Sei sulla pagina 1di 9

Vieni, Spirito Santo,

manda a noi dal cielo


un raggio della tua luce. 
 
Vieni, padre dei poveri,
vieni, datore dei doni,
vieni, luce dei cuori. 
 
Consolatore perfetto;
ospite dolce dell'anima,
dolcissimo sollievo. 
 
Nella fatica, riposo,
nella calura, riparo,
nel pianto, conforto. 
 
O luce beatissima,
invadi nell’intimo
il cuore dei tuoi fedeli. 
 
Senza la tua forza,
nulla è nell'uomo,
nulla senza colpa. 
 
Lava ciò che è sordido,
bagna ciò che è arido,
sana ciò che sanguina. 
 
Piega ciò che è rigido,
scalda ciò che è gelido,
drizza ciò che è sviato. 
 
Dona ai tuoi fedeli,
che solo in te confidano,
i tuoi santi doni. 
 
Dona virtù e premio,
dona morte santa,
dona gioia eterna. 
 
Amen
I Dodici: sono proprio io!

Dal Vangelo di Luca (Lc 24,36-49)


36
Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona stette in mezzo a loro e disse: "Pace
a voi!". 37Sconvolti e pieni di paura, credevano di vedere un fantasma. 38Ma egli disse loro:
"Perché siete turbati, e perché sorgono dubbi nel vostro cuore? 39Guardate le mie mani e i
miei piedi: sono proprio io! Toccatemi e guardate; un fantasma non ha carne e ossa, come
vedete che io ho". 40Dicendo questo, mostrò loro le mani e i piedi. 41Ma poiché per la gioia
non credevano ancora ed erano pieni di stupore, disse: "Avete qui qualche cosa da
mangiare?". 42Gli offrirono una porzione di pesce arrostito; 43egli lo prese e lo mangiò
davanti a loro. 44Poi disse: "Sono queste le parole che io vi dissi quando ero ancora con voi:
bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella legge di Mosè, nei Profeti e nei
Salmi". 45Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture 46e disse loro: "Così sta
scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, 47e nel suo nome saranno
predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da
Gerusalemme. 48Di questo voi siete testimoni. 49Ed ecco, io mando su di voi colui che il
Padre mio ha promesso; ma voi restate in città, finché non siate rivestiti di potenza
dall'alto".
Domande per la riflessione personale
1. Mentre essi parlavano di queste cose: Di che cosa parlo nella mia vita? Di che cosa dovrei
parlare?
2. Gesù in persona stette in mezzo a loro: Quando percepisco la presenza di Dio?
3. Pace a voi!: Sono capace di ripertemelo?

4. Sconvolti e pieni di paura: Che cosa mi spaventa e angoscia nella mia vita?
5. Credevano di vedere un fantasma: quali sono i fantasmi della mia cita
6. Guardate le mie mani e i miei piedi: sono proprio io: Che cosa “tocco” nella mi vita di fede? E
che cosa vorrei poter toccare?
7. Avete qui qualche cosa da mangiare?: Come si concretizza la resurrezione nella mia vita?
7. Allora aprì loro la mente per comprendere le Scritture: Di nuovo, che rapporto ho con la
Scrittura?
8. Spiegò loro in tutte le Scritture ciò che si riferiva a lui: Che rapporto ho con la Scrittura?

9. Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno: Cosa significa la
resurrezione?
10. Nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati: Come
vivo la conversione e il perdono dei peccati?
11. Di questo voi siete testimoni: E io, di che cosa sono testimone?
12. Ed ecco, io mando su di voi colui che il Padre mio ha promesso: Che cosa mi ha promesso Dio?
Come e cosa chiedo al Signore nella mia vita di fede?
13. Ma voi restate in città, finché non siate rivestiti di potenza dall'alto: In che cosa confido nel mio
essere cristiano? Quale è la mia forza?
14. Compito a casa: Che cosa ho imparato e che cosa mi prometto?

Link del filmato


https://www.youtube.com/watch?v=7I0i4xKi4Co