Sei sulla pagina 1di 2

MOLISE

La regione Molise della prima ASCI non aveva un distintivo regionale. Su modello
inglese, la regione Campana era organizzata in distretti e il Basso Molise era inserito
nel 2° distretto campano comprendente anche le province di Avellino e Benevento.
Il distintivo di questo distretto raffigurava le montagne con il lupo.
Nel 1956 l’Abruzzo e il Molise risultavano inseriti in un unico Commissariato e il
distintivo regionale allora utilizzato fu creato dai capi riparto dell’epoca.
Agli inizi degli anni 70, ma fino al 1977 venne utilizzato il distintivo con la doppia
dicitura “Abruzzo- Molise”, che peraltro in Abruzzo era già stata sostituita dalla
versione con dicitura unica.
Nel 1975 la regione si separò dall’ Abruzzo.

Sostituì il precedente quasi uguale a quello dell’Abruzzo di oggi, ma con in più la


scritta Molise.
Rappresenta in primo piano l’orso bruno marsicano simbolo del parco Nazionale d’
Abruzzo e in secondo piano i monti della regione Abruzzo: Gran Sasso e Majella. Il
fondo era di colore bianco.
Il distintivo veniva prodotto con la tecnica “a nastro”. La scritta Abruzzo- Molise,
indicava le due regioni unite.
Nel 1975 la regione Molise si è resa autonoma e nel 1976 il distintivo regionale è
apparso con la sola indicazione “Abruzzo” per l’ Abruzzo mentre per il Molise è
stato creato il distintivo regionale “a nastro” attualmente in uso che ricalca per certi
versi il distintivo del 2° distretto campano: i monti del Matese, il lupo appenninico
ed il giglio dell’Agesci.

Il distintivo del Molise FSE è lo stemma regionale ufficiale, su nastro in cotone


azzurro. Scudo francese bordato nero su nastro rosso. Guerriero sannita in nero,
stella e barra in grigio.

Potrebbero piacerti anche