Sei sulla pagina 1di 1

INGREDIENTI

Spaghetti - 320 g
Pomodori pelati - 400 g
Guanciale di Amatrice - 150 g
Pecorino romano da grattugiare - 75 g
Sale fino - q.b.
Olio extravergine d'oliva - q.b.
Peperoncino fresco - 1
Vino bianco - 50 g

PREPARAZIONE
Per prima cosa mettere a bollire l'acqua per la cottura della pasta; salare poi a
bollore.

Prendere il guanciale, eliminare la cotenna e tagliarlo a fette di circa 1 cm di


spessore; dopodiché ridurre le fette a listarelle di circa mezzo cm.
Scaldare un filo di olio in una padella (possibilmente d’acciaio) ed aggiungere il
peperoncino intero e il guanciale;
rosolare a fiamma bassa per 7-8 minuti fino a che il grasso non sarà diventato
trasparente e la carne croccante;
mescolate spesso facendo attenzione a non bruciarlo.
Quando il grasso si sarà sciolto, sfumare con il vino bianco, alzare la fiamma e
lasciar evaporare.
Dopodiché trasferire le listarelle di guanciale in un piatto e tenerle da parte.

Versare nella stessa padella i pomodori pelati: sfilacciarli con le mani


direttamente all’interno del fondo di cottura;
proseguire la cottura del sugo per circa 10 minuti.

Versate gli spaghetti e cuoceteli al dente.


Nel frattempo regolare di sale, eliminare il peperoncino dal sugo, unire le
listarelle di guanciale in padella e mescolare per amalgamare.

Una volta cotti gli spaghetti, scolarli e unirli direttamente nella padella con il
sugo.
Saltate molto velocemente la pasta per amalgamarla bene al condimento, per avere
una pasta al dente spegnere il fuoco, altrimenti versare poca acqua della pasta per
proseguire la cottura.
Per finire spolverizzare con il pecorino grattugiato.