Sei sulla pagina 1di 322

InstantCD/DVD

La soluzione completa per CD/DVD


InstantCD/DVD – Guida rapida

Copyright © Pinnacle Systems Inc. Tutti i diritti riservati.

Nessuna parte di questo manuale può essere riprodotta o trasmessa


in qualsiasi forma o mezzo senza la preventiva autorizzazione scritta
di Pinnacle Systems, Braunschweig.

Tutti gli altri nomi di marche e prodotti sono marchi o marchi


registrati dei vari produttori.

Questo manuale o è stato stampato con inchiostro privo di solventi e


su carta candeggiata senza cloro.

Pinnacle Systems ha realizzato questo manuale al più aggiornato


livello tecnico, tuttavia non garantisce che i programmi/sistemi
forniscano i vantaggi desiderati dall’utente.

Le caratteristiche menzionate non devono essere intese come


garanzia.

La Pinnacle systems si riserva il diritto di apportare delle modifiche


al contenuto del manuale senza assumere l’impegno di informare
terze persone.

Solo le condizioni generali di vendita e di fornitura Pinnacle


Systems costituiscono la base di offerte, contratti di vendita, di
consegna e d’opera, compresi la consulenza, il montaggio ed altre
prestazioni contrattuali.

ii InstantCD/DVD
Sommario
Capitolo 1: InstantCD/DVD ...................................................................... 1

INSTANTDISC ............................................................... 9
Capitolo 2: Guida introduttiva................................................................ 11

Capitolo 3: Utilizzo di InstantDisc .......................................................... 13


La finestra principale di InstantDisc...................................................... 13

Capitolo 4: Creazione di CD e DVD ....................................................... 21


Creazione di un disco dati ..................................................................... 23
Creazione di un CD audio ..................................................................... 26
Creazione di un disco MP3.................................................................... 30
Creazione di un disco foto e video ........................................................ 31
Creazione di dischi in altri formati ........................................................ 32

Capitolo 5: L'Editor Wave ...................................................................... 33


L'Editor Audio ....................................................................................... 34
L'Arrangiatore........................................................................................ 39

Capitolo 6: L'Editor di etichette ............................................................. 43


Modifica delle etichette ......................................................................... 46

INSTANTCOPY............................................................ 49
Capitolo 7: Introduzione a InstantCopy................................................. 51

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy ........................................................ 53


Uno sguardo più attento alla copia di dischi.......................................... 56
Impostazioni di InstantCopy.................................................................. 61

Capitolo 9: Opzioni avanzat .................................................................... 77


Finestra di dialogo per le proprietà delle periferiche ............................. 77

Capitolo 10: Metodi di scrittura e chiusura dischi ................................ 83

Sommario iii
INSTANTAUDIO .......................................................... 87
Capitolo 11: Introduzione........................................................................ 89

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio ............................................... 93


Il lettore ................................................................................................. 94
Il pannello EQ/FX ............................................................................... 104
La playlist ............................................................................................ 111
La Libreria ........................................................................................... 125
La finestra di dialogo Preferenze ......................................................... 135
I menu di scelta rapida......................................................................... 142

INSTANTMUSIC ........................................................ 145


Capitolo 13: Benvenuti........................................................................... 147

Capitolo 14: L'Arrangiatore.................................................................. 149


Come utilizzare gli arrangiamenti ....................................................... 155
Marcatori ............................................................................................. 157
Uso dei campioni................................................................................. 159
Registrazioni audio .............................................................................. 166
Modifica delle proprietà e delle impostazioni ..................................... 168

Capitolo 15: L'Editor dei campioni ...................................................... 173

Capitolo 16: Come riversare l'arrangiamento ..................................... 175

EXPRESSION ............................................................ 177


Capitolo 17: Panoramica ....................................................................... 179
Requisiti di sistema.............................................................................. 180
Installazione......................................................................................... 181
Collegamento della videocamera......................................................... 182
Aiuto in linea ....................................................................................... 183
Abbreviazioni e convenzioni ............................................................... 184

Capitolo 18: Acquisizione del materiale video ..................................... 187

Capitolo 19: Anteprima del progetto .................................................... 195

iv InstantCD/DVD
Capitolo 20: Schermo TV e telecomando ............................................. 205

Capitolo 21: Creazione di pagine di menu personalizzate .................. 209


Gli elementi di una pagina del menu ................................................... 209
Selezione degli stili dei menu .............................................................. 213

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive............... 219


La finestra di dialogo Modifica video.................................................. 220
Taglio delle scene ................................................................................ 237

Capitolo 23: Creazione e masterizzazione di videodischi.................... 241

Capitolo 24: Creazione di etichette e inserti ........................................ 247

INSTANTCD/DVD+ .................................................... 261


Capitolo 25: InstantWrite...................................................................... 263
Utilizzo di InstantWrite ....................................................................... 266

Capitolo 26: InstantBackup................................................................... 271


Backup dei dati .................................................................................... 273
Ripristino dei dati ................................................................................ 277
Verifica dei dati ................................................................................... 278
Creazione di un'etichetta...................................................................... 279
Registro di backup ............................................................................... 280

Capitolo 27: InstantDrive ...................................................................... 281

Capitolo 28: InstantCinema................................................................... 283


Capitolo 29: InstantTray...................................................................... 287

Capitolo 30: InstantInfo......................................................................... 291

Appendice A: Tipi di supporti............................................................... 295

Appendice B: Contratto di licenza ........................................................ 297

Indice ....................................................................................................... 301

Sommario v
Capitolo 1:
InstantCD/DVD
Benvenuti nell'applicazione di avvio di Pinnacle
InstantCD/DVD, che serve come base di lancio per
tutte le funzioni presenti nella suite di programmi
InstantCD/DVD.

Le funzioni sono suddivise in cinque gruppi, che è


possibile selezionare tramite le schede poste nelle parte
superiore della finestra:
Creazione: grazie al masterizzatore sarà possibile
creare tutta una serie di tipi di dischi diversi, contenenti
dati, audio, file MP3, foto e video.
Copia/Backup: duplicazione di CD e DVD non
protetti in copia, realizzazione di copie di backup su
disco e ripristino di file dagli stessi backup.

Capitolo 1: InstantCD/DVD 1
Media: gestione di file musicali, creazione di
composizioni musicali personali e avvio
dell'applicazione Windows Media Player.

Varie: emulazione di dischi CD o DVD sul proprio


disco rigido, formattazione di CD o DVD riscrivibili,
riutilizzo di un progetto salvato, creazione di tipi
avanzati di dischi e riproduzione di video su dischi
VCD o Super-VCD.

Guida: accesso al file leggimi, documentazione in


linea e assistenza per il software InstantCD/DVD,
nonché configurazione delle impostazioni di
InstantCD/DVD.

Creazione
Le funzioni di questo menu consentono di creare vari
tipi di dischi. Tra i tipi di dischi disponibili vi sono i
dischi dati, audio e musicali, foto e video. Sono
supportati anche altri tipi di dischi meno comuni, come
il formato Apple HFS.

2 InstantCD/DVD
Disco di dati: creazione di dischi dati che
possono essere usati per condividere
informazioni con qualsiasi altro computer
dotato di un lettore compatibile.
CD audio: creazione di un CD audio standard
che può essere riprodotto in un lettore CD
audio. Conversione di file audio da CD in file
WAV di ottima qualità.
Disco MP3: creazione di CD compressi,
contenenti da 5 a 10 volte in più di musica
rispetto a un CD audio standard (possono
essere riprodotti solo grazie a uno speciale
lettore MP3). Conversione di tracce audio in
file MP3 o WMA.
Disco Foto/Video: acquisizione di video e
foto digitali per creare dischi video, con menu,
su CD o DVD scrivibili. I dischi possono
essere riprodotti su qualsiasi lettore DVD.

Capitolo 1: InstantCD/DVD 3
Copia / Backup

Le funzioni di questo menu consentono di copiare CD e


DVD per eseguire backup su disco e per ripristinare i
file salvati a partire dagli stessi backup.

Copia CD/DVD: il programma InstantCopy


consente di duplicare virtualmente qualsiasi
CD o DVD non protetto in copia. Copia di
DVD multistrato su normali supporti DVD-R o
DVD+R. È anche possibile copiare
direttamente da un lettore ottico a un altro,
senza dover far transitare i dati sul disco rigido.
Backup: backup dei file su disco rigido, CD o
DVD. Compressione di file, protezione di
backup tramite password e distribuzione di file
di backup su più dischi.
Ripristina da backup: ripristino di alcuni o di
tutti i file da un backup esistente.

4 InstantCD/DVD
Media
Le funzioni di questo menu consentono di organizzare i
file musicali, creare composizione musicali
personalizzate e avviare l'applicazione Windows Media
Player.

Organizza musica: qui è possibile organizzare


i file audio disponibili nel disco rigido e in CD.
È inoltre possibile creare e salvare playlist con
effetti di crossfade ed effetti EQ, quindi creare
CD con i brani contenuti nelle playlist.
Componi musica: qui è possibile arrangiare,
registrare e migliorare campioni musicali per
creare brani e salvarli sotto forma di
compilation personali su disco.
Media Player: Windows Media Player è un
programma per la riproduzione di file
multimediali che può gestire molti tipi di file
diversi. Con questo pulsante è possibile
avviare Media Player durante l'utilizzo di
InstantCD/DVD.

Capitolo 1: InstantCD/DVD 5
Varie
Le funzioni di questo menu consentono di emulare
un'unità CD o DVD sul disco rigido, di formattare CD-
RW o DVD-RW per archiviazioni successivamente
riutilizzabili, di creare CD o DVD da un progetto
InstantDisc salvato in precedenza, di creare tipi
avanzati di dischi e di guardare video su dischi VCD o
Super-VCD dal proprio desktop.

InstantWrite: formattazione di CD o DVD al


fine di impiegarli come floppy nel
masterizzatore CD o DVD.
InstantDrive: copia del contenuto di un CD o
di un DVD su InstantDrive e creazione di
un'unità virtuale sul disco rigido che emula un
normale lettore CD o DVD.
Apri progetto: apertura di un progetto
esistente nell'applicazione InstanDisc, in cui è
possibile modificare il progetto o usarlo per
masterizzare un disco.

6 InstantCD/DVD
Progetto avanzato: questa opzione consente di
creare progetti avanzati per CD e DVD tra cui
Mixed Mode, Enhanced, Raw/ISO/HFS e DVD
Video/Audio.
InstantCinema: grazie a questa ottima
applicazione è possibile riprodurre Video CD e
Super Video CD sul proprio desktop.

Guida
Le funzioni di questo menu consentono di accedere al
file leggimi, alla documentazione in linea e alle risorse
di assistenza per il software InstantCD/DVD e di
configurare l'applicazione di avvio.

Leggimi: le note più recenti sul programma e i


consigli riguardanti la versione in uso della
suite di programmi InstantCD/DVD.
Manuale: versione elettronica della
documentazione InstantCD/DVD.

Capitolo 1: InstantCD/DVD 7
Home: premendo questo pulsante viene aperto
il browser sull'home page del sito Pinnacle, in
cui è possibile trovare informazioni aggiuntive
sul programma e l'assistenza per
InstantCD/DVD.
Supporto: qui è possibile entrare in contatto
con il centro di assistenza utenti di Pinnacle.

Impostazioni: finestra di dialogo Impostazioni


di InstantCD/DVD, in cui è possibile
configurare il comportamento dell'applicazione
di avvio in base alle esigenze personali.

8 InstantCD/DVD
9
Capitolo 2:
Guida introduttiva
Benvenuti in InstantDisc!
L'applicazione InstantDisc è un componente
fondamentale della suite di programmi
InstantCD+DVD.
InstantDisc è un programma per la registrazione di CD
e DVD, per creare i propri CD e DVD in maniera
rapida e facile. Per rendere più vicino InstantDisc a un
ambiente intuitivo e familiare, l'interfaccia è stata resa
il più possibile simile a quella di Esplora Risorse di
Windows.

Requisiti di sistema
Assicurarsi che il sistema soddisfi questi requisiti
minimi
• Processore Pentium III o AMD 500 MHz
• RAM 64 MByte
• CD-R/RW
• Windows 98SE, Windows Me, Windows 2000 o
Windows XP
• Spazio libero di 200 MByte sul disco rigido per
l'applicazione
• Se si è dotati di una sola unità CD / DVD , occorrerà
spazio sufficiente sul disco rigido per copiare dal CD
/ DVD al disco rigido e nuovamente al CD / DVD.

Capitolo 2: Guida introduttiva 11


InstantDisc è utilizzabile su un sistema che soddisfi i
suddetti requisiti. Tuttavia, per prestazioni ottimali si
raccomanda la seguente dotazione:

• Processore Pentium 4 o AMD 1.2 GHz (o superiore)

• RAM 128 MByte

• DVD-R/RW

• Windows XP

• Almeno un'unità CD/DVD e un masterizzatore


CD/DVD per effettuare copie "on the fly"

12 InstantCD/DVD
Capitolo 3:
Utilizzo di InstantDisc

Gli argomenti in questa sezione consentono di


conoscere l'interfaccia utente di InstantDisc e le
principali operazioni supportate dal programma.

LA FINESTRA PRINCIPALE DI
INSTANTDISC

Per gli utenti esperti, la finestra principale è il luogo per


cominciare a creare nuovi dischi, leggere CD e DVD,
creare etichette, modificare brani musicali e molto altro.
La finestra è normalmente divisa in due aree principali:
• La parte superiore è l'area Progetti. Contiene
informazioni sui progetti di creazione dischi e
l'hardware di registrazione installato nel computer.
• La parte inferiore è l'area File di origine. Visualizza
il file system del computer e può essere attivata o
disattivata dal menu Visualizza.

Capitolo 3: Utilizzo di InstantDisc 13


La parte sinistra di entrambe le aree contiene una "vista
ad albero", simile a quella del pannello Cartelle di
Esplora Risorse di Windows. Aprendo e chiudendo
("espandendo" e "comprimendo") le varie parti, è
possibile controllare la profondità visualizzata nella
vista ad albero. Le voci che è possibile espandere sono
indicate dal simbolo a sinistra delle voce stessa. Fare
clic sul simbolo per espandere la voce.

È possibile espandere le unità e le cartelle nei pannelli


a destra, dove vengono visualizzati i file, alla stessa
maniera di Esplora Risorse di Windows.

L'area Progetti viene utilizzata per accedere ai progetti


memorizzati, passati e presenti. I progetti attuali si
trovano nella cartella "Progetti di dischi", mentre i
progetti passati sono memorizzati nella cartella
"Cronologia".

14 InstantCD/DVD
Esplorazione dell'area Progetti
In questa area vengono elencati i progetti di dischi
attuali, nonché i progetti creati in passato. I progetti
vengono elencati sotto "Risorse del computer", nelle
cartelle "Progetti di dischi" e "Cronologia".

Sono elencati tutti i progetti di dischi dati, audio e


mixed-mode, ogni tipo riporta la propria icona.
L'illustrazione in alto mostra un progetto dati aperto
nella cartella "Cronologia".
Tracce: anche i diversi tipi di tracce che è possibile
scrivere su un disco vengono distinti da una propria
icona. La traccia singola mostrata nell'illustrazione in
alto è del tipo dati. Esistono altri tipi di tracce, tra cui
quelle audio e immagine.

È possibile espandere una traccia dati per rivelare la


struttura della cartella che viene creata su quella
traccia all'interno del disco.

Capitolo 3: Utilizzo di InstantDisc 15


Quando viene selezionata una traccia audio nella vista
ad albero, il solito elenco dei file nel pannello di destra
viene sostituito da un'immagine speciale della traccia:

Hardware
L'area Progetti mostra anche un elenco delle unità a
disco ottico presenti sul sistema e il contenuto dei
dischi inseriti in queste unità.
Unità: mostra le unità installate nel computer, tra cui
l'unità virtuale creata dal software InstantDrive. I
dispositivi che consentono la scrittura vengono indicati
con un'icona diversa da quella dei semplici lettori.
Tracce: se nell'unità è inserito un disco, è possibile
espandere la voce di questa unità per mostrare le tracce
del disco. I CD possono contenere sia tracce dati che
audio, oppure solo uno dei due tipi, mentre i DVD
contengono solo tracce dati.

Trascinamento selezione
All'interno di InstantDisc molte operazioni possono
essere compiute tramite trascinamento. Le operazioni
più comuni sono le seguenti:
• A partire da tracce audio o dati verso il file system:
le tracce audio sono estratte nel formato file WAV e
memorizzate nella cartella di destinazione.

16 InstantCD/DVD
• A partire da tracce audio o dati verso il gruppo
Progetti di dischi: viene creato un nuovo progetto di
disco. Le tracce trascinate vengono aggiunte al
progetto di disco.
• A partire da tracce audio o dati verso un progetto di
disco esistente: le tracce trascinate vengono aggiunte
al progetto di disco.
• A partire dai file verso il gruppo Progetti di dischi:
viene creato un nuovo progetto di disco. I file
trascinati vengono aggiunti al progetto di disco.
• A partire dai file verso un progetto di disco esistente:
i file trascinati vengono aggiunti alla prima traccia
dati del progetto di disco. Se non esiste alcuna
traccia dati, ne viene creata una.
• A partire dai file verso una traccia dati di un
progetto di disco esistente: i file e le cartelle
trascinati vengono aggiunti alla traccia dati del
progetto di disco.
• A partire dai file o dalle cartelle verso una cartella
di una traccia dati di un progetto di disco esistente: I
file e le cartelle trascinati vengono aggiunti alla
relativa cartella della traccia dati del progetto di
disco.
• A partire da un progetto di disco verso un
masterizzatore CD o DVD: Questa operazione apre
la finestra di dialogo per la scrittura del progetto
scelto e seleziona il masterizzatore appropriato.
Molte operazioni possono essere eseguite tramite il
menu di scelta rapida facendo clic con il pulsante
destro del mouse sugli elementi presenti nella vista ad
albero. È sufficiente fare clic con il pulsante destro

Capitolo 3: Utilizzo di InstantDisc 17


mouse sull'elemento appropriato e scegliere
l'operazione richiesta.

Alcune operazioni molto importanti possono essere


eseguite anche facendo clic sulle icone presenti nella
parte superiore della finestra.

Scrivi su CD

Se è stato selezionato il progetto di disco, è


possibile aprire la finestra di dialogo Scrittura,
facendo clic su questa icona, e procedere alla scrittura
del progetto. InstantDisc supporta diverse procedure di
scrittura parallele. I progetti di dischi che sono in corso
di scrittura o i masterizzatori che sono stati già
utilizzati risultano "ombreggiati".

Conversione disco (Rip disc)

Grazie a questa funzione, è possibile leggere CD


audio e salvarli nel formato WAV, WMA o MP3
(solo nella versione completa).

18 InstantCD/DVD
Le tracce presenti sul CD inserito nell'unità selezionata
vengono visualizzate nella parte sinistra della finestra.
Ogni traccia può essere "campionata" tramite i pulsanti
di controllo della riproduzione sottostanti. È possibile
utilizzare il pulsante a scorrimento per la navigazione
rapida all'interno della canzone.

Per convertire le tracce:

1. Selezionare la casella posta accanto alle tracce che


si desidera leggere.

2. Dal menu a discesa nell'angolo in basso a sinistra,


selezionare un formato di file.

Capitolo 3: Utilizzo di InstantDisc 19


3. Fare clic sul pulsante di conversione al
centro della finestra. A questo punto, le
tracce potranno essere lette e visualizzate
sul lato destro, mentre vengono convertite. La
cartella di destinazione può essere modificata
all'interno della casella che si trova sopra l'elenco di
destinazione. La cartella di destinazione predefinita
è specificate nella finestra Impostazioni.

A questo punto, le tracce già estratte possono essere


campionate tramite i pulsanti di controllo dlla
riproduzione. Il pulsante Elimina può essere
utilizzato per eliminare le tracce convertite.

Richiama titoli

Inserendo un CD, le tracce possono essere


visualizzate con nomi anonimi come "Traccia 1",
piuttosto che con i veri titoli delle canzoni. Questo
accade quando i titoli delle tracce non sono
memorizzati sul CD oppure il dispositivo non è in
grado di leggere i titoli, e InstantDisc non ha potuto
accedere al servizio di elenchi in linea utilizzato per
cercare l'elenco delle tracce del CD.

Utilizzare il pulsante Richiama titoli una volta stabilita


la connessione ad Internet. InstantDisc cerca di
recuperare i titoli delle tracce del CD.

20 InstantCD/DVD
Capitolo 4:
Creazione di CD e DVD
Per creare un nuovo progetto di disco, è sufficiente
aprire l'applicazione di avvio di InstantCD/DVD dal
menu Avvio, quindi Programmi ¾ InstantCD+DVD ¾
InstantCD+DVD. Scegliere la scheda Creazione:

È inoltre possibile scegliere se essere guidati attraverso


la creazione del disco dall'Assistente InstantDisc
oppure, se occorrono funzioni di cui l'Assistente non è
dotato, lavorare direttamente con i pulsanti di controllo
nella finestra principale di InstantDisc. Se si desidera
utilizzare l'Assistente, è necessario attivare l'opzione
Assistente:

Capitolo 4: Creazione di CD e DVD 21


A questo punto, scegliere il tipo di disco che si desidera
creare e fare clic sul pulsante appropriato. Da sinistra a
destra, è possibile scegliere: un disco di dati, un CD
audio, un disco MP3 e un disco foto/video:

Avvio di un progetto dalla finestra principale

È possibile avviare un nuovo progetto di disco


anche dalla finestra principale di InstantDisc.
Fare clic sul pulsante Nuovo progetto oppure clic con il
pulsante destro del mouse sulla cartella Progetti di
dischi all'interno della struttura ad albero delle Cartelle
e scegliere il comando Nuovo dal menu di scelta rapida.

Viene visualizzata la finestra di dialogo Nuovo disco


virtuale con quattro opzioni (predefinite). È possibile
creare un CD audio, un disco di dati, un disco modalità

22 InstantCD/DVD
mista oppure un disco dati MP3. Se si desidera
utilizzare l'Assistente InstantDisc durante la creazione
del disco, selezionare l'opzione Utilizza la Creazione
guidata disco.

Nota: Selezionando l'opzione Progetti avanzati nella


finestra di dialogo Nuovo progetto di disco, verranno
proposte molte scelte aggiuntive. Per maggiori
informazioni, vedere "Creazione di dischi in altri
formati" a pagina 32.

CREAZIONE DI UN DISCO DATI

Avviare un nuovo disco dati tramite


l'applicazione di avvio di InstantCD/DVD
oppure tramite i pulsanti di controllo presenti
nella finestra principale, come descritto in precedenza.
A questo punto, se si è scelto di usare l'Assistente
InstantDisc, quest'ultimo si aprirà.

Creazione di un disco dati con l'aiuto


dell'Assistente
Seguire le istruzioni dell'Assistente. Assegnare un
nome al disco, modificare la cartella necessaria e
aggiungere i file desiderati tramite i pulsanti Aggiungi
o Aggiungi tutti.

Capitolo 4: Creazione di CD e DVD 23


Infine, si sceglierà se procedere subito con la
masterizzazione del disco (Scrivi disco) oppure tornare
alla finestra principale di InstantDisc per un'ulteriore
preparazione (Chiudi la procedura guidata).

Creazione di un disco dati senza l'aiuto


dell'Assistente

Se non si utilizza l'Assistente, viene aperta la finestra di


dialogo Proprietà del progetto:

24 InstantCD/DVD
Normalmente, non è necessario inserire alcuna voce
nella finestra di dialogo Proprietà. Tuttavia, è
consigliabile almeno assegnare un nome al disco (o
accettare il nome predefinito). Per quanto riguarda le
altre impostazioni, dipende dai requisiti particolari del
disco.

Dopo aver chiuso la finestra di dialogo Proprietà


facendo clic su OK si viene trasferiti alla finestra
principale di InstantDisc.

Aprire la cartella desiderata nella finestra File di


origine e trascinare i dati selezionati verso la finestra di
destinazione come descritto al paragrafo "La finestra
principale di InstantDisc" (pagina 13).

Capitolo 4: Creazione di CD e DVD 25


La barra di avanzamento mostra quanto spazio
libero rimane sul disco. Una volta che la capacità
del disco si esaurisce, la barra verde diventa rossa.
A questo punto, fare clic sul pulsante Scrivi su CD
e il disco dati verrà così creato.

CREAZIONE DI UN CD AUDIO

man+]Avviare un nuovo disco audio tramite


l'applicazione di avvio di InstantCD/DVD
oppure tramite i pulsanti di controllo presenti
nella finestra principale, come descritto all'inizio di
questo capitolo. A questo punto, se si è scelto di usare
l'Assistente InstantDisc, quest'ultimo si aprirà.

Creazione di un disco audio con l'aiuto


dell'Assistente
L'Assistente guida l'utente nel corso del processo di
creazione di un CD audio, seguendo una serie di
semplici passaggi. In primo luogo, è necessario
scegliere l'origine delle tracce audio che si desidera
creare:
• File audio
• CD esistente
• Ingresso audio diretto (giradischi, microfono, ecc.)
Ognuno di questi tipi di sorgente viene descritto in
basso. Indipendentemente dalla scelta effettuata, dopo

26 InstantCD/DVD
aver aggiunto le tracce al progetto a partire dalla
sorgente, l'Assistente propone tre opzioni:
• Procedere subito con la masterizzazione del disco
(Scrivi disco);
• Aggiungere ulteriori tracce audio, a partire da file,
CD oppure da ingresso diretto (Aggiungi tracce
audio); oppure
• Per continuare a lavorare, senza però l'aiuto
dell'Assistente, passando alla finestra principale di
InstantDisc (Chiudi la procedura guidata).

File audio
Sotto questa opzione, il passo successivo è selezionare i
file nel formato wav o mp3 in cui si desidera scrivere,
tramite il pulsante Aggiungi. La barra di avanzamento
verde mostrerà quanto spazio è ancora disponibile sul
CD.
Se si sono aggiunti più file, è possibile modificare
l'ordine dei file tramite i pulsanti Sposta su e Sposta giù.

È possibile ascoltare i file, evidenziandoli e facendo


clic sul pulsante Riproduci:

Capitolo 4: Creazione di CD e DVD 27


CD esistente
Attivare questa opzione per importare canzoni da un
CD audio esistente.
Inserire il CD di origine: il suo contenuto verrà
visualizzato sulla pagina Aggiunta tracce audio
dell'Assistente. La procedura di aggiunta delle tracce è
descritta nel paragrafo "Conversione disco" a pagina 18.
DirectAudio
Questa opzione consente di creare tracce audio,
registrandole direttamente da un dispositivo collegato
alla scheda sonora. Per esempio, sarebbe possibile
collegare un giradischi alla carta sonora per copiare
dischi in vinile su un CD oppure usare un microfono
per registrare una canzone dal vivo o suonando uno
strumento musicale.

Controllare che InstantDisc riceva il segnale previsto,


facendo clic sul pulsante Test, che esegue il processo di
acquisizione audio senza creare realmente il file audio.
Se tutto funziona correttamente, il misuratore di livello
comincerà a reagire nel momento in cui viene
riprodotto un disco sul giradischi o si canta nel
microfono:

Dopo aver eseguito con successo il test, dare il via alla


sorgente audio e fare clic sul pulsante Registra. Verrà

28 InstantCD/DVD
richiesto di inserire un nome per il file, quindi viene
avviata la registrazione, che terminerà facendo clic sul
pulsante Stop.
Creazione di un CD senza l'aiuto
dell'Assistente
Se non si utilizza l'Assistente, viene aperta la finestra di
dialogo Proprietà per il progetto. La scheda CD Text
presente in questa finestra consente all'utente di inserire
informazioni sul disco.

Chiudendo la finestra di dialogo Proprietà, si ritorna


alla finestra principale di InstantDisc.

Nel pannello di esplorazione File di origine, localizzare


la cartella contenente i dati audio che si desidera
masterizzare sul CD e trascinare i file nel pannello di
destra dell'area Progetti.
È possibile, inoltre, selezionare i file per il CD,
scegliendo il comando Nuova traccia dal menu di

Capitolo 4: Creazione di CD e DVD 29


scelta rapida del progetto di CD audio. Questa
operazione richiama l'Assistente affinché guidi l'utente
nella creazione di una o più tracce.
La quantità dello spazio libero rimanente sul CD è
mostrata dalla barra di avanzamento che si trova nella
parte inferiore della finestra principale. Per ulteriori
dettagli, vedere il paragrafo "Creazione di un disco dati
senza l'aiuto dell'Assistente" a pagina 24.
È possibile modificare facilmente l'ordine dei
titoli senza l'aiuto dei pulsanti Sposta su e
Sposta giù, che si trovano sulla barra degli strumenti
nella parte superiore della finestra principale.

CREAZIONE DI UN DISCO MP3

Avviare un nuovo disco MP3 tramite


l'applicazione di avvio di InstantCD/DVD
oppure tramite i pulsanti di controllo presenti
nella finestra principale, come descritto all'inizio di
questo capitolo. A questo punto, se si è scelto di usare
l'Assistente InstantDisc, quest'ultimo si aprirà.

Creazione di un disco MP3 con l'aiuto


dell'Assistente
L'Assistente guida l'utente nel corso del processo di
creazione di un disco MP3, seguendo una serie di
semplici passaggi. In primo luogo, è necessario
scegliere l'origine delle tracce audio che si desidera
creare:
• File audio
• CD esistente

30 InstantCD/DVD
Entrambe le origini audio sono descritte nel paragrafo
"Creazione di un CD audio con l'aiuto dell'Assistente"
a pagina 26. L'unica differenza con un progetto MP3
sta nel fatto che non è disponibile l'opzione dell'uso di
ingresso diretto per la creazione di una traccia.
I dati audio vengono scritti automaticamente nel
formato mp3 durante la creazione del disco.
Dopo aver aggiunto al progetto le tracce dalla sorgente
desiderata, l'Assistente propone tre opzioni:
• Procedere subito con la masterizzazione del disco
(Scrivi disco);
• Aggiungere ulteriori tracce audio, a partire da file,
CD oppure da ingresso diretto (Aggiungi tracce
audio); oppure
• Continuare a lavorare, senza però l'aiuto
dell'Assistente, passando alla finestra principale di
InstantDisc (Chiudi la procedura guidata).

Creazione di un disco MP3 senza l'aiuto


dell'Assistente
Se non si utilizza l'Assistente, la procedura di creazione
di un disco MP3 è esattamente uguale a quelle di un
qualsiasi disco dati. L'unica differenza è che i file
selezionati saranno file mp3 oppure file audio (wav o
wma). Al momento della creazione del disco, i file
audio verranno convertiti nel formato mp3.

CREAZIONE DI UN DISCO FOTO E VIDEO


Avviare un nuovo CD Video o DVD di foto
digitali e video tramite l'applicazione di avvio
di InstantCD/DVD oppure tramite i pulsanti di

Capitolo 4: Creazione di CD e DVD 31


controllo presenti nella finestra principale, come
descritto all'inizio di questo capitolo. La creazione del
disco foto e video viene eseguita nell'applicazione
Pinnacle Expression. L'applicazione Expression viene
descritta nella relativa sezione di questo manuale.

Creazione di un disco foto / video con Pinnacle


Expression.

CREAZIONE DI DISCHI IN ALTRI FORMATI

Se si usa l'opzione Progetti avanzati nella finestra


di dialogo Nuovo progetto di disco (fare clic sul
pulsante Nuovo progetto nella finestra principale),
InstantDisc propone, in aggiunta ai soliti formati, altri
formati usati con meno frequenza. Le opzioni avanzate
probabilmente saranno utilizzate da pochi utenti, ma
garantiscono funzionalità superiori a coloro che le
richiedono.

32 InstantCD/DVD
Capitolo 5:
L'Editor Wave

La finestra principale di InstantDisc propone molte


opzioni per la modifica delle tracce audio. Per
modificare una traccia, fare doppio clic su di essa nella
finestra Progetti. La traccia si aprirà dentro l'Editor
Wave:

Sono disponibili due opzioni per la modifica: l'Editor


Audio e l'Arrangiatore.

Capitolo 5: L'Editor Wave 33


L'EDITOR AUDIO

Si tratta della vista standard dell'Editor Wave. Offre


diversi pulsanti di controllo che consentono di
personalizzare o applicare correzioni alla traccia audio
corrente.

Il controllo volume generale


A destra del display dell'onda audio si trova un pulsante
a scorrimento per l'impostazione del volume, che
determina il volume della traccia.

Equalizzatore
In questo gruppo, ogni pulsante a scorrimento
rappresenta una gamma (o "banda") all'interno dello
spettro della frequenza audio. Le bande controllate dai
pulsanti a scorrimento aumentano in frequenza da
sinistra a destra. Per aumentare il livello di banda
corrispondente, spingere il pulsante verso l'alto; per
diminuirlo spingere il pulsante verso il basso.

Panorama
Il bilanciamento dei canali sinistro-destro viene
regolato tramite questo pulsante.

34 InstantCD/DVD
Controllo volume locale

È possibile aumentare o diminuire il volume in singoli


punti della traccia tramite il controllo volume locale.
Creare nuovi punti di regolazione facendo doppio clic
all'interno dell'area del controllo volume. Trascinare
questi punti a seconda delle esigenze fino ad ottenere la
curva di volume desiderata. I grafici ad onda
visualizzati reagiscono in tempo reale alla
manipolazione del volume:

Controllo volume locale (prima)

Controllo volume locale (dopo)

Suggerimento: per ripristinare la curva del volume,


fare doppio clic nell'area del volume locale e scegliere
il comando Reset.

Capitolo 5: L'Editor Wave 35


Tracce e indici
È possibile dividere le tracce lunghe o gli indici (salti)
assegnati, tramite la barra Tracce e indici, che si trova
sotto il controllo volume locale. La metà superiore
della barra viene usata per definire punti di divisione
all'interno della traccia corrente, mentre la metà
inferiore viene usata per definire gli indici.
Per dividere una traccia o assegnare un indice:
• Fare doppio clic nella metà superiore o inferiore
della barra Tracce e indici, secondo se si desidera
lavorare con i punti di divisione o gli indici. Quindi,
fare clic nella barra e scegliere Dividi traccia o
Aggiungi indice dal menu di scelta rapida. Oppure
• Con l'aiuto dei pulsanti Dividi traccia e Imposta
indice nella barra degli strumenti della finestra
principale.

Le tracce divise possono essere ricongiunte tramite il


pulsante Unisci tracce o il comando Unisci tracce del
menu di scelta rapida.

Importante: gli indici, che consentono di saltare a un


punto particolare all'interno della traccia, non possono
essere scritti da tutti i masterizzatori e non possono
essere letti da tutti i lettori.

Anteprima del progetto


Mentre il grafico a onda in alto nell'Editor Audio
mostra solo una parte della traccia corrente, quello in
basso mostra l'intera onda.

36 InstantCD/DVD
Pulsanti della barra degli strumenti Editor
Audio
Quando l'Editor Audio è aperto, la barra degli strumenti
offre alcuni pulsanti utili.
Play, Pausa, Stop

Usare questi pulsanti di controllo standard per avviare,


interrompere o arrestare la riproduzione.
Pulsanti di zoom

Questi pulsanti consentono di controllare


l'ingrandimento della finestra dell'Editor Audio. Da
sinistra a destra:
• Mostra per intero adatta l'intera onda nell'area
visibile dell'editor;
• Zoom selezione si concentra sull'area selezionata con
il pulsante desto del mouse nell'Editor Audio;
• Ingrandisci e Riduci regola l'ingrandimento,
rispettivamente in maniera più o meno dettagliata.
Effetti

Il pulsante Effetti sulla barra degli strumenti apre un


menu a discesa contenente sei effetti diversi, applicabili
a qualsiasi traccia. Scegliendo uno degli effetti da
questo menu o dal menu Editor Wave ¾ Effetti sulla

Capitolo 5: L'Editor Wave 37


barra dei menu principale, viene aperta una finestra di
dialogo in cui è possibile selezionare e configurare gli
effetti che si desidera usare:

Gli effetti disponibili includono:


• Decrackle / Denoise: questo filtro riduce crepitii e
rumori indesiderati che possono essere stati
introdotti al momento della registrazione originale
della traccia audio.
• Pitch: modifica la velocità e il passo della
riproduzione della traccia. Lo spostamento a destra
del pulsante a scorrimento aumenta la velocità e il
passo della riproduzione, quello a sinistra li
diminuisce entrambi.
• Effetto riverbero: questo effetto, applicato sul suono
della riproduzione, simula l'effetto di spazio acustico
di dimensione e riflettività variabili.
• Effetto Flanger: è un effetto di distorsione
elettronica utilizzabile per produrre una versione
irreale e sfasata della traccia audio a cui viene
applicato.
• Ritardo: questo effetto aggiunge un ritardo
regolabile al canale audio di sinistra o a quello di
destra.
• Cambiamento di fase: questo effetto combina il
segnale audio proveniente dalla traccia con una

38 InstantCD/DVD
versione "sfasata" di se stesso per produrre tutta una
serie di suoni interessanti.
Normalizza
Il pulsante Normalizza regola il livello di tutte le
tracce, in modo tale che possano condividere la
stessa gamma di volume. Questa funzione può essere
usata per compensare le differenze nei livelli originali
di tracce da sorgenti diverse.
Salva modifiche
Assicurarsi di salvare le impostazioni prima di
uscire dall'Editor Audio. Le modifiche non salvate
andranno perse.

L'ARRANGIATORE
L'Arrangiatore consente di riunire le tracce del progetto
in un'unica compilation.
Nell'area Progetti, fare clic con il pulsante destro del
mouse sul progetto che si desidera arrangiare e
scegliere il comando Mostra tracce audio:

Capitolo 5: L'Editor Wave 39


Nel pannello a destra dell'area Progetti viene
visualizzato l'Arrangiatore:

Qui è possibile arrangiare le tracce desiderate. Per


esempio, è possibile accorciare le tracce trascinandole
con il mouse.

Contrassegni sulle tracce

È possibile definire contrassegni sulle tracce, affinché


sul CD vengano scritte le tracce individualmente e non
una grande "unica traccia". Questi contrassegni sono
riconoscibili dalla linea gialla tratteggiata.

È possibile definire l'inizio e la fine del progetto tramite


un contrassegno di avvio e uno di fine. Questi
contrassegni sono rappresentati da linee rosse.

La linea verde mostra la posizione corrente nel progetto.

40 InstantCD/DVD
Mostra / Nascondi

È possibile mostrare o nascondere il titolo, trascinando


le caselle bianche poste agli angoli della traccia.

È possibile passare alla modalità di modifica, facendo


clic su una casella bianca con il pulsante destro del
mouse e scegliendo il comando Modalità modifica. A
questo punto, è possibile regolare il livello del volume
facendovi doppio clic sopra e trascinandolo con il
mouse.

Assicurarsi di salvare le impostazioni prima di chiudere


l'Arrangiatore!

Capitolo 5: L'Editor Wave 41


Capitolo 6:
L'Editor di etichette
Se si desidera creare un'etichetta per il CD o il DVD,
avviare l'Editor di etichette di InstantDisc. È possibile
avviarlo a partire dalla finestra principale di InstantDisc,
dall'Editor Wave e dall'Arrangiatore. Evidenziare il
progetto desiderato, fare clic con il pulsante destro del
mouse e scegliere il comando Etichetta dal menu di
scelta rapida.

Si aprirà l'Editor di etichette importando


automaticamente le informazioni relative al disco
corrente. A questo punto sarà possibile adattare queste
informazione alle esigenze personali.

Modelli

Si desidera uno sfondo diverso o un layout più elegante?


Fare clic su Modello nella barra dei menu, scegliere
Carica e selezionare uno dei modelli Pinnacle. Questi
modelli contengono diversi caratteri, dimensioni di
testo, sfondi, e così via. Se si effettuano modifiche a un
modello e si desidera usarlo come modello per altre
etichette, salvare l'etichetta come modello scegliendo
Modello e Salva.

Capitolo 6: L'Editor di etichette 43


Pulsanti di visualizzazione

È possibile visualizzare l'etichetta da tutte le


angolazioni scegliendo i pulsanti Fronte, Retro e Disco
oppure scegliendo Visualizza nella barra dei menu
principale. È possibile visualizzare gli inserti (fronte e
retro), nonché l'etichetta del disco.

Il comando Proprietà, che si trova nel menu di scelta


rapida, consente di visualizzare e modificare le
informazioni correnti delle etichette.

La scheda Generale

Selezionando la casella Stampa linee ausiliarie,


l'operazione di taglio della custodia viene facilitata.

44 InstantCD/DVD
La scheda Caratteri

Qui è possibile impostare il carattere, la dimensione del


testo, lo stile (es. grassetto e corsivo) e il colore del
testo delle etichette.

La scheda Sfondo

Viene visualizzato lo sfondo corrente del fronte, del


retro e dell'etichetta. Scegliendo il pulsante Carica è
possibile caricare uno sfondo diverso.

La scheda Etichette

Vengono visualizzate le etichette correnti.

Suggerimento: dal momento che le impostazioni dei


margini differiscono sensibilmente da una stampante
all'altra, prima di effettuare la stampa definitiva,
occorre eseguire stampe di prova e, se necessario,
modificare la posizione e il diametro.

Poiché sul foglio sono presenti fino a tre etichette, è


possibile specificare quale etichetta (superiore, centrale,
inferiore) dovrà essere stampata.

La scheda Copertina

Qui viene definito il formato dell'inserto. Se si desidera


un inserto custodia, selezionare questa casella. Se il
fronte e il retro devono essere stampati su un unico
foglio, selezionare l'opzione corrispondente.

Capitolo 6: L'Editor di etichette 45


MODIFICA DELLE ETICHETTE

Per modificare il testo esistente: evidenziare il testo,


fare clic con il pulsante destro del mouse e scegliere
Proprietà o fare semplicemente doppio clic sul testo.

Modificare quanto desiderato. La finestra di Anteprima


mostra come apparirà il testo.

Aggiunta di nuovi elementi grafici all'etichetta


Per aggiungere nuovo testo: fare clic sul pulsante
Testo, creando un campo di testo. A questo punto
procedere nella stessa maniera della modifica del testo:
scegliere Proprietà dal menu di scelta rapida del nuovo
campo oppure fare doppio clic sul campo.
Per aggiungere un rettangolo: fare clic sul
pulsante Rettangolo. Quindi fare clic sull'etichetta.
Nella posizione del cursore del mouse apparirà un

46 InstantCD/DVD
quadrato. Per modificarlo, usare il comando Proprietà
dal menu di scelta rapida.

Le proprietà che è possibile modificare sono le


dimensioni e la posizione, le caratteristiche delle linee
(tipo, spessore, colore) e il colore di riempimento. È
possibile scegliere da una tavolozza di calori standard o
realizzare associazioni di colori personalizzate. Se il
rettangolo deve rimanere trasparente, selezionare la
casella Trasparente.

Per aggiungere un ellisse: fare clic sul pulsante


Ellisse. A questo punto, fare clic all'interno
dell'etichetta. Verrà visualizzato un cerchio. Per
modificarlo, fare clic con il pulsante destro del mouse e
scegliere Proprietà. Così come per dimensione e
posizione, è possibile modificare il tipo, lo spessore e il
colore di linea. Anche il colore di riempimento può
essere modificato. Se i colori standard non sono
sufficienti, basta combinarli per ottenerne altri. Se
l'ellisse deve rimanere trasparente, selezionare la
casella Trasparente.

Per aggiungere un'immagine: fare clic sul


pulsante Immagine. Fare clic su Carica, portarsi
nella cartella appropriata e aprire l'immagine.
Importante: l'immagine deve essere disponibile nel
formato bmp.

Manipolazione di altri elementi grafici

Per spostare un oggetto in primo piano: per


spostare un oggetto davanti ad altri elementi
dell'etichetta, selezionare l'oggetto e fare clic sul
pulsante Porta in primo piano.

Capitolo 6: L'Editor di etichette 47


Per spostare un oggetto sullo sfondo: Per
spostare un oggetto dietro altri elementi,
selezionarlo e fare clic su Porta in secondo piano.

Per raggruppare oggetti: evidenziare gli oggetti che


si desidera raggruppare, facendovi clic sopra in
successione, tenendo premuto il tasto Maiusc, oppure
trascinando con il mouse la zona di selezione intorno
agli oggetti. Una volta selezionato quanto si desidera,
scegliere il comando Raggruppa nel menu Oggetto.

Per separare gli oggetti: evidenziare gli oggetti


desiderati e scegliere il comando Separa nel menu
Oggetto.

Altri comandi

Per aumentare o diminuire lo zoom: fare clic


sul pulsante Zoom. È possibile ingrandire
l'immagine dell'etichetta facendovi clic sopra con il
pulsante sinistro del mouse e ridurla facendovi clic
sopra con il pulsante destro del mouse.

Per disporre il testo in maniera circolare: fare


clic sul pulsante Testo circolare, quindi fare clic
all'interno dell'etichetta. Verrà visualizzata la finestra di
dialogo Proprietà. Così come per dimensione,
posizione e attributi di testo, qui è possibile impostare
l'allineamento circolare che si desidera.

48 InstantCD/DVD
49
Capitolo 7:
Introduzione a
InstantCopy
InstantCopy è un programma di facile utilizzo, ideale
per copiare CD e DVD; nonostante la semplicità
dell’interfaccia, offre all’utente molte funzioni potenti,
ad esempio:

• Copia di DVD video su DVD o CD.

• Copia di DVD dual-layer su DVD singolo scrivibile,


con la compressione automatica o personalizzata.
• Esecuzione di copie – persino quelle che richiedono
la compressione – direttamente da un disco a un altro,
senza dover passare dall’hard disk per la
memorizzazione intermedia.
Installazione di InstantCopy:

1. Accendere il computer.
Nella maggior parte dei casi Windows viene
avviato automaticamente. Se così non fosse,
avviare Windows.
Nota: per installare il programma è necessario
accedere con i diritti di amministratore.
2. Inserire il CD-ROM con InstantCopy.
Di norma il programma di installazione viene
avviato automaticamente. Se così non fosse, fare

Capitolo 7: Introduzione a InstantCopy 51


doppio clic sull’icona Risorse del computer sul
desktop di Windows, aprire l’unità del CD-ROM in
Esplora risorse, quindi fare doppio clic sul file
“Setup” o “Setup.exe”.

La lingua del programma di installazione dipende


dalle Impostazioni internazionali nel Pannello di
controllo.

3. Seguire le istruzioni visualizzate a schermo per


inserire le informazioni sull’utente e impostare la
cartella in cui installare InstantCopy . Fare clic sul
pulsante Avanti per passare alla schermata
successiva.

4. Terminata l’installazione, sarà possibile avviare


InstantCopy dal menu Start.

52 InstantCD/DVD
Capitolo 8:
Utilizzo di InstantCopy
È possibile avviare InstantCopy in due modi:
• Con il comando InstantCopy del menu Start di
Windows.
• Dal menu locale del masterizzatore. Per accedervi,
fare clic con il pulsante destro del mouse sulla
periferica e selezionare l’opzione per la creazione di
copie di CD/DVD.
Comparirà la finestra InstantCopy:

Negli elenchi di selezione Sorgente e/o Destinazione


compaiono automaticamente le periferiche collegate.

Copia di un disco
In massima parte le copie possono essere eseguite
semplicemente selezionando la periferica sorgente e

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 53


quella di destinazione, quindi premendo il pulsante
Avvia.
Sono previste tre possibilità:
• Copia da CD a CD.
• Copia da DVD a CD.
• Copia da DVD a DVD.
In ogni caso il disco di destinazione deve essere di tipo
registrabile (CD-R, DVD-R) o riscrivibile (CD-RW,
DVD-RW), mentre il disco sorgente può essere di
qualsiasi tipo che sia leggibile nell’unità sorgente.
Chiaramente il programma prevede vari modi di
personalizzare l’operazione di copiatura per soddisfare
requisiti specifici. Per maggiori informazioni, vedere il
paragrafo “Uno sguardo più attento alla copia di
dischi” (pagina 56) e “Impostazioni di InstantCopy”
(pagina 61).

Nota: l’utente è responsabile della copia ed è tenuto a


garantire che non vengano violate le limitazioni di
copyright previste sul materiale sorgente. A
prescindere dalle considerazioni sul diritto d’autore,
molti DVD hanno una protezione incorporata che ne
rende impossibile la copia.

Per copiare un disco con le impostazioni predefinite:


1. Selezionare un’unità nell’elenco Sorgente della
finestra InstantCopy facendo clic sul nome
dell’unità.
2. Selezionare una o più unità nell’elenco
Destinazione.
Per maggiori informazioni sulle particolarità da
osservare quando si copia su più unità di

54 InstantCD/DVD
destinazione, vedere il paragrafo “Copia su più
unità” a pagina 61.
3. Per dare il via alla copia, premere il pulsante Avvia.

Seleziona periferica – menu contestuale


Facendo clic con il pulsante destro del mouse su una
periferica indicata negli elenchi Sorgente o
Destinazione, comparirà un menu contestuale:

Con il comando Espelli disco la periferica selezionata


si apre, sempre che sia chiusa.
Con il comando Cancella disco si cancella il contenuto
attuale del disco inserito nell’unità, se si tratta di un
disco riscrivibile (RW). Vedere “Cancellazione di CD-
RW” più avanti.
Il comando Verifica capacità esamina la capacità
massima effettiva di scrittura del disco inserito
nell’unità. Il valore rilevato dovrebbe essere
leggermente superiore alla capacità nominale del disco
e, con alcuni masterizzatori, può essere utilizzato
insieme alla modalità disc at once per il cosiddetto
“oversize writing”.

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 55


Con il comando Proprietà si apre la finestra di dialogo
per le proprietà della periferica, descritta in modo
approfondito a partire dalla pagina 77.

Cancellazione di CD-RW
Con InstantCopy è possibile cancellare dischi CD-RW.
Per cancellare un CD-RW, fare clic con il pulsante
destro del mouse sul nome del masterizzatore
nell’elenco Sorgente o Destinazione, quindi selezionare
Cancella disco dal menu contestuale. Sono a
disposizione i metodi di cancellazione rapida e
cancellazione completa. La scelta dipende dai CD-RW
utilizzati e dal masterizzatore.

UNO SGUARDO PIÙ ATTENTO ALLA


COPIA DI DISCHI

Come già citato, la prima operazione da compiere


consiste nel selezionare l’unità sorgente e l’unità di
destinazione nella finestra InstantCopy.
Sono inoltre disponibili varie impostazioni che
consentono di personalizzare l’operazione di copia. Per
visualizzare tali impostazioni fare clic sul pulsante
Avanzate. Per maggiori informazioni vedere
“Impostazioni di InstantCopy” (pagina 61) .

Copia da hard disk


Se, come unità sorgente della copia, si sceglie un disco
rigido, i dati da copiare devono essere presenti in uno
di questi formati:
• File immagine del disco con estensione pdi.
• File CUE.

56 InstantCD/DVD
• Nel caso di un DVD video, copia locale dei file così
come dovrebbero apparire sul DVD. Verrà chiesto di
scegliere un file ifo contenuto in una cartella
chiamata “Video_ts”. Questa cartella viene creata se
si utilizza un prodotto di altre società per copiare un
DVD su disco rigido o se si utilizza InstantCopy per
copiare un DVD che non dispone della codifica CSS.

Copia su hard disk


Quando si copia un CD o un DVD su disco rigido, si
crea un file pdi che può essere la sorgente di altre copie.
Si ha così anche la possibilità di creare più copie di un
disco: creare un file immagine pdi su disco rigido,
quindi eseguire le copie da questo file immagine.

Copia di CD o DVD di dati


Dopo aver selezionato unità sorgente e unità di
destinazione, e dopo aver perfezionato alcune
impostazioni, se necessario, fare clic su Avvia e seguire
le istruzioni a video.

Copia di DVD video su DVD


Iniziare l’operazione di copiatura come sempre,
selezionando le unità, modificando le impostazioni
secondo necessità e facendo clic su Avvia.

Se nelle Impostazioni DVD (pagina 63) è stata


selezionata l’opzione Dimensioni personalizzate,
comparirà la finestra di dialogo Personalizza disco:

Se nelle Impostazioni DVD è stata selezionata


l’opzione Dimensioni personalizzate, comparirà la
finestra di dialogo Personalizza disco.

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 57


In questa finestra è possibile modificare ed eliminare il
contenuto di DVD, impostare la qualità video dei vari
brani e rimuovere tracce audio e sottotitoli dall’elenco
degli elementi che si desidera copiare. Tralasciando le
tracce inutili dalla copia, si avrà più spazio libero a
disposizione per i dati video, il che generalmente
corrisponde a una migliore qualità video.
Per ottenere la migliore qualità possibile per le
immagini della traccia al momento selezionata,
accertarsi che, dopo aver effettuato le impostazioni
necessarie, la barra Dimensioni dati si estenda il più
possibile verso destra, senza tuttavia superare la zona
verde.

È possibile controllare il contenuto delle singole tracce


video sulla scheda Anteprima.
Per creare DVD eseguibili su lettori DVD stand-alone,
devono essere disponibili tracce audio “PCM” o “AC3”.

58 InstantCD/DVD
Le altre tracce audio possono essere disattivate per
ottenere un video di migliore qualità.

Nota: A volte la finestra Personalizza disco compare


anche se come metodo di copia è stato selezionato
Dimensioni automatiche. Ciò indica che è necessario
l’input dell’utente per ottenere la copia di migliore
qualità.

Con entrambi i metodi la finestra può comparire anche


due volte se, in seguito all’analisi del disco sorgente,
risulta che sono necessari ulteriori inserimenti da parte
dell’utente.

Copia di DVD video su Video CD o Super


VCD
VCD (Video CD) e S-VCD (Super Video CD) sono
formati per la memorizzazione di dati video su CD. Si
ha così la possibilità di copiare DVD anche con un
masterizzatore (anche se, per leggere il disco sorgente,
sarà comunque necessaria un’unità DVD-ROM). La
maggior parte dei lettori di DVD è in grado di
riprodurre VCD, mentre i S-VCD sono meno
riconosciuti.
Per eseguire una copia su CD, inserire un CD vuoto
nell’unità di destinazione e fare clic su Avvia.
A questo punto, sia che si copi su CD che su hard disk,
scegliere Video CD o Super VCD come formato di
destinazione, quindi fare clic su Avvia.
Dal momento che non è possibile inserire tracce audio
o più di una traccia di sottotitolo nella copia, viene
visualizzata la finestra di dialogo Seleziona titolo e
flusso audio:

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 59


In questa finestra è possibile scegliere una lingua (se
sul disco sorgente sono disponibili più lingue) e una
traccia di sottotitolo (se ce ne sono più d’una) per ogni
traccia del DVD sorgente.
Flussi audio
Selezionare dall’elenco le tracce audio che si desidera
copiare.
Sottotitolo
I sottotitoli copiati su VCD o S-VCD non vengono
memorizzati separatamente, come sul DVD, ma inseriti
direttamente nell’immagine video. Non è pertanto
possibile disattivarli. Per questo motivo durante la
selezione dei sottotitoli da copiare è disponibile anche
l’opzione Nessuno.
Dopo aver effettuato le selezioni nella finestra di
dialogo Seleziona titolo e flusso audio, fare clic su OK

60 InstantCD/DVD
per iniziare la copia. I dati del DVD verranno convertiti
nel formato di destinazione e copiati su tanti CD quanti
ne saranno necessari.
Copia su più unità
Con InstantCopy è possibile scrivere
contemporaneamente su più unità. A tal fine
selezionare tutte le unità desiderate nell’elenco
Destinazione. Le unità devono essere dello stesso tipo e
scrivere alla stessa velocità. I migliori risultati si
ottengono quando si utilizzano masterizzatori dello
stesso modello.

IMPOSTAZIONI DI INSTANTCOPY
Nella maggior parte dei casi la copia dei dischi riesce
bene anche con le impostazioni predefinite; ciò
nonostante, in InstantCopy è possibile modificare varie
opzioni.
Per accedere a tutte le impostazioni disponibili, fare
clic sul pulsante Avanzate nella finestra principale
InstantCopy. In basso alla finestra si aprirà un nuovo
riquadro con le schede corrispondenti alle varie
categorie con le impostazioni che si desidera
visualizzare o modificare.

Aprire l’area delle impostazioni della finestra


InstantCopy facendo clic sul pulsante Avanzate. In
questa illustrazione sono selezionate le impostazioni
per la scrittura.

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 61


Impostazioni generali
Alcune impostazioni di carattere generale riguardano
svariati aspetti dell’operazione di copiatura.

Cartella temporanea
La cartella temporanea raccoglie i dati che vengono
memorizzati provvisoriamente durante la
masterizzazione. Per ottenere ottimi risultati, questa
cartella dovrebbe essere su disco rigido e il disco
dovrebbe avere spazio libero sufficiente per il
contenuto di un disco (circa 800 MB per un CD e 4.7
GB per un DVD).
Dopo la simulazione
Quando si teme che una copia effettuata con certe
impostazioni non possa riuscire, è possibile eseguire
una simulazione per testare le impostazioni senza
correre il rischio di sprecare un disco. Per maggiori
informazioni, vedere “Se possibile, simula
avanzamento scrittura” a pagina 73.
L’impostazione Dopo la simulazione definisce come si
svolgerà il processo di scrittura dopo la simulazione
riuscita:
• Inizia la scrittura dopo la conferma significa che,
prima di iniziare a scrivere, viene richiesta la
conferma dell’utente.

62 InstantCD/DVD
• Con l’opzione Inizia la scrittura senza conferma,
l’operazione di scrittura ha inizio anche senza la
conferma dell’utente.
Interfaccia
Con questa impostazione si specifica in che modo
InstantCopy dovrà comunicare con i componenti
hardware del sistema. La scelta predefinita, Automatica,
corrisponde a ASAPI. Le alternative sono Windows
SPTI e ASPI.
Pinnacle consiglia di mantenere l’impostazione
predefinita, ma in casi particolari possono essere
necessarie le altre interfacce.
Disattivazione dello screen saver durante la
scrittura
Alcuni screen saver, quando sono in funzione,
assorbono molte risorse del sistema e possono quindi
interferire con la copia. Selezionare questa opzione per
impedire che lo screen saver intervenga mentre è in
corso la copia dei dati.

Impostazioni DVD
Questo gruppo di impostazioni determina in che modo
viene eseguita la copia di un DVD video su un DVD o
CD recordable.

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 63


Metodo di copia

Queste opzioni riguardano la quantità di dati del DVD


sorgente che verrà scritta sul o sui dischi di
destinazione.

La maggior parte dei DVD in commercio sono di tipo


“dual layer”; ciò significa che possono contenere fino a
8.4 GB di dati su un lato. Il laser del lettore DVD legge
il primo strato, che può arrivare fino a 4.7 GB, quindi
passa a un livello più profondo e legge il secondo strato.
Dal momento che un DVD vergine registrabile ha una
capacità di 4.7 GB, sarebbe normalmente impossibile
copiare un DVD dual-layer su uno strato. Grazie alla
tecnologia sofisticata integrata in InstantCopy, il DVD
dual-layer DVD viene compresso in uno strato singolo
con una minima perdita di qualità. Per migliorare
ulteriormente la qualità, è possibile rimuovere il
materiale indesiderato, ad esempio trailer, funzioni
speciali e tracce audio extra per le varie lingue.

Dimensioni automatiche: Con questa opzione


InstantCopy riduce automaticamente le dimensioni dei
dati sorgente presenti su un DVD dual-layer per
adattarle alla capacità di un DVD vergine recordable
(4.7 GB).

Solo film principale: scegliendo questa opzione


vengono copiate solo la traccia video principale e la
traccia audio principale, mentre vengono ignorati tutti
gli altri dati video, tra cui menu e altri piccoli elementi.

64 InstantCD/DVD
Dimensioni personalizzate: con questa opzione si
ottimizzano manualmente i metodi adottati per ridurre
le dimensioni dei dati video e audio che si desidera
copiare. Per maggiori informazioni vedere “Uno
sguardo più attento alla copia di dischi” a pagina 56.

Diretto: con questa opzione si crea una copia identica


del DVD sorgente. Perché la copia riesca, è necessario
che i dati contenuti sul DVD sorgente non superino la
capacità del DVD di destinazione.

Quando un GB non è un GB? Per informazioni sulle


unità di misura utilizzate in riferimento alla capacità di
memorizzazione, vedere “Unità di misura dello spazio
di memorizzazione” a pagina 85; si scoprirà anche
perché il file che su computer occupa 4.5 GB è troppo
grande per un DVD da 4.7 GB.

Destinazione preferita

Con l’opzione Automatica il tipo di disco in uscita


viene impostato su DVD. La scelta del disco di
destinazione si riflette nelle finestre di
personalizzazione del disco (pagina 56). Per i DVD
sono disponibili molte più opzioni di personalizzazione
rispetto agli altri tipi di disco.

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 65


Compressione

Questa opzione specifica la modalità di compressione


durante la copia di un disco dual-layer su un DVD
recordable.
L’opzione (predefinita) Automatica corrisponde ad Alta
qualità. Quando si seleziona la modalità Alta velocità,
la velocità di compressione sarà maggiore di quattro
volte, ma a leggero discapito della qualità.

Nota: se è stato selezionato il metodo di copiatura


Dimensioni personalizzate (vedere più sopra), è
possibile impostare il metodo di riduzione traccia per
traccia.

Formato CD

Questa impostazione riguarda solo le copie da DVD a


VCD o S-VCD. Consente di specificare in che modo il
formato più largo dei video DVD deve essere adattato
al formato 4:3 del disco di destinazione.
L’opzione Automatica corrisponde a Letter Box, che
crea una copia in formato cinematografico con un
rapporto 4:3. L’opzione Anamorfico è ideale per la
riproduzione su schermi televisivi che riconoscono il
formato widescreen 16:9.

66 InstantCD/DVD
Impostazioni
Dal pulsante Impostazioni si accede alla finestra di
dialogo Impostazioni di copia DVD avanzate, provvista
di altre tre schede per una maggiore personalizzazione
della copia di DVD.

Con le opzioni disponibili nelle varie schede è possibile


stabilire quali componenti aggiuntivi del tipo
specificato dovranno essere inseriti nella copia.
Flussi audio: molti DVD hanno contenuti audio in più
lingue. Attivare o disattivare le caselle presenti su
questa scheda per copiare o non copiare il contenuto
nella lingua corrispondente.

Sottotitoli: la scheda Sottotitoli è identica alla


precedente, ma qui le impostazioni riguardano le tracce
di sottotitoli nella lingua specificata.

Limitazioni utente: le informazioni contenute in un


DVD comprendono una serie di codici di limitazioni
utente, in base ai quali il dispositivo di riproduzione
accetterà determinate opzioni o azioni di navigazione.

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 67


Nella maggior parte dei casi le azioni vietate non si
riferiscono al contenuto, per cui diventa completamente
inutile annullare i divieti. Qualora l’azione vietata
dovesse invece servire, attivare a casella rimuovendo
così il divieto dalla copia, lasciandolo invece presente
sul disco sorgente.

Impostazioni CD
Le impostazioni presenti su questa scheda riguardano la
copia da CD.
Trasferimento
La modalità di trasferimento definisce quali dati del
CD vengono letti e scritti. Le modalità disponibili sono
Dati utente e Raw.
In modalità Raw, non riconosciuta da tutte le unità, le
informazioni memorizzate sul disco vengono trasferite
senza modifiche, compresi i dati di controllo e altri dati
che normalmente non vengono invece trasferiti. In
modalità Dati utente, che dovrebbe essere riconosciuta
da qualsiasi unità, i dati in più non vengono trasferiti.
La modalità Raw, se disponibile, è da preferirsi solo nel
caso in cui serva una copia esatta. Per le copie normali
è preferibile la modalità Dati utente.

68 InstantCD/DVD
Quando si seleziona l’opzione Automatica, per
impostazione predefinita viene automaticamente attiva
la modalità Dati utente. Con i dischi protetti è possibile
ottenere una copia funzionante selezionando una delle
altre opzioni.

Gestione degli errori

Strategia: InstantCopy è in grado di gestire gli errori


segnalati dall’unità sorgente in tre modi diversi:

• Interruzione del processo.


• Gli errori vengono ignorati: l’operazione di copia
prosegue come se non fosse stato rilevato alcun
errore.
• Gli errori vengono copiati: lo stesso errore viene
riprodotto sul disco di destinazione, esattamente
nella stessa posizione.

Quando si sceglie l’opzione Ignora errori di lettura,


vengono visualizzate anche le seguenti impostazioni:

Utilizza ricerca errori e Intervallo di ricerca errori:


quando si cerca di leggere dati in un’area difettosa o
protetta di un disco, la lettura di un settore può durare
parecchio tempo. Per accelerare il processo, il
programma può controllare se sono presenti settori
difettosi in passaggi dalle dimensioni definite con il
controllo Intervallo di ricerca errori. Se il settore non
presenta errori, il programma torna al primo settore
leggibile disponibile e prosegue la copia. Maggiore è la

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 69


larghezza dei passaggi, più veloce sarà il processo di
lettura ma più numerose saranno le probabilità di
saltare piccole aree leggibili. Normalmente è bene
impostare passaggi di larghezza compresa tra 100 e
1000.

Pause fisse tra le tracce

Attivare questa casella per impostare due secondi di


pausa tra le tracce del CD invece della pausa originale.
Può essere utile se si dispone di un’unità poco
affidabile nel rilevamento della pausa originale.

Ripara dati subcanale

I dati subcanale sono informazioni aggiuntive ai dati


presenti sul disco. Nel caso di dischi protetti, possono
contenere intenzionalmente un ID del disco, ad
esempio. In tal caso è necessario disattivare questa
casella di controllo.

Impostazioni di scrittura
La scheda Scrittura raccoglie le impostazioni relative
alla scrittura su disco eseguita da InstantCopy.

70 InstantCD/DVD
Metodo di scrittura

I metodi di scrittura disponibili dipendono dal


masterizzatore e dalle unità. Per ulteriori informazioni,
vedere “Metodi di scrittura” a pagina 83.

Se si sceglie l’opzione Automatica, verrà adottato il


metodo di scrittura predefinito: Disc at Once.

Metodo di chiusura

Questa impostazione riguarda la modalità di chiusura


del processo di scrittura. Per maggiori informazioni,
vedere “Metodi di chiusura” a pagina 84.

Scegliendo Automatica viene attivata l’impostazione


predefinita Chiudi sessione. Ma se, come metodo di
scrittura, è stato scelto Automatica o Disc at Once,
verrà usato sempre il metodo Chiudi disco.

Copie

Inserire il numero di copie che si desidera creare. Il


programma chiederà di inserire i dischi vergini quando
necessario.

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 71


Velocità di scrittura

Normalmente viene selezionata la massima velocità di


scrittura ammessa dal masterizzatore. A volte, tuttavia,
può essere utile scegliere una velocità inferiore, sia per
non sovraccaricare il sistema, sia per eventuali limiti
della periferica da cui vengono copiati i dati. È
un’opzione utile soprattutto quando si copia da un CD-
ROM, dove anche i minimi errori possono comportare
un calo notevole della velocità di lettura.

Con l’opzione Automatica la velocità di scrittura viene


impostata su Massima. Se è già stato inserito un disco
nell’unità, verranno visualizzate solo le velocità
effettivamente disponibili.

Sovrascrivi supporto riscrivibile senza


conferma

Per impostazione predefinita InstantCopy emette un


avvertimento prima di iniziare una copia su CD o DVD
riscrivibile (a differenza di quelli scrivibili solo una
volta), dal momento che l’operazione cancellerà tutti i
file eventualmente presenti sul supporto. Si consiglia di
non modificare l’impostazione predefinita.
Contrassegnare questa casella se, invece, non si vuole
essere avvisati.

72 InstantCD/DVD
Scrivi prima su disco rigido
Di norma le unità ottiche sono più lente dei dischi
rigidi e, in caso di errori, la velocità di lettura effettiva
può calare ulteriormente. In caso di cali eccessivi, il
flusso di dati alla periferica di destinazione rallenterà
con conseguenti errori di scrittura.
Con l’opzione Scrivi prima su disco rigido i dati
vengono prima memorizzati su disco rigido e poi
copiati sulla periferica di destinazione.

Se possibile, simula avanzamento scrittura


Le operazioni di scrittura su CD o DVD riescono solo
se il flusso di dati provenienti dall’unità sorgente non si
interrompe. In caso di interruzione, ad esempio per un
errore di lettura, il processo di scrittura non può
proseguire.
Se si prevede che una certa copia potrà dare problemi, è
possibile eseguire prima una simulazione
contrassegnando questa casella prima di iniziare la
copia. Durante la simulazione tutte le operazioni di
lettura e scrittura si svolgono normalmente, ma con il
laser di scrittura spento. Un’eventuale interruzione
della scrittura non comprometterebbe il disco di
destinazione che potrà quindi essere utilizzato per la
copia, una volta corretto l’errore.
Se non si è certi delle prestazioni del sistema, è sempre
bene eseguire una simulazione prima della copia vera e
propria.

Nota: non tutti i masterizzatori riconoscono lo


spegnimento del laser, operazione necessaria se si
vuole eseguire la simulazione.

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 73


Impostazioni di lettura
Nella scheda Lettura è possibile controllare le
impostazioni relative alla lettura da un’unità sorgente.

Velocità di lettura dati


Questa impostazione riguarda la velocità di lettura delle
tracce di dati. È opportuno impostare la massima
velocità possibile in quanto, in caso di errori di lettura,
le unità passeranno automaticamente a una velocità più
bassa. Con l’opzione Automatica (impostazione
predefinita) la velocità di lettura viene quindi impostata
su Massima.
Se è già stato inserito un disco nell’unità, verranno
visualizzate solo le velocità di lettura effettivamente
disponibili.
Velocità di lettura audio
Con questa opzione si imposta la velocità di lettura
delle tracce audio. La scelta ottimale dipende dall’unità
utilizzata. In alcuni apparecchi la qualità audio
peggiora con l’aumentare della velocità. Per copiare
direttamente da un dispositivo a dischi ottici a un altro,
la velocità di lettura dovrebbe essere almeno il doppio
della velocità di scrittura.
Con l’opzione Automatica la velocità di lettura viene
impostata su Massima.

74 InstantCD/DVD
Tentativi lettura software

Questo valore definisce quanti tentativi di lettura di un


settore dovranno essere effettuati nel caso in cui l’unità
rilevi la presenza di errori. Il valore normale sono 10
ripetizioni. Per operazioni particolari, ad esempio la
copia di dischi con errori noti, è possibile ridurre il
valore e accelerare il processo. Il valore minimo
raccomandato è 3.

Tentativi lettura hardware

Questo numero indica quante volte l’hardware leggerà


un settore prima che venga segnalato un errore di
lettura. Il valore normale è 10 tentativi. Come per
l’opzione Tentativi lettura software, è possibile provare
ad abbassare il valore per accelerare l’operazione. Il
minimo consigliato per unità ordinarie è 3.

Registro

La scheda presenta un rapporto contenente tutte le


attività svolte dal programma durante la sessione
corrente.

Capitolo 8: Utilizzo di InstantCopy 75


Capitolo 9:
Opzioni avanzat
Nella maggior parte dei casi si ottengono ottime copie
senza che sia necessario modificare le impostazioni qui
descritte e relative alle unità per dischi ottici. In caso di
necessità, tuttavia, è possibile accedere a queste
impostazioni per le periferiche elencate nella finestra
InstantCopy.

FINESTRA DI DIALOGO PER LE


PROPRIETÀ DELLE PERIFERICHE

Per accedere alla finestra con le impostazioni relative


alle proprietà delle periferiche per dischi ottici, fare clic
con il pulsante destro del mouse sul nome dell’unità
visualizzato nell’elenco Sorgente o Destinazione e
selezionare Proprietà dal menu contestuale. Le
impostazioni sono raggruppate in quattro schede che si
aprono facendo clic sul nome corrispondente.

Capitolo 9: Opzioni avanzat 77


Finestra di dialogo per proprietà di
periferiche: scheda Generale

Nella scheda Generale della finestra di dialogo con le


proprietà delle periferiche vengono visualizzati il tipo
di periferica, la versione e informazioni sulla casa
produttrice. L’elenco delle modalità di lettura
supportate mostra tipi e velocità dei dischi, più
informazioni su funzioni aggiuntive quale la capacità di
interpretare il codice ISRC (International Standard
Recording Code) e il codice UPC (Universal Product
Code).

78 InstantCD/DVD
Finestra dialogo per proprietà di
periferiche: scheda Masterizzatore

In questa scheda sono contenute informazioni sui driver


e le caratteristiche del driver al momento selezionato.

Capitolo 9: Opzioni avanzat 79


Finestra di dialogo per proprietà di
periferiche: scheda Disco

La scheda Disco contiene informazioni sul disco


attualmente inserito nell’unità. Se si cambia disco
mentre la finestra di dialogo delle proprietà è aperta,
premere il pulsante Aggiorna. Il pulsante Leggi UPC
serve invece per leggere il codice UPC (Universal
Product Code) del disco se l’unità riconosce tale
funzione.

80 InstantCD/DVD
Finestra di dialogo per proprietà di
periferica: scheda Impostazioni

Alcune impostazioni presenti su questa pagina


corrispondono a quelle contenute nella scheda Lettura
(vedere “Impostazioni di lettura” a pagina 74). Alcune
impostazioni presenti su questa pagina corrispondono a
quelle contenute nella scheda Lettura.
Le impostazioni sono uguali, da ovunque vi si acceda.
Velocità lettura dati: come Velocità lettura dati sulla
scheda Lettura.
Velocità lettura audio: come Velocità lettura audio
sulla scheda Lettura.
Tentativi lettura software: come Tentativi lettura
software sulla scheda Lettura.
Imposta tentativi di lettura: come Imposta tentativi di
lettura hardware sulla scheda Lettura.
Usa DirectWrite: attivando questa opzione è possibile
copiare su un CD-R(W) più dati di quanto indicato

Capitolo 9: Opzioni avanzat 81


dalla capacità garantita del disco (oversize writing).
Questa opzione è disponibile solo se, come metodo di
scrittura, viene scelto Disc At Once e solo con alcuni
masterizzatori. Secondo la marca del disco scelto,
possono essere disponibili più di 20MB di spazio in più.
Se non si è certi che la capacità del disco sia sufficiente,
basta fare clic con il pulsante destro del mouse
sull’unità e selezionare Verifica capacità (tenere
presente che l’operazione può durare molto tempo). In
ogni caso, InstantCopy dispone di un database interno
comprendente informazioni sulla capacità della
maggior parte di CD-R(W), per cui questo passaggio
non è solitamente necessario.
Scrivi CD Text: per “CD-Text” si intendono
informazioni facoltative sotto forma di testo presenti su
alcuni CD e leggibili da alcuni lettori. Attivare questa
casella se l’unità utilizzata è in grado di scrivere CD
Text e si desidera utilizzare questa funzione.
Scrivi codice UPC: contrassegnare questa casella se
l’unità è in grado di scrivere codici UPC (Universal
Product Code) e si desidera utilizzare questa funzione.
Utilizzare numeri UPC validi, poiché i codici non
validi possono compromettere il processo di scrittura.
Scrivi codice ISRC: contrassegnare questa casella se
l’unità è in grado di scrivere codici ISRC (International
Standard Recording Code) e si desidera utilizzare
questa funzione. I codici ISRC non validi possono
compromettere il processo di scrittura.
Usa Burnproof/Justlink: Burnproof e Justlink sono
tecnologie concepite per prevenire errori di scrittura
dovuti ai cosiddetti “buffer underrun”. Tali errori si
verificano quando l’unità di destinazione richiede i dati
a una velocità maggiore dell’unità di lettura. Se il
masterizzatore riconosce una di queste tecnologie,
attivarla contrassegnando questa casella.

82 InstantCD/DVD
Capitolo 10:
Metodi di scrittura e
chiusura dischi
In queste pagine vengono fornite ulteriori informazioni
sui “metodi di scrittura” e sui “metodi di chiusura”
disponibili durante la creazione di dischi.

Metodi di scrittura
InstantCopy dispone di tre metodi standard per la
scrittura dei dati sul disco di destinazione. Non tutti i
masterizzatori riconoscono tutti i tre metodi.

Track at once
Metodo disponibile praticamente per tutti i
masterizzatori. Le tracce sono scritte una alla volta e la
TOC (Table Of Content) segue l’ultima traccia.
Fintanto che il disco non viene chiuso, è possibile
aggiungere ulteriori sessioni, sempre che ci sia spazio
sufficiente.
Notare che un lettore di CD audio è in grado di leggere
solo la prima sessione di un disco “multi-sessione”. Per
aggiungere altre tracce audio, evitare di chiudere la
sessione dopo la prima operazione di scrittura.
Un aspetto negativo del metodo di scrittura Track at
once è l’inserimento di una breve pausa (fino a due
secondi) tra le tracce e la presenza di fruscii e disturbi.
Per questo motivo per i dischi audio è consigliabile
scegliere il metodo Disc at once.

Capitolo 10: Metodi di scrittura e chiusura dischi 83


Disc at once
Con questo metodo tutti i dati che saranno presenti nel
disco di destinazione vengono scritti in un’unica
operazione. Il software può così controllare le pause tra
le singole tracce. Non è possibile aggiungere dati a un
disco scritto con questo metodo. Il vantaggio principale
che ne deriva è lo sfruttamento ottimale dello spazio,
cui si aggiunge la possibilità di utilizzare DirectWrite
(se riconosciuto dal masterizzatore) e il trasferimento
perfetto delle tracce audio che, volendo, possono essere
aggiunte l’una all’altra senza pausa.
Raw
Con questo metodo di scrittura i dati vengono scritti in
un’unica passata. A differenza della modalità Disc at
once, in cui alcuni dati scritti sul disco vengono creati
dal masterizzatore stesso, con la modalità Raw tutti i
dati sono controllati dal programma, così che è
possibile scrivere dati altrimenti non scrivibili. Con
questa funzione InstantCopy riproduce una copia
precisa dei dati sorgente.
Metodi di chiusura
Il metodo di chiusura decreta in che modo finalizzare
l’operazione di scrittura. Dalla scelta del metodo
dipende la possibilità di aggiungere altri dati al disco;
fatto salvo il caso in cui la modalità di scrittura
prescelta sia Disc at once
Non finalizzare
Questo metodo finalizza la scrittura di una traccia. La
sessione corrente resta aperta ed è possibile
aggiungervi altre tracce in un secondo momento.
Questi dischi, se non vengono finalizzati, non possono
essere ascoltati da unità CD-ROM e lettori CD audio .

84 InstantCD/DVD
Chiudi sessione
Quando la sessione viene chiusa o finalizzata, il disco
può essere letto dalla maggior parte delle unità, sempre
che il supporto sia leggibile. Non tutte le unità CD-
ROM sono in grado di leggere CD-RW e un normale
lettore CD non è in grado di leggere dischi multi-
sessione in quanto individua solo la prima sessione del
CD. Se si vuole creare un CD audio, tutte le tracce
dovranno essere scritte in un’unica sessione: finalizzare
quindi il disco solo dopo aver scritto anche l’ultima
traccia.

Chiudi disco
Questa opzione è una specie di protezione da scrittura.
Se si seleziona questa opzione, nessuno potrà
modificare il contenuto del disco (che potrà comunque
essere cancellato, se è un disco riscrivibile).

Unità di misura dello spazio di


memorizzazione
Si dice che un DVD vergine abbia una capacità di
4.7 GB. Purtroppo, anche questa affermazione
apparentemente semplice è spesso fuorviante perché
l’unità di misura “GB” definisce due diverse grandezze.
Nel consegue che un file da 4.5 GB presente sul disco
rigido non ci sta su un disco da 4.7 GB: il file è troppo
grande!
Lo spazio di memorizzazione del computer è quasi
sempre organizzato in potenze di due; di conseguenza
le ”cifre tonde” dei byte sono quantità come 1024 (due
alla decima potenza). Quando si fa riferimento alle
dimensioni di un file, è consuetudine pensare in termini
di quante “fette” da 1024 byte ci stanno nel file. Tali

Capitolo 10: Metodi di scrittura e chiusura dischi 85


porzioni sono normalmente dette kilobyte (abbreviati in
KB o Kbyte) semplicemente per il fatto che 1024 è
vicino a 1000, numero che nel sistema di misura
internazionale utilizzato da scienziati e tecnici
determina il prefisso “kilo”.
4096 byte, ad esempio, corrispondono esattamente a
quattro kilobyte, non a 4.096 kilobyte come
indicherebbe la normale consuetudine del SI.
Man mano che le quantità aumentano, questa piccola
ma comunque gestibile confusione di termini diventa
una giungla. Cosa si intende, allora, per un megabyte
(MB o Mbyte)? La risposta potrebbe essere una delle
seguenti:
• Esattamente un milione di byte, dato il prefisso
“mega” che nel sistema internazionale corrisponde al
milione;
• 1000 KB o 1.024.000 byte;
• 1024 KB o 1.048.576 byte.
In effetti, e sempre per la strutturazione della memoria,
la terza risposta è generalmente quella preferita.
Lo stesso ragionamento si applica se si passa al
successivo prefisso adottato dal sistema di misurazione
internazionale e si parla quindi di gigabyte (GB o
Gbyte). Invece di un miliardo esatto (mille milioni) di
byte, con ”gigabyte” si intendono solitamente 1024 MB,
o 1.073.741.824 byte.
Le dimensioni dei file segnalate da Windows (in
Esplora risorse, ad esempio) sono “corrette” secondo
questa convenzione normale. Purtroppo i fabbricanti di
DVD hanno scelto di adottare il significato di “giga”
previsto dal sistema internazionale, per cui un disco da
“4.7 GB”, in realtà, ha una capacità di 4.700.000.000
byte, che in termini di spazio di memorizzazione
corrisponde solo a circa 4.37 GB.

86 InstantCD/DVD
87
Capitolo 11:
Introduzione
InstantAudio è un programma potente e versatile, con
molte funzioni e supportato da un software avanzato
per l'elaborazione del suono digitale.

Grazie a InstantAudio, è possibile:

• Aprire e riprodurre file audio nei formati MP3, Wave,


Aiff, WMA, Ogg Vorbis e tracce CD audio.
• Registrare audio e memorizzarlo nei formati MP3,
Wave, Aiff oppure Ogg Vorbis.
• Esportare audio nei formati MP3, Wave, Aiff, Real
Audio e WMA.
• Codificare e decodificare audio nel formato
mp3PRO, formato MP3 migliorato che riduce della
metà le dimensioni dei file mantenendo la massima
qualità.
Nota: Alcune versioni di InstantAudio hanno
limitazioni per quanto riguarda il numero di volte
che è permesso usare il codificatore mp3PRO. Una
volta raggiunto questo limite, sarà necessario
acquistare un aggiornamento per abilitare la codifica
illimitata.
• Creare, memorizzare e aprire playlist in tre formati
comunemente usati.
• Creare un database musicale personale, chiamato
Libreria o Pool, che consente di inserire

Capitolo 11: Introduzione 89


informazioni aggiuntive per ciascuna canzone. Una
funzione di ricerca alquanto flessibile permette di
visualizzare tutte le canzoni della Libreria per le
quali può essere trovata una certa parola o un certo
termine descrittivo nelle categorie disponibili.

• Tagliare e modificare file MP3 all'interno di un


Editor.

• Applicare le funzioni EQ (es. aumentare il livello


delle frequenze basse, medie o alte) e migliorare il
suono, grazie a quattro effetti in tempo reale
aggiuntivi.

• Caricare e applicare fino a due effetti plug-in VST di


alta qualità alle canzoni che vengono riprodotte,
salvate o registrate sul CD.

• Creare crossfade tra tutte le tracce in una playlist,


oppure al momento dell'esportazione dei file o della
registrazione di un CD.

• Creare riproduzioni senza intervalli o arrangiamenti


di file audio sul CD.

• Impostare InstantAudio affinché metanormalizzi


automaticamente i file audio, cioè uniformi i livelli
per brani differenti. Questa funzione può essere
utilizzata con tutti i file audio che vengono esportati,
riprodotti o registrati sul CD, portandoli allo stesso
livello medio di riproduzione.

• Memorizzare nella playlist le impostazioni delle


funzioni EQ e degli effetti.

90 InstantCD/DVD
• Accedere a un servizio in linea per ricevere i titoli
dei brani e le informazioni sugli artisti del CD
inserito nell'unità CD-ROM.

• Memorizzare canzoni su CD dati (come CD MP3)


e/o CD audio (necessario masterizzatore).

• Mostrare e nascondere singoli pannelli di


programma.

• Cambiare fisionomia all'interfaccia utente (skin) in


modo da dare al programma un aspetto e uno stile
diversi.

• Riprodurre simultaneamente file audio e avviare


sullo schermo effetti visivi cadenzati con la musica.

Grazie a InstantAudio il divertimento sarà assicurato!

Importante: l'aspetto reale di InstantAudio sul


computer potrebbe essere differente da quello illustrato
nelle schermate del presente manuale. Con il
programma vengono fornite diverse serie di interfacce
grafiche (skin). In questo manuale, per le illustrazioni è
stata utilizzata l'interfaccia predefinita. Si raccomanda
di utilizzare la skin predefinita quando si fa riferimento
al manuale. La skin corrente può essere modificata
usando i menu di scelta rapida di InstantAudio. Vedere
pagina 142 per ulteriori informazioni.

Capitolo 11: Introduzione 91


Capitolo 12:
La finestra di InstantAudio
Per aprire il programma, scegliere InstantCD+DVD ¾
Music ¾ InstantAudio dal menu Avvio del computer
oppure Organizza musica dalla scheda Media
dell'applicazione di avvio di InstantCD+DVD.
Questa operazione avvierà il programma aprendo la
finestra di InstantAudio, che appare divisa in diversi
pannelli.

I pannelli sono: Lettore, Effetti, Playlist e Libreria. Il


pannello Lettore è sempre visibile, mentre è possibile
mostrare o nascondere gli altri pannelli singolarmente
facendo clic sui tre piccoli pulsanti nell'angolo in alto a
destra del pannello del Lettore oppure tramite i
comandi del menu di scelta rapida (pulsante destro del
mouse) Visualizza di InstantAudio, o ancora tramite le
combinazioni di tasti elencate in quel menu.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 93


Utilizzo generale dei fader
Ecco alcuni principi generali per l'utilizzo di fader e
dial InstantAudio:
• È possibile usare un dial come un fader, facendovi
clic sopra e trascinandolo.
• Se si usa un mouse con rotellina, è possibile farlo
scorrere per impostare tutti i fader nel programma.
• Se si desidera ottimizzare le impostazioni, mantenere
premuto il tasto Maiusc, spostando
contemporaneamente la manopola del fader.
• Per riportare un fader all'impostazione predefinita o
di partenza, farvi clic sopra, mantenendo premuto il
tasto Ctrl.

IL LETTORE

Il Lettore è provvisto di pulsanti controllo che


consentono di riprodurre, registrare e spostarsi
all'interno di un brano. È inoltre possibile passare da un
brano all'altro nella playlist corrente, attivare varie
modalità di riproduzione e controllare il volume di
registrazione e riproduzione.

94 InstantCD/DVD
Il Lettore può essere utilizzato come un normale lettore
CD, senza dover importare le tracce CD sul proprio
disco rigido: è sufficiente trascinare l'icona di un'unità
CD dal pannello di sinistra della Libreria nel pannello
della Playlist. Questa operazione è valida solo per la
riproduzione: non è possibile esportare o salvare i file
senza prima averli importati sul disco rigido. Per
maggiori informazioni, vedere "Importazione di file da
un CD" a pagina 131.

Visualizzazione delle informazioni di un brano


Nell'angolo in alto a sinistra del Lettore, sono
visualizzati il titolo e altre informazioni sul brano
corrente della playlist, nonché lo scorrimento continuo
di un testo.

Fare clic sul testo per interromperne lo scorrimento o


per riprenderlo successivamente.

Visualizzazioni del tempo


Il contatore grande visualizza il tempo trascorso
dall'inizio del brano corrente oppure il tempo rimanente.
Per scegliere quale delle due informazioni visualizzare,
fare clic su REMAINING o ELAPSED accanto al contatore.
La durata totale del brano viene visualizzata in caratteri
piccoli sotto il contatore.

Usare il pulsante a scorrimento nella parte inferiore del


Lettore per cambiare rapidamente la posizione del

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 95


brano corrente, trascinando la manopola del pulsante
stesso oppure semplicemente facendo clic in un punto
della linea che rappresenta la durata totale del brano.

I pulsanti di controllo
I sette pulsanti di controllo consentono di avviare ed
arrestare la riproduzione o la registrazione e spostarsi
all'interno del brano o della playlist.

Da sinistra a destra, le funzioni dei singoli pulsanti


sono:
Riavvolgi: si sposta rapidamente indietro all'interno del
brano corrente, finché il pulsante viene rilasciato.
Avanti: si sposta rapidamente in avanti all'interno del
brano corrente, finché il pulsante viene rilasciato.
Precedente: salta immediatamente al brano precedente
presente nella playlist corrente.
Successivo: salta immediatamente al brano precedente
della playlist corrente.
Stop: interrompe la riproduzione o la registrazione. È
possibile interrompere la riproduzione anche a partire
dalla tastiera, premendo la [Barra spaziatrice].
Riproduci: riproduce il brano corrente a partire dalla
posizione corrente. È possibile avviare la riproduzione
anche a partire dalla tastiera, premendo la [Barra
spaziatrice].
Registrazione: attiva la registrazione. Viene aperta la
finestra di dialogo Registrazione. Per maggiori
dettaglio, vedere il paragrafo "Registrazione" a pagina
99.

96 InstantCD/DVD
Le modalità di riproduzione
Sulla destra del Lettore si trovano quattro piccoli
pulsanti che attivano le diverse modalità di
riproduzione.

Da sinistra a destra, le funzioni dei singoli pulsanti


sono:
Ripeti traccia: ripete all'infinito il brano corrente.
Ripeti tutti: ripete all'infinito l'intera playlist corrente.
Casuale: ripete all'infinito l'intera playlist corrente, in
ordine casuale.
Mute: disattiva il suono mentre il Lettore continua ad
operare.
Indicatori di livello, fader di livello e di posizione,
indicatori di distorsione
A seconda della skin utilizzata, il Lettore potrebbe
contenere uno o più indicatori di livello, fader di
ingresso/uscita, indicatori di distorsione e/o un fader di
posizione.
L'indicatore a LED mostra i volumi di riproduzione dei
canali sinistro e destro. (Il livello di registrazione viene
controllato tramite gli indicatori presenti nella finestra
di dialogo Registrazione). Gli indicatori cominceranno
ad oscillare durante la riproduzione del brano.

A seconda della skin utilizzata, potrebbe esserci un


indicatore di distorsione al di sopra di ciascun
indicatore. Monitorano il controllo della distorsione del
segnale sugli ingressi e le uscite di InstantAudio. Una

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 97


distorsione si verifica quando la forza del segnale
oltrepassa gli 0 dB sugli ingressi e le uscite. In genere,
questo fenomeno dovrebbe essere evitato ad ogni costo,
poiché aggiunge ulteriore distorsione all'audio.

Per eliminare la distorsione: abbassare il relativo


fader del volume, finché non si verifica più questo
fenomeno.

Per riavviare un indicatore di distorsione: fare clic


sull'indicatore.

A seconda della skin, potrebbe essere visualizzato un


fader di livello come barra al centro di ciascun
indicatore di livello o come elemento separato. È
possibile impostare il volume, facendo clic sul fader o
trascinando la manopola dello stesso con il mouse.

Punteggio

È possibile assegnare un punteggio da zero a dieci


stelle a qualsiasi titolo della playlist. Numericamente, i
valori del punteggio vanno da 0 a 100, dato che ogni
stella rappresenta un valore di 10. Il punteggio viene
visualizzato a forma di grafico a barre sul Lettore:

I punteggi vengono memorizzati insieme con la playlist.

Per assegnare un punteggio con il grafico a barre:


durante la riproduzione del brano, posizionare il mouse
in un punto qualsiasi del grafico a barre del punteggio e
trascinarlo a sinistra o a destra, tenendo premuto il
pulsante sinistro del mouse.

98 InstantCD/DVD
Registrazione

Per avviare la registrazione:

1. Assicurarsi che la sorgente audio desiderata sia


attivata nel software di mixaggio della carta sonora
e che gli indicatori di livello di InstantAudio
confermino che il segnale venga ricevuto.
(Selezionare il dispositivo di acquisizione audio
nella finestra di dialogo Opzioni, di cui si parla a
pagina 135.)
2. Fare clic sul pulsante Registrazione di InstantAudio.
Viene aperta la finestra di dialogo Registrazione.
Qui è possibile impostare la posizione del file e le
opzioni del formato, i livelli e i parametri temporali
della registrazione. Vedere la "finestra di dialogo
Registrazione" in basso.
3. Eseguire le impostazioni desiderate, quindi fare clic
sul pulsante Registrazione che si trova nella parte in
basso a sinistra della finestra di dialogo
Registrazione.
4. Avviare la riproduzione della sorgente audio,
InstantAudio registrerà il brano in base alle
impostazioni.

La finestra di dialogo Registrazione

La finestra di dialogo Registrazione consente di


configurare e controllare il processo di creazione di un
file audio digitale, in base al materiale riprodotto nel
Lettore.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 99


Nel pannello a sinistra della finestra di dialogo è
possibile definire il formato di file, impostare le
opzioni del formato e specificare la cartella e il nome
del file della registrazione.

A destra, nel pannello Controllo livello, è possibile


configurare l'avvio o l'arresto automatico della
registrazione di InstantAudio, in base al livello del
volume della sorgente.

Per avviare la registrazione quando viene rilevato


un particolare livello di volume: selezionare la casella
Inizia quando c’è il segnale e usare il pulsante a
scorrimento per impostare il livello della soglia in base
al quale dovrebbe iniziare la registrazione.

100 InstantCD/DVD
Per interrompere una registrazione quando il livello
scende al di sotto di un determinato valore:
selezionare la casella Pausa sul silenzio e impostare il
valore della soglia. Con questa opzione, viene creato un
unico file dal quale vengono eliminati i "silenzi"
presenti nella sorgente audio (come definito dal valore
della soglia).

Per passare a un nuovo file di output ogni volta che


viene rilevato un "silenzio": selezionare le caselle
Pausa sul silenzio e Inizia nuovo file sul silenzio e
impostare il valore della soglia.

Nel pannello Timer che si trova in basso a destra della


finestra di dialogo è possibile definire un orario di
avvio e la durata della registrazione. Se non si desidera
registrare con il controllo del timer, non selezionare le
opzioni Inizia a e Stop dopo.

Il pannello dei livelli che si trova sotto quello del Timer


è provvisto di un pulsante a scorrimento per
l'impostazione del livello dell'audio .

I tre pulsanti di controllo che si trovano in basso a


sinistra della finestra di dialogo Registrazione
consentono rispettivamente di avviare, interrompere o
arrestare la registrazione (da sinistra a destra).
L'interruzione e la successiva ripresa della registrazione
non danno luogo a un nuovo file, ma provocano
semplicemente l'omissione di una parte dell'audio
sorgente dall'unico file di output.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 101


Visualizzazioni

InstantAudio offre una serie di rappresentazioni visive


dinamiche chiamate visualizzazioni che riflettono di
continuo i cambiamenti dei contenuti musicali durante
la riproduzione. È possibile avere anche più
visualizzazioni aperte contemporaneamente.

La visualizzazione Oscilloscopio in azione.

Per aprire una finestra di visualizzazione: Fare clic


sul pulsante Nuova finestra di visualizzazione (il più in
basso nella colonna dei quattro pulsanti a destra del
Lettore) oppure scegliere Visualizza ¾ Visualizzazione
da uno dei menu di scelta rapida (pulsante destro del
mouse) disponibili all'interno di InstantAudio.

Per scegliere una visualizzazione: fare clic sulla barra


del titolo della finestra Visualizzazione e scegliere uno

102 InstantCD/DVD
qualsiasi degli elementi del menu di scelta rapida. È
inoltre possibile utilizzare le frecce direzionali della
tastiera per spostarsi in avanti e indietro tra le
visualizzazioni disponibili.

Per reperire nuove visualizzazioni: sono disponibili


nuove visualizzazioni nel sito Web dell'assistenza
InstantAudio di Pinnacle all'indirizzo:

www.pinnaclesys.com

Per installare le visualizzazioni scaricate è sufficiente


copiarle nella sottocartella Components della cartella di
programma di InstantAudio.

Per cambiare automaticamente le visualizzazioni:


premere il tasto S della tastiera per passare alla
modalità visualizzazioni in sequenza. Quando questa
modalità è attiva, tutte le finestre di visualizzazione
passano automaticamente a un'altra visualizzazione con
un intervallo specificato nella finestra di dialogo
Opzioni. Per maggiori informazioni, vedere pagina 135.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 103


IL PANNELLO EQ/FX
Questo pannello può essere visualizzato o nascosto
premendo il pulsante Mostra/Nascondi EQ/FX nel
Lettore oppure scegliendo Visualizza ¾ Nascondi
EQ/FX da un menu di scelta rapida, o ancora premendo
i tasti Ctrl+E.

Questo pannello è provvisto di un equalizzatore grafico


che consente di regolare l'audio secondo otto bande di
frequenza separate e memorizzare le impostazioni
come predefinite. È dotato anche di quattro effetti (FX)
di mastering incorporati. Questi ultimi possono essere
usati per migliorare la qualità e la potenza dell'audio.
Inoltre, è possibile caricare contemporaneamente due
effetti plug-in VST esterni nello spazio apposito del
programma.

Nota: il VST è uno standard di plug-in estremamente


diffuso. Sono disponibili in commercio centinaia di
effetti VST.

Le impostazioni FX applicate a un brano della playlist


vengono memorizzate con la playlist stessa e usate ogni
qualvolta il brano viene riprodotto. Anche le

104 InstantCD/DVD
impostazioni FX possono essere memorizzate come
predefinite.
Gli algoritmi EQ e FX proprietari di InstantAudio
garantiscono una riproduzione della musica priva di
distorsioni, indipendentemente dalla quantità di effetti
usati.

Interruttori generali EQ e FX
Ognuna delle aree EQ e FX sono provviste di un
pulsante che funge da "interruttore generale" per i
pulsanti presenti in quell'area.
Se si desidera usare i fader EQ, è necessario attivare
prima l'interruttore generale EQ, il pulsante
Attiva/Ignora equalizzatore, per farlo accendere.
Allo stesso modo, se si desidera usare un qualsiasi
pulsante FX, occorre attivare sia l'interruttore generale,
il pulsante Attiva/Ignora effetti, che il pulsante di
accensione dell'effetto che si desidera usare.

Pulsanti di preimpostazione EQ e FX
Le aree EQ e FX sono provviste anche di spazi di
preimpostazione, ognuno dei quali rappresenta un
insieme di valori per tutti i pulsanti del gruppo.

Premere uno dei pulsanti per caricare i valori associati


a quel determinato spazio di preimpostazione. Il
pulsante verrà evidenziato e tutti i controlli verranno
aggiornati ai valori memorizzati in quello spazio.

Premendo nuovamente il pulsante evidenziato,


l'evidenziazione viene rimossa e i valori di controllo

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 105


vengono ripristinati allo stato precedente. Questa
funzione facilita il passaggio tra due insiemi di valori.
È possibile sovrascrivere qualsiasi spazio di
preimpostazione sostituendolo con l'insieme corrente di
valori di controllo. Iniziare la procedura facendo clic
sul pulsante Save, che comincia a lampeggiare. A
questo punto, fare clic sul pulsante dello spazio di
preimpostazione che si desidera sovrascrivere. Prima di
procedere al salvataggio, verrà data la possibilità di
assegnare un nuovo nome alla preimpostazione. Se si
desidera annullare l'operazione di salvataggio mentre il
pulsante Save sta lampeggiando, è sufficiente premerlo
nuovamente.

Interruttori EQ e FX
Ciascuna area EQ e FX contiene anche un
pulsante con un segno meno: in entrambi i casi,
questo pulsante passa alternativamente dalle
impostazioni manuali a quelle neutre per ogni brano
presente nella playlist corrente.

Il pulsante Globale
Le impostazioni EQ e FX possono essere applicate a
tracce individuali o all'intera playlist.
Se il pulsante Global è attivo (evidenziato), le
impostazioni EQ/FX correnti vengono
applicate a tutti i brani presenti nella playlist (e a
qualsiasi altro brano che viene avviato facendo doppio
clic nella Libreria). Quando il pulsante Global è
inattivo, le impostazioni EQ e FX vengono applicate
solo alla traccia corrente.

106 InstantCD/DVD
Nota: alcune finestre di dialogo (es. "Conversione file"
e "Masterizza CD"), includono un'opzione chiamata
Applica EQ & FX. Attivando questa opzione, durante
l'elaborazione dei brani le impostazioni correnti
dell'interruttore generale e del pulsante Global
verranno ignorate. Verranno invece utilizzare le
impostazioni EQ e FX correnti.

L'equalizzatore (EQ)

L'equalizzatore rappresenta un gruppo di otto fader sul


pannello EQ/FX. Ogni fader si estende per una certa
gamma di frequenza all'interno dello spettro di
frequenza audio.

Quando tutti i fader sono posizionati nella posizione


centrale (0 dB), nessun filtro è attivato: tutte le
frequenze presenti nel segnale vengono lasciate
inalterate.

Per diminuire il livello della gamma di frequenza


corrispondente, spostare il fader verso il basso. Per
aumentare il livello, spostarlo verso l'alto.

Se è la prima volta che si usa un equalizzatore grafico,


si consiglia di eseguire alcuni esperimenti con i
pulsanti di controllo EQ, poiché è la maniera migliore
per apprezzare quanto il loro uso possa influire sul
bilanciamento dei toni della musica: se in maniera
impercettibile o sensazionale.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 107


Gli effetti incorporati (FX)

Il pannello EQ/FX è dotato di quattro effetti di


mastering incorporati di alta qualità. Dall'alto in basso:
Stereo Spread: allarga l'ampiezza stereofonica di un
segnale stereo esistente.
Compressore: riduce la gamma dinamica dell'audio
(colmando la distanza tra i suoni più bassi e quelli più
alti).
Loudness Maximizer: aumenta la sonorità percepita e
la densità del segnale.
Enhancer: aumenta l'ampiezza dello spettro della
frequenza nell'audio e ne migliora la chiarezza e la
trasparenza.
Gli spazi degli effetti VST
InstantAudio consente di caricare effetti plug-in VST
esterni in uno o due spazi disponibili.
Il VST è uno standard di plug-in estremamente diffuso,
usato per aggiungere funzionalità ai programmi che
sono "compatibili VST". Sono disponibili in
commercio centinaia di plug-in con una grande varietà
di funzioni. Alcuni di questi sono anche gratuiti. Per
trovarli, si consiglia di visitare il sito Web di Pinnacle,
di cercarli su Internet o presso il proprio rivenditore di
articoli musicali.

Per disporre dei plug-in VST da dentro InstantAudio,


occorre memorizzarli nella cartella "Vstplugins".
Questa cartella viene creata automaticamente con
l'installazione di InstantAudio.

108 InstantCD/DVD
I nomi dei plug-in disponibili vengono visualizzati a
sinistra nell'elenco a discesa presente in ognuno di
questi spazi.

Ogni volta che viene scelto un plug-in, l'elenco di


destra dello spazio viene caricato con un banco
predefinito di preimpostazioni chiamate programmi.
Ogni programma presente nell'elenco rappresenta una
combinazione di valori per le impostazioni fornite dal
plug-in corrente.
È possibile visualizzare e modificare
le impostazioni del programma
corrente, facendo clic sul pulsante Edit
che si trova a sinistra di ogni spazio di
plug-in. L'aspetto dell'editor delle
impostazioni e le impostazioni
particolari a cui è possibile accedere
variano da un effetto all'altro. Se si
seleziona un programma diverso
mentre è aperta la finestra dell'editor, i

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 109


relativi controlli vengono aggiornati immediatamente
in base ai nuovi valori.
È possibile modificare il nome di una preimpostazione
semplicemente facendo clic sul nome e
sovrascrivendolo.
Per usare effetti plug-in VST dentro InstantAudio,
procedere come segue:
1. Per aprire l'archivio degli effetti VST, fare
clic sul pulsante VST all'interno della
sezione EQ di InstantAudio. All'inizio, gli spazi
superiore e inferiore sono vuoti.
2. Aprire l'elenco a sinistra nel primo spazio. Tutti gli
effetti VST presenti nella cartella Vstplugins
verranno elencati. Sceglierne uno.
Il plug-in viene caricato, il suo nome viene
visualizzato e i pulsanti Edit e On diventano attivi.
3. Premere il pulsante On per attivare il plug-in,
quindi il pulsante Edit per aprire la finestra per la
modifica dell'effetto.
Alcuni effetti VST dispongono delle proprie
finestre di modifica, mentre altri utilizzano la
finestra generica di InstantAudio.
4. Effettuare le impostazioni desiderate nella finestra
di modifica dell'effetto, quindi assegnare un nuovo
nome opzionale per il programma corrente.
Salvataggio delle impostazioni
Un programma creato in un editor di impostazioni di
effetti VST rimane valido solo in questi casi:
• viene scelto un effetto diverso in quel determinato
spazio di plug-in, oppure
• viene chiuso InstantAudio
Se si desidera riutilizzare le impostazioni in un secondo
momento, è necessario salvarle sul disco rigido facendo

110 InstantCD/DVD
clic sul pulsante File e scegliendo Salva programma
dal menu di scelta rapida. È possibile quindi ricaricare
il programma in qualsiasi momento, scegliendo File ¾
Carica programma. Il programma caricato sostituisce
quello corrente nel banco di programma.

È inoltre possibile caricare e salvare gli stessi banchi di


programma assegnando loro un nome di file, tramite i
comandi Carica Banco e Salva Banco. Questa
operazione rende possibile utilizzare, all'interno di
InstantAudio, un numero illimitato di determinate
preimpostazioni con gli effetti VST.

LA PLAYLIST

Il pannello Playlist si trova sotto il pannello EQ/FX


nella finestra di InstantAudio.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 111


Questo pannello ha numerosi usi:
• Aprire, salvare o creare un elenco di file audio da
riprodurre con il Lettore. L'elenco può essere
generato automaticamente da InstantAudio in base
alle specifiche fornite dall'utente.
• Salvare il contenuto, non solo il percorso dei file
audio, ma anche i file audio stessi, in una posizione
diversa.
• Copiare la playlist come testo negli Appunti, da cui è
possibile incollarla in qualsiasi editor di testo e
modificarla, salvarla, stamparla o inviarla a qualcuno.
• Mostrare in file in Esplora risorse di Windows.
Questa funzione è utile se occorre trovare la
posizione di determinati file nel disco rigido.
• Aggiungere o rimuovere titoli dalla playlist.
• Masterizzare un CD dati (ad esempio un CD MP3) o
un CD audio.
• Esportare e convertire file MP3, Wave, Aiff, WMA e
Ogg Vorbis in uno qualsiasi di questi formati. La
conversione può essere eseguita su un unico file o un
gruppo di file.
• Applicare le funzioni EQ e FX a qualsiasi file che si
desidera convertire, esportare o masterizzare su CD.
• Modificare i tag ID3, pacchetti di informazioni
contenenti titoli, artista e altre informazioni, che
sono inclusi nei file MP3.
• Trasferire file MP3 a un lettore MP3 portatile
connesso al computer.
• Metanormalizzare, forzare la riproduzione di un
gruppo di file allo stesso livello medio di audio.
• Creare crossfade tra le varie tracce audio.

112 InstantCD/DVD
Operazioni nella playlist
Alcune comuni operazioni disponibili nel pannello
Playlist sono eseguibili tramite sei pulsanti nella barra
degli strumenti.

Nuovo: questo pulsante cancella la playlist in


preparazione per aggiungere nuovi brani. Se sono state
eseguite delle modifiche alla playlist corrente, verrà
data la possibilità di salvarla prima che l'elenco
esistente venga cancellato.
Salva: apre la finestra di dialogo Salva file della
playlist, che consente di scegliere cartella, nome e
formato di file per salvare sul disco rigido la playlist
corrente. Sono disponibili tre formati molto diffusi:
m3u, pls e xml.
Aggiungi: apre la finestra di dialogo Aggiungi file alla
playlist. Scegliere uno o più file audio o file di playlist
in uno qualsiasi dei formati supportati. Quando viene
selezionata una playlist, i brani contenuti in essa
vengono aggiunti al pannello Playlist, proprio come se
fossero stati selezionati individualmente. Per
selezionare più brani contemporaneamente, è possibile
usare le combinazioni di tasti standard di Windows.
Rimuovi: qualsiasi brano selezionato viene eliminato
dalla playlist corrente.
Normalizza: premendo questo pulsante, vengono
impostati tutti i titoli selezionati da riprodurre a un
volume uniforme, indipendentemente dalle differenze
di volume esistenti da una brano all'altro. Questa
funzione è disponibile anche in varie finestra di dialogo
di InstantAudio (Masterizza CD, Conversione file e
Gestione lettore portatile).

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 113


Il menu Playlist
La maggior parte delle funzioni fornite dai pulsanti
della barra degli strumenti hanno un corrispondente nel
sottomenu Playlist che si trova nel menu di scelta
rapida accessibile facendo clic con il pulsante destro
del mouse in un punto qualsiasi della finestra di
InstantAudio. Il menu Playlist propone anche questi
comandi aggiuntivi:
Copia come testo: questo comando copia i titoli della
playlist corrente come testo negli Appunti di Windows,
da cui sarà possibile incollare l'elenco in un'altra
applicazione, ad esempio un editor di testo.
Genera playlist: questo comando richiama la finestra
di dialogo Genera playlist, in cui è possibile istruire
InstantAudio a generare una playlist di una determinata
lunghezza, a partire dal materiale che si possiede e in
base alle regole di selezione impostate. Vedere pagina
116 pe maggiori dettagli.
Ordine casuale: questo comando riproduce in ordine
casuale i brani nella playlist corrente. Si tratta di una
modifica permanente alla playlist, a differenza della
modalità di riproduzione Casuale del Lettore, che
seleziona i brani della playlist in ordine casuale, ma
non modifica l'ordine della playlist.
Esporta file: apre la finestra di dialogo Conversione
file, che consente di salvare in altri formati i file della
playlist. Per maggiori informazioni, vedere il paragrafo
"Esportazione di file con conversione di formato" a
pagina 118.
Masterizza file: apre la finestra di dialogo Masterizza
CD, consentendo di creare un CD a partire dai file
presenti nella playlist.

114 InstantCD/DVD
Le colonne della playlist

Una playlist può visualizzare fino a diciotto colonne di


informazioni su ciascun brano. Selezionare quale
colonna dovrà essere visibile nella playlist, facendo clic
con il pulsante destro del mouse nell'area intestazione
dell'elenco, come mostrato nell'illustrazione.

Si apre un menu di scelta rapida che elenca i campi


disponibili per la visualizzazione. I nomi delle colonne
attualmente visualizzate sono contrassegnate de un
segno di spunta. Per attivare o disattivare la colonna
corrispondente, fare clic su un nome qualsiasi con il
pulsante sinistro del mouse.

Nella colonna "*" della playlist vengono visualizzati


dei piccoli altoparlanti. Durante l'esecuzione di un
brano, il suo nome nell'elenco viene visualizzato in
grassetto e l'altoparlante cambia per indicare la
riproduzione del suono.

Riepilogo della playlist

Sopra l'elenco sono indicati il numero totale di file e il


tempo totale di riproduzione.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 115


Generazione automatica di una playlist
Scegliendo il comando Playlist ¾ Genera playlist,
viene aperta la finestra di dialogo Genera playlist.
Iniziare con l'inserimento di un nome per la playlist
generata, nonché la sua durata, specificata in ore.

Il passo successivo è quello di creare una o più regole


di filtro, ognuna delle quali accetta un sottoinsieme dei
brani disponibili, escludendo tutti gli altri. Per esempio,
la regola "Artista è Michael" accetterà solo i brani
eseguiti da Michael.

Inserire una regola scegliendo i parametri nei due


elenchi a discesa ed inserendo una valore ("Michael")
nella casella di testo.
Selezionare l'opzione No se si desidera invertire il
significato della regola. Nell'esempio precedente, la
regola cambierebbe in "tutti gli artisti tranne Michael".
I pulsanti meno e più consentono di cambiare il numero
delle regole disponibili, da una a quindici.

Possono essere combinate più regole diverse in due


maniere, che possono essere selezionate tramite i
pulsanti di opzione posti a sinistra delle regole eccetto
la prima:

116 InstantCD/DVD
Se viene usata l'opzione Oppure, i brani definiti dalla
regola corrente verranno inclusi con tutti gli altri brani
accettati dopo l'elaborazione delle regole fino a quel
punto. L'opzione E è molto più restrittiva: significa che
un brano verrà incluso solo se soddisfa la regola
corrente e è stato accettato dopo aver preso in
considerazione tutte le regole precedenti.
Nell'esempio in basso, viene specificata una playlist di
tre ore, contenente solo musica Rock registrata prima
del 1967 e digitalizzata (Artista è Michael).

Premere il pulsante Genera per consentire al


programma di creare la playlist.

La finestra di dialogo Masterizza CD


La finestra di dialogo Masterizza CD si apre grazie al
comando Playlist ¾ Masterizza file oppure premendo il
pulsante Scrivi sul disco nella barra degli strumenti
della Libreria.
Per masterizzare un disco:
1. Nella colonna Masterizza, selezionare le caselle dei
titoli che si desidera masterizzare nel CD.
InstantAudio può calcolare EQ, FX, livello e altre
impostazioni per ciascun brano e scrivere sul CD il
file audio modificato risultante.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 117


2. Fare clic sul pulsante Inizio. (Se, al contrario, si
sceglie Annulla, non viene registrato niente sul CD
e la finestra di dialogo viene chiusa.)
Viene aperta un'altra finestra di dialogo in cui è
possibile effettuare impostazioni aggiuntive e
avviare il processo di scrittura vero e proprio.
Attenzione: la scrittura di un CD in uno dei due
formati supportati è un processo continuo che non
dovrebbe mai essere interrotto. In caso contrario il CD
non può essere utilizzato.

Esportazione di file con conversione di


formato
La finestra di dialogo Conversione file viene aperta
tramite il comando Playlist ¾ Esporta File. Usare
questa finestra di dialogo per convertire i file della
playlist corrente in un formato diverso o in una variante
dell'attuale formato.

I file da convertire sono elencati sul lato sinistro della


finestra di dialogo in ordine di titolo, artista, nome di

118 InstantCD/DVD
file, formato e dimensioni. Le caselle di selezione poste
accanto a ciascun titolo consentono di scegliere quale
brano esportare. Tutte le caselle sono selezionate per
impostazione predefinita. È possibile selezionarle e
deselezionarle individualmente o usare i comandi
Seleziona tutto e Deseleziona dal relativo menu di
scelta rapida (pulsante destro del mouse).
Formato file: questo elenco a discesa consente di
scegliere quale formato, tra MP3, Wave, Aiff, WMA
oppure Ogg Vorbis, usare per i file esportati. In base al
formato selezionato, la sezione Opzioni formato della
finestra di dialogo mostra i parametri appropriati e le
opzioni di qualità.
Applica EQ & FX: quando questa casella è
selezionata, qualsiasi impostazione EQ e FX associata
ai brani verrà incorporata nei file esportati.
Crossfade: quando questa casella è selezionata,
InstantAudio imposta automaticamente i crossfade tra i
file esportati.
Crea playlist: attivare questo pulsante se si desidera
creare una nuova playlist contenente i file esportati.
Opzioni di normalizzazione: scegliere
Metanormalizza se si desidera che il programma regoli
il volume dei file esportati, in maniera tale che il
volume di ascolto sia lo stesso per tutti. Normalizza
aumenta il volume in ciascun brano, in modo da
utilizzare l'intera gamma dinamica dell'audio digitale,
ma senza considerare i brani come un gruppo. Usare
Non normalizzare se non si desidera utilizzare nessuna
delle due opzioni.
Cartella Destinazione: inserire un percorso per i file
esportati. Usare il pulsante Sfoglia per localizzare la

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 119


cartella con l'aiuto della finestra di dialogo Seleziona
una directory.
Conversione: premere questo pulsante per avviare il
processo di conversione.
Chiudi: chiude la finestra di dialogo Conversione file.
I limiti della conversione dei file
La conversione di un file con un basso livello di
risoluzione, qualità e bit-rate in un formato di file con
una risoluzione maggiore non può aumentare la qualità
reale del file. Non esiste alcuna maniera di recuperare
le informazioni che sono state eliminate al momento
della creazione di un file di bassa qualità.
MP3Pro
L'opzione mp3PRO di InstantAudio consente di
codificare i file nel formato mp3PRO, un formato di
generazione successiva al formato MP3. Questo
formato riduce della metà la dimensione di un file
senza perderne la qualità. È disponibile solo quando è
selezionata la codifica Fraunhofer e il bit-rate è
impostato a 96 kBit/s o è inferiore.

Nota: in alcune versioni di InstantAudio, la funzione di


codifica mp3PRO è limitata a 20 codifiche. È
disponibile in commercio un aggiornamento che
consente un numero illimitato di codifiche.

La finestra di dialogo Info & Tag


Oltre alla musica, un file MP3 può memorizzare
informazioni sul brano sotto forma di "tag ID3".
(InstantAudio utilizza la versione 2 della specifica ID3,
"ID3 v2".) È possibile accedere e modificare questa
informazione nella finestra di dialogo Info & Tag.

120 InstantCD/DVD
Per aprire la finestra di dialogo Info & Tag, selezionare
uno o più file MP3 nella playlist, quindi fare clic su
Info sul file nel menu di scelta rapida (pulsante destro
del mouse) dell'elenco. (Il comando Info sul file
funziona anche per altri tipi di file audio, ma la
maggiora parte delle informazioni non sono disponibili
per quei determinati formati).

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 121


Se dalla playlist sono stati selezionati più tipi di file, la
finestra di dialogo inizialmente visualizza il primo di
questi. Per visualizzare le informazioni di uno degli
altri file selezionati, scegliere il nome del file
nell'elenco a discesa che si trova nella parte superiore
della finestra di dialogo oppure fare clic sulle frecce
avanti e indietro poste su entrambi i lati del nome del
file.

Informazioni: questa casella contiene informazioni sul


formato (durata, dimensioni, ecc.) e sulla codifica del
file corrente.

Immagine: un file MP3 può contenere un immagine in


formato bitmap, che può servire da icona o illustrazione
per il brano. Fare clic con il pulsante destro del mouse
per aprire uno speciale menu di scelta rapida con
quattro comandi:

• Visualizza – Apre l'immagine, al massimo della sua


dimensione, in una finestra separata. Facendo doppio
clic sull'immagine si ottiene lo stesso effetto.

• Salva immagine – Apre una finestra di dialogo per il


salvataggio del file, per memorizzare l'immagine sul
disco rigido come file JPEG.

• Carica immagine – Sostituisce l'immagine esistente


(se presente) con un'immagine JPEG o PNG
selezionata dall'utente.

• Elimina immagine – Elimina l'immagine dal file.

122 InstantCD/DVD
Tag – Titolo: inserire il titolo da usare per questo
brano in InstantAudio e altri lettori MP3. Non
corrisponde obbligatoriamente al nome del file.

Tag – Artista: il nome dell'artista che esegue il brano.

Tag – Album: l'album in cui questo brano è stato


registrato.

Tag – Traccia numero: il numero sequenziale della


traccia nell'album. Usare le frecce di direzione per
modificare il numero corrente o inserire il numero
direttamente.

Tag – Genere: il genere di musica. Facendo clic su


questo campo, viene visualizzato un elenco a discesa
contenente 148 generi diversi. Selezionare quello che
corrisponde al brano.

Tag – Anno: l'anno in cui è stato inciso il brano. Usare


le frecce di direzione per modificare il valore corrente o
inserire l'anno direttamente.

Tag – Commento: un commento sul brano di massimo


30 caratteri.

Tag – Rating: un punteggio numerico per il brano,


espresso con un valore che va da 0 a 100. Usare le
frecce di direzione per modificare il valore corrente o
inserire il punteggio direttamente.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 123


Testi song: fare clic su questo pulsante per aprire una
finestra di dialogo semplice accettare le modifiche., in
cui è possibile vedere o modificare il testo della
canzone. Fare clic su OK per

Applica: fare clic su questo pulsante per accettare


qualsiasi modifica effettuata sui dati del brano corrente,
all'interno della finestra di dialogo Info & Tag. Il file
viene aggiornato con le nuove informazioni.

Applica tutto: fare clic su questo pulsante per


accettare qualsiasi modifica effettuata sui dati di tutti i
brani, durante l'apertura della finestra di dialogo Info &
Tag. I file vengono aggiornati con le nuove
informazioni.

Chiudi: chiude la finestra di dialogo. Se si desidera


preservare le modifiche effettuate, assicurarsi di fare
clic su Applica o Applica tutto, prima di chiudere la
finestra di dialogo.

124 InstantCD/DVD
LA LIBRERIA

Il pannello Libreria, chiamato anche "Pool", dà accesso


a un potente database di contenuti audio. Il pannello è
diviso nella struttura ad albero delle cartelle a sinistra e
l'elenco dei titoli a destra.

L'albero delle cartelle


Questo pannello è organizzato nella stessa maniera del
riquadro delle cartelle di una finestra Esplora risorse di
Windows, ma, in questo caso, le cartelle sono virtuali:
non corrispondono al reale contenuto del materiale
audio del disco.
Il materiale, invece, è organizzato i categorie che
risultano più direttamente utili per l'uso con i file audio.
Le cartelle, indicate con nomi come "Artisti", "Album"
e "Generi", consentono di scegliere e localizzare i brani
presenti in una qualsiasi di quelle categorie.

L'albero delle cartelle. Con la cartella "Artisti"


selezionata, il pannello a destro visualizza l'elenco di
tutti gli artisti relativi ai brani presenti nella libreria.
Per esplorare ulteriormente nell'albero delle cartelle, è
possibile aprire la cartella "Artisti" (facendo clic sul
pulsante accanto al nome), quindi fare clic sul nome

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 125


di uno degli artisti. In alternativa, è possibile
semplicemente fare doppio clic sul nome dell'artista,
nell'elenco dei titoli a destra.

La cartella "Artisti" si apre e viene selezionato


l'artista Shinichi…. A questo punto, gli album
contenenti le canzoni di questo artista, che sono
presenti nella libreria, vengono visualizzati
nell'elenco dei titoli.

Infine, si apre la sottocartella Shinichi… e si sceglie un


album, oppure si fa doppio clic su uno degli album nel
pannello a destra.

La sottocartella "Shinichi…" viene così aperta ed è


possibile selezionare un album il cui titolo è From
The Urban…. A questo punto, l'elenco dei titoli
mostra tutte i brani presenti nella libreria
provenienti da quell'album.

Le altre cartelle funzionano alla stessa maniera,


consentendo all'utente di esplorare, finché non vengono
visualizzati i titoli dei brani nell'elenco di destra.

126 InstantCD/DVD
L'elenco dei titoli dei brani
L'elenco dei titoli dei brani consiste in una serie di
informazioni organizzate in colonne con etichette. Alla
stessa maniera degli altri elenchi di titoli nella Libreria,
nonché nella Playlist, le singole colonne possono essere
selezionate e deselezionate all'interno di un menu di
scelta rapida che appare facendo clic con il pulsante
destro del mouse sulla parte superiore dell'elenco. In
questo caso, ci sono 20 campi diversi da cui scegliere:

Asterisco (*): in questo campo vengono visualizzati


dei piccoli altoparlanti. Per riprodurre il brano, fare
doppio clic sull'icona.
Titolo, Artista, Album: il titolo del brano, il nome
dell'artista e il nome dell'album relativo. Fare clic su
uno qualsiasi di questi campi per modificarlo
direttamente.
Lunghezza: La durata del brano in ore, minuti e
secondi.
Genere: il genere di musica. Facendo clic su questo
campo, viene visualizzato un elenco a discesa
contenente 148 generi diversi tra cui scegliere.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 127


Anno, Nr., Commento: l'anno di incisione del brano,
il numero della traccia (sull'album) e un breve
commento testuale. Fare clic su uno qualsiasi di questi
campi per modificarlo direttamente.

Aggiunto: la data in cui il brano è stato aggiunto alla


Libreria.

Velocità in bit, Samplerate, Canali, Risoluzione


campione: questa serie di valori è l'insieme di
parametri usati per la codifica del brano. La frequenza
di campionamento è il numero di campionamenti per
secondo durante la digitalizzazione, mentre l'ampiezza
di campionamento è il numero di bit digitali (di solito
16) presenti in ciascun campionamento. Il valore del
campo Canali potrà essere Mono o Stereo. Il bit rate è
la misura della quantità di dati che rappresenta un
secondo di brano. Valori maggiori per uno qualsiasi di
questi parametri (cioè Stereo anziché Mono) implicano
un audio di maggiore qualità, ma anche dimensioni
maggiori e una più alta richiesta di risorse di sistema
durante la riproduzione.

Rating: valutazione personale per il brano, espressa


con un valore che va da 0 a 100. Fare clic sul campo
per modificarlo direttamente.

Contatore riproduzioni, Ultima riproduzione: il


numero di volte che il brano è stato riprodotto e la data
e l'ora dell'ultima riproduzione.

RMS, Picco: valore della pressione sonora effettiva del


brano e il livello di picco del volume espresso in
decibel (dB).

Posizione: l'intero percorso del brano.

128 InstantCD/DVD
Operazioni nella Libreria
Nella parte superiore del pannello Libreria (chiamato
sia Libreria, che Pool) si trova una barra degli
strumenti con sette pulsanti.

Aggiungi file/Cerca: questo pulsante apre la finestra di


dialogo Aggiungi file al pool, che consente di esplorare
nei dispositivi di archiviazione del sistema alla ricerca
di file audio e playlist in qualsiasi formato supportato
da InstantAudio. In questa finestra di dialogo è
possibile effettuare selezioni multiple di file. Questa
stessa funzione può essere ottenuta tramite il comando
Pool ¾ Aggiungi file al pool del menu di scelta rapida.
Rimuovi file: questo pulsante rimuove qualsiasi
elemento selezionato nell'elenco dei titoli o nell'albero
delle cartelle. All'utente viene chiesto se desidera
eliminare i relativi file ed eliminare gli elementi dal
database. L'eliminazione del file è permanente. Per
questo motivo è necessario usare questa opzione con
cautela, a meno che non si desideri effettivamente
disfarsi di tutto il materiale selezionato. Questa stessa
funzione può essere ottenuta tramite il comando Pool
¾ Aggiungi file al pool del menu di scelta rapida.

Cerca in libreria: questo pulsante apre la finestra di


dialogo Cerca nel Pool, che consente di specificare i
criteri che si desidera usare per cercare i brani. Per

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 129


esempio, è utile per localizzare brani per artista
specifico, titolo di album o commento.

La scheda Ricerca avanzata dà la possibilità di


accedere a maggiori opzioni. Per esempio, è possibile
restringere la ricerca ai file con un certo bit rate o di
una particolare durata.

Per avviare la ricerca, fare clic sul pulsante Cerca nella


finestra di dialogo. I brani trovati vengono aggiunti alla
cartella "Risultati ricerca" della Libreria.

Questa stessa funzione può essere ottenuta tramite il


comando Pool ¾ Cerca nel Pool del menu di scelta
rapida.

Cerca nel computer: si apre la finestra di dialogo


Ricerca musica nel computer. Scegliere la parte di
sistema in cui InstantAudio deve cercare i file musicali:
una cartella specifica, un singolo disco rigido o tutti i
dischi rigidi.

Se si desidera cercare in una cartella specifica,


digitarne il nome nella casella Inizia nella cartella
oppure usare il pulsante Sfoglia per accedere alla
finestra di dialogo Seleziona una directory.

Infine, inserire i tipi di file audio che si desidera cercare


e fare clic sul pulsante Avvia ricerca. InstantAudio
esegue la ricerca in base alle impostazione e aggiunge
alla Libreria qualsiasi file trovato.

Estrai dal disco: questo pulsante apre la finestra di


dialogo Importa da CD. Questa stessa funzione può
essere ottenuta tramite il comando Pool ¾ Importa da
CD audio del menu di scelta rapida. Vedere pagina 131
per maggiori dettagli.

130 InstantCD/DVD
Mostra Guida: questo pulsante apre la guida in linea
di InstantAudio.

Scrivi sul disco: questo pulsante apre la finestra di


dialogo Masterizza CD.

Il menu Pool

La maggior parte delle funzioni fornite dai pulsanti


della barra degli strumenti hanno un corrispondente nel
sottomenu Pool che si trova nel menu di scelta rapida,
accessibile facendo clic con il pulsante destro del
mouse in un punto qualsiasi della finestra di
InstantAudio. Il sottomenu Pool propone anche questi
comandi aggiuntivi:

Svuota pool: questo comando rimuove tutti i dati dal


database della Libreria. I file audio effettivamente
contenuti in essa non vengono rimossi.

Importazione di file da CD
Con InstantAudio è possibile importare file audio da
CD e salvarli nel formato MP3, Wave, Aiff oppure Ogg
Vorbis.

Per importare file audio da un CD:

1. Inserire il CD nel lettore CD-ROM.


2. Fare clic sul pulsante Estrai dal disco nella barra
degli strumenti della Libreria.
Viene aperta la finestra di dialogo Importa da CD.
3. Usare i menu di scelta rapida Drive e Velocità per
selezionare l'unità CD-ROM da cui si desidera
importare e la relativa velocità.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 131


4. Usare l'elenco a discesa Formato file per scegliere
quale formato, tra MP3, Wave, Aiff e Ogg Vorbis,
utilizzare per i file importati. In base al formato
selezionato, la sezione Opzioni formato della
finestra di dialogo mostra i parametri disponibili e
le opzioni di qualità per il file.
Selezionando "File Wave" o "File AIFF" come
formato di file, le impostazioni di qualità
disponibili saranno Freq. di campionamento,
Risoluzione campione e Canali. In generale, più alti
sono i valori, migliore è la qualità. "Qualità CD" è
equivalente a 44.100 kHz, stereo a 16-bit.
L'unica impostazione del "File Ogg Vorbis" viene
effettuata tramite un pulsante a scorrimento,
Qualità, in cui il valore della qualità è espresso in
percentuale.
5. Le impostazioni del "File MPEG Layer 3"
consentono di controllare i dettagli del processo di
codifica MP3. Con il metodo di codifica Bit rate
costante, una frequenza maggiore è equivalente ad
una maggiore qualità (sebbene la differenza non sia
necessariamente sempre percettibile). Con il
metodo Bit rate variabile, il codificatore combina
la frequenza con la complessità variabile del
materiale audio sorgente. Il risultato di questa
operazione potrebbe portare a una minore
dimensione del file per una qualità del suono
equivalente.
6. Per specificare la posizione in cui devono essere
archiviati i file importati, usare il pulsante Sfoglia
che si trova nell'area Cartella Destinazione.
7. Dall'elenco a discesa Nome del file è possibile
scegliere una cartella e un formato del nome di file
per le tracce importate. I formati sono costruiti
usando segnaposti per artista, album, titolo della

132 InstantCD/DVD
traccia, numero della traccia e anno, barre
rovesciate (\ ) per indicare le divisioni delle cartelle
e testo con punteggiatura varia come richiesto.
Per esempio, il formato "Artista\Album\Nr. Titolo"
significa che ci sarà una sottocartella nella cartella
di destinazione chiamata con il nome dell'artista,
contenente un'ulteriore sottocartella con il nome
dell'album, che a sua volta contiene i brani
importati, ognuno contenuto in un file il cui nome è
costruito dal numero di traccia e dal titolo.
Per creare le proprie preimpostazioni sull'elenco
Nome del file, fare clic sul pulsante accanto
all'elenco per aprire una finestra di dialogo
chiamata "Setup". Fare clic sul pulsante “…=”,
quindi definire la struttura desiderata facendo clic
sui pulsanti nell'area Aggiungi campi della finestra,
infine scegliere OK. Per eliminare una
preimpostazione, selezionarla dall'elenco
Preimpostazioni e premere il pulsante Rimuovi.
8. Usare le caselle di selezione nella colonna Importa
per deselezionare qualsiasi titolo che non si
desidera importare. È inoltre possibile modificare i
campi Titolo e Artista per ciascun brano, facendo
clic sul camp e digitando le nuove informazioni.
9. L'area che si trova al di sotto dell'elenco dei brani
consente di utilizzare un servizio online per
scaricare i nomi delle tracce e altre informazioni sul
CD corrente.
I dati scaricati vengono memorizzati localmente
nella cartella di InstantAudio. Successivamente, se
viene inserito lo stesso CD nell'unità CD-ROM, i
dati ottenuto in precedenza vengono letti dal disco
rigido. Questa operazione rende superflui altri
collegamenti a Internet per cercare nuovamente le

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 133


informazioni su quel CD, anche se è stata
selezionata l'opzione Cerca automaticamente nuovo
disco.
Fare clic su Trova titoli per connettersi al server e
ottenere le informazioni sul CD, e su Configura per
effettuare le relative impostazioni aggiuntive (come
la scelta di un server specifico o la ricerca nel
database dell'applicazione di riproduzione dei CD
di Windows).
10. Se si dispone di una connessione permanente a
Internet, ad esempio tramite modem via cavo,
potrebbe essere utile attivare l'opzione Cerca
automaticamente nuovo disco.
11. Fare clic sul pulsante Importa per importare i titoli
selezionati o su Importa tutti per importare tutti i
titoli, selezionati o meno.
Al momento dell'importazione dei file da un CD,
viene creata automaticamente una playlist con i
brani importati, che viene aggiunta alla cartella
Playlist nella Libreria.
È inoltre possibile riprodurre brani da dentro la finestra
di dialogo Importa da CD, selezionando uno o più brani
e premendo il pulsante Riproduci. Se sono selezionati
più titoli, questi verranno riprodotti dal primo in alto
all'ultimo in basso, nell'ordine in cui appaiono
sull'elenco. Durante la riproduzione, il pulsante
Riproduci si trasforma in quello di Arresto.
Per localizzare una certa posizione all'interno di un
titolo, è possibile usare il cursore di posizione nella
linea temporale che si trova al di sotto dell'elenco. Le
due manopole nella linea temporale consentono di
definire un certo lasso di tempo, se si desidera
importare solo una porzione del brano.

134 InstantCD/DVD
LA FINESTRA DI DIALOGO PREFERENZE
Per aprire la finestra di dialogo Opzioni, fare clic sul
pulsante nel pannello Lettore oppure scegliere
Opzioni nel menu di scelta rapida (pulsante destro del
mouse).
La finestra di dialogo è organizzata in pagine,
accessibili tramite il pannello di esplorazione di sinistra.

Per attivare le modifiche nella pagina corrente senza


chiudere la finestra di dialogo, fare clic sul pulsante
Applica. Per ripristinare le impostazioni predefinite per
la pagina corrente, fare clic sul pulsante Valori
predefiniti.

Gli argomenti successivi illustrano le impostazioni


delle preferenze nello stesso ordine di apparizione nel
pannello di esplorazione.

Opzioni: Formati dei file


Le tre pagine delle Opzioni sotto Formati dei file
consentono di impostare la qualità e le opzioni di
codifica predefinite per:
• Importazione di file audio da CD
• Esportazione di brani in altri formati
• Registrazione di file audio

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 135


I pulsanti di controllo presenti su queste pagine sono
simili ai pulsanti di controllo della qualità audio che si
trovano ovunque in InstantAudio, come quelli descritti
per la finestra di dialogo (vedere pagina 131).

Opzioni: Riproduzione
La pagina principale Riproduzione nella finestra di
dialogo Opzioni consente di impostare alcuni parametri
tecnici relativi alla riproduzione dei file audio.
L'elenco a discesa Periferica di Riproduzione consente
di selezionare la carta sonora che si desidera usare per
la riproduzione. I fader sotto Buffering di riproduzione
consentono di definire la dimensione e il numero dei
buffer di memoria usati per la riproduzione.
Selezionando l'opzione Analizza il volume delle tracce
in background si avvia la ricerca del livello medio di
tutti i file presenti nella Libreria e nel pannello Playlist,
per il loro valore effettivo di pressione sonora (RMS).
Questa operazione è utilizzata per uniformare i brani ad
un livello medio di riproduzione comune, nel momento
in cui viene usata la funzione di metanormalizzazione.
Se l'opzione Metanormalizza tracce durante la
riproduzione è selezionata, i brani riprodotti sono
uniformati a un livello medio comune.
Se l'opzione Segnala i drop-out è attiva, verrà
visualizzato un messaggio di errore ogni qualvolta
avviene un'interruzione durante la riproduzione,
rivelando quindi un problema nelle impostazioni audio.

Riproduzione: Crossfading
Questa pagina consente di selezionare varie opzioni di
crossfade e di impostarne i parametri corrispondenti:

136 InstantCD/DVD
Usa crossfade automatico: tutti i brani della playlist
vengono sottoposti automaticamente a crossfade, in
base ai parametri impostati in basso.
Riproduzione senza interruzione: si tratta di uno
speciale crossfade, in cui due brani si sovrappongono
solo di 0,01 sec.

Nota: attivando sia il crossfade automatico che la


riproduzione senza interruzione, solo il primo sarà
attivato.

Lunghezza crossfade: qui è possibile stabilire la


durata totale del crossfade.
[% del massimo] volume: impostando questo valore, è
possibile determinare un punto, degli ultimi 30 secondi
di un brano, raggiunto il quale l'effetto crossfade
termina. Per realizzare questa operazione, si istruisce il
programma a cercare un punto, degli ultimi 30 secondi
di audio, in cui il volume raggiunge un valore
percentuale del valore massimo impostato. Raggiunto
questo punto, l'effetto crossfade terminerà.
Anticipo: può essere usato per spostare l'avvio del
crossfade e terminarlo in posizione anticipata, es. se un
brano termina improvvisamente.
Tempo per precaricare la traccia successiva:
consente di definire il punto di inizio del brano
successivo, prima del crossfade. Questa funzione si
rivela particolarmente importante con l'uso degli effetti
VST.
Nella parte inferiore della pagina si trova un display
grafico del crossfade, così come è attualmente
configurato. La maniera migliore per comprendere il

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 137


display è di guardarlo attentamente mentre si
manipolano gli altri controlli. Ciò può essere utile
anche a imparare le loro funzioni più rapidamente.

Opzioni: Pool
Questa pagina delle Opzioni fornisce le opzioni relative
al Pool (Libreria).
Cartella del Pool: in questo campo viene inserito il
percorso del Pool.
Abilita salvataggio automatico: selezionando questa
opzione, il Pool viene salvato periodicamente durante
l'uso e non solo al termine della sessione.
Salva automaticamente ogni: consente di impostare
l'intervallo in minuti per la funzione di salvataggio
automatico.
Accorcia stringhe: questa opzione forza la rimozione
di tutti gli spazi vuoti presenti in tutte le voci di testo
del Pool.

Opzioni: Registrazione
Questa pagina delle Opzioni fornisce le opzioni relative
alla registrazione di file audio.
Periferica di Registrazione: seleziona il dispositivo da
utilizzare per l'acquisizione dei dati audio.
Cartella di registrazione, Nome del file: in questi
campi vengono impostati il percorso e il nome
predefiniti del file audio acquisito. All'inizio della
registrazione, viene offerta la possibilità di modificare
queste selezioni.

138 InstantCD/DVD
Opzioni: Interfaccia Utente
La pagina principale Interfaccia Utente nella finestra di
dialogo Opzioni propone le seguenti impostazioni:
Lingua: seleziona la lingua preferita per menu,
pulsanti e altri elementi dell'interfaccia di InstantAudio.
Le modifiche hanno effetto a partire dall'esecuzione
immediatamente successiva del programma.
Mostra suggerimenti: InstantAudio offre una breve
descrizione del comando per molti elementi del
programma, quando il puntatore del mouse si posa
momentaneamente su di essi. Se non si desidera
visualizzare queste descrizioni, selezionare questa
casella.
Cartella dei file temporanei: in questo campo è
possibile specificare la cartella dei file temporanei
creati da InstantAudio, digitandovi direttamente o
tramite il pulsante Sfoglia.
Interfaccia Utente: Tipi di file
Facendo doppio clic su un file di dati in Esplora risorse
di Windows, il Tipo di file determina in quale
applicazione il file in questione deve aprirsi.
Selezionare le caselle presenti su questa pagina per
specificare quali tipi di file debbano essere gestiti da
InstantAudio.
Interfaccia Utente: Controlli
L'unica opzione di questa pagina delle Opzioni
consente di scegliere in che modo i pulsanti di controllo
del dial di InstantAudio devono reagire al mouse.
Circolare: in questa modalità, il dial viene controllato
semplicemente tramite pressione. Questa operazione
imposta immediatamente l'angolo di dial per combinare
la linea tra il centro del dial e il punto in cui si è

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 139


premuto. È possibile modificare ulteriormente la
posizione continuando a mantenere premuto il pulsante
del mouse e trascinandolo allo stesso tempo. Questo è
un modo veloce per impostare un dial, ma potrebbe
rivelarsi un po' troppo sbrigativo per una buona
ottimizzazione.
Circolare/Relativo: è identica alla modalità Circolare,
eccetto il fatto che il dial non si porta alla posizione del
mouse quando quest'ultimo viene premuto, ma reagisce
solo durante la fase di trascinamento successiva,
mentre il mouse viene mosso secondo un percorso
circolare, intorno al centro del dial.
Lineare: questa modalità funzione come la
Circolare/Relativo, eccetto il fatto che è necessario
trascinare il mouse secondo una linea verticale invece
che circolarmente. Il valore del dial aumenta muovendo
il mouse verso l'alto, mentre diminuisce muovendolo
verso il basso.
Interfaccia Utente: Skin
Le skin sono stili diversi di interfacce utente che è
possibile applicare a InstantAudio per modificarne
l'aspetto. In generale, per tutte le skin sono disponibile
le stesse funzioni, anche se i pulsanti di controllo sullo
schermo potrebbero differire. Selezionare dall'elenco a
discesa la skin desiderata.
Opzioni: Visualizzazione
Questa pagina delle Opzioni propone le impostazioni
relative ai plug-in delle visualizzazioni.
• Modo di visualizzazione: selezionare una delle
risoluzioni schermo disponibili per la modalità a
schermo intero della finestra della visualizzazione. In
base alle caratteristiche del sistema, l'aumento
eccessivo della risoluzione potrebbe portare a una
frequenza di frame insoddisfacente.

140 InstantCD/DVD
• Velocità max. fotogrammi: imposta la massima
frequenza di frame per secondo utilizzabile dal plug-
in. Se questa frequenza risulta troppo alta,
l'esecuzione della visualizzazione potrebbe rallentare
gli altri programmi attivi.
• Mostra velocità fotogrammi: mostra la frequenza
di frame utilizzata nella finestra Visualizzazione.
• Mostra tempo riproduzione: questa opzione mostra
il tempo di riproduzione del brano corrente nella
finestra della visualizzazione, nella modalità a
schermo intero.
• Mostra info al cambio titolo: viene mostrato il
titolo del brano successivo nella finestra della
visualizzazione, nella modalità a schermo intero.
• Mostra info al cambio visualizzazione: con questa
opzione viene mostrato il nome della visualizzazione,
nella modalità a schermo intero, quando questa viene
cambiata (tramite un comando da tastiera).
• Sempre in primo piano: quando questa opzione è
attiva, la finestra della visualizzazione resta sempre
visibile, in primo piano rispetto ad altre finestre
aperte.
• Presentazione diapositive: i plug-in delle
visualizzazioni vengono richiamati a turno. Queste
vengono visualizzate in sequenza secondo un
intervallo specificato in secondi, nell'impostazione
Intervallo diapositiva. L'impostazione Modalità
Diapositiva consente di decidere se le
visualizzazioni devono scorrere in sequenza o in
maniera casuale.
• Mostra Plug-in: apre una finestra di dialogo in cui
vengono elencati i plug-in disponibili, insieme con le
loro proprietà.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 141


I MENU DI SCELTA RAPIDA

In tutto il programma InstantAudio, facendo clic sul


pulsante destro del mouse, è possibile richiamare
diversi "menu di scelta rapida". Questo dà all'utente un
rapido accesso a funzione necessarie in un ambito
particolare del programma.

Il menu di scelta rapida standard


Questo menu viene visualizzato facendo clic con il
pulsante destro del mouse in molte aree della finestra
principale di InstantAudio.
Apri percorso: se si è connessi a Internet, questa
funzione può essere usata per connettersi a una stazione
radio online: è sufficiente inserire l'indirizzo (URL).
Playlist: per le operazioni in questo menu, vedere il
paragrafo "Operazioni nella playlist" a pagina 113.
Pool: per le operazioni in questo menu, vedere il
paragrafo "Operazioni nella Libreria" a pagina 129.
Visualizza: viene aperto un sottomenu che consente di
mostrare e nascondere singoli pannelli nella finestra di
InstantAudio. L'unico pannello che non è possibile
nascondere è il Lettore. Un altro comando apre una
finestra di visualizzazione. È possibile usarlo più volte
per aprire più visualizzazioni contemporaneamente.
Vedere il paragrafo "Visualizzazioni" a pagina 102.
L'ultimo comando del sottomenu Visualizza è Mostra
Slot VST e ha lo stesso effetto del pulsante VST nel
pannello FX. Vedere il paragrafo "Gli spazi degli
effetti VST" a pagina 108.

142 InstantCD/DVD
Skin: viene aperto un sottomenu in cui è possibile
selezionare uno qualsiasi degli stili di interfaccia utente
disponibili (skin).

Comandi da tastiera: viene aperto la finestra di


dialogo Comandi da tastiera, che offre il potente, ma di
facile utilizzo, Editor di comandi da tastiera e di macro.

All'apertura della finestra di dialogo, è visibile solo la


porzione del comando da tastiera. Per localizzare il
comando per il quale si desidera creare una
combinazioni di tasti, sfogliare gli elenchi Categorie e
Comandi. Le combinazioni correnti per quel comando,
se presenti, vengono visualizzate nell'area Tasti. Se si
desidera aggiungere un nuovo comando, fare clic nella
casella Digitare il nuovo comando da tastiera, quindi
premere il tasto o la combinazioni di tasti che si
desidera usare, quindi fare clic sul pulsante Assegna.

Fare clic sul pulsante Mostra Macro per aprire una


parte della finestra di dialogo in cui è possibile creare
comandi macro, formati da un numero di azioni
successive (es. apri file, imposta volume, riproduci file,
ecc.), assegnare un nome descrittivo e, infine, un
comando da tastiera alla macro.

Opzioni: questa voce apre la finestra di dialogo


Opzioni. Vedere il paragrafo "Opzioni" a pagina 135.

Esci: chiude il programma.

Capitolo 12: La finestra di InstantAudio 143


Il menu di scelta rapida dei file della
Playlist

Questo menu di scelta rapida viene visualizzato


facendo clic con il pulsante destro del mouse nell'area
dell'elenco del pannello Playlist. Aggiunge tre comandi
al menu di scelta rapida standard:

Info sul file: questa opzione apre la finestra di dialogo


Info & Tag, che presenta informazioni modificabili sul
brano selezionato. Se, al momento di impartire questo
comando, nella playlist sono selezionati più brani, nella
finestra di dialogo Info & Tag verranno visualizzate
due frecce, avanti e indietro, per spostarsi dalle
informazioni di un brano al successivo.

Mostra nel Pool: il file audio corrispondente al brano


selezionato nella playlist viene selezionato e
visualizzato nel Pool (chiamato anche Libreria).

Mostra in Explorer: il file audio corrispondente al


brano selezionato nella playlist viene selezionato e
visualizzato in Esplora Risorse di Windows.

Il menu di scelta rapida della Libreria

Questo menu di scelta rapida aggiunge solo un altro


comando al menu di scelta rapida standard:

Seleziona Tutto: seleziona tutti gli elementi elencati


nel pannello di destra della Libreria.

144 InstantCD/DVD
145
Capitolo 13:
Benvenuti

InstantMusic è un potente strumento per la creazione


dei vostri brani musicali. Ecco alcune delle sue
funzionalità:

• Avrete a disposizione uno studio di registrazione con


un mixer in tempo reale, in grado di gestire fino a 16
tracce stereo. I campioni registrati vengono salvati
sul disco come file in formato WAV.

• Potrete mixare brani di durata massima fino a 80


minuti, usando il mouse per trascinare e rilasciare i
file.

• Potrete applicare effetti sonori in tempo reale, come


il riverbero e l'effetto delay (ritardo).

• Disporrete di una libreria con oltre 100 campioni di


alta qualità.

• Potrete leggere dal CD e scrivere direttamente sul


CD i dati audio. I dischi masterizzati possono essere
riprodotti con qualsiasi comune lettore CD.

Capitolo 13: Benvenuti 147


Capitolo 14:
L'Arrangiatore
Quando lanciate InstantMusic appare la schermata
dell'Arrangiatore che vi consente di svolgere la
maggior parte delle operazioni.

I progetti di InstantMusic sono chiamati arrangiamenti.


Ogni arrangiamento comprende, oltre ai campioni o
sample (ovvero i file audio in formato WAV) registrati
o importati, i parametri di mixaggio e gli effetti
applicati dall'utente, selezionabili all'interno dell'ampia
gamma di opzioni disponibili.

Capitolo 14: L'Arrangiatore 149


Le barre degli strumenti
Le funzioni di InstantMusic sono accessibili dai vari
menu, dalle barre delle icone e con la tecnica del Drag
and Drop. Le principali opzioni sono messe a
disposizione dalle quattro barre degli strumenti.
Dalla barra degli strumenti Principale si accede
velocemente ai comandi di uso più frequente:

Primo gruppo:
• Crea un nuovo progetto
• Apri un progetto esistente
• Salva il progetto attuale
Secondo gruppo:
• Registra su una periferica
• Registra su un file
Terzo gruppo:
• Modalità di modifica
• Resetta
• Rimuovi
• Seleziona tutto
• Forma d'onda
• Aggiorna
Quarto gruppo:
• Proprietà dell'arrangiamento
• Proprietà della traccia
• Editor delle etichette
Quinto gruppo:
• Mixer digitale

150 InstantCD/DVD
• Gestione campioni
• Proprietà audio
Sesto gruppo:
• Guida
La barra degli strumenti Campioni fornisce le
seguenti opzioni:

• Aggiungi campione
• Dividi campione
• Raggruppa campione
• Separa campione
• Duplica campione
• Elimina campione
• Azzera volume campione
• Ripeti campione
• Blocca campione
• Proprietà del campione
La barra degli strumenti Traccia fornisce le seguenti
opzioni:

• Imposta marcatore
• Elimina marcatore
• Trova marcatore
• Modifica marcatore
• Apri elenco delle tracce

Capitolo 14: L'Arrangiatore 151


La barra degli strumenti Riproduttore fornisce le
seguenti opzioni:

Primo gruppo:
• Riproduci
• Pausa
• Stop
• Ripeti
Secondo gruppo:
• Impostazioni di registrazione
• Inizia registrazione
• Interrompi registrazione

Le schede Tracce e Campioni


Le schede in basso a sinistra nella finestra consentono
di accedere al pannello delle Tracce e a Esplora
campioni.
Il pannello delle Tracce (cfr. pag. 152) presenta i
comandi per il panning e per regolare il volume master,
oltre alle intestazioni delle singole tracce del progetto.
La funzione Esplora campioni (cfr. pag. 154) vi
consente di importare i campioni (ossia i file WAV)
all'interno del progetto, usando le funzioni tipiche del
noto di sistema di visualizzazione dei file e delle
cartelle.

Le intestazioni delle tracce


Le intestazioni delle singole tracce appaiono nel
pannello delle Tracce a sinistra, nella finestra
dell'Arrangiatore. Nella parte superiore del pannello, al
di sopra delle intestazioni, sono visibili i comandi per

152 InstantCD/DVD
la regolazione del master pan e del volume master
dell'arrangiamento:

Seguono poi le intestazioni, una per ciascuna delle 16


tracce dell'arrangiamento. Ogni intestazione dispone
poi di comandi per il panning e la regolazione del
volume, simili a quelli del pannello master. Oltre a
questi comandi, sono visibili altri tre pulsanti
contraddistinti da tre diverse lettere iniziali:
• M: Azzera il volume della traccia; durante la
riproduzione la traccia sarà silente
indipendentemente dalle impostazioni del volume.
• W: Premendo questo pulsante viene visualizzato il
grafico dell'onda sonora relativa al campione.
• V: L'opzione consente di visualizzare la curva del
volume relativa al campione.

Fate clic sull'icona della traccia a sinistra


dell'intestazione, per aprire la finestra di dialogo che
permette di impostare queste e altre proprietà della
traccia.
Avvertenza: Non tutti i comandi sopra descritti sono
visibili se è stata selezionata una risoluzione bassa

Capitolo 14: L'Arrangiatore 153


dello schermo. È comunque possibile accedervi dalla
finestra di dialogo Proprietà della traccia (cfr. pag. 170).

Esplora campioni
Questo strumento costituisce il modo più
rapido per aggiungere campioni ad un
arrangiamento. Potete navigare fra i vostri
file come fareste con Gestione risorse /
Esplora risorse di Windows.
Esplora campioni visualizza i nomi di
tutti i file WAV nelle cartelle che aprite,
ignorando gli altri tipi di file. Non dovrete
fare altro che trascinare i file WAV da Esplora
campioni e rilasciarli nel punto desiderato del vostro
arrangiamento.

L'elenco delle tracce


Questa finestra riporta le informazioni relative alle
tracce del disco che potrete creare con il vostro
arrangiamento. Per aprire l'elenco, selezionate dal
menu Visualizza > Elenco tracce, oppure premete il
pulsante Apri elenco tracce dalla barra degli strumenti
Traccia.

Appaiono il nome e la durata della singola traccia, il


punto di inizio e di termine. Potete fare clic sul nome
per modificarlo. La funzione di generazione automatica
delle etichette riprenderà questo nuovo nome quando
realizzerete l'etichetta per il disco.

154 InstantCD/DVD
I pulsanti sotto all'arrangiatore consentono un rapido
accesso alla finestra con l'elenco delle tracce. La traccia
selezionata appare evidenziata nella lista.
Creazione del CD
Una volta completato l'arrangiamento potete riversare il
progetto musicale sul disco, attivando l'applicazione
InstantDisc.

COME UTILIZZARE GLI ARRANGIAMENTI


I progetti di InstantMusic, chiamati arrangiamenti,
sono costituiti da un massimo di 16 tracce, ognuna
delle quali può contenere un numero arbitrario di
campioni (ossia: file WAV).
Come caricare e salvare i progetti
Per caricare o salvare gli arrangiamenti sono disponibili
gli appositi comandi del menu oppure i pulsanti della
barra degli strumenti. Durante queste operazioni un
apposito indicatore segnala lo stato di avanzamento.
Riproduttore audio
Il lettore integrato di InstantMusic vi consente di
ascoltare gli arrangiamenti in qualsiasi momento, a
condizione di disporre di una scheda audio compatibile.
Il menu Riproduttore e la barra degli strumenti danno
accesso alle varie opzioni di riproduzione.

Capitolo 14: L'Arrangiatore 155


Sono disponibili le seguenti funzioni:

Riproduci: Con questo comando potete riprodurre


l'arrangiamento a partire dal punto in cui si trova il
marcatore di riproduzione (per impostare il marcatore
di riproduzione all'inizio dell'arrangiamento, occorre
fare clic due volte sul pulsante "Stop"). Numerose
funzioni restano disponibili durante la riproduzione,
mentre alcune sono disabilitate.

Pausa: Mette in pausa la riproduzione. Per riprenderla,


basta un clic.

Stop: Interrompe la riproduzione. Facendo di nuovo


clic sul pulsante, si resetta il marcatore di riproduzione
all'inizio dell'arrangiamento

Ripeti: Attivando questa funzione, il campione verrà


riprodotto in modo continuo finché non si preme di
nuovo il pulsante.

Mixer digitale multitraccia


Con il mixer digitale potrete azzerare il volume delle
tracce, modificare il volume e il bilanciamento in
tempo reale, mentre state riproducendo l'arrangiamento.

156 InstantCD/DVD
MARCATORI
I marcatori indicano dei punti specifici sulla timeline
dell'arrangiamento e sono rappresentati da una
“bandierina” colorata che spicca sulla barra nera
trasversale in alto nell'Arrangiatore:

Per impostare i marcatori basta fare clic con il pulsante


destro del mouse sulla barra nera (a sinistra), oppure su
un marcatore già inserito (a destra). Appaiono così i
seguenti menu di scelta rapida:

Sono disponibili questi marcatori:


Marcatore per la riproduzione: La linea verticale
verde dell'Arrangiatore rappresenta un indicatore di
posizione per la riproduzione. Fra le varie funzioni,
questo marcatore mostra la posizione corrente durante
la riproduzione o fusione dei dati.
Inizio: Questo indicatore marca l'inizio
dell'arrangiamento. In questo caso il marcatore è di
colore rosso con un triangolo a destra.

Capitolo 14: L'Arrangiatore 157


Fine: Questo indicatore contrassegna la fine
dell'arrangiamento. In questo caso il marcatore è di
colore rosso con un triangolo a sinistra.
Marcatori definiti dall'utente: Questi marcatori
personalizzati permettono di definire i limiti della
traccia del disco. L'area compresa fra i due marcatori
corrisponde sempre ad una traccia del disco.

Aggiunta del marcatore


Per inserire un marcatore personalizzato, fare clic sul
comando Dividi traccia del menu Arrangiamento
oppure premere con il pulsante destro del mouse sulla
barra nera sopra all'arrangiamento, per richiamare il
menu di scelta rapida.

Questa finestra di dialogo appare quando create un


marcatore. Nella finestra è possibile modificare l'inizio
o la fine, il nome e altre caratteristiche del marcatore.
Per i progetti complessi può essere utile inserire un
Commento nell'apposito campo.

158 InstantCD/DVD
Eliminazione del marcatore
I marcatori personalizzati possono essere rimossi
facendo clic con il pulsante destro del mouse sul
marcatore e selezionando l'opzione Elimina traccia...
dal menu popup.
Modifica dei marcatori
Per modificare un marcatore occorre fare clic con il
pulsante destro del mouse sulla bandierina nella barra
nera sopra all'arrangiamento e quindi selezionare
l'opzione Modifica traccia dal menu popup.
Potete inoltre cambiare il tipo di marcatore, scegliendo
una regione, nel qual caso verrà aggiunto un secondo
marcatore all'arrangiamento. Nella finestra si possono
cambiare il commento, l'inizio e la fine e anche lo stato
del marcatore: fisso oppure visibile.

USO DEI CAMPIONI


I campioni, ossia i file in formato WAV, costituiscono
gli elementi fondamentali dei vostri arrangiamenti.
Gestione dei campioni
Alla Gestione dei campioni si accede dalla barra
principale degli strumenti oppure dal menu Visualizza
dell'Arrangiatore. La finestra mostra tutti i campioni
utilizzati nell'attuale progetto.

Le informazioni riportate nell'elenco possono essere


più o meno dettagliate, a seconda delle opzioni che
avete selezionato nel menu Visualizza della Gestione
dei campioni.

Capitolo 14: L'Arrangiatore 159


Inserimento del campione
Esistono varie possibilità per inserire un campione
nell'attuale arrangiamento: selezionando il menu
Campione > Aggiungi, oppure facendo clic sul pulsante
Aggiungi campione della barra degli strumenti. In
alternativa potete richiamare il menu popup
dell'Arrangiatore premendo il pulsante destro del
mouse e selezionare Aggiungi > Campione, oppure
premere il pulsante di inserimento.
Nella successiva finestra, cercate e selezionate il
campione che desiderate aprire e inserire.
Dopo avere selezionato il campione, il puntatore del
mouse si trasforma in un piccolo rettangolo rosso che
potete spostare nel punto in cui desiderate inserire i dati
audio. Per rilasciare la selezione, premete il pulsante
sinistro del mouse.
Se invece del rettangolo rosso appare un segnale di
divieto, significa che il campione è troppo grande per
essere inserito in quello specifico punto
dell'arrangiamento. per l'arrangiamento completo
oppure per il punto in cui desiderate inserirlo.

Rimozione del campione


Esistono vari modi per rimuovere uno o più campioni
dall'arrangiamento: selezionando il menu Campione >
Elimina o facendo clic sul pulsante Elimina campione
della barra degli strumenti. Potete anche richiamare il
menu popup facendo clic con il pulsante destro del
mouse sul campione e selezionare il comando Elimina,
oppure premere il pulsante di cancellazione.
Prima di eseguire la rimozione definitiva, InstantMusic
richiede la conferma dell'operazione. Tuttavia il

160 InstantCD/DVD
campione viene eliminato dall'arrangiamento, ma non
dal disco rigido.

Spostamento e posizionamento dei


campioni
Nell'arrangiatore potete spostare i campioni con la
tecnica del "drag and drop". Ovviamente potrete
rilasciare i campioni (o gruppi di campioni) a
condizione che vi sia sufficiente spazio
nell'arrangiamento.
Per sapere se potete rilasciare il vostro campione,
dovete controllare la forma del puntatore del mouse: se
è un rettangolo rosso, significa che è possibile inserire
il campione; se appare un segnale di divieto, significa
che il campione è troppo grande per quella specifica
posizione.

Duplicazione del campione


Il comando Campione > Duplica vi permette di inserire
un duplicato del campione selezionato. Potete
posizionare il duplicato del campione
nell'arrangiamento con il consueto metodo (cfr. la
sezione “Inserimento del campione” a pag. 160). A
questo comando si accede sia dalla barra degli
strumenti Campioni che facendo clic sul campione con
il pulsante destro del mouse per richiamare il menu
popup.
Il comando Campione > Duplica vi permette di inserire
un duplicato del campione selezionato. Al comando si
accede dalla barra degli strumenti Campioni oppure
facendo clic sul campione con il pulsante destro del
mouse per richiamare il menu popup.

Capitolo 14: L'Arrangiatore 161


Ripetizione dei campioni
Questo comando consente la riproduzione continuata
del campione, oltre la sua durata effettiva. In questo
modo il campione può essere ripetuto per la durata
desiderata nell'Arrangiatore.
Una volta selezionato il campione, attivate il comando
Ripeti dal menu Campione oppure dal menu popup
relativo al campione; oppure premete il pulsante Ripeti
campione nella barra degli strumenti Campioni.

Divisione del campione


I campioni per i quali non è stata impostata la
riproduzione continuata possono essere divisi,
inserendo un indicatore di posizione di riproduzione
(cfr. “Marcatori” a pag. 157) in corrispondenza del
punto di divisione; quindi occorre scegliere l'opzione
Dividi dalla barra degli strumenti Campioni oppure
richiamare il menu popup relativo al campione. Appare
quindi la seguente finestra di dialogo:

Non è possibile dividere i campioni per i quali è stata


selezionata la riproduzione continuata.

162 InstantCD/DVD
Gruppi di campioni

Per creare un gruppo, basta tenere


premuto il tasto CTRL mentre si
selezionano i campioni con il pulsante
sinistro del mouse. Mantenendo
selezionati i campioni, premete il
comando Crea gruppo dal menu
Campione, oppure il pulsante della barra
degli strumenti Campioni; in alternativa
potete fare clic con il pulsante destro del
mouse sul campione per richiamare il
menu popup.

Come i singoli campioni, anche i gruppi di campioni


possono essere spostati e posizionati in un'area
completamente libera dell'Arrangiatore. Nessun
elemento del gruppo può sovrapporsi ad un altro
campione.

Separazione dei campioni

Per sciogliere il raggruppamento basta selezionare il


comando Separa gruppo dal menu Campione, oppure
dalla barra degli strumenti Campioni; in alternativa
potete fare clic con il pulsante destro del mouse sul
campione per richiamare il menu popup.

Capitolo 14: L'Arrangiatore 163


Dissolvenze incrociate, fade in, fade out
Una volta inserito il campione, in corrispondenza degli
angoli del campione appaiono dei rettangoli (maniglie):

Per inserire una dissolvenza in entrata (fade in), basta


trascinare verso destra il rettangolo superiore di sinistra:

Per creare una dissolvenza in uscita (fade out),


trascinate verso sinistra il rettangolo superiore destro:

Dissolvenza incrociata

Per inserire una dissolvenza incrociata fra i campioni,


spostate il cursore del mouse sulla parte inferiore del
campione, nel punto in cui l'effetto di dissolvenza deve
iniziare. Fate clic e tenete premuto il pulsante del
mouse mentre il cursore si trasforma.

164 InstantCD/DVD
Continuando a tenere premuto il pulsante, trascinate il
cursore del mouse sul successivo campione nel punto
in cui deve terminare l'effetto di dissolvenza e quindi
rilasciate il pulsante. Le maniglie rettangolari agli
angoli del campione non hanno alcuna funzione in
questo caso.

Modalità di modifica
La modalità di modifica vi permette di modificare il
profilo del volume di un campione in modo molto più
flessibile rispetto alle normali dissolvenze in entrata o
uscita.

Per attivare questa modalità, potete premere il pulsante


Modalità di modifica della barra degli strumenti
principale, oppure scegliere il comando Modalità
modifica dal menu Visualizza; in alternativa potete fare
clic con il pulsante destro del mouse sul campione e
richiamare il relativo menu popup.

Per modificare il volume del campione, basta fare


doppio clic sulla linea del volume. Ogni volta che fate

Capitolo 14: L'Arrangiatore 165


doppio clic, verrà aggiunto un nuovo punto di controllo
che potete trascinare nella posizione desiderata. In
questo modo potete variare subito il volume in alcune
porzioni del campione piuttosto che in altre, oppure
creare delle dissolvenze personalizzate con le
caratteristiche che preferite.

È necessario uscire dalla modalità di modifica, una


volta apportate le variazioni, per potere spostare i
campioni.
Per eliminare dal campione tutti i punti di controllo,
scegliete l'opzione Rimuovi dalla barra degli strumenti
principale, oppure richiamate il menu popup relativo al
campione.
Per riportare tutti i punti di controllo in posizione
neutra, scegliete Resetta dalla barra degli strumenti
principale, oppure richiamate il menu popup relativo al
campione.

REGISTRAZIONI AUDIO
Come registrare dati audio con InstantMusic:
1. Definite le impostazioni di registrazione, il nome
del file da assegnare al campione che si desidera
incidere. la modalità di esecuzione della
registrazione. I comandi Inizia registrazione e
Interrompi registrazione non sono disponibili
finché non avete ultimato le impostazioni.

166 InstantCD/DVD
2. Fare clic su Inizia registrazione nella barra degli
strumenti del Riproduttore.
3. Per terminare l'incisione, fate clic su Interrompi
registrazione.
4. Il cursore del mouse assume la forma di un piccolo
rettangolo rosso. Spostate il cursore nel punto in cui
desiderate inserire i dati audio appena registrati e
fate clic con il pulsante sinistro del mouse. Se
invece del rettangolo rosso appare un segnale di
divieto, significa che il nuovo campione è troppo
grande rispetto allo spazio disponibile
nell'arrangiamento.
Potete definire la lunghezza dell'arrangiamento
all'interno della finestra di dialogo delle proprietà
dell'arrangiamento.

Impostazioni di registrazione
Se desiderate registrare l'audio attraverso apparecchi
esterni, fate clic sul pulsante Impostazioni di
registrazione della barra degli strumenti del
Riproduttore per aprire la seguente finestra di dialogo:

Modifica...: Premendo questo pulsante potete


selezionare il formato audio che preferite. Si
raccomanda di selezionare la qualità CD (44.1 kHz, 16
bit, stereo).

Capitolo 14: L'Arrangiatore 167


Registra da/Interrompi a: Con questa opzione potete
impostare l'ora di inizio e di fine della registrazione.

Monitor: Attivando questa casella di controllo potrete


visualizzare i dati audio da registrare, all'interno
dell'analizzatore dello spettro e dell'oscilloscopio.
Adesso potete regolare il volume e il bilanciamento per
prevenire sovramodulazioni nella registrazione. La
visualizzazione grafica avviene in tempo reale.

Interfaccia: Per richiamare le sorgenti audio


disponibili dovete abilitare il controllo del mixer,
premendo il pulsante Mixer.

MODIFICA DELLE PROPRIETÀ E DELLE


IMPOSTAZIONI

Le finestre di dialogo consentono di controllare le


proprietà dell'arrangiamento, delle tracce e dei
campioni che il progetto contiene, oltre al sottosistema
audio di Windows.

168 InstantCD/DVD
Proprietà dell'arrangiamento

Per aprire questa finestra selezionate dal menu


Arrangiamento l'opzione Proprietà, oppure il menu
popup dell'arrangiamento (attivabile con il pulsante
destro del mouse). Oppure dalla barra degli strumenti
principale scegliete il pulsante Proprietà
dell'arrangiamento.

Molte delle impostazioni fornite in questa finestra


possono essere modificate per soddisfare le esigenze
del vostro progetto. Si sconsiglia di modificare la
capacità del buffer principale e quella del buffer di
precarico in modo causale, in quanto l'aumento della
capacità del buffer prima del caricamento può
accelerare le fusioni.

Capitolo 14: L'Arrangiatore 169


Proprietà della traccia

Fate clic sull'intestazione della traccia con il pulsante


destro del mouse e selezionate Proprietà per aprire
questa finestra di dialogo.

Diverse proprietà di questa finestra possono essere


impostate direttamente nella intestazione della traccia
(cfr. “Le intestazioni delle tracce” a pag. 152). Se lo
spazio sullo schermo dovesse essere insufficiente,
taluni controlli delle intestazioni potrebbero non essere
visibili.

Attivate l'opzione Assolo se desiderate ascoltare la


traccia da sola, senza bisogno di azzerare manualmente
il volume delle altre tracce dell'arrangiamento.

Con il pulsante Resetta potete ripristinare i valori


predefiniti per il panning e il volume.

170 InstantCD/DVD
Proprietà del campione

Fate clic sul campione con il pulsante destro del mouse


e selezionate Proprietà dal menu popup per aprire
questa finestra di dialogo. Nella finestra appaiono le
informazioni relative al nome, alle dimensioni e al
formato del campione. Potete effettuare le seguenti
impostazioni:
• Nome del campione
• Inizio del campione all'interno dell'arrangiamento
• Attivazione o disattivazione della visualizzazione
grafica della forma d'onda
• Attivazione o disattivazione del volume
• Attivazione o disattivazione del blocco (del
trascinamento e rilascio)
• Attivazione o disattivazione della riproduzione
continuata

Capitolo 14: L'Arrangiatore 171


A destra nella finestra appaiono i controlli che
consentono di regolare o ripristinare il volume e il
bilanciamento del campione.

Proprietà audio

Questa è la finestra di dialogo del sistema audio a cui


potete accedere anche dal Pannello di controllo di
Windows. Per aprire questa finestra, scegliete
Proprietà audio dal menu Visualizza; oppure dalla
barra degli strumenti principale selezionate il pulsante
Proprietà audio.

Se vi pare che l'audio non funzioni correttamente,


controllate le impostazioni di questa finestra.

172 InstantCD/DVD
Capitolo 15:
L'Editor dei campioni

InstantMusic include un potente editor WAV che mette


a disposizione vari effetti audio. Potete modificare i
suoni, salvarli in un nuovo file in formato WAV senza
uscire dall'editor. Tutti gli effetti funzionano in tempo
reale consentendovi di regolarli mentre è in corso la
riproduzione.

Per lanciare l'Editor dei campioni, fate clic con il


pulsante destro del mouse sul campione e richiamate
dal menu popup Modifica Campione. Potete modificare
sia i campioni normali, quelli raggruppati che i
campioni per cui avete selezionato la riproduzione
continuata. Dopo avere ritoccato un normale campione
o un campione con riproduzione continuata, potrete
inserirlo automaticamente nell'arrangiamento.

Capitolo 15: L'Editor dei campioni 173


Sia InstantMusic che InstantDisc utilizzano lo stesso
Editor dei campioni. Per maggiori informazioni sul suo
uso e per una descrizione dettagliata degli effetti in
tempo reale si rimanda alla relativa sezione di
InstantDisc di questa documentazione.

174 InstantCD/DVD
Capitolo 16:
Come riversare
l'arrangiamento

Con le opzioni del menu Registra > Periferica e


Registra > File (ed i rispettivi pulsanti della barra degli
strumenti) potrete riversare le tracce audio del vostro
arrangiamento su un disco registrabile oppure sul disco
rigido come file WAV.

Registra su una periferica

Questo comando opera in modo analogo alla funzione


di registrazione di InstantDisc. Per una descrizione
completa dell'operazione e delle relative impostazioni
si rimanda alla documentazione di InstantDisc.

Registra su un file

Con questo comando potete riversare il vostro


arrangiamento sotto forma di una serie di file WAV,
corrispondenti alle tracce del CD, che avete definito
con i marcatori personalizzati (cfr. pag. 157).

InstantMusic richiede di selezionare la cartella di


destinazione e quindi riversa l'arrangiamento in uno o
più file all'interno della cartella specificata.

Capitolo 16: Come riversare l'arrangiamento 175


177
Capitolo 17:
Panoramica

Con Pinnacle Expression potete utilizzare il computer


per masterizzare i vostri home video su DVD o
VideoCD. In questo modo potrete condividere i vostri
filmati video con amici, conoscenti o parenti che
dispongono di un lettore DVD. Con Pinnacle
Expression tutto ciò diventa un gioco da ragazzi,
semplice e veloce!

Nella prima fase, Pinnacle Expression


consente di digitalizzare i filmati sul disco
fisso o di trasferire il materiale video dalla videocamera
al disco fisso del computer. Ovviamente potrete anche
inserire filmati o immagini fisse precedentemente
salvati sul PC.

Prima di passare alla masterizzazione, potrete


vedere in anteprima il contenuto del disco che
sarà poi riprodotto da un lettore DVD.
Pinnacle Expression suddivide automaticamente il
video in capitoli e crea un menu con l'indice delle
scene del filmato. Con il telecomando virtuale
visualizzato sullo schermo potrete testare il disco,
oppure scegliere la voce della pagina di menu che
desiderate riprodurre in anteprima. Questa finestra del
programma offre anche l'accesso alle funzioni che
consentono di definire lo stile delle pagine del menu, di

Capitolo 17: Panoramica 179


personalizzare le pagine del menu, di disporre le
videosequenze o le immagini fisse nell'ordine preferito,
oppure anche di cancellare, combinare o dividere le
scene.
Nella terza fase potrete incidere i filmati o
le immagini fisse su un CD o DVD con un
apposito masterizzatore. Pinnacle
Expression vi consente di creare VideoCD, Super
VideoCD o DVD.

REQUISITI DI SISTEMA

Oltre al software Expression è necessario un sistema


che soddisfi i seguenti requisiti:
• Processore Pentium III o Athlon a 500 MHz o
superiore.
• Microsoft Windows 98 Seconda Edizione, Windows
Millennium, Windows 2000 oppure Windows XP.
• Scheda video compatibile DirectX.
• Scheda audio compatibile DirectX.
• 128 MB di RAM (raccomandati: 256 MB).
• 200 MB di spazio libero sul disco rigido per
installare il software.
• Il disco rigido installato sul sistema deve essere in
grado di leggere e scrivere stabilmente ad una
velocità di 4 MB al secondo. Tutti i drive SCSI e la
maggior parte dei drive UDMA supportano questa
funzione. Un filmato in formato DV occupa 3,6 MB
di spazio sul disco rigido per ogni secondo del video;
pertanto 4 minuti di video DV richiedono almeno
900 MB di spazio libero sul disco rigido.

180 InstantCD/DVD
• Masterizzatore CD-R/RW, DVD-R/RW o
DVD+R/RW.
• Altoparlanti.
• Mouse.

INSTALLAZIONE

Per installare il software, seguire la procedura di


seguito descritta:
1. Inserite il CD-ROM Expression nel driver CD-
ROM. Se la funzione autorun è attivata per il vostro
CD-ROM, il setup sarà automaticamente
inizializzato.
2. Se la funzione autorun non è attivata, navigate al
vostro driver CD-ROM e fate doppio clic su
Setup.exe.
3. Selezionate la vostra lingua.
4. Inserite il vostro numero di serie. Questo numero si
trova nel CD Expression o stampato sulla copertina.
5. Accettate i termini del contratto di licenza d'uso del
software Expression (fate clic su Sì). Se non
accettate o non capite i termini del contratto,
restituite subito il prodotto al vostro rivenditore.
6. Scegliete l'installazione Tipica (consigliata). Solo
gli utenti esperti dovrebbero scegliere
Personalizzata.
7. Fate clic su Avanti fino al completamento
dell'installazione.
8. Riavviate l'applicazione. In alcuni casi, potrebbe
esservi richiesto di riavviare il PC.

Capitolo 17: Panoramica 181


9. Ora potete registrare la vostra copia di Expression.
Potete procedere alla registrazione in modo rapido e
semplice utilizzando la connessione Internet. La
registrazione è importante per tre motivi:
• La registrazione consente a Pinnacle Systems di
informarvi sugli aggiornamenti gratuiti del
software Expression.
• La registrazione vi consente di approfittare delle
offerte speciali e delle promozioni di Pinnacle
Systems.
• La registrazione è necessaria per l'assistenza
tecnica.

Per ottenere gli aggiornamenti software


È possibile che aggiornamenti del software Expression
vengano rilasciati periodicamente per l'aggiunta di
nuove funzionalità o la risoluzione di problemi della
precedente versione. Per verificarne la disponibilità,
scegliere Aiuto > Aggiornamenti software. Verrà
attivata la connessione Internet per verificare la
disponibilità di eventuali nuove versioni del prodotto
nel sito Web della Pinnacle.

COLLEGAMENTO DELLA VIDEOCAMERA

Dopo avere terminato l'installazione dell'applicazione,


collegate il vostro apparecchio video DV al computer
tramite un cavo IEEE-1394 DV (dotato di connettore
da 4 a 6 pin). Se si utilizza un computer laptop, la
connessione avviene generalmente con un connettore
IEEE-1394 a 4 pin.

182 InstantCD/DVD
Procedere nel seguente modo per collegare la
videocamera/videoregistratore DV al PC:
1. Collegare il cavo IEEE-1394 al PC.
Collegare il connettore a 6 pin del cavo IEEE-1394
DV ad una delle prese IEEE-1394 sulla scheda DV.
2. Collegare il cavo IEEE-1394 all'apparecchio DV.
Collegare il connettore a 4 pin del cavo IEEE-1394
DV alla rispettiva presa DV IN/OUT oppure DV
OUT della videocamera/videoregistratore DV.
Assicurarsi che la videocamera sia accesa e in
modalità VTR.

AIUTO IN LINEA

L'aiuto in linea è a vostra completa disposizione, in


ogni momento e a portata di clic, mentre utilizzate il
software Expression.
Aiuto in linea standard: fare clic sul pulsante Aiuto
nella barra principale dei menu di Expression o
premere F1 per visualizzare la pagina Sommario degli
argomenti dell'aiuto in linea standard. Fare clic su Aiuto
> Argomenti aiuto per cercare un argomento o un
comando specifico.
Suggerimenti strumenti: per ottenere informazioni
sulle funzionalità di un pulsante o di un altro controllo
di Expression è sufficiente posizionare per alcuni
istanti il puntatore del mouse su di esso: verrà
visualizzata una finestra contenente alcuni
suggerimenti sulle funzionalità dello strumento.

Capitolo 17: Panoramica 183


ABBREVIAZIONI E CONVENZIONI

Nella presente guida sono state adottate le seguenti


definizioni, abbreviazioni e convenzioni per strutturare
la documentazione.

Terminologia adottata
Il termine Expression si riferisce sempre al software di
cattura video e di disc authoring della Pinnacle.
Il termine DV viene impiegato in relazione con
videocamere, videoregistratori e videonastri DV e
Digital8.
Il termine 1394 si riferisce a interfacce, connessioni e
cavi IEEE-1394 compatibili OHCI, FireWire, DV o
iLink.
Il termine analogico si riferisce a videocamere,
videoregistratori e nastri 8mm, Hi8, VHS, SVHS,
VHS-C o SVHS-C, oltre che a cavi e connettori
Composito/RCA e S-Video.
Il termine assets si riferisce ai componenti del progetto,
ovvero a file audio e video e a pagine di menu con il
relativo indice delle scene.
Il termine file video si riferisce a video/audio sorgente
proveniente da una periferica di cattura DV, oppure a
file audio/video analogici digitalizzati e salvati sul
disco rigido del PC.
Il termine MPEG si riferisce al tipo di file audio/video
compresso utilizzato per la masterizzazione su disco e
per l'importazione come asset. Il formato MPEG-1
viene utilizzato per i VideoCD, mentre il formato
MPEG-2 viene utilizzato sia per VideoCD sia per DVD.

184 InstantCD/DVD
Expression prevede l'importazione della maggior parte
dei flussi di programma MPEG: sono esclusi solamente
i flussi MPEG denominati di sistema, elementari e di
trasporto.
Il termine AVI file (Audio Video Interleave) si riferisce
a un tipo di file audio/video generalmente utilizzato in
formato compresso, benché disponibile anche in
formato non compresso. Il tipo di file catturato in
Expression da una videocamera DV è denominato file
AVI DV Tipo 2. Per riprodurre un file AVI sul
computer, è necessario che in Windows sia installato
un codec (compressore/decompressore) in grado di
gestire il metodo di compressione utilizzato in quel
formato di file. Per quanto Expression preveda
l'importazione della maggior parte dei file AVI,
potrebbero verificarsi problemi connessi a tipi di file
proprietari o non compressi, o per i quali non sia stato
installato il codec appropriato. In caso di incertezza
sulla compatibilità di un particolare file AVI, è
consigliabile eseguirlo in Windows Media Player prima
di importarlo in Expression.
Il termine scene si riferisce ai file video che
l'applicazione Expression ha rilevato tramite l'apposita
funzione di individuazione delle scene e che sono stati
inseriti nell'apposita lista. È anche possibile suddividere
manualmente un file video in più scene. Le scene
vengono anche denominate capitoli.
Il termine pagina di menu con indice delle scene
(ovvero semplicemente: la pagina di menu) si riferisce
sia allo sfondo grafico utilizzato con un massimo di 12
pulsanti interattivi che permettono di passare
rapidamente a scene (capitoli), diapositive e filmati sia
a layout, stili di testo e tipi di cornici che possono
essere utilizzati per la pagina del menu.

Capitolo 17: Panoramica 185


Il termine miniatura si riferisce all'immagine della
scena ridotta ad icona che compare come singolo
pulsante del menu.

Finestre di dialogo e nomi delle finestre


I nomi di pulsanti, finestre di dialogo, menu, ecc. sono
scritti in corsivo per facilitarne la ricerca nel testo.
Esempio: fare clic sull'opzione DVD nella finestra di
dialogo Configurazioni.

Selezione dei comandi dei menu


Il simbolo (>) indica la sequenza delle voci di menu,
disposte in ordine gerarchico. Ad esempio, la sequenza
dei comandi necessari per creare un nuovo file viene
rappresentata nel seguente modo:
Esempio: selezionare File > Nuovo progetto.

Convenzioni per la tastiera


I nomi dei tasti sono scritti nella forma abbreviata con
l'iniziale maiuscola. Il segno + sta ad indicare una
combinazione di tasti.
Esempio: premere Ctrl+A per selezionare tutte le scene
video all'interno della lista.
I tasti su cui non è scritto alcun nome sono
contraddistinti nel testo da una parentesi quadra.
Esempio: per interrompere la visualizzazione delle
diapositive, premere la [barra spaziatrice].

Uso del mouse


Salvo indicazioni specifiche, si prevede sempre l'uso
del pulsante sinistro del mouse.

186 InstantCD/DVD
Capitolo 18:
Acquisizione del
materiale video

Come menzionato in precedenza, la La creazione di un


CD o DVD prevede tre passaggi operativi: (1)
acquisizione del materiale video o fotografico, (2)
anteprima del progetto sullo schermo televisivo e
successiva modifica e (3) creazione del disco. Queste
tre fasi sono rappresentate dai tre pulsanti
nell'interfaccia utente di Expression disposti sotto alla
barra dei menu, secondo la sequenza cronologica dei
passaggi operativi.

L'acquisizione del materiale video o fotografico


consiste nel trasferire il file video dalla videocamera
digitale o da un'altra sorgente al disco rigido del PC.

Capitolo 18: Acquisizione del materiale video 187


Durante la digitalizzazione del materiale video o
fotografico appare la seguente schermata:

Tasti per la navigazione


I tasti per la navigazione consentono di riprodurre il
videonastro o di localizzare il punto da cui si desidera
iniziare la cattura. Un apposito contatore indica la
posizione attuale del nastro, mentre i pulsanti di
controllo visualizzano la modalità operativa della
videocamera o del videoregistratore.

188 InstantCD/DVD
Opzioni per il materiale sorgente
I tre pulsanti a destra nell'interfaccia utente di
Expression consentono di acquisire il materiale video
da un apparecchio DV attraverso una connessione 1394
(FireWire) e di importare immagini digitali o video in
formato AVI o MPEG.
Elenco dei file catturati e importati: la finestra File
catturati e importati di Expression visualizza l'elenco di
tutti i componenti di un progetto acquisiti e importati,
indicando il nome ed il tipo di ciascun file con la
rispettiva estensione (si veda quanto discusso a pagina
192).
Cattura di video da una videocamera
Generalmente si inizia un progetto acquisendo i
videoclip già registrati dalla videocamera. Expression
supporta l'acquisizione da videocamere e
videoregistratori digitali attraverso l'apposita
interfaccia 1394 (Firewire). A tale scopo occorre
collegare l'apparecchio DV (ossia la videocamera o il
videoregistratore) al computer, come descritto nel
capitolo 1 in questa sezione. In questo modo è possibile
digitalizzare l'intero videonastro, oppure iniziare e
interrompere la cattura in un punto qualsiasi del nastro,
utilizzando gli appositi tasti di navigazione.
Facendo clic sul pulsante per la cattura video
viene attivata la finestra di dialogo per la cattura
video da videocamera DV (si veda quanto discusso più
avanti).
Importazione di file
Expression consente inoltre di importare
i file video già memorizzati sul disco
rigido del PC. Se si desidera importare un file AVI o
MPEG, basta fare clic sull'apposito pulsante Importa il
video da un file AVI o MPG e selezionare il file video.

Capitolo 18: Acquisizione del materiale video 189


Allo stesso modo è possibile importare immagini fisse
nel progetto Expression, premendo il corrispondente
pulsante Importa una fotografia digitale.
In alternativa è possibile trascinare i file video e le
immagini digitali da Esplora risorse di Windows
direttamente nella finestra File catturati e importati (si
veda quanto discusso a pagina 192).
Tutte le immagini fisse e digitali importate nella
finestra File catturati e importati verranno raggruppate
in un'unica visualizzazione diapositive. Se si desidera
disporre di più visualizzazioni diapositive nel progetto,
sarà sufficiente suddividere l'unica importata in più
visualizzazioni diapositive all'interno della finestra di
dialogo Modifica video (si veda quanto discusso a
pagina 220).
La finestra di dialogo Cattura video da
videocamera DV
Facendo clic sul pulsante Cattura video da
videocamera DV si attiva la finestra di dialogo
seguente che consente di avviare il processo di cattura:

190 InstantCD/DVD
La finestra di anteprima visibile sopra ai tasti per la
navigazione riproduce il materiale video in ingresso. Il
programma calcola e visualizza la durata massima della
cattura in funzione del drive all'interno del quale verrà
salvata la cattura. Digitare il nome della cattura; per
dare inizio alla cattura premere il pulsante Avvia
cattura.
A questo punto sullo schermo appare una pagina di
menu dotata di un indice delle scene con le rispettive
miniature che rappresentano le varie scene; le
miniature vengono create a partire dai fotogrammi
iniziali delle singole scene video che sono state rilevate
da Expression con la funzione di individuazione delle
scene. Ogni nuova miniatura diventa un punto capitolo
del progetto in corso. Non appena la prima pagina del
menu è riempita di miniature, la pagina scorre a destra
lasciando lo spazio ad una nuova pagina di menu. Il
processo continua finché l'utente non termina la cattura
premendo il pulsante Interrompi cattura.

Capitolo 18: Acquisizione del materiale video 191


La finestra dei File catturati e importati
La finestra riporta un elenco con i nomi dei file e
la rispettiva estensione. I file vengono aggiunti
alla lista durante la cattura e l'importazione dei file
all'interno del progetto. Le immagini digitali e le altre
immagini fisse vengono raggruppate automaticamente
in una visualizzazione diapositive. Il pulsante del menu
relativo ai componenti del progetto in alto a destra
della finestra fornisce accesso ad ulteriori funzioni che
consentono di gestire in modo ottimale i vari
componenti del progetto.

Come cancellare e rinominare i singoli


componenti del progetto (Assets)

Per cancellare o rinominare un


componente del progetto, occorre
selezionare il rispettivo file
dall'elenco; fare clic sul pulsante in alto a destra nella
finestra File catturati e importati; quindi dal menu di
scelta rapida scegliere l'opzione desiderata. Questa
funzionalità non si applica alle immagini digitali e alle
altre immagini fisse, che possono invece essere
cancellate dalla finestra di modifica (si veda in
proposito la sezione "Strumenti per la modifica del
video" a pagina 225).

192 InstantCD/DVD
Opzioni rilevamento scena (individuazione delle
scene)

Selezionando la voce di menu Opzioni rilevamento


scena appare la finestra di dialogo Opzioni che
consente di scegliere le modalità per l'individuazione
delle scene (si veda quanto discusso più avanti).

Importazione di componenti del progetto


direttamente da Esplora risorse di Windows

Un altro modo per importare file consiste nel


selezionare i file desiderati all'interno di Esplora risorse
di Windows e trascinarli direttamente nella finestra dei
file catturati e importati. In questo modo è possibile, ad
esempio, creare rapidamente una presentazione,
trascinando l'intera cartella contenente le diapositive da
Esplora risorse all'interno della finestra dei file catturati
e importati.

La finestra di dialogo Opzioni rilevamento


scena
Dalla finestra File catturati e importati, selezionare la
voce del menu di scelta rapida Opzioni rilevamento
scena e quindi attivare la finestra di dialogo Opzioni.

Capitolo 18: Acquisizione del materiale video 193


L'individuazione automatica delle scene costituisce una
funzionalità fondamentale dell'applicazione Expression
che consente di risparmiare il tempo e la fatica
normalmente necessari per marcare l'inizio e la fine
delle scene. Quando Expression cattura il video sul
disco rigido del PC, si attiva automaticamente la
funzione di individuazione delle scene che rileva le
naturali interruzioni presenti nel filmato.

La finestra Opzioni mette a disposizione le seguenti tre


impostazioni:

• Rilevamento per Indicatore di tempo (solo DV):


questa opzione è disponibile solo per i filmati in
formato DV, in quanto il rilevamento delle scene
funziona in base alle interruzioni e discontinuità
temporali incise sul videonastro.

• Rilevamento per contenuto: questa opzione


funziona con qualsiasi tipo di materiale video. Le
scene vengono rilevate in base alle variazioni della
luminosità. Si raccomanda di usare questa
impostazione quando si acquisiscono videonastri DV
copiati, nastri analogici registrati con videocamere
Digital8 oppure file video importati.

• Senza rilevamento scena: questa opzione disattiva


il rilevamento automatico delle scene. L'utente ha
comunque sempre la possibilità di suddividere
manualmente i videoclip in singole scene.

194 InstantCD/DVD
Capitolo 19:
Anteprima del progetto

Facendo clic sull'icona della televisione sulla


barra principale dei menu di Expression
appare la finestra del programma che
consente l'anteprima e la modifica del progetto. Con
questa finestra è possibile controllare l'aspetto finale
che avrà il progetto una volta riprodotto con il lettore
DVD e visualizzato su un vero schermo televisivo. Il
telecomando virtuale del lettore DVD, visibile nella
parte destra della finestra del programma, simula
l'interattività integrata nel progetto.

Oltre all'anteprima del disco, la finestra del programma


fornisce accesso alle opzioni per la creazione di pagine
di menu personalizzate, per il taglio e il montaggio
delle scene, per la creazione di presentazioni e per la
selezione del formato di output del supporto su cui
incidere progetto definitivo (ad esempio: CD-R o
DVD-R). Un approfondimento di questo argomento
sarà fornito nei successivi capitoli della guida.

La finestra del programma per l'anteprima e la modifica


del progetto è suddivisa in varie aree funzionali: lo
strumento per la selezione degli stili dei menu, lo
schermo TV, il telecomando, il pulsante Modifica i
video e le visualizzazioni diapositive, il pulsante per la
selezione del formato di output e del tipo di supporto
(che attiva la finestra Opzioni) e il discometro. In
questo capitolo vengono illustrati Gli argomenti che

Capitolo 19: Anteprima del progetto 195


seguono riguardano lo schermo TV, il telecomando, la
finestra di dialogo Opzioni per il formato di output e i
supporti e il discometro.

Lo schermo TV
Lo schermo televisivo integrato in Expression
visualizza l'anteprima del progetto che potrete vedere
successivamente su un vero schermo televisivo, una
volta che il disco masterizzato verrà riprodotto con un
lettore VideoCD o DVD. Lo schermo mostra sia le
pagine del menu che i filmati e le immagini fisse
inseriti nel progetto.

Per vedere riprodotte le scene nello schermo televisivo


integrato, basta fare clic con il mouse su una delle
miniature contenute in una pagina del menu. Agendo
sui tasti di navigazione del telecomando virtuale è
possibile tornare alle singole pagine del menu. Per
passare da una pagina del menu ad un'altra è possibile
fare clic con il mouse.

196 InstantCD/DVD
Il telecomando

Con il telecomando virtuale è possibile spostarsi fra le


pagine dei menu e riprodurre le scene nell'ordine
preferito.
Nota: le funzionalità del telecomando dedicate a VCD
e S-VCD differiscono da quelle per DVD. Per tornare a
un menu con un DVD, è possibile utilizzare il tasto per
il menu o il tasto per i titoli, mentre per VCD e S-VCD
si utilizza il tasto di ritorno al menu. Nel caso di titoli
di DVD, è possibile navigare direttamente all'interno di
una pagina di menu e scegliere uno dei pulsanti
visualizzati. Nel caso, invece, di titoli di VCD e
S-VCD, è necessario utilizzare il tastierino numerico
del telecomando virtuale per scegliere il pulsante
corrispondente del menu.

Tastierino numerico

Quando è visualizzata la pagina del menu, per accedere


direttamente ad una scena è sufficiente digitare sul
tastierino numerico il numero corrispondente alla scena.

Capitolo 19: Anteprima del progetto 197


Tasti per la navigazione

Questi pulsanti consentono di spostarsi verso l'alto, il


basso, a sinistra o a destra all'interno di una pagina di
menu DVD (non sono utilizzabili per i titoli di VCD e
S-VCD). Una volta selezionata la scena desiderata, è
possibile riprodurla facendo clic sul pulsante centrale di
forma circolare.

Con i due tasti e è possibile spostarsi sulla


scena o pagina di menu precedente o successiva.

Ritorno al menu

Premendo il tasto è possibile tornare all'ultima


pagina del menu visualizzata su un VCD o un S-VCD.
Premere, invece, il tasto per tornare alla pagina di
menu di un DVD.

Il discometro

Il discometro indica la capacità di registrazione


attualmente disponibile sul disco di output. Il valore
indicato dipende dal formato di output selezionato nella
finestra di dialogo Configurazioni (si veda quanto
discusso più avanti) e dallo spazio rimanente stimato
disponibile sul disco.

198 InstantCD/DVD
La finestra di dialogo Configurazioni per il
formato di output ed i media (supporti)
Facendo clic sul pulsante per la selezione delle opzioni
di output e dei supporti si attiva la finestra di
dialogo Configurazioni:

Formato di output
Scegliere il tipo di formato di output desiderato per il
progetto.
VCD (VideoCD): si tratta di un formato video molto
diffuso, soprattutto in Cina e in altri paesi. Scegliendo
questo formato, è possibile incidere fino a 70 minuti di
filmato in qualità VHS; il formato è supportato da
numerosi lettori DVD. Si consiglia di consultare sul
sito Web della Pinnacle e sul sito VCDhelp.com
l'elenco dei lettori DVD compatibili con questo formato
video.
S-VCD (Super-VideoCD): il Super-VideoCD
costituisce una versione potenziata del formato VCD.
Scegliendo questo formato è possibile incidere fino a
39 minuti di filmato in qualità simile al DVD; il

Capitolo 19: Anteprima del progetto 199


formato è supportato da diversi lettori DVD. Si
consiglia di consultare sul sito Web della Pinnacle e sul
sito VCDhelp.com l'elenco dei lettori DVD compatibili
con questo formato video.
DVD (Digital Versatile Disc): si tratta del formato che
garantisce la qualità video ottimale. Expression
consente di incidere fino a 90 minuti di video e audio di
alta qualità, elevabili fino a 232 minuti per video e
audio di qualità media, su un supporto DVD-R/RW o
DVD+R/RW. Si consiglia di consultare sul sito Web
della Pinnacle l'elenco dei masterizzatori DVD
compatibili.

Media
Scegliere il tipo di supporto preferito, in base al
formato di output selezionato.
CD-R (e CD-RW): utilizzare questo tipo di supporto
per i filmati VCD e S-VCD. Se si utilizza un supporto
CD-RW, Expression richiederà se si desidera
cancellare il disco.
DVD-R/RW o DVD+R/RW: Expression supporta sia i
supporti DVD-R e DVD+R (che consentono una sola
masterizzazione), che i dischi DVD-RW e DVD+RW
(che consentono la riscrittura). I tipi fondamentali di
masterizzatori DVD sono cinque: DVD-R cosiddetti di
authoring (più costosi e adatti a un uso professionale) e
DVD-R/RW, DVD+RW, DVD+R/RW e DVD-RAM
per uso generale. In Expression non è attualmente
supportato il formato DVD-RAM, che non può essere
riprodotto sui lettori DVD standard. Tuttavia, in
previsione di una progressiva diffusione di questo
formato sui lettori di nuova produzione, si consiglia di
consultare il sito web della Pinnacle per eventuali
aggiornamenti.

200 InstantCD/DVD
Pulsante Controlla media
Inserire il disco vergine o il supporto riscrivibile
nell'apposito drive. Expression verificherà se il disco
può essere utilizzato.
Standard TV
I dischi realizzati in Expression potranno funzionare
correttamente solo con uno degli standard televisivi,
ossia NTSC o PAL. In caso di scelta, selezionare il
formato corrispondente allo standard utilizzato dagli
spettatori.
Qualità video / Utilizzo disco
Le tre opzioni disponibili corrispondono a impostazioni
predefinite per regolano la qualità del video da incidere
sul disco DVD o S-VCD. Non sono disponibili opzioni
per i dischi VCD dal momento che lo standard di questi
supporti impone un'unica impostazione di qualità video.
Poiché una maggiore qualità video richiede un numero
più elevato di informazioni per secondo di riproduzione,
è necessario realizzare un compromesso tra la qualità
del video e la quantità di dati che potrà essere
memorizzata sul disco. Pertanto, se filmati di ridotte
dimensioni possono agevolmente essere incisi ai livelli
di qualità massima, quelli di dimensioni maggiori
richiederanno una progressiva riduzione del livello di
qualità.
La qualità è espressa in termini di bit-rate e misurata in
kilobit al secondo. Più elevato è il bit-rate, maggiore
sarà la qualità del video prodotto. Il livello più elevato
di qualità dell'immagine riproducibile nel lettore DVD
corrisponde all'impostazione di 8000 kilobit al secondo.
L'impostazione di qualità più bassa, corrispondente a
2000 kilobit al secondo, equivale approssimativamente

Capitolo 19: Anteprima del progetto 201


alla qualità VHS, ossia la qualità di riproduzione di un
normale videoregistratore.
Automatico: è l'impostazione predefinita, consigliata
per la maggior parte degli utenti. Configura la
maggiore qualità ottenibile in base alla quantità di
contenuto video e il numero di immagini fisse incluse
nel progetto.
Se, ad esempio, nel progetto di DVD sono contenuti 68
minuti di video, Expression utilizzerà l'intera capacità
del DVD codificando il filmato finale al più elevato bit-
rate possibile: in questo caso, a 6000 kilobit al secondo.
Un progetto di maggiori dimensioni contenente quasi 2
ore di video verrebbe masterizzato a un bit-rate di 3000
kbps.
Migliore qualità video: questa impostazione impone
al progetto il bit-rate più elevato possibile, producendo
la migliore qualità possibile. Occorre ricordare che in
questa modalità non si potranno ottenere più di 52
minuti di video su DVD e 31 minuti su S-VCD.
Buona qualità video: questa impostazione consente di
ottenere fino a 114 minuti di video su un DVD e a 39
minuti su un S-VCD, conservando livelli di qualità
discreta.
Configurazioni personalizzate
L'utilizzo di queste configurazioni è consigliato solo
per utenti esperti.

202 InstantCD/DVD
Bit-rate: nell'elenco a discesa sono visualizzate varie
impostazioni di bit-rate, comprese tra 3000 e 8000 kbps
per i DVD e tra 2000 e 2500 kbps per gli S-VCD.
Maggiore è il bit-rate selezionato dall'elenco, minore
sarà il numero indicato alla voce "minuti su un disco" e
viceversa.

In alternativa, è anche possibile digitare il valore di bit-


rate desiderato, ad esempio 6553 kbps. Il valore
minimo che può essere impostato in Expression è di
2000 kbps.

Dopo avere chiuso la finestra Configurazioni, le


informazioni visualizzate nel discometro verranno
aggiornate in base alle selezioni effettuate. Nel caso di
immissione di impostazioni personalizzate, verificare il
discometro per accertarsi che non siano stati superati i
limiti di capacità del disco.

Modalità "Bozza": questa impostazione consente di


accelerare la codifica del progetto. Quando questa
casella di controllo è selezionata, la velocità di codifica
di Expression sarà tre volte più alta, ma la qualità del
video sarà conseguentemente minore.

Audio MPEG: questa impostazione è disponibile solo


per il formato di output DVD. Poiché, per quanto
sempre più diffuso, vi sono ancora alcuni lettori DVD
che non supportano il formato audio MPEG, si
consiglia di selezionare questa casella di controllo solo
in caso si desideri aumentare la quantità di video da
includere nel disco e il lettore DVD di destinazione
supporti questo formato. Il numero indicato alla voce
"minuti su un disco" aumenterà, quando questa opzione
è selezionata.

Capitolo 19: Anteprima del progetto 203


Capitolo 20:
Schermo TV e
telecomando
Con questa finestra è possibile controllare
l'aspetto finale che avrà il progetto una volta
riprodotto con il lettore DVD e visualizzato
su un vero schermo televisivo. Il telecomando virtuale
del lettore DVD, visibile nella parte destra della
finestra del programma, simula l'interattività integrata
nel progetto.

Schermo TV
Lo schermo televisivo virtuale che appare nella finestra
del programma Expression simula il televisore del
vostro salotto. Oltre a mostrare le videosequenze e le
immagini fisse del progetto, questo schermo visualizza
le pagine dei menu con il rispettivo indice delle scene.
Per navigare nello schermo TV è possibile utilizzare il
mouse oppure il telecomando virtuale.

Capitolo 20: Schermo TV e telecomando 205


Navigazione con il mouse
Se il progetto visualizzato contiene più pagine del
menu, in basso nello schermo apparirà una freccia
sinistra ed una freccia destra per indicare la pagina
precedente o successiva del menu. Per scorrere le
pagine del menu basta posizionare il cursore del mouse
sulla freccia desiderata e fare clic.

Fare clic su una miniatura: la scena o immagine fissa


scelta viene attivata e riprodotta sullo schermo a
grandezza intera.
Spostando il cursore del mouse sul titolo di una scena e
facendo clic, appare un campo per l'immissione di testo.
Per modificare o creare un nuovo titolo occorre
immettere il testo e quindi premere il tasto [Invio] per
rendere effettiva la modifica.

Navigazione con il telecomando virtuale


Il telecomando virtuale di Expression mette a
disposizione tutte le funzioni necessarie per navigare
comodamente all'interno di VideoCD, Super VideoCD
e DVD.

206 InstantCD/DVD
Tastierino numerico

Il tastierino numerico a 10 cifre fornisce accesso diretto


a qualsiasi scena del filmato. Per andare su una pagina
del menu, premere uno dei due pulsanti che consente il
ritorno al menu, ossia per i DVD o per
VideoCD e Super VideoCD. A questo punto, digitare il
numero della scena a cui si desidera accedere per
riprodurre immediatamente la sequenza.

Pulsanti per la navigazione DVD


I sette pulsanti qui raffigurati
consentono l'accesso alle scene
desiderate, all'interno della pagina
del menu. I pulsanti di colore blu
disposti in modo simmetrico
permettono di spostarsi verso l'alto,
il basso, a sinistra e a destra. Il
pulsante blu centrale di forma circolare attiva la
riproduzione della scena selezionata. I due pulsanti
rimanenti hanno una duplice funzione:

Capitolo 20: Schermo TV e telecomando 207


• Durante la riproduzione o pausa di riproduzione di
una scena, il pulsante attiva la riproduzione
della scena precedente, mentre il pulsante attiva
la riproduzione della scena successiva.
• Se è visualizzata una pagina di menu, il pulsante
attiva la visualizzazione della pagina precedente del
menu, mentre il pulsante attiva la visualizzazione
della pagina successiva del menu.
Nota: se non è possibile navigare fra le pagine del
menu DVD azionando i pulsanti blu, occorre fare clic
sul pulsante per la selezione del formato di output e dei
supporti (si veda quanto discusso nel capitolo 3) e
verificare di avere selezionato DVD come formato di
output. Per accedere ai capitoli dei dischi VCD e S-
VCD è necessario utilizzare il tastierino numerico.

Tasti per la riproduzione del filmato

Questi tasti, visibili nella parte inferiore del


telecomando, consentono di spostarsi solo all'interno
del filmato, ma non di navigare all'interno delle scene o
nelle pagine dei menu.

208 InstantCD/DVD
Capitolo 21:
Creazione di pagine di
menu personalizzate

Facendo clic sull'icona della televisione si


attiva la funzionalità per la creazione di
pagine di menu personalizzate. Expression consente di
scegliere fra stili predefiniti per le pagine di menu
dotate degli indici delle scene, o di creare pagine di
menu personalizzate. Prima di procedere alla
descrizione delle due modalità, di seguito viene
illustrata una panoramica degli elementi costitutivi
delle pagine di menu di Expression.

GLI ELEMENTI DI UNA PAGINA DEL MENU

Le pagine di menu create all'interno di Expression,


contenenti l'indice delle scene, sono costituite da
quattro elementi grafici ed un elemento audio. Gli
elementi grafici sono: Layout, Sfondo, Stile del testo e
Cornici. L'elemento audio è un file in formato WAV o
MP3 che può essere inserito in qualsiasi pagina del
menu.

Capitolo 21: Creazione di pagine di menu personalizzate 209


Per creare una pagina di menu personalizzata basta
accedere ai singoli elementi per modificarli secondo le
proprie esigenze: tale processo è illustrato più avanti in
questo stesso capitolo (si veda pagina 214).

Layout
Questo elemento della pagina del menu costituisce il
modello che definisce la disposizione delle cornici, del
titolo principale e del titolo della scena sulla pagina. I
layout predefiniti di Expression differiscono per
numero e posizione delle cornici e possono contenere o
meno i titoli principali o i titoli delle scene.

Di seguito sono riportati due modelli esemplificativi di


layout con le rispettive pagine di menu, comprensive di
sfondo, testo e cornice. Si noti che le nove scene
visualizzate nella pagina del menu non presentano
alcun titolo principale e che i titoli delle scene si
limitano a numeri di ordine crescente.

210 InstantCD/DVD
Il layout indica la posizione esatta delle cornici, del
titolo principale e dei titoli (o numeri delle scene)
all'interno della pagina del menu. I modelli di layout
possono essere scelti all'interno della finestra di dialogo
Crea menù personalizzato (si veda a questo proposito
pagina 214).

Sfondo
Questo elemento personalizzabile della pagina del
menu può essere costituito da un'immagine che
specifica lo sfondo grafico di un normale menu o da un
file di formato MPEG o AVI che specifica lo sfondo di
un più sofisticato menu in movimento. Expression non
solo fornisce una serie di sfondi attraenti predefiniti,
ma consente anche l'importazione di immagini di
sfondo personalizzate in formato BMP, JPG, PCD,
PCT, TGA, TIF o WMF.
La proporzione per gli sfondi di Expression è di 4:3. Se
si importa un'immagine con una proporzione differente,
Expression la scala per adattarla alla cornice e riempie

Capitolo 21: Creazione di pagine di menu personalizzate 211


l'eventuale superficie rimanente con il colore del pixel
superiore sinistro dell'immagine importata.
Per selezionare o importare gli sfondi occorre attivare
la finestra di dialogo Crea menù personalizzato.

Stile del testo


Expression mette a disposizione una serie di stili di
testo con diversi tipi di font e colori applicabili alle
pagine del menu. Gli stili di testo sono disponibili nella
finestra di dialogo Crea menù personalizzato.

Cornici (Frame)
Una cornice (frame) racchiude ciascuna delle miniature
relative a una scena. Expression consente di scegliere
fra cornici di colore e trasparenza differente per meglio
evidenziare le miniature delle scene.
Le cornici che circondano le miniature non hanno solo
una funzione di elemento grafico personalizzabile;
durante la navigazione all'interno delle pagine di menu
del progetto DVD la cornice serve ad evidenziare la
scena selezionata.
Le cornici possono essere selezionate all'interno della
finestra di dialogo Crea menù personalizzato.

Audio (Musica)
È possibile utilizzare l'elemento audio per creare pagine
di menu ancora più interessanti. Expression fornisce in
dotazione una selezione di brani musicali e effetti
sonori e consente anche di importare file in formato
WAV o MP3, scelti dall'utente (contenenti effetti
sonori, brani musicali o commenti parlati). È possibile
allegare qualsiasi file WAV o MP3 ad una pagina del
menu o immagine fissa.

212 InstantCD/DVD
I file audio possono essere selezionati all'interno della
finestra di dialogo Crea menù personalizzato (si veda a
questo proposito pagina 214).

SELEZIONE DEGLI STILI DEI MENU


Per creare in modo semplice e rapido le pagine dei
menu, Expression mette a disposizione lo strumento
per la selezione degli stili dei menu. Sono disponibili
numerosi stili predefiniti con differenti combinazioni di
layout, sfondi, stili di testo e cornici.
Uso dello strumento di selezione degli stili
dei menu
Lo strumento per la selezione degli stili del menu
mostra anzitutto la miniatura della pagina del menu
attualmente visualizzata nello schermo TV di
Expression. Scorrendo con le frecce avanti e indietro
fra gli stili disponibili, lo stile scelto viene applicato
alla pagina del menu e mostrato in anteprima sullo
schermo TV.

La finestra di selezione degli stili prevede anche


l'opzione Senza menù con la quale il videodisco
inserito nel lettore viene riprodotto per intero senza mai
visualizzare alcuna pagina di menu. Con i tasti del
telecomando virtuale oppure lo spettatore può
scorrere le scene del filmato avanti e indietro.

Capitolo 21: Creazione di pagine di menu personalizzate 213


Apertura/chiusura della lista degli stili di
menu
Per visualizzare altri stili di menu, basta fare clic
sull'apposito pulsante per aprire e chiudere la lista
degli stili di menu: in questo modo appariranno sullo
schermo contemporaneamente cinque stili di menu.
Facendo clic su uno di questi stili, lo stile apparirà
subito riprodotto sullo schermo TV, visualizzando le
miniature delle scene e i titoli dei file importati o
catturati che compongono il progetto.

Fare clic sul pulsante in basso nello strumento di


selezione per attivare la finestra di dialogo per la
creazione degli stili di menu personalizzati.

Finestra di dialogo Crea menù


personalizzato
Per accedere alla finestra di dialogo Crea menù
personalizzato occorre fare clic sul pulsante in basso

214 InstantCD/DVD
nello strumento per la selezione degli stili di menu.
Nell'area di lavoro che appare sullo schermo è possibile
modificare i singoli elementi della pagina del menu,
adeguandoli alle proprie esigenze. A ognuno dei cinque
elementi corrisponde un pulsante, facendo clic sul
quale verranno visualizzate le opzioni specifiche
dell'elemento. Quando si seleziona un'opzione per un
elemento, la pagina di menu visualizzata nella finestra
di anteprima viene immediatamente aggiornata in base
alla nuova selezione.

Fare clic sul pulsante Importa se si desiderano


utilizzare le proprie immagini e/o file audio (MP3 o
WAV) all'interno dei progetti.

Per aggiungere il menu personalizzato alla lista degli


stili di menu (vedi pagina 213) e renderlo così
disponibile per i progetti futuri, fare clic sul pulsante
Salva alla sinistra della finestra di dialogo. Il pulsante
Elimina consente l'operazione opposta, ossia la
rimozione dello stile di menu correntemente
selezionato dalla relativa lista.

Capitolo 21: Creazione di pagine di menu personalizzate 215


Sfondi: la parte di sfondo del menu può
essere costituita da un file di immagine fissa
in uno dei formati supportati da Expression
(BMP, JPG, PCD, PCT, TGA, TIF o WMF) o un
videoclip ottenuto da un file video AVI o MPEG. I
menu dotati di sfondi video sono denominati menu in
movimento. (Per informazioni sulla durata dei menu in
movimento, si veda la sezione "Inserimento di file
audio nelle pagine dei menu" a pagina 217.)
Cornici (Frame): racchiudono le miniature
visualizzate nei menu per rappresentare il
fotogramma di un video o l'immagine di una
visualizzazione diapositive. Tutte le miniature
visualizzate in uno specifico layout di menu utilizzano
lo stesso tipo di cornice. I tipi disponibili sono
numerosi e consentono di selezionare quello più adatto
al progetto che si sta realizzando.

Layout: i layout di menu sono modelli che


consentono di specificare il numero, la
posizione e la dimensione delle miniature
delle scene visualizzate nel menu. Inoltre, consentono
di controllare il testo del menu. Ciascun layout è
elencato in basso in forma di icona contenente tre tipi
di rettangoli di diverso colore, in base al contenuto che
rappresentano:

• Turchese: miniature delle scene

• Viola chiaro: titolo di menu

• Viola scuro: numeri e titoli delle scene

216 InstantCD/DVD
Stili di testo: anche se la disposizione del
testo in un menu è controllata dal layout in
uso, è possibile modificarne l'aspetto
selezionando uno dei numerosi stili forniti da
Expression, ognuno dotato di una particolare
combinazione di font, colori ed effetti, quali
ombreggiature e aloni.
Un'ulteriore personalizzazione dell'aspetto del testo può
essere realizzata selezionando i font desiderati dai due
elenchi a discesa Font per i titoli visualizzati sulla
destra della finestra di dialogo.
Musica: selezionare uno dei sottofondi
musicali disponibili per il menu oppure
scegliere Muto (Senza audio). È anche
possibile importare file musicali personalizzati facendo
clic sul pulsante Importa.

Inserimento di file audio nelle pagine dei


menu
Quando si associa un file audio a una pagina di menu,
Expression imposta la durata minima pari a 40 secondi
e quella massima pari a 280 secondi. Di seguito si
riportano tre esempi di utilizzo:
• Se si visualizza una pagina di menu associata ad un
file audio della durata di 15 secondi, Expression
riproduce il file audio aggiungendo ulteriori 25
secondi di silenzio prima di riprodurre di nuovo il
file audio, continuando così per tutta la durata di
visualizzazione della pagina del menu.
• Se è visualizzata una pagina di menu con un file
audio della durata di 120 secondi, Expression
riproduce il file audio e, al termine, lo riesegue

Capitolo 21: Creazione di pagine di menu personalizzate 217


immediatamente, continuando a ripetere
ininterrottamente l'esecuzione del file audio per tutta
la durata di visualizzazione della pagina del menu.

• Se è visualizzata una pagina di menu con un file


audio della durata di 300 secondi, Expression
riproduce i primi 280 secondi, iniziando a riprodurre
immediatamente il file dall'inizio per tutta la durata
di visualizzazione della pagina del menu.

Audio nei menu in movimento

Nel caso di un menu in movimento, ossia di un menu il


cui sfondo è costituito da un videoclip invece che da
un'immagine fissa; la durata dell'audio aggiunto viene
calcolata come appena descritto e sul relativo valore
viene impostata anche la durata di ripetizione del
videoclip. Tuttavia, se la durata del file video dovesse
essere inferiore alla durata calcolata per il contenuto
audio, quest'ultima verrà ridotta in modo da coincidere
con la prima.

La durata di un menu in movimento privo di audio è


impostata su 40 secondi o meno, se la lunghezza de file
video è inferiore.

218 InstantCD/DVD
Capitolo 22:
Scene video e
visualizzazione delle
diapositive
Dopo aver creato la pagina del menu conforme alle
proprie esigenze, è possibile modificare le scene video
e le presentazioni di immagini fisse che compongono il
filmato. Fare clic sul pulsante Modifica i video e le
visualizzazioni diapositive per aprire la finestra di
dialogo Modifica video, nella quale è possibile eseguire
le seguenti operazioni:
• Modificare la disposizione, tagliare e rinominare le
scene video
• Creare e organizzare le visualizzazioni di diapositive
• Aggiungere effetti audio e di transizione alle
visualizzazioni di diapositive
• Selezionare le miniature per le scene e le
visualizzazioni di diapositive

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive 219


LA FINESTRA DI DIALOGO MODIFICA VIDEO
In questa finestra di dialogo sono visualizzate varie
aree funzionali in cui è possibile perfezionare il
progetto:
• Due viste delle varie scene video e visualizzazioni di
diapositive accessibili dalle pagine di menu
• Un lettore/editor per la visualizzazione delle scene
video e la modifica delle immagini fisse
• Un riquadro che fornisce informazioni generali sul
progetto e sugli elementi correntemente selezionati
in una delle viste
• Un set di strumenti per la modifica del video

In entrambe le viste è visualizzato un elenco completo


del contenuto del progetto. La vista Visualizza icona
fornisce informazioni sui vari elementi, rappresentati
anche da una miniatura, mentre la vista Visualizza lista
fornisce informazioni meno dettagliate in un formato
più compatto.

220 InstantCD/DVD
Nella fase di acquisizione del video, Expression
assegna automaticamente a ogni scena un titolo
predefinito (ad esempio, "Un giorno allo zoo #3") in
base al titolo del file video catturato e un numero di
sequenza corrispondente all'ordine di rilevamento delle
scene. Nella maggior parte dei layout di menu, il titolo
verrà visualizzato accanto alla miniatura della relativa
scena. Per scegliere un nome personalizzato sarà
sufficiente fare clic sul nome predefinito visualizzato
nella vista Visualizza icona e digitare il nuovo nome
nella casella di testo. Quindi, premere Invio per
completare l'operazione.

Il titolo predefinito di una visualizzazione diapositive


corrisponde al nome del file, privo di estensione, della
prima immagine aggiunta al momento della creazione
della presentazione. È possibile modificare i titoli delle
visualizzazioni di diapositive allo stesso modo dei titoli
delle scene video.

Viste Visualizza icona/lista

In ognuna delle viste è visualizzato un elenco completo


delle scene video e delle visualizzazioni di diapositive
che compongono il progetto. La principale differenza
tra le due viste consiste nel differente livello di
dettaglio delle informazioni in esse visualizzate.
Tuttavia, alcune operazioni, quali il rinominare le scene,
sono disponibili solo nella vista Visualizza icona.

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive 221


Per accedere a questa vista occorre fare clic
sulla scheda Visualizza icona visibile in alto a
sinistra nella finestra di dialogo Modifica video. La
vista mostra le scene video contenute nella pagina del
menu sotto forma di miniature. Sono visibili inoltre il
titolo del file video e della scena catturata. Nel caso di
una visualizzazione di diapositive, sono visualizzate le
miniature delle immagini e il titolo della presentazione.
Nell'illustrazione sotto raffigurata, gli elementi
appaiono raggruppati due a due su sfondi
alternativamente bianchi o ombreggiati. Ciò sta a
indicare che si è scelto un layout di menu dotato di due
miniature di capitoli per ciascuna pagina di menu.

La scheda Visualizza icona consente una


visualizzazione rapida e sintetica del progetto,
con informazioni meno dettagliate su ciascun elemento,
ma un numero maggiore di elementi. L'utilizzo di
questa vista è preferibile quando si desidera
riorganizzare rapidamente il progetto mediante la
funzionalità di trascinamento della selezione.

Utilizzo delle viste Visualizza icona/lista


Fare clic su un elemento visualizzato in una vista per
selezionarlo: la selezione apparirà evidenziata in colore
blu. Per selezionare più elementi di una vista, trascinare
il mouse attorno ai vari elementi o fare clic con il

222 InstantCD/DVD
mouse utilizzando le combinazioni dei tasti Maiusc e
Ctrl secondo le tecniche standard Windows per la
selezione multipla Windows.
Spostando il mouse sulla miniatura o sull'icona che
rappresenta una scena, il cursore assume la forma di
una mano che afferra l'elemento o gli elementi
selezionati. A questo punto è possibile spostare la
selezione in un punto qualsiasi della lista facendo clic
sull'elemento, trascinandolo e rilasciando infine il
pulsante del mouse in corrispondenza della posizione
desiderata.

Duplicazione delle scene selezionate


In entrambe le viste (Visualizza icona/lista) è possibile
duplicare gli elementi selezionati usando i comandi
standard di Windows: Copia (Ctrl+C), Taglia (Ctrl+X)
e Incolla (Ctrl+V).

Apertura e chiusura delle visualizzazioni di


diapositive
Una visualizzazione di diapositive (o presentazione) è
una raccolta di immagini fisse alla quale si può
accedere da una miniatura di una pagina di menu.
Indipendentemente dal numero di immagini in essa
contenute, una visualizzazione di diapositive è
costituita da un titolo, visualizzato nelle viste in forma
di elemento insieme alle scene video, e dalle singole
immagini che la compongono. Il titolo è associato alla

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive 223


miniatura della pagina di menu che verrà visualizzata
nel layout finale del disco, mentre le immagini
rappresentano il contenuto cui tale miniatura è
collegata.

L'aspetto di una visualizzazione diapositive in una vista


può essere uno dei seguenti:

• Chiusa ("compressa"): è visualizzato solo il titolo.


Per aprire, ossia espandere, la visualizzazione
diapositive è sufficiente fare clic sul segno più (+)
accanto alla relativa icona.

• Aperta ("espansa"): vengono visualizzate anche le


singole immagini che compongono la
visualizzazione diapositive, rientrate al di sotto del
titolo. Anche le immagini, come gli altri elementi
visualizzati nelle viste, possono essere spostate
trascinandole all'interno della lista. In aggiunta, le
immagini fisse supportano alcune operazioni di
modifica specifiche (si veda a questo proposito
"Modifica di immagini fisse" on page 233). Per
chiudere, ossia comprimere, la visualizzazione
diapositive, fare clic sul segno meno (-) accanto al
titolo della miniatura.

224 InstantCD/DVD
Importazione di immagini da Esplora risorse di
Windows
Un modo rapido di creare una visualizzazione di
diapositive direttamente nella finestra di dialogo delle
scene video e delle immagini fisse consiste nel
selezionare i file desiderati all'interno di Esplora risorse
di Windows e trascinarli direttamente in una delle due
viste. I file di immagine così importati andranno a
costituire una nuova visualizzazione di diapositive
disponibile per il progetto. Se si trascina un'intera
cartella di immagini, il nome di questa verrà
automaticamente attribuito alla visualizzazione di
diapositive da essa creata.
Indipendentemente dalla modalità utilizzata per
importare le immagini, sarà possibile modificarne la
disposizione per integrarle nel modo più opportuno con
gli altri componenti del progetto.

Strumenti per la modifica del video

Combinazione delle scene


Lo strumento attivato con questo pulsante
consente di riprodurre due o più scene come
un'unica scena. Il pulsante è attivo quando si
selezionano due o più scene all'interno di una delle
viste. In alternativa è possibile fare clic con il pulsante
destro del mouse sulla scena selezionata e scegliere
l'opzione Combina dal menu di scelta rapida.

Separazione delle scene


Con lo strumento attivato mediante questo
pulsante è possibile separare le scene
precedentemente combinate tramite un nuovo

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive 225


rilevamento delle scene dal video di origine. Se si fa
clic sul pulsante, verrà visualizzato un menu relativo
alle opzioni di rilevamento delle scene
precedentemente combinate:

Le prime tre opzioni sono le stesse disponibili nella


finestra di dialogo Opzioni rilevamento scena (si veda a
questo proposito pagina 193).

La quarta opzione, Dividi le scene nei punti di modifica,


consente di annullare l'unione di scene
precedentemente eseguita con lo strumento per la
combinazione delle scene.

Divisione della scena

Lo strumento attivato da questo pulsante


consente di dividere la scena in corrispondenza
del fotogramma visualizzato nella finestra del Lettore.
Si tratta di un potente strumento di modifica che,
utilizzato con il pulsante per l'eliminazione della scena,
permette di tagliare l'inizio o la fine di una scena in
modo estremamente preciso.

Il pulsante per la divisione della scena può anche essere


utilizzato per dividere una visualizzazione di
diapositive in due presentazioni distinte, modificabili
separatamente. Per eseguire l'operazione inversa, ossia
l'unione di due visualizzazioni di diapositive distinte, è
sufficiente trascinare le relative immagini dall'una
all'altra.

226 InstantCD/DVD
Eliminazione di scene
Premendo questo pulsante, le scene selezionate
vengono rimosse e inserite nel cestino. Ad
esempio, dopo avere diviso una scena, è possibile fare
clic su questo pulsante per inserire eventuali porzioni di
scena indesiderate nel cestino.

Cestino
Facendo clic su questo pulsante è possibile vedere
le scene rimosse e, se lo si desidera, ripristinare le
scene eliminate.

Thumbnail (miniatura)
Questo pulsante permette di creare una nuova
miniatura della scena a partire dal fotogramma
visualizzato nella finestra del Lettore. In questo modo è
possibile scegliere il fotogramma più rappresentativo
della scena, senza essere obbligati ad usare il
fotogramma iniziale. NOTA: con i due pulsanti freccia
Avanti/Indietro di un fotogramma è possibile spostarsi
direttamente sul fotogramma desiderato e quindi
sostituire la miniatura con una nuova facendo clic sul
pulsante per la selezione della miniatura.
È possibile utilizzare questo pulsante anche per
impostare la miniatura da abbinare al titolo di una
visualizzazione diapositive. A questo scopo, aprire la
visualizzazione diapositive e selezionare l'immagine
desiderata, quindi fare clic sul pulsante per la selezione
della miniatura.

Opzioni scene
Facendo clic su questo pulsante si attiva la
finestra di dialogo Opzioni modifica.

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive 227


Opzioni modifica
La finestra di dialogo Opzioni modifica fornisce
accesso a importanti funzioni che consentono di
definire diverse proprietà del videodisco finale.
In realtà, la finestra di dialogo è disponibile in due
diverse forme. Infatti, alcune opzioni, applicabili
esclusivamente alle singole visualizzazioni diapositive,
saranno disponibili solo quando nella vista è
selezionata una visualizzazione diapositive.
Opzioni generali per tutti i tipi di scena
Le opzioni che fanno parte di questa categoria sono
applicabili sia alle scene video che alle visualizzazioni
diapositive. Tuttavia, non sono applicabili alle singole
immagini contenute all'interno di una visualizzazione
diapositive.
Mostra il titolo durante la riproduzione: attivando
questa opzione, all'inizio di ogni scena il rispettivo
titolo apparirà per 2 secondi. Si tratta di
un'impostazione complessiva che ha effetto su tutte le
scene.
Ritorna al menù dopo la riproduzione: attivando
questa opzione, al termine di ogni scena si ritorna
automaticamente alla pagina del menu. Si tratta di
un'impostazione complessiva che ha effetto su tutte le
scene. Se non viene selezionata questa opzione, ogni
scena successiva viene riprodotta senza intervento dello
spettatore.
Dissolvi in nero tra le scene: attivando questa opzione,
fra una scena e l'altra viene inserita una dissolvenza,
tale da scurire sempre più l'immagine, fino a farla
divenire nera. L'effetto di dissolvenza non riguarda
però l'audio. L'attivazione di questa opzione comporta
la disattivazione dell'opzione Dissolvenza tra le scene.

228 InstantCD/DVD
Dissolvenza tra le scene: con questa opzione
Expression inserisce una dissolvenza fra tutte le scene
combinate. L'attivazione di questa opzione comporta la
disattivazione dell'opzione Dissolvi in nero tra le scene.
Opzioni per le visualizzazioni di diapositive
Le opzioni indicate di seguito sono applicabili solo alla
visualizzazione diapositive correntemente selezionata.
Modalità Immagini fisse ad alta risoluzione: per
impostazione predefinita, le presentazioni di immagini
fisse vengono registrate sul disco in forma di video
MPEG standard. Per i dischi VCD e S-VCD è possibile
scegliere una modalità alternativa che prevede il
salvataggio della visualizzazione diapositive come
sequenza di immagini fisse alla risoluzione di 704x480
(NTSC) o di 704x576 (PAL). La modalità Immagini
fisse ad alta risoluzione non è disponibile per le
visualizzazioni diapositive in DVD.
La modalità alta risoluzione offre una qualità di
immagine superiore rispetto alla modalità predefinita.
L'unica limitazione consiste nel fatto che gli effetti di
transizione tra immagini, quali Premi, Pulire e così via,
non sono disponibili.
Grazie alla modalità alta risoluzione è inoltre possibile
specificare che le immagini della visualizzazione
diapositive dovranno essere esplorate dall'utente
mediante l'utilizzo dei pulsanti Capitolo precedente e
Capitolo successivo del telecomando invece che essere
visualizzate in sequenza in base alle impostazioni di
temporizzazione predefinite (si veda più avanti la
sezione “Opzioni di temporizzazione”). L'audio di
sottofondo, tuttavia, non è disponibile per le
visualizzazioni diapositive controllate dall'utente.
Archivio immagini: selezionare questa casella di
controllo se si desidera che le immagini originali che

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive 229


compongono la visualizzazione diapositive siano
memorizzate in forma di archivio all'interno del disco
di output. Le copie delle immagini non verranno
visualizzate insieme alla presentazione e al restante
contenuto al momento della riproduzione del disco, ma
saranno accessibili in forma di file quando il disco
viene letto in un computer.
Le immagini archiviate non vengono modificate dalle
eventuali operazioni di ritaglio o altre modifiche
eseguite sulla visualizzazione diapositive. I file
vengono archiviati in una sottocartella denominata
come il titolo della visualizzazione diapositive,
all'interno di una cartella denominata "images", come
nell'esempio che segue:
\images\Scenery
Utilizza colonna sonora audio: selezionare questa
casella di controllo e scegliere dall'elenco a discesa un
sottofondo musicale da aggiungere alla visualizzazione
diapositive. Per utilizzare un file audio non visualizzato
nell'elenco, fare clic su Importa file e individuare nel
computer il file WAV o MP3 desiderato. Si noti che la
funzionalità di colonna sonora non è disponibile se si è
selezionata l'opzione Mostra ogni diapositiva illimit.
nelle opzioni di temporizzazione (si veda quanto
discusso di seguito).
Opzioni di temporizzazione
• Mostra ogni diapositiva illimit.: questa opzione è
disponibile solo quando è in uso la modalità
Immagini fisse ad alta risoluzione (si veda quanto
discusso precedentemente). Se si sceglie questa
opzione, il controllo della temporizzazione della
visualizzazione diapositive viene affidato all'utente,
che può passare da un'immagine alla successiva o
alla precedente utilizzando, rispettivamente, i
pulsanti Capitolo successivo e Capitolo precedente

230 InstantCD/DVD
del telecomando. L'audio di sottofondo non è
disponibile con questa opzione.
• Mostra ogni diapositiva per x secondi: questa
opzione consente di impostare una durata fissa per la
visualizzazione delle immagini. La durata minima è
di 1 secondo e quella massima di 999 secondi. Tutte
le immagini contenute nella visualizzazione
diapositive avranno la medesima durata.
• Adatta la visualizzazione diapositive alla durata
dell'audio: se si attiva questa opzione, disponibile
solo se si è selezionata Utilizza colonna sonora
audio, la durata della visualizzazione diapositive
verrà frazionata in parti uguali per ciascuna
immagine in modo da coincidere complessivamente
con la durata dell'audio e consentire, così, alla
visualizzazione diapositive e alla colonna sonora di
terminare simultaneamente. L'impostazione
specificata in Durata di visualizzazione per ogni
immagine fissa (in secondi), discussa
precedentemente, verrà ignorata.
• Rilevamento automatico ritmo: questa opzione
consente di inserire la visualizzazione diapositive in
un'atmosfera più coinvolgente sincronizzandola al
ritmo della colonna sonora utilizzata. L'opzione è
disponibile solo se è stata selezionata Utilizza
colonna sonora audio.
Transizione tra le immagini: scegliendo da questo
elenco a discesa è possibile personalizzare le
visualizzazioni diapositive con i vari tipi tradizionali di
transizione disponibili, tra cui Pulire, Diapositiva,
Premi e Dissolve. La transizione selezionata verrà
utilizzata tra ogni immagine e la successiva della
visualizzazione diapositive.
Se si utilizzano più effetti di transizione, è possibile
specificare una direzione facendo clic sul vicino

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive 231


pulsante Direzione. Quando questo pulsante è attivato,
facendo clic ripetutamente su di esso si potranno
sperimentare le varie direzioni consentite per la
transizione selezionata.
Due ulteriori opzioni disponibili nell'elenco
Transizione tra le immagini sono Nessuno (taglia), che
è quella predefinita, e Misto, che inserisce un effetto di
transizione casuale tra ciascuna immagine e la
successiva.
Come discusso precedentemente, le transizioni non
sono disponibili nelle visualizzazioni diapositive in
modalità Immagini fisse ad alta risoluzione.

Il Lettore
I pulsanti e comandi del Lettore, visibile nella parte
inferiore della finestra di dialogo Modifica video,
permettono di navigare rapidamente fra le varie scene
del filmato.
Play/Pausa: con il pulsante Play è
possibile vedere in anteprima la scena a
partire dall'attuale posizione. Durante la riproduzione,
il pulsante si trasforma in un pulsante Pausa. Premendo
il tasto di pausa, il fotogramma su cui si è interrotta
l'anteprima diviene il fotogramma selezionato.
Dispositivo di scorrimento: trascinare il
dispositivo di scorrimento avanti e indietro per
scorrere rapidamente le scene. Il dispositivo di
scorrimento permette di scorrere istantaneamente le
scene per localizzare una specifica posizione. Il
dispositivo di scorrimento indica anche la posizione
relativa all'interno di una scena. Indipendentemente
dalla lunghezza della scena, la barra del dispositivo

232 InstantCD/DVD
indica l'intera durata della scena, il cui inizio coincide
con il bordo sinistro.
Avanti/Indietro di un fotogramma: se si
utilizza il pulsante Avanti di un fotogramma ,
ad ogni singolo clic del mouse il film scorre di un
singolo fotogramma avanti. Se si utilizza il pulsante
Indietro di un fotogramma , ad ogni singolo clic del
mouse il film scorre di un singolo fotogramma indietro.
Riavvolgimento rapido: riproduce la scena in
modalità di riavvolgimento rapido con una
velocità 10 volte superiore a quella normale.
Avanzamento rapido: riproduce il filmato in
modalità di avanzamento rapido con una velocità
10 volte superiore a quella normale.
Vai all'inizio: il dispositivo di scorrimento torna
sul primo fotogramma della scena.

Modifica di immagini fisse

Quando in una vista è selezionata l'immagine di una


visualizzazione diapositive, la finestra del Lettore
assume il ruolo di Editor di immagini, dotato di uno
specifico set di pulsanti appropriati all'esecuzione delle
operazioni di modifica delle immagini fisse.

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive 233


Ruota verso sinistra: ruota l'immagine di 90
gradi in senso antiorario. Se le dimensioni
dell'immagine ruotata non si adattano perfettamente
alla cornice, lo spazio in eccesso verrà riempito con il
colore di bordo corrente.

Ruota verso destra (in senso orario): ruota


l'immagine di 90 gradi in senso orario. Le
eventuali aree vuote verranno riempite con il colore di
bordo corrente.

Immagine mirror: l'immagine viene riflessa


specularmente. Ripetendo l'operazione si
ripristinerà l'aspetto originale dell'immagine.

Ritaglio/Zoom: con questo pulsante si attiva


una modalità di selezione di un'area
dell'immagine che ne consente l'ingrandimento.
Quando è selezionato, il pulsante assume un aspetto
incassato. L'immagine visualizzata all'interno della
finestra del Lettore apparirà circondata da una cornice
con otto punti di manipolazione: uno per ciascun
angolo e uno al centro di ciascun lato.

Facendo clic sui punti di manipolazioni e trascinandoli


è possibile specificare un'area dell'immagine da
sottoporre a ingrandimento. Se si desidera che
l'immagine ingrandita conservi le proporzioni originali,
modificare la cornice utilizzando i punti di
manipolazione angolari. Per ottenere l'effetto contrario,
utilizzare i punti di manipolazione posti ai lati della
cornice.

Una volta definita l'area di ingrandimento desiderata,


fare nuovamente clic sul pulsante Ritaglio/Zoom per
uscire dalla modalità. L'area così contrassegnata si

234 InstantCD/DVD
espanderà fino a coincidere con le dimensioni della
cornice del Lettore e le eventuali porzioni inutilizzate
verranno riempite con il colore di bordo corrente.

Imposta i colori dei bordi: poiché molte


immagini non si adattano alla proporzione 4:3
dell'immagine video standard, se utilizzate in un
progetto di Expression, potrebbero comparire aree
vuote ai lati o nella parte superiore o inferiore della
cornice del Lettore. Per impostazione predefinita,
queste aree vengono riempite con un colore automatico,
rappresentato dal colore del primo pixel in alto a
sinistra dell'immagine. Il risultato ottenuto si adatta alla
maggior parte delle situazioni. Tuttavia, in casi
specifici, potrà essere necessario ricorrere a una delle
quattro opzioni del menu attivato facendo clic sul
pulsante Imposta i colori dei bordi: Colore automatico,
Nero, Bianco o Scegli colore. Selezionando l'ultima
opzione sarà possibile scegliere un colore
personalizzato dalla finestra di dialogo standard Colore
di Windows.

Visualizzazione dimensione massima: per


verificare anche i dettagli minori, difficilmente
ravvisabili nelle ridotte dimensioni di anteprima del
Lettore, fare clic su questo pulsante per visualizzare
l'immagine alla massima risoluzione in una finestra
distinta. Per chiudere la nuova finestra è sufficiente fare
clic in un qualsiasi punto dell'immagine.

Azzera le modifica e ritorna all'immagine


originale: fare clic su questo pulsante per
ripristinare l'aspetto originale dell'immagine,
rimuovendo gli effetti apportati dalle eventuali
modifiche.

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive 235


Comandi di correzione del colore: facendo clic
su questo pulsante si attiva un pannello popout
di dispositivi di scorrimento che consentono di
modificare il colore e i relativi attributi dell'immagine.
Possono essere utilizzati per migliorare la qualità
tecnica dell'immagine o per ottenere effetti visivi
speciali per il progetto.

Esaminandoli dall'alto verso il basso, i quattro


dispositivi di scorrimento consentono di regolare le
seguenti caratteristiche:

Luminosità: consente di aumentare o diminuire


l'intensità complessiva dell'immagine. Utilizzarlo per
correggere un'immagine troppo chiara o troppo scura.

Contrasto: consente di aumentare o ridurre l'intervallo


di intensità dell'immagine. Per ottenere risultati ottimali
è consigliabile agire congiuntamente sul contrasto e
sulla luminosità.

Sfumatura: agisce sul bilanciamento complessivo dei


colori dell'immagine. Può essere utilizzato per
correggere gli effetti sgradevoli di una dominante di
colore sulla resa dell'immagine.

Saturazione: consente di modificare la quantità di


colore dell'immagine. Se il cursore viene spostato
all'estrema sinistra, si otterrà un'immagine in scala di
grigi. Se viene spostato all'estrema destra, si otterrà in
genere un'immagine dai colori notevolmente intensi.

236 InstantCD/DVD
TAGLIO DELLE SCENE

Una scena video è costituita da una serie di fotogrammi


uniti insieme e riprodotti con una velocità costante che
fornisce allo spettatore la sensazione di un movimento
reale.
Di seguito si descrive, a titolo esemplificativo, il taglio
di una scena. Nell'esempio, la scena dal titolo "Tigre"
ha una lunghezza di 7 fotogrammi.

All'interno di Visualizza lista la scena assume questo


aspetto:

Nell'esempio si dovrà creare una nuova scena tagliata


che inizierà con il fotogramma 2 e terminerà con il
fotogramma 5.
Taglio di una scena:
1. Selezionare la scena desiderata. Se nella finestra di
dialogo Opzioni modifica sono state selezionate le
caselle di controllo Dissolvi in nero tra le scene o
Dissolvenza tra le scene, occorre disattivarle (dopo
il taglio è possibile riattivare le opzioni desiderate).
2. Usare il dispositivo di scorrimento per posizionarsi
vicino al fotogramma 2.
3. Usare i pulsanti Avanti/Indietro di un fotogramma
per riprodurre il fotogramma 2 nel Lettore. Questo
diventerà il primo fotogramma della scena tagliata.

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive 237


4. Fare clic sul pulsante per la divisione della scena.
Expression posiziona entrambe le nuove scene
all'interno di Visualizza lista: il fotogramma 1 viene
denominato "Tigre", mentre i fotogrammi da 2 a 7
sono denominati "Tigre-1".

5. All'interno di Visualizza lista scegliere "Tigre" e


fare clic sul pulsante Elimina. A questo punto solo
"Tigre-1" resta visualizzato nella lista.
6. Selezionare "Tigre-1" e spostarsi con il dispositivo
di scorrimento sul fotogramma 6. Si tratta del
fotogramma successivo all'ultimo fotogramma della
nuova scena tagliata.
7. Fare clic sul pulsante per la divisione della scena.
Expression posiziona entrambe le nuove scene
all'interno di Visualizza lista: i fotogrammi da 2 a 5
sono denominati "Tigre-1", mentre i fotogrammi 6
e 7 sono denominati "Tigre-2".

8. All'interno di Visualizza lista scegliere "Tigre-2" e


fare clic sul pulsante Elimina. Nella lista resta solo
"Tigre-1". Si tratta appunto della scena desiderata
che inizia con il fotogramma 2 e termina con il
fotogramma 5.

238 InstantCD/DVD
Importazione delle cartelle

Un metodo pratico e rapido per importare più immagini


fisse destinate al progetto consiste nell'inserirle in una
stessa cartella e trascinare la cartella dall'interno di
Esplora risorse di Windows direttamente nella finestra
di Expression che contiene la lista dei file catturati e
importati.

Disposizione delle immagini fisse

Quando si importa una cartella contenente immagini


fisse, le immagini appaiono nella loro sequenza
originale. Aprendo Visualizza lista è possibile
modificare la disposizione di queste immagini.

Occorre ricordare che all'interno di Visualizza lista è


possibile aggiungere o rimuovere le immagini fisse.

Capitolo 22: Scene video e visualizzazione delle diapositive 239


Capitolo 23:
Creazione e
masterizzazione
di videodischi
Prima di masterizzare il videodisco
premendo il pulsante per la creazione e
masterizzazione dei dischi, occorre definire il formato
di output ed il tipo di supporto desiderato nella finestra
di dialogo Configurazioni (si veda quanto discusso nel
capitolo 3).
La finestra di dialogo per la creazione e
masterizzazione dei progetti contiene, fra l'altro, gli
elementi e i comandi necessari per la transcodifica, la
compilazione e la masterizzazione; la finestra fornisce
inoltre all'utente le informazioni utili e mostra lo stato
attuale relativo alla produzione del videodisco.

Assegnazione dei file


Quando si crea un videoCD (VCD) i file del progetto
vengono transcodificati nel formato MPEG-1, mentre
con la creazione di un S-VCD o di un DVD viene
eseguita una transcodifica nel formato MPEG-2.
Per impostazione predefinita i file generati con la
transcodifica o la compilazione vengono inseriti in una
cartella temporanea con il seguente percorso:
C:\Documenti\Pinnacle Expression\Expression Temp. I
file possono assumere dimensioni piuttosto elevate a
seconda della lunghezza del progetto.

Capitolo 23: Creazione e masterizzazione di videodischi 241


Fare clic sul pulsante Opzioni di creazione disco nella
parte superiore destra della finestra del programma: una
volta visualizzata la finestra di dialogo Scegli le
opzioni del disco, premere il pulsante a destra, accanto
al campo per l'immissione del testo, e scegliere il
percorso in cui salvare i file transcodificati e compilati.
Una volta assegnato il percorso dei file, fare clic sul
pulsante di colore verde Avvia, visibile al centro nella
parte inferiore della finestra del programma, per
iniziare il processo di masterizzazione.

Transcodifica e compilazione dei file del


progetto
L'indicatore di stato visualizzato in alto mostra lo stato
di avanzamento della transcodifica e compilazione dei
file AVI e MPEG e delle immagini fisse. Il tempo
necessario per queste operazioni dipende dalla velocità
del processore in uso.
Per garantire maggiore efficienza al processo di
transcodifica, i file video MPEG, quando possibile,
vengono direttamente incorporati l'interno del progetto
senza sottoporli a nuova codifica. È necessaria una
nuova codifica:
• Quando è stato selezionato il formato di output VCD
e il file non è un file MPEG-1 in formato VCD
corretto (1,2 Mbps, 352x240 ecc.)
• Quando è stato selezionato il formato di output S-
VCD e il file non è un file MPEG-2 in formato
corretto (1-2,5 Mbps, 480x480 ecc.)
• Quando è stato selezionato il formato di output DVD
e il file non è un file MPEG-2 in formato corretto (2-
8 Mbps, 720x480 ecc.)

242 InstantCD/DVD
• Quando è stata selezionata l'opzione Ritorna al menù
dopo la riproduzione nella finestra di dialogo
Opzioni modifica (si veda quanto discusso a pagina
228).
• Quando vengono effettuate operazioni di modifica
che comportano un mutamento della disposizione o
l'eliminazione di scene. La semplice suddivisione del
materiale inserito in più scene, che comporta la
generazione di indicatori di capitolo senza una
modifica dei dati video, non prevede una nuova
codifica.
• Quando la frequenza audio di un file MPEG
importato non è compatibile con il formato di output
specificato (ossia diversa da 48 kHz nel caso di
DVD). Se il video è compatibile, sarà tuttavia
eseguito il rendering del solo flusso audio.
Quando viene utilizzata una combinazione di file di
tipo diverso, solo quelli non compatibili vengono
sottoposti a nuova codifica.

Capitolo 23: Creazione e masterizzazione di videodischi 243


Masterizzazione dei videodischi

Terminata la compilazione dei file del progetto di


Expression, è possibile eseguire la masterizzazione del
videodisco. Anche in questo caso, lo stato di
avanzamento del processo di masterizzazione è
indicato da una barra, visualizzata nella parte inferiore
della schermata.

Terminato il processo di masterizzazione, viene


visualizzato un messaggio che informa della eseguita
masterizzazione. Il masterizzatore espelle il disco
appena inciso.

Se si masterizzano più dischi, al termine del processo


di incisione il programma richiede di inserire un altro
supporto vergine.

244 InstantCD/DVD
Opzione di pulitura dei file temporanei

La transcodifica, la compilazione e il rendering del


progetto possono comportare la generazione di file di
grandi dimensioni.

Per potere cancellare questi file di progetto


temporanei, Expression mette a disposizione un
apposito pulsante, facendo clic sul quale si attiva la
finestra di dialogo Effettua la pulitura dei file
temporanei. In essa è possibile scegliere di eliminare
solo i file temporanei del progetto corrente o i file
temporanei di tutti i progetti di Expression:

Capitolo 23: Creazione e masterizzazione di videodischi 245


Capitolo 24:
Creazione di
etichette e inserti
Una volta acquisito, organizzato in un progetto e
masterizzato il materiale audio e video in un disco per
la futura visione, Expression offre la possibilità di
apportare un ulteriore elemento di personalizzazione
mediante la stampa dell'etichetta e di inserti per la
custodia del disco.

Le operazioni di creazione dell'etichetta sono rapide e


semplici grazie allo strumento per la creazione di
etichette personalizzate di Expression. Mediante questo
strumento, infatti, le informazioni relative al disco
appena inciso, quali stili di menu e nomi dei clip,
vengono automaticamente utilizzate per comporre
graficamente i seguenti elementi:

• l'etichetta del disco

• la copertina per il retro e il libretto per la custodia del


VCD

• l'inserto per la copertina del DVD.

Sarà possibile scegliere, tra questi, il tipo di materiale


appropriato al supporto scelto per il progetto. Gli
elementi grafici così realizzati potranno essere utilizzati
nella forma predefinita o personalizzati ulteriormente
nella finestra di modifica dello strumento.

Capitolo 24: Creazione di etichette e inserti 247


La finestra di dialogo per la creazione di
etichette personalizzate
Per aprire la finestra di dialogo per la
creazione di etichette personalizzate, fare
clic sul pulsante Crea etichette per il disco e
per la scatola nella schermata per la creazione del
disco o scegliere OK alla richiesta di creare un'etichetta
personalizzata visualizzata al termine della
masterizzazione.

Schede relative al tipo di etichetta


Le quattro schede visualizzate nella parte superiore
dello strumento per la creazione di etichette
personalizzate corrispondono ai diversi tipi di inserto o
di etichetta da utilizzare nella finestra di modifica. I
quattro tipi disponibili sono i seguenti:

Etichetta DVD/CD: l'etichetta da applicare


sul disco stesso. Dal momento che le
dimensioni di VCD, S-VCD e DVD sono le stesse,
uguali a quelle di un normale CD audio, la struttura di
etichetta è adatta a qualsiasi formato di output.

248 InstantCD/DVD
Opuscolo custodia CD: un singolo inserto
pieghevole che costituisce la facciata e il retro
della copertina anteriore della custodia di un VCD o un
S-VCD.
Copertina retro CD: la copertina da inserire
nel retro della custodia di un VCD o un S-
VCD. Il testo sarà leggibile sul retro e sui bordi sinistro
e destro della custodia.
Inserto custodia DVD: l'inserto da inserire
nell'involucro di plastica trasparente che
avvolge la custodia di un DVD.
La barra degli strumenti di modifica
Facendo clic su questi pulsanti è possibile accedere alle
principali operazioni di modifica disponibili con lo
strumento per la creazione di etichette personalizzate.
All'interno della finestra di modifica è possibile
eseguire operazioni dettagliate di modifica delle
singole caselle di testo e immagini utilizzando il mouse
e la tastiera.
Modifica lo sfondo dell'etichetta: lo sfondo
predefinito dell'etichetta è l'immagine utilizzata
come sfondo dei menu per il progetto. Facendo clic su
questo pulsante verrà visualizzata la finestra di dialogo
Apri, in cui è possibile selezionare il file di immagine
desiderato tra quelli presenti nel sistema. Expression
supporta la maggior parte dei formati di immagine
standard, quali (jpg, bmp)e così via. L'immagine
selezionata verrà ridimensionata in modo da adattarsi
alle dimensioni dell'etichetta in uso.
Aggiungi immagine all'etichetta: facendo clic
su questo pulsante verrà visualizzata la finestra
di dialogo Apri, in cui è possibile selezionare il file di
immagine desiderato. La nuova immagine verrà

Capitolo 24: Creazione di etichette e inserti 249


ridimensionata secondo dimensioni e proporzioni
(proporzione tra larghezza e altezza 4:3) predefinite e
inserita nell'etichetta. Sarà comunque possibile
modificare successivamente le dimensioni e le
proporzioni dell'immagine nella finestra di modifica.
Modifica l'immagine selezionata: questo
pulsante è disponibile solo quando all'interno
della finestra di modifica è selezionata un'immagine (si
veda a questo proposito la sezione "La finestra di
modifica" a pagina 252). Verrà visualizzata la finestra
di dialogo Apri, in cui sarà possibile scegliere un nuovo
file di immagine che andrà a sostituire l'immagine
esistente conservandone, però, dimensioni e
proporzioni.
Aggiungi testo all'etichetta: facendo clic su
questo pulsante verrà visualizzato un menu in
cui sono disponibili quattro opzioni relative ai diversi
tipi di caselle di testo da aggiungere all'etichetta
corrente. I quattro tipi disponibili sono i seguenti:
• Testo semplice: questo tipo di casella di testo
supporta il ritorno a capo automatico e l'estensione e
l'inclinazione orizzontali e verticali, ma non supporta
le funzionalità di contorno e ombreggiatura
disponibili per gli altri tipi.
• Testo ricurvo: ha le stesse proprietà delle caselle a
testo semplice, con la differenza che il testo viene
tracciato lungo un ellisse anziché lungo una linea
retta. Si tratta di un tipo di casella di testo molto
pratico per le etichette dei dischi.
• Testo inclinato: particolarmente utile per inserire
del testo in posizione angolare. (Un effetto analogo
può essere ottenuto su altri tipi di caselle di testo: si
veda, a questo proposito, "Rotazione di un oggetto" a
pagina 257.)

250 InstantCD/DVD
• Testo estensibile: ideale per effetti speciali, è
possibile deformare questo tipo di casella di testo
facendole assumere una qualsiasi forma a quattro lati
semplicemente trascinando il mouse.
Per informazioni sulle varie modalità di modifica delle
dimensioni, proporzioni e angolazioni delle caselle di
testo, si veda la sezione "La finestra di modifica" a
pagina 252. Per dettagli sulla modifica del contenuto,
dei font, dello stile e del colore del testo, si consulti
"Comandi per il testo" a pagina 258.
Pulsante Ricrea l'etichetta dal progetto
La prima volta che si apre lo strumento per la
creazione di etichette personalizzate da un
nuovo progetto di Expression, viene creato
automaticamente un insieme di strutture grafiche per le
etichette e gli inserti. Tali strutture sono basate su
alcuni degli elementi precedentemente selezionati per il
progetto, quali stili di menu e nomi dei clip e delle
immagini.
Se si desidera applicare a etichette e inserti eventuali
modifiche e aggiunte apportate al progetto dopo la
generazione delle strutture grafiche predefinite, fare
clic su Ricrea l'etichetta dal progetto. L'insieme di
strutture grafiche sarà sostituito con uno nuovo, come
se si aprisse lo strumento per la creazione di etichette
personalizzate per la prima volta nel corso del progetto.
Nella finestra di dialogo Seleziona stile etichetta di
Expression sono disponibili vari stili di etichette
predefiniti. Scegliere lo stile desiderato, sperimentando
tra le varie soluzioni quella più adatta al progetto,
quindi fare clic su OK.
Nota: facendo clic sul pulsante Ricrea l'etichetta dal
progetto, ogni modifica apportata per personalizzare

Capitolo 24: Creazione di etichette e inserti 251


etichette e inserti predefiniti andrà perduta. In taluni
casi, sarà consigliabile procedere a un aggiornamento
manuale delle etichette se le modifiche apportate al
progetto sono di minore entità.

Pulsante Stampa etichette


Per stampare le etichette e gli inserti per il
progetto, aprire la finestra di dialogo per la
stampa di etichette personalizzate facendo clic sul
pulsante Stampa etichette. Per ulteriori informazioni, si
veda "Finestra di dialogo per la stampa di etichette
personalizzate" a pagina 258.

La finestra di modifica
La finestra di modifica rappresenta l'area di lavoro
principale per le operazioni di personalizzazione delle
etichette e degli inserti elaborati con lo
strumento per la creazione di etichette
personalizzate. Dimensioni, forma e
orientamento degli oggetti (immagini e
caselle di testo) che compongono
l'etichetta corrente possono essere
modificati rapidamente con l'ausilio del
mouse e della tastiera.
Sia gli oggetti creati automaticamente dallo strumento
per la creazione di etichette personalizzate sia quelli
aggiunti manualmente (si veda a questo proposito la
sezione "La barra degli strumenti di modifica" a pagina
249) possono essere modificati.

Immagini e testo
Le operazioni di modifica delle dimensioni, della forma
o dell'angolazione degli oggetti di un'etichetta sono
analoghe, sia nel caso di testo che nel caso di immagini.

252 InstantCD/DVD
Per informazioni sulla modifica di altre proprietà di una
casella di testo, quali il font, lo stile e il testo stesso, si
veda "Comandi per il testo" a pagina 258.

Modifica con le guide e linee di allineamento


La finestra di modifica è suddivisa a intervalli regolari
da guide di colore grigio chiaro che fungono da aiuto
visivo per le operazioni di posizionamento e
allineamento degli oggetti dell'etichetta.
È anche possibile aggiungere alla finestra di modifica
delle linee di allineamento facendo doppio clic nel
punto desiderato del righello orizzontale o verticale.
Quando si trascina il bordo di una casella di testo o di
un'immagine in prossimità di una linea di allineamento,
l'oggetto verrà immediatamente adattato in perfetto
allineamento alla posizione di riferimento desiderata.
Per modificare la posizione di una linea di
allineamento, spostare il puntatore del mouse
lungo il righello finché non verrà visualizzato un
cursore di posizionamento: quindi, fare clic e trascinare
nella posizione desiderata. Per rimuovere una linea di
allineamento è sufficiente fare doppio clic sul punto
corrispondente del righello.

Selezione di un oggetto
Le proprietà geometriche di un oggetto di
testo o grafico visualizzato nella finestra di
modifica sono definite da un'area a quattro lati
che ne racchiude il contenuto. Per modificare un
oggetto, selezionarlo facendo clic in un punto qualsiasi
all'interno della suddetta area. In questo modo l'oggetto
verrà selezionato e saranno visualizzati i punti di
manipolazione su cui è possibile agire con il

Capitolo 24: Creazione di etichette e inserti 253


mouse per le operazioni di modifica. Con esclusione
dei punti di manipolazione, l'aspetto assunto dal
puntatore del mouse su un oggetto selezionato è quello
di una freccia a quattro punte. Tale aspetto sta a
indicare che è possibile spostare l'oggetto facendo clic
on il mouse e trascinandolo nella posizione desiderata.

Modifica con i punti di manipolazione

Il numero dei punti di manipolazione dipende dal tipo


di oggetto selezionato e corrisponde alle proprietà e
alle funzionalità specifiche dell'oggetto stesso.

Per utilizzare un punto di manipolazione, fare clic su di


esso e trascinarlo nella posizione desiderata. Quando è
posizionato su un punto di manipolazione, il cursore
assume l'aspetto di una freccia a quattro punte di
dimensioni ridotte rispetto a quella visualizzata per la
selezione dell'oggetto principale (si veda, a questo
proposito, la precedente sezione "Selezione di un
oggetto").

Nella maggior parte dei casi, sarà sufficiente


sperimentare l'utilizzo dei vari punti di manipolazione
per ottenere l'effetto desiderato. A prima vista, i 14
punti di manipolazione di cui sono dotati gli oggetti a
testo semplice e a testo ricurvo sembrano rendere tali
oggetti piuttosto complessi. In realtà, i vari punti di
manipolazione sono riconducibili a tre tipi principali:

254 InstantCD/DVD
Modifica delle dimensioni della casella di testo: gli
otto punti di manipolazione laterali, superiori, inferiori
e angolari consentono di regolare la posizione del
bordo o dell'angolo su cui sono visualizzati e vengono
utilizzati per ridimensionare l'oggetto. Non modificano
le dimensioni del testo stesso, ma solo le dimensioni
dell'area entro cui il testo è contenuto, consentendo di
regolare anche il ritorno a capo.
Inclinazione della casella di testo: i quattro punti di
manipolazione per l'inclinazione consentono di
inclinare la casella di testo verticalmente o
orizzontalmente. Utilizzandoli in
combinazione con i punti di
manipolazione per la modifica
delle dimensioni della casella di
testo, è praticamente possibile
creare qualsiasi tipo di
parallelogramma. Nel
diagramma illustrato a sinistra
sono raffigurate: 1) una casella
non inclinata, 2) la casella inclinata orizzontalmente, 3)
la casella inclinata verticalmente e 4) una
combinazione di inclinazione orizzontale e verticale.

Estensione del testo: i punti di manipolazione circolari


consentono il ridimensionamento effettivo del testo
contenuto nella casella di testo.

Nello strumento per la creazione di etichette


personalizzate sono disponibili per il testo gli stessi
punti di manipolazione utilizzati per gli oggetti
immagine, con l'aggiunta di due specifici punti di
manipolazione per l'estensione del testo.

Capitolo 24: Creazione di etichette e inserti 255


Quando si trascina un punto di manipolazione, viene
visualizzata una finestra popup che mostra le
coordinate del punto all'interno della finestra di
modifica, consentendo così un esatto posizionamento.
Si noti che mentre le coordinate X aumentano a partire
da 0 quando si sposta il punto di manipolazione da
sinistra verso destra, le coordinate Y diminuiscono a
partire da 0 quando si sposta il punto di manipolazione
dall'alto verso il basso.

Adattamento proporzionale: ridimensionamento


senza distorsione

Per modificare semplicemente le dimensioni


dell'oggetto selezionato lasciandone immutata la forma,
tenendo premuto Maiusc fare clic e trascinare il cursore
verso l'alto per ingrandire l'oggetto, verso il basso per
ridurlo. Mentre si eseguono le modifiche, una finestra
popup visualizzerà il fattore di scala corrente, in cui
1.000 rappresenta la dimensione originale.

256 InstantCD/DVD
Rotazione di un oggetto
Per ruotare un oggetto, fare doppio clic su di
esso: il cursore assumerà l'aspetto di un cursore
di rotazione. Fare clic sull'oggetto
o in un punto a esso adiacente e
trascinare il cursore. L'oggetto
ruoterà attorno al punto in cui si è
fatto clic e una finestra popup
mostrerà l'angolazione corrente
dell'oggetto.
Poiché la modalità di rotazione termina al rilascio del
pulsante mouse, per ruotare nuovamente l'oggetto sarà
necessario fare doppio clic su di esso.
Raggruppamento di oggetti
Per posizionare o ruotare più oggetti
contemporaneamente, fare clic su un punto della
finestra di modifica non
occupato da alcun oggetto.
Quindi trascinare per creare
una casella di selezione di
gruppo semitrasparente. Al
rilascio del pulsante del
mouse, tutti gli oggetti anche
solo parzialmente compresi
all'interno di tale casella di
selezione saranno
temporaneamente raggruppati
e potranno essere trascinati e riposizionati come un
unico oggetto. Il raggruppamento è indicato da una
lieve linea blu che circonda tutti gli oggetti, visibile
finché il gruppo è attivo. Per cancellare il
raggruppamento, fare clic in un punto qualsiasi della
finestra di modifica non occupato da uno degli oggetti
del gruppo.

Capitolo 24: Creazione di etichette e inserti 257


Comandi per il testo
Sotto la finestra di modifica è visualizzato un insieme
di comandi che consentono di regolare l'aspetto del
testo dell'oggetto di testo correntemente selezionato.

È possibile fare clic sui pulsanti del grassetto e del


corsivo per attivare/disattivare questi stili o selezionare
un font dall'apposito elenco a discesa.
Nell'illustrazione qui raffigurata, per
l'oggetto di testo è stato impostato il
font "Elegance" e lo stile corsivo.
Facendo clic sul pulsante in alto alla
destra del gruppo di comandi per il
testo si attiva un menu popup in cui
sono visualizzate due serie di tre opzioni ciascuna. Le
prime tre opzioni consentono di visualizzare la finestra
di dialogo Colore in cui è possibile
scegliere un nuovo colore per il testo
o per il contorno o l'ombreggiatura
del testo. La seconda serie di opzioni
prevede l'attivazione o disattivazione dei
relativi attributi. Ad esempio, disattivando l'attributo
Riempimento sarà possibile creare del testo che lascia
trasparire lo sfondo dell'etichetta attraverso i contorni
delle lettere.

La finestra di dialogo per la stampa di


etichette personalizzate
Per accedere a questa finestra, fare clic sul
pulsante Stampa etichette nella finestra di

258 InstantCD/DVD
dialogo per la creazione di etichette personalizzate (si
veda quanto discusso a pagina 248).
La finestra di dialogo è suddivisa in tre aree.
L'area Fogli: nell'area a sinistra è visualizzato un
elenco degli elementi decorativi per le etichette.
Scegliere il tipo di foglio che si intende utilizzare e
passare all'area successiva.
L'area di anteprima: in questa area è visualizzata
un'anteprima dell'etichetta in base all'elemento
decorativo selezionato sulla sinistra. Possono essere
visualizzati in anteprima solo i tipi di etichetta e di
inserti effettivamente compatibili con il tipo di foglio
selezionato. In caso di più possibilità, visualizzarle
facendo clic sulle varie anteprime dell'etichetta.
Un'opzione pratica è quella di non stampare una
determinata etichetta, particolarmente utile nel caso di
layout di etichetta del tipo "due faccia su": in questo
caso, se è necessaria una sola etichetta, può essere
impedita la stampa di una seconda, realizzando un
risparmio di inchiostro. Sarà pertanto possibile fare clic
sulla seconda etichetta in anteprima in modo da
disattivarla, ottenendo così una stampa più rapida ed
economica.
L'area dei comandi: in questa area sono visualizzati
due gruppi principali di comandi.
Il primo gruppo, nel riquadro Stampante, consente di
selezionare da un elenco a discesa la stampante da
utilizzare tra quelle installate nel sistema. Facendo clic
sul pulsante Impostazioni è possibile accedere alle
opzioni disponibili per la stampante selezionata.
Selezionando il pulsante Calibra si attiva invece la
Calibrazione guidata, in cui sono fornite istruzioni per

Capitolo 24: Creazione di etichette e inserti 259


calibrare della stampante al fine di ottenere risultati
ottimali. È sufficiente procedere alla calibrazione della
stampante la prima volta che ci si accinge alla stampa
di etichette. Pertanto, è consigliabile ricorrere alla
calibrazione guidata solo quando il posizionamento
delle stampe di etichette e inserti non appare allineato
agli indicatori presenti sui fogli.

Il secondo gruppo di comandi, visualizzato nel riquadro


Foglio, consente di specificare il numero di copie della
pagina di etichetta che si intende stampare. È
consigliabile stampare sempre una pagina di prova per
verificare le impostazioni e la calibrazione della
stampante prima di procedere alla stampa di numerose
copie. Infine, il pulsante Stampa consente di avviare il
processo di stampa in base alle opzioni
precedentemente selezionate.

Suggerimenti per la stampa

La prima versione di Expression supporta i tipi di fogli


prodotti da Neato. Scegliere il tipo di etichetta
appropriato dall'elenco visualizzato nella finestra di
dialogo per la stampa. Le successive versioni di
Expression supporteranno presumibilmente ulteriori
tipi di etichetta. Per ulteriori informazioni, consultare il
sito Web:

http://www.pinnaclesys.com/neato

Nell'inserire i fogli per le etichette nella stampante,


assicurarsi di posizionarli correttamente seguendo le
guide e gli indicatori visualizzati sui supporti. In genere,
i supporti specifici per la stampa di etichette e inserti
offrono risultati ottimali solo quando utilizzati
conformemente alle indicazioni fornite dai produttori.

260 InstantCD/DVD
InstantWrite ™ InstantBackup
InstantDrive ™ InstantCinema
InstantTray ™ InstantInfo

261
Capitolo 25:
InstantWrite
Grazie ad InstantWrite, è possibile utilizzare CD e
DVD scrivibili proprio come se si trattasse di semplici
floppy o di dischi Zip. È possibile formattare i supporti
e archiviare i dati direttamente su CD e DVD, tramite
trascinamento o a partire da un'applicazione senza
dover ricorrere a programmi speciali.

Caricare e salvare normalmente i file da applicazioni


Windows verso CD o DVD scrivibili.
Le procedure esatte differiscono in base al tipo di
supporto di archiviazione. Per maggiori informazioni
sui tipi speciali di supporti, vedere Appendice A: tipi di
supporti.

Importante: InstantWrite può funzionare al massimo


delle sue possibilità solo se sono disponibili un
masterizzatore CD o DVD e dischi scrivibili
compatibili.

Capitolo 25: InstantWrite 263


Trascinare i file verso un CD o un DVD scrivibili
usando strumenti di sistema conosciuti, come Esplora
Risorse di Windows.

Avvio di InstantWrite
Alcune funzioni di InstantWrite sono disponibili grazie
all'integrazione con la shell di Windows. Queste
funzioni possono apparire sui menu all'interno di
Esplora Risorse di Windows oppure possono essere
eseguite automaticamente al momento dell'inserimento
o dell'espulsione di un disco.
Alcuni comandi (Format e Defrag) sono disponibili
scegliendo Programmi ¾ InstantCD+DVD dal menu
Avvio.
Per accedere a tutte le funzioni di
InstantWrite da un'unica posizione e
impostare una destinazione pratica per i
file trascinati verso i dischi ottici, è
possibile aprire il centro di comando di
InstantWrite con uno dei metodi seguenti:

264 InstantCD/DVD
• Eseguire l'applicazione di avvio di InstantCD/DVD e
scegliere InstantWrite sulla scheda Varie.
• Se è attiva l'applicazione InstantTray, fare clic sulla
sua icona nella barra delle applicazioni e scegliere
InstantWrite dal menu di scelta rapida.

Utilizzo del centro di comando

Trascinamento selezione: nella parte inferiore del


centro di comando di InstantWrite si trova un elenco a
discesa dei dischi ottici scrivibili presenti nel sistema.
(Se è presente solo un disco, sarà ovviamente l'unico
indicato nell'elenco). Al momento di incollare i file o le
cartelle trascinati sul centro di comando, InstantWrite
copia i dati sul dispositivo attivo. Nel caso di una
cartella, viene copiato l'intero contenuto.

Pulsanti: sul centro di comando


sono presenti tre piccoli pulsanti che
consentono di accedere alle
operazioni più comuni. Il pulsante
indicato da n nell'illustrazione apre
il dispositivo corrente in una
finestra di Esplora Risorse per
consentirne la visualizzazione. Il pulsante o espelle il
disco dal lettore. Il pulsante p apre la guida in line di
InstantWrite. (L'etichetta q nel diagramma indica
l'elenco a discesa in cui è possibile scegliere l'unità di
destinazione per il trascinamento).

Menu: Fare clic con il pulsante destro del mouse nel


centro di comando per aprire un menu di scelta rapida
contenente tutti i comandi di InstantWrite.

Capitolo 25: InstantWrite 265


UTILIZZO DI INSTANTWRITE
Le funzioni di InstantWrite seguono le tre fasi per la
creazione di un disco:
Formattazione: questa operazione prepara il supporto
per la scrittura. Per molti tipi di supporti, questa
operazione viene gestita in maniera automatica. Con gli
altri supporti, è necessario dare un comando esplicito
per formattare il disco.
Scrivi: questa è la fase principale, in cui vengono
archiviati, e forse cancellati, i file sul supporto.
Finalizza: in questa fase vengono modificate le
informazioni di controllo sul disco, per renderlo
compatibile con altri sistemi. Come per la
formattazione, la finalizzazione viene gestita in
maniera automatica con molti tipi di supporti, ma non
con tutti.

Formattazione
I dischi devono essere preparati per l'uso. Ciò avviene
tramite la formattazione. Sono disponibili tre metodi di
formattazione.
Formattazione automatica
Questa pratica opzione funziona con i supporti CD-R,
CD-MRW e DVD+/-R(W), ma non con i CD-RW. La
formattazione avviene in maniera automatica, al
momento della scrittura sul supporto.
Se viene visualizzato un messaggio di errore, verificare
che si sta usando un disco non formattato e che
l'opzione Formattazione automatica sia selezionata
nelle Impostazioni.

266 InstantCD/DVD
Formattazione dal menu di scelta rapida
dell'unità disco

Per formattare manualmente un disco, fare clic con il


pulsante destro del mouse sull'icona dell'unità nella
finestra di Esplora Risorse e scegliere il comando
Formatta. Il nome del comando si troverà lungo le
linee di "InstantWrite CDRW Formatta".

Con questa operazione viene visualizzata la finestra di


dialogo Formattazione, in cui è possibile configurare e
portare a termine il processo di formattazione.

La particolare serie di opzioni visualizzate dipende dal


tipo di supporto inserito. Per maggiori informazioni sui
tipi speciali di supporti, vedere Appendice A: tipi di
supporti.

Capitolo 25: InstantWrite 267


Formattazione tramite procedura guidata
Per aprire la finestra di dialogo Formattazione guidata,
che consentirà di formattare il disco selezionato,
scegliere Formatta disco dal menu di scelta rapida del
centro di comando di InstantWrite (pagina 265). La
Formattazione guidata può essere aperta anche tramite
il comando InstantCD+DVD ¾ InstantWrite ¾
InstantWrite Format dal menu Avvio del proprio
sistema.

Lettura e scrittura su CD e DVD


Dopo la formattazione del CD o del DVD scrivibile, o
se l'opzione formattazione automatica è attiva, tutto è
pronto per cominciare ad usare concretamente il disco.
A questo punto, le operazioni con i file possono essere
effettuate tramite trascinamento o con qualsiasi altra
applicazione che legge, scrive o cancella i file.
Attenzione! Con i supporti del tipo "write once" (non
riscrivibile, come CD-R, DVD±R), la cancellazione dei
file non comporterà alcun guadagno di spazio su disco.
In questa eventualità, il disco potrebbe risultare pieno
anche se la quantità effettiva di dati archiviati non
raggiunge la capacità massima del disco.

268 InstantCD/DVD
Finalizzazione
Per rendere i supporti InstantWrite compatibili con altri
sistemi, al termine delle modifiche apportate, il
supporto utilizzato deve essere "finalizzato". In caso di
CD e DVD riscrivibili questo avviene in maniera
automatica. In caso di CD-R, DVD-R e DVD+R, al
momento dell'espulsione del disco, viene visualizzata
una finestra di dialogo che consente di finalizzare il
disco manualmente, se lo si desidera.

Se il supporto non viene finalizzato, non sarà possibile


leggerlo su computer che non dispongono di un
masterizzatore CD/DVD o di un software per i file
system UDF.

Importante! In base al tipo di supporto, il processo di


finalizzazione può impiegare diversi minuti. Se si
spegne il computer durante questa operazione, il
supporto rischia di danneggiarsi.

Deframmentazione
Avviare il programma di deframmentazione dischi di
InstantWrite, tramite il comando InstantCD+DVD ¾
InstantWrite ¾ InstantWrite Defrag.

Questo programma ottimizza il layout dei file


all'interno dei dischi InstantWrite al fine di raggiungere
la massima efficienza al momento del recupero.

Nota: l'operazione di deframmentazione è disponibile


solo per i dischi DVD-RAM.

Capitolo 25: InstantWrite 269


Capitolo 26:
InstantBackup

Con InstantBackup, eseguire il backup dei dati dal


disco rigido su CD o DVD scrivibili diventa
un'operazione semplice. I dati salvati tramite backup
possono essere ripristinati in qualsiasi momento.

Avvio di InstantBackup

Eseguire l'applicazione di avvio di InstantCD/DVD


(scegliendo il comando Programmi ¾
InstantCD+DVD ¾ InstantCD+DVD dal menu Avvio).

All'interno dell'applicazione di avvio, fare clic sul


pulsante Backup o sul pulsante Ripristino nella
schermata Copia/Backup.

Capitolo 26: InstantBackup 271


Verrà visualizzata la finestra di Benvenuto di
InstantBackup.

Scegliere il tipo di operazione che si desidera


compiere:

• Backup del disco rigido tramite la procedura guidata


di InstantBackup

• Backup dei dati senza l'aiuto della procedura guidata

• Ripristino dei dati

• Verifica dei dati

• Creazione di un'etichetta per CD/DVD

272 InstantCD/DVD
BACKUP DEI DATI

Il menu di InstantBackup offre due diversi metodi di


backup: con o senza l'aiuto della Procedura guidata di
InstantBackup.

Utilizzo della Procedura guidata di


InstantBackup
Scegliendo l'opzione Backup completo
guidato, tutti i dati contenuti nel sistema
verranno salvati. La procedura guidata di
InstantBackup è composta da una serie di
schermate. La procedura guidata si apre con la
schermata di Benvenuti. Per proseguire alla schermata
successiva, fare clic sul pulsante Avanti.
Qui sono disponibili i seguenti pulsanti di controllo:
• Nome dei file di backup: inserire un nome per il file
di backup che InstantBackup creerà nell'unità di
destinazione.
• Commento: se si desidera, è possibile modificare la
descrizione del backup come appare in questo spazio.
• Usa la cifratura: se si desidera che il file di backup
venga criptato, selezionare questa casella. Se si usa
questa opzione, sarà necessario inserire una
password che verrà richiesta per sbloccare il backup
al momento del ripristino dei file.
• Password di cifratura: inserire la password da
usare per la codifica del file di backup (se è stata
selezionata l'opzione Usa la cifratura).

Capitolo 26: InstantBackup 273


• Password di cifratura: Verifica: reinserire la
password per prevenire errori di battitura (la
password viene visualizzata tramite asterischi).

• Dimensione fissa del disco per dischi multipli: se


la quantità di dati da salvare nel backup è maggiore
della dimensione di un singolo disco, il backup verrà
distribuito su più dischi. Questa opzione consente di
specificare che la dimensione per ciascun file di
backup creato sarà limitata alla cifra digitata.

Nella terza schermata della procedura guidata di


InstantBackup è possibile selezionare la cartella o il
dispositivo in cui i file risultanti dal backup verranno
archiviati. Fare clic sulla destinazione nella finestra di
esplorazione delle cartelle. La posizione scelta sarà
inserita nella casella Percorso di destinazione.

Per avviare il processo di backup, fare clic sul pulsante


Fine nell'ultima schermata della procedura guidata.
Tutti i file presenti nel sistema verranno salvati nel
backup. Successivamente, si ritornerà alla finestra
principale di InstantBackup.

Importante: se si usa l'opzione di codifica, assicurarsi


di essere in grado di ricordare la password al momento
opportuno. In caso contrario, non sarà possibile
ripristinare i file di backup e i dati andranno
irrimediabilmente persi!

274 InstantCD/DVD
Backup senza l'aiuto della procedura
guidata
Se si desidera effettuare il backup solo di
una parte del proprio sistema, scegliere il
pulsante Backup, nella finestra di Benvenuto,
per aprire la finestra principale di
InstantBackup. Se ci si trova già nella finestra
principale, è possibile usare il pulsante Backup o il
comando Visualizza ¾ Backup per aprire l'interfaccia
per il backup.
Scegliere le cartelle e i file che si desidera inserire nel
backup, selezionando le caselle nei pannelli di
esplorazione dei file. Per portare a termine la fase di
selezione in maniera più rapida, servirsi dei comandi
Seleziona tutti, Inverti selezione e Cancella selezione
del menu Modifica.
Scegliere un'unità o una cartella di destinazione per la
copia. Un masterizzatore è una tipica scelta per la
destinazione del backup, ma è possibile selezionare
anche un disco rigido o un disco Zip. Per localizzare la
destinazione, è possibile servirsi del pulsante .
Se necessario, fare clic sul pulsante Opzioni, che si
trova in basso a destra nella finestra. Questa operazione
apre la finestra di dialogo Opzioni di backup, che
propone opzioni aggiuntive di configurazione per il
processo di backup.
Se si desidera salvare le informazioni e le opzioni della
selezione di file come "operazioni di backup" per
riutilizzarle successivamente, fare clic su File ¾ Salva.
Verrà richiesto di inserire un nome per l'operazione di
backup. La volta successiva, questa operazione sarà

Capitolo 26: InstantBackup 275


inserita nell'elenco a discesa Operazione di backup che
si trova nella parte superiore della finestra.

Questa è la maniera ideale di impostare operazioni che


si desidera eseguire ripetutamente, come ad esempio
backup regolari dei documenti di lavoro.
L'opzione Organizza operazioni di backup, presente
nell'elenco Disposizione delle operazioni di backup,
apre la finestra di dialogo Gestione processi di backup,
in cui è possibile rinominare o eliminare operazioni di
backup create precedentemente.
Scegliere un'unità o una cartella di destinazione, quindi
fare clic su Avvia.

276 InstantCD/DVD
RIPRISTINO DEI DATI

Per recuperare i dati da un backup, scegliere


il pulsante Ripristino nella finestra di
Benvenuto di InstantBackup. Se ci si trova
già nella finestra principale, è possibile usare
il pulsante Ripristina o il comando Visualizza ¾
Ripristina.

Un file di backup non contiene solo i file, ma anche le


informazioni complete della cartella necessarie per
riportare i file nelle posizioni originali sul disco rigido.
Avviare l'operazione di ripristino scegliendo il file di
backup nella casella Ripristino sorgente. Per
localizzare la destinazione, è possibile servirsi del
pulsante .

Quando si seleziona un file di backup, il pannello di


esplorazione delle cartelle viene aggiornato in modo da
visualizzare le cartelle che sono state inserite nel
backup (e in cui è possibile effettuare il ripristino, se si
sceglie l'opzione Ripristina alla posizione originale).
Tuttavia, non sempre è necessario ripristinare tutti i file
salvati nel backup. Selezionare i file e le cartelle che si
desidera ripristinare, eventualmente con l'aiuto dei
comandi di selezione che si trovano nel menu Modifica.

Se necessario, fare clic sul pulsante Opzioni, che si


trova in basso a destra nella finestra. Questa operazione
apre la finestra di dialogo Opzioni ripristino, che
propone opzioni aggiuntive di configurazione per il
processo di ripristino. Le opzioni utilizzate per il
ripristino possono essere salvate in profili
personalizzati. Con questo menu, è possibile scegliere

Capitolo 26: InstantBackup 277


profili esistenti o crearne di nuovi. Se necessario,
inserire la password.
Se si usa l'opzione Ripristina alla posizione originale, i
file verranno riportati nelle stessa cartelle da cui
provenivano al momento di eseguire il backup. Se si
usa questa opzione, la cartella specificata nella casella
di testo verrà usata come percorso base in cui verranno
ripristinati i dati di backup.

VERIFICA DEI DATI

Per assicurarsi che i dati contenuti nei


backup archiviati siano identici agli originali,
premere il pulsante Verifica nella finestra di
Benvenuto. Se ci si trova già nella finestra
principale, è possibile usare il pulsante Verifica o il
comando Visualizza ¾ Verifica.

278 InstantCD/DVD
Nella finestra principale, selezionare il file di backup,
inserire la password, se necessario, quindi fare clic sul
pulsante Avvia.
È anche possibile istruire InstantBackup a portare a
termine le fasi della verifica in maniera automatica al
termine delle operazioni di backup Selezionare la
casella Verifica dopo il backup nella finestra di dialogo
Opzioni di backup.

CREAZIONE DI UN'ETICHETTA

Dopo aver eseguito il backup su uno o più


CD o DVD scrivibili, è possibile creare
etichette per i dischi usando l'Editor di
etichette incorporato. Fare clic sul pulsante
Etichetta nella finestra di Benvenuto. Se ci si trova già
nella finestra principale, è possibile usare il pulsante
Editor delle etichette o il comando Visualizza ¾ Editor
delle etichette.
Per maggiori informazioni sull'Editor di etichette, fare
riferimento alla documentazione di InstantDisc.

Capitolo 26: InstantBackup 279


REGISTRO DI BACKUP

Il file del registro di backup contiene tutti i dettagli


dell'ultima procedura eseguita. Pinnacle consiglia di
controllare il Registro di backup dopo ogni operazione,
tramite il comando Visualizza ¾ Registro di backup o il
pulsante Registro di backup nella finestra principale di
InstantBackup.

Inoltre, è possibile visualizzare il registro completo


come file di testo nella cartella di InstantBackup.

280 InstantCD/DVD
Capitolo 27:
InstantDrive
InstantDrive usa lo spazio sul disco rigido per creare
un'unità disco virtuale sul sistema. Con l'installazione
di InstantCD/DVD sul sistema, viene creata
automaticamente l'unità virtuale.

Dal punto di vista del sistema operativo e degli altri


software, l'unità InstantDrive non è diversa da qualsiasi
altro lettore CD o DVD. Viene visualizzata in Esplora
Risorse, Gestione periferiche, finestre di dialogo e così
via, proprio come un'unità indipendente.

Copiando un'immagine disco nell'unità virtuale tramite


InstantCopy, è possibile riprodurla come se fosse stata
copiata verso un disco fisico.

Avvio di InstantDrive

Avviare InstantDrive scegliendo Programmi ¾


InstantDrive ¾ InstantDrive dal menu Avvio.

InstantDrive può essere aperto anche


dall'applicazione di avvio di InstantCD/DVD:
fare clic sul pulsante InstantDrive nella
scheda Varie.

In entrambi i casi, si aprirà la Procedura guidata di


InstantDrive. Fare clic sul pulsante Avanti nella finestra
di Benvenuto.

Capitolo 27: InstantDrive 281


Se non si è ancora creato un'immagine con InstantCopy,
scegliere Chiudi la procedura guidata e avvia
InstantCopy per creare un'immagine. Quindi avviare
InstantCopy e creare un'immagine. Riaprire
InstantDrive e, nella procedura guidata, scegliere
l'opzione Carica un file immagine esistente come disco
virtuale.

Aprire la cartella in cui si trova l'immagine e


selezionarla. Fare clic sul pulsante Avanti, quindi sul
pulsante Termina. A questo punto, è possibile accedere
a questa unità proprio come con qualsiasi altra.

Espulsione del disco

Se si desidera "espellere" il disco virtuale, fare clic con


il pulsante destro del mouse sull'unità e scegliere il
comando Espelli.

282 InstantCD/DVD
Capitolo 28:
InstantCinema
Grazie a InstantCinema, è possibile riprodurre sul
proprio sistema una grande varietà di contenuti audio e
video. In base alla versione di InstantCinema in uso, è
possibile stabilire quali tipi di file multimediali sono
supportati, file audio digitali, VideoCD e DVD, per
esempio.
Avviare InstantCinema dalla scheda Varie
dell'applicazione di avvio di
InstantCD/DVD oppure tramite il comando
InstantCinema che si trova nel menu di
scelta rapida InstantTray, o ancora dal menu Avvio
(Programmi ¾ InstantCD+DVD ¾ Video ¾
InstantCinema).
Qualunque sia il metodo usato, viene aperto il pannello
di controllo di InstantCinema:

l'area più a sinistra del pannello consente di selezionare


un'unità contenente il materiale che si desidera
riprodurre:

Capitolo 28: InstantCinema 283


Usare i tasti FRECCIA SU e GIÙ per spostarsi
attraverso l'elenco delle unità. Una volta trovato quella
che si desidera, fare clic sul pulsante OK per aprire e
visualizzare il contenuto di quell'unità.

Il settore centrale nel gruppo successivo di controlli


contiene i pulsanti standard di esplorazione che si
possono trovare su un lettore DVD e possono essere
usati con le versioni di InstantCinema abilitate per la
riproduzione di DVD.
L'anello esterno di pulsanti è composto, a partire dal
pulsante Sorgente e in senso orario:
Sorgente: apre e chiude l'area di selezione
dell'unità sorgente descritta in precedenza.
Angolo: controllo specifico per i DVD per la
selezione di angoli di ripresa diversi, se sono
disponibili sul disco corrente.
Mostra playlist: InstantCinema consente di creare,
salvare e utilizzare una playlist di qualsiasi file
multimediale supportato dal software. Questo
pulsante apre un menu di scelta rapida degli elementi
presenti nella playlist corrente. La selezione di uno di
questi elementi ne avvia la riproduzione immediata.
Passa a schermo intero (F9 0 doppio clic):
durante la riproduzione di contenuti video con
InstantCinema, questo pulsante (o il tasto di funzione
F9 o ancora la selezione tramite doppio clic) consente

284 InstantCD/DVD
di passare da una modalità di vista normale a una a
schermo intero, e viceversa.
Mostra menu principale / riprendi dal menu:
questa operazione riporta l'utente al primo menu
di un disco o riavvia la riproduzione.
Crea una nuova playlist: questo pulsante apre la
finestra di dialogo Playlist, in cui è possibile
selezionare file (nel pannello in alto a destra della
finestra di dialogo) dalla cartella corrente (nel pannello
a sinistra) e aggiungerli all'elenco di file nel pannello in
basso a destra.
I pulsanti che si trovano nella parte inferiore della
finestra di dialogo sono:
• Verso l’alto, Verso il basso: sposta il file
selezionato verso il basso o l'alto dell'elenco.
• Rimuovi: rimuove dalla playlist il file selezionato.
• Carica, Salva: carica una playlist definita in
precedenza o salva la playlist attiva per riutilizzarla
successivamente.
• Aggiungi: aggiunge alla playlist i file selezionati nel
pannello in alto a destra.
• OK, Chiudi: entrambi i pulsanti chiudono la finestra
di dialogo Playlist. Scegliendo il pulsante OK, viene
avviata la riproduzione del primo brano della playlist.

L'area successiva del pannello di controllo fornisce


informazioni sul file in esecuzione. A destra di
quest'area si trova un pulsante a scorrimento per il

Capitolo 28: InstantCinema 285


volume. Fare clic su questo pulsante e trascinarlo verso
l'alto (verso il segno +) per aumentare il volume oppure
verso il basso (verso il segno -) per diminuirlo.

Continuando verso destra si arriva a un gruppo di


pulsanti di controllo circolari. Sono pulsanti di
controllo standard, tranne quello che si trova in basso a
destra, che apre e chiude l'ultimo pannello, cioè il
tastierino numerico:

Per inserire un numero di menu tramite il tastierino


numerico, fare clic sul numero con il tasto sinistro del
mouse. Il numero viene visualizzato nella piccola
finestra che si trova nella parte superiore del tastierino.
I numero non validi possono essere rimossi con il
pulsante backspace (in basso a sinistra). Quando tutto il
numero è stato inserito in maniera corretta, fare clic sul
pulsante OK (in basso a destra).

286 InstantCD/DVD
Capitolo 29:
InstantTray
Quando InstantTray è attivato, tutte le applicazione
della suite InstantCD/DVD sono disponibili partire
dall'area di notifica, che si trova a destra della barra
delle applicazioni di Windows. Facendo clic sul
pulsante, viene visualizzato un menu da cui possono
essere aperte le varie applicazioni della suite
InstantCD/DVD:

Per aprire un menu di applicazioni, fare clic sul


pulsante dell'applicazione di avvio di InstantCD+DVD
Starter.

Capitolo 29: InstantTray 287


Impostazioni di InstantTray
Il comando Impostazioni del menu di InstantTray apre
una finestra di dialogo in cui è possibile configurare
InstantTray in base alle proprie esigenze.

Il pannello principale della finestra di dialogo


Impostazioni è un elenco di programmi, ognuno
associato a una casella di selezione. Questi programmi
sono quelli che sono disponibili ad essere indicati
nell'elenco del menu di InstantTray. Se si deseleziona
la casella di un programma, quest'ultimo non verrà più
visualizzato nel menu, ma potrà comunque essere
riattivato successivamente, selezionando nuovamente la
casella.

La finestra di dialogo Impostazioni di InstantTray.

288 InstantCD/DVD
Facendo clic sul nome di un programma, invece che
nella casella, il nome viene evidenziato, mostrando che
il programma può essere configurato tramite i pulsanti
a destra della finestra di dialogo.

Il programma Copia disco evidenziato nell'elenco dei


programmi.

Sposta su, Sposta giù: questi pulsanti spostano il


programma selezionato verso l'alto o verso il basso
dell'elenco.

Aggiungi: questo pulsante consente di aprire una


finestra di esplorazione tramite la quale è possibile
scegliere programmi o documenti da aggiungere al
menu di InstantTray. Selezionando la voce del menu, i
programma o il documento verranno aperti, proprio
come se fossero stati eseguiti dal menu Avvio, dal
desktop o da Esplora Risorse di Windows.

Rimuovi: InstantTray rimuove il nome selezionato


dall'elenco. Questo pulsante funziona solo con
programmi aggiunti dopo l'installazione di InstantTray.
I programmi di InstantCD/DVD presenti sull'elenco
non possono essere rimossi.

Rinomina: il nome del programma si trasforma in un


campo modificabile in cui è possibile digitare un nuovo
nome. Come il pulsante Rimuovi, questo pulsante
funziona solo con i programmi aggiunti dall'utente, non
con quelli già installati.

Capitolo 29: InstantTray 289


Mostra la finestra di rilascio di InstantWrite
all'avvio del sistema: dopo l'installazione di
InstantCD/DVD, ad ogni avvio di Windows, viene
aperta la piccola finestra del centro di comando di
InstantWrite, che può essere usata come destinazione
per il trascinamento durante la copia dei file verso CD
o DVD scrivibili. Se si desidera aprire manualmente il
centro di comando, ad esempio a partire da InstantTray
o dall'applicazione di avvio di InstantCD/DVD,
deselezionare questa casella.

Esegui InstantTray all'avvio del sistema: dopo


l'installazione di InstantCD/DVD, InstantTray viene
avviato automaticamente ad ogni avvio di Windows. Se
si desidera aprire manualmente InstantTray, ad esempio
a partire dall'applicazione di avvio di InstantCD/DVD,
deselezionare questa casella.

290 InstantCD/DVD
Capitolo 30:
InstantInfo

InstantCD/DVD è progettato per fornire strumenti


intuitivi ed affidabili per sfruttare tutte le potenzialità di
unità di scrittura e file multimediali.

Nell'eventualità di problemi di qualsiasi sorta, verrà


fatto tutto il possibile per assistere l'utente ed aiutarlo a
venire a capo della situazione.

L'assistenza utenti per InstantCD/DVD comincia


immediatamente a partire dal desktop, grazie
alla procedura guidata InstantInfo, che è
possibile eseguire dall'applicazione di avvio, facendo
clic sul pulsante Supporto nella scheda Guida.

È possibile avviare InstantInfo anche tramite il menu


Avvio di Windows (Programmi ¾ InstantCD+DVD ¾
Tools ¾ InstantInfo).

Capitolo 30: InstantInfo 291


La procedura guidata di InstantInfo aiuta a risolvere
qualsiasi problema che dovesse verificarsi durante
l'utilizzo di InstantCD/DVD.

Per usare la procedura guidata di InstantInfo, seguire le


semplici istruzioni visualizzate su ogni schermata,
quindi premere il pulsante Avanti per procedere, se
necessario, con il passaggio seguente.

292 InstantCD/DVD
A: Datenträgertypen

B: Lizenzvereinbarung

293
Appendice A:
Tipi di supporti
La tabella riepiloga le caratteristiche essenziali dei vari
tipi di supporti ottici che è possibile usare con
InstantWrite e altre applicazioni di InstantCD/DVD.

CD CD CD DVD DVD DVD DVD DVD


-R -RW -MRW -R +R -RW +RW -RAM
Formattazione automatica
Sì No Sì Sì Sì Sì Sì No
Necessaria finalizzazione manuale o automatica
Sì No No Sì Sì Sì No No
Velocità di formattazione
Veloce Lenta Veloce Veloce Veloce Veloce Veloce Lenta
Recupero di spazio di archiviazione dopo la cancellazione di dati
No Sì Sì No No Sì Sì Sì
Versione UDF consigliata per la formattazione
1.51 1.51 1.51 2.01 2.01 2.01 3.01 1.02
Verifica scrittura possibile
No Sì Sì*1 No No Sì Sì Sì*1
Attivazione/disattivazione protezione scrittura
No No No No No No No Sì
Leggibile senza driver aggiuntivi sotto Windows 2000 e successivi
Sì Sì Sì*2 No No No No Sì
Leggibile senza driver aggiuntivi sotto Windows XP e successivi
Sì Sì Sì*2 Sì Sì Sì Sì Sì

Note
*1: operazione eseguita direttamente tramite hardware.
*2: il driver viene memorizzato sul disco.

Appendice A: Tipi di supporti 295


Appendice B:
Contratto di licenza
Contratto Pinnacle di licenza d'uso per utente finale

Questo contratto di licenza d'uso per utente finale ("Contratto"), un


accordo legale sottoscritto dall'utente e la Pinnacle Systems
("Pinnacle"), riguarda il software della Pinnacle e la documentazione
che lo accompagna (definiti nell'insieme "Software"). LEGGERE
ATTENTAMENTE QUESTO CONTRATTO. L'USO DEL
SOFTWARE COSTITUISCE L'ACCETTAZIONE DA PARTE
DELL'UTENTE DELLE CONDIZIONI STABILITE IN QUESTO
CONTRATTO. SE NON SI ACCETTANO O NON SI CAPISCONO
INTERAMENTE I TERMINI DI QUESTO CONTRATTO, NON
INSTALLARE IL SOFTWARE E RESTITUIRE
IMMEDIATAMENTE IL PRODOTTO AL PROPRIO
RIVENDITORE.

1. Concessione di licenza. Conformemente alle restrizioni di cui sotto,


ai sensi di questo Contratto, si concede all'utente una licenza non
esclusiva e perpetua per (a) l'installazione del Software su un solo
computer; (b) l'uso o l'autorizzazione all'uso del Software su un solo
computer; (c) l'esecuzione di una copia del Software in formato
leggibile da macchina a solo scopo di backup, a condizione che su tale
copia compaiano tutte le informazioni di copyright e ogni altro
eventuale avviso relativo ai diritti di proprietà riservata; (d) la
cessione del Software e di questa Licenza d'uso ad un'altra parte
purché tale parte accetti le condizioni stabilite da questo Contratto. In
caso di cessione, l'utente è tenuto a trasferire contemporaneamente
tutte le copie alla parte oppure a distruggere tutte le eventuali copie
non trasferite. In caso di cessione di qualsiasi copia del Software ad
un'altra parte, la licenza d'uso concessa all'utente viene
automaticamente rescissa.

2. Restrizioni della licenza d'uso. Non è consentito, né si può


concedere a terzi di, (a) prendere o dare in affitto, vendere, prestare o
trasferire in alcun modo il Software o i diritti e gli obblighi dell'utente
ai sensi di questa Licenza d'uso; (b) installare il Software su una rete
che ne consenta l'uso da parte di più utenti, a meno che ciascun utente

Appendice B: Contratto di licenza 297


sia munito di licenza d'uso; (c) decompilare, disassemblare o
destrutturare mediante operazioni di reverse engineering il Software o
l'hardware, interamente o in parte; (d) rimuovere o distruggere gli
avvisi di copyright o altre designazioni di proprietà riservata del
Software o di qualsiasi software prodotto da terzi; (e) modificare o
adattare il Software, inglobare il Software in un altro programma o
creare prodotti derivati da esso; (f) effettuare copie o distribuire, a
scopo di lucro o altro, il Software, tranne ove indicato espressamente
sopra; (g) effettuare alterazioni, modifiche, collegamenti,
scollegamenti, miglioramenti o regolazioni di alcun tipo al Software o
utilizzarlo diversamente da come contemplato nella documentazione
annessa e in questo Contratto; (h) fornire in sottolicenza, trasferire o
cedere questa Licenza d'uso o qualsiasi altro diritto e obbligo previsto
da questa Licenza, tranne ove esplicitamente contemplato in questo
Contratto. Tutti gli eventuali trasferimenti o cessioni saranno
considerati nulli.

3. Restrizioni all'esportazione. L'esportazione e la riesportazione dei


prodotti software della Pinnacle sono regolate dalle norme statunitensi
sull'esportazione (United States Export Administration Regulations) e
ai sensi di tali norme il software non può essere esportato in Paesi
soggetti ad embargo da parte degli Stati Uniti d'America. Inoltre, il
software Pinnacle non può essere distribuito a cittadini di determinati
Paesi, che figurano nei seguenti elenchi: Table of Denial Orders,
Entity List, List of Specially Designated Nationals. Scaricando o
usando un prodotto software della Pinnacle, l'utente dichiara di non
essere cittadino di alcun Paese verso i quali gli Stati Uniti impongono
un embargo di prodotti e di non essere una delle persone che
compaiono negli elenchi Table of Denial Orders, Entity List o List of
Specially Designated Nationals.

4. Proprietà. La licenza d'uso ivi concessa non costituisce cessione o


vendita dei diritti di proprietà relativi al Software. Tranne per i diritti
di licenza d'uso concessi come indicato sopra, la Pinnacle mantiene
tutti i diritti di proprietà e interesse al Software, compresi tutti i diritti
di proprietà intellettuale. Il Software è tutelato dalle leggi sulla
proprietà intellettuale vigenti, fra cui le leggi degli Stati Uniti sul
copyright d'America e i trattati internazionali.

5. Proprietà riservata di terzi. È possibile che questo Software


contenga proprietà riservata di altri, concessa dietro licenza alla
Pinnacle. L'uso del Software da parte dell'utente è consentito a
condizione che l'utente non rimuova alcuna delle informazioni di

298 InstantCD/DVD
copyright e qualsiasi altro eventuale avviso relativo ai diritti di
proprietà riservata del software di terzi.

6. Sicurezza. L'utente riconosce che al fine di proteggere l'integrità di


determinati contenuti di terzi, la Pinnacle o i suoi detentori di licenza
possono prevedere aggiornamenti relativi alla sicurezza del Software
che verranno scaricati e installati automaticamente sul computer in
uso. Tali aggiornamenti di sicurezza possono danneggiare il Software
(e qualsiasi altro software presente sul computer in uso che dipenda in
modo specifico da Software) e possono disattivare la funzione di
copia o visualizzazione di contenuto "sicuro", ovvero contenuto
tutelato da programmi di gestione di diritti digitali. In tal caso, la
Pinnacle o i suoi detentori di licenza si adopereranno in misura
ragionevole per pubblicare tempestivamente avvisi sul sito Web della
Pinnacle che illustrano l'aggiornamento di sicurezza e forniscono
istruzioni su come ottenere nuove versioni o ulteriori aggiornamenti al
Software per ripristinare l'accesso al contenuto sicuro e alle relative
funzionalità.

7. Durata e rescissione. Questo Contratto di licenza d'uso è valido a


decorrere dal momento di installazione del Software e viene rescisso
in occasione di uno dei seguenti eventi: (a) la mancata osservanza
delle condizioni stipulate in questo Contratto; (b) la restituzione,
distruzione o eliminazione di tutte le copie del Software possedute
dall'utente; o (c) la cessione del Software e di questa Licenza d'uso a
terzi come indicato al paragrafo 1(d). I diritti della Pinnacle e gli
obblighi dell'utente sopravvivranno la rescissione di questo Contratto.

8. Garanzia limitata. La Pinnacle garantisce al licenziatario


originario per un periodo di 30 giorni dalla data di acquisto originaria
che il Software fornito all'utente funzionerà conformemente a quanto
illustrato nella relativa documentazione ("Garanzia limitata"). L'unica
responsabilità della Pinnacle e il rimedio esclusivo a disposizione
dell'utente in caso di violazione della Garanzia limitata di cui sopra
sarà, a discrezione esclusiva della Pinnacle, la riparazione o la
sostituzione del Software non conforme alla Garanzia di cui sopra
purché esso venga restituito alla Pinnacle. La Garanzia limitata è nulla
qualora il guasto o mancato funzionamento del Software siano stati
causati da incidente, uso errato o applicazione errata da parte
dell'utente. L'eventuale copia sostitutiva del Software verrà garantita
per il rimanente periodo di validità della garanzia originaria o per 30
giorni, a seconda di quale periodo sia più lungo.

Appendice B: Contratto di licenza 299


9. NESSUN'ALTRA GARANZIA. TRANNE PER QUANTO
STABILITO SOPRA, IL SOFTWARE VIENE FORNITO "COSÌ
COM'È" E L'UTENTE SI ASSUME TUTTE LE RESPONSABILITÀ
DELLA QUALITÀ E DELLE PRESTAZIONI DEL SOFTWARE.
LA PINNACLE NEGA QUALSIASI ALTRA GARANZIA,
ESPLICITA O IMPLICITA, FINO AL MASSIMO CONSENTITO
DALLE LEGGI VIGENTI, COMPRESE, MA NON A TITOLO
ESCLUSIVO, LE GARANZIE IMPLICITE DI
COMMERCIABILITÀ, DI NON VIOLAZIONE E DI IDONEITÀ
AD UNO SCOPO PARTICOLARE. IL DETENTORE DI LICENZA
NON GARANTISCE CHE LE FUNZIONALITÀ CONTENUTE
NEL SOFTWARE RISPONDANO ALLE ESIGENZE
DELL'UTENTE, SIANO CONTINUATIVE O PRIVE DI ERRORI.

10. LIMITI DELLE RESPONSABILITÀ. L'UTENTE


RICONOSCE CHE IN NESSUN CASO LA PINNACLE SARÀ
RESPONSABILE DI DANNI CONSEGUENTI, SPECIALI,
INDIRETTI, ACCIDENTALI O PUNITIVI, ANCHE ALLORCHÉ
ESSA SIA STATA PRECEDENTEMENTE AVVISATA DELLA
POSSIBILITÀ DI TALI DANNI. IN NESSUN CASO, LA
RESPONSABILITÀ DELLA PINNACLE POTRÀ ECCEDERE IL
PREZZO COMPLESSIVO CORRISPOSTO PER L'ACQUISTO
DEL SOFTWARE. Alcuni Stati o giurisdizioni non consentono la
restrizione o l'esclusione di danni accidentali o conseguenti in alcune
circostanze; pertanto in tali casi i limiti di cui sopra possono non
essere validi.

11. Generale. Questo Contratto è soggetto alle leggi dello Stato della
California e alle leggi federali degli Stati Uniti d'America, senza
riferimenti ai principi riguardanti i conflitti fra leggi. I tribunali
federali e statali della Contea di Santa Clara, California, USA, sono
l’unico foro competente in caso di eventuali dispute relativamente a
questo Contratto e pertanto l'utente si affida ad essi. Questo Contratto
costituisce l'unico accordo esistente fra l'utente e la Pinnacle e prevale
su qualsiasi altra comunicazione riguardante il Software. Eventuali
modifiche al questo Contratto saranno valide soltanto se applicate per
iscritto e firmate da entrambe le parti. Qualora alcuna stipulazione
contenuta in questo Contratto venga ritenuta nulla o non tutelabile in
giudizio, il resto del Contratto sarà considerato valido a tutti gli effetti.

300 InstantCD/DVD
Indice
Installazione, 182
1 Apparecchiatura video
Analogica, 184
1394. Vedi IEEE-1394 Installazione, 182
Area Progetti (InstantDisc), 15
8 Arrangiamento
Carica, salva, 155
8mm Proprietà, 169
Apparecchiatura video, 184 Riversamento su disco o file, 175
Arrangiatore
A Barre degli strumenti, 150
Presentazione, 149
Abbreviazioni e convenzioni, 184 Arrangiatore (InstantDisc), 39
Acquisizione del video ASAPI, 63
Definizione, 187 ASPI, 63
Opzioni per il materiale sorgente, Assegnazione dei file, 241
189 Assets
Schermata, 188 Definizione, 184
Adattamento proporzionale (nello Assistenza tecnica, 182, 291
strumento per la creazione di Assistenza via Internet, 8
etichette personalizzate), 256 Audio
Aggiornamenti Effetti, 212
Informazioni, 182 Formati di file, 212
Aggiornamenti software, 182 Importazione, 217
Aggiornamenti, per ottenere, 182 Audio (Musica), 212
Aiuto. Vedi Aiuto in linea Avanzate
Aiuto in linea Pulsante, 56, 61
Pulsante, 183 Avvio di InstantCopy, 53
Tipi, 183 Azzera volume traccia (Muta), 153
Uso, 183
Albero delle cartelle (Libreria), 125
Analogici B
Nastri e rilevamento delle scene, Backup dei dati, 273
194 Con l'aiuto della procedura
Analogico guidata di InstantBackup, 273
Definizione, 184 Parziale, 275
Anamorfico (formato), 66 Senza l'aiuto della procedura
Anteprima del progetto, 195, 196, guidata di InstantBackup, 275
205 Backup dei dati con InstantBackup,
Apparecchiatura 271
Video. Vedi Apparecchiatura Bandierine. See Marcatori
video
Apparecchiatura DV

Indice 301
Barra degli strumenti di modifica Interruzione, 191
(dello strumento per la creazione Miniature delle scene, 191
di etichette personalizzate), 249 Pulsante, 189
Barra degli strumenti Editor Audio Pulsante per la cattura video, 189
(InstantDisc), 37 Requisiti del disco rigido, 180
Barra tracce e indici (InstantDisc), Titolo, 221
36 Visualizzazione dello stato di
Barre degli strumenti avanzamento, 191
Campione, 151 Cavi e connettori
Principale, 150 Analogici, 184
Riproduttore, 152 CD. See Disco, See Dischi
Traccia, 151 Copia, 4
Benvenuto, 1 Importazione di file da, 131
Brani Impostazioni, 68
Database dei, 125 Masterizzazione, 117
Elenco dei titoli, 127 Tracce, 154
Punteggi, 98 CD audio
Burnproof, 82 Creazione, 3
Riproduzione, 94
CD text, 82
C CD-R, CD-RW, 200
Campione Centro di assistenza utenti, 8
Mostra curva del volume, 153 Centro di comando. See InstantWrite
Mostra forma d'onda, 153 Chiudi disco (metodo di scrittura),
Campioni, 159 85
Divisione, 162 Chiudi sessione (metodo di scrittura),
Duplicazione, 161 85
Eliminazione, 160 Collegamento della videocamera,
Inserimento, 160 182
Posizionamento e spostamento, Comandi dei menu, 186
161 Comandi per il testo (nello
Profilo del volume (Modalità strumento per la creazione di
modifica), 165 etichette personalizzate), 258
Proprietà, 171 Comandi per la riproduzione
Raggruppamenti, 163 Avanti/Indietro di un
Ripetizione, 162 fotogramma, 233
Separazione, 163 Avanzamento rapido, 233
Cancella disco, 56 Dispositivo di scorrimento, 232
Comando, 55 Play/Pausa, 232
Cancellazione Riavvolgimento rapido, 233
Componenti del progetto, 192 Vai all'inizio, 233
Caricare un arrangiamento, 155 Comando Aggiungi campione, 160
Cartella temporanea, 62 Comando Crea gruppo, 163
Cattura video Comando Dividi campione, 162
Avvio, 191 Comando Duplica campione, 161
Finestra di anteprima, 191 Comando Elimina campione, 160
Finestra di dialogo, 189, 190

302 InstantCD/DVD
Comando Nuovo progetto di disco Copie, numero (impostazioni di
(InstantDisc), 22 scrittura), 71
Comando Richiama titoli Copyright, 54
(InstantDisc), 20 Cornici (elemento della pagina del
Comando Ripeti campione, 162 menu), 212
Comando Separa gruppo, 163 Cornici (Frame). Vedi Pagine di
Commento, 212 menu
Compilazione, 241, 242 Layout delle pagine di menu, 210
Componenti del progetto Corsivo, 186
Cancellazione, 192 Creazione
E selezione degli stili dei menu, CD audio, 3
214 Disco di dati, 3
Menu, 192 Disco Foto/Video, 3
Pulsante del menu, 192 Disco MP3/WMA, 3
Rinominare, 192 Creazione di CD e DVD, 21
Composito Creazione di DVD e VideoCD
Cavi e connettori, 184 Processo in tre passaggi, 179
Composizione della musica, 5 Creazione di etichette
Compressione, 66 In InstantBackup, 279
Computer Creazione di pagine di menu
Requisiti minimi, 180 personalizzate, 209, 213, 214
Contattare l'assistenza, 8 Creazione di una presentazione, 193
Controlli Cursore a forma di mano, 223
Suggerimenti strumenti, 183 Curva del volume
Convenzioni e abbreviazioni, 184 Mostra per il campione, 153
Convenzioni per la tastiera, 186 Curva volume. See Curva del
Conversione (Rip disc) (InstantDisc), volume
18
Conversione di file, 118
Copia
D
CD o DVD di dati, 57 Database dei brani, 125
Da hard disk, 56 Dati subcanale, 68, 70
DVD video su CD, 59 Dati utente e raw (trasferimento), 68
DVD video su DVD, 57 Deframmentazione di dischi DVD-
Impostazioni di copia DVD RAM, 269
avanzate, 67 Destinazione, 53
Scene e immagini, 223 Destinazione preferita, 65
Su hard disk, 57 Digital8
Su più unità, 61 Con nastri analogici, 194
Uno sguardo più attento, 56 Incluso alla voce ‘DV’, 184
Velocità o qualità, 66 Digitale. Vedi DV
Copia di CD e DVD, 4 Dimensioni automatiche
Copia/Backup Opzione, 59
Copia di CD e DVD, 4 Dimensioni automatiche (metodo di
Crea backup, 4 copia), 64
Ripristino da backup, 4 Dimensioni personalizzate
Opzione, 57

Indice 303
Dimensioni personalizzate (metodo Disco rigido
di copia), 65 Requisiti, 180
DirectWrite, 81, 84 Test delle prestazioni, 180
DirectX Trasferimento del video, 187
Scheda audio, 180 Discometro, 198
Scheda video, 180 Dispositivo di scorrimento, 232
Diretto (metodo di copia), 65 Disposizione di cornici e titoli, 210
Disabilita screen saver durante Dissolvenza tra le scene (opzione per
scrittura, 63 le scene), 229
Disc at once, 84 Dissolvenze, 164, 219
Dischi Dissolvenze incrociate, 164
Altri formati, creazione, 32 Dissolvi in nero (opzione per le
Audio, creazione, 26 scene), 228
Cancellazione, 55, 56 Dividi traccia - voce del menu, 158
Creazione, 21 Documentazione, 7, 291
Dati, creazione, 23 Dopo la simulazione, 62
Espulsione, 55 Duplicazione
Finalizzazione, 269 Scene e immagini, 223
Formattazione, 266 Duplicazione di dischi, 4
Foto e video, creazione, 31 Durata di visualizzazione (opzione
Masterizzazioni multiple, 244 per le scene), 231
MP3, creazione, 30 Durata massima dei file audio, 217
protetti, 54 Durata minima dei file audio, 217
Tipi di supporti, 295 DV
Verifica capacità, 55, 82 Definizione, 184
Dischi audio E rilevamento automatico delle
Creazione, 26 scene, 194
Dischi dati DVD. See Dischi
Creazione, 23 Copia, 4
Dischi foto e video Descrizione, 200
Creazione, 31 Impostazioni, 63
Dischi MP3 Processo di creazione, 179
Creazione, 30 Pulsanti per la navigazione, 207
Dischi video e foto Selezione come formato di output,
Creazione, 31 199
Disco Selezione del tipo di media, 200
Creazione, 241 Transcodifica, 241
Masterizzazione, 241, 244 DVD (Digital Versatile Disc):. Vedi
Riversamento sul, 155 DVD
Unità virtuale, 6 DVD dual-layer, 64
Utilizzo come floppy, 6 DVD video
Disco di dati Copia su CD, 59
Creazione, 3 Copia su DVD, 57
Disco Foto/Video DVD-R, DVD-RW, 200
Creazione, 3 DVD-RAM, 269
Disco MP3/WMA
Creazione, 3

304 InstantCD/DVD
E Licenza d'uso del software, 181
Registrazione, 182
Editing dei campioni, 173
Editor Audio (InstantDisc), 34
Editor dei campioni, 173
F
Editor di etichette (InstantDisc), 43 Fader
Editor etichette, 43 EQ, 107
Editor Wave (InstantDisc), 33 Livello e posizione, 97
Effetti, 104, 108 Utilizzo, 94
Effetti di transizione, 219 File
Effetti sonori, 173 Assegnazione, 241
Importazione, 217 AVI, 242
Elementi delle pagine di menu, 209 Catturati e importati, 192
Elenco dei file catturati e importati, Crea backup, 4
189 Definizione, 184
Elenco dei titoli dei brani, 127 Di grandi dimensioni, gestione,
Elenco delle tracce, 154 241, 245
Elenco operazione di backup, 275 MPEG, 242
Elimina traccia - voce del menu, 159 Ripristino da backup, 4
EQ, 107 Temporanei, pulitura, 245
Equalizzatore. See See EQ File AVI, 242
Equalizzatore (InstantDisc), 34 File catturati e importati
Equalizzatore grafico. See See EQ Elenco, 193
Espelli disco File di backup, 4
Comando, 55 File leggimi, 7
Esplora campioni, 152 File MPEG, 242
Descrizione, 154 File multimediali
Esplora risorse di Windows, 239 Visualizzazione con
Esportazione di file, 118 InstantCinema, 283
Espulsione del disco virtuale File video, 184
(InstantDrive), 282 Finalizzazione di dischi, 269
Etichette e inserti per i dischi, 247– Finestra del contatore, 188
60, Vedi anche Strumento per la Finestra di anteprima (cattura video),
creazione di etichette 191
personalizzate Finestra di dialogo Crea menù
Modifica, 249, 252 personalizzato, 214
Ricreazione dal progetto, 251 Finestra di dialogo Info & Tag, 120
Tipi di etichetta, 248 Finestra di dialogo Modifica video,
Etichette e inserti, dischi. Vedi 220
Etichette e inserti per i dischi Scheda Visualizza icona, 222
Expression Finestra di dialogo Opzioni modifica,
Aggiornamenti, 182 228
Aggiornamenti software, 182 Finestra di dialogo per la stampa di
Assistenza tecnica, 182 etichette personalizzate, 258
Definizione, 184 Finestra di dialogo per proprietà di
Installazione del software, 181 periferiche, 77
Introduzione, 179 Finestra di dialogo Registrazione, 99

Indice 305
Finestra di dialogo Regolazioni per Flussi audio (impostazioni di copia
il formato di output e i media DVD ), 67
(supporti), 199 Font (strumento per la creazione di
Finestra di dialogo sullo stato di etichette personalizzate), 258
avanzamento della cattura, 191 Font per il testo della pagina del
Finestra per la creazione del disco, menu, 212
241 Formati dei file
Finestre Opzioni, 135
Contatore (fra i tasti per la Formati di file
navigazione), 188 Audio, 212
File catturati e importati, 189, Conversione, 118
192, 239 Sfondi delle pagine di menu, 211
Finestra di dialogo Cattura video Formati di file audio, 212
da videocamera DV, 190 Formati di file per l'immagine di
Finestra di dialogo Crea menù sfondo, 211
personalizzato, 214 Formato. Vedi Formato dei media
Finestra di dialogo Modifica Formato CD, 66
video, 220 Formattazione, 266
Finestra di dialogo Opzioni Automatica, 266
modifica, 228 Formattazione guidata, 268
Finestra di dialogo per la cattura Funzionalità, 147
video, 189 Funzioni (di InstantCD/DVD), 1
Finestra di dialogo per la stampa FX
di etichette personalizzate, Incorporati, 108
258
Finestra di dialogo Regolazioni
per il formato di output e i
G
media (supporti), 199 Generale
Finestra di dialogo sullo stato di Impostazioni, 62
avanzamento della cattura, Gestione degli errori (impostazioni
191 CD), 69
Il Lettore, 232 Gestione dei campioni, 159
Modifica (strumento per la Gestione di file di grandi dimensioni,
creazione di etichette 241, 245
personalizzate), 252 Gigabyte (GB), 85
Finestre di dialogo. Vedi Finestre Grafica
Impostazioni di copia DVD Sfondo della pagina del menu,
avanzate, 67 211
Info & Tag, 120 Gruppo di campioni, 163
Masterizza CD, 117 Guida
Opzioni di InstantAudio, 135 Home page del sito Pinnacle, 8
Personalizza disco, 57 Impostazioni, 8
Registrazione, 99 Lettura del manuale utente, 7
Seleziona titolo e flusso audio, 59 Note del file leggimi, 7
FireWire. Vedi IEEE-1394 Supporto, 8
Floppy, Utilizzo di un disco come, 6 Guide (strumento per la creazione di
etichette personalizzate), 253

306 InstantCD/DVD
H Dopo la simulazione, 62
DVD, 63
Hard disk Formato CD, 66
Copia da, 56 Generale, 62
Copia su, 57 Gestione degli errori, 69
Hi8 InstantTray, 288
Apparecchiatura video, 184 Introduzione, 61
Home page del sito Pinnacle, 8 Lettura, 74
Metodo di chiusura, 71
Metodo di copia, 64
I Metodo di scrittura, 71
IEEE-1394 Pause fisse tra le tracce, 70
Cavo DV, 182 Proprietà arrangiamento, 169
Con sorgenti di cattura DV, 189 Proprietà audio, 172
IEEE-1394 compatibile OHCI. Vedi Proprietà del campione, 171
IEEE-1394 Proprietà della traccia, 170
Il pannello delle Tracce, 152 Registrazione, 167
iLink. Vedi IEEE-1394 Ripara dati subcanale, 70
Immagini Scrittura, 70
Aggiunta a etichette o inserti, 249 Scrivi CD text, 82
Anteprima, 205 Scrivi codice ISRC, 82
Disposizione, 179 Scrivi codice UPC, 82
Duplicazione, 223 Scrivi prima su disco rigido, 73
Importazione, 239 Se possibile, simula avanzamento
Modifica, 219 scrittura, 73
Riordinamento, 223, 239 Sovrascrivi supporto riscrivibile,
Transcodifica e compilazione, 72
242 Tentativi lettura hardware, 75, 81
Immagini fisse. Vedi Immagini Tentativi lettura software, 75, 81
Importazione Tipo interfaccia di
Cartelle (di file di immagine), programmazione, 63
239 Trasferimento, 68
Di file da Esplora risorse di Usa Burnproof/Justlink, 82
Windows, 193 Velocità di lettura audio, 74
Sfondi e audio, 215 Velocità di lettura dati, 74
Importazione di file da CD, 131 Velocità di scrittura, 72
Impostazioni, 56, 168 Velocità lettura audio, 81
Cartella temporanea, 62 Velocità lettura dati, 81
CD, 68 Impostazioni di copia DVD avanzate
Compressione, 66 Finestra di dialogo, 67
Copia DVD avanzate, 67 Impostazioni di InstantCD/DVD, 8
Copie (numero), 71 Impostazioni di registrazione, 167
Destinazione preferita, 65 Impostazioni, InstantCD/DVD, 8
Dimensioni automatiche, 59 Indicatori di distorsione, 97
Dimensioni personalizzate, 57 Indicatori di livello, 97
Disabilita screen saver durante Indicatori di posizione. See
scrittura, 63 Marcatori

Indice 307
Inserti per custodia, 248 Utilizzo, 266
Inserti per custodia DVD, 248 Utilizzo del centro di comando,
Installazione 265
Manuale (senza autorun), 181 Intestazioni delle tracce, 152
Software, 181 Intestazioni, tracce, 152
Tipica, 181 Introduzione, 147
Videocamera, 182 Introduzione a Expression, 179
Installazione manuale, 181 ISRC, 78, 82
Installazione tipica, 181
InstantAudio
Avvio, 93
J
Caratteristiche di, 89 Justlink, 82
Interfaccia Utente, 139
Menu di scelta rapida, 142
Opzioni, 135 K
Visualizzazione, 93 Kilobyte (KB), 85
InstantBackup, 271
Avvio, 271
Creazione di un'etichetta, 279 L
InstantCD/DVD
La finestra dei File catturati e
Applicazione di avvio, 1
importati, 189, 192, 239
InstantCinema, 7, 283
Layout. Vedi Pagine di menu
Avvio, 283
Layout (elemento della pagina del
Pannello di controllo, 283
menu), 210
InstantDisc
Leggi UPC
Apertura progetto, 6
Pulsante, 80
Assistente, 21
Letterbox (formato), 66
Comando Converti disco (Rip
Lettore, 93, 94, 232
disc), 18
Lettore (nella finestra di dialogo
Comando Scrivi su CD, 18
Modifica video), 220
Editor di etichette, 43
Lettura
Elenco hardware, 16
Impostazioni, 74
Finestra principale, 13
Lettura e scrittura di dischi, 268
Guida introduttiva, 11
Libreria, 125
Progetti avanzati, 7
Albero delle cartelle, 125
Requisiti di sistema, 11
Operazioni, 129
Utilizzo, 13
Opzioni, 138
InstantDrive, 281
Ricerca, 129
Avvio, 281
Limitazioni utente (impostazioni di
InstantInfo, 291
copia DVD), 67
InstantTray, 287
Limiti di durata dei file audio, 217
Impostazioni, 288
Linee di allineamento (strumento per
InstantWrite, 263
la creazione di etichette
Avvio, 264
personalizzate), 253
Deframmentazione, 269
Finalizzazione di dischi, 269
Lettura e scrittura, 268

308 InstantCD/DVD
M Metodi di scrittura e chiusura dischi,
83
Manuale in linea, 7 Metodo di chiusura (impostazioni di
Marcatore per la riproduzione, 157 scrittura), 71
Marcatori, 157 Metodo di copia, 64
Aggiungi, 158 Metodo di scrittura (impostazioni di
Definiti dall'utente, 158 scrittura), 71
Eliminazione, 159 Miniatura
Fine, 157 Definizione, 186
Inizio, 158 Miniature
Modifica dei, 159 Cornici (Frame), 212
Marcatori definiti dall'utente, 158 Durante la cattura, 191
Masterizzazione CD, 117 Modifica, 219
Masterizzazione dei videodischi, 244 Pagine di menu, 206
Media Selezione degli stili dei menu,
Composizione della musica, 5 213
Controllo, 201 Stile, 214
Formato, 199, 241 Misurazione dello spazio di
Media Player, 5 memorizzazione, 85
Organizzazione della musica, 5 Mixer, 156
Regolazioni, 199 Mixer digitale multitraccia, 156
Scelta, 195 Mixer multitraccia, 156
Tipo, 200 modalità, 233
Media di output Modalità
Controllo, 201 Acquisizione del video, 187
Formato, 199, 241 Creazione del disco, 187, 241
Media Player, 5 Modifica, 187, 195, 205, 209
Megabyte (MB), 85 Modalità di acquisizione del video,
Memoria - Requisiti minimi, 180 187
Menu Modalità di anteprima/modifica.
Copia/Backup, 4 Vedi Modalità di modifica
Creazione, 2 Modalità di creazione del disco, 187,
Guida, 7 241
Media, 5 Modalità di modifica, 165, 187, 195,
Varie, 6 205, 209
Menu contestuale per selezione Modelli (per il layout delle pagine di
periferica, 56 menu), 210
Menu Copia/Backup, 4 Modifica con i punti di
Menu Creazione, 2 manipolazione, 254
Menu Guida, 7 Modifica con precisione per
Menu in movimento, 216, 217 fotogramma, 226
Menu Media, 5 Modifica delle etichette, 46
Menu principale, 1 Modifica delle scene, 237
Menu Varie, 6 Modifica traccia - voce del menu,
Metodi di chiusura, 84 159
Metodi di scrittura, 83 Mostra il titolo (opzione per le
scene), 228

Indice 309
MP3Pro, 120 Opzioni avanzate, 77
MPEG Opzioni per il materiale sorgente,
Nuova codifica per l'output, 242 189
MPEG, MPEG-1, MPEG-2, 241 Opzioni, InstantCD/DVD, 8
Musica, 212 Organizzazione della musica, 5
Composizione, 5 Oversize writing, 81
Formati di file, 212
Importazione, 217
Organizzazione, 5
P
Musica (elemento della pagina del Pagina di menu
menu), 212 Definizione, 185
Musica (per le pagine di menu). Vedi Elementi, 209
Pagine di menu Pagine di menu, 205
Audio, 212
N Cornici (Frame), 212, 216
Creazione di dischi senza menu,
Narrazione. Vedi Commento 213
Nastri. Vedi Videonastri Importazione di file audio, 217
Navigazione Layout, 210, 216
Pagine di menu, 196, 197 Miniature, 206
Pulsanti (DVD), 207 Modifica, 195
Schermo TV, 206 Multiple, 206
Selezione degli stili dei menu, Musica, 217
213 Navigazione, 196, 197
Vista Visualizza icona, 222 Personalizzazione, 209, 213, 214
Navigazione con il mouse Proporzione dell'immagine di
Schermo TV, 206 sfondo, 211
Nomi di prodotti, 184 Rinominare le scene, 206
Non finalizzare (metodo di scrittura), Sfondo, 211, 216
84 Stile del testo, 212
Numero di serie, 181 Stili di testo, 217
Viste, 220
Pannello EQ/FX, 104
O Panoramica, 179
Oggetti (nello strumento per la Parlato. Vedi Commento
creazione di etichette Pause fisse (impostazione CD), 70
personalizzate), 253 Personalizza disco
Onda finestra di dialogo, 57
Mostra forma d'onda del Pinnacle Expression. Vedi
campione, 153 Expression
Opzione Backup completo guidato, Playlist
273 Caratteristiche, 111
Opzioni. See See Impostazioni Colonne, 115
Acquisizione del video, 189 Generazione, 116
InstantAudio, 135 Menu, 114
Rilevamento scena, 193 Operazioni, 113
Scene, 228 Plug-in VST, 104, 108

310 InstantCD/DVD
Impostazioni, 110 Pulsante Controlla media, 201
Pool. See See Libreria Pulsante Indietro di un fotogramma,
Posizionamento e spostamento dei 233
campioni, 161 Pulsante Interrompi cattura, 191
Precisione nelle operazioni di Pulsante Leggi UPC, 80
modifica, 226 Pulsante Opzioni di creazione disco
Precisione per fotogramma nelle (in modalità di creazione del
operazioni di modifica, 226 disco), 242
Preimpostazioni Pulsante Pausa, 232
EQ e FX, 105 Pulsante per attivare la finestra Crea
Presentazione, creazione, 193 menù personalizzato, 214
Procedura guidata di InstantBackup, Pulsante per la modifica del video,
273 219
Profilo del volume del campione, Pulsante per la pulitura dei file
165 temporanei, 245
Progetti Pulsante Play, 232
Struttura dei, 155 Pulsante Riavvolgimento rapido, 233
Progetto Pulsante Vai all'inizio, 233
Anteprima, 195, 196 Pulsanti
Modifica, 195 Aiuto, 183
Transcodifica e compilazione, Avanzate, 61
242 Avvia (in modalità di creazione
Progetto di disco del disco), 242
Apertura, 6 Avvia cattura, 191
Avanzato, 7 Cattura video, 189
Nuovo, 22 Controlla media, 201
Progetto, disco Creazione di un menu
Apertura, 6 personalizzato, 214
Avanzato, 7 Interrompi cattura, 191
Proporzione immagini Menu dei componenti del
Sfondi delle pagine di menu, 211 progetto, 192
Proprietà. See Impostazioni Modifica video, 219
Proprietà (delle unità ottiche), 56 Opzioni di creazione disco (in
Proprietà audio, 172 modalità di creazione del
Protezione, 54 disco), 242
Pulitura dei file temporanei, 245 Pagine di menu, 185
Pulsante Aiuto, 183 Per la pulitura (dei file
Pulsante Apri/Chiudi (strumento di temporanei), 245
selezione degli stili dei menu), Pulsante Apri/Chiudi (nello
214 strumento di selezione degli
Pulsante Avanti di un fotogramma, stili dei menu), 214
233 Ricrea l'etichetta dal progetto,
Pulsante Avanzamento rapido, 233 251
Pulsante Avanzate, 56 Stampa di etichette e inserti, 252
Pulsante Avvia (in modalità di Suggerimenti strumenti, 183
creazione del disco), 242 Tasti per la navigazione, 188
Pulsante Avvia cattura, 191 Pulsanti - strumento. Vedi Strumenti

Indice 311
Pulsanti di controllo, 94, 96 Miniature delle scene, 191
Pulsanti di controllo (fra i tasti per la Opzioni, 194
navigazione), 188 Spiegazione, 194
Punti di manipolazione (nello Rinominare
strumento per la creazione di Componenti del progetto, 192
etichette personalizzate), 254 Scene, 206, 222
Riordinamento
Scene e immagini, 223
Q Riordinamento delle immagini, 239
Qualità, 74 Ripara dati subcanale (impostazione
CD), 70
Ripristino dei dati, 277
R Ripristino file da backup, 4
Raggruppamento (nello strumento Riproduttore audio
per la creazione di etichette Descrizione, 155
personalizzate), 257 Riproduzione
RAM. Vedi Memoria Modalità, 97
Raw (metodo di scrittura), 84 Opzioni, 136
Raw e Dati utente (trasferimento), Ritorna al menu (opzione per le
68 scene), 228
RCA. Vedi Composito Riversamento
Regioni, 159 su disco, 175
Registrazione, 99 su file, 175
audio, 166 Riversamento sul disco, 155
E assistenza tecnica, 182 Rotazione (nello strumento per la
Expression, 182 creazione di etichette
Opzioni, 138 personalizzate), 257
Registrazione del software
Importanza, 182 S
Registrazioni audio, 166
Registro, 75 Salvare un arrangiamento, 155
Registro di backup, 280 Scena
Regolazioni Selezionata, 212
Formato e supporti di output, 199 Scena selezionata (indicata in base
Requisiti delle apparecchiature, 180 alla cornice), 212
Requisiti di sistema Scene
Computer, 180 Anteprima, 205
Disco rigido, 180 Definizione, 185
Requisiti di spazio su disco, 180 Disposizione, 179
Requisiti, apparecchiature, 180 Duplicazione, 223
Rilevamento automatico passaggio Modifica, 195, 219
(con ASPI), 63 Opzioni di modifica, 228
Rilevamento passaggio (con ASPI), Rinominare, 206
63 Rinominare all'interno delle viste,
Rilevamento scena 222
Comando di menu, 193 Riordinamento, 223
Finestra di dialogo Opzioni, 193 Riproduzione, 197

312 InstantCD/DVD
Taglio, 237 Sottotitoli, 58, 60
Titoli, 221 Sottotitoli (impostazioni di copia
Scene video. Vedi Scene DVD ), 67
Scheda audio Sovrascrivi supporto riscrivibile
Compatibile DirectX, 180 (impostazioni di scrittura), 72
Scheda video Spazio di memorizzazione,
Compatibile DirectX, 180 misurazione, 85
Schermo TV, 187, 195, 196, 205 Spostamento e posizionamento dei
E selezione degli stili dei menu, campioni, 161
213, 214 SPTI, 63
Navigazione, 206 Stile del testo (elemento della pagina
Opzioni di navigazione, 205 del menu), 212
Screen saver, 63 Stile del testo della pagina del menu,
Scrittura, 63 212
Impostazioni, 70 Stili di testo (per i menu). Vedi
Scrivi prima su disco rigido Pagine di menu
(impostazioni di scrittura), 73 Strumenti
Se possibile, simula avanzamento Cestino, 227
scrittura (impostazioni di Combinazione delle scene, 225
scrittura), 73 Creazione della miniatura, 227
Seleziona titolo e flusso audio Divisione della scena, 226
Finestra di dialogo, 59 Eliminazione di scene, 227
Selezione degli stili dei menu, 213 Opzioni di modifica delle scene,
E schermo TV, 213, 214 227
Navigazione, 213 Separazione delle scene, 225
Opzione Senza menù, 213 Strumenti per la modifica del video,
Pulsante Apri/Chiudi, 214 225
Selezione periferica, 53 Strumento cestino, 227
Senza menù Strumento per la combinazione delle
Opzione per la selezione degli scene, 225
stili dei menu, 213 Strumento per la creazione della
Separazione dei campioni, 163 miniatura, 227
Setup. Vedi Installazione Strumento per la creazione di
Sfondi. Vedi Pagine di menu etichette personalizzate, 247,
Sfondo (di etichetta o inserto), 249 Vedi anche Etichette e inserti per
Sfondo (elemento della pagina del i dischi
menu), 211 Adattamento proporzionale degli
Sfumature, 219 oggetti, 256
Simulazione, dopo, 62 Barra degli strumenti di modifica,
Sistemi operativi supportati, 180 249
Skin, 91 Comandi per il testo, 258
Software Finestra di modifica, 252
Aggiornamenti, 182 Font e stili, 258
Installazione, 181 Modifica degli oggetti, 254
Solo film principale (metodo di Posizionamento degli oggetti,
copia), 64 253
Sorgente, 53 Raggruppamento di oggetti, 257

Indice 313
Rotazione degli oggetti, 257 Aggiunta a etichette o inserti, 250
Stampa, 258 Tipi di supporti, 295
Strumento per la divisione della Tipi di supporti ottici, 295
scena, 226 Tipo interfaccia di programmazione,
Strumento per la separazione delle 63
scene, 225 Titoli
Strumento per le opzioni delle scene, Assegnazione automatica, 221
227 Layout delle pagine di menu, 210
Strumento per le opzioni di modifica Tracce lingua, 58, 60
delle scene, 227 Traccia
Strumento per l'eliminazione di Azzera volume, 153
scene, 227 Proprietà, 170
Suggerimenti strumenti, 183 Track at once, 83
Super-VideoCD. Vedi S-VCD Transcodifica, 241, 242
Supporto, 291 Trascinamento (nello strumento per
S-VCD la creazione di etichette
Descrizione, 199 personalizzate), 253
Selezione come formato di output, Trascinamento selezione
199 In InstantDisc, 16
Transcodifica, 241 Trasferimento (impostazioni CD), 68
S-VCD (Super Video CD), 59 Tre passaggi del processo di
SVHS, SVHS-C creazione, 179
Apparecchiatura video, 184
S-Video
Cavi e connettori, 184
U
Unità disco virtuale, 6
T Unità disco virtuale (InstantDrive),
281
Tag ID3, 120 Unità multiple, 61
Taglio delle scene, 237 Unità ottiche
Tasti per la navigazione, 188 Proprietà, 56
Tasti per la riproduzione del filmato Unità, ottiche. See Ver Unità ottiche
Telecomando, 208 UPC, 78, 82
Telecamera. Vedi Videocamera Uso del mouse, 186
Telecomando, 195, 197 Utilizzo di InstantDisc, 13
Navigazione dello schermo TV,
206
Tastierino numerico, 207
V
Telecomando virtuale. Vedi Varie
Telecomando Apertura di un progetto di disco,
Televisore. Vedi Schermo TV 6
Tentativi lettura hardware, 75, 81 InstantCinema, 7
Tentativi lettura software, 75, 81 Progetti avanzati di dischi, 7
Termini della licenza d'uso, 181 Unità disco virtuale, 6
Termini della licenza d'uso del Utilizzo di un disco come floppy,
software, 181 6
Testo VCD

314 InstantCD/DVD
Descrizione, 199 Installazione, 182
Selezione come formato di output, Modalità operativa, 188
199 Videoregistratori
Selezione del tipo di media, 200 DV, 184
Transcodifica, 241 Vista Visualizza icona, 222
VCD (Video CD), 59 Navigazione, 222
Velocità di lettura audio, 74 Viste
Velocità di lettura dati, 74 Introduzione, 220
Velocità di scrittura (impostazioni di Navigazione, 222
scrittura), 72 Riordinamento delle scene e delle
Velocità lettura audio, 81 immagini, 223
Velocità lettura dati, 81 Selezioni multiple, 222
Verifica capacità Visualizza icona, 222
Comando, 55, 82 Visualizzazione del video in
Verifica dei dati, 278 ingresso, 191
VHS, VHS-S Visualizzazione delle informazioni
Apparecchiatura video, 184 su un brano, 95
Video Visualizzazioni, 102
Anteprima, 205 Informazioni su un brano, 95
Visualizzazione durante la cattura, Opzioni, 140
191 Tempo, 95
Videocamera Visualizzazioni del tempo, 95
Cattura, 189 Volume
Collegamento, 182 Locale (InstantDisc), 35
Modalità operativa, 188
Videocamere
DV, 184
W
VideoCD. Vedi VCD Widescreen TV, 66
Processo di creazione, 179 Windows
Videonastri Creazione e masterizzazione di
Analogici e rilevamento delle videodischi, 241
scene, 194 Finestra di dialogo Opzioni
DV, 184 rilevamento scena, 193
Videonastro Windows (sistema operativo)
Posizione attuale, 188 Esplora risorse di Windows, 193
Videoregistratore Versioni supportate, 180
Cattura, 189

Indice 315
MANUAL INSTANT CD & DVD 8 I 0603 41002966

316 InstantCD/DVD