Sei sulla pagina 1di 1

VALLE D’ AOSTA

Lo stemma della Valle d’ Aosta vede, su fondo rosso, uno scudo nero e leone d’
argento, con artigli e lingua rossi. Riproduce l’antico stemma del Ducato d’ Aosta che
risale all’inizio del XVI secolo e corrisponde a quello dell’attuale regione autonoma.
Già dalla fine del 1100, il leone era usato come insegna del vescovo di Aosta, poiché
i nobili erano suoi vassalli, molti di loro adottarono il leone anche sulle proprie
insegne. Il regale felino indicava la fierezza ed il coraggio degli abitanti della regione.
La Valle d’ Aosta, già compresa nel Piemonte come provincia dal 1927, fu separata
nel secondo dopoguerra, ottenendo nel 1948 lo status di regione autonoma previsto
dalla Costituzione Repubblicana.
Lo scautismo sorge in Valle d’Aosta nel 1946. Inizialmente dipendeva dal
Commissariato Regionale del Piemonte. Visto il numero crescente degli scout, l’ ASCI
aostana, dal 1961, è diventata “regione scout” indipendente.
L’AGI, invece, rimase sempre legata al commissariato di Torino. La bandiera nero-
rossa era in uso già negli anni 50 del secolo XX, ma è diventata ufficiale molto più
tardi, grazie a una legge regionale del 16 marzo 2006.
Il leone d’ argento armato e linguato di rosso e l’ arma del ducato di Savoia del XIII
secolo.