Sei sulla pagina 1di 2

Economia Politica

Esercizi Set 3

1. La funzione di produzione di un’impresa è f (L, M ) = 4L1/2 M 1/2 , dove


L e M sono rispettivamente le unità di lavoro e il numero di macchine
impiegate nel processo produttivo. Il costo di un’ unità di lavoro è $40 e
il costo di utilizzo di una macchina è $10.
a. Rappresentate graficamente una retta di isocosto che rappresenti tut-
te le combinazioni di input che costano $400 e un’altra retta di iso-
costo che rappresenti tutte le combinazioni che costano $200. Qual è
l’inclinazione di queste rette?
b. Supponiamo che l’impresa intenda produrre il suo output nel modo
più economico. Quale numero di macchine per operaio impiega?
Suggerimento: l’impresa sceglierà un punto in corrispondenza del
quale l’inclinazione dell’isoquanto è uguale all’inclinazione della retta
di isocosto
c. Rappresentate graficamente l’isoquanto che corrisponde a un livello
di output uguale a 40. Determinate la quantità di lavoro e il numero
di macchine impiegati per produrre 40 unità di output sostenendo il
minimo costo, dati i prezzi dei fattori esposti in precedenza. Qual è
il costo sostenuto dall’impresa per produrre 40 unità a questi prezzi?
2. Un’impresa produce il bene y mediante la seguente funzione di produzione
1 1
y = x1 2 x2 2

dove x1 e x2 rappresentano due fattori produttivi.

a. Determinare la produttività marginale di x1 e x2 . Come cambiano


le produttività per piccoli incrementi dei fattori?
b. Spiegare se la funzione presenta rendimenti di scala crescenti, costanti
o decrescenti.
c. Come sarebbe cambiata la risposta nel caso in cui la tecnologia fosse
1
y = 4x1 x2 2 ? Verificatelo applicando la definizione.

3. Il settore dei “cosi” opera in una situazione di concorrenza perfetta. La


curva di domanda di mercato é Q = 120 − p. Le imprese operanti nel
settore hanno la stessa funzione di costo di breve periodo, C = q 2 .

1
a. Si calcoli il costo marginale e il costo medio di ciascuna impresa.
b. Si determini la curva di offerta di ciascuna impresa.
c. Nel breve periodo il numero di imprese operanti nel settore dei “cosi”
é fisso e pari a 4. Si determini la curva di offerta di mercato.
d. Qual é il prezzo di equilibrio di mercato di breve periodo?
e. Quanto produce ciascuna impresa a tale prezzo?
f. Si determini il profitto di ciascuna impresa.
g. Nel lungo periodo vi é libertà di entrata nel settore e la curva di
costo totale di ciascuna impresa é C = q 3 − 20q 2 + 120q. La curva di
domanda rimane sempre Q = 120 − p. Qual é il prezzo di equilibrio
di lungo periodo?
h. Quante imprese opereranno nel settore nel lungo periodo?
4. Considerate un’impresa che opera in condizioni di concorrenza perfetta,
dotata della seguente funzione di costo totale (uguale sia nel breve che nel
lungo periodo):
CT (q) = q 3 − 10q 2 + 26q
a. Determinate le funzioni di costo medio e di costo marginale dell’im-
presa.
b. Determinate la quantità che l’impresa produrrebbe in condizioni di
equilibrio di lungo periodo.
c. Supponete che la funzione di domanda del mercato sia pari P =
501 − Q. Qual é il numero delle imprese che operano su questo
mercato nel lungo periodo?
d. Supponete che, in questo settore, la produzione comporti l’emissione
di gas nocivi per la salute. Viene introdotta perciò una imposta, pro-
porzionale alla quantità, nella misura di 10 euro per unità prodotta,
con lo scopo dichiarato di ridurre la produzione e pertanto le emis-
sioni nocive. Come variano la quantità prodotta e il numero delle
imprese nel lungo periodo?
e. Calcolate la variazione del surplus del consumatore che deriva dal-
l’introduzione dell’imposta.
f. Supponendo che il valore delle cure mediche risparmiate mediante
l’introduzione dell’imposta sia, per l’insieme dei consumatori, pari a
5000 euro, dite se tale misura é stata efficiente.