Sei sulla pagina 1di 2

SARDEGNA

Il distintivo regionale della Sardegna ricalca fedelmente quello della


regione amministrativo e politica. Simboleggia la divisione della regione in
quattro giudicati, amministrati cioè da 4 giudici che governano
rispettivamente: Arborea, Cagliari, Gallura e Torres, in altri testi sono:
Arborea, Oristano, Gallura e Logoro.
La Sardegna fu divisa in giudicati tra l’VIII ed il X secolo, in seguito alle
scorrerie dei Saraceni, per organizzare meglio la difesa.
L’ isola fu riunificata sotto Alfonso V d’ Aragona che, vinta la resistenza
dei giudicati, li abolì e li riunì sotto è riportata una Croce Rossa che divide
il distintivo in quattro parti, è simbolo dell’ospitalità, in nome dell’amore
e di una fede vissuta concretamente. I quattro mori, di profilo e bendati,
ricordano anche la vittoria di un popolo di ferro che ha una sua
tradizione, una sua storia, e vuole crescere su questa storia, non essere
colonizzata con l’importazione di abitudine di vita e di valori non radicati
nella sua glute.
Croce e mari sono legati a una battaglia che vide Pietro 1 d’ Aragona,
aiutato da S. Giorgio, vittorioso ad Alcoraz contro i mori che persero ben
quattro dei sovrani.
Un’ altra versione spiega che le quattro teste si riferiscono a quattro
vittorie riportate dagli spagnoli sui saraceni durante la riconquista della
Spagna. Un’ altra ancora afferma che si riferiscano alle quattro zone
amministrative in cui suddivisa la Sardegna.
Anche sulle bende vi sono diverse teorie, quale sarà la più corretta: sulla
fronte, sugli occhi o senza? Si mormora che le bende sugli occhi siano
conseguenza di un errore di copiatura e sarebbero anche scomparse le
corone che talvolta ornavano le teste dei re.