista che la verità è relativa a Z (una persona, un
periodo, una cultura, un posto, etc.). Questo non è il punto di vista secondo cui delle
affermazioni possono essere vere o meno in momenti differenti o riferite a persone differenti,
ma il punto di vista che un'affermazione potrebbe essere vera per una persona e falsa per
un'altra nello stesso momento.
In molti casi, quando qualcuno dice che "X è vera per me" quello che davvero intendono è "Io
credo che X" o "X è vera riferita a me". È importante essere piuttosto chiari sulla distinzione tra
essere vero riferito ad una persona ed essere vero per una persona. Una affermazione è vera
riferita ad una persona se questa descrive correttamente la persona. Per esempio, "Bill ha gli
occhi azzurri" è vera in riferimento a Bill se lui ha gli occhi azzurri. Fare un'affermazione come
"X è vera per Bill" significa dire che l'affermazione è vera per Bill e non ha bisogno di essere
vera per altri. Per esempio: "1+1=23 è vero per Bill" significherebbe che, per Bill, 1+1 davvero fa
23, non semplicemente che lui crede che 1+1=23 (questo sarebbe: "è vero che Bill crede che
1+1=23"). Un altro esempio sarebbe "È vero per Bill che la terra è piatta"; questo
significherebbe che la terra sarebbe davvero piatta per Bill (in altre parole, Bill sarebbe in un
mondo diverso dal resto della razza umana). Dato che queste situazioni (che 1+1 faccia 23 e
che la terra sia piatta per Bill) sono estremamante strane, di sicuro sembra che la verità non sia
relativa agli individui (anche se le credenze lo sono).
Finché la verità è obiettiva (cioé, non relativa agli individui), allora l'Errore del relativista è un
errore. Se ci sono casi in cui la verità davvero relativa, allora questo tipo di ragionamento non
deve per forza essere fallace.

Esempi di Errore del relativista


1. Jill: "Guarda qua, Bill. Ho letto che le persone che non fanno abbastanza esercizio
tendono ad essere poco sane."
Bill: "Questo può essere vero per te, ma non lo è per me."
2. Jill: "Penso che la cosiddetta argomentazione che hai usato per difendere la tua opinione
sia terribile. Dopotutto, una fallacia difficilmente conta come un'argomentazione."
Bill: "Questo può essere vero per te, ma non è vero per me."
3. Bill: "La tua posizione è contraddittoria, quindi non posso accettarla."
Dave: "Le contraddizioni possono essere cattive nella tua visione del mondo
eurocentrica, oppressiva, logica, ma io non penso che siano cattive. Quindi la mia
posizione è corretta."
Fallacy: Pendio scivoloso

Descrizione del Pendio scivoloso


Il Pendio scivoloso è un errore in cui una persona afferma che un qualche evento deve
inevitabilmente seguire da un altro senza nessuna argomentazione per l'inevitabilità dell'evento
in questione. Nella maggior parte dei casi, c'è una serie di passi o gradazioni tra un evento e
quello in questione e non è data nessuna ragione per cui i passi o gradazioni in mezzo saranno
semplicemente scavalcati.
1. L'evento X è capitato (o capiterà, o potrebbe accadere)
2. Quindi l'evento Y inevitabilmente accadrà.
Questo genere di "ragionamento" è fallace perché non c'è ragione per credere che un evento
deve inevitabilmente seguire da un altro senza un argomentazione a supporto di questa
affermazione. Questo è chiaro specialmente in casi in cui c'è un numero significante di passi o
gradazioni tra un evento e un altro.

Esempi di Pendio scivoloso


1. "Dobbiamo fermare l'aumento delle tasse scolastiche! La prossima volta, faranno pagare
40.000 dollari al semestre!"
2. "Gli Stati Uniti non dovrebbero venire coinvolti militarmente in altri paesi. Una volta che il
governo manda qualche truppa, dovrà mandare migliaia di persone a morire."
3. "Non devi mai dare nessuna concessione. Se lo fai, ti cammineranno in testa."
4. "Dobbiamo evitare che mettano fuorilegge la pornografia. Una volta che cominciano a
bandire una forma di letteratura, non si fermeranno più. Ce li troveremo che bruciano tutti
i libri!"
Fallacy: Caso particolare

Descrizione del Caso particolare


Il Caso particolare è un errore in cui una persona applica standard, principi, regole, etc. ad altri
considerando se stessa (o le persone per cui ha un interesse particolare) esente, senza dare
giustificazioni adeguate per l'esenzione. Questo genere di "ragionamento" ha la seguente
forma:
1. La persona A accetta gli standard S e li applica agli altri nella circostanza C.
2. La persona A è nella circostanza C.
3. Quindi A è esente da S.
La persona che commette un Caso particolare sta affermando di essere esente da alcuni
principi o standard anche se non dà nessuna buona ragione per la sua esenzione. Che questo
tipo di ragionamento sia fallace è mostrato dal seguente esempio estremo:
1. Barbara accetta che tutti gli assassini dovrebbero venire puniti per i loro crimini.
2. Anche se ha ucciso Bill, Barbara afferma di essere un'eccezione perché non le
piacerebbe per niente andare in prigione.
3. Quindi, lo standard di punire gli assassini non dovrebbe venire applicato a lei.
Questo è chiaramente un caso sfacciato di Caso particolare. Dato che a nessuno piace andare
in prigione, questo non può giustificare l'affermazione che solo Barbara dovrebbe essere esente
dalla punizione.
Da un punto di vista filosofico, l'errore del Caso particolare è violare un principio generalmente
accettato, in particolare il Principio della differenza rilevante. Secondo questo principio, due
persone possono essere trattate in modo diverso se e solo se c'è c'è una differenza rilevante tra
loro. Questo principio è ragionevole. Dopotutto, non sarebbe particolarmente razionale trattare
due persone in modo diverso quando non c'è nessuna differenza rilevante tra loro. Come caso
estremo, sarebbe molto strano per un genitore insistere che un figlio metta scarpe di misura 39
e l'altro di misura 37 quando entrambi i figli hanno il 37.
Bisognerebbe notare che il Principio della differenza rilevante permette che le persone siano
trattate in maniera differente. Per esempio, se un impiegato è un lavativo ed un altro un
lavoratore molto produttivo il principale sarebbe giustificato nel dare un aumento solo al
lavoratore produttivo. Questo perché la produttività di ognuno è una differenza rilevante tra di
loro. Dato che può essere ragionevole trattare le persone in maniera diversa, ci saranno casi in
cui alcune persone saranno esenti dagli standard usuali. Per esempio, se è il turno di Bill di
cucinare la cena e Bill è molto malato, non sarebbe un errore di Caso particolare se Bill
chiedesse di venire esentato da preparare la cena (questo, naturalmente, assume che Bill non
accetti uno standard che richiede che si cucini la cena a prescindere dalle circostanze). In
questo caso Bill sta offrendo una buona ragione per motivare la sua esenzione e, soprattutto,
sarebbe una buona ragione per chiunque si ammali e non solo per Bill.
Anche se determinare quello che conta come base legittima per l'esenzione può essere un
obiettivo difficile, sembra chiaro che affermare "io sono esente perché io sono io" non dà una
base legittima. Per questo, a meno che venga presentata una giustificazione chiara e rilevante
per venire esentati, una persona non può affermare di essere esente.
Ci sono casi che sono simili al Caso particolare in cui una persona sta offrendo come minimo
qualche ragione per cui si potrebbe essere esenti ma la ragione non è abbastanza buona per
garantire l'esenzione. Questa potrebbe venire chiamata "Giustificazione fallita". Per esempio, un
professore potrebbe affermare di essere esente dall'aiutare il resto della facoltà a spostare i libri
nel nuovo dipartimento perché questo sarebbe sotto la sua dignità. Comunque, questa non è
una ragione particolarmente buona e difficilmente potrebbe giustificare la sua esenzione. Se si
scopre che la vera "ragione" per cui una persona sta affermando l'esenzione è semplicemente
che si prende come esente, allora commetterebbe l'errore di Caso particolare. Questi casi sono
piuttosto comuni. Dopotutto, è piuttosto raro che degli adulti semplicemente affermino di essere
esenti senza dare almeno qualche pretesto per giustificare l'esenzione.

Esempi di Caso particolare


1. Bill e Jill sono sposati. Sia Bill che Jill hanno lavorato tutto il giorno in ufficio. Il loro cane,
Rover, ha fatto cadere tutte le piante in una stanza e ha sparso la terra sul tappeto.
Quando loro ritornano a casa, Bill dice a Jill che è suo compito pulire. Quando lei
protesta, lui dice che ha lavorato tutto il giorno in ufficio ed è troppo stanco per pulire.
2. Jane e Sue dividono la stanza da letto.
Jane: "Spegni quello stupido stereo, voglio dormire."
Sue: "Perché dovrei? Sei esausta?"
Jane: "No, ho solo voglia di dormire."
Sue: "Bene, ho voglia di sentire musica."
Jane: "Beh, io mi metto a dormire. Devi spegnere il tuo stereo e basta."
3. Mike e Barbara dividono un appartamento.
Mike: "Barbara, hai di nuovo portato dentro del fango."
Barbara: "E allora? Non è colpa mia."
Mike: "Certo. Immagino che sia entrato da solo. Tu hai sporcato, quindi tu devi pulire."
Barbara: "Perché?"
Mike: "Ci siamo messi d'accordo che chiunque sporca deve pulire. È giusto così."
Barbara: "Bene, io vado a guardare la TV. Se non ti piace il fango, puoi pulire."
Mike: "Barbara..."
Barbara: "Cosa? Io voglio guardare lo spettacolo. Non voglio pulire il fango. Come ho
detto, se ti dà così tanto fastidio, allora dovresti pulire."
Fallacy: Riflettore

Descrizione del Riflettore


L'errore del Riflettore viene commesso quando una persona assume acriticamente che tutti i
membri di una certa classe o tipo sono come quelli che ricevono la maggior parte di attenzione
o copertura dai media. Questa linea di "ragionamento" ha la seguente forma:
1. Gli X con la qualità Q ricevono molta attenzione o copertura dai media.
2. Quindi tutti gli X hanno la qualità Q.
Questa linea di ragionamento è fallace dato che il semplice fatto che qualcuno o qualcosa
attragga l'attenzione dei media non significa che questo automaticamente rappresenta l'intera
popolazione. Per esempio, supponiamo che un serial killer da Old Town in Maine abbia ricevuto
molta attenzione dai media. Difficilmente ne seguirebbe che tutti gli abitanti della città sono
serial killer.
L'errore del Riflettore riceve il suo nome dal fatto che spesso si dice "essere sotto i riflettori"
quando si riceve molta attenzione dai media. È simile alla Generalizzazione affrettata, al
Campione non significativo e alla Nitidezza fuorviante perché l'errore che viene fatto coinvolge il
generalizzare su di una popolazione basandosi su un campione inadeguato o non valido.
L'errore del Riflettore è molto comune. Questo errore principalmente capita quando si assume
che quelli che ricevono la maggior parte dell'attenzione dei media rappresentino davvero i
gruppi a cui appartengono. Per esempio, qualcuno ha cominciato a credere che tutti quelli che
si oppongono all'aborto vogliono uccidere a sangue freddo i medici semplicemente perché
questi incidenti hanno ricevuto molta attenzione dai media. Dati che i media tipicamente si
occupano di persone o eventi che sono inusuali o eccezionali, è in qualche modo strano che la
gente creda che queste persone o eventi siano rappresentativi.
Per delle brevi discussioni sui campioni adeguati e sulle generalizzazioni, vedete le voci
"Generalizzazione affrettata" e "Campione non significativo".

Esempi di Riflettore
1. Bill: "Jane, dici che sei femminista, ma non puoi esserlo."
Jane: "Ma cosa dici? È una delle tue stupide battute?"
Bill: "No, sono serio. Nell'estate ho visto delle femministe in molti talk show e trasmissioni
di attualità e ho letto di loro sui giornali. Quelle donne erano molto acide e dicevano che
le donne erano vittime degli uomini e avevano bisogno di compensazioni speciali. Tu
parli sempre di eguaglianza di diritti e di crearsi il proprio posto nel mondo. Così, tu non
puoi essere una femminista."
Jane: "Bill, ci sono molti tipi di femminismo, non solo quelli che ricevono l'attenzione dei
media."
Bill: "Oh. Scusa."
2. Joe: "Non vorrò mai andare nello stato di New York. È tutto cemento e inquinamento."
Sam: "Non tutto."
Joe: "Certo che lo è. Tutte le volte che li guardo, i notiziari mostrano sempre grattacieli, e
tanto inquinamento."
Sam: "Certo, questo è quello che mostrano i notiziari, ma buona parte dello stato di New
York è fattorie e boschi. Non è solo New York City, anche se è quella che riceve la
maggior parte dell'attenzione."
3. Ann: "Non farò più usare Internet al piccolo Jimmy!"
Sasha: "Perché no? È entrato nei computer del pentagono e ha cominciato la terza
guerra mondiale?"
Ann: "No. Non hai visto gli ultimi notiziari? Non hai letto i giornali? Ci sono dei pervertiti
che non vogliono fare altro che molestare i bambini! Dovresti farlo anche tu con tuo figlio.
Ci sono migliaia di malati li dentro!"
Sasha: "Davvero? Pensavo che fossero solo pochissimi casi."
Ann: "Non sono sicura del numero esatto, ma se se ne parla così tanto, allora la maggior
parte delle persone su Internet devono essere dei pervertiti."
Fallacy: Spaventapasseri

Descrizione dello Spaventapasseri


L'errore dello Spaventapasseri viene commesso quando una persona semplicemente ignora la
vera posizione di una persona e gliene sostituisce una distorta, esagerata o scorretta. Questo
genere di "ragionamento" ha la seguente forma:
1. La persona A ha la posizione X.
2. La persona B presenta la posizione Y (che è una versione distorta di X).
3. La persona B attacca la posizione Y.
4. Quindi X è falsa/scorretta/difettosa.
Questo genere di "ragionamento" è fallace perché attaccare una versione distorta di una
posizione semplicemente non costituisce un attacco alla posizione stessa. Ci si potrebbe allo
stesso modo aspettare un attacco ad un brutto disegno di una persona per offenderla.

Esempi dello Spaventapasseri


1. Prof. Jones: "L'università ha appena tagliato il nostro budget annuale di 10.000 dollari."
Prof. Smith: "Cosa facciamo?"
Prof. Brown: "Penso che potremmo eliminare una delle posizioni di assistente. Questo
risolverebbe il problema."
Prof. Jones: "Potremmo ridurre i nostri aumenti programmati, invece."
Prof. Brown: "Non riesco a capire perché ci vuole dissanguare così, Jones."
2. "Il senatore Jones dice che non dovremmo finanziare il programma per il sottomarino
d'attacco. Sono completamente in disaccordo. Non riesco a capire perché lui vuole
lasciarci così senza difese."
3. Bill e Jill stanno discutendo sul pulire i loro ripostigli:
Jill: "Dovremmo pulire i nostri ripostigli. Cominciano a diventare un po' disordinati."
Bill: "L'abbiamo fatto solo l'anno scorso. Vogliamo pulirli ogni giorno?"
Jill: "Non ho mai detto di pulirli ogni giorno. Ma tu vuoi tenere la tua spazzatura per
sempre, che è ridicolo."
Fallacy: Due torti fanno una ragione

Descrizione di Due torti fanno una ragione


Due torti fanno una ragione è un errore in cui una persona "giustifica" un'azione contro una
persona asserendo che questa farebbe la stessa cosa a lui/lei, quando l'azione non è
necessaria a evitare che B faccia X ad A. Questo errore ha il seguente schema di
"ragionamento":
1. Si afferma che la persona B farebbe X alla persona A.
2. È accettabile che la persona A faccia X alla persona B (quando il fatto che A faccia X a B
non è necessario a evitare che B faccia X ad A).
Questo genere di "ragionamento" è fallace perché un'azione sbagliata è sbagliata anche se
un'altra persona la farebbe.
Si dovrebbe notare che potrebbe non essere scorretto per A fare X a B se X viene fatto per
evitare che B faccia X ad A o se X viene fatto come ritorsione giustificata. Per esempio, se Sally
stesse correndo nel parco e Biff provasse ad attaccarla, Sally sarebbe giustificata ad attaccare
Biff per difendersi. Come altro esempio, se lo stato A avesse intenzione di invadere lo stato B
per schiavizzare il popolo, allora lo stato B sarebbe giustificato a lanciare un attacco preventivo
per evitare l'invasione.

Esempi di Due torti fanno una ragione


1. Bill ha preso in prestito la costosa penna di Jane, ma ha scoperto di essersi dimenticato
di restituirgliela. Dice a se stesso che è giusto tenerla, dato che lei avrebbe preso la sua.
2. Jane: "Hai sentito di quei terroristi che uccidono quella povera gente? Quel genere di
assassinio è semplicemente sbagliato."
Sue: "Quei terroristi sono giustificati. Dopotutto, la loro terra gli è stata portata via. È
moralmente giusto che loro facciano quello che fanno."
Jane: "Anche quando fanno esplodere un autobus di bambini?"
Sue: "Sì."
3. Dopo aver lasciato un negozio, Jill si accorge di aver pagato 10 dollari in meno. Decide di
non restituire i soldi al negozio perché se lei avesse pagato di più, non le avrebbero
restituito i soldi.
4. Jill ha orrore del modo in cui lo stato usa la pena capitale. Bill dice che la condanna a
morte va bene, dato che quelli che vengono uccisi dallo stato non hanno problemi ad
uccidere altri.