Sei sulla pagina 1di 1

.

Mercoledì, 19 maggio 2021 pagina 35

Le Guide
Lo smart working
ha cambiato il lavoro
In Italia nell’ultimo
anno i social hanno
guadagnato 2 milioni
di nuovi utenti e siamo
i primi in Europa per
utilizzo di smart phone

on sono più quat- sore facendolo rimbalzare sui me-

N
tro, e porose. dia mondiali). Certo, la porzione
Hanno occhi, più corposa di questo fenomeno la
orecchie e bocca giocano i social che nell’ultimo an-
le pareti della no- no in Italia hanno guadagnato 2 mi-
stra casa, ormai lioni di nuovi utenti, un incremen-
globale come il to del 6% che equivale ad un totale
villaggio di McLuhan. Un tweet di 41 milioni di connazionali attivi
mandato in pigiama può mettere sulle piattaforme. Dati di We Are
in subbuglio un continente, come Social, che nel suo rapporto del
il battito d’ali di quella farfalla che 2021 vede aumentare di un milione
scatenava uragani. Mentre gli spa- anche il numero di persone connes-
zi, le stanze, si dilatano, cambian- se, piazzandoci primi in Europa (e
do forma e utilizzo. La pandemia noni al mondo) come utilizzo degli
ha fatto da catalizzatore in questo “smart home device” per interagi-
processo di mutazione portando re con lo spazio domestico. Che
l’uso di internet ad una “intensità cambia, si riconfigura. Adesso ad
ILLUSTRAZIONE DI ADA DA SILVA/GETTYIMAGES
senza precedenti”, come scrive l’A- esempio «non si pensa più a una
gcom nel report 2020 (ultimi dati stanza per gli ospiti, ma semmai
pubblicati) dove rileva che nei tre Società e vita digitale una per lo stream», spiega ancora
mesi del lockdown il traffico dati il professor Bennato, «dedicata a
da rete fissa è cresciuto del 57% (ca- riunioni, visioni, riprese, ascolto.

Noi nella casa sapiens


lando a un più 28%, comunque so- Diventa un luogo adibito alle rela-
stanzioso e figlio di un trend già in zioni pubbliche digitali, con lo spa-
crescita, dopo la riapertura). Così zio attrezzato ad hoc. Il processo
la casa si è lasciata alle spalle il suo culturale-relazionale si è radicaliz-
etimo di capanna per diventare zato: grazie alle piattaforme digita-

attivi, felici e connessi


studio ovale, scuola, cinema, sno- li il nostro è un consumo che ha en-
do ed epicentro delle nostre vite. trambi gli aspetti».
Lo smart working non rientrerà Certo, per tutto questo ci voglio-
(troppo) nei ranghi dell’ufficio con no strumenti e connessioni ade-
l’immunità di gregge, in parecchi guate, e non sempre è possibile. A
rimarranno alla scrivania domesti- fronte di una copertura territoria-
ca in digitazione o videoconferen- le che permetterebbe all’89% del-
za, e ora che ci siamo impratichiti le famiglie di accedere a internet
con le prenotazioni online, imper-
versa il click day (pseudo anglici-
Nei mesi di lockdown il traffico dati da rete fissa è cresciuto del 57% (Agcom) con una velocità di 30 mbps (me-
gabit per secondo) – una banda lar-
smo, perché a cambiare è anche il L’esperto: c’è una dimensione osmotica tra i mass media e le mura domestiche ga ancora distante dai numeri del-
linguaggio). la fibra ottica – l’Agcom rileva che
Ma non solo di duro lavoro o in- solo il 37% di loro ne possiede una,
combenze amministrative si trat- e il digital divide (economico e in-
ta, quando Tim Berners-Lee creò il di Gaia Giuliani frastrutturale) calcolato dal rap-
World Wide Web lo fece chiarendo porto Bes-Istat di quest’anno par-
subito che puntava più a “un’inno- la di un terzo delle famiglie senza
vazione sociale che a un’innovazio- dia e la casa, che è allo stesso tem- con sé con un grande cambiamen- Creando un’intersezione tra conte- connessione casalinga. Ma sicura-
ne tecnica”. E allora via ai tour vir- po chiusa e aperta», spiega Davide to: «l’abbattimento tra mass e per- nuti che mutano persino la seman- mente provviste di cellulare per-
tuali – con guida, s’intende– in mu- Bennato, docente di Sociologia dei sonal (come il vecchio telefono a ro- tica dell’intervista (giornalistica) ché il 97% degli italiani possiede
sei ai quattro angoli del pianeta, ai media digitali all’università di Cata- tella) media facendo saltare la bar- come a gennaio di quest’anno, uno smartphone e, se escludiamo
gruppi di lavoro, pardon webinar, nia. Iniziò tutto «negli anni Ottanta riera che li divideva. Oggi posso po- quando il figlioletto dell’ad di neonati e lattanti, la copertura mo-
sugli argomenti più disparati, alle quando i mezzi di comunicazione stare informazioni, news dal mon- un’importante azienda ha fatto ir- bile è pressoché totale.
partite di poker, tennis e ampia let- invasero le case con il boom della do o parlare dei fatti miei», conti- ruzione nello studio casalingo do- Le maglie della rete si allargano
teratura di videogiochi con sfidan- televisione, l’avvento del wi-fi e i vi- nua Bennato, «lo spazio pubblico e ve il padre era in collegamento con e si allungano, ma il dominus, che
ti connessi da luoghi e fusi orari an- deogiochi». Una tecnologizzazio- privato salta, le due cose si fondo- la Cnn, insistendo perché voleva es- viene proprio da domus, conti-
che lontani. «Ormai si è creata una ne domestica arrivata a compimen- no e la casa diventa uno snodo di re- sere messo a letto (diventando sia nuiamo a essere noi.
dimensione osmotica tra i mass me- to nel nuovo millennio portando lazioni sia personali che esterne». parte del colloquio che suo propul- ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Novità da Fastweb Si chiama NeXXt il router di ultima


generazione di Fastweb,
sfrutta al massimo tutta la
potenza e la qualità della rete in
internet box, è il cervello “smart”
della casa del futuro, progettato
il primo in Italia ad integrarsi con fibra ottica Ftth di Fastweb, che e concepito come piattaforma
Alexa, l’assistente vocale viaggia ad una velocità fino a 2,5 che evolve nel tempo e su cui
É nato NeXXt: di Amazon basato su cloud ed
intelligenza artificiale che con
Gbps in download e 300 Mb/s in
upload. Dotato della tecnologia
svilupperemo servizi innovativi
basati sul Cloud e IoT», ha
altro che router il semplice comando vocale
consente di svolgere una gamma
wi-fi 6, che consente di collegare
fino a 128 dispositivi insieme,
dichiarato Alberto Calcagno,
amministratore delegato
“parla” e collega illimitata di attività: effettuazione
di chiamate e ricezione
NeXXt può essere affiancato
dai Fastweb Booster, potenti
di Fastweb.
Da lunedì 17 maggio, NeXXt è
128 dispositivi dei messaggi, riproduzione di
musica, impostazione di
ripetitori del segnale wi-fi con
smart speaker integrato, che
stato incluso gratis in tutte
le offerte Fastweb per i nuovi
promemoria e controllo degli garantiscono stabile e continua clienti e sarà poi disponibile
oggetti connessi della casa. connessione e interazione con k Scatola magica anche per chi è già cliente e ne fa
Compatibile con tutte le Alexa da ogni angolo della casa. Il nuovo Internet Box, con Alexa richiesta nell’area MyFastweb e
tecnologie di accesso, NeXXt «NeXXt è molto di più di un integrata, si gestisce con la voce sullaapp MyFastweb.
VkVSIyMjMDAwMDAwMDAtMDAwMC0wMDAwLTAwMDAtMDAwMDAwMDAwMDAwIyMjMDAwMDAwMDAtMDAwMC0wMDAwLTAwMDAtMDAwMDAwMDAwMDAwIyMjMjAyMS0wNS0yMVQxMzo0NDozOCMjI1ZFUg==