Sei sulla pagina 1di 14

La provincia

di Varese
La provincia di Varese:
dove

La provincia di Varese sorge tra


la pianura padana e i piedi delle
alpi è una provincia italiana della
lombardia.
Con 882 126 abitanti è la 4ª
provincia più popolosa della
Lombardia dopo la città di Milano
e le province di Brescia e di
Bergamo, ed è la 16ª provincia
d'Italia per popolazione e la 5ª
per densità di popolazione.
L'attuale provincia di Varese è la indiretta
discendente del Contado del Seprio, istituzione
feudale di origine longobarda, autonoma fin dal VII
secolo, che nel XIV secolo entra a far parte del
Ducato di Milano.

La provincia Nel 1786, sotto la dominazione austriaca, venne


istituita la provincia di Gallarate, ma già l'anno
successivo il capoluogo viene trasferito a Varese.
Tale istituzione durò fino al 1791.

di Varese: Sotto il Regno d'Italia prima e il Regno Lombardo-


Veneto poi, il territorio dell'attuale provincia venne
diviso fra il Dipartimento del Lario poi provincia di
Como (a cui apparteneva Varese) e il Dipartimento

quando
d'Olona poi Provincia di Milano (a cui apparteneva
Gallarate); i confini rimasero invariati anche con la
creazione del Regno d'Italia sabaudo.
L'attuale provincia venne istituita il 2 gennaio 1927,
unendo il territorio dell’ex circondario di Varese (già
parte della provincia di Como) a parte della provincia
di Milano (circondario di Gallarate), comprendente
37 comuni.
La provincia di Varese: lo
stemma
I simboli presenti nei quattro
cantoni attorno alla croce rossa
rappresentano quattro tra i
principali comuni del territorio: San
Vittore per Varese, il gallo per
Gallarate, il castello per Saronno e
la lettera "B" con la fiamma per
Busto Arsizio.
Al di sotto dell'insieme, è collocata
una ghirlanda di alloro e quercia
serrata da un nastro tricolore.
La provincia di Varese:
confini

La provincia di Varese
confina a nord e a est con la
Svizzera (Canton Ticino), a
est con la provincia di Como,
a sud con la provincia di
Monza e della Brianza e con
la provincia di Milano, a
ovest con il Piemonte.
La provincia di Varese:
territorio
La provincia di Varese sorge tra la Pianura Padana e i piedi delle
Alpi, nell'Insubria settentrionale.
Da un punto di vista orografico, è distinguibile in tre settori:
la porzione montana, formata da rilievi superiori ai 600 m di
altitudine sul livello del mare, si estende tra Varese e Laveno fino
al confine svizzero; occupa il 32% del territorio: essa contiene
diverse valli, tra cui la Valle Olona, la Val Veddasca, la Val
Dumentina, la Valcuvia, la Valtravaglia, la Val di Rasa, la
Valganna la Val Marchirolo e la Valceresio; la fascia collinare
(altitudine compresa tra i 200 m di altitudine e i 600 m di
altitudine) occupa la zona centrale e costituisce il 46% del
territorio; la pianura (altitudine inferiore ai 200 m di altitudine), che
si estende unicamente all'estremo sud della provincia, nei territori
di Lonate Pozzolo, Gallarate, Saronno, rappresenta il 22% del
territorio provinciale.
Questa zona è contigua all’ Altomilanese e si trova in
Pianura Padana; i tre fiumi che attraversano la provincia sono il
Ticino, l’Olona e il Tresa; nella provincia di Varese si trovano
anche due grandi laghi glaciali: il Lago Maggiore ed il Lago di
Lugano, ai quali si aggiungono altri sette laghi minori: il Lago di
Varese, il Lago di Comabbio, il Lago di Monate, il Lago Delio, il
Lago di Ganna, il Lago di Ghirla e il Lago di Biandronno:
Essi, insieme al lago di Varese, formano il gruppo dei cosiddetti
Sette Laghi Varesini.
La provincia di Varese: il
clima
La provincia di Varese si trova a circa
400m sopra il livello del mare, ed il
clima è caldo e temperato.
Esiste tuttavia una piovosità
significativa durante tutto l'anno:
infatti, anche nel mese più secco si
riscontra molta piovosità.
Ci sono estati calde e umide, e
inverni miti e uggiosi.
La provincia di Varese: le
principali attività

Nella provincia di Varese


vengono svolte mote diverse
attività produttive:
Ecco uno schema che illustra le
principali(in basso).

i settori lavorativi della provincia di varese.pdf


La provincia di Varese: parchi
naturali
La provincia di Varese conta
anche alcune aree protette.
Le principali sono:
1=parco Valle del Ticino
3= Parco naturale Campo di
fiori
4= Pineta di Appiano, Gentile
e Tradate
Ce ne sono altri, minori, non
segnati sulla cartina.
La provincia di Varese:
arte e cultura

Varese e la sua provincia


ospitano diverse realtà museali:
immergetevi tra storia, arte e
cultura e tradizione visitando i
musei per gli amanti dell’ arte:
sculture di arte contemporanea,
sale affrescate.
La provincia di Varese:
monumenti
Varese è ricca di monumenti e dimore da
scoprire camminando per il centro storico.
Ecco qualche esempio:
-la basilica di san vittore;
-la chiesa della madonnina in prato;
-il sacro monte dell’arco di sant’ Ambrogio;
-il battistero di san Giovanni battista;
-la chiesa di san Pietro e di san Matteo;
-il castello visconteo.
La città di Varese è anche ricca di ville e
castelli edificati dalla famiglia Borromeo.
La provincia di Varese:
piatti tipici
La provincia di Varese ha molti piatti tipici e
tradizionali: ecco una lista di queste leccornie(in
basso)!
Il Dolce di Varese(in alto)fa parte della tradizione
culinaria storica della città ed è riconoscibile per via
della sua caratteristica forma a tronchetto.
Tra gli ingredienti vi sono la farina di mais, le mandorle
tritate e lo zucchero a velo che viene usato per
completare l’opera dolciaria con una spolverata finale.
La provincia di Varese:
beni UNESCO

La provincia di Varese possiede 4 beni


Unesco: dal 2 agosto 2010, infatti, anche la parte
italiana del Monte San Giorgio è entrata nella Lista del
Patrimonio Naturale Mondiale dell’UNESCO, dopo che il
lato
svizzero era stato inserito nel 2003 nella World Heritage
List.
Gli altri beni sono l’Isolino Virginia, l’area archeologica di
Castelseprio – Torba ed il Sacro Monte di Varese.
RICERCA
DI ELIA E
MANUEL