Sei sulla pagina 1di 6

REGOLE DI APPLICAZIONE AR-01

Applicazione di m anto im perm eabile


in m onostrato e in doppio strato REGOLE DI
AP P LICAZIONE

1. INTRODUZIONE

1.1 P REMESSA

La posa completa in totale adesione tramite la tecnica a fiamma è una tecnica applicabile su tutti supporti
(quando necessario, è possibile applicare uno strato preliminare di Derbiprimer S). Il Derbigum
dev’essere applicato su un supporto asciutto, pulito e senza asperità.

Il Derbigum SP è sempre posato con l’armatura in fibra di vetro ben visibile sulla faccia superiore. La
tecnica a fiamma in totale adesione è utilizzabile con ogni tipo di pendenza.

1.2 AP P LICAZIONE

I rotoli sono posizionati sulla superficie con un sormonto


laterale di 10cm prima di essere riarrotolati su se stessi.
Mentre la membrane è srotolata, la faccia inferiore
dev’essere riscaldata con la fiamma per rammollire la
membrana e farla aderire al supporto.

I sormonti devono essere saldati sull’intera larghezza di


10cm. In seguito viene pressato con un rullo pressore da
±15kg. I sormonti trasversali sono di 15cm. Una piccola
quantità di bitume deve fuoruscire dalla saldatura e può
essere spalmata con una cazzuola riscaldata.

I rotoli devono essere posizionati sfalsati in modo tale che i sormonti trasversali non causino il sovrapporsi
di 4 sormonti. Lo sfalsamento dev’essere di almeno 50cm.

1
Regole di applicazione Applicazione a fiamma – 10/2012
2. MANTO IMPERMEABILE A FIAMMA IN MONOSTRATO

2.1 AP P LICAZIONE SFALSATA DI MEZZO TELO

Slope
Placing direction

Placing direction
100mm
150mm

A partire dal muro

150mm
Slope

Placing direction

Placing direction
100mm
Wall

Overlaps

2.2 AP P LICAZIONE SFALSATA DI UN TERZO DI TELO


L’aspetto finale del tetto è più gradevole alla vista con questo metodo, grazie alla ripetizione che è
maggiormente diffusa rispetto all’applicazione con sfalsamenti di mezzo telo.

2
Regole di applicazione Applicazione a fiamma – 10/2012
150mm

Slope

Placing direction
Placing direction

100mm
Wall

ATTENZIONE!
La sovrapposizione di quattro (4) strati causerebbe un eccessivo e inappropriato spessore. Sfalsare
sempre i sormonti in ogni caso.

Quadruple overlapping

3
Regole di applicazione Applicazione a fiamma – 10/2012
3. MANTO IMPERMEABILE IN DOPPIO STRATO A FIAMMA (O CON
ADESIONE A FREDDO)
In un sistema a doppio strato, il secondo strato è sempre applicato nella stessa direzione e sfalsata di
metà della sua larghezza: questa disposizione impedisce il ristagno d’acqua sui tetti a bassa pendenza e
la sovrapposizione dei sormonti dei due strati.

1st layer 1
Placing direction
2nd layer 2
Placing direction
lg

lg/2

Vista in sezione della sovrapposizione

lg/2
2
2nd layer

1st layer
1

VIETATO!
Da evitarsi un secondo strato INCROCIATO sul primo. Il secondo strato deve essere sempre posato
nella stessa direzione del primo.

1st layer
Placing direction
Placing direction
2nd layer

4
Regole di applicazione Applicazione a fiamma – 10/2012
4. SORMONTI.

Gli angoli al termine del telo devono essere tagliati con un angolo di 45°sull’intera larghezza del
sormonto. Questo permette di avere un’ottima chiusura del sormonto in modo che non si apra con i
movimenti laterali e limita il rischio di infiltrazione d’acqua.

Per applicare i teli si usano anche altri prodotti come il bitume a caldo, gli adesivi, i mastici, il Derbimastic
S, eccetera.

5
Regole di applicazione Applicazione a fiamma – 10/2012
5. IMPERMEABILIZZAZIONE CON STRATO A FINIRE DI PROTEZIONE IN
ASFALTO.

Quando il supporto è idoneo e il calore è regolato, bisogna mettere le due facce a contatto diretto, cioè
senza inglobare la minima lama d’aria, nel qual caso il lavoro perderebbe in qualità e si verificherebbe la
possibilità di apparizione di bolle durante la posa in opera dello strato di finitura (binder o asfalto
colato).

A questo scopo esistono particolari rulli


pressori fatti di dischi metallici. Il rullo viene
manovrato da un operatore
immediatamente dopo la fase di
riscaldamento. Questo rende l’adesione
perfetta e elimina eventuali irregolarità.

L’applicazione automatica tramite le macchine Mac-Max e Mini-Max è un’alternativa efficace ed


efficiente per un cantiere realizzato a regola d’arte.

6
Regole di applicazione Applicazione a fiamma – 10/2012