Sei sulla pagina 1di 1

la Repubblica

MARTEDÌ 15 MARZO 2011 CRONACA @ PER SAPERNE DI PIÙ


www.comitatoleggebiagi.it
www.comune.bologna.it
BOLOGNA ■ IX

Il caso
Su Facebook 560 adesioni all’appello per il centro di via Capo di Lucca

Sos alla Cancellieri sul dormitorio


“In settanta finiranno sulla strada”
PD E Cgil lanciano un appello al com- del dormitorio si fonda in buona par-
missario e le Acli chiedono alla Can- te sul volontariato. Il gruppo su Face-
cellieri di mettersi una mano sulla book conta già 560 adesioni. Gli ospi-
coscienza: «Non chiudete il dormito- ti del dormitorio sono «persone che,
rio di via Capo di Lucca, settanta per- inevitabilmente, troveremo sotto i
sone finiranno di nuovo in mezzo a portici, in qualche angolo di galleria,
una strada». La prevista chiusura il 20 dietro una siepe», spiega il segretario
marzo del centro di via Capo di Luc- dello Spi-Cgil Bruno Pizzica. «Si è già
ca, sta mobilitando mezza città. Si te- chiusa la struttura di via Lombardia,
me per la sorte dei senza fissa dimo- adesso Capo di Lucca deve restare
ra che ogni sera trovano riparo nella aperto — aggiunge — e diventare
struttura, aperta a inizio inverno nel- una struttura permanente. Lo dicia-
l’ambito del piano per l’emergenza mo al commissario Cancellieri: an-
freddo e gestita da Piazza Grande e che pensando agli ultimi degli ultimi,
dall’Antoniano. Le argomentazioni si può lasciare una buona traccia in
Il dormitorio in via
non sono solo umanitarie: secondo i città». Il consigliere regionale del Pd
Capo di Lucca
promotori dell’appello, partito nei Antonio Mumolo invita «ogni candi-
giorni scorsi dai giovani Pd e dal cir- dato al consiglio comunale» a pren-
colo democratico del centro storico, dere posizione. E il presidente delle
una chiusura del centro significhe- Acli, Francesco Murru, chiede alla
rebbe anche costi maggiori per la col- Cancellieri a “mettersi una mano
lettività, visto che il funzionamento sulla coscienza”.