Sei sulla pagina 1di 3

Pure Shores, All Saints

Secondo la classifica di molti studiosi, la canzone Pure Shores, delle All Saints, sarebbe una delle migliori canzoni per calmare l’ansia. La canzone
appartiene al genere electro-pop e il testo parla proprio di relax. Questa canzone è stata acclamata dalla critica internazionale e combina il suono del
contrabbasso e quello dei versi dei delfini in sottofondo. Alcune classifiche la considerano una delle migliori canzoni del secolo scorso.

Sull’aria, Mozart

Sull’aria, è un breve duetto del terzo atto dell’opera Le nozze di Figaro. Composto per oboe, fagotto e strumenti a corda, è in 62 tempi ed è stato
scelta per il film Le ali della libertà.

Strawberry Swing, Coldplay

Strawberry Swing dei Coldplay ha un particolare ritmo tribale. Lanciato nel 2009, ha guadagnato il favore della critica. Per alcuni intenditori, il brano
ricorda la musica giapponese.

Watermark, Enya

Watermark fa parte del primo album musicale di Enya ed è tra le canzoni per calmare l’ansia secondo lo studio di Hodgson. Il produttore della
Warner Music UK, Rod Dickins, rimase incantato da questo brano sin da subito. Avvicinandosi a quello che più tardi avrebbe affermato la scienza,
disse che il ritmo lo aiutava a dormire meglio. Le voci impiegate nel brano Watermark furono il risultato di 200 sovrapposizioni. Questo fa sì che la
voce di Enya si perda nell’insieme di suoni ipnotici ed evocativi. La cantante si ispirò ai ricordi d’infanzia, ricchi di magia e fantasia.

Mellomaniac (Chillout Mix), DJ Shah

Il brano Mellomaniac (Chillout Mix) è una creazione di Roger Shah, meglio conosciuto come DJ Shah. Questo dj tedesco di origini pakistane è
famoso per i suoi brani di musica elettronica. Con Mellomaniac ha raggiunto uno dei suoi maggiori successi.

Electra, Airstream

Anche Electra degli Airstream fa parte del gruppo di canzoni per calmare l’ansia. Gli esperimenti condotti dal MindLab indicano che questi brani
rallentano del 27% i battiti cardiaci e potrebbero persino avere effetti analgesici sul dolore cronico.

Weightless, Marconi Union

La canzone Weightless è stata definita nel 2011 “la più rilassante al mondo” dall’Istituto MindLab. Secondo alcune ricerche, questo brano è dell’11%
più rilassante di qualunque altro brano. Inoltre, è dimostrato che riduce l’ansia del 65%. Non c’è da stupirsi, dato che i Marconi Union hanno messo in
pratica la teoria scientifica che indica come comporre una canzone particolarmente rilassante. L’Accademia Britannica della Terapia del Suono lo ha
poi confermato. Esistono sicuramente molte altre canzoni per calmare l’ansia, ma quello che hanno in comune questi brani è la composizione
complessa, che non presenta schemi ripetitivi. Questo permette al cervello di disconnettersi perché non gli è possibile “prevedere” il tempo
successivo.

Aria sulla 4a corda, J.S. Bach

In questo speciale arrangiamento prevalgono effetti sonori di acqua e di aria. Questo brano presenta le caratteristiche emozionali della fascinazione e
dello stupore. E’ molto importante alimentare nei primi anni “Lo stupore verso la vita”.

Il valzer dei fiori, P.Tchaikovski

Il valzer di fiori in un magnifico arrangiamento in cui emergono anche suoni naturali (uccelli). In questo brano è significativo lievemente il ritmo
scandito dal suono dei piatti e dal disegno musicale che descrive arrotondate oscillazioni sonore. L’utilizzo potrebbe essere indicato per momenti di
risveglio e/o di dinamizzazione della sfera volitiva in semplici giochi psicomotori.
Il ruscello nel bosco

Suoni naturali per destare curiosità e stimolare l’immaginazione. Le attuali condizioni di vita, difficilmente consentono ai nostri bambini di stare a
contatto con la natura, i suoi suoni, le sue atmosfere. In mancanza di una casa in campagna, è comunque utile evocare atmosfere campestri. L’ascolto
di questo brano può essere anche impiegato prima e/o durante una sessione di disegno o di racconti in tema naturale.

Morning, Grieg

La fascinazione di questo brano in cui emergono suoni d’aria crea immediatamente la condizione ideale per esercizi di rilassamento e momenti di
tenerezza da esprimere anche con coccole e carezze. E’questo un brano che facilita il sonno ed il sogno.

Primavera, dalle quattro stagioni Vivaldi

Questo brano evoca la germogliazione e la riattivazione che si manifesta in primavera. In egual modo possiamo far visualizzare immagini di grande
vitalità quali quelle naturali di fiori, di zampilli d’acqua, di voli d’uccelli, di cieli azzurri e batuffoli di bianche nuvole. Possiamo inventare giochi
mimici per emulare la forza, la vitalità, la gioia della natura in primavera

First Touch, Kostia

Secret Garden, Kostia

Questi due brani, da ascoltare, se si preferisce, in successione, per la loro dolcezza, possono predisporre ad una situazione di rilassamento che potrà
essere meglio rafforzata dal brano che segue. L’ascolto di questi due brani può riuscire molto gradito a qualsiasi età. Per la sua natura di musica
d’acqua sortisce, facilmente, stati di commozione legati a ricordi infantili o ad evocazioni di natura nostalgica. Possiamo immaginarne l’applicazione
anche per l’utilizzo in musica d’ascolto prenatale.

REIKI healing Waves

Suoni naturali missati a note lievi ma profondamente incisive. E’ questo il primo brano che ci aiuterà a rilassarci profondamente e, nel contempo, ci
aiuterà anche a liberare l’immaginazione. Ascoltando questo brano in situazione di riposo (occhi chiusi, distesi, ambiente protetto) possiamo
immaginarci tra scenari naturali o semplicemente attendere che le immagini fluiscano spontaneamente. Se stiamo guidando una seduta di rilassamento
sarà nostro compito indurre in primo momento uno stato di profondo rilassamento fisico e mentale e successivamente scegliere se guidare il nostro
assistito/a verso scene di natura o evocare vissuti, ricordi, contenuti dapprima studiati e preparati. REIKI è un brano di grandissima efficacia
terapeutica, ne raccomando l’uso anche per cicliche sedute con bambini iperattivi. Da utilizzare anche per azioni arteterapeutiche.

Dolphin’s Cathedral

Si continua con la sessione dedicata alle musiche per il rilassamento profondo con questo brano particolarmente adatto per le tecniche d’ascolto
prenatale. Nei bambini, nei giovani e negli adulti così come negli anziani, questi suoni possono favorire regressioni mentali ed emozionali. Per questo
motivo il brano in oggetto è da utilizzare in una situazione d’ascolto altamente protetta. Dobbiamo essere sicuri di non avere improvvise interferenze
acustiche e luminose. Dobbiamo mantenere una continua vigilanza sui nostri assistiti e partecipare con tutto il calore e l’amore possibile agli stati
emozionali che possono accendersi. Sulle note di questo brano, non sarà difficile osservare soggetti che assumeranno la tipica posizione fetale…
alcuni potranno portare un dito alle labbra per ciucciarselo e facilmente appariranno lacrime a rigare qualche volto. Da utilizzare anche per azioni
arteterapeutiche.

W. A. Mozart Sinfonia N. 40 in New Age

Stupenda esecuzione in arrangiamento new age. Potente stimolatore del Buon umore. Indicatissimo in qualsiasi fascia compresa tra i 5/6 ed i 100 anni
e più. L’ascolto di questo brano può essere fatto con diverse modalità. Ad occhi chiusi, danzando, disegnando, giocando….il risultato è certo.
ATTENZIONE: L’ascolto ripetuto e continuo può creare dipendenza.

L. Perini Ouverture + 14 W.A. Mozart Adagio dal concerto per clarinetto

La fusione di due brani. Siamo sempre nella sfera della riattivazione dell’umore e della stimolazione della volontà attraverso un’azione di apertura del
sentire. Valgono le stesse modalità ed avvertenze indicate per il brano.

John Williams, The Olimpic Spirit

Siamo sempre nella sfera della riattivazione dell’umore e della stimolazione della volontà attraverso un’azione di apertura del sentire con, in più, una
forte stimolazione emozionale che può far presa su sentimenti di competitività.

John Williams, Summon the Heroes

Siamo sempre nella sfera della riattivazione dell’umore e della stimolazione della volontà attraverso un’azione di apertura del sentire con, in più, una
forte stimolazione emozionale che può far presa su sentimenti cooperazione di gruppo.
Con questa sezione musicale, penetriamo in un ambito operativo ben più impegnativo. Le musiche che ascolterete possono animare, stimolare,
attivare in maniera anche molto potente stati d’animo, ricordi, associazioni d’ immagini i cui contenuti non sempre fanno parte della nostra storia
individuale ma, sovente, attingono anche al mondo delle immagini archetipiche. Tale premessa, vuole essere, naturalmente, un’esortazione a
procedere con la cautela di sempre nell’utilizzo di queste musiche, specie se in una situazione di rilassamento e rilassamento profondo.

DAVID ARKENSTONE, YOSEMITE

Entriamo in un meraviglioso ambito ai limiti tra musico-animazione e musicoterapia. La musica evocatrice sortisce grandiosi effetti sul pensare e
sentire. Sentimenti, sensazioni, impressioni di liberazione, di attivazione e di libertà s’innescano facilmente. Con le musiche di questa sezione
possiamo intraprendere, (sempre con prudenza) magnifici percorsi di visualizzazioni libere e/o guidate

AIDA: MARCIA TRIONFALE, G. VERDI

Brano solare, allegro, riattivante. I suoni di alta regalità di questo brano, pare rivogliano dare o ridare dignità emozionale a chi li ascolta.

Vospiel, Richard Wagner

La musica dell’anima che lotta per liberarsi dalle acque torbide di un sentire bloccato dalle ripercussioni di un piano mentale che non riesce ad
oggettivare se stesso. Musica magica, potente, liberatoria del sentire.

Patrik Ball, Morgan Magan

Arpa Celtica: musica di aria e/o di acqua. I suoni cristallini di questa musica ci aprono a sensazioni e impressioni di fresca naturalità

Intro and Prelude, How the west Was Lost

Sacred Spirit Canti degli Indiani d’America: musica dalla forza dirompente per gli animi più sensibili. Musica evocativa, sciamanica, alterante gli
stati di coscienza.

Ya –Na –Hana, Celebrate wild rice

Sacred Spirit Canti degli Indiani d’America: musica dalla forza dirompente per gli animi più sensibili. Musica evocativa, sciamanica, alterante gli
stati di coscienza

Synphony N. 5 – Allegro con brio, Beethoven

Il primo movimento della quinta sinfonia, una musica che può essere accettata subito o radicalmente rifiutata. L’impatto con i suoni, l’andamento,
l’intensità del disegno musicale è fortissima. Musica di fuoco, accende la volontà che se mal controllata può aprire le porte a pulsioni anche
distruttive.

Ave Maria, F. Schubert

Questo brano può essere utilissimo nel lavoro di evocazioni cromatiche o nell’esercizio della proiezione di luce bianca. Agisce fortemente sul piano
emozionale, sciogliendo resistenze e tensioni.

Hallelujah, G.F.Handel

Il sentire, il pensare, il volere vengono presi in un vortice che eleva verso l’alto. Per attimi si può sperimentare il tutta la sua potenza, il potere di
guarigione della musica nella sua triplice azione contemporanea sulle tre facoltà.