Sei sulla pagina 1di 1

8.

PRENDERSI CURA

Nelle scorse settimane vi ho raccontato la storia di due amici che hanno deciso di lasciare
tutto quello che erano abituati ad avere e fare, per prendersi cura di qualcun’altro, magari
che vive situazioni più complicate e disagiate delle nostre, che hanno difficoltà anche nelle
cose che a noi sembrano normali e scontate.
- Oggi volevo lanciarvi una provocazione: quando ci prendiamo cura di qualcun’altro?
Riusciamo a farlo? Ci siamo mai chiesti cosa ci spinge a farlo o agiamo d’impulso,
senza soffermarsi troppo sulle motivazioni…

A volte non ci accorgiamo nemmeno, ma basta davvero poco per prenderci cura di
qualcuno, a volte basta una parola, un sorriso, uno sguardo per far comprendere agli altri
che ci siamo, che ci teniamo. O magari basta rimboccarsi le maniche ogni volta che
tradiamo la fiducia di qualcuno, del quale ci siamo sempre presi cura e ci siamo sempre
informati sul suo stato di benessere, facendo di tutto per ritornare a prenderci cura di lui…

ECCO LA NOSTRA MISSIONE...non ci viene chiesto nessun effetto speciale, nulla che stia
al di fuori della nostra persona o del nostro essere: CON I NOSTRI SORRISI, LE NOSTRE
PAROLE, A VOLTE ANCHE CON I NOSTRI CONFLITTI RIUSCIAMO A FAR
COMPRENDERE A QUALCUNO QUANTO CI TENIAMO E RIUSCIAMO A PRENDERCI
DAVVERO CURA DI TUTTI GLI ASPETTI NASCOSTI DELL’ALTRA PERSONA. A volte
abbiamo bisogno di farci aiutare da qualcuno o abbiamo bisogno di qualcosa di concreto,
ma quello che cambia è il nostro cuore nei confronti degli altri.