Sei sulla pagina 1di 20

IL POPOLO VENETO

Fondato nel 1921 n.10/2011


n.10/2011 www.ilpopoloveneto.it Direttore Emanuele Bellato

PER UN NUOVO RISORGIMENTO


di Ivano Maddalena

Ci siamo già ben inoltrati nel 2011, ma forse fatichiamo a ricordare che si tratta di un anno
ricco di ricorrenze e di celebrazioni internazionali, europee e italiane. A livello
internazionale il 2011 è stato proclamato dall’ONU Anno della Chimica per ricordarne le
conquiste, il contributo dato dalla ricerca e da chi vi opera professionalmente, per la
crescita del benessere umano e alla conservazione delle risorse naturali. A tal proposito,
ciò che è successo in Giappone ci offre una certezza: il nucleare è indomabile. S’illude chi
pensa di aver domato l’atomo. Pensateci bene governanti di casa nostra e del mondo.
Garantire la sicurezza è impossibile. Certo, la tecnologia migliora, ma i guasti e i rischi
restano. Come non ricordare poi che i tagli alla ricerca rischiano solo di far andar via
scienziati e mettono in pericolo la nostra sicurezza? Il 2011 è anche Anno internazionale
della Cultura della Luce: la luce un dono per tutti. Ci sono paesi nel mondo che parlano di
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.2

inquinamento da Il teatrino della politica italiana è riuscito a


illuminazione e creare difficoltà ritenendo la ricorrenza
altri che ancora anacronistica e non meritevole di essere
non godono di festeggiata. Quale migliore occasione per
luce se non ritrovare le nostre radici, onorare i nostri
quella del fuoco. simboli in primis il tricolore, rivisitare la
A tal proposito vita e le gesta di coloro che hanno
illuminare di segnato la nostra storia unitaria.
meno per Un’opportunità per creare unione,
educarci a non conoscere la Costituzione, favorire
sprecare è cosa l’integrazione, educare le giovani
buona. L’Anno in generazioni. Sta sotto gli occhi di tutti
corso è come i campanilismi e i pregiudizi siano
proclamato dalle Nazioni Unite Anno volti a minare l’unità, il concetto di
internazionale per chi è di origine nazione, la solidarietà sociale. A tal
africana. proposito vedremo quali saranno gli effetti
Sì proprio così. Quanti lo sapevano? Se del federalismo come pensato dall’attuale
non altro abbiamo un motivo in più per maggioranza. Ci sono aspetti che
vivere un’accoglienza responsabile di chi preoccupano. Una cosa è certa: finché
è costretto a fuggire dalla terra africana. rimangono disuguaglianze economiche e
L’obiettivo è quello di garantire a sociali restiamo divisi.
ciascuno il pieno godimento dei diritti Dovremmo chiederci a che gioco
economici, culturali, sociali e civili; la giochiamo e quali sono le regole, chi le
promozione e il rispetto per le proprie scrive o ha scritto. Chi sono coloro che le
tradizioni e culture. vogliono riscrivere a proprio favore (ad
Inoltre il 2011 è stato riconosciuto Anno personam). Mentre vorremmo festeggiare
internazionale dei boschi e delle foreste. serenamente ci rendiamo conto che di
E poi, Anno del pipistrello, ritenuto uno fatto siamo nella situazione di dover
dei mammiferi più perseguitati della terra scendere nelle piazze a rivendicare i diritti
a causa di opinabili miti che circolano sul e doveri che son sanciti nella
suo conto. Qui in Veneto ci sono paesi Costituzione che qualcuno vorrebbe
che per combattere le zanzare hanno sovvertire. Vediamo bene come il
provveduto a diffonderli. governo attuale cerchi di spazzare via
Altra ricorrenza internazionale del 2011 è alcune semplici ma fondamentali regole
di essere proclamato Anno della Gioventù del gioco democratico. Adesso basta!
per aiutare i giovani a crescere verso Urge una reazione chiara e una presa di
ideali di pace, di libertà, di progresso e posizione decisa per i cittadini e l’Italia.
solidarietà. Ieri al C-Day se ne è avuta una concreta
Il Parlamento Europeo ha proclamato il attuazione. Se non reagiamo ora
2011 Anno del Volontariato per favorire costruendo una opposizione efficace
l’umanizzazione contro la spirale l’Italia diventerà italietta in balia di un
individualista del “penso solo a me”. dittatore e da un manipolo di venduti e
E l’Italia? Lo sappiamo tutti, anche se c’è comprati. Non si può permettere che
chi vorrebbe far passare in sordina o l’Italia continui ad essere governata da
addirittura non ricordare e festeggiare un Berlusconi. Pensare a un rinnovamento
simile evento. Si tratta del compleanno della classe politica è quanto mai
della nostra amata Patria: 150 anni necessario. Se non ora quando?
proprio il 17 marzo.
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.3

> Speciale 150° Unità d’Italia


Fratelli d’Italia, d’Europa e del Mondo
Un milione di italiani in piazza per difendere la Carta Costituzionale

L’Italia unita compie 150 anni. Se diventano l’occasione per regolamenti di


dovessimo tracciare un bilancio storico conti, per accomodare i propri interessi
probabilmente saremmo condizionati particolari o semplicemente per distrarre
dagli ultimi quindici anni, caratterizzati da l’attenzione dai problemi reali.
un declino: economico, religioso, della Fortunatamente ad una fragilità dello
morale pubblica, dei costumi, senza Stato si accompagna una certa solidità
precedenti. L’Italia di Berlusconi è della comunità italiana. Il bagno di folla,
l’antitesi di quell’ Italia sognata e “fatta”, più di un milione di persone in tutta Italia,
dalla gioventù ribelle risorgimentale, con il durante la giornata in difesa della
sacrificio del sangue. Il romanticismo, il Costituzione e della scuola pubblica,
disinteresse personale e l’idealismo svoltasi sabato 12 marzo, testimonia la
hanno ceduto il passo, soprattutto per vivacità culturale ed il patrimonio civile di
colpa di una società dominata dai media, cui ancora disponiamo. Il paese è meno
all’egoismo, all’individualismo e al diviso di quello che la politica vuole far
consumismo. L’unità è umiliata, e c’è credere. L’alto grado di corruzione, lo
persino un partito di maggioranza, la sflilacciamento delle istituzioni, il non
Lega, che vorrebbe distruggerla. Se nel rispetto delle regole, l’assuefazione al
XIX secolo, personaggi come Mazzini, teatrino della politica, non hanno ancora
Cavour, Garibaldi, con personalità ed avuto la meglio sull’Italia migliore. Per
obiettivi diversi, seppero collaborare e questo, nonostante tutto, non dobbiamo
compiere rispettivamente dei passi essere pessimisti sul nostro futuro.
indietro, pur di raggiungere il fine comune Il Risorgimento ci insegna a guardare
dell’unità del Paese, adesso ci ritroviamo avanti, per costruire insieme una
con una classe politica mediocre, prospettiva di unità allargata, dove oltre
screditata, sommersa dagli scandali, ed ad essere italiani potremo finalmente
incapace di operare per il bene della sentirci cittadini europei e del mondo
collettività. Le cosiddette riforme intero.
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.4

> Speciale 150° Unità d’Italia


A Venezia, “Cantiere Italia 1862-1946”
Appuntamento il 25 Marzo alle ore 17.30 presso l’Ateneo Veneto

Venezia - Bruni, gli scritti di Emilio Salgari, Matilde


“Cantiere Italia Serao, Leo Valiani, Aldo Cazzullo,
1862-1946 - Dal Massimo Nava, con l'introduzione di
Regno alla Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella.
Repubblica”. È il Parteciperanno il giornalista Daniele
titolo Protti, direttore de L'Europeo e il
dell'incontro che giornalista Sandro Liberali, presidente
si svolgerà a dell'associazione Articolo 3, costituita per
Venezia, promuovere la conoscenza della
venerdì 25 Costituzione, soprattutto tra i giovani.
marzo, alle Introduce Gianluca Amadori, presidente
17.30, all'Ateneo Veneto (campo San dell'Ordine dei giornalisti del Veneto,
Fantin 1897), nell'ambito del ciclo In coordina Leopoldo Pietragnoli,
Punta di Penna, promosso dall'Ordine dei consigliere dell'Ordine dei giornalisti.
giornalisti del Veneto e dalla Scuola di
Giornalismo "Dino Buzzati", dedicato ai Il ciclo in Punta di penna, organizzato in
principali temi di attualità e ai protagonisti collaborazione con Ateneo Veneto e
del mondo dell'informazione. Studio Systema e con il patrocinio del
Comune di Venezia, ha avuto tra gli ospiti
L’incontro, che vuole essere un piccolo numerosi protagonisti del mondo del
contributo nell'ambito dei festeggiamenti giornalismo e della cultura: tra gli altri,
per il 150. anniversario dell'Unità d'Italia, Eugenio Scalfari, Daniel Pennac, Gian
prenderà spunto dall'ultimo numero de Antonio Stella, Riccardo Iacona, Giuliana
L’Europeo dedicato alla storia dell'Unità, Sgrena, Giulio Anselmi, Antonio
raccontata con le immagini dell'inedito Caprarica, Gino Strada, Tiziano Scarpa.
Fondo fotografico Carletti e dell'archivio

UNITA’ D’ITALIA: NASCE IL BLOG “150”


In occasione dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia il Centro Studi
Ettore Luccini e la Fondazione Nuova Società, in collaborazione con la redazione de "il
Mattino" di Padova hanno riunito un gruppo di giovani e promettenti storici che
animeranno dal 10 marzo un blog dedicato alla Storia del nostro paese. I post
prenderanno spunto dall'attualità per porre all'attenzione dei lettori fatti, vicende, idee e
personaggi che in 150 anni hanno costruito l'Italia. Sarà utilizzato un linguaggio chiaro
che possa risultare amichevole ai lettori che potranno intervenire con commenti, spunti,
riflessioni e critiche sui temi trattati. Ogni autore seguirà un proprio tema: Davide Gobbo
(cattolicesimo e laicità), Matteo Millan (fascismo e resistenza), Gabriele Licciardi
(mezzogiorno e unità d'Italia), Omar Favaro (lavoro: motore del Paese), Valentina
Perozzo (politica culturale e unità d'Italia). http://150-padova.blogautore.repubblica.it
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.5

> Speciale 150° Unità d’Italia


I Solisti Veneti celebrano l’Unità d’Italia
La formazione veneta guidata da Scimone si esibirà a Vigonza

Giovedì 17 marzo 2011, alle ore 21.00, dei più grandi mandolinisti viventi, sarà
presso il Teatro Quirino De Giorgio a affidato il Concerto in si bemolle
Vigonza (PD), l’orchestra de I Solisti maggiore per mandolino e archi del
Veneti celebrerà l’anniversario dell’Unità compositore jesino Giovanni Battista
d’Italia. Ritenuta dal pubblico e dalla Pergolesi. Un altro omaggio al nostro
critica una delle orchestre più attive e Paese sarà la Sinfonia “Garibaldi”,
prestigiose in campo mondiale, con composta dal musicista napoletano
all’attivo oltre 300 dischi, la formazione Saverio Mercadante e intitolata all’“Eroe
sarà diretta dal suo fondatore, Claudio dei due Mondi”. Concluderanno
Scimone. Direttore e musicologo di fama l’appuntamento una composizione di
mondiale, Scimone guiderà i Solisti in un Amilcare Ponchielli e una di Giacomo
programma musicale intitolato “Dalle Puccini. Di Ponchielli, maestro di Puccini
grandi scuole storiche all’Unità di’Italia”: e conosciuto soprattutto per la celebre
da Arcangelo Corelli a Giacomo Puccini, opera intitolata La Gioconda, che lo rese
attraverso Antonio Vivaldi, Giovanni famoso in tutto il mondo, verrà proposto
Battista Pergolesi, Saverio Mercadante e Capriccio per oboe e archi. Di Puccini,
Amilcare Ponchielli. sarà eseguita l’elegia intitolata
Aprirà il concerto l’Inno di Mameli di Crisantemi, dedicata nel 1890 alla
Michele Novaro. Seguirà il Concerto in si memoria di Amedeo di Savoia, figlio del
minore per quattro violini, violoncello e Re d’Italia Vittorio Emanuele II.
archi op. III n. 10 di Antonio Vivaldi. Tratto
dalla raccolta intitolata L’Estro Armonico, Il prossimo appuntamento con Mousikè avrà
il concerto vedrà impegnati in qualità di luogo sabato 26 marzo 2011, ore 21.00, presso la
Chiesa Parrocchiale di Pozzonovo (PD).
solisti i violinisti Lucio Degani, Kazuki Protagonisti della serata saranno i Solisti
Sasaki, Michelangelo Lentini, Matteo dell’Orchestra delle Venezie diretti da Giovanni
Ruffo. Sarà poi la volta di una Angeleri, direttore e violino solista. In programma
composizione attribuita ad Arcangelo musiche di Rossini, Gounod, Paganini, Donizetti e
Corelli: la “Fuga perfetta” in re maggiore Bazzini.
di Gallario Riccoleno (anagramma dello L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento
stesso fusignanese). Ad Ugo Orlandi, uno dei posti.
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.6

> Speciale 150° Unità d’Italia


L’800 elegante festeggia i 150 anni d’Italia
Mercoledì 16 e Giovedì 17 a Rovigo presso il Palazzo Roverella

Rovigo - Una mostra dedicata giovedì 17 marzo, Festa Nazionale,


all'Ottocento e a Mariano Fortuny non l'orario sarà prolungato dalle 9 alle 20.
poteva non celebrare i 150 anni dell'Unità Chi vorrà, potrà godere anche delle visite
d'Italia. Tanto più se la mostra si svolge a guidate che, per il 16 sono previste alle
Rovigo, territorio legato più di altri alle 20,30, 21,30, 22, 30, mentre per il 17
vicende risorgimentali, tant'è che la sono in calendario alle 10,30, 11,30,
Carboneria è nata proprio in questa terra, 15,30,7,30. Il costo è di 4 euro + biglietto
avendo come epicentro Badia Poesine d'ingresso ridotto per i non residenti
dove, a Villa Badoer, è allestita la mostra
su Fortuny junior, parallela alla grande E poiché non c'è Festa di famiglia senza
esposizione del Roverella. almeno una tombolata, gli organizzatori
hanno deciso di offrire un dono, ed
Per festeggiare, più che "celebrare" i 150, esattamente una copia del catalogo, al
Fondazione Cassa di Risparmio di primo visitatore che varcherà la porta del
Padova e Rovigo, Comune e Camera di Roverella il 17 marzo, e ad ogni
Commercio hanno deciso che centocinquantesimo dei successivi
"L'Ottocento elegante" a Palazzo visitatori (ai visitatori numero 150, 300,
Roverella sarà gratuitamente aperta a 450..). Un modo in più per approfondire la
tutti i residenti della provincia di Rovigo, conoscenza di un momento fondamentale
mentre per i "foresti" verrà applicata la della nostra storia patria e anche della
tariffa ridotta. nostra storia dell'arte.

Mercoledì 16 marzo, inoltre, la mostra, Informazioni, prenotazioni, laboratori, visite


sia al Roverella che a Villa Badoer, riservate ad associazioni o aziende: Palazzo
Roverella tel. 0425.460093 cell. 348.3964685
resterà aperta dalle 9 alla mezzanotte, info@palazzoroverella.com
per partecipare idealmente alla Notte del www.ottocentoelegante.it
Tricolore che unirà l'Italia di oggi nel Villa Badoer Tel. 0425.21530
ricordo dell'Italia di ieri. L'indomani,
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.7

> Politica
“Fuori i mercanti dal Tempio”
La crisi dei valori nel silenzio della gerarchia vaticana

di Ivano Maddalena

nelle direttive della Chiesa, quando le


gerarchie Vaticane sembrano avallare i
comportamenti anti cristiani e immorali
del Presidente del Consiglio.
Vorrei interloquire con i “Cristiano
Riformisti”. Ho l’impressione che abbiano
pensato di riformare ad personam il
Vangelo. Nei loro manifesti pubblicitari, i
Cristiani Riformisti, citano parole come
“valori” e “cristianità” associandole, in
modo a dir poco ridicolo, al partito di
Berlusconi e guarda caso, proprio nei
giorni successivi all’incontro del
Adesso basta. Amarezza. C’è di che Presidente del Consiglio con i Cardinali
indignarsi? Sì. Malinconia e nostalgia di Bertone e Bagnasco!
tempi migliori. Auspicio di giorni migliori e Nascono considerazioni e domande nella
per questo lotta e resistenza. Denuncia di mia mente. I principi fondamentali del
ciò che non va e di come vogliono Vangelo, o meglio l’amore verso Dio e
condurci a vivere. Non vogliamo il verso il prossimo, sono compatibili con
bavaglio, siamo adulti consapevoli e una persona che ha fatto del potere e del
capaci. In questi giorni, oltre che ad aver denaro il suo dio? I valori cristiani, quali
trovato il tempo di risistemarsi la bocca, ad esempio, la semplicità e il rispetto del
Berlusconi parla di una riforma epocale prossimo sono salvaguardati quando si
della giustizia. Vergogna, si tratta solo appoggia chi con il denaro compra tutto,
dell’ennesimo tentativo di scavalcare le compreso l’assenso del Vaticano che, a
leggi e di piegarle al proprio tornaconto. sua volta, a fatica trova la forza di
Lo squallore del teatrino della politica condannare apertamente l’illegalità, la
sembra non avere mai fine e l’essere stati disonestà e l’immoralità pubblica del
ironizzati su tutti i carri allegorici del premier Silvio Berlusconi? Ma siamo
mondo non ci ha certo messo di buon ciechi? Il Presidente del Consiglio
umore. C’è di che continuare a indignarsi paladino della famiglia. Lui? Ma per
e non poco. carità. Libero è, ma ricordiamoci è
Quanto all’indignazione, anche Gesù più divorziato due volte e conduce, senza
di una volta si è indignato, e proprio imbarazzo, una vita non certo
contro chi utilizzava la posizione pubblica irreprensibile e di esempio.
a difesa dei propri interessi personali o di Berlusconi che si schiera contro chi
casta. Perché dico questo? Perché tanti vorrebbe riconosciuta la possibilità di
credenti si domandano come si possa, accedere al testamento biologico,
oggi, in Italia continuare ad essere soltanto per una mera questione politica e
praticanti o, più propriamente, a credere per ottenere i favori e i voti dei cattolici!
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.8

C’è chi purtroppo è disposto a tollerare rispettare la legge, le idee degli altri e non
quotidianamente eccessi, vizi, leggerezze solo. Ci piacerebbe vedere una Chiesa
e scandali del nostro Presidente del che riprende con durezza, decisione e
Consiglio, invece di dare precedenza al fermezza determinati comportamenti,
problema del lavoro, sempre più precario, capace di insegnare alla gente la
alle famiglie che a stento arrivano alla semplicità e la limpidezza del messaggio
fine del mese, ai giovani che hanno cristiano. Purtroppo c’è tanto silenzio
realmente ben poche certezze nel nelle alte sfere e il silenzio, lo sappiamo,
presente e nell’immediato futuro! è tacito assenso.
Qualcuno accetta che Berlusconi scateni Questa mattina ho ascoltato la canzone
continui dissidi e lotte contro le autorità di Caparezza e Tony Hadley leader degli
costituite e costituzionalmente Spandau Ballet: “Goodbye Malinconia”
riconosciute! Io non ci sto. Forse si tratta uscita il 28 gennaio. Nel testo denuncia,
di coloro che sono giunti al Parlamento e ad un certo punto, si dice: “pensare che
nelle istituzioni, per raccomandazione. per Dante questo era 'il bel paese là dove
Oppure coloro che hanno avuto un posto ‘l si sona', per pagare le spese bastava
di lavoro nell’azienda di famiglia. un diploma, non fare la star o l’icona né
Mi indigna il fatto che un rappresentante buttarsi in politica con i curricula presi da
dello Stato, come il Presidente del Staller Ilona”.
Consiglio, offenda la scuola di Stato! Il cantante si chiede: “come ti sei ridotta
Sono un professore che sinceramente in questo stato? Chi ti ha ridotto in questo
non ha mai inculcato valori contrari alle stato?”
famiglie degli alunni ma che ha sempre Chiaro no! Chi ha condotto l’Italia ad
tentato di aiutare i propri ragazzi a “tirar essere italietta? A voi il fatal responso.
fuori” il meglio di sé, a ragionare, a
.

IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.7

Presentazione del libro su Padre Placido Cortese, vittima del nazismo

Venezia - Martedì 15 marzo, alle ore 11, nella sede dell’Ordine dei
giornalisti del Veneto, San Polo 2162, si svolgerà la presentazione del libro
“Padre Placido Cortese, la sua vita dono del silenzio”, della giornalista
Cristina Sartori, (Edizioni Messaggero Padova, collana “I testimoni”).
Dopo il saluto iniziale di Leopoldo Pietragnoli, consigliere tesoriere
dell’Ordine, interverranno padre Apollonio Tottoli, biografo ufficiale di
padre Cortese, e il giornalista Ivo Jevnikar, della Redazione slovena della
Rai di Trieste; sarà presente l’autrice.
Per raccontare la vita di padre Cortese - frate francescano, giornalista,
direttore del Messaggero di Sant’Antonio, protagonista di una intensa
attività che tra il 1942 e il 1944 salvò la vita a centinaia di persone,
prigionieri, soldati, ebrei, torturato e ucciso dai nazisti alla Risiera di San
Sabba - Cristina Sartori ha ritrovato e fatto parlare le persone che lo
aiutarono nella catena di solidarietà, mettendo in gioco la loro vita. La
straordinaria vicenda di padre Cortese è riemersa dall’oblio soltanto in anni recenti, e nel 2002 è
stata avviata la causa di canonizzazione del frate martire. L’incontro è aperto al pubblico.
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.9

> Giappone
Allarme Nucleare deve far riflettere
Opposizione: “Giappone dimostra che il nucleare non è sicuro”
giova solo alle solite lobby di potere, e
così i cittadini, tra qualche mese,
potranno rispedire al mittente questa
proposta oscena".
Sulla stessa linea Paolo Ferrero, della
Federazione della Sinistra, secondo cui il
dramma in corso in Giappone dimostra
come il nucleare non sia sicuro. Sul suo
blog scrive: “Nonostante i sistemi di
sicurezza, il terremoto ha evidenziato che
una sicurezza integrale per il nucleare
non esiste. Visto che il pericolo di
contaminazione nucleare dura in eterno,
L’esplosione nella centrale nucleare solo degli affaristi irresponsabili come
giapponese di Fukushima, in Giappone, quelli che albergano nel nostro governo
colpita dal terremoto, ha riacceso il possono oggi rilanciare il nucleare in un
dibattito in Italia sul ritorno all’atomo paese a rischio sismico come l’Italia”.
voluto dal Governo Berlusconi. Sull’esplosione verificatasi nella centrale
Per Nichi Vendola, leader di Sinistra di Fukushima, interviene con una nota
ecologia e libertà, l’incidente sancisce la Rosanna Filippin, segretaria del Partito
fine della leggenda sulla sicurezza del Democratico del Veneto, preoccupata
nucleare. Sul suo sito scrive: “Quello che perché diverse località venete vengono
sta accadendo di apocalittico, di indicate come possibili siti “ideali” per
catastrofico in Giappone in queste ore, è ospitare una centrale nucleare: “L’allarme
qualcosa che turba la coscienza del nucleare scattato in Giappone deve far
mondo, che addolora tutti noi e che ci fa riflettere anche l’Italia e il Veneto. Il
sentire una grande inquietudine […] Quel ritorno al nucleare è una scelta dai
fumo radioattivo è un’ipoteca drammatica vantaggi discutibili e dai rischi certi. I
non solo per quei territori del Giappone, rischi di incidenti, quando c’è il nucleare,
ma anche per tutta la specie umana sul sono possibili ovunque, anche in un
pianeta. Chiedo con forza che il governo paese modernissimo come il Giappone. Il
e il parlamento blocchino l’opzione ritorno al nucleare in Italia è una strada
nuclearista nel nostro Paese. […] Spero sbagliata. E politicamente trovo
che prima di arrivare al referendum il inaccettabile il doppio gioco di chi, come
governo possa dire basta”. la Lega, dice no alle centrali in Veneto,
Anche l’Italia dei Valori chiede al governo ma poi accetta il disegno a livello
di abbandonare l’opzione nucleare per nazionale del Governo, che riduce al
non buttare via denaro per un’energia minimo la consultazione delle comunità
obsoleta e pericolosa per la salute. “Noi locali sulla localizzazione dei siti”.
dell’Italia dei Valori - ha ricordato Antonio
Di Pietro - abbiamo promosso un (red.)
referendum per bocciare questa follia che
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.10

> Scienze
Un weekend di scienze ed arti a Verona
Terza edizione di “Infinita…mente”. 17, 18, 19, 20 Marzo 2011

neuroscienze, nelle scienze cognitive,


nell’intelligenza artificiale e nella robotica,
ma predilige la contaminazione e si apre
a tante altre discipline: storia, economia,
letteratura, storia dell’arte,
giurisprudenza, scienze matematiche,
linguistica, filosofia, genetica e musica.
Dopo aver indagato i confini
dell’intelligenza artificiale e della
coscienza, quest’anno i percorsi
ruoteranno attorno a tre concetti
chiave: perfezione, errore e differenza.
Verona città d’arte e cultura dal 17 al 20 Sarà un viaggio stimolante e condito di
marzo ospiterà la terza edizione del ironia, perché solo la mente dell’uomo ha
festival “Infinitamente”, manifestazione questa potenzialità. E va coltivata. Un
realizzata dall’Università in collaborazione itinerario per capire che la perfezione è
con l’assessorato alla Cultura del oggetto della nostra tensione quotidiana,
Comune ed il Consorzio “Verona ma vi è una positività nascosta
Tuttintorno”. Dopo il successo dello nell’errore. E le differenze aggiungono
scorso anno con oltre 10 mila presenze, sapore alla quotidianità e possono essere
quest’anno il festival proporrà un un valore aggiunto per superare il mito
programma ricco di oltre 40 incontri e della perfezione e il pregiudizio
dibattiti, 9 laboratori ludico-didattici per sull’errore. “Infinitamente”, che nasce da
bambini, ragazzi e adulti, la mostra una stretta collaborazione tra Università e
fotografica “Blow up - immagini del Comune di Verona, presenta anche
nano mondo” ideata dal Centro S3 di quest’anno un programma ideato da
Modena con la collaborazione della Maria Fiorenza Coppari, coordinatore
fotografa Lucia Covi, gli spettacoli, dell’Ufficio comunicazione integrata
“Infinitamente libri” e “Optional”, d’Ateneo. La manifestazione è stata
l’installazione artistica che ricalca le realizzata con il supporto delle
forme del cervello per farci riflettere sul Fondazioni CariVerona e Cattolica
significato che la mente ha per l’uomo. Assicurazioni con il patrocinio del Miur,
Quest’anno la manifestazione è inserita dell’istituto di Neuroscienze e dell’Ordine
nel calendario ufficiale della Brain dei Giornalisti del Veneto. Tra i
Awareness Week, la settimana patrocinatori anche la Società Letteraria,
mondiale della divulgazione degli studi l’Accademia di Agricoltura, Scienze e
sul cervello. Giunto alla terza edizione, Lettere e il Conservatorio di musica
“Infinitamente” propone un fine settimana “Dall’Abaco”. Tra i sostenitori anche
intero da vivere intensamente nel segno l’associazione calcio ChievoVerona.
della curiosità e della voglia di ascoltare, Gli incontri si terranno a macchia di
discutere, vedere e fare. E di divertirsi. Il leopardo in varie sedi cittadine.
festival ha il suo cuore pulsante nelle
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.11

Dalla Gran Guardia all’Accademia di come Enrica Bonaccorti e Giovanni


Agricoltura Scienze e Lettere, dalla Storti del famoso trio “Aldo Giovanni e
Società letteraria al Polo Zanotto, da Giacomo” protagonista di una conferenza
Palazzo Forti alla Biblioteca Civica, spettacolo dal titolo “Resisto, dunque
dall’auditorium di Giurisprudenza al sono”. Oltre a ospiti provenienti da
Museo di Storia Naturale, all’Università università italiane e straniere, saranno
della Terza età: ogni angolo di Verona presenti numerosi docenti dell’ateneo
sarà animato da “Infinitamente”. veronese che vanta una scuola di
Scienziati di livello internazionale eccellenza per le neuroscienze, in
parteciperanno a tavole rotonde, particolare grazie al contributo di
interviste, talk show allo scopo di Giovanni Berlucchi, uno degli indiscussi
“esportare” l’Università dai luoghi protagonisti nel panorama internazionale
accademici, “contagiando” la città. La di questa disciplina. Tra gli altri
manifestazione è ideata per suscitare appuntamenti previsti durante il week
curiosità, per approfondire le questioni end non mancheranno i laboratori per
scientifiche, le sfide tecnologiche, le bambini e adulti sui giochi della mente,
domande filosofiche più stimolanti che le informatica, musica, il gioco della
ultime frontiere della scienza - dalle maschera, studio delle opere d’arte,
neuroscienze all’intelligenza artificiale - lingua inglese e matematica per
stanno sempre più sottoponendo alla insegnanti, con spazio anche per la
comunità scientifica e al nostro vivere musica e per l’arte. Per partecipare ai
quotidiano. “Infinitamente” propone laboratori è necessario prenotarsi dal
quest’anno un viaggio nel fascino 7 al 19 marzo allo 045.8036353.
della perfezione, nel quale gli errori e Sabato 19 marzo alle 19 a Palazzo
le differenze giocano da protagonisti.Il Castellani di Sermeti, l’ensemble degli
ricco programma di “Infinitamente” è studenti del dipartimento di musica antica
articolato in quattro percorsi: ascoltare, del Conservatorio “Dall'Abaco” di Verona
per dare voce agli scienziati e ai Risonanze Antiche si esibirà nel
protagonisti del mondo culturale; vedere, concerto Et è pur dunque vero? - L'arte
con una mostra che coniugherà dell'imperfezione: in programma
scienza e arte intitolata “Blow up. musiche di compositori italiani e francesi
Immagini del Nanomondo” a Palazzo dell’epoca rinascimentale. Nei giorni del
Forti; fare, in cui i visitatori potranno festival all’ingresso del Palazzo della
mettersi alla prova in laboratori didattici Gran Guardia sarà presente una mostra
per l’apprendimento ludico; e divertirsi mercato del libro di divulgazione
con eventi artistici, teatrali e musicali. scientifica per adulti e ragazzi e dei testi
Sono previste oltre 40 conferenze, tavole degli autori presenti al festival. Sempre
rotonde e incontri con neuroscienziati, alla Gran Guardia sarà allestita
storici, letterati, filosofi, archeologi, storici “Optional”, l’installazione artistica di
dell’arte, psicologi. Molti i protagonisti di Renato Meneghetti. Ogni evento
prestigio, fra i quali i filosofi Roberta De prevede libero accesso alle sale fino
Monticelli e Giulio Giorello, Giorgio all’esaurimento dei posti disponibili. Le
Israel ordinario di storia della matematica possibili variazione del programma
e membro dell’Académie Internationale saranno segnalate nel sito della
d’Histoire des Sciences, Gian Francesco manifestazione:
Giudice fisico del Cern di Ginevra e il
linguista Andrea Moro. Presenti anche www.infinitamente.univr.it
personaggi del mondo dello spettacolo
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.12

> Arte - Scienza - Cultura


La proposta culturale di Padova
“Universi Diversi”: Arte e Scienza tra sacro e profano
Attorno a questi due simboli di “sacro” e
“profano” si dipana un intensissimo
programma di appuntamenti ed eventi
culturali, di cartelloni che compongono
Universi Diversi. Parte a sé la grande
mostra “Guariento e la Padova
Carrarese” le cui Schiere angeliche ci
narrano la Padova del ‘300, grande
capitale geo-politica e che, dal 17 aprile
al 31 luglio, occuperà gli spazi del
Universi Diversi è il terzo grande Palazzo del Monte, dei Musei Civici agli
contenitore culturale che si aggiunge Eremitani, di Palazzo Zuckerman, del
all’Estate Carrarese e al RAM e che Museo Diocesano, della Casa del
completa in questo modo le modalità Petrarca ad Arquà Petrarca. Impossibile
organizzative dell’offerta culturale della citare tutti gli appuntamenti. Sono alcune
città di Padova centinaia che si sviluppano lungo nove
“tracce”. Sacre armonie, Padova città
Tre diversi format ma un identico della scienza, Mostre, Poesia e
riferimento ideale; una proposta culturale letteratura, Incontri e conferenze,
legata all’identità cittadina, quella che è Musica, Prospettiva DanzaTeatro 2011,
stata e quella che si va facendo. Dopo Cinema e Teatro e IncontraPadova.
l’Estate carrarese e il RAM, con Universi Alcune di queste sezioni sono già
Diversi si sottolinea ora un altro aspetto sperimentate. E’ il caso di
fondamentale di Padova, il suo essere INCONTRAPADOVA che nel corso di tre
insieme città della scienza, degli studi, del mesi propone sessanta appuntamenti tra
sapere razionale e città del sacro. “La itinerari e conferenze alla scoperta dei
cifra simbolica, l’identità stessa di Padova luoghi carraresi o PROSPETTIVA
- afferma Andrea Colasio Assessore alla DANZATEATRO che, tra spettacoli,
Cultura - sono rappresentate da due seminari, laboratori, proiezioni
grandi figure indissolubilmente incrociate cinematografiche presenta un cartellone
alla storia della città. Sant’Antonio, il con una quindicina di appuntamenti di
santo taumaturgo, da un lato, e il livello internazionale. Tra questi da
fondatore della scienza sperimentale, il segnalare il “Premio Prospettiva Danza
Grande Galileo Galilei, dall’altra.” Due Teatro 2011” che culminerà con la
figure, padovane e universali, opposte e proclamazione del vincitore nella serata
complementari. “Entrambi innovatori - del 30 aprile al Teatro Verdi scelto tra
continua Colasio - capaci di operare dei cinque coreografie precedentemente
veri e propri cambi di paradigma e che, selezionate.
nei due ambiti diversi, regalano a Padova
un patrimonio religioso tra i più Fatto di luci e ombre, il cinema si è
interessanti d’Europa e una delle spesso soffermato sulla doppia faccia
Università più dinamiche e innovative”. della condizione umana e la sezione
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.13

CINEMA di Universi Diversi, a cura di organistico Padovano” al Santuario


Promovis, propone un cartellone davvero della Madonna Pellegrina.
interessante dove “sacro e profano”
vengono scandagliati dai grandi registi di Di autentici Universi Diversi e della
ieri e di oggi: da Robert Bresson a possibilità di un dialogo tra di loro si
Roman Polansky, da Frank Capra a occupa la sezione INCONTRI -
Alejandro Jodorowsky a Pier Paolo CONFERENZE. Jian - Tra Oriente e
Pasolini a Ingmar Bergman, Warren Occidente si interroga sullo stato del
Beatty e naturalmente Luis Bunuel e Wim dialogo “tra” - è il significato del termine
Wenders. Il cartellone offre in conclusione cinese Jian - l’Occidente e le culture di
un evento davvero speciale. La India, Cina e Giappone. Lo fa con un ciclo
proiezione di Lullaby, un film breve e di incontri, conferenze, dimostrazioni, per
notturno, prodotto e girato a Padova con sei weekend consecutivi. Di Dio, della
protagonista Franco Nero per la regia di felicità, dell’incontro con il diverso si
Louis Nero. occupa un ciclo di cinque incontri dal
titolo “Parole tra le righe” organizzato
Spazia dal Jazz alla musica classica e a dal Museo Archeologico. Ancora,
quella d’avanguardia lo spazio della all’interno della sezione, un laboratorio
sezione della MUSICA. Tanti gli sulla Città mutante e un Festival della
appuntamenti con nomi tutti importanti. Si Comunicazione.
incomincia con “Storie di Jazz” che tra il
Caffè Pedrocchi, Q Lounge Bar, il Centro Ma è all’interno della sezione POESIA -
Porsche Padova, il Piccolo Teatro Tom LETTERATURA che Universi Diversi
Benettollo, Villa Barbieri e altri luoghi propone una delle più interessanti chiavi
ancora propone oltre sessanta di lettura del suo progetto. Lo fa in
appuntamenti dal jazz tradizionale al new particolare con Abitare la città tra angeli e
jazz, una magistrale regia curata dalla demoni, un ciclo di tre incontri curato da
scuola di Musica Gershwin di Maurizio Ines Testoni in cui fede e ragione
Camardi. Accanto al jazz il XXI celebrano, in questa città, nella polarità
International Music Meeting. Sono tra l’Università e il culto del Santo,
invece cinque gli appuntamenti che l’occasione dello scontro e dell’incontro.
rientrano nel cartellone di “Ostinati” Organizzato dall’Assessorato alla Cultura
curato dal Centro d’Arte del Studenti del Comune di Padova e dalla Facoltà
dell’Università di Padova. Al Gran Teatro Teologica del Triveneto, “Abitare la città
Geox, in anteprima italiana lo spettacolo tra angeli e demoni” tenta un dialogo tra
con il grande chitarrista australiano scienza e religione dove non è sempre
“Tommy Emmanuel Acoustic & chiaro rintracciare i segni del bene,
Electric Show Live in Concert With mentre appare nitido che il dubbio non
Band” mentre al Centro Culturale San significa necessariamente male. Il primo
Gaetano i Concerti di Interensamble con di questi tre incontri affronta il tema de
più appuntamenti, tra questi “Piazzolla e “La strada della follia tra ricordo e
Borges” musiche e letture dei due grandi dimenticanza” con relazioni di Emanuele
artisti. Ancora “Sabato al Santo”, una Severino, Giovanni Filoramo e
serie di cinque appuntamenti a cura de “I Eugenio Borgna. Il secondo con il titolo
Musici Patavini” ognuno dei quali ci “Unde malum?” vede le relazioni di Sante
porterà alla scoperta di Universi sonori tra Badolin e Pierangelo Sequeri. “Il tempo
loro contrastanti e contingenti. Quattro come storia umana e biografia personale
invece i concerti del 49° ciclo del “Centro a termine” è il titolo dell’ultimo dei tre
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.14

incontri con relazioni di Andrea maggio Concerto con i Madrigalisti di


Tagliapietra, Massimo Donà e Romano Trieste i Cameristi Triestini con la
Gasparotti. La sezione propone inoltre direzione di Fabio Nossal e ancora la
serate di poesia e spettacolo e incontri Chiesa di Santa Maria dei Servi, edificata
con gli autori dello Scaffale degli scrittori. per volontà di Fina Buzzacarini, che
ospita, il 3 aprile, “Leçon de Ténèbres”
Alla sua quinta edizione il Premio Galileo un concerto di RossoPorpora Ensemble.
per la divulgazione scientifica rientra da Con musiche di Louis e François
quest’anno in Universi Diversi nella Couperin (XVII e XVIII secolo).
sezione PADOVA CITTÀ DELLA L’Auditorium Pollini ospiterà, il 29 marzo,
SCIENZA, una iniziativa che spinge un inconsueto spettacolo di parole e
all’analisi razionale dei problemi e invita musica ideato da Francesco Magnelli e
circa 2500 studenti di tutta Italia a interpretato dalle parole, e dalla
misurarsi con importanti testi di razionalità, di Margherita Hack mentre
divulgazione scientifica con il compito di Ginevra Di Marco interpreterà canzoni
votarli e deciderne il vincitore. Dei due tradizionali e di grandi cantautori di tutto il
universi, certamente il più “galileiano”, ma mondo. L’anima della terra (vista dalle
soprattutto un’occasione formativa per un stelle) è il titolo dello spettacolo che alla
gran numero di ragazzi. Il Presidente ragione unisce il sentimento, i valori la
della giuria scientifica, che cambia ogni storia. Ancora grande Jazz, il 4 aprile,
anno, è per questa edizione Mario Tozzi, nella Sala dei Giganti, con Ralph Tower
il noto divulgatore de “La gaia scienza”. & Paolo Fresu “Chiaroscuro”, unica
data al nord Italia da parte dei due “must”
Accanto ad Abitare la città tra Angeli e del Jazz. La terra della mia anima di
demoni, SACRE ARMONIE con GLI Massimo Carlotto è in programma al
ITINERARI DEL SACRO, strettamente Piccolo Teatro il 15 aprile con Titino
correlate tra loro, rappresentano alcune Carrara (voce recitante) e Maurizio
delle proposte più innovative, insieme Camardi (sassofoni, duduk, elettrica). Tre
sperimentali e, per la qualità e fama di date per l’Orchestra di Padova e del
alcuni degli interpreti, di grande richiamo Veneto il 18 aprile al Pollini con “La
e spettacolarità. Gli itinerari del sacro è Passione di Cristo”, il 18 maggio al
un percorso, in diciotto tappe, che invita i Santuario di San Leopoldo e il 20 maggio
padovani a visitare la propria città e al Santuario della Madonna Pellegrina.
ricostruirne la storia, attraverso le sue Grande balletto dei “Dervisci rotanti
chiese. E le chiese sono anche il Galata Mevlevi Ensemble” del Maestro
contenitore di alcuni, quelli adatti alla Sheik Nail Kesova al Teatro Comunale
sacralità dei luoghi, degli eventi del Verdi il 22 aprile. Si annuncia, infine, di
programma “Sacre armonie”. Ecco grande suggestione lo spettacolo di
quindi la Chiesa di San Gaetano, Antonella Ruggiero “Sacrarmonia” - 7
splendido e raro esempio di Barocco maggio sala dei Giganti - in cui l’artista,
costruita su progetto di Vincenzo accompagnata da pianoforte e violino,
Scamozzi, ospitare il 23 maggio prova a perlustrare territori e materiali
Descendit - omaggio a Carlo De Pirro carichi di storia e provvisti di straordinario
con il Paul Klee 4tet e la Chiesa degli fascino e potere evocativo. E ancora lo
Eremitani, raro esempio di architettura spettacolo Mettere a fuoco Dio, un
romanica in città, con un Omaggio a padre nostro rivolto al niente ricercato
Tartini da parte dei Solisti Veneti con nella grande poesia di tutti i tempi, con le
Salvatore Accardo il 9 giugno e il 13 voci narranti di Simona Nobili e Davide
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.15

Rotondi e le musiche di Maurizio Gabriele e Giorgio Rigon.


Camardi Small Ensamble e una
conclusione di Alessandro Gassman. Ma la sezione MOSTRE propone
un’importante novità, una vera
Numerose le proposte della sezione innovazione in uno dei segmenti in cui
MOSTRE che animano la maggior parte Padova occupa un posto di eccellenza,
degli spazi espositivi della città. Il Centro quello del gioiello artistico, con la sua
Culturale Altinate /San Gaetano ospita un scuola orafa e con una tradizione di
omaggio ad Antonio Fasan e a seguire dialogo, attraverso la rassegna “Pensieri
Quilts e Patchwork - l’arte tessile preziosi” con le scuole e gli artisti orafi
interpreta il periodo carrarese e ancora internazionali. La novità consiste nella
L’arte del segno tra Padova e il istituzione del “Premio Internazionale
Giappone. L’Oratorio di San Rocco che Mario Pinton - Prima edizione. Castelli,
con Humanae vanitates et pompae miniature, astri e alchimia. La Padova
ospita una collaborazione tra l’artista Carrarese nel gioiello
orafa padovana Alberta Vita e la stilista contemporaneo”. Nell’anno della mostra
statunitense Meika Wagner, per Guariento e la Padova Carrarese,
proseguire con Splendore nella Regola - nell’Oratorio di San Rocco dal 13 maggio
Codici miniati da monasteri e conventi al 17 luglio si terrà una mostra concorso
nella Biblioteca Universitaria di a cui partecipano sessanta artisti orafi di
Padova. Alla Galleria laRinascente: fama internazionale provenienti da Italia,
Strade divergenti di Marisa Giacomin Germania, Finlandia, Australia, Estonia,
Bolzonella e Antonella Remm Schergna e Austria, Francia, Spagna, Portogallo,
quindi Alessio Brugnoli e “Passi” di Luisa Olanda, Norvegia, Danimarca invitati a
Sparavier, alla Galleria Samonà “Secret creare un gioiello che sebbene
Gardening” e “Adriano Baldin. Dove caratterizzato dalla contemporaneità, sia
portano i passi che facciamo...”. Alla ispirato all’età medievale. Il vincitore
Galleria Cavour Mimmo Rotella e una dovrà lasciare alla Città di Padova la
retrospettiva di Leo Borghi, all’ex propria opera che andrà a comporre il
Macello “Modimostriamo” del Liceo lascito per l’istituendo museo della
Artistico Modigliani e “Riciclarti 2011 - gioielleria contemporanea. Universi
Cantiere Arte Ambiente”. Al Museo Diversi, un nuovo format “per qualificare -
Diocesano la mostra “Omar Galliani. Il conclude l’Assessore Colasio - sempre
codice degli angeli”. E ancora per la più l’offerta culturale in città e rendere
sezione mostre la riproposta di “Aprile sempre più Padova una grande città
fotografia” con quattro appuntamenti. d’arte che sa trarre ispirazione dalla sua
Alla Galleria Cavour con le “Forme memoria e dal suo passato e creare
nude” di Lorenzo Capellini che presenta grandi occasioni nel presente”.
centocinquanta fotografie che mettono in
evidenza l’armonia e la sensualità di corpi
di donne riprese da varie angolazioni, alla IL POPOLO VENETO
Galleria Sottopasso della Stua con una Fondato nel 1921 Anno 90 n. 10 / 2011
mostra dal titolo “Della corporeità... i www.ilpopoloveneto.blogspot.com
dialoghi” di Moria De Zen, Ornella e-mail: ilpopoloveneto@gmail.com
Francou, Tea Giobbo a “Francesca della Direttore Responsabile: Emanuele Bellato
Reg. Tribunale di Rovigo Numero 16/04
Toffola - Evasioni della pelle” alla libreria
Draghi per finire con “Segni, Stampa in proprio (13/03/2011).
Giornale gratuito
calligrammi, simbologie, seduzione” di
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.16

> Arte
Grande successo per “Il volto dell’800”
Prossimo appuntamento: la grande mostra sul "Simbolismo in Italia"

Padova - movimento europeo. Che, in Italia, ha


Il dato cambiato il corso della pittura, facendola
nella sua entrare nella modernità", afferma il
essenza professor Mazzocca. "La forza di questo
notarile movimento è stata quella di interpretare e
dice: riuscire a rappresentare in pittura,
126.369 penetrando anche nel territorio
visitatori dell'inconscio, i grandi valori universali
ed è un dell'umanità: questa straordinaria
dato che avventura artistica verrà ricostruita
non ha attraverso i quadri - capolavori ormai
bisogno entrati nell'immaginario collettivo - dei
di commenti: il volto dell'Ottocento ha suoi protagonisti. Se Segantini e Previati
brillato a Palazzo Zabarella dal 2 ottobre rappresentano le due anime del
al 27 febbraio. Comunicandolo movimento, una più legata alla
ufficialmente, Fondazione Bano e dimensione della realtà naturale, l'altra a
Fondazione Antonveneta, promotrici della quella dell'immaginazione, Pellizza da
recente mostra, non avvertono la Volpedo e Morbelli confermano come il
necessità di accompagnare il numero con Divisionismo italiano, assolutamente
alcun commento. Incassato l'eccellente all'altezza delle altre avanguardie
successo, entrambe le Fondazioni stanno europee, abbia raggiunto i suoi risultati
accelerando sul prossimo, annunciato più alti proprio quando è entrato nella
appuntamento: la grande mostra sul temperie simbolista". La mostra di
"Simbolismo in Italia". Con questa Palazzo Zabarella mette a fuoco gli
importante esposizione Fondazione Bano episodi che fecero di quello scorcio di
torna a quella che è ormai una sua secolo un vero e proprio laboratorio della
consuetudine: organizzare mostre a sensibilità moderna, un crocevia di
doppia sede che, cioè, dopo essere state eccezionale vivacità creativa in tutti i
esposte a Palazzo Zabarella vengano campi dell'arte che seppe instaurare
riproposte in una capitale, italiana o singolari analogie fra pittura e letteratura,
straniera. Così sarà per il Simbolismo fra queste e la musica, fra la filosofia e gli
che, dopo Padova, approderà a Roma stessi comportamenti di intellettuali
alla Galleria Nazionale d'Arte moderna. eccentrici il cui obbiettivo era di far
"Questa imminente sul Simbolismo è una coincidere la vita con l'estetica e le
mostra che - annota Federico Bano - avventure dell'immaginazione".
stiamo preparando ormai d 6 anni: Appuntamento dunque a domenica 2
volevano fosse davvero indimenticabile". ottobre, con la magia del grande
Alla definizione degli ultimissimi dettagli Simbolismo italiano.
del progetto stanno lavorando Fernando
Mazzocca e Carlo Sisi, insieme a Maria Informazioni e prenotazione sul Simbolismo:
Vittoria Marini Clarelli, direttore della tel. 0498753100 info@palazzozabarella.it
GNAM. "Il Simbolismo è stato un grande
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.17

> Arte
Le immagini della fantasia negli USA
La mostra di Sàrmede debutta in Florida. Università USF Sarasota-
Manatee 14 marzo 2011 - 15 aprile 2011

un linguaggio universale.

Illustratori in mostra
Beatrice Alemagna Italia, Pablo Auladell
Spagna, Alain Bailhache Iran, Aljoscha
Blau Russia, Christine Destours Francia,
Adrià Fruitós Spagna, Ivan Gantschev
Germania, Aurélia Grandin Francia,
Firuzeh Golmohammadi Iran, Svjetlan
Junakovic´ Croazia, Bimba Landmann
Italia, Nataliya Lopukhova Ucraina,
Rebeca Luciani Argentina, Emanuele
Luzzati Italia, Giovanni Manna Italia,
Mentre a Sàrmede (TV) si sta mettendo a David Mckee Gran Bretagna, Octavia
punto la 29^ edizione della Mostra Monaco Italia, Sung Bin Noh Corea del
internazionale d'illustrazione per Sud, Giulia Orecchia Italy, Cristina
l'infanzia, dedicata alle Fiabe dall'India Pieropan Italy, Miro Pogran Slovakia,
(dal 22 ottobre al 18 dicembre), "Le Elisa Possenti Italy, Marie-José Sacré
immagini della fantasia" debuttano negli Belgio, Mandana Sadat Belgio, Loretta
Stati Uniti. Serofilli Italia, Marija Lucija Stupica
Grazie al contributo della Provincia di Slovenia, Enrique Torralba Messico,
Treviso e dell'Associazione Sarasota Emilio Urberuaga Spagna, Valerio Vidali
Sister Cities, che dal 2007 sono unite in Italia, Ulises Wensell Spagna, Linda
gemellaggio, "Le immagini della fantasia" Wolfsgruber Austria, Stepán Zavrel
viene ospitata presso la prestigiosa Repubblica Ceca.
Universita di Sarasota-Manatee del Sud
della Florida. Allievi della Scuola Internazionale
L'esposizione si offre come possibilità di d'Illustrazione
esplorare il vasto mondo dell'illustrazione Valentina Caldato Italia, Esther Carazo
per l'infanzia. Manso Spagna, Sara Gava Italia,
Un'accurata selezione, creata per questo Oussama Mezher Libano-Canada, Paola
importante evento, vede protagonisti 39 Montalto Italia, Erhard Osinger Austria,
artisti provenienti da tutto il mondo, che Enrica Pizzicori Italia.
tramite le loro opere offrono al pubblico di
Fondazione Mostra Internazionale d'Illustrazione
adulti e bambini un percorso espositivo per l'Infanzia "S. Zavrel"
variopinto e di respiro internazionale. Via Marconi, 2 - 31026 Sàrmede (TV) - Italia
Una nuova occasione di scambio www.sarmedemostra.it -
culturale fra la realtà americana e quella info@sarmedemostra.it
italiana che fa di Sàrmede un ponte fra
popoli e rende l'illustrazione per l'infanzia
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.18

> Ludica
Iniziative per ragionare sui giochi
Mercoledì 16 Marzo 2011, ore 17.30, Auditorium di palazzo Bomben
Treviso - Mercoledì nazioni affrontando temi che vanno
16 marzo alle ore dall’antichità agli anni più prossimi. Una
17.30 (Via sezione in particolare è dedicata al
Cornarotta 7, rapporto che intercorse fra la Chiesa e la
Treviso), in ludicità, con pratiche di carattere giocoso
occasione e carnevalesco che si mantennero in vita
dell’uscita di Los per secoli, fin nel pieno dell’età moderna.
juegos paganos en L’incontro avrà quest’anno un carattere
la Roma cristiana di più articolato del solito, dal momento che
Juan Antonio verrà proposto al pubblico anche l’ultimo
Jiménez Sánchez, e volume uscito nella collana di storia del
del numero doppio 13-14 della rivista gioco curata dalla Fondazione. Si tratta di
internazionale «Ludica», la Fondazione un’ampia ricerca dedicata ai giochi
Benetton Studi Ricerche organizza un pagani nella Roma cristiana, opera dello
incontro pubblico con Maurice Aymard studioso spagnolo Juan Antonio Jiménez
(École des Hautes Études en Sciences Sánchez. L’autore illustrerà il volume con
Sociales di Parigi), Gherardo Ortalli l’aiuto di immagini accuratamente scelte,
(Università Ca’ Foscari di Venezia, rendendo evidente come anche il gioco
principale responsabile scientifico delle sia un indicatore assolutamente efficace
iniziative della Fondazione nell’ambito e preciso di quanto e come le realtà si
della storia del gioco) e Juan Antonio modifichino nell’incontro fra diverse
Jiménez Sánchez (Grup de Recerques culture e forme di civiltà.
en Antiguitat Tardana, Università di
Barcellona), che presenteranno i nuovi A commentare più in generale i temi e i
libri che le edizioni della Fondazione, con presupposti delle ricerche condotte
la collaborazione di Viella Libreria nell’ambito di «Ludica» interverrà anche il
Editrice, dedicano alla storia del gioco, professor Maurice Aymard, che con
discutendone in relazione allo sviluppo Gherardo Ortalli ha partecipato fin
degli studi in questo settore e al ruolo dall’inizio al progetto legato alla nascita
della ludicità nel quadro del sistema della rivista. Del rilievo di tale progetto,
sociale. destinato a recuperare l’importanza e la
serietà che il gioco ha sempre avuto nella
Per la Fondazione Benetton Studi vita delle società di ogni tempo, sono
Ricerche è ormai un appuntamento testimoni gli oltre centosessanta studiosi
consueto quello che periodicamente porta di oltre venti paesi diversi, che hanno
alla presentazione di una nuova annata di finora collaborato alla rivista, offrendo con
«Ludica. Annali di storia e civiltà del ciò il loro fondamentale contributo alle
gioco», la rivista che si è da tempo attività della Fondazione.
affermata come punto di riferimento
internazionale per gli studiosi della Per informazioni: Fondazione Benetton Studi
ludicità. Al numero che ora si presenta Ricerche, tel. 0422.5121, pubblicazioni@fbsr.it,
www.fbsr.it
hanno collaborato specialisti di sette
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.19

> Sport
Riparte la stagione del volo libero
“Coppa delle Regioni” il 26 e 27 Marzo a Caltrano
Triveneto. L'organizzazione dei due
eventi è affidata all'Aero Club Blue
Phoenix e CP Triveneto. Si prevede
un'affluenza di oltre 100 piloti.

Il Delta Club Mondovì (Cuneo) per il 9 e


10 aprile organizza il Trofeo Malanotte,
gara di deltaplano valida per il
campionato italiano. Dal decollo omonimo
i piloti voleranno lungo le Alpi Marittime
prima di raggiungere l'atterraggio in
località Beila, dov'è posto il centro
Sarà nel giorno della festa dell'Unità operativo.
d'Italia, 17 marzo, il Memorial Pupo,
appuntamento per il volo libero in Nel frattempo in tutta Italia aprono le ali i
parapendio e deltaplano organizzato dal campionati interregionali di parapendio
Club ParaNormAli di Norma (Latina). La con l'adesione di centinaia di piloti,
manifestazione prevede attività di volo suddivisi in due categorie, Pro, cioè i piloti
per piloti esperti, intrattenimenti musicali, esperti, e Fun, riservata ai principianti. A
giochi e ristorazione. Chi non ha mai Cavallaria, vicino Ivrea, (Torino), ben 113
provato, potrà alzarsi in aria insieme agli piloti hanno dato vita alla prima gara
istruttori. Piedi a terra, invece, al Museo valida per il campionato interregionale
Civico Archeologico per visitare la Lombardia, Liguria, Piemonte. (c.s.)
ricostruzione dell'antica città di Norba con
postazioni informatiche, una biblioteca Per maggiori informazioni sul Memorial Pupo
digitale e ricostruzioni a grandezza www.asparapendionorma.net -
info@paranormali.net
naturale. Una guida sarà a disposizione
di chi vuole scoprire le meraviglie degli Per maggiori informazioni sul Trofeo Malanotte
scavi dell'antica Norba. www.deltaclubmondovi.it
deltaclubmondovi@gmail.com
In campo agonistico la parola passa al
Veneto ed alla Coppa delle Regioni, il 26 CAMPIONATO TRIVENETO
27 marzo Caltrano (Vicenza) in concomitanza con
e 27 marzo a Caltrano (Vicenza), sulle la Coppa delle Regioni; 22 maggio Feltre
Prealpi Vicentine. L'area di volo si (Belluno); 11 o 12 giugno Gemona (Udine); 3
estende dalle Piccole Dolomiti fino al luglio Dolada (Belluno); 9 o 10 luglio Caprino
Monte Grappa, da Recoaro a Bassano, Veronese; 27 o 28 agosto Barco, Borgo
una zona dove facilmente si possono Valsugana (Trento); 3-4 settembre Borso del
Grappa (Treviso). Per maggiori informazioni sul
eseguire voli di decine di chilometri. Per il Triveneto e Coppa delle Regioni
decollo la scelta cadrà facilmente sul
vasto prato dell'area VIP del Monte www.cptriveneto.it - www.coppadelleregioni.it
Corno. In contemporanea nello stesso info@cptriveneto.net
sito di volo prenderà il via il Campionato cptriveneto@ymail.com
IL POPOLO VENETO n.10/2011 Pag.20

> Sport
Campionati italiani di canoa sul Brenta
Iniziativa in memoria di Renzo Fortuna. Il 26 e 27 Marzo a Valstagna
Al via la stagione del Complesso
Turistico delle Grotte di Oliero

Situate nella valle del Brenta, nel


comune di Valstagna (VI), le sorgenti
dell’Oliero sono un macroscopico e
straordinario fenomeno carsico legato
alle sorgenti del fiume Oliero,
frequentate da speleosubacquei di fama
internazionale e meta turistica di grande
interesse. Le grotte attualmente aperte al
pubblico sono quattro: dalle due più in
Ivan Team, Centro Nazionale Canoa e basso - il Covol dei Veci (o grotta Cecilia
Rafting sul fiume Brenta, e Valbrenta di Baone) e il Covol dei Siori (o grotta
Team a.s.d., associazione sportiva centro Parolini) - scaturisce il fiume Oliero
di riferimento nazionale per l'agonismo e mentre le due superiori - il Covol dei
la valorizzazione del territorio mediante Assassini (o grotta degli Ezzelini) e il
promozione del turismo fluviale e di Covol dee Soree - antichi sbocchi delle
attività didattiche, organizzano per il terzo medesime sorgenti, sono ora asciutte.
anno consecutivo i Campionati Italiani di La Grotta Parolini, dal nome del famoso
Canoa Discesa Fluviale 2011 sul fiume botanico che la esplorò e la rese
Brenta. L'iniziativa è dedicata a Renzo accessibile al pubblico, è visitabile
Fantasia, noto ristoratore di Valstagna e accedendovi in barca, accompagnati
punto di riferimento dell'Unione del dalle guide naturalistico-ambientali
Commercio, del Turismo e dei Servizi di dell'Ivan Team fino all'imbarcadero
Bassano del Grappa, scomparso interno ed alla sala della colata, una
prematuramente il 6 dicembre 2009. gigantesca cascata di stalattiti
alabastrine, alta ben quattordici metri,
Sabato 26 marzo, ore 10:00 che si intrecciano in un bizzarro gioco di
Campionato Italiano under 21/23 forme e colori.
Gara Discesa "Sprint" Le Grotte di Oliero sono circondate da
Valstagna (VI) - Campo Slalom un incantevole Parco Naturale, dove
potrete trovare il Sentiero Natura,
Domenica 27 marzo, ore 10:00 un’area verde ed un’area pic-nic, che vi
Campionato Italiano Società offriranno la possibilità di trascorrere una
Gara Discesa "Classica" piacevole giornata a contatto con la
Valstagna (VI) - Casa sul Fiume, Solagna natura.
(VI)
Per maggiori informazioni:
Segreteria Organizzativa: www.grottedioliero.it
c/o Grotte di Oliero - Valstagna (VI) info@ivanteam.com
e-mail: asd@valbrenta.net