Sei sulla pagina 1di 4

Ciclo di Base - Livello 1 601

Comprensione testuale 3

I. Inserisci i nomi sotto le immagini corrispondenti. C’è un’immagine a cui manca il


nome; se lo conosci, scrivilo.

abat-jour accappatoio asciugamano ciabattine dopobagno


cuffia per la doccia flaconcino di sapone pacchetto di gomme da masticare
penna posacenere quadretto saponette spugnetta lucidascarpe tovaglia
vaso

1 2 3 4 5

6 7 8 9 10

11 12 13 14 15

II. Aggiungi ad ogni parola dell’esercizio precedente l’articolo determinativo.

III. Trasforma le parole dell’esercizio precedente al plurale o al singolare.

Comprensione testuale 601 03 1/5


IV. Leggi il seguente testo:

SAPONI, TOVAGLIE O POSACENERE. L'ALBERGO FA IL CLIENTE «LADRO»

Non è necessario confessarlo, almeno un flaconcino di sapone o una spugnetta lucidascarpe è


successo a tutti di portarla via dalla stanza di un albergo. Ma a molti succede di più e nella
valigia finisce di tutto, dall'accappatoio alle ciabattine dopobagno, dal posacenere al vaso,
qualcuno si porta a casa persino l'abat-jour o il quadretto appeso alla parete. Si comincia da
giovani e si prosegue, imperturbabili, per tutta la vita. Ma che cosa succede quando andiamo
in un albergo o in un ristorante? Perché gente che non porta via da un supermercato neppure
un pacchetto di gomme da masticare supera la vergogna e perde il senso morale?

LE CONFESSIONI - Il New York Times ha riportato i risultati di un sondaggio fatto da un


sito americano di viaggi. Il 61 per cento degli intervistati ha confessato di aver messo in
valigia oggetti da bagno: saponette, creme e cuffie per la doccia. Quasi il 20 per cento ha
sottratto saponi, penne e persino carta igienica dai carrelli per la pulizia delle camere lasciati
nei corridoi. Il 18 per cento ha messo in valigia un asciugamano o addirittura un accappatoio
con il nome dell'hotel sulla tasca. E il 14 per cento si è impossessato di un posacenere.

GLI ALBERGATORI - Succede ovunque, non esiste un Paese più «ladro» di un altro.
«Portano via di tutto - racconta Cetti Barranca, assistente del direttore commerciale dell'hotel
Gallia di Milano -. Scatta un meccanismo psicologico di questo tipo: con quello che pago,
posso portarmelo. Normalmente sono gli stranieri che fanno queste cose. È un modo per
portarsi a casa un souvenir». «Una mania che tolleriamo - interviene Simone Correddu,
responsabile del controllo di gestione del Plaza di Roma -. La consideriamo una forma di
collezionismo. Quasi tutti la passano liscia. Talvolta qualcuno è scoperto».

V. Vero o falso? Rispondi.

1. Tutti abbiamo qualche volta portato via da un albergo una piccola cosa.

2. Chi porta via una piccola cosa ne porta via una più grande, ad esempio, un
accappatoio.

3. A portar via oggetti dagli alberghi si comincia da giovani e si prosegue da grandi.

4. Chi porta via oggetti da un albergo, porta via anche qualcosa da un ristorante o da un
supermercato.

5. In tutti i Paesi la gente sottrae cose dagli alberghi.

6. Gli italiani lo fanno soprattutto quando viaggiano in America.

Comprensione testuale 601 03 2/5


VI. Che cosa porta via?

1. Il 61% _______________________________________________________________

2. Il 20% _______________________________________________________________

3. Il 18% _______________________________________________________________

4. Il 14% _______________________________________________________________

VII. Cerca nel testo il sinonimo delle seguenti parole o espressioni:

1. anche _______________________ / _______________________

2. neanche _______________________

3. in qualsiasi posto _______________________

4. qualche volta _______________________

VIII. Che significa? Quasi tutti la passano liscia.

a. Quasi tutti nascondono molto bene questi oggetti.


b. Quasi nessuno si vergogna di portarsi via questi oggetti.
c. Quasi nessuno riceve una punizione.

IX. Ecco la continuazione dell’articolo. Completalo con le parole che mancano.

NESSUNA DENUNCIA - E come reagisce la persona che ha portato via qualcosa quando la
scoprono? «Si mostra sorpresa, come se quell'oggetto fosse lì per sbaglio. Chi arriva (1)
__________ coppia finge di aver subìto (2) __________ scherzo da parte del compagno di
stanza». Denunce? «Non li denunciamo, gli facciamo pagare l'oggetto in questione. Anche se
non sempre (3. essere) __________ possibile, una volta hanno portato (4) __________ il

soffione della doccia . Sa, i nostri sono d'epoca. Ma quasi tutto quello che
prendono, dall'accappatoio ai cartellini del "Non disturbare", che qui da noi (5. essere)
__________ personalizzati, è in vendita. Abbiamo (6) __________ linea di oggetti firmati
apposta per noi. Con i vip e (7) __________ personaggi famosi (8. noi - fare) __________

Comprensione testuale 601 03 3/5


finta di nulla». Inutile chiedere nomi, naturalmente. «(9) __________ noi portano via
soprattutto posacenere, menù e anche liste di vini - dice Paolo De Cicco, assistente del
direttore del ristorante La Terrazza dell'Eden di Roma -. Ma non mi scandalizzo mai, lo (10.
fare) __________ per avere un ricordo, anche se forse potrebbero chiederlo. Si tratta di
gente che non (11. avere) __________ problemi di soldi».

IL PREMIO - «È successo anche a me, una volta, di prendere (12) __________ posacenere
– racconta (13) __________ psicologa Anna Salvo -. Dopo ho cercato di spiegarmi il
motivo di questo gesto e penso che sia da attribuire allo straniamento che proviamo in una
stanza (14) __________ albergo. Trovarsi in un (15) __________ è come stare in un non
luogo, un luogo di nessuno, dal quale portiamo via un premio per aver superato la prova di
quello straniamento». Chissà. Comunque vada, (16) __________ albergatori hanno già
messo in conto l'oggetto sottratto. Nel nostro conto. (da Corriere della Sera, adattato)

Comprensione testuale 601 03 4/5