Sei sulla pagina 1di 2

Sistema della Protezione Civile in Italia

COS'È LA PROTEZIONE CIVILE?


La protezione civile è il sistema che coinvolge l'intera organizzazione del Paese e della
società civile, soprattutto attraverso i servizi di volontariato, per proteggere
l'integrità della vita, dei beni, degli insediamenti e dell'ambiente dai fattori naturali.
QUALI SONO LE STRUTTURE OPERATIVE?
In Italia, l'organizzazione della protezione civile serve il "Servizio Nazionale", è un
sistema complesso che comprende tutte le truppe dispiegate dallo Stato: il Corpo
nazionale dei vigili del fuoco; le Forze armate; le Forze di polizia; il Corpo forestale
dello Stato; i Servizi tecnici nazionali; i gruppi nazionali di ricerca scientifica, l'Istituto
nazionale di geofisica ed altre istituzioni di ricerca; la Croce rossa italiana; le strutture
del Servizio sanitario nazionale; le organizzazioni di volontariato; il Corpo nazionale
soccorso alpino-CNSA (CAI).
Il maggior numero di agenzie operative è il volontariato, con più di 5.000
organizzazioni registrate e più di 2 milioni di volontari. I servizi di volontariato della
protezione civile operano tutti i giorni. Le competenze includono la previsione e la
prevenzione, perché i volontari lavorano spesso con le agenzie per redigere piani di
protezione civile per aiutare i cittadini a intraprendere azioni correttive in caso di
emergenza, nonché strategie per proteggere l'ambiente e mantenere la sicurezza
territoriale.
LE ATTIVITA’
Le attività di protezione civile sono dedicate alla previsione e alla prevenzione dei
rischi, al salvataggio della popolazione colpita e a qualsiasi altra attività di base e
obbligatoria.
Previsione: attività volte a determinare la causa del fenomeno del disastro,
identificando il rischio e l'area in cui il rischio è stato identificato.
Prevenzione: attività volte ad eliminare o ridurre al minimo la possibilità di danni
dopo un evento catastrofico.
Assistenza: interventi volti a garantire che alla popolazione colpita vengano prese
varie forme di misure di primo soccorso.
Superare le emergenze: consiste solo nel coordinarsi con le agenzie competenti per
attuare le misure necessarie e non ritardate volte ad eliminare gli ostacoli al
ripristino delle normali condizioni di vita.

LA PROTEZIONE CIVILE NEL MONDO


A seconda del Paese, la protezione civile può assumere significati e compiti diversi.
Tuttavia, in ogni caso, la protezione civile comprende tutto il personale, i materiali, i
mezzi e le strutture destinati a sopportarne le conseguenze di qualsiasi tipo di
disastro originato da fonti naturali o artificiali. Inoltre, in tutto il mondo, le "macchine
della protezione civile" si impegnano a seguire attivamente obiettivi di previsione.
Ciò che contraddistingue le diverse “Protezioni Civili” in ogni parte del mondo è la
diversa organizzazione del servizio con individuazione di incarichi e assegnazione delle
responsabilità diverse. Nella maggior parte dei paesi europei, la protezione civile è un
compito assegnato a una singola agenzia o a un piccolo numero di agenzie servizi
pubblici.
Per il gran numero di rischi naturali che pendono sull’Italia, la Protezione Civile
italiana non è un corpo a sé, come accade in altri Paesi, come Stati Uniti, Gran
Bretagna, Australia o Germania, ma è un sistema “a fisarmonica”, diviso per
emergenze locali, interprovinciali, nazionali.

GIULIA CALIRI E MARIA TROVATO 3H