Sei sulla pagina 1di 3

Comunicazione Bidirezionale

Isolata
G. Lovisotto

Questo circuito nasce dall'esigenza di isolare (isolamento di sicurezza) una linea di


comunicazione bidirezionale utilizzando componenti facili da reperire mantenendo una
velocità di comunicazione fino a 10Mb/s. Le performance in termini di velocità di
comunicazione dipendono dai componenti scelti e possono essere adattattati alle reali
esigenze (se bastano 20kb/s si cambiano gli opto e i transistor con piccole modifiche al
circuito). In questo articolo propongo la versione con performance medie: max 1Mbit/s
se riscuote interesse pubblicherò nei prossimi articoli la versione a bassa e alta velocità
(20kb/s e 10Mb/s).

Descrizione

Il circuito è molto semplice e nasce da un Application Note della National


Semiconductor ma presenta diverse differenze (non le elencherò ma ho voluto
precisare). La comunicazione ha lo stato normale alto e può essere utilizzata in BUS di
comunicazione tipo I2C. Il funzionamento del circuito è molto semplice, il transistor Q1
(PNP) in configurazione inseguitore di emettitore viene attivato quando la linea va bassa
e, a sua volta, attiva il diodo di U1. U1 ha un uscita open collector e se il diodo viene
percorso da corrente la porta a massa. L'uscita di U1 è collegata alla linea di
comunicazione attraverso il diodo D2, quindi attraverso quest'ultimo la linea viene
portata bassa. Perfetto! comunicazione riuscita ma ... per isolare un linea bidirezionale è
importante che la stessa non si richiuda in loop e per questo è stato utilizzato il diodo
D2. Il diodo infatti polarizzato in diretta forza una polarizzazione inversa sul diodo B-E
del transistor Q2 impedendo la chiusura del loop.
Questo sistema di isolamento permette di connettere ad un BUS vari elementi con
riferimenti di tensione diversi con però dei limiti:

1) Interfaccia in input CMOS non TTL (0.8V per il segnale basso sono difficili da
raggiungere)

2) la corrente degli Opto non è infinita va verificato fino a quanti pull-up resistor riesce a
gestire (non tanto i pull-up di linea quanto quello degli opto)

Come ultima nota: ci sono in commercio componenti che svolgono già questo compito
però o non permetto l'isolamento di sicurezza, o adottano una filosofia diversa per
interrompere il loop. Nel primo caso pongono una limitazione che può essere
importante, nel secondo è una questione di opinioni: a me la discriminazione tra due
soglie basse di 50mV mi fa venire il mal di pancia.

Ecco aggiunta la foto (premetto il circuito è leggermente diverso perché c'è uno snubber
RC in parallelo ai diodi che però non serve a niente e ci sono i bypass capacitors che non
ci sono a schema ... tra parentesi nella posizione sbagliata lontani dagli opto ;) ... ma li
ho messi sotto) nella fretta non ho potuto fare meglio. Il circuito è per due linee e
alimentazione 5V da ambo i lati.