Sei sulla pagina 1di 9

A che pagina sono arrivata con la revisione e copia delle informazioni: 16

Appunti sparsi:

Roos a p.9 dice “in nome di Galian”

I tagliagole che si insinuano nella Torre della Regina (cap.2 e premesse) hanno tutti una maschera. L’ultimo
che arriva (cap.2) si spinge fino all’Anticamera, apre la Stanza del Baldacchino con la chiave e viene
assassinato da Ead (non lo scopre nessuno però)
TRIAM SULYARD

Chi è: Mastro Triam Sulyard, ex scudiero alla corte di Sua Maestà Sabran Berethnet, regina di Inys.

Com’è: pelle olivastra, capelli chiari come paglia secondo Tané, dorati secondo Nyclais, barba, occhi azzurri.
Parla solo inysh (non mentese, non seiikinese). Ha circa 19 anni.

Parte per un viaggio da Ascalon. Viene portato da contrabbandieri dall’Occidente a Seiiki e abbandonato al
mare, costretto a raggiungere la riva a nuoto. Esce dal mare scalzo e segnato dalle cicatrici del viaggio,
stanco, fradicio e con la pelle olivastra scottata dal sole, bruciata attorno agli zigomi.
Tané gli avvolge una garza attorno alla bocca e lo accompagna in città minacciandolo con un pugnale. Resta
da solo in una stalla finché non arriva una donna, che lo porta ad Orisima attraverso la chiusa sul mare
(aperta, perché Susa ha corrotto una guardia). Viene accompagnato a casa di Roos, a cui racconta tutto.

TANÉ

Cap.1: sta sulla spiaggia quando incontra Sulyard. Ha in mano un pugnale ricurvo come un sorriso. Conosce
un po’ della lingua che parla Sulyard. Avrebbe dovuto essere in ritiro nella Casa di Mezzogiorno, la notte
prima del Giorno della Chiamata, invece voleva tuffarsi in mare un’ultima volta. Correva voce che il grande
Kwieiki avrebbe favorito le temerarie pronte a infrangere il ritiro per inseguire le onde.

Non consegna Sulyard alle autorità sia perché non vuole dichiarare di aver infranto il ritiro, sia perché
Sulyard potrebbe essere malato di morbo rosso e quindi il governatore della provincia di Capo Hisan non
avrebbe invocato gli dei in un luogo esposto al contagio, interpretando lo straniero come un cattivo
presagio e annullando la possibilità di Tané di diventare cavaliera.

Avvolge attorno alla bocca di Sulyard una garza e lo porta in città.

NYCLAIS ROOS

Cap.1: mastro cerusico. Anatomista, alchimista?

un po’ alcolizzato (vino). Ha la gotta ? male alla caviglia. Deve soldi alle guardie per via di una partita a carte
finita male.

Parla mentese, seiikinese, inysh.

Non è molto credente.

SUSA

Cap.1: indossa veste ricamata con fiori di sale. Ha lunghi capelli scuri.
SABRAN NONA

Lunghe ciglia scure, guance pallide. Dorme a fianco a un’Ancella del Baldacchino (cap.2 Roslain Crest).

EAD DURYAN:

All’età di 18 anni, 8 anni prima, quando Sabran ne aveva 20, è stata portata dall’ambasciatore dell’Ersyr
(Chassar) alla sua corte, per far parte dell’Alta Servitù, come dono per celebrare il Nuovo Anno. A Inys
sanno di lei che è né nobile né plebea (priva di titoli e lignaggio), convertita alle Virtù, Meridionale. Alla
prima Festa del Sodalizio cui partecipa Loth vuole conoscerla e la invita a ballare.

ogni giorno stessa solfa: va dal Mastro delle Poste, che non ha mai lettere per lei; va ai cancelli e scruta in
direzione di Ascalon. Viene da Lasia. Torna alla Sala dei Banchetti e desina con Margret. Alle 8 entra in
servizio. Ha i capelli raccolti in una retina d’oro tempestata di smeraldi.

La prima notte (cap.2) uccide un tagliagole, col favore del siden che la fa essere silenziosissima.

LORD ARTELOTH BECK:

com’è: pelle scurissima, dolce accento del Nord, spalle larghe e più alto di una testa di Ead.

Chi è: Erede di Betulladorata e intimo amico di Sabran sin da piccoli.

Conosce Ead alla Festa del Sodalizio e la invita a ballare. Poi diventano amici.

LADY IGRAIN CREST: duchessa di Giustizia

Nonna di Roslain l’Ancella.


ANCELLE:

Roslain Crest: Ancella del Baldacchino, nipote della duchessa di Giustizia

Katryen Withy: Ancella del Baldacchino, nipote del duca di Sodalizio, 24 anni (la più giovane del Bald.). Pelle
liscia, ambrata, labbra piene e chioma di riccioli rossi scuro (quasi nero)

Ead Duryan: Ancella dell’Anticamera

Truyde utt Zeedeur: Ancella …, figlia dell’ambasciatore mentese Oscade utt Zeedeur

ALTRE COSE DELLA CORTE DI SABRAN:

12 Cavalieri Protettori, sorvegliano la Torre ma non costantemente l’ingresso della Stanza del Baldacchino.

 Sir Gules Heath

In estate: armatura dorata con stemma della Casata, cappa verde, bracciali di piastre intarsiati con motivi
floreali

La chiave per entrare è una sola e ce l’ha sempre un’ancella. Evidentemnete però ne esiste una copia.

Sguattera Reale: il suo scopo è mantenere pulite e fresche le lenzuola e controllare che non vi sia veleno

In estate hanno tutti divise di colore verde e giallo


CREATURE LEGGENDARIE O POCO PIÙ CHE CITATE:

Spettri d’acqua (Oriente, Seiiki, narratore Tané): secondo le antiche leggende, sono destinati a vivere nel
silenzio: le loro lingue si sono prosciugate, insieme alla pelle. Non restano che alghe a coprire le ossa. Si
appostano nelle secche e aspettano gli incauti per trascinarli nel cuore dell’Abisso (mare tra l’Oriente e
l’Occidente)

DRAGHI – Grandi dell’Est

Creatura fatta di gemme e acqua di mare. Nubi di vapore si levano dalle scaglie, pietre di luna splendenti da
sembrare soffuse di luce propria. Occhi come stelle di fuoco e corna, rilucenti alla luna, come argento vivo.
Fluttua con grazia di nastro di seta. Vola silenzioso. Vive in acqua.

VIVERNE:

una viverna ha razziato bestiame nella zona dei Laghi 2 giorni prima del cap.2.
SEIIKI - Oriente

Geografia:

Seiiki è un’isola, chiusa al resto del mondo, tranne che a Mentesi e Lacustrini (terraferma orientale?). lo
sancisce il Grand’Editto, firmato dal primo Signore della Guerra di Seiiki, secoli prima, per proteggere il
popolo dalla peste draconica, nonostante si ritenga ad oggi estinta. Chiunque giunga senza permesso è
condannato a morte, come chiunque gli dia asilo.

Capo Hisan (porto) è una provincia seiikinese, Ginura la capitale.

Collegata a Capo Hisan sorge l’isola artificiale di Orisima, alloggia 20 mercanti ed eruditi del Libero Stato di
Mentendon. Tra questi ci sono: Nyclais Roos, Harolt (cuoco). C’è un ponte illuminato sorvegliato da guardie.
La chiusa per le navi si apre una volta l’anno per ricevere merci dai Mentesi.

La sabbia a Capo Hisan è nera.

In estate (?) c’è la cosiddetta Pioggia dei pruni, pioggerellina nel periodo in cui banchi di aria pesante
gravano sulla terra e frutti si gonfiano sugli alberi.

Leggende:

spettri d’acqua, vedi sopra

Festività:

Giorno della Chiamata (Capo Hisan): vengono scelti i futuri cavalieri di draghi. Per l’occasione si appendono
festoni di lanterne bianche e azzurre.

Costumi:

ci sono mercati notturni, simulacri votivi intagliati nel legno di risacca.

In casa hanno le stuoie.

 Capo Hisan

 Orisima

C’è un Sovrintendente, funzionario seiikinese a capo di Orisima, molto cattivo.

 Ginura

C’è il Signore della Guerra di Seiiki ?? Si chiama Pitosu Nadama.


REGINATO DI INYS – Occidente

A quanto pare esiste il ministro dell’Economia xD

Religione: Virtù del Cavalierato

Cavaliere di Sodalizio: amicizia, amore…

Il Santo è il fondatore dello stato e della religione, quindi si dice “sia lode al Santo” e robe del genere.

Casata di Berethnet:

è la casata cui appartengono le governanti del Reginato di Inys. La rovina si è abbattuta su di loro nell’Era
Dolente, quando infuriava l’eterna lotta tra umani e Armata Draconica.

Festività:

Festa del Sodalizio: in autunno, la corte si riunisce per scambiarsi doni e celebrare la fedeltà a Virtudom. In
realtà c’è poca convivialità. Alla prima Festa del Sodalizio di Ead, 8 anni prima ca, conosce Loth, che le
chiede di ballare.

Palazzo di Ascalon

È la più grande e antica residenza della Casata di Berethnet. Vi si trascorre l’estate.

Nella Torre della Regina c’è un’Anticamera prima della Stanza del Baldacchino, la stanza della regina.
L’Anticamera ha il pavimento di marmo, anche la Stanza del Baldacchino. L’unica chiave della stanza è
affidata ogni notte a un’Ancella del Baldacchino, nella Galleria di Corno. C’è una Scala Segreta che porta agli
appartamenti reali, è chiusa (da quando è stata uccisa Rosarian?) ma c’è un Attendente di Porta (sollevato
dall’incarico quando il tagliagole entra nella stanza di Sabran)

C’è un tizio che si chiama Mastro delle Poste. C’è una stanza che si chiama Sala dei Banchetti e una che si
chiama Cucina Grande. C’è una Biblioteca Regia, un Santuario Reale.

In giro per i giardini del palazzo ci sono pavoni bianchi. Le finestre hanno vetri di tutti i colori
dell’arcobaleno. Il parco ospita il Santuario delle Virtù, giardini ombreggiati, la torre dell’orologio
imponente e marmorea della Biblioteca Regia. In mezzo al cortile cresce un melo. C’è un Giardino della
Meridiana. Ci sono cespugli di rose e sentieri. Viticci di aprilite carichi di boccioli viola (siamo in estate).

Ci sono statue delle cinque Illustri Regine della Casata di Berethnet sull’architrave all’ingresso della Torre
dei Sospiri.
IL SANTO:

nato a Betulladorata.
Riferimenti temporali:

Loth e Lord Kitston Glade sono spariti 5 giorni prima del cap.2, nel cuore della notte. 2 giorni prima invece
c’è stato un attacco di viverna ai Laghi. Il cap.2 parla di quando arriva l’ultimo tagliagole, quello con la
chiave. Probabilmente è salito dalla Scala Segreta.