Sei sulla pagina 1di 1

L'UOMO LEONE E LA SUA PSICOLOGIA

E' considerato il segno più forte dello zodiaco e questa energia, incanalata nel "sesso
forte" non può che dar vita ad un soggetto dotato di grande vitalità e forza d'animo.
Notevole anche la volontà e la determinazione, tanto che difficilmente il soggetto in
questione riuscirà ad accontentarsi, cercando piuttosto di emergere a qualsiasi prezzo. Lo
spirito competitivo non gli fa certo difetto, facendo di lui un perfetto sportivo; sul lavoro
è spinto da un'ambizione sfrenata, tanto da renderlo un pessimo dipendente, ruolo
destinato a lasciarlo perennemente insoddisfatto. Una professione autonoma, magari
dirigenziale è il suo sogno nel cassetto, anche se sovente il suo bisogno di avere "tutto e
subito" lo priva della necessaria pazienza e capacità di adattamento. E' un uomo molto
orgoglioso, che difficilmente ammette di aver sbagliato, ma una volta capito il proprio
limite lo ammette a se stesso e a tutti senza ipocrisie o giri di parole. E' infatti molto
diretto, desideroso di affrontare subito eventuali problemi, proprio per evitare malintesi o
fraintendimenti. Non è certo il simbolo dell'umiltà, ma ha una sua generosità, anche se
non si può definire altruismo, destinata al contrario a far emergere la propria superiorità
e la dipendenza del prossimo nei suoi confronti. Spesso ha atteggiamenti superficiali, ma
in verità è tutto il suo modo di vivere che è "indifferente", più autocentrico e per niente
autocritico. E' instancabile: il suo peggior nemico è il proprio io, che non vede limiti, che
non sa dosare le forze e per questo rischia di affrontare situazioni troppo grandi, non
sapendo dire di no. In amore parte in quarta, ma la sua passionalità è soggetta ad
improvvise docce fredde, per questo può girare le spalle inaspettatamente.