Sei sulla pagina 1di 2

Tecnica del trasporto

La pratica del trasporto è necessaria principalmente per la lettura e per la scrittura delle
parti per gli strumenti traspositori. Uno strumento traspositore è uno strumento le cui
parti, al contrario di un pianoforte, sono scritte con una notazione diversa dalla nota reale
che producono. Alcuni esempi di strumenti che rientrano in questa categoria sono il
clarinetto, il sassofono tenore e la tromba.

Gli strumenti traspositori sono basati su una nota fondamentale diversa da Do; ciò
comporta che la loro scala naturale sia trasposta rispetto alla scrittura. Esempio: gli
strumenti in SIb intonano un tono sotto rispetto alla scrittura, la loro parte deve essere
dunque trasportata un tono sopra rispetto al suono reale.

Quando un pianista legge un Do sullo spartito, la nota che sentiamo è "effettivamente" un


Do. Al contrario, quando un clarinettista suona un Do che legge sullo spartito, la nota che
"sentiamo" è un Si bemolle. Affinché la musica suoni bene è necessario scrivere le
partiture per gli strumenti traspositori in modo che all'orecchio sembri che il clarinettista e
il pianista suonino nella stessa tonalità.

Uno strumento in Si bemolle suona un tono più basso delle note scritte sulla partitura, sarà
necessario alzare tutte le note che dovrà suonare tale strumento di un tono. Il modo più
semplice per farlo è iniziare a scrivere usando l'armatura di chiave corretta per quello
strumento.

Se ad esempio la partitura del pianoforte è scritta in tonalità di Do, la partitura per il


clarinetto sarà scritta in tonalità di Re.

La tecnica del trasporto prevede:

- Cambio dell’armatura di chiave: per adeguare il brano alla nuova tonalità

- Analisi delle alterazioni transitorie: alcune alterazioni transitorie subiscono uno


spostamento di semitono verso l’alto o verso il basso.

Trasporto di un Tono sopra:

- Due diesis in più e leggere una nota sopra

- Innalzamento di semitono delle alterazioni transitorie sulle note FA e DO


Esempio trasporto da Do maggiore a Re maggiore

Trasporto di un Semitono sotto:

- Sette bemolli in più e stesse note, oppure cinque diesis e leggere una nota sotto.

- Abbassamento di semitono delle alterazioni transitorie sulle note SI e MI

Esempio trasporto da Do maggiore a Do bemolle maggiore o Si maggiore

Consigli

Per il trasporto un tono sopra, potrai sempre determinare in che tonalità suonerai
aggiungendo due diesis all'armatura di chiave in cui la musica è scritta. Ad esempio, se la
musica è scritta in Mi bemolle maggiore (tre bemolle in armatura), suonerai in tonalità di
Fa maggiore (un bemolle in armatura). Aggiungere un diesis è equivalente a sottrare un
bemolle.

Per il trasporto un semitono sotto, potrai sempre determinare in che tonalità suonerai
aggiungendo sette bemolli all'armatura di chiave in cui la musica è scritta, o meglio se ad
esempio la musica è scritta con i diesis conviene aggiungere i bemolli ad esempio in Mi
maggiore (quattro diesis in armatura), suonerai in tonalità di Mi bemolle maggiore (tre
bemolle in armatura) e leggendo la stessa nota, oppure usando una tonalità con i diesis,
perché aggiungendo i diesis è equivalente a sottrare un bemolle se la tonalità di partenza
è con i bemolli esempio Mi bemolle maggiore (3 bemolli in armatura) dovremmo
aggiungere 7 bemolli perciò conviene la tonalità con i diesis è cioè Re maggiore (2 diesis in
chiave e una nota sotto).