Sei sulla pagina 1di 1

Inizio lavori: Ore 10,00

“…è meglio prevenire i delitti che punirli. Saluti istituzionali e prolusione: Perché è importante il Tavolo di Lavoro?
Questo è il primo passo di ogni • Marco Giusta, Assessore alla Politiche Giovanili e Diritti
legislazione…” (Cesare Beccaria, Dei delitti e
delle pene, 1764) Prima Sessione. Il Tavolo di Lavoro di Torino: genesi, funzionamento
Tavolo di lavoro multi-agenzia per la prevenzione degli estremismi e sfide
violenti della Città di Torino
Modera: Carlotta Tevere, Presidentessa della Commissione Consiliare
e rappresentanti del Speciale per la promozione della cultura della legalità
L’evento intende presentare il percorso che ha portato la Città
di Torino a costituire il Tavolo di Lavoro e le Linee Guida di Le sfide:
• Francesco Gianfrotta, Vicepresidente Gruppo Italiano Studio del
prevenzione e contrasto agli estremismi violenti, e presentare Terrorismo
e discutere lo stato dell’arte delle sfide e delle risposte poste • Pietro Moscianese Santori, Magistrato del Tribunale per i minori
in essere dalle pratiche e dalle politiche ai livelli locali, italiano • Maria Teresa Premoli, Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni di
Torino
ed europeo, proprio nel momento in cui in Parlamento sono • Domenico Arena, Dirigente dell’Ufficio interdistrettuale esecuzione
ripresi i lavori intorno alla proposta di legge sul tema. penale esterna di Torino
L’occasione vuole essere un momento nel quale raccogliere Pratiche e politiche, stato dell’arte:
• Roberta Ricucci, Docente dell’Università di Torino e
la partecipazione di tutti gli attori che negli ultimi anni si sono rappresentante del Comitato scientifico del Tavolo di Lavoro
prodigati, a vario titolo, nel settore della prevenzione per • Gianfranco Todesco, Dipartimento investigazione tecnologica della
Prevenzione degli estremismi violenti: confrontarci insieme a) sul futuro del Tavolo di Lavoro, b) sulle Polizia municipale
• Rappresentante della DIGOS di Torino
esperienze provenienti degli altri territori italiani, e, c) sul
sfide, pratiche e politiche da Torino coordinamento delle esperienze italiane nella prospettiva di Seconda Sessione: La proposta di legge in Parlamento e altre realtà
una più ampia collaborazione tra i livelli locali, nazionale ed locali tra pratiche e formazione
ai livelli nazionale ed europeo
europei, e tra gli attori: sistema giudiziario, forze dell’ordine, Introduce e modera: Luca Guglielminetti, RAN Ambassador for Italy
enti locali, accademia e società civile.
Rapporto e sinergia tra locale e nazionale:
• Giuseppe Brescia e Andrea Giorgis, presidente e membro della
I promotori, Luca Guglielminetti e Diletta Berardinelli Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati
Martedì 22 Giugno 2021 ore 10 Formazione e pratiche:
• Sabrina Martucci, Docente dell’Università di Bari
• Michele Brunelli, Docente dell’Università di Bergamo
• Roberto Memme, Coautore di “Il terrorismo a Brescia dopo l’11
Settembre”
• Ignazio De Francesco, monaco della Piccola Famiglia
I seguenti documenti di lavoro sono a disposizione su
Sala delle Colonne del Municipio, dell'Annunziata (Bologna)
Google Drive a questo indirizzo:
Piazza Palazzo di Città, 1, Torino Terza Sessione: Dall’esperienza europea della RAN alla situazione
https://drive.google.com/drive/folders/104MTHQGEMbw italiana. Sfide e azioni per un approccio multi-agenzia tra misure
e in diretta streaming S83EbIavSo-dlzSGcStyZ?usp=sharing securitarie e P/CVE.

sul canale YouTube della Città di Torino Introduce e modera: Diletta Berardinelli, Co-chair RAN Working Group
§ Linee Guida del Tavolo di lavoro multi-agenzia per la Prisons
https://www.youtube.com/user/YouTorino prevenzione degli estremismi violenti della Città di
Torino • Anneli Portman, RAN Co-chair Working Group Local (Finlandia)
§ Testo della delibera della Giunta della Città di Torino • Ezio Gaetano, Direzione Centrale Polizia di Prevenzione -
che istituisce il Tavolo di Lavoro Rappresentante RAN del Ministero degli Interni
§ Testi della proposta di legge C. 243 Fiano, recante • Carla Ciavarella, Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria -
Rappresentante RAN del Ministero della Giustizia
“Misure per la prevenzione della radicalizzazione e
• Ibrahim Gabriele Iungo, Teologo dell’Al-Azhar Observatory for
dell'estremismo violento di matrice jihadista”, e C. Combating Extremism
Dato il numero limitato di posti sia in presenza che on line 2301 Perego di Cremnago, recante “Istituzione di una • Michele Groppi, Docente al King College London (UK)
via Webex, per intervenire si prega di registrarsi qui entro Commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni
il 18 Giugno: https://forms.gle/XumHcjDRbr15rnT7A di estremismo violento o terroristico e di Conclusioni e “takeaways”
radicalizzazione di matrice jihadista”
Fine lavori: Ore 13,15