Sei sulla pagina 1di 1

Suonare qualsiasi opera di Bach non è semplice.

In realtà ogni pezzo, brano, studio di qualsiasi


autore ha le sue difficoltà, tecniche o interpretative che siano. Le musiche di Bach tuttavia ad una
prima occhiata superficiale sembrano essere semplici tecnicamente e chiare dal punto di vista
interpretativo. Ma l’errore principale e madornale che un qualsiasi musicista non deve fare è esse-
re superficiali dinanzi ad una Suite di Bach. Me ne rendo conto nello studio della Suite 1 per vio-
loncello (BWV 1007), ed anche adesso nello studio della partita per liuto 997.

Infatti qualsiasi partitura secondo me sembra essere destinata ad un coro.

Vi sono i bassi che disegnano una linea musicale sopra la quale viene proposta un’altra linea mu-
sicale dai soprani.

Quindi è essenziale, in qualsiasi interpretazione, distinguere le voci ed al contempo unirle e farle


dialogare, tenendo sempre in considerazione l’armonia che sta alla base di tutto.

Partendo da questo presupposto comunque sono molte le interpretazioni e quindi vi sono molte
esecuzioni differenti della stessa suite.

Prendendo ad esempio la Suite 997 ci sono molte interpretazioni differenti.

Due esempi di Interpretazione fredda sono sono quelle di John Williams (https://youtu.be/
F_6XGUrjWx8) e Frederic Zigante (https://youtu.be/6yQlHN1upw0 o https://youtu.be/qP1uJoy-
RXQ ). “Fredde” non significa “cattive” interpretazioni. Sono comunque due grandi interpretazioni.
Si nota la distinzione tra le voci, sempre però con una esecuzione molto rigida, che va dall’inizio
alla fine senza nessun respiro,

Completamente diversa e esempio di Interpretazione romantica è quella di Judicaël Perroy


https://youtu.be/xhc6Nvu70T4 . In questa interpretazione Perroy riesce a distinguere ogni singola
voce, cantando molto e essendo molto cantabile. Inoltre non è rigido nel tempo, anzi si prende
spazi per focalizzare ogni punto cardine della composizione, pur mantenendo il tempo inalterato.

Ho trovato pochi esempi di interpretazioni filologiche , come un’esecuzione con il liuto (https://
? youtu.be/K4M9K0FtPMY ), un’esecuzione, secondo me molto bella, di un trio flauto dolce, clav-
icembalo e violoncello (https://youtu.be/l9ea5c-g-9U).

Queste interpretazioni hanno molto in comune con l’interpretazione romantica.

Ovviamente queste sono tutte possibili interpretazioni, non c’è una giusta e una sbagliata, sono
tutte lecite. Inoltre è impossibile risalire all’ideologia di Bach.

Tuttavia tra tutte queste interpretazioni, io preferisco l’interpretazione romantica, sia per la sua for-
te musicalità, sia per la sua cantabilità, sia per il rispetto del dialogo delle voci.