Sei sulla pagina 1di 1

SAUL

- Saul è una delle più riuscite tragedie di Alfieri, che conferma il metodo di
composizione di Alfieri. E’ la 14ma tragedia
- E’ stata scritta con un’ispirazione profonda e per questo composta nell’arco di
pochissimo tempo (4 mesi)
- La fonte dell’opera è “Il libro del Re” della Bibbia, ma Alfieri ha rielaborato la
vicenda, semplificando la dinamica e inventando alcune parti.
- Trama:
Gli Ebrei sono in attesa dei nemici Filistei per uno scontro. Il re ebreo Saul è inizialmente
sicuro della vittoria, ma poi viene colto da una crisi interiore di sfiducia e disperazione
perché non può avere il suo valoroso combattente David, marito della figlia Micol, e che lui
stesso ha mandato in esilio perché nutriva dei sospetti di infedeltà. David, obbediente al
re, arriva per difendere il re. Saul dapprima ne è felice e ritrova la sua sicurezza, ma poi
sospetta ancora la sua infedeltà e lo minaccia di morte. David è costretto ancora a fuggire.
Saul si prepara alla battaglia dove morirà con un eroismo estremo.
- La tragedia ha una struttura semplice che valorizza la figura problematica e
psicologicamente contradditoria di Saul
- David appare come eroe generoso, pronto a tutto per obbedire al suo re e a Dio
- Micol, figlia di Saul, è così obbediente al padre da mettere in secondo piano l’amore
per David
- Gionata, l’altra figlia del re, è anch’essa fedele al padre
- I 3 personaggi hanno in comune il senso del dovere assoluto, che si manifesta nel
rispetto e obbedienza a Saul
- Saul vive in una tragica solitudine, in quanto tutti gli obbediscono ma nessuno
capisce la sua inquietudine psicologica, causata da uno smisurato bisogno di
affermazione personale, di liberta’ di giudizio e di voglia di primeggiare senza
arrivare a compromessi. Nello stesso tempo Saul ha bisogno di essere rassicurato
e di essere amato. Queste due esigenze contrapposte causano la sua condanna.
- David è amato e odiato nello stesso tempo da Saul. Ma alla fine prevale in Saul il
desiderio di affermarsi e allontana David, per sfidare la sorte da solo e dimostrare di
potercela fare da solo. Questo lo conduce alla morte che rappresenta per Saul il
momento di vittoria, morendo da re.
- Questa tragedia ruota intorno alla personalità problematica di Saul ed il conflitto non
avviene tra due personaggi, come nelle altre tragedie, bensi tutto all’interno della
psiche di Saul (evoluzione del sistema tragico di Alfieri)

Titanismo: ribellione contro ogni forma di limitazione della persona

Potrebbero piacerti anche