Sei sulla pagina 1di 300

TEMPO DI AVVENTO

2
I DOMENICA DI AVVENTO
Non si dice il Gloria

COLLETTA

Dio vivente vieni a salvarci!


Liberaci dal potere del peccato e dell’errore.
Aiutaci sulla via della giustizia
ad andare incontro a Cristo,
affinché ci trovi desti quando viene Gesù,
nostro Signore e Fratello, che
con te, nell’unità dello Spirito Santo vive ed agisce in eterno.
Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio, nostro Padre, tutto ciò che siamo


e possediamo viene da te.
Accetta le nostre offerte e preghiere
come segno che noi ti apparteniamo.
Per Cristo Nostro Signore.

Prefazio dell’Avvento I pag. 98

DOPO LA COMUNIONE

Dio vivente e donatore della vita.


Alla mensa di tuo Figlio
ci hai nutriti dandoci nuova forza.
Fa’che rinvigoriti da questo cibo
andiamo incontro a colui che ci guida a te,
il tuo Figlio, Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore.

_______________________________
3
II DOMENICADIAVVENTO
Non si dice il Gloria

COLLETTA
Risvegliaci, Santo e potente Dio,
in questo modo noi ti serviamo a cuore aperto.
Non permettere che le ansie quotidiane
ci impediscano di andare incontro al tuo Figlio,
che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio di bontà, ti portiamo le nostre offerte,


e ti preghiamo:
vieni in aiuto alla nostra debolezza
e ai nostri limiti,
per Cristo Nostro Signore.

Prefazio dell’Avvento I pag. 98

DOPO LA COMUNIONE

Padre santo,
ti ringraziamo per la tua Parola
e per il Cibo che abbiamo ricevuto.
partecipando a questa Santa Mensa.
Insegnaci a vedere il mondo con i tuoi occhi
e ad amare ciò che è durevole
più di ciò che è effimero.
Per Cristo Nostro Signore.

_______________________________
4
PREGHIERE A SCELTA I
(Fino al 16 dicembre compreso)

COLLETTA
Eterno Dio,
nell’ombra di questi giorni
annunci la tua venuta.
Rendici attenti e in tutto fiduciosi in te,
per Gesù Cristo nostro Signore
che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.

Oppure:

COLLETTA

Dio, nostro Padre,


per la tua misericordia
siamo stati creati nuovamente in Cristo.
Non distogliere da noi il tuo sguardo.
Risana tutte le ferite della nostra colpa
per la venuta del tuo Figlio, che
nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.

COLLETTA
Oppure:

Dio benevolo,
la tua grazia prevenga i nostri sforzi
e sostenga le nostre azioni,
per ottenere aiuto per la nostra vita
ed attendere il sospirato
ritorno del tuo Figlio, che
nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.

_______________________________
5
PREGHIERE A SCELTA II
(Fino al 16 dicembre compreso)

COLLETTA

Dio di luce,
irradia il tuo splendore nei nostri cuori,
allontana da noi l’ombra mortale del peccato,
affinché possiamo rivelarci figli della luce
alla venuta del tuo Figlio, che
nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio, nostra vita,


con offerte e preghiere ci presentiamo a te.
Tutto ciò che possediamo viene da te.
Noi ti preghiamo:
chiamaci alla tua mensa
nel Regno che verrà,
che appartiene al tuo Figlio,
Gesù Cristo nostro Signore.

Prefazio dell’Avvento I pag. 98

DOPO LA COMUNIONE

Dio, tu sei nostro Padre,


ci hai donato forza con la tua Parola
e con il Pane di Vita.
Guidaci in questi giorni d’attesa e dirigi
il nostro sguardo verso
la venuta del tuo Figlio,
Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore.

_______________________________
6
III DOMENICA DI AVVENTO
Non si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, nostro Padre,


per mezzo del tuo Figlio
viene la luce e la gioia nel mondo.
Aiutaci a donare ad altri questa luce e questa gioia,
affinché tutti conoscano la tua bontà.
Questo ti chiediamo,
Padre di Nostro Signore Gesù Cristo
che con te e con lo Spirito Santo
vive e dà la vita in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio, datore di tutti i beni,


noi portiamo queste offerte davanti a te,
come ci ha insegnato il tuo Figlio.
Dona a tutto il mondo la salvezza che hai promesso
per Cristo Nostro Signore.

Prefazio dell’Avvento I o II pag. 98 oppure pag. 99

DOPO LA COMUNIONE

Dio misericordioso,
con la Santa Comunione
riconosciamo come tu sia buono verso i tuoi figli,
ci liberi da ogni colpa,
e noi con grande gioia
andiamo incontro alla festa che viene.
Ti ringraziamo e ti lodiamo
Per Cristo nostro Signore.

_______________________________
7
IV DOMENICA DAVVENTO
Non si dice il Gloria

COLLETTA

Usa la tua potenza, nostro Dio, e vieni!


Soccorrici con la tua pietà,
fai sì che non manchiamo
all’incontro con il tuo Figlio,
per la nostra indolenza.
Per questo ti preghiamo,
per mezzo di nostro Signore Gesù Cristo,
tuo Figlio e nostro Fratello, che
con te e con lo Spirito Santo
vive e agisce in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio, Padre nostro in cielo!


Ciò che ti presentiamo l’abbiamo
ricevuto da te.
Accetta queste offerte e benedicile.
Noi ti lodiamo per Cristo nostro Signore.

Prefazio dell’Avvento II pag. 99

DOPO LA COMUNIONE

Dio, origine di tutte le gioie,


con questo Cibo tu ci fai la grazia
di partecipare alla tua vita.
Per questo ti ringraziamo.
Fai che attendiamo con gioia
la venuta del tuo Figlio,
e spronaci al tuo servizio,
quanto più la festa della sua nascita si avvicina.
Per Cristo Nostro Signore.
_______________________________
8
PREGHIERE A SCELTA III
(Dopo il 16 dicembre)

COLLETTA

Dio, nostro Padre, in questi giorni


ci apprestiamo a festeggiare degnamente
la venuta del tuo Figlio che si fa uomo.
Fa’che la nostra preghiera giunga a te, e benedici le nostre azioni.
Fa’che la nostra vita si rinnovi e
si innesti nuovamente in te.
Per questo ti preghiamo,
per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello
che con te e con lo Spirito Santo,
vive in mezzo a noi ora e sempre.

Oppure:

COLLETTA
Padre, tu solo sei Dio.
In Gesù Cristo, il tuo Figlio vieni inerme a noi,
ma tu sei più forte di tutte le potenze del mondo.
Ora ti preghiamo: donaci forza con la tua Parola
e il Sacramento, fin quando Gesù tornerà:
per il tuo Figlio, il Cristo, che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive e agisce in eterno.

Oppure:

COLLETTA

Padre del cielo, ti preghiamo:


prepara in questi giorni i nostri cuori,
trasformali in dimora del tuo Figlio, per poterlo accogliere,
per lodarti e glorificarti con gioia,
per Gesù Cristo che con te e con lo Spirito Santo
vive in mezzo a noi ora e sempre.

_______________________________
9
TEMPO DI NATALE

10
NATALE ALLA MESSA
DELLA NOTTE

Si dice il Gloria

COLLETTA
Dio, origine di tutto ciò che vive,
in questa Notte Santa lo splendore della tua luce divina ci irradia.
Concedi a noi di comprendere e serbare con fede questo mistero,
affinché un giorno
potremo ammirare senza veli la tua magnificenza.
Per questo ti preghiamo.
Per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che
con te e lo Spirito Santo vive ora e in eterno.
Si dice il Credo

OFFERTORIO
Dio, Padre di nostro Signore Gesù Cristo,
con gioia riconoscente presentiamo le nostre offerte
a te e preghiamo:
fa’ che diventiamo sempre più simili a tuo Figlio
che ci hai donato, il Cristo, Nostro Signore.

Prefazio di Natale pag. 100

DOPO LA COMUNIONE

Dio, che sei vicino a noi,


la nascita del nostro Salvatore ci colma di gioia.
Fa’ che lo seguiamo sempre sulla via della nostra vita,
per giungere alla tua eterna felicità,
per Gesù il Cristo Nostro Signore.
_______________________________
11
IL GIORNO DI NATALE
ALLA
MESSA DEL GIORNO I

Si dice il Gloria

COLLETTA
Padre pieno di misericordia,
La tua Parola si è fatta carne,
ci ha portato la tua luce.
Per questo ti supplichiamo,
Padre di Nostro Signore Gesù Cristo
che con Te e con lo Spirito Santo
vive e dona vita in eterno.
Si dice il Credo

OFFERTORIO
Dio di pace,
Ricolma queste offerte della terra
con la tua benedizione.
Uniscici con la Santa Comunione
a tuo Figlio, permettendoci
di ricevere la tua bontà.
Per Cristo Nostro Signore
Prefazio di Natale II pag.101

DOPO LA COMUNIONE
Dio misericordioso ti ringraziamo,
tu ci hai donato tuo Figlio
con la Comunione ci hai unito a Lui.
Accetta la nostra gioia e il nostro grazie,
per Cristo Nostro Signore.

_______________________________

12
IL GIORNO DI NATALE
ALLA
MESSA DEL GIORNO II

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, in modo mirabile ci hai creato,


e in modo ancor più mirabile ci hai rinnovato.
Rendici partecipi della divinità di tuo Figlio,
che si fece uomo, come noi.
Per questo ti preghiamo,
Padre di nostro Signore Gesù Cristo, che
con Te e lo Spirito Santo
vive e dona la vita in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio, nella tua bontà


accogli le nostre preghiere e le nostre offerte,
accetta anche tutto il mondo
con il suo bene e con il suo male.
A questo mondo per amore hai sacrificato
tuo Figlio, Gesù Cristo, nostro Signore.

Prefazio di Natale II pag. 101

DOPO LA COMUNIONE

Dio, Padre nostro nei cieli,


ti rendiamo grazie, perché con la nascita
del tuo Figlio ci hai colmato di gioia
e ci hai nutrito alla tua mensa.
a te sia onore e gloria in eterno.

_______________________________
13
I DOMENICA DOPO NATALE
(nell’ottava di Natale)
(tra Natale e l’Epifania)
Si dice il Gloria

COLLETTA
Dio, Padre nostro,
tuo Figlio si è fatto in tutto simile a noi.
Egli ci ha indicato la via della vita.
Fa’ che secondo la sua intenzione,
noi doniamo la tua bontà e misericordia a tutti.
Per questo ti preghiamo,
per Gesù Cristo, nostro Signore e Fratello, che
nell’unità dello Spirito Santo con Te agisce in eterno.

OTTAVA DI NATALE
(1° gennaio)
Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio creatore,
ti curi dell’opera delle tue mani,
ci vieni incontro in Gesù Cristo, nostro Fratello.
Egli porta ai poveri la salvezza,
ai prigionieri la libertà, agli afflitti la gioia.
Ti preghiamo:
illuminaci con il mistero della sua nascita,
donaci fede e benedici la nostra vita
in modo che il mondo riconosca
ciò che hai iniziato con noi,
in Gesù Cristo, tuo Figlio, che
con te e con lo Spirito Santo vive e dona la vita in eterno.

_______________________________
14
II DOMENICA DOPO NATALE
Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio della luce, tu illumini coloro che credono in te.


Mostrati a noi,
che riconoscenti ci volgiamo a te.
Per questo preghiamo,
per Gesù Cristo Nostro Signore e Fratello, che
nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in terno.
All’offertorio e dopo la Comunione preghiere di Natale a scelta.
Nell’ottava si può scegliere anche il primo giorno dell’anno.

COLLETTA (nei giorni feriali )

Dio, Sorgente di vita,


hai voluto che tuo Figlio diventasse uomo
perché liberasse il mondo dal potere del male.
Ti preghiamo: portaci alla libertà di figli tuoi,
per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che
con te e con lo Spirito Santo, vive in mezzo a noi sempre.
Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio nostro, santifichi il mondo


con l’incarnazione di tuo Figlio.
Accogli le nostre offerte e
fa’ che conosciamo
ciò che hai preparato per coloro che ti amano.
Per Cristo Nostro Signore.
Prefazio di Natale I pag. 100

DOPO LA COMUNIONE

Dio e Padre, pieni di gioia per la nascita


del nostro Salvatore, abbiamo celebrato la sua Cena.
Per amor suo donaci la forza
di offrirti tutta la nostra vita,
per Gesù, il Cristo Nostro Signore.
_______________________________
15
EPIFANIA
(MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE)
(Solennità)

Si dice il Gloria

COLLETTA
Dio, sei presente anche se sei celato ai nostri occhi.
Oggi tu hai mostrato lo splendore del tuo Figlio fra noi, nella nostra
pochezza, e lo hai proclamato Salvatore del mondo. Come hai guidato i
Magi da paesi lontani fino a Gesù, conduci anche noi vicini a lui, il
nostro Signore e Fratello Gesù Cristo. Il Salvatore del mondo, a te e allo
Spirito Santo sia l’adorazione, la gloria e l’onore ora e in eterno
Si dice il Credo

OFFERTORIO
Padre di tutto ciò che è luce, come i magi ti offriamo la nostra
adorazione e i nostri doni. Accettaci così come siamo e con quello che
possiamo offrirti, per Gesù che oggi si è manifestato, il Cristo Nostro
Signore.
Prefazio dell’Epifania pag. 102

DOPO LA COMUNIONE
Dio onnipotente, ti ringraziamo, per i doni del tuo Amore e Ti
preghiamo: rischiara le vie della nostra vita con la tua luce, che scende
su di noi in Cristo Nostro Signore

_______________________________
Se l’Epifania non è giorno festivo, e non sia possibile celebrare la S. Messa l’Epifania viene celebrata
alla domenica seguente. La domenica del Battesimo di Gesù e delle Nozze di Cana sono celebrate in
ogni caso nelle domeniche successive
all’Epifania. Per cui, se l’Epifania è festeggiata il sei gennaio, la domenica delle Nozze di Cana
sostituisce la terza domenica dopo l’Epifania.

16
GIORNI FERIALI DOPO L’EPIFANIA

COLLETTA

Dio, pastore del tuo popolo,


da tutte le nazioni della terra tu chiami
a raccolta gli uomini al tuo servizio.
Il tuo governo sia mite con coloro che
vivono nell’oscurità e nell’ombra di morte,
perché ti possano conoscere e lodare.
Per nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che
nell’unità dello Spirito Santo con te vive
ed agisce ora e in eterno.

OFFERTORIO

Dio, Padre nostro,


Tu ti riveli a coloro che ti cercano.
Fa’ che nella comunione
A questo Pane e a questo Calice,
acquistiamo la forza vitale di tuo Figlio,
fino a quando ci radunerai nel tuo Regno.
Per Gesù, il Cristo Nostro Signore.

Prefazio dell’Epifania pag. 102

DOPO LA COMUNIONE

Dio fonte d’amore inesauribile,


Ti ringraziamo per il Pane di vita e il Calice di salvezza.
Rafforza con questo Cibo
I tuoi fedeli che seguono il cammino che porta a te.
Per Cristo Nostro Signore.

_______________________________
17
BATTESIMO DI GESU’
Domenica dopo l’Epifania- (Festa)

Si dice il Gloria

COLLETTA
Dio, amico dell’umanità,
al Battesimo nel Giordano, tu hai rivelato che Gesù è il tuo Figlio
prediletto.
Fa’ che anche noi, rinati dall’acqua e dallo Spirito Santo,
possiamo vivere come tuoi figli e tue figlie,
per nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito Santo
vive e agisce ora e in eterno.
Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio,
Padre di Nostro Signore Gesù Cristo,
accetta le nostre offerte e donaci
il tuo Spirito Santo, che nel Battesimo
è disceso su Gesù.
Te lo chiediamo per
Gesù, il Cristo nostro Signore.
Prefazio del Battesimo di Gesù pag. 103

DOPO LA COMUNIONE

Dio infinitamente buono, tu ci hai donato il tuo Verbo,


il Pane di Vita e il Calice di Salvezza.
Aiutaci ad ascoltare tuo Figlio,
perché non vogliamo solo chiamarci tuoi figli,
ma esserlo veramente.
Per Gesù il Cristo nostro Signore.

_______________________________
18
GIORNI FERIALI DOPO LA DOMENICA
DEL BATTESIMO DI GESU’

COLLETTA

Dio Eterno,
il tuo unico Figlio,
nato da te prima di tutti i tempi,
si è fatto carne e si è manifestato a noi.
Come lui si è fatto simile a noi,
così rinnova Il nostro spirito
e rendilo simile a lui.
Per questo t’imploriamo,
Padre del Signore nostro Gesù Cristo,
che con te e lo Spirito Santo,
vive e dona la vita in eterno.

OFFERTORIO

Dio, nostro creatore,


questo pane e questo vino
sono segni del nostro amore per te.
Accettali, per Cristo Nostro Signore.

DOPO LA COMUNIONE

Dio Misericordioso,
tuo Figlio ci ha affidato il compito
di celebrare questa festa in sua memoria.
Mantieni vivo in noi
il desiderio di questo Cibo, che ci dona vita
finché il mondo e i tempi
siano compiuti,
per Cristo Nostro Signore.

_______________________________
19
DOMENICA DELLA NOZZE
DI CANA
(Seconda domenica dopo l’Epifania)

COLLETTA
Dio, Amico della vita e della gioia,
hai rivelato in Gesù la tua magnificenza e la tua grandezza.
Fai che rivolgiamo i nostri sguardi a lui,
attenti alla sua parola, e che con fede la seguiamo.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo tuo Figlio,
nostro Signore e Fratello, che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.
Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio di vita, le offerte che ti presentiamo


Sono segno della nostra fiducia e del nostro amore a per te.
Come il Pane e il Vino sono santificati
dallo Spirito, santifica anche noi, sull’esempio di tuo Figlio,
Nostro Signore Gesù Cristo.
Prefazio delle nozze di Cana pag. 104

DOPO LA COMUNIONE
Dio di bontà, ti ringraziamo per la Parola di vita
e per la partecipazione alla Mensa del tuo Figlio.
Fai che il tuo spirito unisca i nostri cuori e le nostre anime,
ci conduca fortificati da questo Cibo
al banchetto nuziale della vita eterna.
Per Cristo Nostro Signore
_______________________________
20
LA QUARESIMA

MERCOLEDI’ DELLE CENERI

La S. Messa di oggi è sotto il segno della penitenza.


Per questo si tralascia l’atto penitenziale nella parte introduttiva della S. Messa.

COLLETTA
Dio fedele,
nel raccoglimento noi confidiamo in te
per la preparazione della Festa di Pasqua.
Ti preghiamo: accompagnaci e guidaci
in questi quaranta giorni, affinché,
rivolti a Te, ascoltiamo la tua Parola,
ti serviamo nel nostro prossimo,
per tuo Figlio Gesù Cristo, Nostro Signore e Fratello, che
con Te e lo Spirito Santo
vive in mezzo a noi ora e in eterno.

Oppure:

Dio della misericordia e


del perdono, non ci abbandonare
in questi giorni di penitenza,
rimani con noi col tuo Spirito di salvezza.
Con cuore sincero,
seguiamo la via che tuo Figlio
ci ha indicato, Gesù Cristo, che
nell’unità dello Spirito Santo,
con Te vive e agisce in eterno.

_________________________________________

21
BENEDIZIONE E IMPOSIZIONE DELLA CENERE

Dopo l’omelia si possono adottare le seguenti preghiere.

A scelta Litania penitenziale I

P. Cristo è il nostro Salvatore ed intercede per noi presso il Padre,


Preghiamolo affinché perdoni i nostri peccati e ci purifichi da ogni
errore.

L.1 Tu sei stato inviato a portare ai poveri il messaggio di salvezza e


a risollevare gli oppressi.
Cristo ascoltaci!
T. Cristo esaudiscici!
L.2 Tu sei venuto a cercare i peccatori, non i giusti.
Cristo ascoltaci!
T. Cristo esaudiscici!
L.1 Tu hai rimesso la colpa alla peccatrice, perché lei ti ha dimostrato
Il suo grande amore.
Cristo ascoltaci!
T. Cristo esaudiscici!
L.2 Tu non hai disdegnato la compagnia dei gabellieri e dei peccatori.
Cristo ascoltaci!
T. Cristo esaudiscici!
L.1 Sulle tue spalle hai riportato la pecora smarrita all’ovile.
Cristo Ascoltaci!
T. Cristo esaudiscici!
L.2 Tu non hai condannato l’adultera e l’hai lasciata andare in pace.
Cristo ascoltaci!
T. Cristo esaudiscici!
L.1 Tu hai chiamato a nuova vita il gabelliere Zaccheo.
Cristo ascoltaci!
T. Cristo esaudiscici!
L.2 In croce tu hai promesso il paradiso al ladrone pentito.
Cristo ascoltaci!
T. Cristo esaudiscici!

22
A scelta Litania penitenziale II
Padre santo e misericordioso, noi ti confessiamo e confessiamo ai fratelli
A tutta la comunità dei Santi in Cielo e in Terra, che abbiamo peccato
per nostra colpa, perché abbiamo mancato nel fare il bene e abbiamo
fatto il male.

L. Non ti abbiamo amato con tutto il cuore, con tutta l’anima e con
tutte le nostre forze. Non abbiamo amato il prossimo come noi
stessi. Non abbiamo perdonato agli altri come è stato perdonato a
noi
T. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

L. Noi siamo stati sordi alla chiamata a servire gli altri come Cristo
ha servito noi. Non abbiamo avuto in noi sentimenti cristiani.
Non ci siamo aperti al tuo Santo Spirito.
Dio, abbi pietà di noi peccatori.
T. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

L. Ti confessiamo, o Dio tutte le nostre infedeltà: l’orgoglio,


l’ipocrisia, l’impazienza nella nostra vita.
Dio, abbi pietà di noi peccatori.
T. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

L. Ti confessiamo il nostro egoismo nel vivere alle spalle altrui.


Dio, abbi pietà di noi peccatori.
T. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

L. ti confessiamo la nostra ira e le frustrazioni, la nostra invidia per


coloro che hanno più fortuna di noi.
Dio, abbi pietà di noi peccatori.
T. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

L. Confessiamo il nostro amore disordinato per i beni di questo


mondo, per le comodità, le falsità nella nostra vita quotidiana e
nel lavoro.
Dio, abbi pietà di noi peccatori.
T. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

L. Confessiamo la nostra trascuratezza nella preghiera e durante la


S. Messa e la nostra mancanza di fiducia in te.
Dio, abbi pietà di noi peccatori.
T. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

23
L. Accetta il nostro pentimento per essere stati ciechi e sordi ai
bisogni degli altri e alla sofferenza di tutto il creato, per la nostra
indifferenza di fronte a ingiustizie e crudeltà.
Dio, abbi pietà di noi peccatori
T. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

L. Accetta il nostro pentimento per tutti i falsi giudizi e per i pensieri


cattivi nei riguardi del nostro prossimo, per i nostri pregiudizi e
per il disprezzo di coloro che sono diversi da noi.
Dio, abbi pietà di noi peccatori
T. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

L. Accetta il nostro pentimento per il nostro spreco che distrugge la


tua creazione, per la noncuranza con cui noi la roviniamo per le
generazioni future.
Dio, abbi pietà di noi peccatori.
T. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

L. Risollevaci, Dio di misericordia. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

T. Dio, abbi pietà di noi peccatori.

Preghiera per la benedizione della cenere:

P. Dio, Padre di Nostro Signore Gesù Cristo, tu sei vicino agli umili
e gioisci per quelli che, cambiando vita, tornano a te.
Porgi orecchio alle nostre preghiere e benedici tutti coloro
che si fanno segnare + con questa cenere.
Aiutaci a vivere i quaranta giorni della Quaresima con sentimenti
di giustizia. Perdona i nostri peccati, rinnovaci sull’esempio di
tuo Figlio e donaci, grazie alla sua resurrezione, la vita eterna.
Per questo ti preghiamo, per Cristo Nostro Signore.

T. Amen.

_______________________________
24
La cenere è aspersa con l’acqua benedetta. Dopo di ciò il sacerdote segna una croce
di cenere sulla fronte dei fedeli e dice:

Ravvediti e credi al Vangelo (Mc. 1,15)

Oppure:

Ricordati ( nome…) che sei polvere e ritornerai polvere. (Gen. 3,19 )

I chierici riceveranno la cenere per ultimi. Il sacerdote la riceve alla fine da uno dei
chierici. Durante il rito si può cantare. Al termine sacerdote e chierici si lavano le
mani e subito dopo segue l’offertorio.

OFFERTORIO

Dio, posa il tuo sguardo sulle nostre offerte.


Esse sono segno della nostra volontà di conversione a te.
Donaci un amore reciproco, senza il quale
Non possiamo sussistere davanti a Te.
Per questo ti preghiamo,
per Cristo Nostro Signore.
Prefazio di Quaresima I pag. 105

DOPO LA COMUNIONE

Dio, nostra salvezza,


aiutaci a capire sempre più profondamente
il significato di questo Cibo
dato per la nostra vita.
Fai che i quaranta giorni che ci separano dalla Pasqua
diventino per noi un tempo di salvezza.
Per Cristo Nostro Signore.

_______________________________
25
I DOMENICA DI QUARESIMA
Non si dice il Gloria

COLLETTA
Signore Gesù Cristo,
Tu hai pregato e digiunato nel deserto
per quaranta giorni
resistendo alle tentazioni.
Ti preghiamo: aiutaci nei momenti di debolezza
inviaci il tuo Spirito, al fine di riconoscere e
superare quello che ci separa da te.
Che con il Padre nella comunione dello Spirito Santo
sei con noi tutti i giorni in eterno.

Si dice il Credo.

OFFERTORIO

Ti ringraziamo, nostro Dio,


per tutto ciò che ci affidi.
Benedici queste offerte, e con la forza del tuo amore,
donaci la facoltà di servire le nostre sorelle e
i nostri fratelli, per Cristo Nostro Signore.

Prefazio della Quaresima I pag. 105

DOPO LA COMUNIONE

Dio, Padre di Nostro Signore Gesù Cristo,


ci hai dato in Gesù il Pane che dona
la vita al mondo.
Per questo ti ringraziamo e ti preghiamo:
caccia l’egoismo e la discordia che sono tra noi,
portaci con il tuo amore alla salvezza eterna,
in Cristo, Nostro Signore.

_______________________________

26
A SCELTA NEI GIORNI FERIALI

COLLETTA

Dio benevolo,
grazie a tuo figlio, perdoni i peccatori
e ricompensi i giusti.
Noi confessiamo le nostre mancanze,
abbi pietà della nostra debolezza
e perdona i nostri errori.
Per questo ti preghiamo,
per Gesù Cristo tuo Figlio e nostro Fratello,
che con Te e lo Spirito Santo
vive in mezzo a noi adesso ed in eterno.
Oppure:

COLLETTA

Signore Gesù Cristo,


Tu hai resistito alle tentazioni.
Perdona la nostra debolezza e invia il tuo Spirito,
affinché possiamo riconoscere
e superare quello che ci separa da te.
Per questo ti preghiamo,
Gesù, che col Padre e con lo Spirito Santo
vivi e dai la vita in eterno.

DOPO LA COMUNIONE

Padre buono, eterno Dio,


Tu ci hai accolti alla mensa di tuo Figlio e
ci hai resi forti con i tuoi doni.
Ciò che abbiamo celebrato, celato nel pane e nel vino,
donalo a tutti noi come grazia di salvezza:
la comunione nel tuo Spirito
con Cristo, che sia lodato in eterno.

_______________________________
27
II DOMENICA DI QUARESIMA
Non si dice il Gloria

COLLETTA

Dio nostro Padre, sul monte


hai testimoniato che Gesù e il tuo Figlio prediletto, e
hai comandato di ascoltarlo.
Sostienici con la tua Parola e purifica
Il nostro cuore, in modo che sia possibile
riconoscere la sua gloria.
Per Gesù ti glorifichiamo nello Spirito Santo
Ora e in eterno.

Si dice il Credo.

OFFERTORIO

Glorificato sei tu, Signore creatore del mondo.


Tutto ciò che siamo e possediamo è tuo.
Accetta a tuo onore questi segni
della nostra gratitudine,
per Cristo nostro Signore.

Prefazio della Trasfigurazione pag. 130

DOPO LA COMUNIONE

Dio di luce e di vita,


Tu ci fai partecipi
della beatitudine di tuo Figlio.
Ti ringraziamo perché Tu ci permetti
di gustare già fin d’ora, ciò che hai preparato
per noi nella vita eterna,
per Cristo nostro Signore.

_______________________________
28
PREGHIERE I
GIORNI FERIALI DELLA QUARESIMA
A SCELTA

COLLETTA

Santo Dio, tu ti rallegri per coloro


Che si convertono.
Rivolgi a te i nostri cuori, donaci, nello Spirito Santo,
un nuovo fervore, così che rimaniamo saldi nella fede, pronti a fare il
bene,
per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che
con Te e con lo Spirito Santo
vive con noi ora e per sempre.

Oppure:

OFFERTORIO

Signore Gesù Cristo, morendo


Hai offerto in sacrificio la tua vita.
Invece noi siamo attaccati alla nostra esistenza
e la vogliamo conservare.
Ti preghiamo: prendici sul tuo cammino,
con Te troviamo la vera vita.
A Te sia onore e gloria in eterno.

DOPO LA COMUNIONE

Dio, Nostro Padre,


alla mensa di tuo Figlio
ci hai rinvigorito con la Parola e con il Pane di Vita
ci hai fatto partecipi
della sua vita e della sua beatitudine.
Ti ringraziamo e ti preghiamo:
accompagnaci con il tuo Santo Spirito,
rafforza la nostra speranza
nel compimento eterno presso di Te.
Per Cristo nostro Signore.
_______________________________
29
II DOMENICA DI QUARESIMA
Non si dice il Gloria

COLLETTA

Dio pieno di misericordia e di bontà,


conosci la nostra povertà umana.
Guarda la nostra precarietà e donaci il perdono.
Stendi la tua mano su di noi
e allontana i pericoli che ci minacciano.
Per questo ti preghiamo, per il nostro Signore
Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello,
che con te e lo Spirito Santo
vive e agisce in eterno.

Si dice il Credo.

OFFERTORIO

Dio, ti preghiamo, guarda queste offerte:


sono un segno della nostra dedizione.
Accettale e dona a noi la forza di essere
pronti ad aiutarci vicendevolmente.
Per Cristo Nostro Signore.

Prefazio della Quaresima II pag. 106

DOPO LA COMUNIONE

Dio, Padre di tutti i poveri e degli oppressi,


Tu ci hai dato forza con il
Pane di Vita e il Calice di salvezza.
Tu vuoi essere con noi sulle strade della nostra vita.
Per questo ti ringraziamo e ti glorifichiamo.
Per Cristo, nostro Signore.

_______________________________
30
PREGHIERE II
GIORNI FERIALI DELLA QUARESIMA
A SCELTA

COLLETTA

Santo Dio,
con le nostre opere non possiamo
sussistere davanti a te.
Fa’ che con il tuo aiuto possiamo superare
ciò che ci opprime.
Per questo ti preghiamo,
per il nostro Signore Gesù Cristo,
che vive con te e lo Spirito Santo,
e ci dona la vita eterna.

Oppure:

COLLETTA
Signore Gesù Cristo,
Tu hai sacrificato la tua vita
per la vita del mondo.
Fa’ che partecipiamo al tuo mistero:
solo colui che sacrifica la vita, la trova.
A te sia gloria, onore e lode ora e in eterno.

DOPO LA COMUNIONE

Dio, Padre nostro, ricolmi dei doni


della tua Parola e del Pane di Vita,
ti ringraziamo e ti preghiamo:
accompagnaci in questa quaresima
di preparazione e aiutaci a trarre vita dal Vangelo.
Per Cristo nostro Signore.

__________________________________
31
IV DOMENICA DI QUARESIMA

Non si dice il Gloria

COLLETTA
Padre pieno di misericordia,
in modo meraviglioso hai riconciliato
l’umanità con te in tuo Figlio.
Donaci il coraggio della fede,
e noi ti verremo incontro con animo gioioso,
per Cristo nostro Signore,
che con te vive e agisce nell’unità
dello Spirito Santo, ora e in eterno.

Si dice il Credo.

OFFERTORIO

Dio, fonte della vita, pieni di gioia


per la festa che viene, ti portiamo le nostre offerte.
Fa’che questa gioia si riveli anche
nella nostra vita.
Per Gesù Cristo nostro Signore.

Prefazio della Quaresima II pag. 106

DOPO LA COMUNIONE

Ti ringraziamo, Dio, nostra salvezza,


per questo Cibo
e per la tua Parola, che sono la vera luce
che illumina ogni persona.
Risana la cecità dei nostri cuori,
affinché noi capiamo ciò che è giusto
ai tuoi occhi e ti amiamo sinceramente.
Per Gesù Cristo nostro Signore.

_______________________________
32
PREGHIERE III
GIORNI FERIALI DELLA QUARESIMA
A SCELTA

COLLETTA

Padre dei cieli, hai mandato tuo Figlio


nel mondo a sconfiggere le forze del male.
Ti preghiamo: donaci la forza di resistere
alla tentazione, per Gesù Cristo nostro Signore,
che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.

COLLETTA

Signore Gesù Cristo,


Tu raduni la tua comunità
sulla terra.
E fai che in essa venga annunciata
la parola della riconciliazione.
Mandaci il tuo Spirito e
noi accoglieremo nel nostro cuore
la Buona Novella, e vivremo insieme
come figli del Padre Celeste.
A te la lode e l’onore onore in eterno.

DOPO LA COMUNIONE

Dio di bontà,
La Parola che abbiamo ascoltato e
la Cena che abbiamo celebrato
rendono vive le tue grandi opere in mezzo a noi.
Ti ringraziamo e ti preghiamo:
porta a compimento
ciò che hai iniziato in noi,
per Cristo, nostro Fratello e Signore.

_______________________________
33
V DOMENICA DI QUARESIMA

Non si dice il Gloria

COLLETTA

Padre nostro nei cieli,


tuo Figlio, ha, per amore, accettato di morire.
Fa’che rimaniamo nel suo amore per trarne la vita.
Te lo chiediamo per il nostro Signore Gesù Cristo, che
con Te e con lo Spirito Santo
vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo.

OFFERTORIO

Dio, fonte di ogni bene,


ti presentiamo il pane e il vino,
segni della tua bontà, con cui
tu ci doni il nutrimento.
Ti ringraziamo e glorifichiamo,
per Cristo nostro Signore.

Prefazio della Passione del Signore I pag. 107

DOPO LA COMUNIONE

Dio grande,
nell’Eucaristia tu ci doni
La comunione con te e fra noi tutti.
Rendici membra viventi
del Corpo del Tuo Figlio,
che in questo Sacramento
si è unito a noi,
Gesù, il Cristo nostro Signore.

_______________________________

34
PREGHIERE IV
GIORNI FERIALI DELLA QUARESIMA
A SCELTA

COLLETTA

Meraviglioso e misericordioso Dio,


tu hai dimostrato il tuo amore per il mondo
nella sofferenza e nella morte di tuo Figlio.
Apri i nostri occhi al mistero
della nostra redenzione,
per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che
con te e lo Spirito Santo
vive in mezzo a noi ora e in eterno.

COLLETTA

Signore Gesù Cristo,


hai sacrificato la tua vita per la vita del mondo.
Concedici di partecipare al mistero della tua
Passione, per cui è chi perde la propria vita a trovarla.
A te siano lode, onore e gloria ora e in eterno.

DOPO LA COMUNIONE

Signore Gesù Cristo,


tu ci hai rinvigoriti con la tua Parola
e con il Sacramento del tuo Corpo e Sangue.
Accresci in noi la tua forza, affinché siamo
Disposti , con gioia e pazienza al servizio
tuo e della comunità.
Tu che vivi ed agisci con il Padre
e lo Spirito Santo ora e in eterno.

_______________________________
35
DOMENICA DELLE PALME
(ciclo pasquale – Settimana Santa)

La Festa conserva un duplice carattere: si commemorano l’ingresso di Gesù a


Gerusalemme e la sua Passione.
Se i fedeli sono in numero sufficiente, è bene celebrare veramente l’ingresso di Gesù
radunandosi fuori, della chiesa, sul sagrato o in un altro luogo adatto, per poi seguire
insieme la croce.
Deve essere ben compreso che i rami di ulivo non hanno niente di magico, ma sono i
prolungamenti benedetti delle nostre mani che acclamano il Signore.Questi rami
benedetti che conserviamo in casa, ci ricordano che siamo seguaci di Gesù. Se per
motivi gravi la cerimonia deve venire abbreviata, è consigliabile una messa del
tempo nella quale, in luogo della, colletta avviene la benedizione dei rami.

Benedizione dei rami d’ulivo e ingresso solenne.


La comunità è raccolta in semicerchio davanti alla croce.
Introduzione(Si può fare una breve introduzione)

Saluto liturgico

(Preghiera per la benedizione della comunità e dei rami)

Dio, Padre nostro, noi confermiamo di volere seguire


Gesù, tuo Figlio, e nostro unico Signore.
Benedici noi + e benedici questi rami,
con i quali manifestiamo la nostra volontà di appartenere a Gesù,
e rendici pronti a seguirlo con costante fedeltà,
portando la nostra croce oggi e ogni giorno della nostra vita,
fino alla meta dell’eternità.

Durante la distribuzione dei rami si può eseguire un canto.

36
E’ proclamato il Vangelo dell’ingresso di Gesù in Gerusalemme.

Processione

La comunità procede cantando dietro la croce ed entra in chiesa. Incenso e ceri


accompagnano la croce e il libro dei Vangeli.

Antifona: Gloria, Lode e Onore a te Salvatore e Re!


Il popolo ti acclamò esultante con Osanna.

1 Tu sei il Re d’Israele, discendente di Davide


Tu vieni, benedetto, nel nome del Signore.

2 Come ti lodano in cielo in eterno i cori beati


Così ti lodano l’umanità e tutte le creature.

3 Come con i rami in mano il popolo ti venne incontro


Così anche noi con canti e preghiere, camminiamo con Te.

4 Si udì un canto di giubilo, quando tu andasti a patire


a te, al Re del mondo, innalziamo qui la nostra lode.

5 Come ti piacque il loro inno di lode, così accetta anche il nostro,


Re grande, Signore, a cui piace ciò che è buono.

RITO EUCARISTICO

COLLETTA

Dio Grande che non possiamo concepire,


ubbidiente alla tua volontà,
il tuo Figlio, nostro Salvatore, si è fatto uomo.
Si è umiliato ed ha accettato l’ingiuria della croce.
Donaci la forza di seguirlo sul suo cammino di sofferenza,
per poter partecipare alla sua resurrezione.
Te lo chiediamo, per Gesù Cristo, tuo Figlio, che
con Te e con lo Spirito Santo, vive e dà la vita in eterno.
Alla lettura della Passione del Signore non si premette il saluto, né il segno di croce
sul Libro, né l’incenso, non si usano le candele Il diacono/a. o in, sua assenza, il
sacerdote, legge la narrazione della Passione del Signore; la possono leggere anche
dei lettori
riservando al sacerdote la parte di Cristo. Soltanto i diaconi/e, prima della lettura
della Passione, chiedono la benedizione del celebrante,come di consuetudine prima
del Vangelo. Dopo la lettura si tiene una breve omelia.
37
Si dice il Credo.

OFFERTORIO
Diodi pietoso,
nella passione del tuo Figlio
tu ci doni il perdono, perdono
che noi non meritiamo.
Accetta queste offerte,
come segno della nostra fiducia
nella tua misericordia,
per Cristo nostro Signore.
Prefazio della Passione del Signore II pag. 108

DOPO LA COMUNIONE

Dio del cielo e della terra, hai rinvigorito


la tua comunità con la tua Parola
e con il Sacramento Eucaristico.
Ti preghiamo:
accresci in noi la tua grazia,
cosicché ti serviamo degnamente
nella nostra vita e, pazienti, portiamo buoni frutti
con perseveranza.
A te l’onore in eterno.

_______________________________
38
PREGHIERE
GIORNI FERIALI DELLA SETTIMANA SANTA

COLLETTA

Dio, Padre buono, tu hai consegnato tuo Figlio


alla sofferenza e alla morte
per consentirci di prendere parte
alla tua vita.
Fa’ che in questi giorni meditiamo sul suo sacrificio
E che rimaniamo sempre nel tuo amore,
per Gesù Cristo, che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive e dona la vita in eterno

COLLETTA

Signore Gesù Cristo,


il tuo ingresso in Gerusalemme molti ti hanno acclamato
per poi abbandonarti.
Ti preghiamo: fa’ che rimaniamo con te
e che ti seguiamo anche nelle avversità,
e nelle tentazioni.
A te sia onore e gloria in eterno.

Prefazio della passione del Signore II pag.108

DOPO LA COMUNIONE

Santo Dio,
nella tua Santa Cena abbiamo ricordato
La Passione, la morte e la Resurrezione di Gesù.
Con la grazia
di questo Cibo, infondici vigore
nei momenti di paura e di debolezza
guidaci dopo la morte alla vita eterna,
per Cristo Nostro Signore.

_______________________________
39
TRIDUO PASQUALE

40
GIOVEDI’ SANTO

GIOVEDI’ DELLA CENA DEL SIGNORE

Noi commemoriamo la sera dell’Ultima Cena di Gesù e l’inizio della Passione sul
monte degli ulivi: angoscia mortale, tradimento e cattura di Gesù.
Proprio oggi si dovrebbe cantare il Gloria nel testo liturgico. Dopo il Gloria l’organo
e le campane tacciono.
Alla lavanda dei piedi si può cantare l’ “Ubi Caritas”.
Nelle preghiere comunitarie si dovrebbero ricordare le altre parrocchie della diocesi e
le comunità ecumeniche vicine.
La celebrazione dell’Eucaristia termina con la preghiera dopo la comunione.
La benedizione sarà impartita nella notte do Pasqua.
Le ostie consacrate oggi, sono conservate per il Venerdì Santo per la celebrazione
della Passione.
Sarebbe bene nell’adorazione fare la meditazione, la preghiera in silenzio e la lettura
dei discorsi di commiato di Gesù (Vangelo di S. Giovanni cap. 15 e segg.).

41
Canto alla Lavanda dei piedi

Ubi Càritas est vera, Deus ibi Dov’è carità e amore, lì c’è
est. Dio
Congregàvit nos in unum Ci ha riuniti tutti insieme
Cristi Amor. Cristo, Amore
Exultemus et in ipso Rallegriamoci, esultiamo nel
iucundèmur. Signore!
Timeàmus et amémus Deum E amiamoci tra noi con cuore
Vivum. sincero.
Et ex corde diligàmus nos
sincéro.
Ubi Càritas est vera, Deus ibi Dov’è carità e amore, lì c’è
est. Dio

Simul ergo cum in unum Noi formiamo, qui riuniti un


congregàmur: solo corpo
Ne nos mente dividàmur, Evitiamo di dividerci tra noi,
caveàmus.
Céssent iùrgia maligna céssent via le lotte maligne, via le liti
lites.
Et in médio nostri sit Christus E regni in mezzo a noi Cristo
Deus. Dio.

Ubi Càritas est vera, Deus ibi Dov’è carità e amore, lì c’è
est. Dio
Gloriànter vultum tuum Fa’ che un giorno
Christe Deus : contempliamo il tuo Volto
videàmus, Simul quoque cum Nella gloria dei beati Cristo
béatis Dio.
Gàudium, quod est immènsum E sarà gioia immensa, gioia
atque probum, vera:
Sàecula per infìnita Durerà per tutti i secoli senza
saeculòrum fine.
Amen. Amen.

42
LA CENA DEL SIGNORE
(Istituzione dell’Eucaristia)
Si dice il Gloria o si canta

COLLETTA

Dio di pietà e di tutte le consolazioni,


nella sera che precedette la Sua Passione il Tuo amato Figlio
ha istituito il suo banchetto d’Amore, come segno
della nuova ed eterna alleanza con te.
Donaci la pienezza della tua misericordia
e del tuo Amore, fa’ che a nostra volta
li doniamo ai fratelli e alle sorelle,
per tuo Figlio Gesù Cristo, Nostro Signore e Fratello,
che con te e lo Spirito Santo vive con noi ora e sempre.
Oppure:

Grande Dio, Padre nostro,


insieme spezziamo il Pane
e riceviamo il Corpo di Gesù Cristo, Tuo Figlio.
Permettici con la tua Grazia, di vivere nell’Amore e nella tua Pace,
perché noi siamo il suo Corpo in questo mondo.
A te sia onore e gloria in eterno.
Si omette il Credo.

OFFERTORIO

Dio di bontà, oggi il Tuo amatissimo Figlio


ci ha dato un esempio di Amore e di ubbidienza.
Fa’ che queste offerte che ti presentiamo diventino il segno
della volontà di accettarci reciprocamente,
come tu hai accolto noi in Gesù Cristo,
Tuo Figlio, Nostro Signore e Fratello
Prefazio del Giovedì Santo pag. 109 oppure Prefazio della SS. Trinità pag. 117

DOPO LA COMUNIONE

Ti ringraziamo Dio d’amore, oggi alla Cena del Tuo Figlio,


ci hai fortificato per il cammino della nostra vita.
Radunaci ancora e sempre alla tua Mensa finché,
giunti alla Mensa Celeste,
ti loderemo e ti glorificheremo nell’eternità.
Per Gesù Cristo, Nostro Signore.
_______________________________
43
VENERDI’ SANTO
PASSIONE DEL SIGNORE
( Si indossano i paramenti rossi)

Il giorno della Passione e morte di Gesù si celebra con la liturgia della Parola. Questa
usanza va mantenuta in ogni caso, perché può essere celebrata da un diacono o anche da
un lettore.E’ bene celebrare il servizio divino di pomeriggio, nell’ora della morte di
Gesù. L’introduzione e il commiato sono semplici e disadorni. Durante l’introduzione
non si canta e l’organo tace.
Chierici e sacerdote sono inginocchiati davanti all’altare, che è senza paramenti.
Dopo una breve preghiera in silenzio, segue la preghiera del giorno. Dopo la preghiera
di chiusura tutti escono in silenzio dalla chiesa.
La liturgia della parola ha due punti culminanti: la lettura della Passione e le preghiere
comunitarie. L’adorazione della croce e la Comunione concludono il rito. In alcune
località l’adorazione della croce segue la lettura della Passione o l’omelia. Le preghiere
comunitarie sono lette davanti alla croce scoperta e si concludono con il Padre Nostro
(ed eventualmente con la Comunione), come prevede il terzo modello delle preghiere
comunitarie. La Passione può essere letta da più persone che rappresentano i diversi
ruoli. E’ bene, nel ciclo degli anni, ascoltare tutte e quattro le letture della Passione. In
altre parole, se la Domenica delle Palme, secondo il ciclo dell’anno non è possibile
cambiare, si può di Venerdì Santo sostituire la Passione secondo S. Giovanni con una
lettura sinottica. Prima dell’omelia si può intonare un canto adatto alla Passione.

44
COLLETTA

Dio, Nostro Padre, Tu non ci hai abbandonato alle forze del male,
e nella tua misericordia ci hai riscattato.
Proteggici, liberaci e santificaci per mezzo del tuo Figlio,
che per noi ha sofferto ed è morto
e che tu hai strappato alla morte, Gesù Cristo, Nostro Signore,
che nell’unità dello Spirito Santo, con Te vive ed agisce in eterno.

PREGHIERE COMUNITARIE
Modello I

Signore Gesù Cristo, tu chicco di grano che cadesti nella terra e moristi per
donare a noi la vita, ti invochiamo:

L.1 Per tutti coloro che da Te hanno preso il nome di cristiani.


Per le Chiese che, nonostante le loro differenze e scissioni, cercano una
base comune per tornare all’unità.
Per tutte le persone alle quali è affidato un incarico nel servizio della
Chiesa.
Per la nostra diocesi e le nostre parrocchie.

Silenzio

L.2 Attiraci a Te, aiutaci a vivere secondo il Vangelo uniti in Te.


Invochiamo insieme il Signore: Signore abbi misericordia

L.1 Per i popoli di questa terra e i loro governi, per il Consiglio Europeo, le
Nazioni Unite e tutti i parlamenti; per i responsabili nella politica, nella
economia e nella società; per tutti coloro che soffrono a causa delle
guerre e delle loro conseguenze; per i perseguitati e per tutti coloro che
sono stati privati della libertà e vivono nell’oppressione.

Silenzio

L. 2 Dona all’umanità lo spirito di fratellanza e guida i suoi passi sul


cammino della giustizia e della pace.
Invochiamo il Signore: Signore, abbi misericordia.

L. 1 Per tutti coloro che hanno perduto la fede e per quelli che non riescono
a trovarla, perché noi siamo un impedimento ai loro sguardi che ti
cercano.

Silenzio

45
L. 2 Affinché la luce del Vangelo splenda chiara, rendici testimoni credibili
della tua salvezza. Invochiamo il Signore:
Signore, abbi misericordia.

L. 1 Per i giovani nelle nostre comunità, nelle Chiese e nel mondo.


Silenzio
L. 2 Sostienili e dona loro fiducia. Aiutaci a realizzare una società nella
Quale essi possano crescere, e un mondo e una Chiesa che offrano loro
Possibilità e prospettive di vita.
Invochiamo il Signore: Signore, abbi misericordia.
L. 1 Per tutti coloro che sono emarginati: per gli handicappati e i malati
Per gli anziani e le persone sole, per coloro che allevano da soli i figli,
per i bambini senza famiglia, per i disoccupati e per tutti coloro che noi
disprezziamo, escludiamo e rifiutiamo.
Silenzio
L. 2 Stai accanto a loro, e invia persone che sappiano ascoltare con cuore
aperto le loro difficoltà e portino loro aiuto.
Invochiamo il Signore: Signore, abbi misericordia.

L. 1 Per coloro che non trovano vie d’uscita, per coloro cui manca un
consiglio, un aiuto; per coloro che sono stati delusi, sfruttati e traditi
e che hanno cercato una difesa nell’aridità del cuore o nelle droghe,
che si sono indebitati e si credono abbandonati da Dio.
Silenzio
L. 2 Prendili con te, accomunali al tuo grido di dolore in croce e dona loro
La partecipazione alla tua nuova vita.
Invochiamo il Signore: Signore, abbi misericordia.

L. 1 Per coloro che soffrono a causa della mancanza dei diritti umani e per
le ingiustizie;
per i popoli sfruttati che soffrono la fame e che con il lavoro delle loro
mani e con i frutti della loro terra procurano a noi un’abbondanza
superflua;
per noi stessi, che siamo schiavizzati dalla superficialità delle nostre
pretese.
Silenzio

46
L. 2 Aiutaci a rispettare la dignità umana e i diritti di tutti alla vita e a
dividere equamente i beni della nostra terra.

Invochiamo il Signore: Signore, abbi misericordia.

L. 1 Per tutto il creato, che sospira tra le doglie e attende con ansia la
Redenzione. Per coloro che si prodigano per proteggerlo e cautelarlo e
per coloro che patiscono a causa della sua distruzione.

Silenzio

L. 2 Insegnaci a comprendere che noi usufruiamo dei tuoi doni, che sono
un patrimonio comune che appartiene a tutti, ai nostri figli, ai figli dei
figli ovunque nel mondo.

Invochiamo il Signore: Signore, abbi misericordia.

L. 1 Per i moribondi e per i defunti, per coloro che ci hanno donato la vita e
avviato alla fede; per coloro della cui morte anche noi siamo
responsabili a causa della nostra indifferenza e durezza di cuore e
per il nostro stile di vita.
Silenzio

L. 2 Con la tua morte conducili alla vita che non può più essere perduta.

Invochiamo il Signore: Signore, abbi misericordia.

Signore Gesù Cristo,


Il Padre non ti ha abbandonato alla morte. Ti ha fatto risorgere e ti ha
assunto alla sua destra.Intercedi per noi e rimani sul nostro cammino.
A Te sia lode, onore e gloria ora e in eterno.

Modello II

Al posto della pausa in silenzio fra le due parti della preghiera si può dire:

“Signore pietà, Dio Pietà”

1 Per la Santa Chiesa


Preghiamo Sorelle e Fratelli per la Santa chiesa di Dio, che il nostro Dio e
Signore le doni la pace su tutta la terra che la riunifichi e la protegga e che
conceda a noi una vita serena e sicura nel suo Nome.

Inginocchiamoci silenzio alziamoci

47
Onnipotente, eterno Dio, Tu hai manifestato nel Cristo la tua gloria a tutti i
popoli. Proteggi ciò che hai creato nella tua misericordia, e su tutta la terra,
la Chiesa speri con fede ferma. Per questo preghiamo per Gesù Cristo
Nostro Signore.

2 Per il nostro Vescovo


Preghiamo per il nostro Vescovo (nome), per la comunità dei Vescovi, per
tutte le persone che operano nel servizio apostolico e per tutto il popolo di
Dio.

Inginocchiamoci silenzio alziamoci


Onnipotente, eterno Dio, il tuo Spirito santifica il corpo della Chiesa e lo
guida. Ascolta la preghiera per il nostro Vescovo e per tutti coloro che sono
al servizio della tua Chiesa. Dona loro la grazia di servirti fedelmente, per
questo preghiamo, per Cristo nostro Signore.

3 Per i catecumeni
Preghiamo per coloro che si preparano al Battesimo.
Dio, Padre nostro, apri i loro cuori alla Parola di Gesù, affinché nel
Battesimo doni loro la remissione dei peccati, e li accolga nella sua casa
paterna in modo che trovino la vita in Gesù Cristo, nostro Signore.

Inginocchiamoci silenzio alziamoci

Onnipotente, eterno Dio, Tu guidi sempre gli uomini alla tua Santa Chiesa.
Dona a coloro che si preparano al Battesimo una fede che cresca nella
conoscenza. Fa’ che rinascano alla sorgente del Battesimo e accoglili quali
tuoi figli. Per questo preghiamo, per Cristo, nostro Signore.

4 Per l’unità dei cristiani


Preghiamo per i fratelli e le sorelle che credono in Cristo, affinché il Nostro
Signore e Dio li guidi sulla via della verità e li raduni nell’unità della Santa
Chiesa.
Inginocchiamoci silenzio alziamoci

Onnipotente, eterno Dio, Tu solo puoi superare ciò che ci divide e donare
l’unità. Abbi pietà della tua cristianità che è santificata nell’unico
Battesimo. Riuniscila nella fede in tuo Figlio e mantienila unita con un
vincolo d’Amore. Per questo preghiamo, per Cristo, nostro Signore.

5 Per tutti coloro che non credono in Cristo.


Preghiamo per coloro che non credono in Cristo, affinché lo Spirito Santo li
illumini e li conduca sulla via della salvezza.

Inginocchiamoci silenzio alziamoci


48
Onnipotente, eterno Dio, aiuta coloro che non riconoscono Cristo.
Fa che vivano con cuore retto davanti a Te in modo che possano trovare la
verità. Concedici di capire sempre più profondamente i misteri della nostra
fede, accresci il nostro reciproco amore. Rendici testimoni credibili della
tua bontà. Per questo preghiamo, per Cristo, nostro Signore.

Inginocchiamoci silenzio alziamoci

6 Per tutti coloro che non credono in Dio.


Preghiamo per coloro che non riconoscono Dio. Fa’ che con il tuo aiuto
seguano la propria coscienza e giungano a Te, Dio e Padre dell’umanità.

Inginocchiamoci silenzio alziamoci

Onnipotente, eterno Dio, Tu hai creato l’umanità perché ti cerchi e in Te


trovi la pace. Fa’ che gli uomini ti riconoscano nella tua misericordia e
nella testimonianza dei tuoi fedeli, nonostante le avversità ciascuno possa
trovarti e riconoscerti come il vero Dio e Padre. Per questo preghiamo, per
Cristo, Nostro Signore.

7 Per gli uomini di governo.


Preghiamo per coloro che ci governano: Nostro Signore e Dio, guida il loro
spirito e il loro cuore secondo la volontà di Cristo, in modo che cerchino la
vera pace e libertà, per il bene di tutti i popoli.
Inginocchiamoci silenzio alziamoci
Onnipotente, eterno Dio, Tu reggi nella tua mano il cuore degli uomini e la
giustizia delle nazioni. Volgi il tuo sguardo misericordioso su coloro che ci
governano, in modo che sicurezza e pace regnino su tutto il mondo per il
benessere dei popoli e per la libertà di fede. Per questo preghiamo,
per Cristo, nostro Signore.
Inginocchiamoci silenzio alziamoci
8 Per coloro che soffrono.
Preghiamo Dio, Padre onnipotente, per coloro che hanno bisogno d’aiuto.
Dio Padre, purifica il mondo dall’errore, elimina le malattie, sconfiggi la
fame e liberaci dall’ingiustizia. Dona a i profughi sicurezza, ai pellegrini e
a chi viaggia un ritorno sicuro, ai malati la salute e ai morenti la vita eterna.
Per Cristo nostro signore.

Inginocchiamoci silenzio alziamoci

49
Onnipotente, eterno Dio, Tu sei la consolazione degli afflitti, la forza dei
sofferenti, ascolta coloro che oppressi ti invocano, dona loro la tua
misericordia. Per questo ti preghiamo, per Cristo, nostro Signore.

Modello III

Al posto della pausa in silenzio fra le due parti della preghiera si può dire:

“Signore pietà, Dio Pietà”

Preghiamo
Per questo mondo che geme e sospira la redenzione.
Per coloro che soffrono, per le vittime della guerra e delle lotte razziali per
coloro che sono colpiti da catastrofi naturali, per le vittime di incidenti
stradali, per coloro che si trovano in pericolo, preghiamo.Per Gesù Cristo
nostro Signore.

Silenzio oppure Signore pietà Dio pietà

Signore, Dio Tu vuoi il bene e non lo sterminio dell’umanità. Elimina la


violenza che è in noi, spegni l’odio nei nostri cuori, frena gli istinti negativi
che ci inducono a minacciarci a vicenda. Concedi la pace in terra per
l’umanità intera. Per questo ti preghiamo, per Gesù Cristo, nostro Signore.
Preghiamo
Preghiamo per coloro che vivono in povertà e nelle privazioni, per coloro
che sono senza speranza e che non trovano aiuto, per i malati mentali e per
i tormentati, per coloro che da lungo tempo sono infermi e si consumano
nel dolore. Preghiamo per coloro che muoiono nella solitudine e
nell’abbandono e non hanno la forza di sperare nella vita dopo la morte,
senza fede nella risurrezione del loro corpo.

Silenzio oppure Signore pietà Dio pietà

Signore Dio, Tu hai voluto che la nostra vita fosse effimera e che
terminasse con la morte. Ti preghiamo: non toglierci la luce della vita,
poiché Tu sei il Dio dei viventi. Questo chiediamo per i meriti di Gesù
Cristo, ora e in ogni giorno, sino all’eternità.

50
Preghiamo

Per coloro che lottano in gravi difficoltà, per chi ha perduto la fiducia nel
prossimo, nell’amore e nella fede in Dio. Per coloro che cercano la verità,
ma non riescono a trovarla. Preghiamo per i coniugi separati, e per coloro
che sono crollati sotto il peso delle loro responsabilità.

Silenzio oppure Signore pietà Dio pietà

Signore, Dio Tu sei la consolazione degli afflitti e la forza dei tribolati.


Lascia salire a Te le preghiere dei tuoi figli che sono in difficoltà e in
pericolo e si appellano alla tua misericordia.Allora apprenderanno con
gioia che nei momenti difficili Tu li hai sostenuti, per Gesù Cristo, Nostro
Signore.
Preghiamo
Per questa città, nella quale viviamo, per tutte le persone sole, per coloro
che non trovano ascolto, per coloro che non hanno amici, preghiamo per
coloro che non hanno casa né rifugio, per chi si sente tradito e scoraggiato.

Silenzio oppure Signore pietà Dio pietà

Signore Dio, Tu ci hai dato una casa, una città in cui vivere e persone con
le quali convivere. Rendici attenti al nostro prossimo, rendici umili per
essere in grado di aiutare e consolare, in modo che un po’ del tuo amore
diventi visibile tra gli uomini, per Cristo, nostro Signore.

Se è prevista la Comunione, a questo punto è bene portare il Santissimo sull’altare.

La comunità intona un canto adatto.

Se non è prevista la Comunione, si tralascia, nelle preghiere seguenti di leggere ciò che è tra
parentesi.

Imploriamo a Dio, al Signore, il perdono per le sofferenze che ci


procuriamo a vicenda, per non curarci e dimenticarci del prossimo, per non
capire e non sopportare chi ci vive accanto, per aver sparlato e per essere
spesso adirati e amareggiati e per non essere capaci di dimenticare le
offese. Preghiamo per il perdono dei peccati che commettiamo per la nostra
debolezza.

Signore, Dio nel Corpo spezzato di Gesù, nostro Fratello, riconosciamo chi
sei Tu per questo mondo. (Nel pane spezzato riceviamo la certezza che Tu
sei il perdono dei nostri peccati)

51
Ti preghiamo, poiché Cristo ha tutto compiuto, accoglici nella tua pace,
così come siamo, e invia il tuo Spirito sopra di noi, affinché con cuore
disponibile a ricevere ci rivolgiamo a Te con queste parole:

segue il Padre Nostro.

ADORAZIONE DELLA CROCE

L’adorazione della Croce inizia con l’antifona che è ripetuta tre volte:

“ Ecco il legno della Croce al quale fu inchiodato il Salvatore del


mondo.
Venite adoriamo”.
Sono possibili diversi riti di adorazione a seconda degli usi locali.

Comunione
La distribuzione della Comunione può essere inserita nella preghiera comunitaria del Modello
III.
Se la Comunione segue l’adorazione della Croce, sull’altare è steso solo il corporale sul quale si
posa il Pane Eucaristico. Durante questa preparazione si può cantare.

Preghiera del Signore

P. Uniti in un solo Battesimo, in uno stesso Spirito Santo nel Corpo di


Cristo
Preghiamo come figlie e figli di Dio:
T. Padre Nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo
Regno,
sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti, così
come noi li rimettiamo ai nostri debitori e non indurci in tentazione, ma
liberaci dal male.
Tuo è il Regno, tua la potenza e la gloria nei secoli. Amen.
Invito alla Comunione

P. Riceviamo il Corpo del Signore e invochiamo il suo Nome


T. Signore non sono degno che tu entri sotto il mio tetto: dì una sola parola
e l’anima mia sarà salva.
Distribuzione della Comunione si può cantare un canto di Passione.

Congedo

Se si è distribuita la Comunione:

52
Preghiamo

Onnipotente, eterno Dio, Per merito della morte e risurrezione di tuo


Figlio, Tu ci hai donato la nuova vita.
Conserva ciò che la tua misericordia ha suscitato in noi e fa’ che questo
Sacramento ci doni la forza di servirti. Per questo ti preghiamo, per Cristo
Nostro Signore.
Se non si è distribuita la Comunione:

Onnipotente Dio, Tu ascolti coloro che t’invocano e conosci le preghiere


di chi non sa esprimerle. Ti ringraziamo perché Tu, per merito delle
sofferenze e della morte di tuo Figlio, hai chiamato noi, che eravamo
lontani da Te, per farci partecipi del tuo popolo. Aiutaci a capire
maggiormente la nostra fede, e perdona i nostri peccati.
Donaci forza con il tuo Spirito Santo, conservaci nella verità, insegnaci ciò
che ignoriamo, completa le nostre lacune e rendi saldo ciò che abbiamo
compreso. Alla fine dei nostri giorni uniscici ai Santi, per Cristo, Nostro
Signore crocifisso e Risorto.

______________________________
53
SABATO SANTO

Il Sabato Santo la Chiesa medita la Passione di Nostro Signore


Gesù Cristo.
Si astiene dal celebrare la S. Messa.
L’altare rimane spoglio fino alla Solenne Veglia attesa della
Risurrezione.
L’attesa, allora, lascia il posto alla gioia pasquale, che nella sua
pienezza si protrae per cinquanta giorni. ( Pentecoste).

In questo giorno si può dare la S. Comunione soltanto in forma di Viatico.

54
LA NOTTE DI PASQUA
Introduzione
La liturgia pasquale comprende nella sua forma tradizionale le seguenti parti:

Rito della Luce


Veglia e letture
Battesimo o commemorazione del Battesimo
Eucaristia
Il modello A è il più conosciuto e praticato. Nelle Chiese ecumeniche e anche nelle nostre
diocesi a volte le parti del rito sono scambiate.
Le parti del modello A contrassegnate con un asterisco non devono essere omesse.

Modello A

Liturgia della luce


1.1 Preghiera al fuoco pasquale
1.2 Benedizione del cero
*1.3 Ingresso in chiesa col cero acceso
*1.4 Exultet

Letture della veglia


*2.1 a Lettura (Creazione o Noè)
*2.2 a Graduale o canto
2.3 Orazione
*2.1 b Lettura (Esodo)
*2.2b Graduale o canto
2.3b Orazione
*2.1c lettura (di carattere escatologico)
*2.2c Graduale o canto
2.3c Orazione

Liturgia Eucaristica, parte prima

3. Gloria
4 Preghiera del giorno
*5 Epistola
*6 Alleluia Pasquale
* 7.1 Vangelo Pasquale
* 7.2 Omelia
*8 Preghiere comunitarie

Battesimo o commemorazione del Battesimo

*9.1 Benedizione dell’acqua battesimale


*9.2 Battesimo o ripetizione delle promesse battesimali

Liturgia Eucaristica, parte seconda


Con le seguenti parti variabili:

10.0 Preghiera all’offertorio


*10.1 Prefazio, Preghiera Eucaristica, Padre Nostro, Agnello di Dio, Saluto di pace.
*10.2 Preghiera conclusiva
55
*10.3 Solenne benedizione finale pag. 190

Modello B

2 – 1 (3 – 4) – 5 – 6 – 7 – 9 – 8 - 10

Le letture della Veglia sono anticipate e precedono l’ingresso della Luce in chiesa.
L’ingresso della Luce dà così l’inizio all’annuncio della Resurrezione.
La preghiera del giorno e il Gloria formano con l’Exultet quasi un raddoppio degli
elementi inneggianti e perciò possono essere omessi.
Il Gloria può essere cantato dopo, quasi a riposta, al Vangelo della Resurrezione
(vedi modello D).

Modello C

1 – 2 – 9 – 3 – 4 – 5 – 6 – 7 – 8 - 10

Secondo questo modello la commemorazione del Battesimo avviene dopo le letture della
Veglia, poiché le letture hanno punti di riferimento con il Battesimo.
Il Gloria (che non deve essere sostituito da un canto) diviene così un inno di
ringraziamento per la salvezza acquistata col Battesimo, la quale si basa sulla
Resurrezione (letture del Nuovo Testamento) che si celebra nell’Eucaristia.

Modello D

1 – 2 – 5 – 6 – 7.1 - + 3 – 7.2 – 9 – 8 - 10

In questo modello le letture della Veglia e quelle del Nuovo Testamento formano insieme
la Liturgia della Parola, il rito inizia con l’ingresso della Luce; le letture seguono al
chiarore del cero pasquale. Prima della lettura del Vangelo di Pasqua si canta
solennemente l’Alleluia.
Il Gloria e l’inno di ringraziamento per l’annuncio della Resurrezione.

Note Generiche
Per esprimere pienamente il significato di questa festa, essa deve iniziare quando è buio, a
tarda sera o molto presto al mattino. In armonia con la liturgia e le letture, si possono
adottare anche canti moderni come quelli di Taizè.
L’ingresso del cero pasquale acceso e l’Exultet costituiscono il nucleo del rito della luce. In
casi particolari la benedizione del fuoco e la benedizione del cero pasquale possono essere
omessi.
In alcune località il fuoco pasquale è acceso dal cero dopo la fine del rito.
Le letture dell’Antico Testamento durante la veglia, fanno parte del rito della notte di
Pasqua, così come l’acqua battesimale. La lettura del passaggio del mar Rosso non deve
mancare mai.
A questa dovrebbe seguire almeno una lettura dei libri profetici. Per ogni lettura durante
la veglia è consigliabile una breve presentazione prima e un salmo responsoriale con
orazione dopo.
La presentazione esprime in modo conciso il contenuto della lettura nel contesto del rito
nella notte di Pasqua e ne facilita l’ascolto e la partecipazione dei fedeli.
Queste presentazioni devono essere brevi e chiare per rimanere impresse, e non devono
essere un’anticipazione dell’omelia.
Specialmente nella notte di Pasqua i salmi responsoriali devono essere preferiti ai canti.
Se dopo i canti, si tralasciano le orazioni delle letture della veglia, non si dovrebbe
eliminare l’orazione del giorno nei modelli A e C.
Nella festa della notte di Pasqua è finalmente intonato solennemente l’Alleluia, al quale la
comunità aveva rinunciato dal mercoledì delle Ceneri. Questo avviene davanti al fuoco
pasquale, oppure secondo la tradizione, prima del Vangelo.

56
Nella scelta dei canti e dei Salmi responsoriali si deve prestare attenzione che l’Alleluia
non sia anticipato. Questo vale anche per l’acclamazione quando l’Exultet è letto e non
cantato.

LITURGIA DELLA LUCE

Il fuoco pasquale è acceso all’aperto


Il sacerdote esprime un saluto liturgico alla comunità

BENEDIZIONE DEL FUOCO PASQUALE

Preghiamo:

Dio Tu ti rivesti di un manto di luce. Per mezzo di Cristo Tu hai donato a


coloro che credono in Te la luce del tuo splendore.
Benedici +questo nuovo fuoco che illumina la notte e accendi in noi il
desiderio di Te, della tua luce che splende senza fine, in modo che noi con
cuore puro giungiamo all’eterna Pasqua.
Per questo preghiamo, per Cristo, Nostro Signore.
Oppure

Eterno Dio, creatore e guida dell’universo, Tu hai voluto che la Luce, tua
creatura, fosse simbolo del tuo splendore, della tua verità e chiarezza, del
tuo amore e della tua bontà.
Tu hai comandato alle tenebre, e la luce fu. Come segno luminoso del tuo
patto con, noi hai posto fra le nuvole l’arcobaleno.
Tu hai promesso a Mosé la libertà dal rovo ardente.
Come una nube infuocata hai guidato il tuo popolo attraverso le tenebre e il
deserto.
Ti preghiamo, benedici + questo nuovo fuoco con il quale accendiamo il
cero Pasquale.
Oppure conclusione alternativa:

Ti glorifichiamo per questo nuovo fuoco, segno della tua presenza, al quale
noi ora accendiamo il cero pasquale.

57
BENEDIZIONE DEL CERO PASQUALE
Cristo ieri e oggi (segno verticale)
Principio e fine (segno orizzontale)
Alfa (sopra la croce)
E Omega (sottola croce)
Egli è il padrone del tempo (1^ cifra)
E dell’eternità (2^ cifra)
lui il potere e la gloria (3^ cifra)
In eterno. Amen (4^ cifra) Α
2 0
I cinque grani

Per le sue sante piaghe (1) 0 6


Che risplendono gloriose (2) Ω
Ci protegga (3)
Ci preservi (4)
Cristo, il Signore Amen. (5)
Il cero pasquale è acceso e il sacerdote dice:

Cristo è risuscitato da morte.


La sua luce dissipa le tenebre dei cuori e del mondo.
INGRESSO DEL CERO PASQUALE

Un chierico (diacono o lettore) porta il cero pasquale in chiesa. Lo seguono


i chierici con l’incenso e i chierichetti con le candele spente.
Sulla soglia della chiesa, che è completamente buia, il chierico, alzando il
cero dice:
Cristo, la luce. Tutti rispondono: Sia grazie a Dio.
Quindi il sacerdote accende la sua candela al cero pasquale.
A metà navata il chierico ripete:
Cristo, la luce. Tutti rispondono: Sia grazie a Dio.
Tutti i chierici accendono le loro candele.
Davanti all’altare il chierico ripete per la terza volta:
Cristo, la luce. Tutti rispondono: Sia grazie a Dio.

I chierici provvedono che tutti i fedeli possano accendere le loro candele.

58
EXULTET
ANNUNCIO PASQUALE
Il diacono/a pone il cero pasquale sul candelabro preparato, dopo l’effusione dell’incenso, il
diacono/a riceve la benedizione come nella Messa prima del vangelo:

Il Signore sia nel tuo cuore e sulle tue labbra, perché tu possa annunciare
degnamente il suo annunzio pasquale.
Nel nome del Padre e del Figlio + e dello Spirito Santo
Prima della lettura deve essere annunciato solennemente l’Alleluia.

Esulti e gioisca finalmente il cielo!


Tutti gli Angeli e i Santi sono pieni di giubilo
Poiché Cristo ha vinto la morte.
Annunciatelo a tutto il mondo:
Il Signore ci ha portato la salvezza.
Anche la terra gioisce. Essa è rischiarata in questa notte,
ed è irradiata dalla luce e dallo splendore del Re eterno,
poiché oggi è liberata dal male e dalle tenebre.
La Chiesa di Dio gioisce allo splendore di questa luce meravigliosa.
La casa del Signore echeggi di questo giubilo e di questa gioia.
Per questo vi esortiamo, fratelli e sorelle, glorificate questo momento e
questa notte meravigliosa, nella quale Nostro Signore Gesù Cristo è risorto
splendente di gloria.

Versetto di acclamazione cantato.

P. Il Signore è con voi


T, e con il tuo spirito
P. Alzate i vostri cuori
T. sono rivolti al Signore
P. Ringraziamo il Signore Dio nostro
T. è giusto e ragionevole
P. Si, è veramente giusto e ragionevole, ed è per noi una gioia,
ringraziarti e lodarti, Padre nostro, e con Te tuo Figlio risorto,
Nostro Signore Gesù Cristo.
T. Cristo vive! E’ risuscitato dalla morte, Alleluia
All’Eterno Padre, Cristo ha pagato per noi, per tutti i nostri peccati.
Per amor nostro ha lavato con il suo sangue le colpe del mondo.
Questa è la notte che libera tutta la terra dal male e dalle tenebre,
la riconduce alla grazia di Dio e la riunisce al regno Santo.
Si, questa è la notte in cui Cristo spezzò i vincoli della morte
E si elevò vittorioso dal sepolcro.
59
T. Cristo vive! E’ risuscitato dalla morte, Alleluia!

Cosa ci servirebbe l’essere nati,


se Cristo con la sua redenzione non ci avesse portato
la salvezza e la vita eterna.
Dio, in modo meraviglioso ci mostra il tuo amore per noi.
Chi avrebbe mai pensato che Tu ti saresti dedicato tanto a noi.
Dio di inestimabile benevolenza e amore,
per liberare l’umanità peccatrice hai mandato
tuo Figlio a morire.
O colpa di Adamo, tu ci appari amabile, perché
La morte di Cristo ti ha potuto cancellare.
O colpa apportatrice di felicità che causò la venuta
Del tuo Amato Figlio, il Nostro Salvatore Gesù Cristo.

T. Cristo vive! E’ risuscitato dalla morte, Alleluia!

O notte veramente beata,


nella quale Cristo e risorto dai morti.
Questa è la notte della quale sta scritto:
“ Questa notte è per me luce, splendore e gioia radiosa”.
Si, in questa notte meravigliosa,
Gesù, l’Agnello di Dio, toglie i peccati del mondo.
Ci salva dalla perdizione, ci libera dalla colpa
e distrugge cattiveria e odio.
Cristo dona gioia agli afflitti, fiducia agli oppressi
e armonia e pace a tutto ciò che ha vita.

T. Cristo vive! E’ risuscitato dalla morte, Alleluia!

In questa notte piena di grazia il cero pasquale splende in onore di Dio.


Si,questa è la notte veramente beata,
nella quale cielo e terra si riuniscono e tutta la creazione
di Dio è nuovamente affidata al genere umano.
Ti preghiamo Dio, nostro Padre, fa’ che la luce di
Nostro Signore Gesù Cristo, che oggi ha vinto la morte
E che con Te vive in eterno, non si spenga mai nei nostri cuori.

T. Cristo vive! E’ risuscitato dalla morte, Alleluia!

60
LE LETTURE DELLA VEGLIA

1. Creazione

Introduzione alla prima lettura

Come mai questa notte è così diversa da tutte le altre notti?


Perché ascoltiamo cose risapute e perché torniamo indietro sino agli inizi?
Lo facciamo per non dimenticare da dove proveniamo e dove giungeremo
E per glorificare il Creatore, che è l’origine della vita, per vedere,
riconoscere e credere che noi siamo sue creature.

Lettura: Gen. 1,1 – 2,4a oppure Gen. 2,4b - 24

Dal Salmo 104

Come sono numerose o Dio le tue opere, le creasti con sapienza e la terra è
Piena delle tue creature.
Tutte attendono da Te il nutrimento a tempo opportuno.
Se lo dai loro, l’accolgono, apri la mano ed esse si saziano.
Se nascondi il tuo volto si turbano, se togli loro lo spirito muoiono
E ritornano nella polvere della terra. Se mandi il tuo spirito, sono create
E Tu rinnovi la faccia della terra.
Sia gloria eterna al Signore, si rallegri il Signore nelle sue opere.

Orazione

Dio creatore dell’universo, ci hai affidato la tua creazione che è piena


Della tua grande bontà.
Ti lodiamo e ti ringraziamo per la luce, con la quale ci illumini in questa
notte,
Gesù Cristo, tuo Figlio,che hai risuscitato dai morti a nuova vita nel tempo
e nell’eternità.

2. Noè

Introduzione alla seconda lettura

Come mai questa notte è diversa da tutte le altre notti?


Perché ascoltiamo una lettura sul diffondersi del male nell’umanità?
Lo facciamo perché il male esiste sempre ancora, ma esiste anche la
misericordia di Dio, la sua pietà e fedeltà per noi,
e che c’è pace tra cielo e terra.
Lettura Gen. 6,13 – 7,12. 17 - 8,12 - 9,13. 15. 16
61
Dal Salmo 118

Nelle angustie invocai il Signore; Egli mi udì e mi trasse a salvezza.


Il Signore è con me, non ho più timore. Che mai può farmi l’uomo?
Il Signore è con me mio aiuto, e vedo confusi i miei nemici.
Meglio rifugiarsi nel Signore che confidare negli uomini.

Orazione

Dio, che hai concesso una nuova alleanza, hai salvato Noè e la sua famiglia
Dalle acque di perdizione. Aiutaci con la forza del tuo Spirito a resistere
Alle tentazioni del male, così che la pace della tua alleanza rimanga
valida per noi e per tutta la terra.
Per questo preghiamo, per Cristo, Nostro Signore.

3. Il sacrificio di Isacco
Introduzione alla terza lettura

Come mai questa notte è così diversa da tutte le altre notti?


Perché torniamo indietro sino agli esordi del popolo d’Israele?
Perché non dobbiamo dimenticare che la salvezza è stata promessa ad
Abramo
E alla sua discendenza, ma anche a noi.
Così ringraziamo Dio che ha risparmiato il figlio di Abramo,
il suo Figlio prediletto invece lo ha sacrificato per la vita del mondo.

Lettura Gen. 22,1 - 18

Dal Salmo 16

Dio, mi fai erede e mi porgi il calice.


Tu tieni la mia sorte nelle tue mani.
Sempre tengo il Signore davanti a me. Con lui alla mia destra non vacillo.
Perché è lieto il mio cuore e l’anima mia esulta,
e anche il mio corpo riposa al sicuro.
Perché Tu non mi abbandonerai alla perdizione,
né permetterai che il tuo servo veda la corruzione.

Orazione

Dio, amico della vita, Tu non vuoi che gli uomini si uccidano nel tuo nome.
Aiutaci a vivere in armonia e in pace con tutti i popoli che riconoscono
Abramo
Come il loro padre. Per questo preghiamo, per Cristo, Nostro Signore.
62
4. Passaggio del Mar Rosso

Introduzione alla quarta lettura

Come mai questa notte è così diversa da tutte le altre notti?


Ogni sera ciascuno di noi va per la sua strada, ma questa sera siamo tutti
qui, radunati in questo luogo.
Perché eravamo schiavi, ma siamo chiamati alla libertà, perché siamo stati
salvati per formare tutti un’unità, perché in questa notte siamo chiamati alla
libertà.

Lettura Es. 14,15 – 15,1

Dall’Esodo 15

Io canterò al Signore poiché in modo grandioso si è glorificato: cavalli e


cavalieri ha travolto nel mare. Mia forza e mio canto è il Signore. A Lui
devo la mia salvezza. Questo è il mio Dio: io lo glorificherò, il Dio di mio
padre: lo esalterò.
La tua destra, o Signore è magnifica nella potenza, la tua destra, Signore,
distrugge il nemico. Tu guidasti con bontà il popolo che hai redento, la tua
potenza lo ha condotto alla tua santa dimora.
Il Signore regna per sempre in eterno.

Orazione

Dio, le tue antichissime opere miracolose risplendono fino a oggi.


Ciò che hai fatto in tempi remoti per il tuo popolo con la forza del tuo
braccio,
lo fai oggi per tutti i popoli della terra. Tu liberasti Israele dalla schiavitù
del
faraone e lo guidasti attraverso il Mar Rosso. E ora guidi noi alla libertà
attraverso l’acqua del Battesimo. Fa che ognuno di noi diventi un figlio,
una figlia di Abramo e acquisti in tal modo la dignità del popolo d’Israele.
Per questo preghiamo, per Cristo, Nostro Signore.

5. La sorgente della salvezza

Introduzione alla quinta lettura

Come mai questa notte è così diversa da tutte le altre notti?


In questa notte comprendiamo il significato e la chiamata: la nostra vita è
sostenuta, amata e redenta. Chi ascolta la Parola di Dio troverà la vita.

63
E Il senso della vita lo troverà chi accoglie, come un terreno fertile,
la Parola che esce dalla bocca di Dio.

Lettura Isaia 12

Dio è la mia salvezza, ho fiducia e non temo, perché il Signore è la mia


forza, Egli è la mia salvezza. Attingerete con gioia le acque dalle fonti del
Salvatore, e in quel giorno direte: Lodate il Signore, invocate il suo nome,
narrate le sue opere ai popoli, ricordate che il suo nome è sublime.
Cantate al Signore, perché ha fatto grandi cose.
Divulgatele per tutta la terra. Esultate e cantate inni di lode, abitanti di
Sion, perché è grande è in mezzo a voi il Santo d’Israele.

Orazione

Dio tu sei prezioso per coloro che ti cercano. Tu ci hai parlato per mezzo
dei profeti e ci hai inviato tuo Figlio. Il tuo Verbo Eterno. Fa’che lo
ascoltiamo per portare buoni frutti alla vita eterna. Per Gesù, il Cristo
Nostro Signore.

6. Il nuovo cuore e il nuovo spirito

Introduzione alla sesta lettura

Come mai questa notte è così diversa da tutte le altre notti?


Perché ascoltiamo come Dio dimenticò e abbandonò il suo popolo?
Perché veniamo a conoscere la gioia e la salvezza: Dio ci donerà un cuore
nuovo, un cuore di carne, non più di pietra. Ci donerà uno spirito nuovo, il
suo Spirito: pegno e impegno nello stesso tempo.

Lettura Ez. 36, 16 – 17°. 18 - 28

Dal Salmo 42

Come il cervo anela ai rivi dell’acqua, così l’anima mia anela a te, mio Dio.
L’anima mia ha sete del Dio vivente.
Quando potrò venire a presentarmi davanti a Dio?
Le lacrime erano il mio pane notte e giorno, perché mi sentivo dire tutto il
giorno: “ Dov’è il tuo Dio?”.

64
Orazione
Dio pieno di misericordia, guarda con bontà coloro ai quali Tu nel
Battesimo hai donato un nuovo cuore e uno spirito nuovo. Falli diventare
testimoni della tua salvezza: ciò che è vecchio diventi nuovo, ciò che è
tenebre diventi luce, ciò che era morto sorga a vita, e tutto sia salvo in
Gesù, che è l’origine di ogni cosa, il Cristo, Nostro Signore.
7. Visione della resurrezione

Introduzione alla settima lettura


Come mai questa notte è così diversa da tutte le altre notti?
Spesso ci sentiamo sperduti e sfiduciati. Oggi invece avvertiamo qualcosa
dello Spirito vivente di Dio. Nelle tenebre della notte e sul baratro della
colpa Dio ci salva.
Troviamo così la vita e una dimora, protezione e sicurezza.
La Pasqua inizia, vita che non conosce declino.
Lettura Ez. 37,1 - 14
Dal Salmo 18
Ti voglio lodare, Signore mia forza. Il Signore è la mia roccia, il mio
rifugio, il mio liberatore, il mio Dio, il mio aiuto, in lui potrò sperare:
Egli è il mio protettore, mio Salvatore certo, mio asilo.
Lodando invoco il Signore, e sono liberato dai miei nemici.
Ebbi attorno frangenti di morte, torrenti minacciosi mi atterrirono.
Nella mia angoscia invocai il Signore, gridai al mio Dio.
Dio mi trasse fuori lontano. Mi salvò perché mi volle bene.
Tu dai luce alla mia lampada, Signore, mio Dio, rischiara
Le mie tenebre,Tu allargasti la strada sotto i mie passi, e
I miei piedi non vacillarono.
Per questo ti loderò fra le nazioni, Signore, e canterò inni al tuo Nome.
Orazione
Rimani vicino a noi, Dio vivente, rialzaci dalle fosse della nostra
disperazione.
Effondi il tuo Spirito che dona la vita, e che ci fa’ messaggeri della tua vita
incorruttibile. Per questo preghiamo,
per Cristo, Nostro Signore.

_____________________________

65
LITURGIA EUCARISTICA
COLLETTA
Dio di vita e Padre di luce, Tu rischiari questa notte con la resurrezione di
tuo Figlio. In lui il mondo apprende la tua eterna volontà. Ciò che è vecchio
si rinnova, ciò che è tenebroso diventa luce, quello che era morto si alza e
vive; e tutto torna ad essere salvo in colui che è l’origine di ogni cosa, Gesù
Cristo, nostro Fratello e Signore, che con Te e nell’unità dello Spirito
Santo, vive e dona la vita in eterno.
Epistola: morti e risorti con Cristo
Come mai questa notte è così diversa da tutte le altre notti?
Normalmente noi siamo onerati ed oppressi, ma oggi scende una luce
nella nostra vita scura e perduta.
Battezzati in Cristo, prendiamo parte alla sua morte.
L’uomo della colpa muore. Il Signore invece vive. Perciò viviamo anche
noi, per mezzo di Gesù, per sempre.
Lettera ai Romani 6,3 - 11
Introduzione all’Alleluia solenne:
Dal mercoledì delle ceneri abbiamo rinunciato all’Alleluia. Ora pieni di gioia
Per il Nostro Signore Risorto, cantiamo esultanti:

Canto Dell’Alleluia
Vangelo di Pasqua
Ciclo A Matteo 28,1-10 - Ciclo B Marco 16,1-8 - Ciclo C Luca 24,1-12
Canti di lode per l’acqua battesimale
Benedizione dell’acqua battesimale
Quando il Battesimo non viene amministrato

Inno di lode all’acqua

Onnipotente eterno Dio, ti lodiamo e ti glorifichiamo!


La tua potenza invisibile salva l’umanità con segni visibili.
Tu ci hai creati in modo mirabile
e in modo ancora più mirabile ci hai rinnovato.
T. Ti lodiamo e ti glorifichiamo
in principio Tu hai creato l’acqua perché rendesse fertile la terra,
ci dissetasse e ci rinfrescasse.
Tu hai liberato il tuo popolo dalla schiavitù in Egitto attraverso
il Mar Rosso, e lo hai dissetato e rinvigorito nel deserto
con l’acqua che scaturiva dalla roccia.

66
T. Ti lodiamo e ti glorifichiamo
i profeti e i Santi riconobbero nell’acqua viva dei fiumi la forza
apportatrice di salvezza della tua creazione.
Gesù Cristo, nostro Signore, si è immerso nell’acqua del Giordano
Per farsi in tutto simile a noi.
T. Ti lodiamo e ti glorifichiamo
Per mezzo di Cristo scenda in quest’acqua la forza dello Spirito Santo, in
modo che coloro che nel Battesimo vengono sepolti con Cristo nella sua
morte, con il Battesimo risorgano con Lui alla vita eterna.
Santo, eterno Dio, ti lodiamo e ti glorifichiamo,
per Gesù Cristo, tuo Figlio, Nostro Signore e Fratello,
nell’unità dello Spirito Santo oggi e in eterno.

PROMESSE BATTESIMALI

P. Volete che con l’aiuto della grazia di Cristo Risorto


vincere il male con il bene?
T. Lo vogliamo.

P. Volete resistere alla forza del male e dedicarvi alla pace,


alla giustizia e alla salvaguardia della natura, creazione di Dio?
T. Lo vogliamo.

P. Volete vivere nella libertà dei figli di Dio?


T. Lo vogliamo.

P. Volete percorrere il cammino della vostra comunità,


rispettandovi e aiutandovi reciprocamente?
T. Lo vogliamo.

________________________________

67
PROFESSIONE DI FEDE

P. Credete in Dio Padre Onnipotente, creatore


del cielo e della terra?
T. Crediamo

P. Credete in Gesù Cristo, suo unigenito Figlio, Nostro Signore


nato dalla Vergine Maria, che soffrì,morì e fu sepolto,
che risuscitò da morte e siede alla destra del Padre?
T. Crediamo

P. Credete nello Spirito Santo, la Santa Chiesa Cattolica, la


Comunione dei Santi, la remissione dei peccati, la resurrezione
dei morti e la vita del mondo che verrà ?
T. Crediamo

Le domande sulla fede possono essere sostituite dalla recita del Credo. Al termine il sacerdote
dice:

Dio, Padre di Nostro Signore Gesù Cristo, ci ha donato con l’acqua e lo


Spirito Santo una nuova vita e ci ha rimesso tutti i peccati.
Con la sua grazia ci custodisca in Gesù Cristo, Nostro Signore
per la vita eterna. Amen.

_____________________________

68
Preghiera Eucaristica XIX
(Liturgia Eucaristica II parte)

OFFERTORIO

Dio della vita, con la gioia di questa notte di Pasqua,


noi ti portiamo le nostre offerte.
Fa’ che questa gioia sia visibile nella nostra vita,
per Gesù Cristo, Nostro Signore Risorto.

Prefazio di Pasqua I pag. 110

DOPO LA COMUNIONE

Dio, pastore del tuo popolo, ti ringraziamo.


Tu ci hai saziato alla tua santa mensa con il vero Agnello Pasquale,
Gesù Cristo.
Fa’ che la grazia di questo cibo ci permetta di vivere da risorti
in Gesù, il Cristo, Nostro Signore.

congedo e Benedizione solenne pag. 192

_____________________________
69
IL CICLO PASQUALE
(cinquanta giorni)

LA PASQUA
Si dice o si canta il Gloria

COLLETTA

Dio vivente, tuo Figlio ha vinto la morte


e ci ha aperto le porte della vita.
Oggi celebriamo pieni di gioia
la solennità della sua resurrezione e ti preghiamo:
rinnovaci con il tuo Spirito, fa’che rinasciamo nella nuova vita per
Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore,
nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO
Dio, Nostro Padre,
accetta le nostre offerte e le preghiere
che con gioia portiamo sul tuo altare
come segno della nostra dedizione.
Donaci benedizione e forza
Per mezzo della morte e Resurrezione
di tuo Figlio, Cristo nostro Signore.

Prefazio del tempo di Pasqua I pag.110

DOPO LA COMUNIONE

Dio, da te viene tutto ciò che è buono,


ti rendiamo grazie per il pane e per il vino
che abbiamo ricevuto alla mensa di tuo Figlio.
Infondi in noi lo Spirito dell’Amore
e uniscici nella fede.
Fa che viviamo come testimoni
della Resurrezione e annunciatori
al mondo della tua gloria.
Per Cristo, nostro Signore.

_____________________________
70
LUNEDI’ DI PASQUA (dell’Angelo)
COLLETTA

Dio vivente,
nella festa solenne della risurrezione di tuo Figlio
ci doni una nuova vita
e una gioia duratura.
Sii sempre vicino a noi in tuo Figlio,
facci procedere liberi e senza ostacoli
sulla strada della tua beatitudine e,
per mezzo dello Spirito Santo,
noi ti lodiamo e ti glorifichiamo
adesso e in eterno.

OFFERTORIO
Dio, accetta le offerte e le preghiere
della tua comunità.
Fa’ che troviamo in te la gioia
e la vera vita,
per Cristo, Nostro Signore risorto.

Prefazio del tempo di Pasqua (I o II) pag. 110 o 111

DOPO LA COMUNIONE

Dio, datore della vita,


spezzando il pane abbiamo riconosciuto
il Cristo Risorto.
Nutrici sempre con questo cibo,
e rendici capaci di far conoscere al mondo
la tua bontà e il tuo amore. Ti imploriamo
per Gesù, il Cristo Nostro Signore.

_____________________________
71
NEI GIORNI DELLA SETTIMANA DI PASQUA I
(Battesimo)
COLLETTA
Dio vivente, con l’acqua e con lo Spirito Santo
tu ci fai rinascere alla vita nella salvezza pasquale.
Custodisci in noi questa vita per mezzo di tuo Figlio risorto,
Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore,
che con Te e lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.
OFFERTORIO
Dio di bontà,
noi portiamo pane e vino
per la mensa pasquale con Gesù.
Mantienici nella gioia
dei battezzati
per Gesù, il Cristo, Nostro Signore.
Prefazio del tempo di Pasqua (I o II) pag. 110 o 111

DOPO LA COMUNIONE
Dio, tu ci sei fedele,
nel Battesimo e nella Comunione
tu ci hai dato una garanzia per la beatitudine futura.
Mantienici uniti a te
finché avrai compiuto in noi
la tua opera per l’eternità.

NEI GIORNI DELLA SETTIMANA DI PASQUA II


(I figli di Dio)
COLLLETTA
Dio vivente, con la resurrezione di tuo Figlio
hai donato al mondo la salvezza.
Facci eredi della tua vita immortale,
per Gesù, il Cristo, tuo Figlio, Nostro Signore, che con te
e lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.
OFFERTORIO
Dio nostra salvezza, accetta le offerte che con gioia pasquale
ti portiamo, come segno
della nostra gratitudine e dedizione,
per Cristo, Nostro Signore.

Prefazio del tempo di Pasqua (I o II) pag. 110 o 111

72
DOPO LA COMUNIONE
Dio, amico della vita, Tu hai liberato Gesù dalla morte
e lo hai chiamato alla tua beatitudine.
Egli è presente in mezzo a noi
ogni volta che, in sua memoria, celebriamo la Santa Cena.
Per questo ti ringraziamo, per Gesù, il Cristo, Nostro Signore.

NEI GIORNI DELLA SETTIMANA DI PASQUA III


(a scelta)
COLLETTA
Dio, creatore di ogni cosa,
anno per anno risvegli la natura a nuova vita.
Con la morte e resurrezione di tuo Figlio
siamo diventati una nuova creazione.
Fa’ che la nostra vita sia davvero rinnovata,
per mezzo di Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello,
che con Te e lo Spirito Santo,
vive in mezzo a noi adesso e nell’eternità.
Oppure
Dio, non abbiamo visto tuo Figlio, Gesù Cristo,
con i nostri occhi, né le nostre mani hanno potuto toccarlo,
eppure, per fede, crediamo in lui.
Rendici sicuri della sua presenza,
e fa’ che aumenti la nostra fede
anche se non possiamo vedere. A te sia onore e gloria in eterno.
Oppure
Dio, causa prima di vita, noi crediamo e professiamo che
Nostro Signore Gesù Cristo è morto ed è risorto per noi.
Con la grazia dello Spirito Santo risuscita anche noi a nuova vita.
Per questo ti supplichiamo, Padre del Nostro Signore Gesù Cristo,
che con te e lo Spirito Santo vive e dà la vita in eterno.
OFFERTORIO
Dio Padre,
come la comunità degli Apostoli,
vogliamo anche noi, in modi differenti,
prendere parte alle opere d’amore e di carità.
I frutti delle terra che oggi portiamo davanti a te
sia segno del nostro amore,
per Cristo Nostro Signore.
Prefazio del tempo di Pasqua (I o II) pag. 110 o 111
73
DOPO LA COMUNIONE
Dio della vita,
Tu hai voluto che fossimo i tralci della vite che è Gesù Cristo.
Se rimaniamo attaccati a lui, Tu ci doni la vita.
Per questo ti ringraziamo e ti preghiamo:
fa’ che portiamo buoni frutti, per Gesù, il Cristo, Nostro Signore.

DOPO LA COMUNIONE
Dio fedele, non ci abbandoni mai.
Con la Comunione pasquale
abbiamo fatto memoria della passione
di tuo Figlio e abbiamo celebrato la sua resurrezione.
Tu lo hai chiamato per primo alla vera vita,
risuscitandolo dai morti.
Accompagna la nostra esistenza con il tuo amore eterno,
affinché raggiungiamo in te
il nostro compimento,
Per Cristo,Nostro Signore.

________________________________
74
II DOMENICA DEL TEMPO DI PASQUA
(Domenica in Albis)
Si dice il gloria

COLLETTA
Eterno Dio, l’Apostolo Tommaso
ha ricevuto da te la grazia di credere alla resurrezione di tuo Figlio.
Sorreggici, se ci assalgono i dubbi, e portaci sulla strada
di Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore,
che nell’unità dello Spirito Santo, con te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO
Dio vivente,
accetta ciò che oggi ti presentiamo,
questo pane e questo vino.
Nella nostra comunità, nei poveri
e nei derelitti di questo mondo
fa’ che troviamo la presenza di tuo Figlio,
Gesù Cristo, Nostro Signore.
Prefazio di Pasqua ( I o II ) pag. 110 o 111

DOPO LA COMUNIONE
Dio di Verità,
sotto la forma del pane e del vino
poni tuo Figlio nelle nostre mani
e nel nostro cuore .
Il tuo Spirito scenda in noi,
rafforzi la nostra fede e accresca
il nostro amore per te e per tutti,
per mezzo di Gesù Cristo,
tuo Figlio risorto, nostro Fratello e Signore.

________________________________

75
III DOMENICA DEL TEMPO DI PASQUA
DOMENICA DEL BUON PASTORE
Si dice il gloria

COLLETTA
Dio, Pastore del tuo popolo,
non hai abbandonato tuo Figlio alla morte,
ma lo hai risorto alla vita eterna.
Lui ci chiama tutti per nome
e ci invita alla libertà.
Aiutaci ad ascoltare la sua voce
e a seguirlo nel cammino della nostra vita.
Per Gesù, nello Spirito Santo,
ti lodiamo oggi e in eterno.
Si dice il Credo

OFFERTORIO
Dio, nel tuo tenero amore
ci prepari la mensa della vita
e ci riempi il calice della salvezza.
Donaci la tua protezione in comunione
con il nostro Salvatore e Buon Pastore, Gesù Cristo, Nostro Signore.
Prefazio del Buon Pastore pag. 112

DOPO LA COMUNIONE
Signore redentore e Buon Pastore, ci conduci alla sorgente di vita.
Con la grazia di questo Pane e di questo Vino,
facci giungere al tuo regno eterno,
dove ci sarà un solo Pastore e un solo gregge.
A te il rendimento di grazie e la lode in eterno.

NEI GIORNI PRIMA DELL’ASCENSIONE


(feriali)
COLLETTA
Dio, inizio e fine di ogni essere vivente, Tu hai resuscitato Gesù dai morti
e gli hai dato il regno sul cielo e sulla terra.
Il tuo Regno si fa’presente là, dove la sua parola viene annunciata
e dove il suo pane viene spezzato. Fa’ che noi, con cuore aperto
percepiamo la presenza di Gesù e viviamo in lui fino a quando tornerà nella
gloria, egli, Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore, che nell’unità dello
Spirito Santo, con Te vive e dà la vita in eterno.
Oppure

76
Dio, amico della vita e nostro amico, Tu hai resuscitato tuo Figlio Gesù
dalle tenebre della morte, e ci hai e chiamati a far parte della tua Chiesa,
che la morte non può distruggere. Facci vivere nella certezza che tu porterai
a compimento in noi ciò che hai iniziato con Gesù, il Cristo,
che nell’unità dello Spirito Santo, con Te vive ed agisce in eterno.
Oppure
Dio grande e santo, tu hai accolto nella tua beatitudine Nostro Fratello
Gesù, tuo diletto Figlio, e vuoi che noi un giorno viviamo con lui in eterno.
Guidaci a questa meravigliosa, grande meta con la Parola di verità
e lo Spirito che ci hai donato, per Gesù, il Cristo, Nostro Signore,
che nell’unità dello Spirito Santo, con Te vive ed agisce in eterno.
Oppure
Dio di bontà, tu ci hai affidato la natura, tua creazione, e con noi vuoi
liberarla dalla perdizione. rispettandola e proteggendola.
Fa che noi, riscattati per Gesù, viviamo nella natura. Te lo chiediamo,
per Gesù Cristo, Nostro Signore tuo Figlio risorto, che con Te e lo Spirito
Santo vive ed agisce in eterno.
OFFERTORIO
Dio creatore e rinnovatore del mondo, ti portiamo il pane e il vino come
simboli del tuo creato e ti preghiamo:
risana le nostre ferite, per Cristo, Nostro Signore.
DOPO LA COMUNIONE
Dio, nostra salvezza, grazie al cibo pasquale, Cristo vive in noi e noi in lui.
Concedici di rimanere in lui e di rendergli testimonianza con le nostre
parole ed azioni; te lo chiediamo per lo stesso
Gesù, il Cristo, Nostro Signore.

________________________________

77
IV DOMENICA DEL TEMPO DI PASQUA
Si dice il gloria

COLLETTA
Dio, la luce della tua sapienza illumini coloro
che vivono nell’errore,
così che possano tornare a casa da Te;
aiutaci a vivere da veri cristiani.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo,
Tuo Figlio, nostro Signore e Fratello,
che nell’unità dello Spirito Santo,
con te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO
Dio di bontà,
accetta le offerte che la tua Chiesa porta davanti a te
nella gioia pasquale.
Tu sei la causa di questa gioia,
conservala in noi fino al nostro compimento,
per Cristo, Nostro Fratello e Signore.

Prefazio del tempo di Pasqua (I o II) pag. 110 a 111

DOPO LA COMUNIONE
Dio, sei tu a donarci ogni bene,
ti ringraziamo per il Pane della vita
e il Vino della gioia che abbiamo ricevuto
dalla tua mano.
La tua guida ci aiuti sempre a dimostrare
con parole ed azioni la nostra riconoscenza,
per Gesù Cristo, Nostro Signore.

________________________________
78
V DOMENICA DEL TEMPO DI PASQUA
Si dice il gloria

COLLETTA

Dio, Padre nostro,


grazie al tuo Figlio Tu ci hai redenti
e ci hai accolti come figli diletti.
Posa il tuo sguardo su coloro che credono in Cristo
e fà che essi uniti a te, trovino la vera libertà,
per Gesù, Nostro Signore, il Cristo,
che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio, creatore del mondo,


nella festa di Pasqua
tu ci doni la partecipazione
alla tua vita divina.
Fà che riconosciamo in questo mondo
le tracce del tuo amore
e che indirizziamo
la nostra vita al tuo volere, te lo chiediamo
per Cristo, Nostro Signore.

Prefazio del tempo di Pasqua (I o II) pag. 110 a 111

DOPO LA COMUNIONE

Dio, tu sei il sommo bene per coloro


che si rivolgono a te.
Ti ringraziamo per averci ammessi
come ospiti alla mensa del tuo Figlio,
che hai liberato dalla morte per la vita eterna.
Aiutaci a vivere il messaggio pasquale
e a lodare in ogni momento la tua bontà;
te lo chiediamo
per Gesù Cristo, Nostro Signore.

79
NEI GIORNI PRIMA DELL’ASCENSIONE II
(feriali)
COLLETTA

Dio Vivente, Tu non hai abbandonato Gesù alla morte, e hai testimoniato
ai suoi Apostoli, che egli è il Vivente. Facci partecipi nella fede che Gesù è
realmente in mezzo a noi, che ci parla, e spezza per noi il pane; egli, Gesù
Cristo, Nostro Signore, che nell’unità dello Spirito Santo, con te vive ed
agisce in eterno.
Oppure

Dio, amico di noi tutti, Tu sei con noi in Gesù Cristo, il tuo Figlio risorto.
Ti preghiamo, liberaci dal potere della morte, e facci manifestare, con il
nostro amore per gli altri, la vita che tu continuamente ci doni, per Gesù
Cristo,tuo Figlio e Nostro Fratello, che con Te e con lo Spirito Santo, vive
in mezzo a noi ora e per sempre.
Oppure

Dio, Padre di Nostro Signore Gesù Cristo, con la resurrezione del tuo
Figlio hai dato al mondo la speranza, e hai strappato i tuoi credenti alla
morte. Donaci ogni giorno un cuore gioioso e una fede salda in Gesù
Cristo, tuo Figlio, nostro Signore che con te e con lo Spirito Santo vive ed
agisce in eterno.
OFFERTORIO

Padre, le nostre offerte sono un segno dei nostri cuori aperti e fiduciosi.
Accettale, e con esse accetta tutto il mondo con il suo bene e con il suo
male, per Cristo, Nostro Signore.
DOPO LA COMUNIONE
Dio e Padre, ti ringraziamo per Gesù, il Pane che dona la vita al mondo.
Rafforzaci con questo Pane per il nostro cammino nel tempo, fino alla meta
della tua eternità. Per Cristo, tuo Figlio e Nostro Signore.

________________________________
80
VI DOMENICA DEL TEMPO DI PASQUA
Si dice il gloria

COLLETTA

Dio di tutto ciò che è vita,


con cuore gioioso lodiamo la resurrezione di tuo Figlio.
Fa che il mistero di Pasqua,
che festeggiamo in questi cinquanta giorni,
si imprima nella nostra vita e la rinnovi.
Per questo ti preghiamo,
per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro fratello,
che con te e con lo Spirito Santo
vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio, Padre di tutte le creature,


tuo Figlio ci ha promesso di essere in mezzo a noi,
ogni volta che ci raduniamo nel suo nome.
Gesù stesso completi le nostre preghiere
In onore a Te,
che vivi con lui e con lo Spirito Santo,
e doni la vita in eterno.

Prefazio del tempo di Pasqua (I o II) pag. 110 o 111

DOPO LA COMUNIONE

Dio buono, con la resurrezione di tuo Figlio,


ci hai donato una vita nuova.
Ti ringraziamo per l’ostia pasquale
E ti lodiamo con tutta la tua Chiesa,
per Gesù Cristo,
nello Spirito Santo, oggi e in eterno.

________________________________

81
ASCENSIONE DI CRISTO
(Solennità)
Si dice il gloria

COLLETTA

Eterno Dio,con l’ascensione di tuo Figlio, lo hai innalzato e hai dimostrato


la sua dignità. Donaci la fiducia che anche noi siamo chiamati alla tua
beatitudine, nella quale ci ha preceduti Cristo, che nell’unità dello Spirito
Santo con Te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio, fonte di bontà, accetta le offerte della tua comunità, liberaci da tutto
ciò che ci separa da te, e fa che noi ti amiamo sopra tutto, per Cristo,
Nostro Signore.

Prefazio dell’Ascensione pag. 113

DOPO LA COMUNIONE

Padre nostro,nei cieli, a noi che viviamo ancora su questa terra, Tu hai
donato di partecipare al banchetto nuziale della vita eterna. Guida i nostri
sensi e desideri verso Cristo, che vive ed agisce con Te e con lo Spirito
Santo in eterno.

82
NEI GIORNI TRA L’ASCENSIONE
E LA PENTECOSTE
(feriali)
COLLETTA
Padre buono, tuo Figlio ci ha promesso di essere con noi tutti i giorni fino
al compimento del tempo e del mondo. Mandaci il tuo Spirito in modo che
le sue promesse si realizzino Per questo ti preghiamo, per Gesù, il Cristo
Tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive in
mezzo a noi ora e in eterno.
Oppure:
Dio, amico della vita, Tu hai posto Gesù al nostro fianco, perché ci guidi a
te. Ti ringraziamo e ti preghiamo: rafforzaci con il tuo Spirito Santo,
mantieni viva in noi la gioia pasquale, per nostro Signore, Gesù Cristo, tuo
Figlio e nostro Fratello, che con Te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in
eterno.
Oppure:

Grande Dio, tuo Figlio ci ha promesso lo Spirito Santo. Ti preghiamo:


aiutaci a crescere in questo spirito, per riconoscere la tua volontà, nella
verità e nell’amore. Questo chiediamo a Te, Padre di nostro Signore Gesù
Cristo, che con Te e con lo Spirito Santo vive e dona la vita in eterno.
OFFERTORIO
Dio, nostra salvezza, accetta le offerte che portiamo davanti a te e, per
mezzo dello Spirito Santo, trasformaci in un’offerta che ti appartiene per
sempre. Per Cristo nostro Signore.
Prefazio tra l’Ascensione e Pentecoste pag. 114

DOPO LA COMUNIONE
Dio, sorgente di vita, hai risuscitato Gesù dai morti. Egli spezza il pane
con noi e ci dona ogni volta la sua presenza. Infondi il tuo Santo Spirito in
noi, così che le parole e le azioni testimonino tra i tuoi figli le tue grandi
opere. Per Cristo, nostro Signore.

________________________________

83
VII DOMENICA DEL TEMPO DI PASQUA
Si dice il gloria

COLLETTA
Dio, meraviglioso nella tua luce,
con la glorificazione di tuo Figlio
hai eliminato i confini tra questa vita
e quella eterna, tra i confini del cielo e della terra,
tra il tempo e l’eternità.
Facci superare, con lui ostacoli e divisioni,
aiutaci a vivere secondo il suo spirito.
Per questo ti preghiamo,
per Gesù, Cristo, tuo Figlio che nell’unità dello Spirito Santo,
con te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO
Dio Padre, fa che le nostre preghiere
giungano fino a te, e accetta le offerte che ti portiamo
con gioia pasquale.
Conserva in noi questa gioia fino al compimento
Per Cristo, nostro Signore.

Prefazio tra l’Ascensione e Pentecoste pag. 114

DOPO LA COMUNIONE
Dio sorgente primaria di tutto ciò che vive,
con la risurrezione di tuo Figlio, ci hai rinnovati.
Rivolgiti a noi con bontà, e la tua grazia rimanga
fino alla nostra risurrezione nella vita eterna,
dove potremo vederti finalmente come tu sei.
Per questo preghiamo, per Cristo, nostro Signore.

________________________________
84
SOLENNITA’ DELLA PENTECOSTE
( LA MESSA DELLO SPIRITO SANTO )
Si dice il Gloria

COLLETTA
Dio grande e Santo, con la discesa dello Spirito, che oggi celebriamo, Tu
santifichi la tua Chiesa fra tutti i popoli e nazioni. Riempi il mondo intero
con i doni del tuo Santo Spirito. Il tuo amore, inizio e causa della creazione,
agisca anche ora nei cuori di tutti coloro che credono in Te e ti cercano. Te
lo chiediamo per Gesù Cristo tuo Figlio Nostro Fratello e Signore, che
nell’unità dello Spirito Santo Con Te vive e agisce in eterno.
Oppure:

Dio e Padre del Nostro Signore Gesù Cristo, da tutte le nazioni chiami il
tuo popolo, lo raduni e lo guidi nello Spirito Santo. Fa’che la tua Chiesa
rimanga fedele alla sua missione, che sia lievito per l’umanità che tu vuoi
rinnovare e trasformare in un’unica famiglia in Cristo.Te lo chiediamo, per
Gesù, che nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.
Oppure:

Dio grande e santo, Tu ci cerchi e manifesti la tua chiamata sotto i segni


del vento impetuoso e del fuoco. Invia il tuo Spirito nella nostra vita e
spezza col fuoco della tua Sapienza, i limitati confini dei nostri pensieri.
Te lo chiediamo, per il Nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che con Te
e con lo Spirito Santo vive e dà la vita ogni giorno e in eterno.
Oppure

Dio, Tu hai creato il mondo e lo reggi con le tue mani. Invia il tuo Spirito
e rinnova la faccia della terra. Risvegliaci dall’indifferenza, così che noi ci
prodighiamo per la giustizia, la pace e la protezione della natura.
Te lo chiediamo, per Nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che con Te e
con lo Spirito Santo vive e dà la vita ora e in eterno.
85
Oppure:
Dio, oggi hai colmato i cuori dei tuoi credenti con il fuoco dello Spirito
Santo. Fa’che per questo Spirito siamo in grado di riconoscere ciò che è
giusto e che percepiamo ogni giorno il suo aiuto e la sua consolazione.
Te lo chiediamo per il Nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che con Te e
con lo Spirito Santo vive e dona la vita ogni giorno fino all’eternità.
Si dice il Credo

OFFERTORIO
Dio Padre, portiamo queste offerte davanti a te. Santificaci con il fuoco del
tuo Spirito, che scese sui discepoli e accese i loro cuori, per Cristo, nostro
Signore
Oppure:
Creatore di tutto ciò che è vita, accetta quello che oggi portiamo davanti a
te. Fa’che il tuo Spirito, che tu hai donato alla tua Chiesa, sia reso evidente
nel mondo, grazie a tutti coloro che credono in te.
Te lo chiediamo per Cristo, nostro Signore.
Prefazio di Pentecoste pag. 115

DOPO LA COMUNIONE
Dio, nostro Padre, ti ringraziamo per averci riuniti in una comunione
d’amore alla Mensa del tuo Figlio. Mantieni la Chiesa fedele alla tua
Parola, rinnovala in Cristo, e unificala nel tuo Spirito, per mezzo di Gesù, il
Cristo, Nostro Signore.

Oppure:
Dio, creatore del cielo e della terra, Tu ci hai nutriti con il Pane di vita e
con il Calice di Salvezza. Ricolma i nostri cuori con la gioia dello Spirito
Santo. Fa’che quello che oggi abbiamo ricevuto, ci sia donato per sempre,
per Cristo, nostro Signore.

Oppure:
Dio, creatore di vita, nel rito eucaristico ci pervade ogni volta l’ardore del
tuo Spirito Santo. Ti ringraziamo per questo dono e ti preghiamo: concedici
di percepire il riflesso del tuo Regno che verrà, per Cristo, tuo Figlio,
nostro Fratello e Signore Risorto.

________________________________

86
RITI DI INTRODUZIONE
ORDINARIO DELLA SANTA EUCARISTIA

INTRODUZIONE
La Santa Eucaristia può essere preceduta dal rito della riconciliazione

Canto d’introduzione

Salmo responsoriale

Al termine del Salmo si canta:


Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre nei
secoli dei secoli. Amen.

oppure:

Canto d’introduzione
oppure:

Canto con l’invocazione del Kyrie

Saluto

P. Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo


T. Amen
P. Il Signore è con voi
T. E con il tuo spirito

oppure:

P. La grazia e la Pace di colui che è,


che è sempre stato, e che verrà, sia con voi.
T. E con il tuo spirito.

oppure

P. La Grazia del Signore nostro, Gesù Cristo,


L’Amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo
Sia con tutti voi
T E con il tuo spirito.

Kyrie
Le invocazioni del Kyrie si tralasciano se sono già state recitate o cantate nell’introito.

87
P Signore pietà Kyrie, eléison
T. Signore pietà Kyrie, eléison

P Cristo pietà Christe, eléison


T. Cristo Pietà Criste, eléison

P Signore pietà Kyrie, eléison


T. Signore pietà Kyrie, eléison

Confesso a Dio onnipotente, e a voi, fratelli,


che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni,
(battendosi il petto) per mia colpa, mia colpa, mia massima colpa.
E supplico la Beata Sempre Vergine Maria ,
gli Angeli, i Santi e voi fratelli, di pregare per me
IL Signore Dio nostro.
P Dio Onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati
E ci conduca alla vita eterna.
breve pausa di silenzio, si confessano i peccati a Dio ci inchiniamo per l’assoluzione dei
peccati:

Dio, Padre di misericordia, che ha riconciliato a sé il mondo nella


morte e Risurrezione del suo Figlio, e ha effuso lo Spirito Santo Per la
remissione dei peccati, ti conceda, mediante il ministero della chiesa, il
perdono e la pace.
Riceviamo l’assoluzione:
nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen
quando è prescritto, si canta o si dice L’INNO

Gloria a Dio nell’alto dei cieli


E pace in terra agli uomini di buona volontà.
Noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti adoriamo, ti glorifichiamo,
ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa,
Signore Dio, Re del cielo, Dio Padre onnipotente.
Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo,
Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre,
Tu che togli i peccati del mondo abbi pietà di noi.
Tu che togli i peccati del mondo, accogli la nostra supplica;
tu che siedi alla destra del Padre, abbi pietà di noi.
Perché tu solo il Santo, tu solo il Signore,
tu solo l’Altissimo, Gesù Cristo,
con lo Spirito santo: nella gloria di Dio Padre. Amen.
Oppure cantato:

88
Gloria in excélsis Deo
Et in terra pax homìnibus bonae voluntàtis.
Laudàmus te, benedìcimus te, adoràmus te, glorificàmus te,
Gràtias àgimus tibi propter magnam glòriam tuam,
Dòmine Deus Rex caeléstis,
Deus Pater omnìpotens.
Dòmine Fili unigénite, Iesu Christe,
Dòmine Deus, Agnus Dei, Fìlius Patris,
Qui tollis peccàta mundi, miserére nobis;
Qui tollis peccàta mundi, sùscipe deprecatiònem nostram.
Qui sedes ad déxteram Patris, miserére nobis.
Quòniam tu solus sanctus, tu solus Dòminus, tu solus Altìssimus,
Iesu Christe, cum Sancto Spìritu: in glòria Dei Patris.

Amen

Terminato l’Inno il Sacerdote dice la preghiera del giorno o colletta

PREGHIAMO
Pausa di silenzio

Preghiera

T. Amen

LITURGIA DELLA PAROLA

Il Lettore legge la prima lettura al termine il lettore aggiunge:

Queste sono le parole della prima lettura

T.. Sia ringraziato il Signore Dio


Salmo responsoriale o Salmo cantato

Il Lettore legge la seconda lettura al termine il lettore aggiunge:

Queste sono le parole della seconda lettura

T.. Sia ringraziato il Signore Dio

Acclamazione dell’Alleluia

89
Durante la quaresima l’Alleluia si sostituisce con un Salmo responsoriale

Il Vangelo viene letto da un diacono/a o da un sacerdote con celebrante. Se non vi sono


un diacono/a né altri sacerdoti, il Vangelo viene letto dal celebrante. In questo caso si
omette il saluto liturgico.

Poi il Diacono/a che deve proclamare il VANGELO, inchinato davanti al Sacerdote,


chiede la benedizione
Dicendo a voce sommessa:

Benedicimi, padre

Il Sacerdote dice:

Nome Il Signore sia nel tuo cuore e sulle tue labbra, perché tu possa
annunziare degnamente il suo Vangelo:
nel nome del Padre e del Figlio + e dello Spirito Santo. Amen.

Il diacono risponde:

Amen.
Se non c’è il diacono/ a, il sacerdote inchinandosi davanti all’altare dice sottovoce:

Purifica il mio cuore e le mie labbra,


Dio onnipotente
Perché possa annunziare degnamente il tuo Vangelo.

VANGELO
Prima del Vangelo

P. Il Signore è con voi


T. e con il tuo spirito
P. Dal Santo Vangelo secondo (nome dell’evangelista)
T. Gloria a te, o Signore
Al termine del Vangelo:

P. Queste sono le parole del santo Vangelo, sono parole di vita eterna.

T. Lode a te o Cristo
Poi il diacono/a o il sacerdote bacia il libro dicendo sottovoce:

La parola del Vangelo cancelli i nostri peccati.

90
Segue l’OMELIA

PROFESSIONE DI FEDE

Io credo in Dio,
Padre Onnipotente, creatore del cielo e della terra,
e in Gesù Cristo, suo Figlio unigenito, nostro Signore,
il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto
Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto, discese nel regno della
morte,
il terzo giorno risuscitò dai morti,
salì al cielo, siede alla destra di Dio, Padre onnipotente,
e di là verrà a giudicare i vivi e i morti.
Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica,
la comunione dei santi, la remissione dei peccati,
la risurrezione dei morti e la vita eterna. Amen

PROFESSIONE DI FEDE NICENA

Noi crediamo in un solo Dio, Padre Onnipotente,


creatore del cielo e della terra, e di tutte le cose visibili e invisibili.
Noi crediamo in un solo Signore, Gesù Cristo, unigenito Figlio di Dio,
nato dal Padre prima di tutti i secoli:
Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero,
per mezzo di lui tutte le cose sono state create.
Per noi uomini e per la nostra salvezza, discese dal cielo,
Alle parole: e per opera dello Spirito Santo….. si è fatto uomo, tutti si inchinano

e per opera dello Spirito Santo


si è incarnato nella Vergine Maria e si è fatto uomo.
Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato, morì e fu sepolto.
Il terzo giorno è risuscitato, secondo le Scritture,
è salito al cielo, siede alla destra del Padre. e di nuovo verrà nella gloria,
per giudicare i vivi e i morti, e il suo regno non avrà fine.
Crediamo nello Spirito Santo,che è Signore e dà la vita, e procede dal
Padre,
con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato, e ha parlato per mezzo dei
profeti.
Crediamo la Chiesa una, santa, cattolica e apostolica.
Professiamo un solo battesimo per il perdono dei peccati.
Aspettiamo la risurrezione dei morti
E la vita del mondo che verrà. Amen.
91
Oppure in canto:

Credo in unum Deum,


Patrem Onnipoténtem, factòrem caeli et terrae,
Visibìlium òmnium et invisibìlium.
Et in unum Dòminum Iesum Christum, Fìlium Dei Unìgenitum,
et ex Patre natum ante òmnia sàecula.
Deum de Deo, Lumen de Lùmine, Deum verum de Deo vero,
Per quem òmnia facta sunt
Qui propter non hòmines et propter nostram salùtem descèndit de caelis
Alle parole: Et incarnatus..........factus est, tutti si inchinano

Et incarnàtus est de Spìritu Sancto


Ex Maria Vìrgine, et homo factus est.
Crucifìxus ètiam pro nobis sub Pòntio Pilàto; passus et sepùltus est,
Et resurrèxit tèrtia die,secùndum Scriptùras,
Et ascèndit in caelum, sedet ad dèxteram Patris.
Et ìterum ventùrus est cum glòria,iudicàre vivos et mòrtuos,
Cuius regni non erit finis.
Et in Spìritum Sancum, Dòminum et vivificàntem:
Qui ex Patre procèdit.
Qui cum Patre et Fìlio simul adoràtur et conglorificàtur:
Qui locùtus est per prophétas.
Et unam, sanctam,cothòlicam et apostòlicam Ecclésiam.
Confìteor unum baptìsma in remissiònem peccatòrum.
Et expécto ressurrectiònem mortuòrum, et vitam ventùri sàeculi. Amen

Preghiera dei fedeli: Le preghiere dei fedeli vengono introdotte dal sacerdote e lette dai
fedeli. Breve silenzio dopo ogni preghiera.

Saluto di pace

(Abbracciatevi) scambiatevi un segno di pace.

Il saluto di pace può venire scambiato anche dopo la preghiera Eucaristica. Esso viene
introdotto con le seguenti parole della Bibbia:

Il Dio della speranza vi colmi di tutta la gioia e di tutta la pace nella


fede,affinché siate ricchi di speranza nella grazia dello Spirito Santo. Rom.
(15,13)
Oppure:

Siate concordi e conservate la pace, e il Dio dell’Amore e della pace sarà


con voi. (2 Cor. 13, 11b)
Oppure:
92
Regni nei vostri cuori la pace di Cristo, alla quale siete stati chiamati per
formare un solo corpo; mostratevi riconoscenti. (Col. 3,15)
Oppure:

Il Dio della pace vi santifichi, e conservi irreprensibile il vostro


spirito,l’anima e il corpo, per quando tornerà il Signore nostro, Gesù
Cristo.(1 Tess. 5,23)
Poi il sacerdote dice o canta:
P. La pace del Signore sia sempre con voi
T. la pace sia con tutti noi
P. Scambiatevi un segno di pace

LITURGIA EUCARISTICA
LA CENA DEL SIGNORE
Preparazione del pane e del vino
P. Pregate fratelli e sorelle, perché le nostre offerte vengano
accolte da Dio, Padre onnipotente.
T. A suo onore e per la salvezza del mondo.
oppure:

P. tutto ha origine da Te.


T. Da ciò che ti appartiene vengono le nostre offerte che ti portiamo.
oppure:

P. Preghiamo

Pausa di silenzio

Preghiera
T. Amen.

PREGHIERA EUCARISTICA
Le Preghiere Eucaristiche vengono scelte tra i testi ordinari.
Le Preghiere Eucaristiche III, IV, VII e XX hanno un prefazio proprio.
Se la Preghiera Eucaristica, non ha un suo prefazio, si legge il prefazio del giorno o se
ne sceglie uno adatto.

P. Il Signore è con voi,


T. E anche con te.
93
P. In alto i nostri cuori,
T. Sono rivolti al Signore.
P. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta.
Segue il prefazio (Prima parte della Preghiera Eucaristica)

Santo, Santo, Santo il signore Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto sei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore
Osanna nell’alto dei cieli.
Sanctus
Oppure in canto:

Sanctus, Sanctus, Sanctus Dòminus Deus Sàbaoth.


Pleni sunt caeli et terra glòria tua.
Hosànna in excélsis.
Benedìctus qui venit in nomine Domini.
Hosànna in excélsis.
Il celebrante si genuflette una volta sola prima dell’Acclamazione Anamnestica.
Acclamazione Anamnesica
Nelle preghiere eucaristiche, IV, VIII, , XI, XII, XIII, XVII, XIX, XXI e XXIII
l’Acclamazione Anamnesica viene così introdotta:
P. Ogni volta che mangiamo di questo pane e beviamo da questo calice, viviamo e
testimoniamo il mistero della fede.
Nelle preghiere eucaristiche VI e XX l’Acclamazione Anamnesica viene così introdotta:
P. Grande è il mistero della fede.
Nelle preghiere eucaristiche VII, IX, X, XIV, XV e XVI l’Acclamazione Anamnesica
viene così introdotta:
P. Mistero di fede.
L’acclamazione in ogni caso è:

Cristo è morto
Cristo è risorto
Cristo tornerà
Grande canto di lode
Se nella rispettiva preghiera viene previsto, la grande Dossologia alla fine della
preghiera Eucaristica, viene cantata dai partecipanti alla Messa insieme al sacerdote:

Per Cristo, con Cristo, e in Cristo,


a te, Dio Padre onnipotente,
nell’unità dello Spirito Santo
ogni onore e gloria
per tutti i secolo dei secoli.
Amen.
Preghiera del Signore
94
Introduzione al Padre Nostro

Obbedienti alla Parola del Signore, e formati al suo divino insegnamento,


osiamo dire:
oppure

Preghiamo come il Signore ci ha insegnato:


oppure

Noi ci chiamiamo figli di Dio e lo siamo, perciò pieni di fiducia diciamo:


oppure

Abbiamo ricevuto lo Spirito che ci rende figli di Dio.Perciò osiamo


pregare:

Padre Nostro che sei nei cieli,


Fa che tutti ti riconoscano come Dio,
Che il tuo Regno venga, che la tua volontà si compia,
in terra come in cielo.
Dacci oggi il nostro pane necessario, perdona le nostre offese,
Come noi perdoniamo chi ci ha offeso.
Fa’ che non cadiamo nella tentazione.
Ma liberaci dal maligno.
Tuo è il Regno, Tua la potenza e la gloria nei secoli dei secoli. Amen.
Padre Nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome,
venga il tuo Regno,
sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti,
come noi li rimettiamo ai nostri debitori.
E non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male.
Poiché tuo è il Regno, tua la potenza e la gloria nei secoli. Amen.
Oppure in canto:

Pater Noster, qui es in cæelis:


santificétur nomen tuum;
Advéniat Regnum tuum
Fiat vòluntas tua, sicut in cælo, et in terra.
Panem nostrum cotidiànum da nobis hòdie
Et dimìtte nobis débita nostra,
sicut et nos dimìttimus debitòribus nostris;
et ne nos indùcas in tentatiònem;
sed lìbera nos a malo. Amen.

95
Saluto di Pace

Se il saluto di pace non è stato scambiato alla fine della Liturgia della Parola, viene
scambiato dopo il Padre Nostro.
P. La Pace del Signore sia sempre con voi
T. Pace a tutti noi

P. Scambiatevi un segno di pace e di fratellanza.

Frazione del Pane

Agnus Dei

P. Agnello di Dio che togli i peccati del mondo


T. Abbi pietà di noi

P. Agnello di Dio che togli i peccati del mondo


T. Abbi pietà di noi

P. Agnello di Dio che togli i peccati del mondo


T Dona a noi la Pace.
oppure l’Agnus Dei può essere sostituito da un apposito canto

P. Gesù, Agnello di Dio


T. abbi pietà di noi

P. Gesù tu porti la nostra colpa


T. abbi pietà di noi

P. Gesù, Salvatore del mondo.


T. dona a noi la pace.

Si può scegliere anche la seguente successione: Frazione del Pane, Saluto di pace,
Padre Nostro.

Parole d’invito

P. Riceviamo ora il Corpo e il Sangue e invochiamo il suo nome


T. Signore, io non sono degno che tu venga sotto il mio tetto.
Dì solo una parola e l’anima mia sarà salva.
Oppure

P. Questo è il Pane di vita


T. noi tutti siamo un corpo,
perché tutti riceviamo questo unico pane

96
Distribuzione della Santa Comunione Durante o dopo la Comunione si può cantare un
Salmo con l’antifona o un altro canto. Prima della Preghiera finale si fa una pausa in
silenzio

P. Preghiamo
Preghiera
T. Amen.
Benedizione e congedo - Prima della Benedizione

P. Il Signore è con voi,


T. e anche con te.
Prima della benedizione vescovile

Vesc. Sia lodato il nome del Signore


T Da ora sino all’eternità
Vesc. Il nostro aiuto è nel Nome del Signore
T. Che ha fatto il cielo e la terra
Preghiera di Benedizione
P. Vi benedica Dio onnipotente + Il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo
T. Amen.
Ad libitum si può adottare la benedizione solenne ( pag. 192 e seguenti)

P. La Messa è finita, andate in pace


T. Rendiamo grazie a Dio.
Nel periodo pasquale

P. Andate in pace, Alleluia, Alleluia.


T. Lode e grazie al nostro Dio, Alleluia, Alleluia
La Santa Messa può concludersi con un canto
L’Unzione dei fedeli:

Viene unto/a questo amico/a di Dio (nome) ,


nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo,
a guarigione di ogni malattia dell’anima e del corpo,
e a remissione di ogni suo peccato sia volontario
che involontario. Amen

_______________________________
97
PREFAZIO DELL’AVVENTO I
La duplice venuta del Cristo

Si dice dalla prima domenica di Avvento fino al 16 dicembre nelle messe del tempo
E anche nelle altre messe che non hanno un prefazio proprio.

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Dio Nostro
T. E’ cosa buona e giusta

Ti ringraziamo, Padre nei cieli


E ti lodiamo per Nostro Signore Gesù Cristo.
Come salvatore tu lo hai promesso
all’umanità perduta.
La sua Verità illumina chi ti cerca.
La sua forza ravviva i deboli,
la sua misericordia porta il perdono ai peccatori.
Lui è il salvatore del mondo che hai mandato,
perché tu ci sei fedele.
Per questo ti lodiamo con i Cherubini e i Serafini
E cantiamo con tutti i cori degli Angeli
La lode della tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
98
PREFAZIO DELL’AVVENTO II
Cristo, Signore della storia

Si dice dalla prima domenica di Avvento fino al 16 dicembre nelle messe del tempo
E anche nelle altre messe che non hanno un prefazio proprio.

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Dio Nostro
T. E’ cosa buona e giusta
In verità è cosa buona e giusta ringraziarti, Padre che sei nei cieli,
e lodare la tua misericordia.
Già il giorno della redenzione si rischiara,
e il tempo della nostra salvezza è vicino, perché viene il nostro Salvatore,
il Signore Gesù Cristo.
Per mezzo di lui benediciamo l’opera del tuo amore
E ci uniamo ai cori degli Angeli Per lodare la tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
99
PREFAZIO DI NATALE I
Cristo Luce

Si dice nelle messe di Natale e della sua ottava; tra l’ottava di Natale, anche nelle messe con prefazio
proprio, fatta eccezione per le messe che hanno un prefazio proprio dei divini misteri o delle Persone
Divine; si dice in oltre nelle ferie del tempo di Natale.

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Dio Nostro
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona lodarti,


ed è giusto benedirti
Padre Santo, per il tuo figlio unigenito Gesù Cristo.
Perché la tua Parola eterna
si è fatta uomo.
In lui tu sei venuto in modo visibile sulla terra
e accendi in noi l’amore
per colui che nessun occhio
ha mai potuto guardare.
Per questo ti lodiamo
Con il coro degli Angeli
E cantiamo con tutta la cristianità
La lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________

100
PREFAZIO DI NATALE II
Nell’incarnazione Cristo reintegra l’universo

Si dice nelle messe di Natale e della sua ottava; tra l’ottava di Natale, anche nelle messe con prefazio
proprio, fatta eccezione per le messe che hanno un prefazio proprio dei divini misteri o delle Persone
Divine; si dice in oltre nelle ferie del tempo di Natale.

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Dio Nostro
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta ringraziarti,


Padre che sei nei cieli,
per nostro Signore Gesù Cristo.
Grande è il mistero della sua nascita:
oggi il Dio invisibile
ci è apparso visibile come uomo.
Da te concepito prima di tutti i tempi,
si è sottomesso alle leggi del tempo.
In lui tutto si rinnova.
Lui risana le ferite di tutto il creato,
risolleva ciò che è oppresso
e ci chiama nel regno della tua pace.
Per questo il cielo e la terra ti benedicono
gli Angeli e l’umanità
cantano la lode della tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
101
PREFAZIO DELL’EPIFANIA
Cristo luce di tutti i popoli

Si dice nelle messe della solennità dell’Epifania. Nei giorni dopo l’Epifania fino al sabato che precede la
Festa del Battesimo del Signore, si può dire questo prefazio oppure uno dei prefazi di Natale.

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Dio Nostro
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta


Renderti grazie sempre e dovunque,
Signore Padre santo,
onnipotente ed eterno Dio.
Perché oggi sveli il mistero della nostra salvezza,
oggi manifesti la Luce dei popoli
tuo Figlio Gesù Cristo.
Egli è venuto sulla terra come uomo mortale
E ci ha rinnovato
nello splendore della sua vita divina
Per questo cantiamo
con tutti gli Angeli e i Santi
la lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
102
PREFAZIO DEL BATTESIMO DEL SIGNORE
Consacrazione e missione di Gesù

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Dio Nostro
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta renderti grazie,


Padre Santo nei cieli, e lodare
la tua grandezza.
Durante il Battesimo nel Giordano
hai rivelato il mistero di tuo figlio con segni mirabili:
la voce dal cielo annuncia
che lui è il tuo Figlio prediletto,
venuto in terra per essere la tua Parola eterna
che vive fra gli uomini.
Lo Spirito si posa come una colomba su di lui,
e lo rivela come tuo servo,
da te unto, perché porti ai poveri
il messaggio della gioia.
Per questo cantiamo
con gli Angeli e gli Arcangeli, con i Troni
E le Dominazioni,con tutte le schiere Celesti,
la lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
103
PREFAZIO DELLE NOZZE DI CANA
Manifestazione del Signore

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Dio Nostro
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta ringraziarti,


Padre misericordioso,
e lodarti con tutto il creato
per Nostro Signore Gesù Cristo.
Alle nozze di Cana fece il suo primo miracolo.
Nell’acqua che diventa vino,
ci mostra la tua potenza, che genera salvezza.
Egli ci fa pregustare
Il banchetto nuziale celeste,
e rivela che lui è il Messia da te mandato.
Per questo, ricolmi di gioia.
Ti benediciamo, e intoniamo a tua lode:
L’inno del cielo e della terra

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

104
PREFAZIO DI QUARESIMA I
P. Il Signore è con voi.
T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

Ti ringraziamo Padre Santo,


perché in questi quaranta giorni di penitenza,
ci chiami a seguire il tuo Figlio,
per respingere con lui il male,
e compiere il suo comandamento di amore.
Ci doni fiducia e ci rassicuri che sei vicino a noi.
Ci liberi dagli affanni quotidiani,
apri la nostra mano alle necessità dei poveri.
Così con il cuore purificato, ci guidi alla gioia pasquale
e ci prepari all’incontro con il tuo Figlio Risorto,
Nostro Signore Gesù Cristo.
Per mezzo di lui
benediciamo la tua misericordia
e cantiamo uniti alle schiere degli Angeli e dei Santi
l’inno della tua gloria.

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
105
PREFAZIO DI QUARESIMA II
Tempo di penitenza e di riconciliazione

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Dio Nostro
T. E’ cosa buona e giusta

Ti benediciamo Dio Misericordioso


ed eterno, in questo tempo di quaresima
per Nostro Signore Gesù Cristo.
Egli ci invita a cambiare strada
e a credere al Vangelo.
Egli stesso è la tua Parola,
la sua morte è la nostra vita.
Per mezzo di lui
Benediciamo la tua misericordia
E ci uniamo all’inno di lode
degli Angeli e dei Beati
e diciamo (cantiamo)colmi di gioia
L’inno della tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
106
PREFAZIO DELLA PASSIONE DEL SIGNORE I
Si è offerto per amore

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

Ti ringraziamo, Padre santo nei cieli,


e ti rendiamo grazie
per Nostro Signore Gesù Cristo.
Egli ci ha amati ed ha accettato la morte per noi.
E’ morto per tutti,
perché nessuno andasse perduto
e perché ognuno di noi acquistasse la vita eterna.
Per mezzo di lui noi,
che siamo stati salvati,
ti benediciamo,
e uniti ai cori degli Angeli
lodiamo la tua divina beatitudine:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
107
PREFAZIO DELLA PASSIONE DEL SIGNORE II
(si dice anche nella domenica delle palme e alla festa della S. Croce)

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

E’ veramente cosa buona e giusta ringraziarti,


Padre misericordioso,
e lodarti con tutto il creato
per il Nostro Signore Gesù Cristo.
Egli fu innalzato sulla croce
per attirare tutti a sé.
e con la sua passione e morte
è stato l’autore della salvezza
di tutto il creato.
Per questo dono, noi ti lodiamo
con tutti gli Angeli e i Santi
e proclamiamo (cantiamo) insieme pieni di gioia
L’inno della tua Lode:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
108
PREFAZIO DELLA CENA DEL SIGNORE
GIOVEDI’ SANTO
Si dice anche nella festa del Corpus Domini

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

Si, Grande Dio,


è cosa giusta ringraziarti
oggi con gioia.
poiché Nostro Signore Gesù Cristo
ha istituito in questo giorno
il ricordo del suo amore, nella sua morte
e nella sua vita immortale.
ci ha dato un segno della
nuova ed eterna Alleanza, e ci ha
assicurato che questo nuovo Patto
si compirà nel Regno che verrà.
per questo ci uniamo al canto
dei tuoi Angeli e dei tuoi Santi
cantando insieme
l’inno della tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
109
PREFAZIO DI PASQUA I
Cristo è risorto

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta,


sempre e ovunque ringraziarti Padre santo,
e celebrare solennemente questa notte (questo giorno),
poiché si è immolato l’Agnello Pasquale,
Gesù Cristo.
Lui è il vero Agnello che toglie
i peccati del mondo.
Con la sua morte ha annientato la nostra morte
E con la sua Risurrezione
ha rinnovato la vita.
Per questo mistero di salvezza
tutta la terra giubila in questa notte (giorno)
nella gioia pasquale.
Ti benedicono le potenze del cielo,
e noi, uniti ai i cori degli Angeli e degli Arcangeli
cantiamo ad una sola voce
l’inno alla tua Gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
110
PREFAZIO DI PASQUA II
E’ veramente risorto!

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta


In questo tempo ringraziarti con gioia,
Padre Santo,
poiché si è immolato
il nostro Agnello Pasquale: Gesù Cristo.
Ciò che era passato, il mondo,
che era perduto, è ora salvo,
la vita è rinnovata in Cristo.
Per questo ti benediciamo
con gioia pasquale.
E cantiamo coi cori degli Angeli
La lode alla tua Gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
111
PREFAZIO DEL BUON PASTORE
Si può dire anche in altre domeniche dell’anno.

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

Ti rendiamo grazie, Padre Santo,


Ti benediciamo per Nostro Signore Gesù Cristo.
In lui ti sei mostrato all’umanità
come Padre, e ci hai accolti
come tuoi figli amati.
Nella sua Risurrezione chiamati alla vita eterna.
Tu hai vinto la potenza della morte,
e ci hai dato come Buon Pastore
tuo Figlio che ci sazia col cibo
del suo Amore,
ci infonde il suo Spirito,
perché possiamo raggiungere
Il fine della nostra vita.
Per questo ti benediciamo
uniti a tutto il creato,
e cantiamo con gli Angeli e i Santi
nella gioia pasquale
L’inno della tua Gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
112
PREFAZIO DELL’ASCENSIONE
Cristo sale in cielo

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta


Ringraziarti, Padre che sei nei cieli,
per Nostro Signore Gesù Cristo.
Dopo la sua Risurrezione
apparve ai suoi discepoli,
e sotto ai loro sguardi
lo hai innalzato alla tua destra,
per elevare noi ad essere tuoi figli
ed eredi della tua beatitudine.
Per questo esulta (oggi)
tutta la terra con gioia pasquale,
e anche noi uniti nell’inno di lode
degli Angeli e dei Santi
cantiamo in coro l’inno della tua Gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
113
PREFAZIO TRA L’ASCENSIONE E PENTECOSTE
Si dice anche per la Cresima nel tempo pasquale

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

Ti benediciamo, Dio, Padre nostro


Ti lodiamo per il tuo diletto Figlio
Gesù Cristo, risorto dai morti
egli ha donato ai suoi discepoli
Lo Spirito Santo,
la pienezza della sua vita,
la sua salvezza e la sua pace.
Per mezzo di lui, Padre, ci doni
L’alito di vita del Tuo Spirito,
per cui noi ti chiamiamo
“Abbà-Padre”.
Per questo ti benediciamo
con gioia pasquale
e ci uniamo al canto della tua lode nel cielo
e di tutta la cristianità sulla terra:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
114
PREFAZIO DI PENTECOSTE
La discesa dello Spirito Santo su Maria e gli Apostoli

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

E’ veramente cosa buona e giusta ringraziare te,


Padre Santo, sempre e dovunque
e celebrare solennemente con gioia questo giorno.
Perché oggi hai compiuto
la tua opera di salvezza,
oggi hai fatto discendere lo Spirito Santo
su tutti coloro che con Cristo hai salvato,
e che hai chiamato a diventare tuoi figli.
Nel giorno di Pentecoste
ricolma di vita la tua Chiesa:
il tuo Spirito dona a tutti i popoli
la grazia di riconoscere
il Dio Vivente,
che riunisce le diverse lingue
nella professione dell’unica fede.
Per questo mistero, con gioia pasquale, i popoli della terra
ti chiamano Beato.
e anche noi ci uniamo agli Angeli, agli Arcangeli,
e a tutti i Santi nell’inno di lode
della tua Gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
115
PREFAZIO DELLO SPIRITO SANTO
Cristo asceso al cielo manda lo Spirito Santo

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Dio Nostro
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta


sempre e in ogni luogo lodarti,
Dio eterno e Padre santo,
per Nostro Signore Gesù Cristo.
Da tutti i popoli tu hai chiamato a raccolta
La tua Chiesa,
e con il tuo Santo Spirito,
l’hai preservata fino ad oggi.
Tu ci raccomandi senza sosta
di essere uniti nello Spirito.
Per questo benediciamo
ora e in eterno la tua misericordia,
e cantiamo con il coro degli Angeli e dei Santi
l’inno della tua Gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
116
PREFAZIO DELLA SANTISSIMA TRINITA’
Al Dio uno e Trino

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Dio Nostro
T. E’ cosa buona e giusta

Si, Santo Dio, è giusto ringraziarti.


Ed è bene benedire te,
che sei la causa iniziale della vita.
Tu ci hai creati, salvati e santificati.
Ti adoriamo nella tua divina grandezza
E ci prostriamo di fronte
al mistero imperscrutabile
della tua Trinità.
Noi ti benediciamo
Con tutte le tue creature
e ci uniamo all’inno di lode
dei tuoi Angeli e dei tuoi Santi
che ripetono senza fine
L’inno della tua Gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
117
PREFAZIO DEL CORPUS DOMINI
si dice anche il giovedì in cœna Domini

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Dio Nostro
T. E’ cosa buona e giusta

Ti ringraziamo, Padre Santo,


e ti benediciamo
per Nostro Signore Gesù Cristo.
Egli è il pane disceso dal cielo
per saziare la nostra fame di vita.
Egli ha manifestato il tuo amore
e ha dato la vita per noi,
come pane che viene spezzato.
Tu lo hai posto a capo della tua creazione.
in lui siamo tutti un corpo solo,
e così diventiamo partecipi
della sua vita immortale.
Gesù ci ha lasciato il suo amore,
e noi spezziamo il pane
e ci scambiamo il calice.
celebrando il suo ricordo.
Cantiamo con gli Angeli e con tutto il creato
La lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
118
PREFAZIO DELL’ULTIMA DOMENICA
DEL CICLO ANNUALE

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

E’ veramente cosa buona e giusta benedirti,


nostro Dio, Padre, per Gesù Cristo tuo Figlio.
Tu lo hai innalzato a Signore dell’Universo
ed egli ti consegnerà un Regno,
che abbraccerà tutto e sarà eterno;

il Regno della Verità e della Vita,


il Regno della Santità e della Grazia,
il Regno della Giustizia, dell’Amore e della Pace.
Allora ogni ginocchio si piegherà
davanti al nome di Gesù,
il cielo e la terra annunceranno la tua gloria.

Per questo, pieni di gioia,


cantiamo con tutti gli Angeli e i Santi
l’inno della tua Gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
119
PREFAZIO COMUNE I
Il rinnovamento universale in Cristo

Si dice nelle Messe che non hanno prefazio proprio e quando non è
Richiesto il prefazio del tempo.

P. Il Signore è con voi.


T. e anche con te
P. in alto i nostri cuori
T. sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta ringraziarti,


Padre che sei nei cieli e lodarti con tutto il creato.
Poiché noi viviamo in te, ci muoviamo in te e siamo in te.
Ogni giorno ci sono rivelate le opere della tua bontà.
Già in questa vita tu ci doni lo Spirito Santo,
quale garanzia di beatitudine eterna.
Per mezzo di lui, tu hai fatto risorgere Gesù dai morti
e hai dato a noi la speranza certa,
che il mistero pasquale si compie anche per noi.
Ci uniamo così all’inno di lode del cielo
E cantiamo con gli Angeli, i Santi e tutte le creature
Il canto di gioia:

Santo, santo, santo,Dio, il Signore dell’universo.


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
120
PREFAZIO COMUNE II
La salvezza per mezzo di Cristo

Si dice nelle messe che non hanno prefazio proprio e


quando non è richiesto il prefazio del tempo

P. Il signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al signore
P. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta


ringraziarti, Padre che sei nei cieli,
e lodarti con tutto il creato per Nostro Signore Gesù Cristo.
Egli ha patito le tenebre del mondo e della morte,
ma tu lo hai risuscitato a nuova vita.
Così noi siamo in lui
una nuova creazione, vinciamo la paura
e prepariamo la via per il suo ritorno.
Per mezzo di Gesù il Cristo
benediciamo adesso e in eterno
la tua misericordia,
e cantiamo coi cori degli Angeli e dei Santi
la lode della tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
121
PREFAZIO COMUNE III
Lode a Dio per la creazione e la redenzione dell’uomo

Si dice nelle messe che non hanno prefazio proprio e


Quando non è richiesto il prefazio del tempo.

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta


renderti grazie, Padre che sei nei cieli,
e lodarti con tutto il creato
per Nostro Signore Gesù Cristo.
Con viva fede celebriamo la sua morte,
crediamo alla sua risurrezione
e attendiamo, pieni di speranza e di fiducia,
la sua venuta nella gloria.
Noi ti benediciamo e ti adoriamo
Dio del cielo e della terra
e ci uniamo al canto di lode
degli Angeli e dei tuoi santi:

Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell’universo


I Cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
122
PREFAZIO COMUNE IV
La lode, dono di Dio

Si dice nelle messe che non hanno prefazio proprio e


Quando non è richiesto il prefazio del tempo.

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore Dio nostro
T. E’ cosa buona e giusta

Ti ringraziamo Padre santo


Dio onnipotente ed eterno,
e ti lodiamo per Nostro Signore Gesù Cristo,
Perché è lui, Gesù, che ha accettato
di morire per tutti noi,
per salvarci dalla morte.
Ed egli è morto per tutti noi
per permetterci di vivere
in eterno presso di Te.
Per mezzo di Gesù ti benedicono
tutti i credenti
e cantano con il coro degli Angeli
La lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell’universo.


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
123
PREFAZIO COMUNE V
Dio guida la Chiesa
Si dice nelle messe che non hanno prefazio proprio è
Quando non è richiesto il prefazio del tempo.

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

Ti ringraziamo, Dio, Padre nostro,


perché tu ci hai chiamati alla vita.
Tu non ci abbandoni mai sul nostro cammino,
e ci ascolti quando ti invochiamo.
Tu hai guidato Israele,
il tuo popolo errante nel deserto.
Oggi accompagni la tua Chiesa
con la forza dello Spirito.
Tuo Figlio ci prepara la via alla gioia della vita eterna.
Per questo cantiamo
con tutti gli Angeli e i Santi
la lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
124
PREFAZIO COMUNE VI
Gesù, nostra via

Si dice nelle messe che non hanno prefazio proprio è


Quando non è richiesto il prefazio del tempo.

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

Ti ringraziamo, onnipotente e Santo Dio.


Tu guidi il destino del mondo
e ti prendi cura di ogni creatura.
Tu ci riunisci in una sola famiglia
per farci ascoltare la tua Parola
e farci seguire nella fede tuo Figlio.
Lui è la via, e su questa via giungiamo a te;
Lui è la verità, lei sola ci fa’ liberi;
Lui è la vita, e ci riempie di gioia.
Per questo benediciamo
Adesso e in eterno la tua misericordia,
e cantiamo con gli Angeli e i Santi
la tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
125
PREFAZIO COMUNE VII
Gesù, fratello di tutti

Si dice nelle messe che non hanno prefazio proprio è


Quando non è richiesto il prefazio del tempo.

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

Ti ringraziamo, Dio fedele e Padre,


per averci donato tuo Figlio, Gesù Cristo,
nostro Signore e salvatore.
Egli ha amato i poveri e gli infermi,
gli emarginati e i peccatori.
Per gli oppressi e i disperati era un fratello.
La sua vita e il suo messaggio
ci fanno capire che tu ti curi di noi,
come un buon padre
e una madre amorevole.
Per questo noi benediciamo
Il tuo amore e la tua fedeltà
e cantiamo con tutti gli Angeli e i Santi
La lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
126
PREFAZIO DELLA PRESENTAZIONE
AL TEMPIO
(2 febbraio)

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta


ringraziarti sempre e ovunque,
Signore, Padre Santo, onnipotente ed eterno Dio.
Perché oggi Maria ha portato
Il tuo eterno Figlio al tempio.
Simeone, illuminato dallo Spirito,
lo benedice dicendo che lui è la gloria
del tuo popolo Israele,
egli è la luce che illumina le genti.
La profetessa Anna annuncia che lui è
il Salvatore del mondo e loda il suo nome.
Con Simeone ed Anna andiamo anche noi
con gioia incontro al nostro Redentore,
e cantiamo con gli Angeli e i Santi
la lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
127
PREFAZIO DELLA ANNUNCIAZIONE
DEL SIGNORE
(25 marzo)

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta ringraziarti


Padre che sei nei cieli e benedire il tuo amore.
Poiché oggi l’Angelo porta a Maria il tuo messaggio,
e lei accetta la tua parola con cuore gioioso.
Per mezzo dello Spirito Santo
ricevette la tua Parola Eterna;
essa si fece uomo nel suo seno
per vivere in mezzo a noi.
Così hai realizzato la tua promessa a Israele
e hai mandato colui che i popoli attendevano,
Tuo Figlio, Nostro Signore, Gesù Cristo.
Per mezzo di lui benediciamo la tua misericordia
E cantiamo coi cori degli Angeli e dei Santi
La lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
128
PREFAZIO DI S. GIOVANNI BATTISTA
(24 giugno)

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

Ti ringraziamo Padre, nei Cieli,


e ti benediciamo
per Nostro Signore Gesù Cristo.
A lui Giovanni Battista ha preparato la via,
annunciando:
Ecco l’Agnello di Dio
che toglie i peccati del mondo.
Per questo innalziamo le nostre voci
con i cori degli Angeli e con le schiere dei martiri,
e benediciamo cantando:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
129
PREFAZIO DELLA TRASFIGURAZIONE
(6 agosto)

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta ringraziarti,


Padre che sei nei cieli,
per il tuo dilettissimo Figlio, Gesù Cristo.
La tua luce in lui ci ha irradiato
e noi, illuminati, dal il tuo splendore
riconosciamo in lui il tuo volto.
Perciò noi benediciamo la tua grandezza
e cantiamo con i cori
degli Angeli e dei Santi
La lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
130
PREFAZIO DI S. MICHELE
E DI TUTTI GLI ANGELI
(29 settembre)

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

E’ veramente cosa buona e giusta


Lodarti e ringraziarti in ogni tempo
e in ogni luogo, Dio Padre nostro.
Tu invii i tuoi Messaggeri Celesti
per combattere le forze delle tenebre,
Tu proteggi la tua Chiesa
con l’aiuto dei tuoi Angeli.
a loro uniamo le nostre voci
e affermiamo dicendo (cantando) senza fine
l’inno della tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
131
PREFAZIO PER TUTTI I SANTI
(1 novembre, anche in particolari ricorrenze di santi)

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta ringraziarti,


Padre misericordioso e santo,
e benedirti con tutto il creato.
Perché oggi posiamo lo sguardo sulla tua Città Santa,
la nostra patria, La Gerusalemme Celeste.
Là i nostri fratelli e le nostre sorelle,
che ci hanno preceduti nella beatitudine,
ti lodano in eterno.
Anche noi siamo in cammino nella fede
e andiamo con fiducia verso
la meta promessa.
Per questo ti benediciamo
nella comunione dei tuoi Santi
e cantiamo con il coro degli Angeli
La lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
132
PREFAZIO DELLA CONSACRAZIONE
DI UNA CHIESA

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

E’ cosa buona e giusta ringraziarti con gioia


Santo Dio,che il cielo e la terra
non possono contenere.
Questa casa è stata eretta in tuo onore.
In essa raduni la tua Chiesa in cammino,
per donarle la tua presenza
e la grazia della tua amicizia.
Tu ti costruisci un tempio con pietre vive.
Da ogni parte del mondo tu ci chiami a raccolta,
per farci tuo popolo,
che riunisci nel Corpo del tuo Figlio,
guidi i nostri sguardi alla Gerusalemme Celeste,
ci doni la speranza di poter contemplare
la tua pace eterna.
Per questo ti benediciamo
nella tua Chiesa, e ci uniamo
agli Angeli e ai Santi
nella lode della tua Gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
133
PREFAZIO DI MARIA, MADRE DI DIO
La maternità della Vergine Maria.

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta


renderti grazie,
Padre che sei nei Cieli,
e benedire l’opera della tua misericordia.
Tu hai eletto Maria
tra tutte le creature e l’hai benedetta fra le donne.
In lei splende l’aurora della redenzione,
da lei è nato il Cristo,
il sole di giustizia.
Per mezzo di lui benediciamo
ora e in eterno la tua pietà
e cantiamo con gli Angeli e i Santi
La lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
134
PREFAZIO DEGLI APOSTOLI
Gli Apostoli pastori del popolo di Dio

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona ringraziarti,


ed è cosa giusta lodarti,
Padre Santo, per Nostro Signore Gesù Cristo.
Dopo la sua risurrezione
egli ha inviato i suoi Apostoli
ad annunciare la Buona Novella
e ad insegnarla a tutti i popoli.
Gesù ha promesso loro
la sua presenza in tutti i giorni,
sino alla fine dei tempi.
Per questo benediciamo il tuo Santo, Nome
cantando con gli Angeli, i Santi
e con tutta la cristianità
la lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
135
PREFAZIO DEI TESTIMONI DELLA FEDE
Degli Evangelisti e dei Martiri

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona ringraziarti,


ed è cosa giusta lodarti,
Padre Santo, per Nostro Signore Gesù Cristo.
Egli ha eretto la sua Chiesa
Per mezzo delle opere dei Profeti,
degli Apostoli, dei Martiri e degli Evangelisti.
Questi hanno glorificato il suo Nome
con la testimonianza della loro vita.
Per questo ti benediciamo
e ci uniamo all’inno
di lode del Cielo, per i tuoi Martiri
e per tutta la cristianità in terra:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
136
PREFAZIO PER L’UNITA’ DEI CRISTIANI
Un cuor solo, Un’anima sola

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

Ti benediciamo Padre santo che sei nei cieli,


Ti ringraziamo per tuo Figlio Gesù Cristo.
In lui tu ci hai portato
la rivelazione della la verità
e ci hai fatto membra del tuo corpo,
grazie alla Fede e al Battesimo che ci uniscono.
per mezzo suo tu hai fatto
scendere lo Spirito Santo su tutti i popoli,
per compiere grandi opere
con la sua potenza.
Lo Spirito abita nei cuori dei credenti;
egli pervade e guida tutta la Chiesa
e opera per l’unità in Cristo.
Per questo benediciamo ora e in eterno
La tua misericordia
e cantiamo
con i cori degli Angeli e degli Arcangeli
L’inno della tua Gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
137
PREFAZIO IN RINGRAZIAMENTO
PER IL RACCOLTO

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta lodarti,


Padre santo, Dio e onnipotente, e
benedirti con tutto il creato.
Ti ringraziamo per i frutti
della fatica e del nostro lavoro,
e per il raccolto di quest’anno.
Ti ringraziamo perché tu mantieni
la nostra vita nella tua bontà.
In questo modo ci uniamo all’inno di lode
degli Angeli e dei Santi
e cantiamo con gioia
L’inno della tua Gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
138
PREFAZIO PER
IL PRIMO GIORNO DELL’ANNO
E PER LE COMMEMORAZIONI

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. in alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. e cosa buona e giusta

Veramente è cosa buona e giusta lodarti,


Dio Padre santo, Onnipotente ed eterno
in ogni tempo e in tutti i luoghi.
Ti ringraziamo per averci accompagnato
con bontà attraverso gli anni
e per averci donato
la ricchezza del tuo Amore,
per mezzo di Nostro Signore Gesù Cristo.
Per questo ti benediciamo
con tutte le tue creature
e cantiamo con gli Angeli e i Santi
l’inno di lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
139
PREFAZIO PER IL MATRIMONIO
I due saranno una carne sola

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta benedirti,


Padre nostro, e lodare
l’opera della tua creazione.
Poiché tu hai fatto l’uomo e la donna
a tua immagine
e ci hai donato il tuo Amore.
Tu congiungi l’uomo e la donna in matrimonio,
in una santa unione in Cristo
e mantieni la promessa della tua benedizione
al loro legame.
Per questo ti lodiamo
e ci uniamo all’inno di lode
del cielo e di tutta la cristianità
sulla terra dicendo (cantando):

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
140
PREFAZIO DEI DEFUNTI I
La speranza della risurrezione in Cristo

P. Il Signore è con voi


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta lodarti,


Padre che sei nei cieli,
per nostro Signore Gesù Cristo.
In lui splende la speranza per noi,
di poter risuscitare nella beatitudine.
Come il destino della morte certa ci opprime,
così ci consola la promessa
della futura vita eterna.
Poiché ai tuoi figli d’adozione,
o Dio, la vita non è tolta, ma trasformata.
e anche se il corpo mortale del nostro pellegrinaggio
terreno viene distrutto,
in Cielo è pronta per noi
una dimora eterna.
Per questo cantiamo con gli Angeli e i Beati
L’inno di lode della tua gloria divina:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
141
PREFAZIO DEI DEFUNTI II
Cristo è morto per la nostra vita

P. Il Signore è con voi.


T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

In verità è cosa buona e giusta ringraziarti,


Dio vivente, in eterno e ovunque.
Per Nostro Signore Gesù Cristo.
Perché lui è la salvezza del mondo,
la vita delle genti,
la resurrezione dei morti.
Per lui ti benedicono
il cielo e la terra,
gli Angeli e l’umanità
e cantano ad una voce
l’inno della tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

_______________________________
142
PREGHIERA EUCARISTICA I
ANAFORA
(secondo Ippolito)

Il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Ti rendiamo grazie, Dio, nostro Padre,


per il tuo amato Figlio Gesù Cristo.
Al compimento dei tempi, tu lo hai inviato
quale salvatore e liberatore,
messaggero della tua Santa Volontà.
Egli è la tua Parola eterna, inscindibile da te.
Per mezzo di lui hai creato tutto,
e vedesti che ciò era buono.
Egli divenne uomo per mezzo dello Spirito Santo,
nacque dalla Vergine Maria.
Tu ci hai manifestato che lui è tuo Figlio.
Per compiere la tua volontà,
e per radunare per te un popolo santo,
allargò le sue braccia nel dolore,
per liberare dal dolore quelli che credono in te.
Si è consegnato volontariamente alla morte
per privare la morte del suo potere,
per spezzare i lacci della morte,
per delimitare l’azione del male e annunciare la risurrezione.

Nella notte in cui fu tradito,egli prese il pane, ti rese grazie


con la preghiera di benedizione, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e
disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

143
PRENDETENE E BEVETENE TUTTI,
QUESTO E’ IL CALICE DEL MIO SANGUE
PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

Per questo celebriamo il ricordo del tuo Figlio,


la sua morte e la sua risurrezione,
e portiamo a te questo pane e questo calice.
Quindi dice:

MISTERO DI FEDE
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Ti ringraziamo per averci ritenuto degni


di stare di fronte a te e di servirti,
ti preghiamo: manda il tuo Santo Spirito
su queste offerte e sulla tua Chiesa.
Radunala a formare un’unità alla tua mensa.
Rafforzala col tuo Spirito nella fede in te e mantienila nella verità,
così noi ti lodiamo e ti onoriamo per tuo Figlio, Gesù il Cristo.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
con Cristo
e in Cristo,

a te Dio Padre onnipotente,


nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, adesso e in eterno. Amen

_______________________________
144
PREGHIERA EUCARISTICA II
ANAFORA
(I Ordinario della Messa di Adolf Thürlings)

Il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Padre misericordioso, accetta la nostra lode,


il nostro ringraziamento e le nostre offerte.
Con umiltà ti supplichiamo e ti preghiamo:
benedici noi e tutti coloro che si riuniscono alla mensa dell’Amore,
per annunciare la morte del Signore fino al suo ritorno.
Con noi celebra la tua Chiesa in ogni parte della terra.
Ascolta la nostra preghiera e donaci concordia e pace nel il tuo Spirito.
Posa il tuo sguardo su di noi, che ti cerchiamo e crediamo in te.
Fortifica il nostro Vescovo (N.), il collegio episcopale
e tutte le persone che sono al servizio apostolico.
Benedici tutti i popoli e tutti coloro
che hanno compiti di responsabilità per la pace e la giustizia.
Ricordati anche di coloro per i quali noi preghiamo……(silenzio)
Come noi, anche loro ti appartengono.
Tu vedi nei nostri cuori, Tu conosci la nostra fede,
ma anche le nostre paure. Rendici aperti per accoglierti
e guidaci alla salvezza. Riuniscici così in una santa comunità.
Noi ti lodiamo con Maria, la madre del nostro Salvatore,
con tutti gli Apostoli, i martiri e i testimoni della fede.
Fa’che la loro parola l’esempio e la preghiera,
siano fruttuosi fra di noi e per tutti. Inviaci il tuo Santo Spirito,
il donatore di vita e di salvezza, affinché si compia
con queste offerte della terra, l’opera di tuo Figlio.
Donaci nel pane che spezziamo la partecipazione
Al Corpo del Signore e + nel Calice che benediciamo
La partecipazione al Sangue di nostro Signore Gesù Cristo.
Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane, ti rese grazie con la
preghiera di benedizione, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:
QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice, con il vino


ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
145
lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETENE E BEVETENE TUTTI,
QUESTO E’ IL CALICE DEL MIO SANGUE
PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI
FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

Per questo celebriamo con tutta la Chiesa La passione apportatrice di


salvezza di tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo, la sua resurrezione dai
morti e la sua ascensione alla tua destra.
Per noi egli s’immola, vittima pura e santa.
A noi si dona, pane di vita eterna, e calice di continua salvezza.
Quindi dice:

MISTERO DI FEDE
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Padre, tu ci hai chiamato nella Comunione Intorno a quest’altare.


Colmaci per mezzo del Corpo e del Sangue di tuo Figlio
di tutte le benedizioni e tutte le grazie del cielo.
Ti preghiamo, ricordati anche di quelli
che ci hanno preceduto sulle tracce della fede
e riposano in pace…… (silenzio)
Permetti a noi e a tutti coloro, per i quali tuo Figlio è morto,
di avere parte alla sua risurrezione. Accetta anche noi peccatori,
che riponiamo fiducia nella grandezza del tuo amore,
nella comunione della tua salvezza insieme a tutti i beati,
non perché lo meritiamo, ma perché tu ci doni la tua misericordia
per mezzo di nostro Signore Gesù Cristo.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo, Con Cristo e in Cristo,


a te Dio Padre onnipotente,
nell’unità dello Spirito Santo, ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei
secoli. Amen

_______________________________
146
PREGHIERA EUCARISTICA III
(Dell’Unione di Utrecht 1982)
Questa Anafora non va mai disgiunta dal suo Prefazio
PREFAZIO
P. Il Signore è con voi.
T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta
Ti ringraziamo, Dio, Padre nostro perché la vita viene da te.
Tu ci hai creato e non ci lasci cadere dalle tue mani.
Tu sei sempre vicino a noi. Tu hai guidato il tuo popolo errante nel deserto.
Oggi accompagni la tua Chiesa con la forza del tuo Spirito.
Tuo Figlio stesso è la via, la verità, la vita. Per questo ti benediciamo
con tutti gli Angeli e i santi cantiamo colmi di gioia:
Santo, Santo, Santo il signore Dio dell’universo
I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto sei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore
Osanna nell’alto dei cieli.
ANAFORA
Il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Benedetto sei tu, Dio e Padre del Signore nostro Gesù Cristo.
Padre di misericordia e Dio di ogni consolazione Tu hai amato così tanto il
mondo, da sacrificare il tuo unico Figlio, affinché coloro che credono in lui
non vadano perduti, ma acquistino la vita eterna. Egli ha istituito un ricordo
duraturo delle tue opere di salvezza.
Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane,
ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI
147
Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice con il vino ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E BEVETENE TUTTI,
QUESTO E’ IL CALICE DEL MIO SANGUE
PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI
FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.
Quindi dice:

Mistero di fede
Il popolo acclama:
Cristo è morto Cristo è risorto Cristo ritornerà
il Sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Così celebriamo davanti a te, Padre l’incarnazione del tuo Figlio,


le sue parole, i suoi miracoli, la sua umiliazione, la sua ubbidienza
fino alla morte in croce e la sua risurrezione nella gloria.
Tu lo hai innalzato sopra tutti e gli hai dato un nome, che è il più grande di
tutti i nomi, affinché in cielo e sulla terra e sotto terra,pieghino le ginocchia
davanti al nome di Gesù, e ogni bocca testimoni: Gesù Cristo è il Signore
a gloria di Dio Padre! Con un inno di lode e di riconoscenza portiamo
questi segni del suo sacrificio davanti a te e ti preghiamo: invia il tuo Santo
Spirito e infondi in queste offerte la tua grazia che dona la vita,
così che diventino per noi il Corpo e il Sangue del tuo amato Figlio.
Sia così il pane che spezziamo, parte del Corpo del Signore, e il Calice che
benediciamo la comunione con il Sangue di nostro Signore Gesù Cristo.
Rendici uniti in un solo corpo, poiché ci nutriamo di un solo pane.
Insieme con Maria, Madre di Dio, con gli Apostoli i martiri con san
Willibrord e tutti i santi
Col nostro Vescovo ( N ) Con l’Arcivescovo ( N ),
con il collegio Episcopale, con tutte le persone che sono al servizio
apostolico e con tutta la tua Chiesa ti lodiamo e attendiamo
pieni di gioia il ritorno del tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo, Con Cristo e in Cristo,


a te Dio Padre onnipotente,
nell’unità dello Spirito Santo, ogni onore e gloria,
per tutti i secoli dei secoli. Amen
_______________________________
148
PREGHIERA EUCARISTICA IV
Questa Anafora non va mai disgiunta dal suo Prefazio.
PREFAZIO
P. Il Signore è con voi.
T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
Si è giusto e cosa buona renderti grazie, Padre Santo,
per nostro Signore Gesù Cristo.
Tu hai fatto tutte le cose visibili e invisibili
Tu hai creato l’umanità a tua immagine e hai stretto un’alleanza con noi.
Tu hai manifestato i tuoi piani per mezzo dei profeti.
Per questo annunciamo con gli Angeli e i Santi la tua gloria e cantiamo ad
una sola voce l’inno della tua gloria:
Santo, Santo, Santo il signore Dio dell’universo
I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto sei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore
Osanna nell’alto dei cieli.
ANAFORA
Il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Si, tu sei santo, Dio, Padre nostro.


Tu hai tanto amato il mondo da inviare tuo Figlio.
Egli si è fatto uomo in Maria, per opera dello Spirito Santo.
La grazia di questo Spirito santifichi oggi
la nostra Eucaristia, e realizzi la Parola del tuo amato Figlio,
che ci vuole donare il suo Corpo e il suo Sangue.
Nella notte in cui fu tradito, Egli prese il pane,
ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI

149
Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E BEVETENE TUTTI,


QUESTO E’ IL CALICE DEL MIO SANGUE
PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI
FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

Ogni volta che mangiamo di questo Pane e beviamo da questo Calice


viviamo e testimoniamo il
Mistero della fede
Il popolo acclama:

Cristo è Morto
Cristo è Risorto
Cristo tornerà
il Sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Nell’attese del ritorno del tuo Figlio,


adempiamo il suo volere dinnanzi a te,
celebriamo la memoria della sua passione, morte, risurrezione e
dell’ascensione del tuo Cristo.
Egli vive come nostro sommo Sacerdote
in eterno davanti a te. E intercede per noi,
ti offre il suo incomparabile, perfetto sacrificio.
Santifica la tua Chiesa come hai fatto a Pentecoste:
il tuo Santo Spirito la conduca alla piena verità,
la rafforzi nella sua missione
fino agli estremi confini della terra.
Cristo prepari il tuo Regno eterno,
così noi partecipiamo all’eredità della tua luce santa
con Maria,Madre di Gesù, i Profeti, gli Apostoli e i Martiri
(con San…..) aspettiamo il ritorno del tuo amato Figlio.
Vieni, Signore Gesù! Maranatha – il Signore viene!
Prende sia la patena con l’ostia,sia il calice, ed elevandoli insieme, dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,
a te Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
_______________________________
150
PREGHIERA EUCARISTICA V
ANAFORA
il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Ti glorifichiamo Padre Santo.


Tu sei sempre in cammino con noi,
specialmente quando Gesù, tuo Figlio,
ci raduna alla mensa dell’Amore:
come fece con i discepoli di Emmaus,
ci spiega il senso delle scritture e spezza il pane per noi.
Per questo ti preghiamo Santo Dio:
invia il tuo Spirito sul pane e sul Vino,
così che Gesù Cristo sia presente in mezzo a noi
con il suo Corpo e il suo Sangue

La sera precedente la sua Passione, durante la cena prese il pane,


ti rese grazie, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE


DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI IN
REMISSIONE DEI PECCATI

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

Il sacerdote prosegue dicendo:

Per questo celebriamo il memoriale della nostra riconciliazione e


annunciamo:

Mistero della fede


151
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Attraverso la passione e la morte tuo Figlio


ha raggiunto la nuova vita, ed è risorto alla tua gloria.
Volgi il tuo sguardo al Cristo, che si offre
col Corpo e col Sangue,
grazie al suo sacrificio ci apre la strada verso di te,
nostro Padre Dio Misericordioso,
donaci lo Spirito dell’Amore,
lo Spirito del tuo Figlio.
Con il suo Corpo e il suo Sangue donaci la grazia
di rinnovarci secondo il suo esempio.
Guida il nostro Vescovo ( N ), il Collegio Episcopale
e tutte le persone che sono al servizio apostolico.
Fa’che i membri della chiesa comprendano i segni dei tempi
e cresca la fedeltà al tuo Vangelo.
Rendici aperti verso le persone che incontriamo,
per partecipare ai loro dolori e ai loro timori,
alla loro speranza e alla gioia,
e indica loro la via della salvezza.
Abbi misericordia nei nostri fratelli e sorelle
che sono morti nella pace di Cristo,
e di tutti i defunti della cui fede
solo tu sei a conoscenza.
Conducili alla resurrezione.
Quando noi saremo alla fine del nostro cammino terreno,
accoglici nel tuo Regno, dove ci attende la pienezza della vita eterna
insieme con la Beata Vergine Maria Madre di Dio,
con gli apostoli, i martiri con San……, con tutti i santi,
innalziamo a te la nostra lode
per Cristo, nostro Signore Gesù.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,
a te Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
_______________________________
152
PREGHIERA EUCARISTICA VI
ANAFORA
Il sacerdote con le braccia allargate dice:

Ti lodiamo, Dio Padre Santo,


che ti glorifichiamo nel tuo Santo Spirito
donatore di vita, che in principio aleggiava sulle acque,
che parlò per mezzo dei profeti,
che donò luce e forza al tuo popolo eletto.
Quando il tempo fu compiuto, Gesù, il tuo Figlio,
nacque per opera dello Spirito Santo da Maria.
Con la grazia dello Spirito,
Egli ha annunciato ai poveri
Il messaggio di salvezza,
ai prigionieri quello della libertà
ai sofferenti quello della gioia.
E affinché non vivessimo più per noi stessi,
ma per lui crocifisso e Risorto,
tu ci hai donato il tuo Spirito,
perché continuasse a portare
a termine l’opera di salvezza del tuo Figlio in mezzo a noi.
Fa’discendere il tuo Spirito sulla nostra Eucaristia
A realizzare la parola del tuo Figlio.

Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane,


ti rese grazie con la preghiera di benedizione, lo spezzò,
lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice del vino ti rese grazie,
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE


DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI.
IN REMISSIONE DEI PECCATI.
FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.
153
Celebrando la memoria del tuo Figlio e
annunciamo la sua morte e risurrezione
e la sua ascesa alla tua destra.
Attendiamo il giorno in cui egli rinnoverà tutto.
Grande è il mistero della Fede
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Quindi il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Fino a quando tornerà, noi veniamo davanti a te


con i segni del suo sacrificio e ti preghiamo:
il tuo Spirito ricolmi, con la sua grazia e la sua vita,
tutti coloro che prendono parte
al Corpo e al Sangue del tuo Figlio,
e conduca la Chiesa all’unità.
Rafforzi tutti coloro che hai chiamato al tuo sevizio:
il nostro vescovo ( N ), il collegio episcopale,
tutte le persone che sono nel servizio apostolico,
e tutto il tuo popolo su tutta la terra.
Noi ti lodiamo con Maria, la Madre del tuo Figlio,
con i tuoi Apostoli,
i martiri e con tutti i Santi,
per Gesù, il tuo Cristo.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,
a te Dio Padre onnipotente,
nell’unità dello Spirito Santo, ogni onore e gloria,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________
154
PREGHIERA EUCARISTICA VII
(Secondo la liturgia di Lima)
Questa Anafora non va mai disgiunta dal suo Prefazio

PREFAZIO
P. Il Signore è con voi.
T. E anche con te
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore, Nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta
Si, è cosa buona e giusta
ringraziarti sempre e ovunque,
Padre Santo, creatore del cielo e della terra.

Per mezzo della tua Parola hai creato l’universo,


e hai visto che ciò era buono.
Tu ci hai creato a tua immagine
per farci partecipi della tua vita,
e per far risplendere la tua gloria attraverso noi.
Quando i tempi furono maturi,
tu ci donasti Gesù, il tuo Cristo, la via, la verità, la vita.

Hai manifestato che lui è il tuo Figlio prediletto,


che porta ai poveri la Buona Novella.
Egli ci donò l’Eucaristia come sua eredità,
per celebrare la sua morte e risurrezione.
E riceverla come cibo di vita.
Per questo annunciamo con tutti gli Angeli e i Santi
la lode alla tua gloria:

Santo, Santo, Santo il signore Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto sei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore
Osanna nell’alto dei cieli.

155
ANAFORA
Il sacerdote con le braccia allargate dice:

Tu sei Santo e tutta la creazione annuncia la tua lode.


Infondi nella nostra Eucaristia il tuo Spirito datore della vita,
che ha parlato per mezzo di Mosè e dei profeti, che si posò
su Maria e la ricoprì della sua grazia, che discese su Gesù al Giordano
e sugli apostoli a Pentecoste,.
in modo che questo pane e questo vino diventino per noi
il Corpo e il Sangue di Cristo.

Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane,


ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice del vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE


DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI IN
REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

Il sacerdote prosegue dicendo:

Per questo celebriamo oggi la memoria della nostra redenzione:


la nascita e la vita di tuo Figlio in mezzo a noi,
il suo Battesimo per mezzo di Giovanni,
La sua ultima cena con gli apostoli,
la sua morte e la discesa agli inferi.
Noi annunciamo la sua risurrezione e l’ascensione a TE,
dove lui è il nostro sommo Sacerdote, e intercede per noi.
Attendiamo il suo ritorno nella gloria, e
per mezzo di lui portiamo davanti a te
questo pane e questo calice. Pensando al sacrificio di tuo Figlio
che libera tutta l’umanità e la creazione.
Rinsalda l’alleanza che hai conclusa con noi.

Mistero della fede


156
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà

il Sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Infondi in noi lo Spirito Santo,


quando riceviamo il Corpo e il Sangue di Cristo,
per diventare un solo corpo e un solo spirito in Lui,
ed esser un sacrificio vivo a lode della tua gloria.
Vieni Spirito Creatore (Veni Creator Spiritus)
Ricordati Signore della tua Chiesa,
una, santa, cattolica e apostolica,
che è stata riscattata col Sangue del tuo Figlio.
Donale unità, approfondisci la sua fede
e mantienila nella pace.
Dona forza al nostro Vescovo ( N ), al collegio episcopale,
a tutte le persone al servizio apostolico.
Ricordati particolarmente………
Ricorda anche le nostre sorelle e i fratelli
che sono morti, la cui fede solo tu conosci.
Guidali al banchetto di gioia
che è apprestato per tutti alla tua presenza,
con Maria,Madre di Gesù, con i patriarchi, i profeti,
con gli Apostoli, i martiri
e con tutti i Santi che vivono nel tuo amore.
Con loro ti lodiamo e benediciamo,
attendiamo la venuta del tuo Regno,
nel quale con tutta la creazione,
liberata dal peccato e dalla morte, ti glorifichiamo
per Cristo, nostro Signore.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,

a te Dio Padre onnipotente,


nell’unità dello Spirito Santo, ogni onore e gloria,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________
157
PREGHIERA EUCARISTICA VIII

ANAFORA
Il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Ti glorifichiamo, Dio, e ti cantiamo la nostra lode.


Tu non hai abbandonato al peccato
e alla morte ciò che -onnipotente Dio- avevi creato.
Per mezzo di Gesù Cristo,
tua Parola, chiami tutti alla vita.
Egli ha preso su di sé le nostre colpe, e
ha ristabilito la pace tra te e l’umanità.
Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane,
ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:
QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.
Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE
DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

Il sacerdote prosegue dicendo:

Ogni volta che mangiamo di questo pane


e beviamo da questo calice,viviamo e testimoniamo il
Mistero della Fede.

Il popolo acclama:

158
Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Ti ringraziamo, Padre dei Cieli,


E celebriamo la memoria della vita e della passione
del tuo Figlio, il suo sacrificio sulla croce,
lodiamo la sua risurrezione
e la sua vittoria sul male e sulla morte.
Donaci Padre, il tuo Spirito Santo, e
per suo mezzo, rinnova la nostra vita.
Benedici queste offerte
come Pane di vita e Calice di salvezza.
Unisci tutti coloro che partecipano
al Corpo e al Sangue di Cristo
In un’unica fede, nella comunione dell’amore,
nella speranza della tua gloria.

Maranatha – nostro Signore viene!


Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,

a te Dio Padre onnipotente,


nell’unità dello Spirito Santo
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________
159
PREGHIERA EUCARISTICA IX

ANAFORA
il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Ti ringraziamo Padre per il pane,


per tutto ciò di cui abbiamo bisogno
come il pane: per l’aria che respiriamo,
per le persone che fanno parte della nostra vita,
per la pace,
perché ci sei vicino con parole e segni.
ti ringraziamo Dio, per il vino,
per tutto ciò che ci dona gioia come il vino
per il sole e le stelle nel cielo,
per l’amore che ci viene donato,
per la speranza nel tuo Regno.
Ti ringraziamo per Gesù Cristo tuo Figlio,
nostro Fratello e Amico.
Nella notte in cui fu tradito,egli prese il pane,
ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:
QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.
Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E BEVETENE TUTTI,
QUESTO E’ IL CALICE DEL MIO SANGUE
PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME

160
Quindi dice:

Davanti a te Padre,facciamo ciò che tuo Figlio,


nostro fratello ci ha detto.
Ascoltiamo la sua parola, celebriamo il suo ricordo,
lo contempliamo nella sua passione e morte per noi.
Riuniti alla sua mensa ci rendiamo conto
che lui vive in mezzo a noi.

Mistero di fede
Il popolo acclama:

Cristo è morto
Cristo è risorto
Cristo ritornerà
Il Sacerdote con le braccia allargate prosegue:

In suo nome ti preghiamo,


infondi il tuo Spirito su queste offerte,
affinché diventino per noi
il Corpo e il Sangue di tuo Figlio.
Infondi in noi e in tutto il mondo il tuo Spirito.
Cambiaci, aiutaci a diventare
come tu ci hai voluto.
In questo pane che spezziamo
lasciaci capire che siamo uniti a Gesù
in una comunità per compiere insieme
il servizio verso tutti,
nonostante ciò che ci divide.
In questo calice che beviamo lasciaci sentire
che Gesù è la nostra gioia,
nella vita e nella morte,
nonostante ciò che ci fa’ temere e ci opprime.
Il nostro Signore viene.

Si, vieni, Signore Gesù!


Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,
a te Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________
161
PREGHIERA EUCARISTICA X

ANAFORA
il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Buon Padre, siamo davanti a te con le mani aperte.


Esse sono il segno della nostra povertà.
Tutto ciò che riteniamo nostro, non basta, se non abbiamo te.
Tu sei il significato, il vero fine
e la profondità della nostra vita.
Tu non sei un Dio chiuso in se stesso.
Hai preso la nostra povertà e debolezza,
hai messo nelle nostre mani
il più grande e unico dono: tuo Figlio.
Egli è la via, la verità e la vita.
Per questo ti preghiamo:
fa’ che il tuo Spirito Santo faccia di questi doni
del pane e del vino il tuo dono immortale per noi,
il nostro Signore: il rifugio dei peccatori,
la guarigione dei malati, la resurrezione dei morti,
il compimento di ogni speranza:
il nostro Signore Gesù Cristo.
Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane, ti rese grazie con la
preghiera di benedizione, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice con il vino, ti rese grazie con
la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE


DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

162
Il sacerdote prosegue dicendo:

Così celebriamo Padre, il ricordo del tuo Figlio.


Ci rendiamo conto che tu lo hai donato a noi per amore.
Ripensiamo alla sua vita, alle parole che ci comunica
nella nostra vita, ai segni coi quali ci dona la speranza
del compimento del mondo.
Celebriamo la sua passione e morte
avvenute per mano d’ uomo,
eppure siamo pieni di pasquale sicurezza: lui vive,
è risuscitato, e regna
nella tua incommensurabile beatitudine,
ha già eretto il tuo Regno del suo amore in mezzo a noi
Mistero di Fede
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Dona forza e sapienza al nostro Vescovo ( N ),


al collegio episcopale,
a tutti coloro che sono al servizio apostolico.
Nella tua bontà pensa anche alle persone
che occupano un posto particolare
nel nostro cuore, e rimani fedele a coloro
che la morte ha tolto da questa vita.
Con tutto il tuo popolo,
con Maria la Madre del Signore,
con gli Apostoli e i Martiri, con tutti i Santi,
con coloro che in terra sperano in te, ti preghiamo
per la tua misericordia,
adoriamo la tua grandezza,
e ti esprimiamo Il nostro ringraziamento
per Gesù tuo Figlio.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,
a te Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________
163
PREGHIERA EUCARISTICA XI

ANAFORA
il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Dio, nostro Padre,


ti ringraziamo con tutto il cuore,
poiché tu ci hai chiamato alla vita
e vuoi la nostra felicità in Gesù tuo Figlio.
Egli è la manifestazione della tua bontà
e della tua volontà di salvarci.
Egli è la parola che ci riscatta, la tua mano che ci aiuta.
Non potremo mai più dimenticare
come lui si è unito a noi nel dolore e nella morte,
lui che era unito a Te, e che venne a compiere la tua volontà.
Egli si è addossato le nostre colpe
e ci ha chiamato a seguirlo nel suo amore.
Per i suoi meriti ti ringraziamo sempre.
Era il tempo precedente la Pasqua. E poiché egli amava i suoi
in questo mondo, donò loro un amore, immenso.
Egli sapeva che era venuto da te, e che a te sarebbe tornato.
Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e
disse:
PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:
QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.
Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE
DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

164
Il sacerdote prosegue dicendo:

Ogni volta che mangiamo di questo Pane


e beviamo da questo Calice viviamo e testimoniamo il
Mistero di Fede
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Fino a quando tuo Figlio tornerà,


noi facciamo come lui ci ha detto;
fedeli alla sua parola,
celebriamo la memoria del suo sacrificio,
della passione e della morte,
la vittoria della sua risurrezione e
la sua gloria presso di Te.
Pieni di fiducia attendiamo con ansia
il giorno del suo ritorno.
Manda ora, Padre, il Consolatore, che ci sia d’aiuto,
il tuo Santo Spirito.
Per mezzo suo accetta queste offerte
e infondi in esse la tua vita.
Accendi in noi il fuoco del tuo amore,
e donaci la fiducia che ci accomuna
e ci permette di capirci sempre meglio.
Così ti preghiamo Padre, per la tua Chiesa:
proteggila e guidala, donale pace e unità in tutto il mondo.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,

a te Dio Padre onnipotente,


nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________
165
PREGHIERA EUCARISTICA XII

ANAFORA
Il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Si noi siamo davanti a te stupefatti e riconoscenti,


Creatore dell’universo,
tu hai fatto dal nulla il nostro pianeta la terra,
sul quale è possibile le vita.
Nella sua fertilità e nella molteplicità delle creature
avvertiamo la tua cura materna,
molto prima che la nostra inquietudine
e la nostra volontà intervenissero.
In modo particolare, tu ci sei venuto vicino
con il tuo Figlio Gesù.
Egli ti conobbe, non come un Dio vendicativo e arbitrario,
ma come un Dio che ci ama,
al quale noi, con amore e fiducia, possiamo corrispondere.
Con questa fiducia ti preghiamo:
il tuo Santo Spirito scenda sulle nostre offerte,
sul pane e sul vino simboli di pace,
e Gesù Cristo sia presente in mezzo a noi.
Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane, ti rese grazie con la
preghiera di benedizione, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.
Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE
DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

166
Il sacerdote prosegue dicendo:

Ogni volta che mangiamo di questo pane


e beviamo da questo calice,viviamo e testimoniamo il
Mistero della fede:
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Fino a quando egli ritornerà, celebriamo, o Dio,


il ricordo del tuo Figlio. Egli ci ha chiamati sorelle e fratelli.
Nella sua Bontà verso i deboli e nel suo impegno
per i diseredati, i vecchi ruoli dell’uomo e della donna
si fusero insieme in una forza unificante: l’amore.
Agli errori rispose con il perdono,
alle malattie con la salute, alla disperazione con la speranza,
alle irrisioni con la dignità.
Infondi in noi il suo Spirito: in tutta la Chiesa,
nelle innumerevoli persone che in essa
rivestono ruoli di responsabilità,
in tutti coloro che in particolare necessitano
dello spirito di riconciliazione.
Questo cibo ci doni la grazia.
Ci unisca a coloro che hanno testimoniato
la venuta del tuo Regno, a Maria, madre di Gesù,
a Maria di Magdala, a tutte le donne e gli uomini
che consapevoli della loro missione, erano apostoli
(uniti a Elisabetta, la principessa dei poveri,
a Hildegard, la guaritrice, a Teresa, la luce dell’anima).
Davanti a te vivono le martiri e i martiri,
e tutti coloro che sono stati vittime della pazzia umana
e dell’avidità di potere.
Concedi anche a noi di vivere nel tuo Regno,
non perché ne siamo meritevoli con le nostre opere,
ma perché tu sei paziente e grande nella misericordia.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo,
mediatore di tutto ciò che dà la salvezza.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo, Con Cristo E in Cristo,


a te Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
_______________________________
167
PREGHIERA EUCARISTICA XIII
ANAFORA
il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Padre nostro Dio, Signore dell’universo,


infondi la tua gloria nella nostra lode.
Benedici e accette queste offerte che richiamano
alla mente il sacrificio di nostro Signore.
Manda il tuo Santo Spirito su di noi e sulla nostra Eucaristia,
consacra questo pane a corpo di Cristo
e questo calice a Sangue di Cristo
così che lo Spirito Santo, il Creatore, porti a compimento
la parola del tuo amato Figlio.
Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane,
ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:
QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.
Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE
DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.
FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.
Il sacerdote prosegue dicendo:

Ogni volta che mangiamo di questo pane


e beviamo a questo calice
viviamo e testimoniamo il
Mistero della fede:
Il popolo acclama:

168
Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Fino a quando tornerà


celebriamo la memoria dell’incarnazione
e della passione del tuo Figlio, la sua resurrezione dai morti,
la sua ascensione nella beatitudine del cielo,
dove intercede sempre per noi presso di te.
Aspettiamo e imploriamo il giorno del suo ritorno.
Memori delle tue opere di salvezza e dei tuoi doni,
portiamo innanzi a te come ringraziamento e preghiera
i segni dell’eterno sacrificio di Cristo:
il pane di vita che viene dal Cielo
e il calice dalla mensa nel tuo Regno.
Accetta in Cristo il nostro inno di lode,
le nostre offerte e le preghiere,
così come tu con compiacimento hai accettato
le offerte del tuo servo Abele il giusto,
il sacrificio di Abramo nostro padre nella fede,
del tuo sommo sacerdote Melchisedec.
Ti preghiamo umilmente, fa’ che questa preghiera
venga portata dalle mani dei tuoi Angeli in alto,
sul tuo altare davanti a te.
Partecipando alla tua mensa e ricevendo il Corpo e il Sangue
Di tuo Figlio, infondi in noi lo Spirito Santo
E donaci la grazia e la benedizione del Cielo,
per Cristo nostro Signore.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,

a te Dio Padre onnipotente,


nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________
169
(San Giovanni Evangelista)

PREGHIERA EUCARISTICA XIV


ANAFORA
il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Dio buono, noi ci riuniamo


in case di pietra per pregare te.
Ma tu ci hai creato per cose più grandi:
Tu abiti nel profondo del nostro cuore.
Per far risplendere la tua natura divina
dalle nostre parole e azioni, tu ci hai mandato Gesù il Cristo.
Egli divenne la pietra portante,
la pietra angolare della tua Chiesa,
nella quale noi ci possiamo inserire come pietre viventi.
Accompagnati e fortificati da Gesù
annunciamo nella nostra debolezza,
il tuo Regno di amore e di pace, e la nuova città immortale,
edificata al tuo Spirito, nella quale tutto ti loda.
Per questo ti preghiamo:
il tuo Santo Spirito scenda su queste offerte della terra,
sul pane e + sul vino così che
tuo Figlio Gesù Cristo sia vivo in questi segni
in mezzo a noi e diventi la nostra speranza e la nostra salvezza.

Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane,


ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

170
PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE
DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.


Il sacerdote prosegue dicendo:

Così celebriamo Padre, il ricordo del tuo Figlio.


Gli uomini lo hanno ucciso,
ma Tu lo hai strappato alla morte.
Egli vive. Egli regna nella tua eterna beatitudine.
Mistero della fede:
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Cristo, la pietra scartata dai costruttori, divenne


il fondamento di un nuovo futuro,
che non è più abbandonato alla corruzione e al decadimento.
Egli vive in mezzo a noi nei segni della sua salvezza.
Egli vive in mezzo a noi al fianco di ogni persona
che ha bisogno del nostro amore e del nostro aiuto.
Padre, volgi il tuo sguardo su tutta la tua Chiesa.
Fai che diventi simile a Cristo,
come segno della tua cura per la nostra salvezza,
come segno della tua festa con noi,
come segno dell’alleanza nella quale vivono i tuoi santi.
Per questo ti preghiamo, per Cristo, nostro Signore Gesù,
il mediatore di tutto ciò che è buono.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,

a te Dio Padre onnipotente,


nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
_______________________________
171
PREGHIERA EUCARISTICA XV
ANAFORA
il Sacerdote con le braccia allargate dice:

Padre misericordioso, ti lodiamo e ti ringraziamo:


Tu hai rivelato il tuo nome a Mosè
E hai manifestato che sei un Dio vicino agli uomini.
Tu hai guidato Israele, il tuo popolo, di notte e di giorno nel deserto,
nella nube e nel chiarore del fuoco.
Quando i tempi furono maturi, ci hai mandato tuo Figlio,
l’Emanuele (il Dio con noi), nel quale Tu sei presente fra noi,
tutti i giorni fino alla fine dei tempi e del mondo.
Egli ci ha fatto conoscere la tua misericordia
e ci ha donato la salvezza e la redenzione.
Ora ti preghiamo, manda il tuo Spirito su questi doni,
perché diventino per noi
Il Corpo e + il Sangue del tuo Figlio Gesù
nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane,
ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:
QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.
Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE
DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

172
Il sacerdote prosegue dicendo:

Per questo celebriamo la memoria del tuo Figlio


E facciamo come lui ci ha detto.
Portiamo il pane e il vino davanti a te
annunciamo la sua morte e resurrezione.
Quando verrà nella gloria,
asciugherà tutte le lacrime dai nostri occhi,
la morte non esisterà più, né il dolore, né lamenti e miseria.
Tutto sarà rinnovato.
Mistero di Fede
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Ti preghiamo Padre, invia il tuo Santo Spirito


donatore di vita sulle nostre offerte.
Fa’che nel Pane che mangiamo e nel Vino che beviamo
diventiamo una unità con Gesù.
Tuo Figlio, nostro fratello e Signore.
Unificati in lui nella comunità dei patriarchi e dei profeti,
con Miriam, Debora e Ruth,
con Giovanni il Battista,
con Maria, la Madre di Gesù tuo Figlio,
con gli apostoli, con Maria di Magdala,
con i Santi e con tutto il popolo dei martiri.
Ti lodiamo e benediciamo,
glorifichiamo la tua misericordia
insieme col nostro Vescovo ( N ), il collegio Episcopale,
con tutte le persone al servizio apostolico
e tutto il tuo popolo sulla terra,
per Gesù, il tuo Cristo.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,

a te Dio Padre onnipotente,


nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
_______________________________
173
NATALE DEL SIGNORE
PREGHIERA EUCARISTICA XVI
ANAFORA
Tu sei Santo, Dio nostro Padre!
Noi ti lodiamo per il tuo amato Figlio,
nostro Signore e Fratello Gesù il Cristo.
Poiché in questa notte santa (in questo giorno),
sappiamo che è giunta la pienezza dei tempi.
Ecco, egli viene a compiere la tua volontà.
Così celebriamo la sua cena, come lui ci ha detto di fare,
così, grati del tuo amore,
possiamo godere della sua presenza.

nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane,


ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice, ti rese grazie


con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE


DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI.
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

174
Il sacerdote prosegue dicendo:

Per questo celebriamo davanti a Te,


Padre la sua venuta come uomo,
la sua nascita, la sua vita tra la gente,
la sua umiliazione sino alla morte in croce,
la sua resurrezione e ascensione, nella tua beatitudine,
e aspettiamo pieni di speranza
il giorno in cui tornerà e rinnoverà tutto.
Mistero di Fede
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Padre, ti portiamo il Pane e il Vino,


i segni del sacrificio di tuo Figlio e ti preghiamo:
santifica per mezzo del tuo Spirito Santo, donatore di vita,
queste offerte.
Fa’ che diventiamo un’unità con tuo Figlio e fra tutti noi,
quando mangiamo di questo Pane e beviamo da questo Calice,
così annunciamo la sua morte fino a quando ritornerà.
Dona forza al nostro Vescovo ( N ), al collegio episcopale
e a tutti coloro che sono al servizio apostolico.
Dona ai nostri defunti la gioia della tua Luce eterna.
Al termine del nostro pellegrinaggio
Accoglici con loro nella tua beatitudine,
dove con Maria e Giuseppe, con i pastori e i Magi,
con Simeone e Anna, con gli Angeli
e con coloro che hanno trovato la salvezza,
ti potremo vedere, ti loderemo e glorificheremo
per Gesù, il tuo Verbo che si è fatto carne,
il nostro Redentore e Salvatore.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,
a te Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
_______________________________
175
PREGHIERA EUCARISTICA XVII
(della Riconciliazione)

ANAFORA

Signore, Dio dell’universo,


lodato sei tu in tuo Figlio Gesù,
Il Cristo, che è venuto nel tuo nome.
Egli è la Parola di salvezza per noi.
Egli è la mano che tu tendi ai peccatori.
Egli è la via per la quale la pace viene a noi.
Dio, Padre nostro,
poiché l’umanità si era allontanata da te,
per mezzo di tuo Figlio, il Buon Pastore,
tu l’hai ricondotta a te.
Gesù fu obbediente fino alla morte
per permettere a noi di ritrovarci
a vicenda e di trovare te.
Per questo celebriamo la riconciliazione
che ci è stata donata in tuo Figlio.

nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane, ti rese grazie


con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice del il vino,


ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo diede ai suoi discepoli e disse:

176
PRENDETE E BEVETENE TUTTI,
QUESTO E’ IL CALICE DEL MIO SANGUE
PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI.
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.


Il sacerdote prosegue dicendo:

Mistero della Fede


Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Fino a quando Egli tornerà


celebriamo il ricordo della nostra riconciliazione
e annunciamo il dono del tuo amore,
il tuo Figlio che è andato alla morte per noi,
e che tu hai liberato dalla morte
e innalzato alla tua destra.
Ti preghiamo:
posa lo sguardo sui segni del suo Sacrificio,
su questo Pane e su questo Calice.
Manda il tuo Spirito Santo su queste offerte e santificale,
così che diventino il Corpo e il Sangue del tuo Figlio.
In lui accogli anche noi, e a questa mensa donaci
lo Spirito che egli ci ha promesso,
lo Spirito dell’unità, che elimina ciò che ci separa,
ci conduce alla comunione con Cristo
e ci trasforma in strumenti di pace.
Dona forza al nostro Vescovo ( N ), al collegio episcopale
e a tutti coloro che sono al servizio apostolico.
Come ci hai raccolti alla mensa del tuo Figlio,
nella comunione con Maria, sua Madre, (con i santi. N. N.),
e con tutti i tuoi santi,
così raduna gente di ogni popolo e lingua,
di ogni gruppo e di ogni condizione,
alla mensa dell’eterna riconciliazione e della pace duratura,
per Gesù, nostro Fratello e Signore,. il tuo Cristo.

Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:
177
Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,

a te Dio Padre onnipotente,


nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

DOPO LA COMUNIONE

Santo Dio, nella tua Cena


abbiamo ricordato la passione, la morte
e la risurrezione di Gesù.
Con la grazia di questo cibo
infondici vigore nei momenti di paura e di debolezza,
e conduci noi, dopo la morte alla vita eterna.
Per Gesù Cristo, nostro Signore

_______________________________
178
PREGHIERA EUCARISTICA
DEL GIOVEDI’ SANTO
ANAFORA XVIII
Tu sei Santo, Dio, nostro Padre,
e Santo è il tuo amatissimo Figlio, la tua Parola eterna.
Lui ci ha rivelato il tuo nome e ci ha dato
un segno del tuo amore sacrificandosi per noi.

La sera in cui fu tradito


e si sottomise volontariamente
Alla sua passione, che è oggi, prese il pane, ti lodò
per le tue grandi opere, lo spezzò,
lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.
Allo stesso modo dopo la cena prese il calice del vino,
lodò la tua misericordia, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE


DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI.
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

179
Per questo siamo qui radunati, Padre,
e pensiamo pieni di gioia
a tutto ciò che Gesù ha fatto per noi,
e anche ora continua a fare.
In questo Cibo che ci ha affidato
celebriamo la sua morte e la sua risurrezione,

Il Mistero della nostra fede.


Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Dona forza e sapienza al nostro Vescovo ( N ),


al collegio episcopale,
a tutti coloro che sono al servizio apostolico.
Nella tua bontà pensa anche
alle persone che occupano
un posto particolare nel nostro cuore
accogli coloro che la morte ha tolto dalla nostra vita.
Con tutto il tuo popolo,
con la Beata Maria Madre del Signore nostro,
con gli apostoli e i Martiri, con tutti i Santi,
con le persone in terra che sperano in Te,
ti preghiamo, per la tua misericordia,
ci inchiniamo davanti alla tua grandezza,
e ti esprimiamo il nostro grazie
per Gesù, tuo Figlio.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,

a te Dio Padre onnipotente,


nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________
180
PREGHIERA EUCARISTICA DI PASQUA

ANAFORA XIX
Pasqua e nel tempo pasquale I
Ti lodiamo, Padre nei cieli,
in questa notte di gioia
(in questo Giorno - in questo tempo pasquale).
Per strapparci dalle forze delle tenebre,
non hai abbandonato tuo Figlio nell’oscurità della morte.
In lui abbiamo ricevuto la liberazione,
la remissione del peccato,
la nuova vita in pienezza.
Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane,
ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI

Dopo la cena, allo stesso modo, prese il calice del vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

181
PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE
DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI.
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.


Il sacerdote prosegue dicendo:

Ogni volta che mangiamo di questo Pane e beviamo da questo Calice


testimoniamo il
Mistero della fede
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Così celebriamo la Pasqua, il patire e il morire del tuo Figlio,


la nuova vita che Tu gli hai donato.
Gesù, il primo nato dai morti, innalzato alla tua destra,
intercede per noi.
Egli tornerà in gloria per donarci la pienezza della vita.
Noi portiamo davanti a Te il pane e il vino, i segni ai quali lui stesso ha
legato la promessa della sua presenza.
Manda su di noi e su queste offerte il tuo Santo Spirito,
donatore di vita, affinché in esse partecipiamo alla pienezza della vita
del tuo amatissimo Figlio. Nella comunione alla tua mensa
facci diventare testimoni del tuo amore.
Fa’risorgere la tua Chiesa a nuova vita e strappala alle forze della morte,
della paura, dell’intolleranza, della schiavitù e dell’ingiustizia.
Risveglia i nostri morti alla tua vita eterna.
Quando il nostro cammino arriverà al termine,
donaci la beatitudine nella quale tuo Figlio ci ha preceduto.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,
a te Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
_______________________________
182
PREGHIERA EUCARISTICA XX
(Pasqua e nel tempo pasquale II)

Prefazio

P. Il Signore è con voi


T. E con il tuo spirito
P. In alto i nostri cuori
T. Sono rivolti al Signore
P. Rendiamo grazie al Signore nostro Dio
T. E’ cosa buona e giusta

E’ veramente cosa buona e giusta


che noi in tutti i tempi e luoghi ti lodiamo,
Creatore di vita, e ti ringraziamo di cuore
per nostro Signore Gesù Cristo.
Poiché tu lo hai chiamato
fuori dal sepolcro a nuova vita,
e con lui hai strappato alla morte anche la nostra vita.
Perciò giubilano nei cieli i cori degli Angeli,
e tutte le creature ti lodano
e noi uniamo le nostre umili voci nell’inno di lode:

Santo, Santo, Santo il Signore, Dio dell’universo


I cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell’alto dei cieli
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli.

183
ANAFORA

Santo sei tu, Dio,


fonte di ogni santità. Tu porti luce dalle tenebre,
vita dalla morte, la parola dal silenzio.
Ti ringraziamo per la nostra vita terrena
e per il mondo che ci hai dato.
Ti ringraziamo per il mondo nuovo
che verrà e per il tuo amore che pervaderà tutto.
Ti lodiamo per la grazia
che hai reso a Israele, il tuo popolo eletto:
per averlo tratto in salvo dall’Egitto,
per il dono della terra promessa
e per la fedeltà all’alleanza
che hai concluso con lui.
Ti ringraziamo per averlo condotto in patria dalla prigionia
e per le parole dei profeti,
che non sono andate perdute.
Ti lodiamo per la morte e la risurrezione
del tuo amatissimo Figlio,
per le promesse che ha realizzato
e per quelle che realizzerà.

nella notte in cui fu tradito,


egli prese il pane, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO,DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice, ti rese grazie


con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE


DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

184
Il sacerdote prosegue dicendo:

Ogni volta che mangiamo di questo Pane e


beviamo da questo Calice testimoniamo
il Mistero della fede
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Poi il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Così celebriamo la Pasqua,


il patire e il morire del tuo Figlio,
la nuova vita che gli hai donato.
Gesù, il primo nato dai morti,
innalzato alla tua destra, intercede per noi.
Portiamo davanti a te il pane e il vino,
Egli tornerà in gloria
per donarci la pienezza della vita.
I segni ai quali lui stesso
ha dato la promessa della sua presenza.
Manda su di noi e su queste offerte
il tuo Santo Spirito, donatore di vita,
affinché in esse partecipiamo
alla pienezza della vita del tuo amatissimo Figlio.
Nella comunione alla tua mensa
facci diventare testimoni del tuo amore.
Fa’ risorgere la tua Chiesa a nuova vita
strappala alle forze della morte, e della paura,
dell’intolleranza, della schiavitù e dell’ingiustizia.
Risveglia i nostri morti alla vita eterna.
Quando il nostro cammino arriverà al termine,
donaci la beatitudine nella quale tuo Figlio ci ha preceduto.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,
a te Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
_______________________________

185
PREGHIERA EUCARISTICA XXI

ANAFORA
Messa per i bambini e le famiglie I

Dio buono, ti ringraziamo per Gesù,


che è venuto in tuo nome come amico dei poveri e dei bambini
Egli ci ha insegnato come possiamo vivere insieme,
tra di noi e con Te. E’ venuto per vincere il male
e liberarci dalla paura e dalle necessità.
Egli ci ha promesso che il tuo Spirito Santo è sempre con noi e ci aiuta a
vivere come tuoi figli.
Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane,
ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:
QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI
Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE
DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.


Il sacerdote prosegue dicendo:

Ogni volta che mangiamo di questo pane e beviamo da questo calice


Viviamo e testimoniamo il

186
Mistero della fede
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Poi il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Dio, Padre nostro, noi stiamo innanzi a te.


Ti lodiamo e ti benediciamo.
Celebriamo la morte e la risurrezione di Gesù
Egli ci conduce con se nel cammino verso Te.
Ti preghiamo: manda il tuo Spirito,
così che queste offerte del pane e del vino
Diventino il Corpo e il Sangue di Gesù,
che ci ha amato tanto da morire per noi.
Dona a tutti coloro che partecipano a questa cena
lo Spirito dell’Amore
per farci diventare sempre più un cuor solo un’anima sola.
Posa il tuo sguardo su coloro che amiamo.
Sii vicino a chi soffre ed è afflitto.
Fa’ che i nostri defunti siano felici presso di te.
Posa lo sguardo su tutti i popoli della terra.
Riuniscici insieme alla grande festa nel tuo Regno,
dove con Maria la madre del tuo Figlio e tutti i Santi
saremo per sempre felici e ti loderemo per Gesù Cristo.
Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,

a te Dio Padre onnipotente,


nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________
187
PREGHIERA EUCARISTICA XXII
ANAFORA
(Messa per i bambini e famiglie II)

Tu sei Santo, grande Dio. Tu sei buono con tutti.


Ti ringraziamo, in particolare per Gesù Cristo.
Egli è venuto in mezzo a noi,
perché l’umanità si è separata da te.
Egli ci ha aperto gli occhi e le orecchie
per farci sapere che tu sei nostro Padre,
e noi siamo tutti fratelli e sorelle.
Ora ci ha radunati alla sua Mensa
perché facciamo ciò che ha fatto lui.
La sera precedente alla sua morte,
Gesù era insieme ai suoi discepoli
per celebrare con loro la cena pasquale.

nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane, ti rese grazie con la preghiera
di benedizione, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO,
DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice, ti rese grazie


con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:
PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE
DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.

188
Per questo siamo qui radunati, Padre,
e pensiamo pieni di gioia
a tutto ciò che Gesù ha fatto per noi,
e anche ora continua a fare.
In questo Cibo che ci ha affidato
celebriamo la sua morte e la sua risurrezione,

Il Mistero della nostra fede.

Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Poi il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Dona forza e sapienza al nostro Vescovo ( N ),


al collegio episcopale,
a tutti coloro che sono al servizio apostolico.
Nella tua bontà pensa anche alle persone
che occupano un posto particolare nel nostro cuore
Accogli coloro che la morte ha tolto dalla nostra vita.
Con tutto il tuo popolo,
con la Beata Maria madre del Signore nostro,
con gli Apostoli e i Martiri, con tutti i Santi,
con le persone in terra che sperano in te,
ti preghiamo, per la tua misericordia,
ci inchiniamo davanti alla tua grandezza,
e ti esprimiamo il nostro grazie per Gesù, tuo Figlio.

Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo,
Con Cristo
E in Cristo,

a te Dio Padre onnipotente,


nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________
189
PREGHIERA EUCARISTICA

ANAFORA XXIII
(Messa per i defunti )

S anto Dio immortale,


Padre del Signore nostro Gesù Cristo
E Padre nostro, ti lodiamo e ti ringraziamo
poiché la tua misericordia è senza limiti e infinita.
Per amore ci hai creati
e hai alitato in noi il tuo Spirito di vita.
Tu non lasci raffreddare per sempre,
le mani che si sono protese a te,
gli occhi che hanno cercato la tua bellezza,
i cuori che hanno desiderato la tua pace.
Tu non lasci perire coloro che hai chiamato
alla tua eterna comunione,
Tu ci rendi partecipi
al mistero della morte e
resurrezione del tuo Figlio.

Nella notte in cui fu tradito, egli prese il pane,


ti rese grazie con la preghiera di benedizione,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli e disse:

PRENDETE E MANGIATENE TUTTI:


QUESTO E’ IL MIO CORPO, DATO PER VOI.

Dopo la cena, allo stesso modo,prese il calice con il vino, ti rese grazie
con la preghiera di benedizione, lo diede ai suoi discepoli e disse:

190
PRENDETE E BEVETENE TUTTI, QUESTO E’ IL CALICE
DEL MIO SANGUE PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA,
VERSATO PER VOI E PER TUTTI
IN REMISSIONE DEI PECCATI.

FATE QUESTO IN MEMORIA DI ME.


Ogni volta che mangiamo di questo Pane
E beviamo a questo Calice, viviamo e testimoniamo il
Mistero della fede
Il popolo acclama:

Cristo è morto,
Cristo è risorto,
Cristo ritornerà
Il sacerdote con le braccia allargate prosegue:

Fino a quando tornerà, facciamo come lui ci ha detto.


Annunciamo la sua morte, la sua resurrezione
e la sua vita immortale presso di te.
Per questo ti preghiamo:
manda il tuo Spirito donatore di vita su queste offerte, così che diventino
Pane di vita eterna E Calice di eterna salvezza.
Fa’che partecipando a questa mensa, diventiamo uniti
Fra di noi e con il tuo amatissimo Figlio.
Alla fine dei tempi fa’risorgere anche noi
Quando il Signore verrà e rinnoverà tutto,
allora donaci insieme con N…. e con coloro che ci hanno preceduto,
la vita che non ha fine nella tua beatitudine.
Con il nostro Vescovo N……,
con tutti coloro che sono al servizio apostolico
e con tutta la tua Chiesa, ti lodiamo, Dio della vita.
Tu sei degno di ricevere la lode, l’onore e la potenza,
perché tu creasti tutte le cose e l’umanità.
Per la tua volontà le tue creature sono in Gesù
E per il tuo amore rimangono in lui,
Il nostro Signore vivente.

Prende sia la patena con l’ostia, sia il calice, ed elevandoli insieme dice:

Per Cristo, Con Cristo e in Cristo,


a te Dio Padre onnipotente,
nell’unità dello Spirito Santo,
ogni onore e gloria, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

_______________________________
191
SOLENNE BENEDIZIONE FINALE

La benedizione solenne alla fine della Messa non è opportuna nel periodo della Quaresime e
dell’Avvento.
Quando essa viene adottata per le feste importanti, si deve fare attenzione al suo carattere
dialogato:
le risposte della comunità sono indispensabili. Il rito viene introdotto dal semplice saluto
liturgico, la comunità risponde come al solito.

La formula di chiusura è la seguente:

“ Ciò vi conceda il Dio Uno e Trino: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo”


la comunità risponde Amen.
Segue il congedo con la corrispondente risposta della comunità

1 BENEDIZIONE DI ARONNE

Il Signore sia con voi.


E con il tuo spirito
Il Signore vi benedica e vi protegga
Amen.
Il Signore faccia risplendere il suo volto su di voi
E vi conceda la sua grazia.
Amen.

Il Signore rivolga a voi il suo volto e vi doni la pace.


Amen.
Ciò vi conceda il Dio Uno e Trino:
il Padre e il Figlio + e lo Spirito Santo.
Amen.
Andate in pace.
Rendiamo lode e grazie a Dio.
2 DAI FILIPPESI 4
Il Signore è con voi.
e con il tuo spirito.
la pace di Dio che supera ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e le
vostre menti in Cristo Gesù.
Amen.
Ciò vi conceda il Dio Uno e Trino,
il Padre e il Figlio + e lo Spirito Santo.
Amen.

192
Andate in pace.
Rendiamo grazie a Dio.

BENEDIZIONE E CONGEDO

3 A NATALE E NEL TEMPO DI NATALE


Il Dio misericordioso, per mezzo della nascita di suo Figlio ha scacciato le
tenebre ed ha illuminato questa notte/ giorno/ questo tempo con lo
splendore della sua luce. Egli rischiari i vostri cuori con la luce della sua
carità.
Amen.
Ai pastori fece annunciare dagli Angeli la grande gioia; con questa gioia
ricolmi tutta la vostra vita.
Amen.
Dio ha riunito in Cristo il cielo e la terra.
Per mezzo di Lui doni a tutte le persone di buona volontà la sua pace.
Amen.

Ciò vi conceda il Dio Uno e Trino, il Padre e il Figlio + e lo Spirito Santo.


Amen.
4 EPIFANIA – PURIFICAZIONE DI MARIA
( Candelora )

Dio, nostro Padre, ci ha chiamati dalle tenebre nella sua luce meravigliosa;
Egli vi benedica e vi renda saldi nella fede, nella speranza e nella carità.
Amen.
(Epifania)

I magi hanno seguito la stella e hanno trovato Cristo; Dio guidi anche voi
sul cammino del pellegrinaggio terreno sino ad ammirare la sua
beatitudine.
Amen.
(Candelora)

Anna e Simeone videro Cristo e riconobbero in Lui il Salvatore dei popoli.


La sua luce illumini i vostri cuori e rischiari il vostro cammino. Amen.
Ciò vi conceda il Dio Uno e Trino, il Padre e il Figlio + e lo Spirito Santo.
Amen.

193
5 NELLA NOTTE DI PASQUA
Per mezzo della sua vita e della sua Passione Gesù Cristo ci ha condotti alla
gioia pasquale; Egli guidi voi in ogni giorno della vita,
sino a quella gioia pasquale che non avrà fine.
Amen.

In questa notte, che è illuminata dalla Resurrezione del Redentore, il Dio di


bontà vi benedica e vi conduca al sole che non tramonta mai.
Amen.
Ciò vi conceda il Dio Uno e Trino, il Padre e il Figlio + e lo Spirito Santo.
Amen.

6 NEL TEMPO PASQUALE

Dio onnipotente, per mezzo della Resurrezione di suo Figlio, ci ha liberati


dal peccato e dalla morte. Vi benedica e vi doni la sua gioia.
Amen.

Nel Battesimo Egli ci ha accolti come figli della sua grazia; Egli doni a voi
tutti l’eredità promessa.
Amen.

Cristo, con il quale siamo risorti nella fede, conservi in voi il dono della
redenzione.
Amen.

Ciò vi conceda il Dio Uno e Trino, il Padre e il Figlio + e lo Spirito Santo.

Amen.

7 A PENTECOSTE / SPIRITO SANTO

(in questo giorno) il Dio di bontà ha illuminato i discepoli con la discesa


dello Spirito Santo.
Vi benedica e vi conceda la ricchezza dei suoi doni.
Amen.

Lo Spirito Santo che ha unito le lingue più svariate nella professione di


fede, vi confermi nella verità e vi conduca dalla fede alla contemplazione.
Amen.

Quel Fuoco, che scese in tante fiammelle sui discepoli, purifichi i vostri
cuori e accenda in voi l’amore divino.
Amen.
194
Ciò vi conceda il Dio Uno e Trino, il Padre e il Figlio + e lo Spirito Santo.

Amen.

8 PER LA CRESIMA

Voi siete rinati dall’acqua e dallo Spirito Santo, siete diventati figli e figlie
di Dio; Egli vi conservi nella sua misericordia e nel suo amore.
Amen.

Siete stati nutriti con il Pane di vita e avete bevuto al Calice della salvezza;
Dio vi renda forti sulle strade della vita.
Amen.

Vi hanno annunciato la Buona Novella e siete stati unti con il Crisma della
gioia; Dio vi mantenga nella comunità del suo popolo e vi conduca alla
gioia eterna.
Amen

Ciò vi conceda il Dio Uno e Trino, il Padre e il Figlio + e lo Spirito Santo.


Amen.

_______________________________
195
LE DOMENICHE NEL CICLO ANNUALE
DOMENICA DELLA SS. TRINITA’
(I Domenica dopo Pentecoste)
Si dice il Gloria

COLLETTA
Dio creatore del cielo e della terra, tu sei il Signore dell’universo. In tuo
Figlio Gesù Cristo, ci lasci vivere e morire. Il tuo Spirito abita in noi e ci
mantiene in vita. Fa che il tuo amore, la tua benevolenza, la tua
misericordia trovino spazio nella nostra vita. Venga il tuo Regno.
Per questo preghiamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Signore, che
nell’unità dello Spirito Santo con te vive e agisce in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO
Dio vivente, accetta le nostre offerte e preghiere. Aiutaci ad ascoltare la
tua Parola, per partecipare alla tua vita divina, per Cristo, nostro Signore.

Prefazio della SS. Trinità pag. 117

DOPO LA COMUNIONE

Dio, uno e trino, ti ringraziamo per questa festa alla tua mensa e per aver
ricevuto l’Eucaristia. Fa che ti serviamo fedeli in tutte le nostre azioni per
annunciare in questo mondo la tua potenza e la tua beatitudine.
A te sia gloria e onore in eterno.

_______________________________
196
GIORNO DI RINGRAZIAMENTO PER L’EUCARISTIA
(Corpus Domini)

Si dice il Gloria

COLLETTA
Dio, Creatore del mondo, tu vuoi che viviamo. Ci raduniamo per essere la
tua comunità e celebriamo la Cena del tuo Figlio. Infondi in noi i doni del
tuo Spirito: l’amore fraterno e la speranza fiduciosa.
Te lo chiediamo per Gesù, il Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te
e con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e per sempre.

Si dice il Credo

OFFERTORIO
Dio della vita, portiamo pane e vino davanti a te. Questo pane è composto
da tanti chicchi di grano questo vino è pigiato da tanti acini. Così raduna il
tuo popolo da tutte le nazioni, nel regno della tua pace, che attendiamo per
mezzo di Gesù Cristo, nostro Signore.

Prefazio del Corpus Domini pag.118

DOPO LA COMUNIONE

Dio, Padre nostro, ci hai invitati alla tua mensa e ci hai nutriti con la tua
Parola e con il tuo Cibo sul nostro cammino e nel tempo per mezzo di Gesù
Cristo nostro Signore.

_______________________________
197
III DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario. A, II Lettura)

Dio, nostro Padre, per mezzo della croce di tuo Figlio tu ci doni
redenzione e salvezza e ci riunisci insieme nella tua comunità. Aiutaci a
vivere secondo il Vangelo in un solo Spirito, per testimoniare in modo
credibile il tuo Cristo.
Te lo chiediamo, per Gesù, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e con lo
Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

(Tempo Ordinario B, al Vangelo)

Dio misericordioso, per mezzo di tuo Figlio ci solleciti a cambiare le


nostre vie, e a seguire la fede e il Vangelo. Dacci la forza con il tuo Spirito,
perché ubbidiamo risoluti alla tua chiamata.
Te lo chiediamo, per nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito
Santo, vive e dà la vita in eterno.

(Tempo Ordinario C, I Lettura)

Dio, nostra forza e nostra gioia,


allontana da noi scoraggiamento e dolore, fa’ che ascoltiamo la tua Parola e
le restiamo fedeli nella via che porta al compimento della vita, per Gesù
Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e con lo Spirito Santo,vive in
mezzo a noi ora e in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA
Eterno Dio,
guida le nostre azioni secondo la tua volontà e facci riconoscere nelle
nostre sorelle e nei nostri fratelli il tuo diletto Figlio. Gesù, il Cristo,nostro
Signore, che nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

198
OFFERTORIO
Santo e onnipotente Dio,
Tu stesso hai reso grande il tuo nome tra i popoli.
Dona a noi in questo pane e in questo vino il nutrimento
dell’immortalità, per Gesù Cristo nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario pagg. 120 a 126


o delle nozze di Cana pag. 104

DOPO LA COMUNIONE

Cristo Gesù tu ci hai donato la grazia con la Parola e con il Pane di vita.
Conserva in noi la fiducia della tua vicinanza, cosicché avvertiamo
la tua presenza e cresca in noi la fedeltà ai tuoi comandamenti, tu che vivi e
regni ora e in eterno.

__________________________________________
199
IV DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario. A, per tutte le letture)

Dio misericordioso, ci accetti nella nostra debolezza, presso di te siamo


protetti. Sii il nostro consolatore e la nostra forza, per renderci a nostra
volta donatori della tua giustizia e della tua pace.
Per questo supplichiamo te, il Padre di nostro Signore Gesù Cristo, che con
lo Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

(Tempo Ordinario B, al Vangelo)

Dio Padre di Gesù Cristo, hai dato a tuo Figlio il potere di annunciare
parole di vita eterna. Apri le nostri sensi e il nostro cuore affinché
riceviamo il suo messaggio e viviamo di conseguenza, per Gesù Cristo che
con te e con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi adesso e in eterno.

(Tempo Ordinario C, II lettura)

Dio causa prima della nostra vita, da te riceviamo bontà e pazienza.


Liberaci dalle cieche passioni, dall’egoismo e dall’ira. Facci progredire
nella tua conoscenza finché giungeremo davanti a te.
Te lo chiediamo, per nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

A scelta
Si dice il Gloria

COLLETTA
Dio, grande e buono, ci hai creati a tua immagine. Fa’ che ci consacriamo
a te con tutto il cuore e che amiamo il nostro prossimo secondo l’esempio
di tuo Figlio, Gesù Cristo, che nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed
agisce in eterno.

Si dice il Credo

200
OFFERTORIO
Dio, grande e buono, hai creato il pane e il vino per farci ricevere dai tuoi
doni nutrimento e gioia. Concedici di trovare alla tua mensa, la grazia, la
pace e la vita che ci hai promesso.
Per Gesù Cristo, nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio, nostro Padre,ci hai saziato con il cibo che tu solo puoi donare.
Concedici di vivere di questo cibo e di rallegrarci per la tua bontà e
misericordia, fà che la nostra gioia sia il frutto delle opere della fede.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo nostro Signore.

_______________________________
201
V DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario. A, al Vangelo)

Dio, tu sei presente quando ti invochiamo. Facci diventare sale della terra
e luce del mondo, cosicché sia evidente a tutti,che sei tu a guidarci e a
donarci la vita.
Te lo chiediamo, per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo, vive ed agisce in eterno.

(Tempo Ordinario B, al Vangelo)

Dio onnipotente, guarda la nostra debolezza. Tu conosci ciò che ci


opprime e ci fa soffrire. Rialzaci in nome del tuo Figlio, nostro Signore,che
nell’ unità dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

(Tempo Ordinario C, I Lettura e Vangelo)

Santo e onnipotente Dio, nessuno può con le proprie forze avvicinarsi a te;
sei tu a venirci incontro e a chiamarci al tuo servizio. Rendici pronti ad
ascoltare la tua Parola e a lodare il tuo nome dinanzi al nostro popolo. Te lo
chiediamo, Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con lo
Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA
Dio nostro Padre, i nostri nomi sono scritti sulla tua mano. Noi affidiamo
tutte le nostre speranze a te e alla tua misericordia. Rimani vicino a noi
nelle difficoltà e nel bisogno, proteggici per mezzo di Nostro Signore Gesù
Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive ed
agisce in eterno.

Si dice il Credo

202
OFFERTORIO

Misericordioso Dio, fiduciosi della tua bontà, veniamo a te con offerte e


preghiere. Non guardare nostri peccati ed errori, e mantienici nella
comunione con te, per Gesù Cristo, nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio grande e buono, in questa Comunione ci hai donato di avere parte alla
tua vita divina. Fà che non siamo mai separati da te, e mantienici nel tuo
amore. Te lo chiediamo per Gesù Cristo, nostro Signore.

_______________________________
203
VI DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A,II Lettura)

Dio nascosto nel mistero, quelle cose che occhio non vide, né orecchio
udì, né mai entrarono in cuore di uomo, queste tu hai preparato per coloro
che ti amano: apri i nostri cuori al grande dono del tuo amore.
Te lo chiediamo,Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con lo
Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

(Tempo Ordinario B, al Vangelo)

Padre consolatore, tuo Figlio ha guarito gli infermi e ha dato un nuovo


senso alla loro vita. Posa il tuo sguardo pieno di misericordia su tutti i
sofferenti di questo mondo, liberali dalla solitudine e dall’amarezza e dona
loro salute e vita.
Te lo chiediamo, per Gesù, il Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te
e con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e in eterno.

(Tempo Ordinario C, I Lettura)

Dio grande e buono,


sorgente e sostegno della nostra vita,aiutaci ad avere fiducia nella tua
Parola e nelle tue promesse, perché tu solo sei la nostra speranza e la nostra
certezza.
Te lo chiediamo, per Gesù Cristo, nostro Signore, che nell’unità dello
Spirito Santo con te vive e agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

204
COLLETTA
Dio d’amore, tu ami le tue creature ed è una gioia per te abitare tra la
gente. Rendi il nostro cuore puro e disposto ad aprirsi a te e alla tua
vicinanza. Te lo chiediamo per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e
nostro Fratello, che con Te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio, nostro Padre, ogni volta che celebriamo il Sacrificio di Cristo, si


realizza in noi l’opera di redenzione. Fa’ che adempiamo con amore
l’incarico che tuo Figlio ci ha affidato, per Gesù, il Cristo nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio della vita, ci hai resi più forti con il Pane di vita e con il calice della
Salvezza. Per questo cibo possiamo superare le difficoltà e i problemi di
ogni giorno e perseverare nella speranza di un futuro colmo di gioia presso
di te. Portaci nella tua casa, per Cristo nostro Signore.

_______________________________
205
VII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, Vangelo)

Padre nei cieli, che fai sorgere il sole sul male e sul bene e lasci piovere
sui giusti e sui malvagi. Aiutaci ad accettarci reciprocamente come tu
desideri.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo nostro Signore, tuo Figlio, che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

(Tempo Ordinario B,per tutte le letture)

Dio fedele, non solo ci hai promesso la salvezza, ma ci doni di prendere


parte alla tua vita nel Santo Spirito. Liberaci da tutto ciò che ci paralizza e
ci impedisce di procedere con fiducia nella pienezza della vita.
Questo imploriamo, Padre di nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con
lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

(Tempo Ordinario C, Vangelo)

Padre di misericordia e Dio consolatore!


Preservaci dalla durezza del cuore e dalla superbia. Aiutaci a perdonare le
ingiustizie e ad accettarci reciprocamente nello Spirito di riconciliazione,
come ci accetti per mezzo del tuo Figlio, Gesù Cristo, che nell’unità dello
Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio misericordioso, hai parlato a noi per mezzo di tuo Figlio. Fa’che
meditiamo la tua Parola e la facciamo scendere nel cuore, così che ci
induca a parlare e ad agire secondo il tuo volere.
Te lo chiediamo per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

206
OFFERTORIO

Dio, nostro Padre, siamo radunati intorno alla mensa del tuo Figlio. Facci
riconoscere in questa Cena del Signore i beni che hai preparato per noi alla
fine dei tempi, e accoglici nella tua dimora eterna, per Cristo nostro
Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio buono e misericordioso, abbiamo celebrato insieme la Cena del tuo


Figlio e abbiamo ricordato la sua morte e resurrezione. Questo cibo ci doni
la forza e la volontà di prodigarci per il tuo onore e per il bene del nostro
prossimo, fino a quando giungeremo alla beatitudine nel tuo amore.
Per Cristo nostro Signore.

_______________________________
207
VIII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I Lettura e Vangelo)

Dio tu sei nostro Padre e nostra Madre, conosci meglio di noi ciò di cui
abbiamo bisogno. Liberaci dalle meschine preoccupazioni quotidiane, per
permetterci di occuparci del tuo Regno e della tua giustizia.
Te lo chiediamo, per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive e crea in eterno.

(Tempo Ordinario B,per II Lettura)

Dio, ci ami in modo inesprimibile. Grazie a Gesù Cristo acquistiamo una


grande fiducia in te. Fa’ che ti serviamo con cuore puro e gioioso, non
secondo la legge, ma nella grazia del tuo Spirito di vita.
Te lo chiediamo per il nostro Signore Gesù Cristo, che con te e lo Spirito
Santo vive e crea la vita in eterno.

(Tempo Ordinario C, II Lettura e Vangelo)

Dio della vita, colma il nostro cuore con il tuo messaggio di gioia. Liberaci
dalla superbia e dall’errore fa’ che testimoniamo te e la tua Parola in modo
credibile.
Te lo chiediamo per Gesù, il Cristo nostro, fratello e Signore, che con te e
lo Spirito Santo vive e agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, hai creato il mondo e lo sorreggi con le tue mani. Posa il tuo sguardo
sulle nostre paure e sulle difficoltà della nostra esistenza. Fa’ scendere il
tuo Spirito su di noi e sul mondo intero, rinnova la faccia della terra.
Questo ti chiediamo, Padre di nostro Signore Gesù Cristo, che con Te e con
lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

208
OFFERTORIO

Dio, datore di ogni bene, poniamo queste offerte sul tuo altare. Accettale
come segno della nostra dedizione e fa’ che diventino il Sacramento della
nostra redenzione, per Cristo Nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio della vita e della Santità, con il Battesimo ci hai trasformati in persone
nuove. Fa’ che abbandoniamo le vecchie abitudini e ci rinnoviamo in
santità e giustizia.
Te lo chiediamo per Cristo Nostro Signore.

_______________________________
209
IX DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, Vangelo)

Dio, forza dei deboli, aiutaci a testimoniarti con le parole, e le azioni


secondo il tuo volere, in modo che possiamo costruire la nostra vita su un
fondamento sicuro.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Signore, che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B,II Lettura)

Dio grande, creatore di luce nelle tenebre, donaci spazio quando siamo
angustiati e indicaci le vie d’uscita per trovare scampo dai pericoli.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e sempre.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C,I Lettura e Vangelo)

Dio, Nostro Padre, tu non guardi all’origine e alla posizione sociale delle
persone, ma sei il Dio di tutti coloro che confidano in te. Donaci un cuore
aperto e generoso, e lasciaci provare insieme la grazia salutare del Vangelo.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore, che con te e
con lo Spirito Santo vive ora e in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, sei per noi Padre e Madre, la nostra vita proviene da te e trova il suo
compimento alla luce del tuo volto. Tieni lontano da noi tutto il male e
donaci ciò che serve alla salvezza.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e per sempre.

Si dice il Credo

210
OFFERTORIO

Dio, nostro creatore, noi posiamo il pane e il vino sopra il tuo altare. Con
essi portiamo la nostra vita davanti al tuo volto. Benedici noi e tutto il
creato.
Per Cristo nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Santo Dio, nella cena che abbiamo celebrato hai rinnovato la tua alleanza
con noi. Fa’ che ci rendiamo strumenti della tua pace. Aiutaci ad amare
dove c’è odio, a perdonare dove c’è offesa, a portare pace dove regna la
discordia. Donaci la forza di capire, di amare e di consolare il nostro
prossimo.
Per Cristo Nostro Signore.

_______________________________
211
X DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, Vangelo)

Padre pietoso, tuo Figlio è venuto per chiamare a sé i peccatori e per


donarci la salvezza. Libera anche noi dalla superbia e donaci la tua
misericordia.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.
Alle Letture:
(Tempo Ordinario B,II Lettura)

Dio, nostra salvezza, tu spezzi i limiti ristretti del nostro piccolo mondo.
Fà che non corriamo dietro a cose visibili, ma lasciaci intravedere
l’invisibile, le dimore perenni che tuo Figlio ha preparato per noi nella tua
casa eterna.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio, che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C,I Lettura e Vangelo)

Dio di Abramo, Isacco e Giacobbe, Padre di Nostro Signore Gesù Cristo,


tu sei il Dio dei viventi, non dei morti. Infondi in noi il tuo Spirito di vita
aiutaci a vivere nella giustizia, nella pace e in armonia con la tua creazione.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e per sempre.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, nostro creatore, ogni bene viene da te, Padre di luce. Infondi in noi il
tuo Spirito per farci capire ciò che è giusto e con il tuo aiuto, praticarlo.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio, Nostro Signore, che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

212
OFFERTORIO

Santo Dio, celebriamo questi santi misteri, come tuo Figlio ci ha


comandato. Fà che ti lodiamo, ti benediciamo e riceviamo la salvezza per
mezzo di Gesù Cristo Nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio buono: ti rendiamo grazie nella Cena di tuo Figlio ci hai donato la vita
divina. Fà che in questo sacramento possiamo sempre riconoscere il tuo
amore e trarre vita dalla tua grazia.
Per Gesù, il Cristo nostro Signore

_______________________________
213
XI DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I Lettura e Vangelo)

Dio, nostro creatore, a te appartiene la terra e tutto ciò che vi è in essa. Fa’
che lavoriamo fiduciosi nella tua vigna e inviaci a diffondere la forza
liberatrice del tuo Vangelo.
Te lo chiediamo, per Gesù Cristo, tuo Figlio Nostro Signore, che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, Vangelo)

Dio nostro Padre, ogni bene e ogni crescita viene da te. Tu ci hai promesso
il Regno, aiutaci a sperare nella sua venuta, anche se non vediamo il seme
della Parola che hai seminato.
Te lo chiediamo, per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e per sempre.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, per tutte le Letture)

Dio pieno di misericordia, tuo Figlio si è sacrificato per noi. Ci è concesso


di venire a te con la nostra colpa. Libera dai lacci del male.
Accoglici per Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore che nell’unità dello
Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, tu sei la nostra speranza e la nostra forza, senza di te non possiamo


nulla. Aiutaci, affinché i pensieri, le parole e le azioni prendano inizio da
te, e per te vengano portate a compimento.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio Nostro Signore che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive e agisce in eterno.

Si dice il Credo

214
OFFERTORIO

Dio, creatore del mondo, i chicchi di molte spighe di grano e gli acini di
molti grappoli d’uva sono stati raccolti per questo pane e questo vino.
Raduna così il tuo popolo da tutte le nazioni nel Regno della tua pace.
Per Cristo, Nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio buono, con il Pane di vita e con il Calice della salvezza ci hai donato
forza. Fa’ che la tua grazia agisca in noi e ci renda capaci di vivere secondo
l’esempio di tuo Figlio,Gesù Cristo che con te e con lo Spirito Santo vive e
crea la vita in eterno.

_______________________________
215
XII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I Lettura e Vangelo)

Dio, sorgente dell’amore, la tua illimitata fiducia abita già in noi. Fà che
per questa fiducia divulghiamo il tuo messaggio e testimoniamo fra la gente
la tua fedeltà.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore che con te e lo
Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, Vangelo)

Dio, nostra grazia e nostra forza, mostraci la tua potenza apportatrice di


Salvezza, quando i timori e le tempeste ci minacciano. Tu l’hai dimostrata
in Gesù, che non hai lasciato in balia della morte.
Salvaci per mezzo di Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e sempre.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, per tutte le Letture)

Padre nostro, in Gesù, il crocifisso risorto, ci hai donato il grande segno


del tuo amore. In lui crollano tutte le barriere tra le persone ed i popoli.
Posa il tuo sguardo su coloro che soffrono sotto il peso della croce. Aiutaci
a non essere egoisti, ma rendici disponibili a sostenere gli altri nel portare i
loro pesi.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, Nostro Signore, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Santo Dio, fa che pronunciamo sempre con rispetto il tuo nome, e ti


amiamo con tutto il cuore. Guidaci prendendoci per mano, lasciaci ben
radicati nel tuo amore.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

Si dice il Credo

216
OFFERTORIO

Dio fedele, tuo Figlio ci chiama alla sua mensa, e ci raduna alla
comunione della sua Cena. Donaci ciò che le offerte, del pane e del vino,
manifestano: la vita che non può andare perduta.
Per Gesù Cristo, Nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio e Padre di Nostro Signore Gesù Cristo, ti ringraziamo perché abbiamo


ricevuto il Corpo e il Sangue di tuo Figlio. Guidaci con il tuo Spirito a
manifestare che siamo figli tuoi, testimoniando la tua bontà, con le parole e
con le azioni, per Gesù, il Cristo Nostro Signore.

_______________________________
217
XIII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, II Lettura)

Dio creatore, amico dell’umanità, in Gesù che hai resuscitato dalla morte,
partecipiamo anche noi alla tua vita. Liberaci dalle false sicurezze e dagli
affanni che ci assillano.
Aiutaci a percorrere con gioia il cammino della vita con Gesù Cristo, tuo
Figlio, Nostro Signore che nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed
agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B,I Lettura)

Dio, tu ci sei Padre e Madre, da te viene tutto ciò che vive in noi. Ci hai
creati a tua immagine e ci hai eletti alla vita immortale. Aiutaci a
respingere tutte le forze della distruzione, a salvaguardare Il creato e ad
essere, con riconoscenza, degni dei tuoi doni.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio, che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, per tutte le Letture)

Dio, nostro Padre, ci hai eletto in Cristo nella libertà dei tuoi Figli.
Liberaci da tutte le costrizioni e le dipendenze e portaci alla libertà e
all’energia che possiedono coloro che sanno di essere amati da te.
Te lo chiediamo per Nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio della nostra vita, nel Battesimo siamo diventati figli della luce. Non
permettere che le tenebre del male abbiano potere su di noi. Mantienici
nella luce della tua fedeltà, fa’ sorgere il sole della tua giustizia nel mondo
oscuro e ingiusto.
Te lo chiediamo per Nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.
218
Si dice il Credo

OFFERTORIO

Dio, dispensatore di ogni bene, ci hai donato le offerte che posiamo


sull’altare. Accettale come segno della nostra dedizione e donaci la forza
necessaria per vivere secondo il tuo volere, così testimoniamo la tua bontà
ogni giorno.
Per Cristo, Nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio buono, sei il medico delle nostre anime, e ci risani con la forza del tuo
Cibo. Liberaci dai nostri errori e dalle nostre stoltezze e guidaci sulla via
della pace.
Per Cristo, Nostro Signore.

_______________________________
219
XIV DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, Vangelo)

Dio, Padre creatore del cielo e della terra. Noi ti lodiamo e ti ringraziamo
perché ci sei venuto vicino in Gesù, tuo Figlio. Liberaci da tutto ciò che ci
opprime e lasciaci gustare la tua misericordia e la tua bontà.
Te lo chiediamo, per Gesù, il Cristo, Nostro Signore, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e per
sempre.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B,II Lettura)

Dio, la tua forza compensa la nostra debolezza, la nostra vita è nella tua
grazia. Fa’ che non la perdiamo, per i nostri limiti, ma che ci
abbandoniamo completamente a te, con tutte le nostre povertà umane.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con Te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e per sempre.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, I Lettura e Vangelo)

Padre Pietosissimo, in te troviamo consolazione e protezione come sul


cuore di una madre. Tu ci reggi nelle tue braccia, e riempi il nostro cuore di
pace. Donaci la gioia di partecipare a tutti l’esperienza del tuo amore.
Te lo chiediamo, per Gesù Cristo, Nostro Signore e Fratello, che con Te e
con lo Spirito Santo vive e crea vita in eterno

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, nostro creatore, nel tuo diletto Figlio ci hai mostrato la tua immagine
umana, e hai dato inizio al rinnovamento di tutto il creato. Colmaci di gioia
per la redenzione e guidaci nella tua pace.
Te lo chiediamo, per Nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con lo
Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

Si dice il Credo

220
OFFERTORIO

Nostro Dio, abbiamo preparato la mensa per celebrare la Santa Cena del
Signore. Tu stesso rendici capaci di celebrarla In modo degno, per Cristo,
Nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio di amore e di misericordia, abbiamo celebrato il ricordo della passione


e della resurrezione di Cristo, e ci siamo accostati al Santo Sacramento. Ciò
che il tuo Figlio, con amore imperscrutabile ci ha donato, non divenga
motivo di giudizio contro di noi, ma ci aiuti a giungere alla salvezza eterna.
Per Gesù, il Cristo, Nostro Signore.

_______________________________
221
XV DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I Lettura e Vangelo)

Santo Dio, tutto è stato fatto per mezzo della tua Parola. Apri i nostri sensi
e i nostri cuori al tuo amore. Donaci fiducia nella tua Parola, in modo che
non torni vuota e inefficace a te.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio, Nostro Signore, che nell’unità
dello Spirito Santo con Te vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B,II Lettura)

Dio, Padre del nostro Signore Gesù Cristo, ci hai eletto prima della
creazione del mondo. Dalla ricchezza della tua grazia ci hai donato in Gesù
la redenzione, e il perdono dei peccati. La nostra vita sia una lode perenne a
testimonianza della tua gloria.
Te lo chiediamo per Gesù, il Cristo, tuo Figlio Nostro Signore, che
nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, I Lettura e Vangelo)

Nostro Dio, la tua Parola è in noi, e per la tua Parola viviamo e rimaniamo
fedeli ai tuoi comandamenti. Fa’ che amiamo te e il nostro prossimo con
tutto il cuore, con tutta l’anima, con tutti i pensieri e tutte le forze.
Per questo ti supplichiamo, Padre di Nostro Signore Gesù Cristo,che con te
e con lo Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, in te la nostra vita trova il senso e la pienezza. A chi ti cerca, tu


mostri la luce della verità, e ai dubbiosi dai sostegno e fiducia. Manda su
tutti coloro che riconoscono il tuo Nome la pienezza dello Spirito, in modo
che diventino una benedizione per questo mondo.
Te lo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo tuo Figlio e nostro Fratello,
che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

222
OFFERTORIO

Dio, origine di tutte le cose, doni cibi e bevande per la vita quotidiana. I
frutti della terra che hai posto nelle nostre mani, vengano accolti da te come
segno della nostra gratitudine.
Per Cristo, Nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio che vivi fra noi, e ci rinnovi con i tuoi Sacramenti concedici il tuo
santo aiuto e fa’ che il mistero della redenzione che abbiamo celebrato sia
efficace per la nostra vita.
Per Cristo, Nostro Signore.

_______________________________
223
XVI DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, II Lettura)

Dio, amico dell’umanità intera, conosci le nostre pene e i nostri affanni,


accetta la nostra debolezza. Il tuo Santo Spirito interceda per noi e ti
presenti ciò che siamo capaci ad esprimere con le parole. Donaci fiducia e
sostegno nelle difficoltà.
Te lo chiediamo per Nostro Signore, Gesù Cristo, tuo Figlio, che con te e
con lo Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, I Lettura e Vangelo)

Dio, Pastore del tuo popolo, ci raduni quando ci smarriamo, ci riconduci


all’ovile quando ci perdiamo nell’errore, liberaci dalle confusioni e dalle
paure, donaci sempre la tua misericordia.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Signore, che con te e
con lo Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, II Lettura e Vangelo)

Dio, nostro Padre, in Gesù vieni a noi e ci doni la speranza di una vita in
abbondanza. Non permettere che ci allontaniamo dalla tua Parola affinché
il male non si insinui nei nostri cuori.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con Te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e sempre.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio fedele, ci hai chiamato al tuo servizio, rendici forti nella fede, nella
speranza e nella carità. Facci vivere con gli occhi e il cuore aperti per
camminare sulla via dei tuoi insegnamenti.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio, e Nostro Signore, che
nell’unità dello Spirito Santo con Te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

224
OFFERTORIO

Noi portiamo innanzi a te


ciò che la terra fa nascere
e il nostro lavoro produce.
Sii con noi, Dio con la forza del tuo Spirito
quando celebriamo la Cena di tuo Figlio,
Gesù Cristo, Nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio ricco di bontà e di misericordia, ci hai fatto partecipare alla Cena di


tuo Figlio. Uniscici in Lui, perché diventiamo luce per il mondo.
Per questo preghiamo, per Gesù, il Cristo, Nostro Signore

_______________________________
225
XVII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, II Lettura)

Grande Dio, Gesù è diventato nostro Fratello e noi possiamo chiamarti


Padre. Fa’ che con il cuore e con la mente riusciamo a capire sempre più
profondamente, il tuo amore, e così trovare la pienezza di vita in Gesù
Cristo, tuo Figlio, Nostro Signore, che nell’unità dello Spirito Santo con Te
vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, II Lettura)

Dio buono, nella fede e nella speranza formiamo un solo corpo in Cristo,
tuo Figlio. Rendici capaci di sopportare a vicenda le nostre manchevolezze,
e partecipare alla vita dei fratelli testimoniando la fede e il messaggio di
vita.
Te lo chiediamo per Gesù, che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce
in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, Vangelo)

Dio, nostro Padre nei cieli, che concedi i tuoi doni agli esseri viventi,
ascolta le nostre preghiere e manda il tuo Santo Spirito, a illuminare le
nostre menti affinché ti possiamo pregare con cuore sincero.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore e Fratello, che
con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Santo Dio, rifugio di tutti coloro che sperano in te, senza il tuo aiuto nulla
è giusto, nulla è santo. Guidaci sulla via della vita e aiutaci ad usare i beni
terreni, per non perdere quelli eterni.
Te lo chiediamo per Nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

226
OFFERTORIO

Dio misericordioso ed eterno, ci hai donato il pane e il vino come


nutrimento per la nostra vita mortale. Presentiamo questi tuoi doni davanti
a te; rendili sacramento di immortalità, per Cristo, Nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio Padre, ci porgi il Pane della vita e il Calice della salvezza.


Trasformaci a immagine di tuo Figlio, che nel sacramento è diventato
nostro cibo, per Cristo, Nostro Signore.

_______________________________
227
XVIII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I Lettura e Vangelo)

Dio, fonte della vita, nella creazione ci ricolmi con abbondanza dei tuoi
doni. Apri i nostri occhi e il nostro cuore verso i fratelli, affinché
impariamo a condividere i nostri beni e tutti ne rimangano sazi.
Te lo chiediamo per Nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che con te e
con lo Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, Vangelo)

Dio, amico dell’umanità, tuo Figlio nutre gli affamati con la Parola di
verità e il pane di Vita. Rinnova in noi spirito e mente, per poter vivere
davanti a te in santità e giustizia.
Te lo chiediamo per mezzo di Gesù, il Cristo, nostro Signore, che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, II Lettura)

Dio, ogni giorno ti prendi cura di noi e sai di cosa abbiamo bisogno.
Rendici liberi affinché non ci perdiamo nelle occupazioni e negli affanni
quotidiani, guida le nostre menti verso ciò che è duraturo, per poter
prendere parte alla vita e alla beatitudine di Cristo, che nell’unità dello
Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, crei e guidi la nostra vita. Fa’ che sempre percepiamo il tuo amore,
fino al giorno in cui ti vedremo come sei.
Te lo chiediamo, per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e per sempre.

Si dice il Credo

228
OFFERTORIO

Dio e Padre, fiduciosi della tua bontà, veniamo con offerte davanti a te.
Ciò che noi celebriamo in tuo onore diventi una benedizione per tutti, per
Cristo, Nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio buono, ti rendiamo grazie per la Cena di tuo Figlio. Fa’ che la
partecipazione a questo Santo Sacramento si rifletta nella vita quotidiana.
Per questo ti preghiamo, per Gesù, il Cristo, Nostro Signore.

_______________________________
229
XIX DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I Lettura e Vangelo)

Dio, sei sempre accanto a noi, anche se non sei visibile, con
manifestazioni imponenti. Liberaci dai nostri timori e aumenta la nostra
fede, affinché sentiamo la tua presenza e ti lodiamo per Gesù Cristo, tuo
Figlio, Nostro Signore, che nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed
agisce in eterno,

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, I Lettura e Vangelo)

Dio, nostra energia, spesso siamo avviliti e scoraggiati come il profeta


Elia: non vediamo soluzioni per i nostri problemi e ci sentiamo privi di
forze. Aiutaci a risollevarci quando siamo abbattuti e donaci forza per
mezzo del pane di vita, che ci ha donato Gesù, tuo Figlio, che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, II Lettura e Vangelo)

Santo e onnipotente Dio, donaci la forza della fede in te, come la donasti
ad Abramo ed a Sara, non permettere che disperiamo per la nostra
debolezza, ma fà che con gioiosa disposizione, andiamo incontro a tuo
Figlio, Nostro Signore e Fratello Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito
Santo vive in mezzo a noi ora e sempre.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, misericordioso, ci permetti di chiamarti Padre e Madre, poiché ci hai


accolto come figli adottivi, e ci hai donato lo Spirito di tuo Figlio, Fa’ che
cresciamo in questo Spirito e che possiamo ricevere l’eredità promessa.
Per Gesù Cristo che con te e con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e
in eterno.

Si dice il Credo

230
OFFERTORIO

Santissimo Dio, in tuo onore prepariamo la mensa per la santa Cena, fa’
che la forza di questo cibo sia visibile nelle nostre azioni.
Per Cristo, nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio, nostra salvezza, come Gesù, tuo Figlio, ha sanato gli infermi, e ha
riportato in vita i morti, permetti che incontrandolo acquistiamo nuove
energie e diventiamo messaggeri della salvezza, che tuo Figlio ci ha portato
oggi e in tutti i giorni della vita.
Per Cristo, nostro Signore.

_______________________________
231
XX DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I Lettura e Vangelo)

Dio buono, tu ami tutti senza differenze. Preservaci dal disprezzare ed


emarginare le persone, che sono come noi forestieri e pellegrini sulle vie di
questo mondo.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, nostro Signore che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, Vangelo)

Padre Nostro nei cieli, da te proviene il pane vivo, Gesù Cristo, il tuo
amato Figlio. Ricolmaci con tutto il mondo della sua forza, che sempre
scorre ed agisce sino alla vita eterna.
Te lo chiediamo per Gesù il Cristo, che con te e con lo Spirito Santo vive in
mezzo a noi ora e sempre.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, II Lettura)

Dio Padre dell’umanità, volgiamo lo sguardo a Gesù, che ha iniziato e


completato la salvezza. Donaci perseveranza e fermezza e fa’ che
percorriamo con fiducia la strada della fede.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito Santo vive ed
agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio misericordioso, ciò che nessun occhio ha visto e nessun orecchio ha


mai udito tu lo sveli a quelli che ti amano. Donaci la forza di amarti in tutto
e soprattutto, per poter ricevere la ricchezza delle tue promesse, che supera
i nostri desideri.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Signore, che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

232
OFFERTORIO

Dio, Padre veramente santo, hai completato i sacrifici della prima alleanza
nell’unico Sacrificio della nuova alleanza. Benedici le nostre offerte, e fà
che quello che presentiamo a te, in tuo onore, sia di vantaggio a tutti, per
Cristo, Nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio Padre, ci fai la grazia di ricevere il Pane di vita e il Calice della gioia.
Formaci secondo l’immagine di tuo Figlio, che nel Sacramento è diventato
nostro cibo, per Cristo, Nostro Signore.

_______________________________
233
XXI DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, II Lettura)

Dio che sei in tutto e al di sopra di tutto, sei sorgente di ogni sapienza e
conoscenza: il creato viene da te, per mezzo di te e riposa in te. Noi
proveniamo, da te a te conducono le tue strade. Rendici aperti alla tua
volontà, perché sei più grande del nostro cuore.
A te lode, gloria e benedizione per mezzo di Gesù Cristo, tuo Figlio e
nostro Fratello che con te e con lo Spirito Santo vive ora e in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, I Lettura e Vangelo)

Dio, Pastore del tuo popolo, nel chiarore del fuoco e nella nube hai guidato
Israele attraverso il deserto; Hai inviato tuo Figlio perché fosse per noi Via,
Verità e Vita. Preservaci dal mormorare e dall’ allontanarci dalla Parola di
vita eterna, Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito Santo vive e crea vita in
eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, I Lettura e Vangelo)

Dio nostra salvezza, ci hai radunato da molti popoli per farci camminare
sulla via della pace e della giustizia. Rafforza le nostre deboli mani, rendi
salde le nostre ginocchia barcollanti fa’ che da tutti gli angoli della terra,
possiamo riunirci per vedere la salvezza di nostro Signore Gesù Cristo, tuo
Figlio e nostro Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive e crea vita in
eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio Nostro Padre, riunisci su una stessa strada tutti coloro che credono in
te. Fa’ che amiamo la tua Parola, e desideriamo ciò che hai promesso,
affinché, nell’instabilità di questa vita, i nostri cuori rimangono ancorati, là
dove sono le gioie durevoli.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

234
OFFERTORIO

Dio, meraviglioso e misterioso, nella passione e morte del tuo Figlio hai
mostrato al mondo il tuo amore. Apri i nostri occhi affinché nei segni del
Pane e del Vino, riconosciamo la grandezza del suo sacrificio e fà che sulla
via dell’obbedienza e dell’amore seguiamo lui, Gesù il Cristo, Nostro
Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio grande e buono, abbiamo celebrato il ricordo del tuo Figlio,


mangiando l’unico Pane e bevendo all’unico Calice. Fa’ che in forza di
questo cibo percorriamo insieme la via della fede incontro al Nostro
Signore Gesù Cristo. A lui sia onore e gloria in eterno.

_______________________________
235
XXII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I e II Lettura)

Dio Nostro Padre, rinnova nostri pensieri, per fare la tua volontà e
cambiare vita. Non lasciarci adagiare nelle abitudini di questo mondo, ma
rendici fedeli alla tua Parola, per annunziarla senza timore con la forza del
tuo Spirito.
Te lo chiediamo , per Gesù Cristo tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e sempre.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, Vangelo)

Dio della nostra vita, scuotici dalle nostre abitudini e sicurezze. Fa’ che
non ti lodiamo solo con parole, ma dal profondo del cuore, e serviamo te e
gli altri in semplicità e gioia.
Te lo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, II Lettura)

Dio grande, nel nome di tuo Figlio ci hai chiamati a raccolta in una
comunità, che è molto più numerosa della nostra qui radunata.
Con i beati giusti dei giorni remoti, con tutti i credenti in terra,e con tutti gli
Angeli e i Santi lodiamo e benediciamo la tua bontà ora e sempre per
nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito Santo vive e crea
vita in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, creatore del mondo, da te viene tutto ciò che è buono. Infondi nel
nostro cuore il tuo amore uniscici sempre di più a te. Fa’ crescere in noi
ciò che è buono e santo e conserva sempre ciò che tu hai operato.
Te lo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

236
OFFERTORIO

Dio, donatore di tutto ciò che è buono, noi non possediamo nulla, se non è
dato da te; ora ci presentiamo a te con offerte e preghiere.
Esaudiscici, per Cristo nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio Padre di nostro Signore Gesù Cristo, hai operato grandi cose in noi. Ti
rendiamo grazie per la comunione alla tua mensa. Aiutaci a non perdere
mai ciò che ci hai donato per mezzo di tuo Figlio, permettici di essere
presenti quando rinnoverai l’universo in Cristo, nostro Signore.

_______________________________
237
XXIII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, Vangelo)

Dio Padre di nostro Signore Gesù Cristo, siamo radunati nel nome di tuo
Figlio, egli è tra noi. Fa’ che viviamo nella gioia del Vangelo.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e in eterno

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, Vangelo)

Dio vivente, dischiudi le nostre orecchie e sciogli la nostra lingua per farci
sentire e annunciare il Vangelo di tuo Figlio, a tuo onore e per la salvezza
del mondo intero. Te lo chiediamo per Gesù, il Cristo, nostro Signore, tuo
Figlio e nostro Fratello, che con te e lo Spirito Santo vive e agisce in
eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, I Lettura)

Onnipotente ed eterno Dio, la tua grandezza supera la nostra


comprensione. Liberaci dalla superbia, dall’egoismo e dalle inutili
preoccupazioni, per diventare liberi e capaci di riconoscere le infinite
ricchezze della tua sapienza, per nostro Signore e Maestro Gesù Cristo, che
nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio veramente Santo, tu ci hai accolti come figli tuoi. Posa il tuo sguardo
su coloro che hanno fiducia in te. Fortificaci nella fede e nell’amore e
donaci di partecipare alla tua Vita.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio nostro Signore, che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

238
OFFERTORIO

Dio buono, hai nutrito il tuo popolo nel deserto con la manna e hai fatto
sgorgare l’acqua dalla roccia. Tu ci vuoi nutrire alla mensa di tuo Figlio.
Accogli le offerte che abbiamo preparato per questa cena, per Cristo, nostro
Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio buono e fedele, nella cena di tuo Figlio ci permetti di partecipare alla
vita del mondo che verrà. Per questo ti ringraziamo e ti preghiamo: lo
Spirito che abbiamo ricevuto mantenga in noi viva la speranza e ci induca
ad opere di amore, fino a quando porterai a compimento la tua creazione
per mezzo di Cristo, nostro Signore.

_______________________________
239
XXIV DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, II Lettura e Vangelo)

Dio di consolazione , sei per noi Padre e Madre. Noi non siamo padroni
della nostra vita. Apparteniamo a te, sia che viviamo, sia che moriamo.
Fiduciosi, fa’ che doniamo il tuo amore agli altri, e ci perdoniamo a
vicenda, come tu ci perdoni ogni giorno.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore, che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, Vangelo)

Dio Padre di nostro Signore Gesù Cristo, egli ha liberamente accettato di


diventare uomo, ed ha scelto la strada dolorosa della passione. Quando le
necessità e il dolore ci tormentano, e i nostri perché rimangono senza
risposte, donaci pazienza e la fiducia per mezzo di Gesù Cristo, tuo Figlio e
nostro Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, II Lettura e Vangelo)

Dio, Padre dell’umanità, hai mandato Gesù nel mondo a cercare chi era
perduto e ad accogliere chi era stato respinto dalla società. Guidaci sulla
strada della nostra esistenza verso te, sorgente della vita eterna. Per Gesù il
Cristo, che con te e lo Spirito Santo vive in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio creatore e guida di tutte le cose, volgi il tuo sguardo pietoso verso noi.
Fa’ che ti serviamo con tutto il cuore e percepiamo il tuo amore. Te lo
chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo, che con te e lo Spirito Santo
vive e crea vita in eterno.

Si dice il Credo

240
OFFERTORIO

Padre di nostro Signore Gesù Cristo, per celebrare la memoria di tuo


Figlio, e per ringraziarti, ci presentiamo a te con il pane e il vino. Sii
presente fra noi, perché i nostri giorni si illuminino alla luce della tua
gloria, per Cristo, nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio, origine della vita, ci hai chiamati alla mensa di tuo Figlio, e noi
abbiamo sentito la sua presenza. Ti ringraziamo perché ci fai partecipi
dell’amore di tuo Figlio, Gesù Cristo, nostro Signore.

_______________________________
241
XXV DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I Lettura )

Dio della speranza e della bontà, i tuoi pensieri non sono i nostri pensieri,
e le nostre vie non sono le tue vie. Guidaci con la tua misericordia, aiutaci a
non sbagliare strada e a non perdere di vista la meta che ci indichi.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con Te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e sempre.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, II Lettura)

Dio di pace e d’amore, allontana da noi i pensieri e i desideri cattivi.


Rendici strumenti della tua pace, fà che il seme della giustizia germogli e il
mondo si rinnovi in Cristo, tuo Figlio, che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, II Lettura)

Dio, Padre di noi tutti, nella preghiera includiamo coloro il cui nome non
viene mai nominato davanti a te, e la cui dignità viene calpestata. Fa’
splendere il sole della tua giustizia su tutti. Venga il tuo Regno, per mezzo
di Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Signore, che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Santo Dio, hai comandato al tuo popolo Israele, di amare te e il prossimo.


Tuo Figlio ha dimostrato questo amore nel modo più completo. Donaci la
grazia di seguire fedelmente questo comandamento, sino al termine della
nostra vita.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te lo
Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

Si dice il Credo

242
OFFERTORIO

Padre Santo, presentiamo a te questo pane e questo vino per la cena di tuo
Figlio. Fa’ che coloro che si riuniscono alla sua mensa ricevano la salvezza
che lui ci ha portato, per Cristo nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio veramente santo, amico della vita, ti ringraziamo, perché alla mensa di
tuo Figlio, con la tua Parola e con il Cibo di vita, ci hai dato la grazia e la
fede e ci hai fatto partecipi della vita e della gloria di Gesù. Accompagnaci
nel cammino della vita con il tuo Santo Spirito e rafforza in noi la speranza
della beatitudine in te, per Cristo, nostro Signore.

_______________________________
243
XXVI DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, II Lettura )

Padre, hai innalzato Gesù torturato e crocifisso sopra tutti e ci hai fatto
partecipi della sua vita. Fa’ che viviamo come lui nell’amore e nell’aiuto
reciproco.
Ti lodiamo per Cristo, che nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed
agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, I Lettura)

Dio, onnipotente nelle tue manifestazioni, manda lo Spirito Santo sul tuo
popolo. Risvegliaci dalla pigrizia e dalla superficialità, fa’ di noi i tuoi
testimoni, perché il mondo ti riconosca e creda in Gesù, che hai mandato, il
Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive ed
agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, II Lettura)

Dio onnipotente e santo, solo tu sei eterno, abiti nella luce inaccessibile. A
te si deve onore, gloria e potenza. Aiutaci a comparire davanti a te, senza
macchia di peccato, per testimoniare al mondo Gesù Cristo; per mezzo di
lui ci doni la vita eterna.
Egli vive ed agisce con te nello Spirito Santo ora e per sempre.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

O Dio,che riveli la tua onnipotenza soprattutto con la misericordia e il


perdono, accoglici con bontà anche se la nostra colpa è grave. Insegnaci a
percorrere il cammino della vita con fiducia, per giungere alla gioia della
tua beatitudine.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e sempre.

Si dice il Credo

244
OFFERTORIO

Dio unico e vero, le offerte che ti presentiamo sono il segno della nostra
fede in te. Per la potenza del tuo Spirito, il Pane e il Calice, vengono
santificati. Trasformaci sempre più a somiglianza di Gesù, nostro Signore,
il Cristo, che con te, nell’unità dello Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio, nostro Padre vuoi che abbiamo vita in pienezza. Tu ci hai donato la
grazia per mezzo della tua Parola e della Cena di tuo Figlio. Ti preghiamo:
il tuo Spirito ci liberi dalle paure e dalle angustie. Cristo che abbiamo
ricevuto nel Sacramento, pervada i nostri pensieri, i sentimenti e le azioni
per renderci tuoi testimoni, per Gesù, il Cristo, Nostro Signore.

_______________________________
245
XXVII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, II Lettura )

Padre di misericordia,tu sei prodigo verso coloro che ti invocano. Ti


rendiamo grazie perché, in ogni circostanza della vita, possiamo venire a te
e offrirti la nostra preghiera. Conserva i nostri cuori e i nostri pensieri in
comunione con Gesù Cristo, tuo Figlio, che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, I Lettura e Vangelo)

Dio, nostro Creatore, ci hai affidato la tua creazione, non perché la


dominassimo e sfruttassimo, ma perché la salvaguardassimo. Donaci
comprensione e saggezza, rendici riconoscenti per la ricchezza dei tuoi
doni.
Te lo chiediamo per il nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con lo
Spirito Santo vive e crea in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, II Lettura)

Dio fedele, ti invochiamo: donaci perseveranza, e tenacia, sapienza e


amore. Aumenta la nostra fede e rendi sicura la nostra fedeltà per
annunciare, nella grazia del tuo Spirito, il messaggio che ci hai affidato.
Te lo chiediamo, per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio origine della nostra gioia, nella tua bontà ci dai molto più di quanto
meritiamo e più di quello che chiediamo. Cancella ciò che opprime la
nostra coscienza e donaci quella pace che solo la tua misericordia può dare.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e per sempre.

Si dice il Credo

246
OFFERTORIO

Grande Dio, gradisci le nostre offerte, e ciò che ognuno di noi ti presenta a
tuo onore, fa’ che diventino salvezza per tutti noi per mezzo di Gesù Cristo,
nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio di bontà e di giustizia, tu ci ricolmi dei tuoi doni. Non lasciarci


trascorrere i nostri giorni come se non avessimo una meta, ma mantienici
nella speranza che tu risvegli in noi con la Cena del tuo Figlio.
Te lo chiediamo per Gesù, Cristo, nostro Signore.

_______________________________
247
XXVIII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I Lettura )

Dio della vita, un giorno asciugherai tutte le lacrime ed eliminerai per


sempre la paura e la morte. Aiutaci a consolarci reciprocamente e a riporre
le nostre speranze in te.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo nostro Signore, che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:
(Tempo OrdinarioB, II Lettura e Vangelo)

Dio, Padre fedele, la nostra vita appartiene a te. Donaci lo Spirito della
comprensione e della saggezza, per vivere secondo i tuoi comandamenti e
godere la libertà, che ci doni per mezzo di Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, Vangelo)

Padre che sei nei cieli, ogni giorno ti lodiamo con riconoscenza per la tua
bontà infinita. Guidaci nel cammino della vita, colma i nostri cuori con la
fiducia nella Salvezza. Riconoscenti ti cantiamo la lode per Gesù, il Cristo,
tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e lo Spirito Santo vive in mezzo a
noi ora e sempre.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio Altissimo, la tua grazia prevenga i nostri pensieri e le nostre azioni e


ci accompagni per custodire nei nostri cuori la tua Parola, che ci rende
capaci di fare il bene.
Te lo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

Si dice il Credo

248
OFFERTORIO

Dio nostra salvezza, tu ci doni la pace e la grazia di servirti con cuore


sincero. Concedici di onorarti con le offerte.del pane e del vino che ti
presentiamo. Permettici di gioire in comunione con tuo Figlio per la sua
santa Cena.
Ti preghiamo per Gesù il Cristo, nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio di misericordia e di bontà, già fin da ora ci doni nella santa Cena di
partecipare alla vita di tuo Figlio. Mantienici in questa grazia, rendici
sempre più simili a lui e porta a compimento la nostra comunione con
Gesù, quando tornerà nella gloria, per il Cristo, nostro Signore.

_______________________________
249
XXIX DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I e II Lettura )

Dio, tu solo sei santo, sei il nostro Signore. Prendici per mano, guidaci e
rafforzaci nella fede e nella speranza che ci doni per mezzo di tuo Figlio,
nostro Fratello Gesù Cristo, che nell’unità dello Spirito Santo con te vive
ed agisce in eterno.

Alle Letture:

(Tempo Ordinario B, Vangelo)

Dio fonte di bontà, tuo Figlio si è fatto servo di tutti noi, ed ha sacrificato
la sua vita per l’umanità intera. Aiutaci a non essere superbi, ma
impariamo, con umiltà, a servirci vicendevolmente, come tuo Figlio ha
servito tutti, per Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore, che nell’unità dello
Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:

(Tempo Ordinario C, Vangelo)

Dio Padre, ascolta le nostre suppliche e abbi misericordia di noi. Aiutaci


ad essere giusti e buoni con i nostri fratelli per testimoniare in modo
credibile la tua misericordia.
Per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore, che nell’unità dello Spirito
Santo con te vive ed agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio Signore dell’universo, come ti sei mostrato a Israele, mostrati anche a


noi. Rendici disponibili a seguire i tuoi comandamenti e donaci un cuore
che ti serva con sincerità.
Te lo chiediamo, per nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

250
OFFERTORIO

Dio creatore del mondo, posiamo pane e vino sopra il tuo altare e
prepariamo la Cena del tuo Figlio. Come ora ci raduni attorno alla sua
mensa, così riuniscici con tutti i Santi al banchetto del Regno che verrà, per
Gesù, il Cristo, nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio buono e fedele, nella santa Comunione che abbiamo ricevuto, ci hai
convocato per farci vivere riconciliati con te e con tutti noi. Fa’ che il tuo
Spirito agisca nei nostri cuori, mantienici pronti a dare il perdono per i torti
subiti e ad essere costruttori di pace, per Cristo, nostro Signore.

_______________________________
251
XXX DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, I Lettura e Vangelo)

Dio di amore e di pace, infondi in noi il tuo Spirito. Liberaci dall’egoismo


di pensare solo a noi stessi e di non preoccuparci del prossimo. Donaci la
grazia di trasmettere la tua misericordia e l’amore ai nostri fratelli con tutte
le nostre forze.
Per questo ti preghiamo, Padre di nostro Signore Gesù Cristo, che con te e
con lo Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:

(Tempo Ordinario B, I Lettura e Vangelo)

Dio, Padre del tuo popolo Israele e Padre di tutte le genti, abbi
misericordia di noi! Toglici la cecità dello spirito e del cuore e infondi in
noi la tua consolazione, in questo modo possiamo annunciare la tua gloria e
ti benediciamo per nostro Signore Gesù Cristo,tuo Figlio e nostro Fratello,
che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:

(Tempo Ordinario C, I e II Lettura)

Dio giusto, ascolta le suppliche degli afflitti. Posa il tuo sguardo sul dolore
e la miseria del mondo. Distruggi il potere del male e accompagnaci nel tuo
Regno, per Gesù Cristo,tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e lo Spirito
Santo vive in mezzo a noi ora e sempre.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio infinitamente buono, accresci in noi la fede, la speranza e la carità.


Aiutaci ad ascoltare la tua Parola, per raggiungere ciò che hai promesso.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Signore che nell’unità
dello Spirito Santo, con te vive e ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

252
OFFERTORIO

Padre Santo, portiamo pane e vino innanzi a te,


ti preghiamo: radunaci alla tua mensa e
donaci vigore con la tua grazia,
per Cristo, nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio della vita, ti ringraziamo perché ci doni la Comunione nella Cena di


tuo Figlio. Ti preghiamo: mantienici vivi nello Spirito Santo e guidaci alla
beatitudine eterna per Cristo, nostro Signore.

_______________________________
253
XXXI DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, II Lettura e Vangelo)

Dio, nostro Padre tu ci doni la tua parola e i tuoi comandamenti. Fa’ che
diventino esemplari, nell’agire coerentemente con le nostre parole e le
nostre azioni.
Te lo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:

(Tempo Ordinario B, I Lettura e Vangelo)

Dio, tre volte Santo, hai stampato i tuoi comandamenti nel nostro cuore.
Fa’ che li ascoltiamo e ad essi indirizziamo la nostra vita, per essere
partecipi del tuo Regno.
Te lo chiediamo, per Gesù Cristo, nostro Signore che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:

(Tempo Ordinario C, I Lettura e Vangelo)

Dio, tu sei l’amico della vita, ci cerchi e ci inviti a conoscerti senza porre
condizioni. Fa’ che in questa Eucaristia incontriamo tuo Figlio, che cerca
chi si è perso e lo salva.
Per Gesù Cristo, nostro Signore, che con te e lo Spirito Santo vive e crea
vita in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, Pastore del tuo popolo, è merito ed opera tua se noi ti serviamo
sinceramente. Allontana ciò che ci impedisce di camminare verso di te, e
senza ostacoli possiamo andare incontro alla gioia che ci hai promesso.
Per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e con lo Spirito
Santo vive in mezzo a noi ora e sempre.

Si dice il Credo

254
OFFERTORIO

Dio e Padre, accoglici con le offerte che ti presentiamo, donaci, per mezzo
della celebrazione della nostra redenzione, di partecipare alla tua salvezza,
per Cristo nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del tempo ordinario da pag. 120 a pag. 126

DOPO LA COMUNIONE

Dio Buono, siamo stati invitati alla mensa di tuo Figlio e abbiamo ricevuto
il Pane di vita e il Calice della salvezza. mantienici nella nuova vita che ci
hai donato per conservare i frutti del tuo amore.
Per Cristo, nostro Signore.

_______________________________
255
XXXII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, II Lettura e Vangelo)

Dio, creatore della vita, non hai abbandonato il tuo Figlio alla morte e vuoi
condurre anche noi alla vera vita. Donaci un cuore desto, affinché il tuo
Figlio non ci trovi addormentati, quando viene, egli, il Cristo, nostro
Signore, che nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:

(Tempo Ordinario B, I Lettura e Vangelo)

Dio Misericordioso, nessuno davanti a te è piccolo e meschino, tu posi il


tuo sguardo su coloro che soffrono nella povertà e nelle miserie.
Incoraggiaci nel donare a chi è bisognoso, e a curarci dei più deboli, per
portare agli altri il dono del tuo amore, per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e in
eterno.

Alle Letture:

Tempo Ordinario C, Vangelo)

Dio grande e santo, la nostra immaginazione è scarsa e limitata. Dilata il


nostro sguardo e apri il nostro cuore affinché vediamo la vita con i tuoi
occhi e possiamo lodarti con infinita gioia quando saremo innanzi a te.
Te lo chiediamo per tuo Figlio Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, amico dell’ umanità, nella tua mano hai scritto i nostri nomi.
Allontana da noi i pericoli, e togli via ciò che ci affligge, cosicché noi, con
cuore gioioso, ti lodiamo e ti benediciamo.
Per nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

256
OFFERTORIO

Dio e Padre, ben poca cosa portiamo davanti a te. Nella tua bontà donaci
di aver parte alla pienezza della tua vita.
Te lo chiediamo, per Cristo, nostro Signore.

Prefazio dell’ultima domenica dell’anno liturgico pag. 119

DOPO LA COMUNIONE

Dio di bontà, noi ti ringraziamo. Ci hai nutrito con la tua Parola e con il
Pane di vita. Conservaci nel tuo amore e guidaci sul cammino verso di te.
Per Cristo, nostro Signore.

_______________________________
257
XXXIII DOMENICA DEL CICLO ANNUALE
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, Vangelo)

Dio tre volte santo, da te vengono i nostri talenti, che spesso li seppelliamo
per paura di perderli. Aiutaci a capire che si acquistano meriti se ci si dona.
Te lo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:

(Tempo Ordinario B,per tutte le Letture)

Dio, nostro Creatore, non lasciarci cadere dalle tue mani e non
abbandonarci alla morte. La tua Parola che ci dona vita, non passerà mai.
Fa’ che andiamo con fiducia e con gioia incontro a tuo Figlio, quando verrà
nella gloria.
Per Gesù Cristo, che nell’unità dello Spirito Santo con te vive ed agisce in
eterno.

Alle Letture:

(Tempo Ordinario C, I Lettura e Vangelo)

Dio, sole di giustizia, illuminaci nei momenti oscuri e nel bisogno. Donaci
la tua Parola e la tua saggezza, per rimanere saldi nella fede, e acquistare la
salvezza e la vita.
Te lo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo che con te e con lo Spirito
Santo vive e crea vita in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Dio, Creatore di tutto ciò che è buono, tu solo sei il nostro Signore. Aiutaci
a comprendere che diverremo liberi, se apriremo il cuore alla tua volontà, e
troveremo la gioia perfetta se rimarremo fedeli nel tuo servizio.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio, Nostro Signore, che nell’unità
dello Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

Si dice il Credo

258
OFFERTORIO

Dio, posa benevolo il tuo sguardo sul popolo, che si è radunato per lodarti
e renderti grazie. Accetta ciò che ti offriamo: il pane e il vino e accresci il
nostro amore.
Per Cristo, nostro Signore.

Prefazio dell’ultima domenica dell’ anno liturgico pag. 119

DOPO LA COMUNIONE

Padre Nostro che sei nei Cieli, noi viviamo della tua Parola e della Santa
Cena del tuo Figlio. Per mezzo di questi grandi doni, fa che rimaniamo in
Gesù, e Gesù rimanga in noi.
Per Cristo, nostro Signore.

_______________________________
259
DOMENICA DEL SIGNORE CHE RITORNA
Alle Letture:
(Tempo Ordinario A, per tutte le Letture)

Dio della Vita, noi crediamo e proclamiamo che tuo Figlio tornerà per
portare a compimento tutto il creato. Fa’ che comprendiamo
profondamente a quale grande futuro siamo chiamati con tutta la creazione.
Te lo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo vive e crea vita in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario B, per tutte le Letture)

Dio, Nostro Padre, Gesù Cristo, tuo Figlio, innalzato alla tua destra, è
l’Alfa e l’Omega il principio e la fine. Ricaccia tutte le forze
distruttrici,strappaci dalle tenebre e portaci nel regno della giustizia,
dell’amore e della pace.
Per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e con lo Spirito
Santo vive ed agisce in eterno.

Alle Letture:
(Tempo Ordinario C, II Lettura)

Eterno Dio, con gioia ti ringraziamo, ci hai strappato alle forze delle
tenebre, e ci hai accolto nel Regno del tuo amato Figlio Gesù. In lui
raggiungiamo la redenzione e il perdono dei peccati. Fa’ che siamo al suo
fianco,quando tornerà nella gloria.
Te lo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo, che nell’unità dello Spirito
Santo con Te vive ed agisce in eterno.

A scelta

Si dice il Gloria

COLLETTA

Santo ed Eterno Dio, hai liberato il tuo Figlio dalla morte, affinché per suo
mezzo noi avessimo la vita. Apri i nostri cuori ai più miseri fra le sue
sorelle, e i suoi fratelli, così che il mondo venga a conoscere la sua
giustizia, la sua pace e il suo amore. Raduna l’umanità in Gesù.
Il Cristo, tuo Figlio, che con te e lo Spirito Santo vive ed agisce ora e in
eterno.

Si dice il Credo

260
OFFERTORIO

Padre dei cieli, con le nostre offerte, veniamo davanti a te; esse mostrano
che siamo pronti a fare la tua volontà. Ti preghiamo: accoglici nella
comunità riunita intorno alla mensa di Gesù, il tuo Figlio e nostro fratello,
oggi e in eterno. Per Cristo, nostro Signore.

Prefazio dell’ultima domenica dell’ anno liturgico pag.119

DOPO LA COMUNIONE

Dio buono e fedele, nella Cena di tuo Figlio Gesù ci ammetti a partecipare,
ogni volta alla vita che verrà. Per questo ti ringraziamo e ti preghiamo: lo
Spirito che abbiamo ricevuto mantenga viva in noi la speranza e ci guidi
verso opere di amore, fino a quando porterai a compimento la tua creazione
per mezzo di Cristo, nostro Signore.

_______________________________
261
FESTE
E
COMMEMORAZIONI

262
PRIMO GIORNO DELL’ANNO
(1 gennaio)
COLLETTA

Eterno Dio,
il nostro tempo e la nostra vita sono nelle tue mani.
Ti rendiamo grazie per questi doni.
Tu che ci guidi con amore, preservaci dal male,
mantienici sulle tue strade ogni giorno della vita,
e aiutaci a compiere la tua volontà.
Te lo chiediamo
per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore,
che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive e agisce in eterno.
Oppure:

Dio, Signore del tempo e della storia,


tu non hai inizio né fine.
Tutto quello che esiste viene da te.
Nel nome di Gesù, tuo Figlio,
iniziamo questo nuovo anno e ti preghiamo:
accompagnaci sulle tue strade per mezzo di Gesù,
il Cristo, nostro Signore,
che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive e agisce in eterno.
OFFERTORIO

Dio,
che tieni il tempo nelle tue mani,
innanzi a te portiamo pane e vino, le nostre offerte.
L’anno che stiamo iniziando sia vissuto nella tua grazia.
Per Cristo, nostro Signore.
Prefazio del primo giorno dell’anno e delle commemorazioni pag. 139

DOPO LA COMUNIONE

Padre nei Cieli, in Gesù tu ci hai donato il tuo amore.


Ti ringraziamo e ti preghiamo: sii vicino a noi in
ogni giorno di quest’anno che inizia,
per Gesù,il Cristo, nostro Signore

_______________________________
263
CONVERSIONE DI SAN PAOLO APOSTOLO
25 gennaio

COLLETTA

Dio,
salvezza di tutti i popoli,
con la predicazione di san Paolo, Apostolo,
hai portato la luce del Vangelo in tutto il mondo.
Ti rendiamo grazie per la tua Parola
e fa’ che testimoniamo la verità al mondo intero,
per mezzo di Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello,
che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive e agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio e Padre,
veniamo a te con le nostre offerte e preghiamo:
illumina i nostri cuori con la luce della fede.
Celebrando la tua Santa Cena, infondi in noi lo stesso Spirito,
che ha spinto l’Apostolo Paolo
ad annunciare alle genti la tua luce,
per Cristo, nostro Signore.

Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE

Dio misericordioso,
tu hai eletto Paolo a diventare l’Apostolo dei pagani
ed esempio di unità nella fede in Cristo risorto.
Fa’ che per mezzo della Comunione che abbiamo ricevuto,
cresciamo nella fede e nell’unità,
per Cristo, nostro Signore.

__________________________________________

264
PRESENTAZIONE DI GESU’ AL TEMPIO
PURIFICAZIONE DI MARIA
(Candelora – 2 febbraio)

Il rito ha inizio con la processione e le candele cui segue la celebrazione dell’Eucaristia.


Canto d’ingresso
Preghiera per la benedizione dei fedeli e delle candele

Dio,
sorgente e principio di ogni luce, (oggi) tu hai
manifestato a Simeone ed Anna
che il Cristo è la luce dei pagani.

Benedici + le candele che portiamo nelle nostre mani


(che riaccenderemo durante l’anno).
Illumina i nostri cuori e fa’
che tutti quelli che oggi entrano nella tua casa con le candele accese,
possano un giorno contemplare
l’eterna luce della tua beatitudine.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo,
tuo Figlio, nostro Signore,
che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.

Processione

Il presbitero o il diacono/a invitano alla processione con queste parole o con altre simili:

P./ D. Andiamo in pace

T. Nel nome di Cristo. Amen.

Il coro canta il Cantico di Simeone, indispensabile in questa cerimonia.


Se il tragitto è lungo, si possono scegliere ulteriori canti.

265
CELEBRAZIONE DELL’EUCARISTIA
COLLETTA
Dio, di luce infinita,
oggi Gesù, tuo Figlio è stato portato al tempio
per esserti consacrato.
Da Simeone e Anna è stato riconosciuto
come la vera luce che illumina il mondo.
Con le candele accese noi ti preghiamo:
allontana l’oscurità dai nostri cuori e
rendici testimoni della luce, fino a quando
ti loderemo per sempre nello Spirito Santo,
per mezzo del nostro Signore Gesù Cristo,
tuo Figlio e nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e in eterno.
Oppure:

Eterno Dio, Padre misericordioso,


hai concesso a Simeone di vedere il Salvatore,
e ad Anna hai donato le parole per lodare il Redentore.
Ti preghiamo: apri i nostri occhi affinché vediamo in tuo Figlio Gesù
Cristo
lo splendore delle tua carità,
e manifestiamo la nostra fede in lui,
che con te e con lo Spirito Santo vive e agisce in eterno.
OFFERTORIO
Dio grande, e buono,
tuo Figlio Gesù si è sacrificato per la vita del mondo,
accetta noi e tutto il mondo in queste offerte che ti presentiamo,
per Gesù Cristo, nostro Signore.
Prefazio proprio del giorno pag. 127

DOPO LA COMUNIONE
Dio del popolo di Israele e Padre di tutte le genti,
ringraziamo per la Santa Eucaristia, alla quale abbiamo partecipato.
hai esaudito la preghiera di Simeone e di Anna,
hai promesso loro, dopo anni di attesa, di vedere la salvezza del mondo.
Dona anche a noi di vivere con speranza e fiducia, e di andare incontro
a Cristo per trovare il nostro compimento in lui,
che con te e con lo Spirito Santo vive e agisce in eterno.
__________________________________________

266
SAN MATTIA APOSTOLO
(24 febbraio)
COLLETTA

Dio, che conosci il cuore di tutti,


hai disposto che Mattia venisse eletto nel collegio degli Apostoli.
Mantieni la tua Chiesa nella Verità,
grazie al servizio dei tuoi pastori e maestri fedeli,
per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello,
che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio, nostro Padre,


accogli le offerte del pane e del vino che ti presentiamo
e le preghiere che t’ innalziamo,
aumenta la nostra fede debole e vacillante.
Te lo chiediamo per
Cristo, nostro Signore.

Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE

Dio consolatore,
dona al tuo popolo di partecipare alla tua vita.
A noi, che abbiamo ricevuto
Il Pane di Vita e il Calice della salvezza,
mantienici nella fedeltà in Cristo, nostro Signore.

__________________________________________

267
SAN GIUSEPPE DI NAZARET
(19 Marzo)

COLLETTA

Dio di Abramo, di Isacco, e di Giacobbe,


hai eletto Giuseppe della stirpe di Davide,
e gli hai affidato la cura di Gesù tuo Figlio.
Aiutaci a serbare la tua Parola
e a vivere rettamente di fronte a te,
per mezzo di Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello,
che nell’unità dello Spirito Santo
con te vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio, origine di tutto il creato,


dai cibo e bevanda per la vita quotidiana,
ciò che hai posto nelle nostre mani,
lo offriamo a te,
come segno di riconoscenza,
per Cristo, nostro Signore.

Prefazio dei Santi pag. 132

DOPO LA COMUNIONE

Padre Nostro nei Cieli,


ci hai riuniti alla mensa di tuo Figlio.
per la festa di San Giuseppe,
Con il Pane di Vita e il Calice di Salvezza
ci hai dato nutrimento.
Questo Cibo faccia crescere
la saggezza e la tua grazia in noi
per Cristo, nostro Signore.

__________________________________________

268
ANNUNCIAZIONE DEL SIGNORE
(25 Marzo)
COLLETTA
Dio del tuo popolo, con il messaggio dell’ Angelo, hai annunciato
l’incarnazione di tuo Figlio. Infondi la tua grazia nei nostri cuori e guidaci,
per mezzo della Sua Passione e Croce, alla gloria della risurrezione.Te lo
chiediamo per nostro Signore, Gesù Cristo tuo Figlio, che nell’unità dello
Spirito Santo con te vive e agisce in eterno.
OFFERTORIO
Padre di luce, accetta oggi il pane e il vino che presentiamo a te, permettici
di partecipare alla tua saggezza e al tuo amore. Per Cristo, la tua Parola che
si è fatta carne.
Prefazio proprio pag. 128

DOPO LA COMUNIONE

Eterno Dio, ti ringraziamo per la tua Parola e per questa Comunione, con
la quale tu ci doni vita fa’ che anche noi, come Maria, ubbidiamo alla tua
volontà, per diventare sorelle e fratelli di tuo Figlio, Gesù Cristo, nostro
Signore.
__________________________________________
SAN MARCO EVANGELISTA
(25 Aprile)
COLLETTA
Dio, pastore del tuo popolo, hai scelto Marco perché annunciasse la
salvezza con le parole del Vangelo. Fa’ che ascoltiamo il messaggio e
seguiamo fedeli nostro Signore Gesù Cristo, che nell’unità dello Spirito
Santo, con te vive ed agisce in eterno
OFFERTORIO
Dio della nostra salvezza, accogli le offerte che ti presentiamo con canti di
lode, mantienici nella fedeltà al tuo Vangelo. Per Cristo, nostro Signore.
Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE
Dio pietoso, ti ringraziamo per i tuoi benefici e i doni ricevuti alla tua
Mensa. Con la tua grazia aumenta la nostra fede e donaci la salvezza, che ci
hai promesso nel Vangelo annunciato di Marco, per Cristo, nostro Signore.

__________________________________________

269
SANTI FILIPPO E GIACOMO APOSTOLI
(1 Maggio)
COLLETTA
Dio potente, hai dato agli Apostoli Filippo e Giacomo la grazia e la forza
di essere testimoni di Gesù Cristo. Donaci l’amicizia di tuo Figlio, per
testimoniare senza timore che lui è il nostro Signore, che nell’unità dello
Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.
OFFERTORIO

Dio fedele, ti glorifichiamo poiché la tua grazia si è rivelata potente nella


debolezza dei tuoi Apostoli. Accetta con il pane e il vino, le nostre offerte,
e le preghiere, per Cristo, nostro Signore.
Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE
Santissimo Dio, in Gesù Cristo troviamo la strada che conduce a te.
Ascoltando la sua parola, l’ abbiamo ricevuto in questo Sacramento.
Conservaci nel tuo amore infinito. Per Cristo, nostro Signore.
__________________________________________
SAN BARNABA APOSTOLO
(11 Giugno)
COLLETTA
Dio consolatore, hai eletto Barnaba, pieno di fede e di Spirito Santo, come
messaggero di riconciliazione per i pagani. Conduci tutti i popoli nella
libertà dei figli di Dio, e mantieni noi nella fedeltà a Gesù Cristo, tuo
Figlio, nostro Fratello e Signore, che nell’unità dello Spirito Santo, con te
vive ed agisce in eterno.
OFFERTORIO
Dio fedele, accetta ciò il pane e il vino che oggi ti presentiamo. Accendi in
noi il fuoco dell’amore, per il quale il tuo Apostolo Barnaba diede
testimonianza del Vangelo di Gesù Cristo, nostro Signore.
Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE
Dio d’ amore immenso, abbiamo ascoltato la tua Parola e abbiamo
ricevuto il Pane di vita alla Mensa di tuo Figlio. Rendici forti nel
testimoniare la verità nel mondo, e guida tutti nel tuo regno di giustizia e di
pace, per Cristo, nostro Signore.
_______________________________________________

270
NATIVITA’ DI SAN GIOVANNI BATTISTA
(24 Giugno)

COLLETTA.
Lodato sei Tu, Dio di Israele. Tu hai eletto Giovanni Battista a condurre il
tuo popolo incontro a Cristo. Donaci la gioia dello Spirito Santo, e guida
coloro che credono in te sulla via della salvezza e della pace, per Gesù
Cristo, tuo Figlio, nostro Fratello e Signore, che nell’unità dello Spirito
Santo, con te vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio nostra salvezza, accetta le offerte che oggi con gioia portiamo davanti
a te. Rendici liberi di servirti senza timore, in santità e giustizia, ogni
giorno della nostra vita, per Cristo, nostro Signore.
Prefazio di San Giovanni Battista pag. 129

DOPO LA COMUNIONE

Ti ringraziamo, Dio e Padre, per la tua Parola e la tua Santa Cena. Il tuo
amore misericordioso è arrivato a noi, come luce splendente dall’alto.
Donaci pensieri giusti e guida i nostri passi sulla via della pace, per Cristo,
nostro Signore.

__________________________________________
271
SANTI PIETRO e PAOLO
(29 Giugno)

COLLETTA

Dio del tuo popolo, gli Apostoli Pietro e Paolo ti hanno glorificato nella
loro vita e nella loro morte. Dona alla tua Chiesa, istruita dai loro
insegnamenti, e condotta all’unità dallo Spirito, che rimanga ferma
sull’unico basamento: Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Fratello, che
nell’unità dello Spirito Santo, con te vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio, tu sei grande nei tuoi Santi, accogli le offerte del pane e del vino che
nella festa dei tuoi Apostoli ti presentiamo. Aiutaci nella nostra debolezza,
affinché la grazia di Cristo si realizzi in noi. A te Padre santo sia onore e
gloria in eterno.

Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE
Padre nostro nei Cieli, rinnova con la grazia di questo Sacramento, la vita
della tua Chiesa. Fa’ che perseveriamo nel tuo amore, riunisci tutti noi e
conservaci, nello spezzare il Pane e nell’insegnamento degli Apostoli, nel
nome di Gesù Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
272
VISITA DI MARIA AD ELISABETTA
(2 Luglio)

COLLETTA
Dio imperscrutabile nei tuoi disegni, hai eletto Maria, la giovane donna di
Nazaret, a diventare la Madre del tuo Figlio. Maria ha ascoltato la tua
Parola e l’ha seguita credendo in te. Fa’ che anche noi accogliamo la tua
Parola e lodiamo i tuoi miracoli, per Cristo, nostro Signore.

Oppure:
Dio sei grande nella tua misericordia. Hai rivolto il tuo sguardo sull’umiltà
della tua serva Maria, e l’hai eletta ad essere la Madre del tuo Figlio.
Donaci un cuore umile per lodare con lei la tua bontà e per trovare la tua
misericordia. Te lo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo, che con te e
con lo Spirito Santo, vive e crea vita in eterno.

OFFERTORIO
Dio di misericordia,accetta le nostre offerte che provengono da te come
accettasti l’ubbidienza di Maria, la Madre di tuo Figlio Gesù Cristo, che
con te e con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi in eterno.
Prefazio di Maria pag. 134

DOPO LA COMUNIONE

Dio fedele nell’amore, grazie per i doni che abbiamo ricevuto da te, ora ci
sentiamo fortificati dal tuo amore. Aiutaci a lodarti per le grandi opere che
hai compiuto in noi, per mezzo di Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
273
SAN TOMMASO APOSTOLO
(3 Luglio)

COLLETTA
Eterno e Onnipotente Dio, tu sei nascosto ai nostri occhi, eppure sei
vicino. Hai condotto il tuo Apostolo Tommaso a credere nella resurrezione
del tuo Figlio. Mantieni salda la nostra fede nei momenti di debolezza e nel
dubbio, per essere come lui testimoni di Cristo che è il nostro Signore e
Dio, che con te e con lo Spirito Santo, vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO
Dio vivente, gradisci il pane e il vino, le nostre offerte, e mantieni in noi la
speranza nella vita del mondo che verrà, per Cristo, nostro Signore.

Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE
Dio, donatore di tutto ciò che è buono, abbiamo celebrato con il tuo Figlio
resuscitato, la sua santa Cena, e abbiamo ricevuto il Pane di vita e il Calice
di salvezza. Dona a noi credenti, pur non vedendo, la tua forza, per mezzo
di Gesù Cristo, nostro Signore risorto.

__________________________________________
274
MARIA DI MAGDALA
(22 Luglio)

COLLETTA

Dio, nostra salvezza, tuo Figlio ha voluto che Maria di Magdala fosse la
prima ad annunciare ai discepoli la sua risurrezione. Rendici coraggiosi nel
testimoniare Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore, che nell’unità dello
Spirito Santo con te vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio della vita e della salvezza, accetta le nostre offerte,composte di pane e


vino, frutti della terra, così come tuo Figlio ha accettato quello che le donne
hanno fatto per lui durante la sua vita, per Gesù Cristo, nostro Fratello e
Signore.

Prefazio dei Santi pag. 132

DOPO LA COMUNIONE
Dio misericordioso, abbiamo celebrato la morte e la resurrezione di tuo
Figlio e abbiamo preso parte al banchetto nuziale dell’Agnello. Fa’ che
portiamo al mondo, pieno di dolore e di morte, il messaggio della
resurrezione di Gesù per essere testimoni della nuova vita in Cristo, nostro
Signore.

__________________________________________
275
SAN GIACOMO MAGGIORE APOSTOLO
(25 Luglio)
COLLETTA
Dio sei grande nei tuoi Santi, Giacomo è stato il primo tra gli Apostoli, che
con il suo sangue a testimoniato Cristo. Dona alla tua Chiesa il coraggio di
professare la fede, e fa’ che venga il tuo Regno.te lo chiediamo per Gesù
Cristo, tuo Figlio e nostro Signore, che nell’unità dello Spirito Santo, con te
vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, oggi onoriamo Giacomo, il
primo Apostolo che ha bevuto il calice del martirio. Gradisci le nostre
offerte come segno della nostra fedeltà,e mantienici nella fede in Gesù
Cristo, nostro Fratello e Signore.

Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE

Dio, amico di tutti, abbiamo mangiato il Pane di vita e bevuto al Calice di


salvezza. Donaci la forza di servire il prossimo e partecipare con
misericordia al dolore altrui, per seguire Gesù Cristo, che con te e con lo
Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

________________________________
276
TRASFIGURAZIONE DEL SIGNORE
(6 Agosto)

COLLETTA

Dio, Padre di luce, sul monte santo hai manifestato a testimoni prescelti, la
nostra futura beatitudine nel tuo unigenito Figlio. Nell’oscurità di questo
mondo fa’ splendere anche per noi la tua luce. Per Gesù Cristo che è la tua
immagine e nostro Fratello, che nell’unità dello Spirito Santo, con te vive
ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio, Eterno Padre, accetta il pane e il vino,le nostre offerte, e mostraci la


tua beatitudine radiosa, come è stata manifestata ai discepoli in Cristo,
nostro Signore.

Prefazio della Trasfigurazione pag. 130

DOPO LA COMUNIONE
Dio Padre di Gesù Cristo, nei segni della Santa Cena che abbiamo
celebrato, ci offri già fin d’ora di partecipare alla tua beatitudine. Donaci la
grazia di testimoniare con parole e opere tuo Figlio che con te e con lo
Spirito Santo vive in mezzo a noi per sempre.

__________________________________________
277
IL RITORNO A CASA DI MARIA (Assunzione)
(15 Agosto)

COLLETTA

Eterno Dio, nel giorno dell’assunzione di Maria, la Madre di Dio, ti


ringraziamo perché hai compiuto in lei grandi cose. Quando saremo giunti
al termine del nostro cammino, accogli anche noi nel tuo Regno, insieme
con Maria. Ti lodiamo e ti benediciamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro
Signore, che nell’unità dello Spirito Santo, con te vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Onnipotente ed eterno Dio, portiamo le nostre offerte a te,i frutti della


terra, e del lavoro dell’uomo; sia lodatala tua misericordia. Compi prodigi
con il tuo braccio santo e ricolmi di beni gli affamati. Per Cristo, nostro
Signore.

Prefazio di Maria Madre di Dio pag. 134

DOPO LA COMUNIONE
Dio amatissimo, ti chini amorevolmente sui deboli e sugli umili
Benediciamo. il tuo santo nome e la Madre del nostro Redentore. Ti
rendiamo grazie per la carità che doni ai tuoi figli di adozione per mezzo di
Cristo nostro, Signore.

__________________________________________
278
SAN BARTOLOMEO APOSTOLO
(23 Agosto)

COLLETTA

Dio dei nostri padri, l’Apostolo Bartolomeo ha creduto alla tua Parola e
l’ha predicata. Concedi alla tua Chiesa di rimanere salda nella fede degli
Apostoli, e nella verità annunci ciò che loro hanno testimoniato con il
martirio. Telo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con
lo Spirito Santo, vive e crea vita in eterno.

OFFERTORIO

Dio fedele, accetta le offerte che deponiamo sul tuo altare: il pane e il
vino, con le preghiere, che ti presentiamo, rendici fedeli a Gesù Cristo,
nostro Signore.

Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE

Padre santo, Dio onnipotente ed eterno, ci hai nutrito alla Mensa di tuo
Figlio Gesù, guidaci sulla sua strada, che ci porta già fin d’ora al tuo Regno
per Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
279
NASCITA DI MARIA
(8 Settembre)

COLLETTA

Signore Gesù Cristo, tu hai chiamato beati coloro che ascoltano e seguono
la Parola di Dio. Rendi salda la nostra fede per compiere la tua volontà
come Maria. A te, al Padre e allo Spirito Santo sia onore e lode e gloria in
eterno.

All’Offertorio e dopo la Comunione, come al 15 di agosto

__________________________________________
FESTA DELLA SANTA CROCE
(14 Settembre)
COLLETTA

Dio pietoso, hai sacrificato tuo Figlio alla miseria del mondo, e l’hai
lasciato nelle mani di coloro che si credono giusti. Sulla croce, con la sua
morte egli ha portato la salvezza e la vita. Donaci un cuore aperto al suo
amore, perché ci sostenga sia in vita che in morte. Te lo chiediamo per
Gesù Cristo, Nostro Signore, che con te e con lo Spirito Santo vive e crea
vita in eterno.

OFFERTORIO

Ricordando la passione di Gesù, tuo Figlio, presentiamo a te le offerte. Per


mezzo della sua morte, la croce, che era strumento di infamia, è diventata il
simbolo della speranza. A te, Padre santo, sia lode, e gloria in eterno.

Prefazio della Passione II pag. 108

DOPO LA COMUNIONE

Dio, speranza nostra, ti rendiamo grazie per la partecipazione alla Cena di


tuo Figlio. Poiché lui ha assunto la natura umana, ed è diventato simile a
noi, aiutaci a seguirlo, il Cristo, nostro Fratello e Signore.
__________________________________________
280
SAN MATTEO APOSTOLO ED EVANGELISTA
(21 Settembre)

COLLETTA

Dio misericordioso, tuo Figlio ha chiamato Matteo a diventare Apostolo


ed evangelista. Anche oggi egli chiama persone che annuncino il suo
messaggio. Apri il nostro cuore e la nostra mente al loro richiamo, e
liberaci dall’avidità e dall’egoismo, per poter seguire, Gesù Cristo, tuo
Figlio, che nell’unità dello Spirito Santo, con te vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio, nostro Padre, ci presentiamo innanzi a te con preghiere e offerte. Tu


hai fondato e reso forte la tua Chiesa nella fede, per mezzo degli
insegnamenti dei tuoi Apostoli. Dona anche a noi la Parola di verità come
nutrimento, donaci forza con il Pane della vita, e il calice della salvezza.
Per Cristo, nostro Signore.

Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE

Onnipotente ed eterno Dio, in questa festa ci concedi la stessa gioia, con la


quale Matteo accolse il Signore nella sua casa. Fa’che accogliamo con
immensa gratitudine l’invito alla Cena di tuo Figlio, che è venuto a
chiamare tutti alla salvezza. Per Cristo, il Salvatore del mondo.

__________________________________________
281
FESTA DELL’ARCANGELO MICHELE E DI TUTTI GLI ANGELI
(29 Settembre)

COLLETTA

Dio tu sei al disopra di tutti i troni e di tutte le dominazioni. In modo


mirabile disponi al tuo servizio Angeli, Arcangeli e persone per compiere
la tua opera. Ti preghiamo: rendi visibile la tua grazia nella nostra vita,
affinché possiamo sempre sentire la tua vicinanza e il tuo aiuto. Te lo
chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore, che nell’unità dello
Spirito Santo, con te vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Padre onnipotente, ti lodano Cherubini e Serafini. Accetta i segni della


nostra gratitudine, questo pane e questo vino, e fa’che il nostro canto di
lode si unisca al canto degli Angeli, che stanno attorno al tuo trono.
Per Cristo, Nostro Signore

Prefazio di S. Michele e di tutti gli Angeli pag. 131

DOPO LA COMUNIONE

Dio tre volte santo, tu ci hai donato la grazia con il Pane del Cielo e con il
Calice della salvezza. Grazie a questo mirabile Sacramento, ci conduci alla
vita eterna, e noi ti lodiamo e ti benediciamo per Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
282
FESTA DI RINGRAZIAMENTO PER IL RACCOLTO

COLLETTA

Dio, creatore del mondo, ci hai affidato la terra e benedici il nostro lavoro.
Fa’che accettiamo con riconoscenza e gioia la tua bontà, rendici degni dei
tuoi doni pronti a dividerli con coloro che vivono nel bisogno. Te lo
chiediamo per Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore, che con te e con lo
Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio, dispensatore di ogni bene, riconoscenti portiamo davanti a te i frutti


della terra e del nostro lavoro. Portiamo pane e vino per celebrare la Cena,
come tuo Figlio ci ha comandato, ti preghiamo: accetta in queste offerte noi
e tutto il mondo, con il suo bene e le sue mancanze, per Cristo, nostro
Signore.

Prefazio proprio pag. 138

DOPO LA COMUNIONE

Dio bontà infinita, ti ringraziamo per il pane quotidiano, per la tua Parola e
per il tuo Santo Cibo, che rimane valido sino alla vita eterna. Insegnaci a
donare agli altri ciò che riceviamo da te per dimostrare il tuo amore. Per
questo preghiamo, per Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
283
SAN LUCA EVANGELISTA
(18 Ottobre)

COLLETTA

Gesù Cristo, l’Evangelista Luca ha narrato del tuo amore per i poveri e gli
infermi e la fedeltà delle donne che ti furono compagne nel cammino della
tua vita. Mostraci il tuo volto negli umili e negli oppressi, per rendere onore
a te, che con Dio Padre nell’unità dello Spirito Santo sei con noi ogni
giorno, fino all’eternità.

OFFERTORIO

Dio nostra pace, ti glorifichiamo, poiché la tua grazia si è rivelata potente


nella debolezza del tuo messaggero. Accogli le nostre offerte e preghiere,
per Cristo, nostro Signore.

Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE

Dio, creatore, ti ringraziamo per la vita eterna che hai preparato per noi. In
questa santa Comunione ci fai gustare i beni eterni. Mandaci ad annunciare
il Vangelo ai poveri, ad arrecare sollievo agli infermi, e consolare gli
afflitti. Per Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
284
SS. SIMONE e GIUDA TADDEO APOSTOLI
(28 Ottobre)

COLLETTA

Dio, sempre chiami donne e uomini al tuo servizio. Ti ringraziamo, perché


il messaggio annunciato dagli Apostoli ci ha condotto alla conoscenza di
tuo Figlio Gesù. Invia anche noi come messaggeri della Buona Novella. Te
lo chiediamo per Gesù Cristo nostro Signore, che con te e con lo Spirito
Santo, vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio fedele, ti glorifichiamo, poiché la tua grazia si è rivelata potente nella


debolezza dei tuoi Apostoli. Accetta queste offerte che ti presentiamo, il
pane e il vino,e ti preghiamo: fa’che diventino cibo di vita eterna, per
Cristo, nostro Signore.

Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE

Dio grande e misericordioso, con il Pane di Vita e con il Calice della


salvezza ci hai donato la grazia. Il tuo Santo Spirito, che si è posato su di
noi e sulle nostre offerte, ci mantenga fedeli nel tuo amore, te lo chiediamo
per Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
285
SOLENNITA’ DI TUTTI I SANTI
(1 Novembre)

COLLETTA

Santo ed Eterno Dio, ci hai accolto nella comunione dei tuoi santi, che in
ogni tempo e luogo glorificano il tuo Nome. Aiutaci ad essere simili a loro,
per trovarci in un infinito coro di fedeli, uniti nella fede e nella gioia in te,
sommo Dio, poiché un giorno saremo alla tua presenza. Te lo chiediamo
per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore, che nell’unità dello Spirito
Santo, con te vive ed agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio Onnipotente ed eterno, ti ringraziamo per i tuoi santi. Accetta le nostre


offerte che poniamo sul tuo altare: il pane e il vino, aiutaci a seguire Cristo,
che con te e lo Spirito Santo vive in eterno.

Prefazio di tutti i Santi pag. 132

DOPO LA COMUNIONE
Dio tre volte Santo, lodiamo la tua gloria, che si riflette nei tuoi santi. Nel
pellegrinaggio terreno portaci all’eterno banchetto nuziale, dove tu stesso
sei il compimento dei santi e dove potremo vedere il tuo Volto. A te sia
lode e gloria in Cristo che con Te e lo Spirito Santo vive ed agisce in
eterno.

__________________________________________
286
COMMEMORAZIONE DI TUTTI I DEFUNTI
(2 novembre)

COLLETTA

Dio, vita di coloro che credono e testimoniano che hai resuscitato dai
morti tuo Figlio Gesù, primizia di coloro che sono morti. Rinsalda la nostra
speranza, che risusciterai anche noi, per la vita eterna. Te lo chiediamo per
di Gesù Cristo, nostro Signore che con te e con lo Spirito Santo, vive e crea
vita in eterno.

OFFERTORIO

Dio di giustizia e di pietà, guarda benevolo le nostre offerte, e ascolta le


nostre preghiere. Guida noi e coloro che sono morti, alla beatitudine di tuo
Figlio,il Cristo che con te e lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.

Prefazio dei defunti II pag.142

DOPO LA COMUNIONE
Dio dell’amore, abbiamo celebrato il ricordo della morte e resurrezione di
Cristo. Guida i nostri animi al di là della vita terrena: indicaci la via da
seguire con fiducia per giungere a te nella vera vita in Cristo, nostro
Signore.

__________________________________________
287
SAN CLEMENTE WILLIBRORD
(7 Novembre)

COLLETTA

Dio buono, Padre dell’umanità, hai eletto S. Willibrord perché fosse un


missionario della tua parola. Illumina i nostri cuori, e fa’che anche noi
annunciamo le tue grandi opere e testimoniamo con gioia il tuo messaggio.
Te lo chiediamo per Gesù Cristo, il tuo Figlio, nostro Fratello, che con te e
con lo Spirito Santo, vive in mezzo a noi ora e per sempre.

OFFERTORIO

Dio, nostra Salvezza, nel giorno della festa di S. Willibrord portiamo le


nostre offerte sul tuo altare e ti preghiamo: mantienici nella fede, per
Cristo, nostro Signore.

Prefazio della Commemorazione dei Santi pag. 132

DOPO LA COMUNIONE
Padre Celeste, ti ringraziamo per la partecipazione alla Cena di tuo Figlio,
che abbiamo celebrato nel giorno della festa di S. Willibrord. Fa’che questo
Pane e questo Vino accrescano in noi la fede, la speranza e la carità.
Mandaci in mezzo alla gente, per essere con parole ed opere, testimoni del
tuo Figlio, Cristo, nostro Signore, che con Te e lo Spirito Santo vive ed
agisce in eterno.

__________________________________________
288
SANT’ANDREA APOSTOLO
(30 Novembre)

COLLETTA

Dio, amante dell’umanità, S. Andrea ha seguito senza indugiare la


chiamata di tuo Figlio, e ha portato con sé suo fratello Simon Pietro. Dona
anche a noi la grazia si seguire senza indugi Gesù Cristo e di portare a lui
altre donne e uomini.Te lo chiediamo per Gesù Cristo, nostro Signore, tuo
Figlio e nostro Fratello, che con te e con lo Spirito Santo, vive e agisce in
eterno.

OFFERTORIO
Dio, sei per noi Padre e Madre, la Cena che celebriamo presentandoti
queste offerte, ci doni la grazia di seguire il cammino che porta a te per
mezzo di Cristo, nostro Signore.

Prefazio degli Apostoli pag. 135

DOPO LA COMUNIONE
Dio amore infinito, rendici forti con il Cibo che abbiamo ricevuto alla tua
Mensa, e fa che, come l’Apostolo Andrea, seguiamo il Crocifisso per
arrivare alla resurrezione per mezzo di Cristo Gesù, nostro Signore.

__________________________________________

289
SANTO STEFANO DIACONO PRIMO MARTIRE
(26 Dicembre)

COLLETTA
Dio di amore e di misericordia, oggi rendiamo onore al primo martire della
Chiesa. Aiutaci ad amare i nostri nemici e a seguire l’esempio di S.
Stefano, che morendo ha pregato per i suoi persecutori.Te lo chiediamo per
Gesù Cristo, nostro Signore, che nell’unità dello Spirito Santo con te vive
ed agisce in eterno

OFFERTORIO
Dio, Padre di tutti, accetta queste offerte come segno del nostro desiderio
di fare la tua volontà. Fa’che, come Stefano, anche noi serviamo con
dedizione te e il nostro prossimo, per Cristo, nostro Signore.

Prefazio della Commemorazione testimoni della fede pag.136

DOPO LA COMUNIONE
Dio fedele, ti ringraziamo per questo giorno di festa. Nella nascita del tuo
Figlio ci doni la salvezza.In S. Stefano ci mostri l’esempio della sua fedeltà
a te sino alla morte. Rendici forti, per testimoniare con la vita, il tuo Figlio,
Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
290
SAN GIOVANNI APOSTOLO, EVANGELISTA
(27 Dicembre)

COLLETTA
Dio di Carità, hai scelto l’evangelista Giovanni per annunciare che la tua
Parola si è fatta carne. Egli ha accompagnato con grande amore il tuo
Figlio fino ai piedi della croce. Ti preghiamo: dona anche a noi la tua
grazia, fa’che Cristo viva in noi, e con la mente illuminata e il cuore pieno
d’amore capiamo ciò che tu hai operato in noi. Per mezzo di Gesù Cristo ti
lodiamo nello Spirito Santo, oggi e sempre fino all’eternità,

OFFERTORIO
Padre di luce, accetta il pane e il vino che oggi portiamo innanzi a te, e
fa’che partecipiamo alla tua sapienza e carità, per mezzo della tua Parola,
che si è fatta Carne, Cristo, nostro Signore.

Prefazio degli Apostoli pag.135

DOPO LA COMUNIONE

Dio, sommo bene, Giovanni ha annunciato che Gesù, il Cristo è la tua


Parola vivente tra noi. lo abbiamo ascoltato, lo abbiamo ricevuto come
Pane di Vita e Calice di Salvezza. Fa’che rimaniamo uniti a te, per
contemplare la tua gloria, in Gesù Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
291
BAMBINI MARTIRI DI BETLEMME
SANTI INNOCENTI
(28 Dicembre)

COLLETTA

Padre di immenso amore, con i bambini di Betlemme, accogli nelle tue


braccia misericordiose tutti coloro che sono morti senza colpa. Scaccia il
male da questo mondo, crea in mezzo a noi il Regno della giustizia,
dell’amore e della pace, per mezzo di Gesù Cristo il tuo Figlio, nostro
Signore, che nell’unità dello Spirito Santo con te vive e agisce in eterno.

OFFERTORIO

Dio di giustizia e di amore, accetta le offerte che ti presentiamo. Preservaci


dalla violenza e dall’egoismo per le sofferenze degli innocenti. Fa’ che
siamo difensori dei deboli e degli sfruttati, per mezzo di Cristo, nostro
Signore.

Prefazio del giorno pag. 139

DOPO LA COMUNIONE

Signore e Fratello nostro Gesù Cristo, consolatore degli oppressi e salute


dei miseri, tu ci hai donato il Cibo alla Mensa della speranza e della vita.
Rendici amanti della pace e compassionevoli verso chi soffre. Abbi
misericordia di tutti i bambini della terra, che sono stati e sono vittime della
violenza.Tu che con il Padre, nell’unità dello Spirito Santo sei con noi ogni
giorno, fino all’eternità.

__________________________________________
292
ANNIVERSARIO DELLA CONSACRAZIONE DI UNA CHIESA

COLLETTA

Dio creatore del cielo e della terra, ogni anno celebriamo con gioia la
benedizione di questa tua casa. Ti ringraziamo per la comunione con tutti i
fedeli,che qui hanno celebrato e celebrano la S. Messa. Dona a coloro che ti
cercano la tua gioia, e la tua pace nello Spirito Santo, per mezzo di Gesù
Cristo,il tuo Figlio e nostro Fratello, che con te vive in mezzo a noi ora e
sempre.

OFFERTORIO
Dio, Padre di tutti gli uomini,gradisci le offerte del tuo popolo, e concedi
che tutti coloro che celebrano questa Eucaristia, diventino pietre vive per la
costruzione della tua Chiesa. Per Cristo, nostro Signore.

Prefazio della consacrazione di una chiesa pag. 133

DOPO LA COMUNIONE
Dio, nessun tempio ha la capacità di accoglierti, ci hai radunati qui e ci hai
dato la grazia per mezzo della tua Parola, del Pane di Vita e del Calice della
Benedizione. Radunaci anche nel giorno della tua gloria, all’eterno
banchetto nuziale nella Gerusalemme Celeste. Ti lodiamo e benediciamo,
per Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
293
COMMEMORAZIONE DEI MARTIRI

COLLETTA

Dio fedele, hai dato coraggio a S. …. martire, perché testimoniasse Gesù


Cristo e la fede in lui, fino al sacrificio della vita. Rendici capaci di vivere
secondo la speranza che è in noi, per seguire Gesù, che nell’unità dello
Spirito Santo, con te vive ed agisce in eterno.

Oppure

Dio grande nei tuoi santi, hai reso forte S. ….. nella fede e nella fiducia in
te. Fa’che in noi cresca la certezza che ci sei vicino in ogni momento della
nostra vita,per ricevere in questo modo la salvezza in Gesù Cristo, il
Crocifisso morto e Risorto, che nell’unità dello Spirito Santo, con te vive
ed agisce in eterno.

__________________________________________

COMMEMORAZIONE DEI SANTI


COLLETTA

Dio, nostro Padre, Tu solo sei Santo,e nessuno è buono senza il tuo aiuto.
Fa’che come S. ….. , viviamo secondo la tua volontà per raggiungere il fine
che tu hai preparato per noi.Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo Figlio e
nostro Fratello, che con te e con lo Spirito Santo, vive ed agisce in eterno.

Oppure

Dio di imperscrutabile sapienza, hai fatto scendere il tuo Spirito sulle tue
figlie e sui tuoi figli, e per mezzo di visioni, hai loro rivelato la tua
grandezza. Ti ringraziamo nel giorno della festa di S. ….. , poiché hai
inviato lo Spirito della saggezza, della fortezza, della fede e dell’amore per
te e per il prossimo a lei (a lui). Ti preghiamo concedi anche a noi di
seguire il tuo Figlio per venire a conoscere la gioia senza fine nel posto che
ci hai preparato. Per Gesù Cristo, nostro Fratello e Signore, che con te e lo
Spirito Santo vive in mezzo a noi ora e sempre.
__________________________________________
294
PER UN SINODO O PER ALTRI CONVEGNI ECCLESIALI

COLLETTA
Dio, sorgente di tutta la Sapienza, sii vicino a coloro che si sono radunati
nel tuo nome e con l’aiuto dello Spirito Santo aiutali a deliberare sulle
innovazioni e sul messaggio della tua Chiesa. Insegnaci a ricercare in tutte
le nostre azioni per prima cosa il tuo onore e la tua gloria. Indicaci ciò che è
giusto e donaci la forza di realizzarlo. Te lo chiediamo per Gesù Cristo, tuo
Figlio e nostro Fratello, che nell’unità dello Spirito Santo, vive in mezzo a
noi ora e sempre.

Oppure

Dio e Padre, tuo Figlio ci ha promesso di essere in mezzo a noi,ogni volta


che ci raduniamo nel suo nome. Manda il tuo Spirito su di noi. Benedici ciò
che discutiamo e deliberiamo, facci riflettere su ciò che è necessario, e
realizzare ciò che serve a tuo onore. Te lo chiediamo per nostro Signore
Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito Santo vive ed agisce in eterno.
Oppure

Dio, nostro Padre, ci hai chiamato nella tua Chiesa da tutto il mondo.
Inviaci lo Spirito di comprensione, di verità e di pace. Aiutaci a capire ciò
che desideri da noi, e donaci la volontà di adempiere, di comune accordo, i
compiti che ci hai affidato.
Te lo chiediamo per nostro Signore Gesù Cristo, che con te e con lo Spirito
Santo, vive e crea vita in eterno.

__________________________________________
295
PREGHIERA PER LA PACE

COLLETTA

Dio della Pace, è tua volontà rappacificare tutto, in Cielo e in terra.


Fa’risplendere la tua salvezza e il tuo grande amore sulle nostre misere
azioni e sui nostri dolori. Dona pace alla tua Chiesa, pace ai popoli, pace
nelle nostre case e pace nei nostri cuori, per mezzo di Gesù Cristo, tuo
Figlio e nostro Fratello, che nell’unità dello Spirito Santo, con te vive in
mezzo a noi ora e in eterno.

Oppure

Dio, amico della vita, siamo desiderosi di pace e assetati di amore,


temiamo l’ingiustizia e l’odio. Fa’che il tuo Spirito agisca in mezzo a noi, e
ci renda capaci di donarci a vicenda amore e pace e di dividere con gli altri
ciò che possediamo.Te lo chiediamo, per Gesù Cristo, il tuo Figlio e nostro
Fratello, che con te e con lo Spirito Santo, vive in mezzo a noi ora e
sempre.

Oppure

Dio, nostro Creatore, i contrasti nel mondo ci accusano: ricchezza e


miseria, fame e abbondanza, spensieratezza e dolore, stanno uno contro
l’altro. Aiutaci a far cessare questi contrasti e cominciare ad essere fratelli e
sorelle nel nome del Signore nostro, Gesù Cristo, che con te e con lo
Spirito Santo crea vita nel tempo e nell’eternità.

__________________________________________
PER LA DIFFUSIONE DELLA FEDE

COLLETTA

Dio di tutti i popoli e di tutti i tempi, hai inviato il tuo Figlio nel mondo
come luce delle genti e gloria del tuo popolo Israele. Ti preghiamo:
glorifica il Suo nome fra tutte le nazioni, e guida coloro che acquistano la
fede, nel tuo regno di giustizia, di amore e di pace.Per Gesù Cristo, nostro
Fratello e Signore, che con te e con lo Spirito Santo vive in mezzo a noi,
ora e per sempre.

__________________________________________
296
PER L’UNITA’ DEI CRISTIANI

COLLETTA

Dio Pastore del tuo popolo, chiami le persone da tutti le nazioni per
diventare seguaci del tuo Figlio. Ti preghiamo:
cancella le barriere che ci dividono e unisci nel tuo amore tutti i tuoi figli
per far conoscere al mondo che sei Padre di tutti i popoli, e l’unico Pastore
che con il tuo Figlio e con lo Spirito Santo vivi e crei in eterno.

Oppure

Dio, Padre di nostro Signore Gesù Cristo,e nostro Padre, prima della sua
passione tuo Figlio ha pregato per la nostra unità. Fa’che siamo uniti a lui
come lui è unito a te. Raduna tutti sotto l’unico Pastore, Gesù, nostro
Fratello e Signore, che con te e con lo Spirito Santo vive e crea vita in
eterno.

OFFERTORIO

Dio, datore di ogni bene, portiamo il pane e il vino per la Cena, come tuo
Figlio ci ha insegnato. Questo pane è formato da tanti chicchi di grano, e
questo vino da tenti acini d’uva, così raduna la tua Chiesa dai confini della
terra, in un unico popolo, per Cristo, nostro Signore.

Prefazio per l’unità dei cristiani pag. 137

DOPO LA COMUNIONE

Dio della nostra vita, ti ringraziamo per averci dato nuovo forza con la tua
Parola e con la Santa Cena del tuo Figlio. Raduna tutti coloro che sono
battezzati, intorno alla Mensa di Gesù Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
297
PER LA CRESIMA

COLLETTA
Dio della nostra vita, ungi noi con l’olio di letizia e invia il tuo Spirito nei
nostri cuori affinché sia apportatore di salvezza. Per suo mezzo rendi salda
la nostra fede, spronaci a seguire Gesù e portaci tutti nella comunità del tuo
popolo per mezzo di nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, e nostro
Fratello che con te e con lo Spirito Santo, vive e crea vita in eterno.

OFFERTORIO

Santo Dio Uno e Trino, ascolta la nostra preghiera e accogli queste offerte
che ti presentiamo come segno del nostro desiderio di ricevere il tuo Spirito
Santo, per Cristo, nostro Fratello e Signore.

Prefazio dello Spirito Santo pag. 116 o del tempo

DOPO LA COMUNIONE
Dio nostro Padre ti rendiamo grazie, tu ci hai unto con l’olio di letizia e ci
doni lo Spirito Santo. Nel Corpo e il Sangue del tuo Figlio ci hai dato la
grazia. Rimani vicino a noi e fa’che per i tuoi doni procediamo fiduciosi
nel cammino della vita fino al compimento nella tua eternità.
Per Gesù Cristo, Nostro Signore.

__________________________________________
298
PER IL MATRIMONIO

COLLETTA
Dio della vita e dell’amore, tu ci hai condotto al tuo Altare per benedire
queste nozze. Preserva questi sposi ( n. e n.) e tutti noi dal desiderare la
felicità solo per noi stessi. Fa’che innalziamo lo sguardo a Cristo, che è la
nostra via e il nostro fine, e che con te, nello Spirito Santo vive e crea la
vita nel tempo e nell’eternità.

OFFERTORIO
Dio di amore, accetta le offerte,che ti presentiamo, il pane e il vino nel
giorno delle nozze di (n. e n.). Concedi a questi sposi uniti nel sacro
vincolo del Matrimonio che siano l’uno per l’altra dono d’amore reciproco.
Per Cristo, nostro Signore.

Prefazio del matrimonio pag.140

DOPO LA COMUNIONE
Dio fedele, in questa Comunione ci siamo uniti a te e fra di noi. Rimani
ogni giorno vicino a (n. e n ), che si sono scambiati la promessa d’amore e
di fedeltà per tutta la vita.
Accresci il loro amore e allontana ogni pericolo, per Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
299
NELL’ANNIVERSARIO DI NOZZE

COLLETTA
Dio, creatore della famiglia, la tua bontà è senza fine. Ti ringraziamo per
l’aiuto che hai dato a questi sposi. Ti preghiamo: fa’che (n. e n.) continuino
ad accrescere il loro amore, e raggiungano insieme il fine della loro vita,
che sei tu, Eterno Padre, che con tuo Figlio e con lo Spirito Santo, guidi
tutto il creato, ora e in eterno.

OFFERTORIO
Dio grande nell’amore, accetta il pane e il vino che posiamo sul tuo altare,
perché diventino Eucaristia; realizza il desiderio umano di felicità in terra e
in Cielo, per Cristo,nostro Signore.

Prefazio del matrimonio pag.140

DOPO LA COMUNIONE
Dio fedele, ti ringraziamo per la gioia di questa festa. Ci siamo saziati con
un unico Pane e ci siamo uniti a te. Dona a (n. e n.) la grazia di crescere
sempre in questa unione, che hanno iniziato davanti a te. Fa’che donino
alla loro famiglia e a tutti l’amore che tu hai donato a loro. Per questo
rendili forti con il tuo Spirito, per Cristo, nostro Signore.

__________________________________________
300
SANTA MESSA DI ESEQUIE

COLLETTA

Padre grande nella misericordia, sei la nostra luce e la nostra vita. Con la
morte e la Resurrezione del tuo Figlio, ci hai liberato dalla schiavitù della
morte. Accogli benigno (N). nella tua grazia e donagli la vita nella
beatitudine promessa dal tuo Figlio, Gesù Cristo, nostra speranza, che con
Te e con lo Spirito Santo, vive e crea vita nel tempo e nell’eternità.
Oppure
Dio e Padre , vuoi che neanche uno dei tuoi figli vada perduto e quando ti
cerchiamo scopriamo che ci stai sempre cercando. Ascolta le preghiere dei
tuoi figli per (N.) non guardare le sue colpe, ma considera il bene che ha
fatto.Te lo chiediamo, per Gesù Cristo, nostra speranza, che con te e con lo
Spirito Santo, vive e crea vita nel tempo e nell’eternità.
Oppure
Dio consolatore, di fronte alla morte di (N.) ci sentiamo smarriti e non
riusciamo a comprendere. E’ difficile riconoscere la tua giustizia e la tua
sapienza. Ti preghiamo: accogli nella tua pace (N.) e dona forza e conforto
in questi giorni di dolore ai familiari,e agli amici, per mezzo di Gesù
Cristo, il Crocifisso morto e Risorto, che con te e con lo Spirito Santo, vive
e crea vita nel tempo e in eterno.

OFFERTORIO

Dio vivente, hai offerto in sacrificio il tuo Figlio, perché si facesse Pane di
vita per noi,fino oltre alla morte. Fa’che in quest’ora di dolore troviamo
forza e conforto, poiché con questo Pane e questo Vino, celebriamo la sua
passione e testimoniamo la sua Resurrezione, fino a quando tornerà nella
gloria, il Cristo, nostro Signore.
Prefazio dei defunti I pag. 141 o II pag. 142

DOPO LA COMUNIONE
Padre santo, sei il Dio dei vivi e non dei morti. Nella Santa Cena di tuo
Figlio ci fai comprendere sempre che Lui è con noi sulla strada della vita,
lui è la nostra speranza anche dopo la morte. Ti preghiamo: accogli la
nostra sorella (nostro fratello) (N.) nella comunità dei beati, permettile/gli
di partecipare al banchetto della vita eterna, per Cristo, nostro Signore
Risorto.
__________________________________________
301

Potrebbero piacerti anche