Sei sulla pagina 1di 9

ILLUSIA FILM STUDIO © 2020

“2048” by
MASSIMO CERBERA

REV 2 – 03.2021

mobile. +39.348.412.765.7
e-mail: m.cerbera@illusiafilm.com

1
ILLUSIA FILM STUDIO © 2020

CHARACTERS:

NIK: NICCOLO’ CERBERA


AVA: ARIANNA NDOJ

WINSTON: FABIO SALERNO


PROFESSORE: FRANCO SPERANZA
GERARCA: MARIELLA BERARDI

GUARDIA1: ???
GUARDIA2: ???
GENITORE1: ???
GENITORE2: ???

2
ILLUSIA FILM STUDIO © 2020

INT. NIGHT – CASA NIK


Il DISPOSITIVO visualizza uno SPOT TV.

SPOT
“Ogni giorno il nostro organismo è sottoposto all’attacco di patogeni di ogni specie, perché
rischiare? Certo, stare in casa protetti è fondamentale, ma l’assunzione di TOTAL IMMUNO PLUS
è importante, con i suoi principi attivi e l’arricchimento di vitamine del gruppo B e D, e sali
minerali, diviene l’alleato perfetto per proteggere il nostro organismo… TOTAL IMMUNO PLUS, la
tua difesa… Approvato dal COMITATO.”

La MDP allarga lentamente, scopre NIK che dorme nel suo letto.
Improvvisamente un allarme suona, la stanza si illumina di rosso, NIK si sveglia di soprassalto,
realizza che c’è un’intrusione.

VOCE ALLARME
ATTENZIONE, INTRUSIONE LIVELLO 1… ATTENZIONE, INTRUSIONE LIVELLO 1…

Il ragazzo si alza e lentamente si dirige verso il living.


Giunto nella stanza, si trova davanti un uomo, provato, visibilmente impaurito, il ragazzo è
interdetto dalla vista di quell’uomo, ed accenna una reazione. L’uomo parla a NIK, rassicurandolo.

WINSTON
No, aspetta, non aver paura, non voglio farti del male. Cercavo solo un posto dove nascondermi, e
magari trovare un po’ di cibo… Sono due giorni che…

WINSTON si guarda attorno.

WINSTON
Non c’è più molto tempo per me, presto saranno qui, e tutto quello per cui ho rischiato andrà
perduto… Ascoltami ragazzo, so che stenterai a comprendere quello che ti dirò… Ma vorrei che tu
mi ascoltassi con attenzione...

WINSTON apre la zip della tuta e prende un quaderno e lo mostra al ragazzo.

WINSTON
In questo quaderno vive la memoria… Di chi eravamo, e di come eravamo… Ed è molto, molto
importante che tutto ciò non vada perduto… La realtà che viviamo da decenni, non rappresenta la
vita vera… Un tempo noi tutti eravamo liberi, e non succubi di regole folli e scriteriate, vivevamo
una vita normale, in cui la natura stessa dell’uomo era libera di esprimersi… Parlo di pulsioni ed
emozioni vere, e di interazioni reali con altri esseri umani… Le strade, le città erano il centro delle
attività sociali, e tutti noi eravamo liberi di vivere la vita che volevamo… Uscire all’aperto, viaggiare,
respirando normalmente e godendo della calda luce del sole sulla pelle…
Capisci?

NIK resta immobile ad ascoltare.

WINSTON
Prendi… Qui c’è la verità… Non immagini quanto io abbia lottato, ed altri prima di me per
proteggere tutto ciò che è in queste righe…

3
ILLUSIA FILM STUDIO © 2020

WINSTON porge il quaderno a NIK, che lo prende dopo un momento di titubanza.

WINSTON
Non permettere che vada perduto.
Non ho altra scelta che affidarlo a te, a me ormai non resta molto.
L’intera storia dell’uomo, con la sua vera natura così com’era, è stata cancellata, completamente il,
nostro vero passato dissolto… Sostituendolo, e ricostruendolo con falsità...

L’allarme risuona nuovamente, illuminando l’ambiente di rosso.

WINSTON
Sono qui!!! …Presto, nascondi il quaderno, e ricorda quello che ti ho detto, non devono trovarlo!!!

Il ragazzo riesce a malapena ad nascondere il quaderno nel pigiama, quando nel medesimo istante
irrompono nella stanza tre figure, due guardie ed una donna, che circondano WINSTON,
bloccandogli le braccia.
La donna si avvicina all’uomo, lo guarda fisso negli occhi, poi, senza parlare, gli apre zip della tuta
all’altezza del petto, ed infila una mano all’interno come per cercare qualcosa.
Non trovando nulla, fa un passo indietro, WINSTON accenna un sorriso, la donna ordina alle due
guardie di portare via l’uomo.

GERARCA
Portatelo via!

Le guardie eseguono prontamente, la donna si volta verso NIK, si guarda attorno scrutando la
stanza, passando poi con una netta rotazione della testa, va a fissare il ragazzo per alcuni lunghi
istanti.
Senza proferire parola, si volta verso la porta d’ingresso e va via.

Il ragazzo è visibilmente turbato da quell’avvenimento, preoccupato, si reca in un’altra stanza


adiacente, dove vi sono due persone semidistese su un lettino, giacciono ricoperti in una copertura
in plastica, con tubi collegati ad apparati elettro-meccanici. Il ragazzo si avvicina alle due sagome
restando li a guardarle.

INT. DAY - CASA NIK


NIK è seduto alla scrivania intento nella sua lezione online, la [MPD DOLLEY IN]:

VOICE OVER LEZIONE


“ …La nostra storia dunque ci insegna… L’obbedienza, l’altruismo, la generosità, ed il rispetto, per
la salvaguardia dei deboli, si pure fino al nostro stesso sacrificio, rappresentano i principi
supremi di una vera civiltà democratica… Compassione, sensibilità, fragilità ne rappresentano i
soli valori da coltivare e promuovere, per il cittadino modello… Comportamenti e forme di
pensiero divergenti da quelle dettate, sono, e sono state da sempre considerate come sintomo di
deviazione emotiva e ribellione… Ogni forma di intolleranza ai dettami del COMITATO, è quindi
da considerare patologia, da correggere, curare, e cancellare con ogni mezzo, così come scritto
nel testo unico della STORIA DELL’UOMO blocco 6 e 7, approvato dal nostro COMITATO… La
lezione per oggi è terminata.”

4
ILLUSIA FILM STUDIO © 2020

La lezione finisce, NIK ripone il suo dispositivo tablet, poi, impaziente, recupera il quaderno datogli
da WINSTON, lo prende e pian piano comincia a sfogliarlo, mentre il DISPOSITIVO videotrasmette il
notiziario.

VIDEONOTIZIARIO
“Oggi il COMITATO, ha comunicato la scoperta di 2 nuovi VIRUS, e 6 nuove mutazioni del VIRUS
RR24, ricordiamo alla popolazione tutta come al fine di tutelare i cittadini, è obbligatorio
attenersi alle disposizioni vigenti… Il COMITATO lavora costantemente per la salvaguardia di
ognuno.
Passiamo alle notizie economiche, è stato approvato all’unanimità, un ulteriore innalzamento
della percentuale di prelievo coatto, per finanziare la ricerca medico-scientifica”.

FADE OUT AUDIO.


NIK continua a sfogliare il quaderno.

VOICE OVER DI WINSTON


DA SCRIVERE

Il DISPOSITIVO risuona, destando NIK dalla lettura, sul visore appare AVA.

AVA
Buongiorno NIK, ti aspettavo… Ricordi? E’ la nostra ora di socializzazione, secondo il protocollo…
Ma cos’hai? Mi sembri turbato.

NIK
No, nulla… E’ solo che ieri è accaduto… Qualcosa di incredibile…

AVA
Di cosa parli?

NIK
Un uomo si è introdotto in casa, e… Prima che la polizia lo arrestasse, mi ha lasciato questo
quaderno.

NIK mostra il quaderno ad AVA.

AVA
Chi era costui?

NIK
Non so… E’ da ieri che leggo e rileggo queste pagine più e più volte, ma, stenteresti anche tu a
credere a quello che c’è scritto… Davvero non riesco a capirci più nulla…

NIK ripone il quaderno sulla scrivania, e prima che possa riprendere il discorso.

AVA
Dai, non pensarci… Non sprechiamo questo tempo… Sai, ripensando al nostro abbinamento, e alla
nostra compatibilità genetica, il COMITATO ha stabilito per la nostra progenie un percorso in fascia
A2… Possiamo ritenerci molto fortunati… A tal proposito…

5
ILLUSIA FILM STUDIO © 2020

NIK ascolta…
FADE OUT.

(SOGNO DI NIK)
DA SCRIVERE

INT. DAY - CASA NIK


NIK si risveglia improvvisamente, è molto agitato, va nel living, e prende nuovamente il quaderno,
lo sfoglia convulsamente, cerca qualcosa, ma pare non trovare nulla tra quelle righe, poi lo richiude
e resta in contemplazione per qualche minuto.
Va nella stanza dei genitori, armeggia sul pannello di controllo, poi torna alla scrivania e chiama
AVA.

AVA
Hey… Ma, che succede? È l’alba… Non è ancora la nostra ora di socializzazione.

NIK
Ascoltami… Ci ho pensato… Io… Voglio vedere con i miei occhi!

AVA
Vedere cosa? Vorresti uscire? Per andare dove poi? Morirai là fuori!

NIK
No… Non credo sia così… E quell’uomo poi, non indossava alcuna protezione… Fidati di me!

AVA resta in silenzio.

EXT. DAY – BOSCO


NIK è in una boscaglia, indossa ancora la sua maschera, si ferma a ridosso di un albero, si guarda
intorno come se attendesse qualcuno.
Pochi istanti dopo, sente dei rumori, provenire da dietro un albero li appresso, AVA si sporge
palesandosi, timidamente solleva la mano a salutare NIK.
NIK ricambia il saluto sollevando a sua volta la mano.
La ragazza appare imbarazzata, lentamente si avvicina a NIK, si ferma di fronte al ragazzo, i due si
guardano, poi AVA posa delicatamente una mano sul viso del ragazzo, come a voler sentire la
consistenza della pelle. NIK, lentamente toglie la maschera.

AVA
Ma che fai? …L’aria potrebbe essere contaminata!!!
Rimettila subito, o morirai…

NIK fa qualche passo al di là della ragazza… Prende un gran respiro, poi si volta e guarda AVA e le
sorride. La ragazza lentamente, emulando NIK, toglie anch’essa la sua maschera, e inspira
profondamente.

6
ILLUSIA FILM STUDIO © 2020

AVA
Sa di buono.

NIK
Allora… Io vado… Tu?
AVA
Ma… Dove?

NIK
Non so ancora… Ma voglio scoprirlo…

NIK si avvia, la ragazza incerta, attende alcuni secondi, poi dopo una rapida occhiata attorno a se, si
avvia seguendolo.
I due poco dopo essere usciti dalla boscaglia, avvertono il rumore delle eliche di un drone in alto su
di loro, NIK, prende la mano di AVA e comincia a correre.

NIK
Vieni corriamo!

EXT. DAY – RADURA


(9th BEETHOVEN)
Corsa dei due in SLOW MOTION, al termine i ragazzi cadono, AVA finisce su NIK, i loro visi sono a
pochi centimetri l’una dall’altra, nei loro occhi tutta l’intensità del momento, AVA lentamente
chiude gli occhi ed avvicina lentamente le labbra a quelle di NIK, ma prima che possa sfiorarle,
improvvisamente la voce distorta proveniente da un megafono richiama la loro attenzione,
rompendo la magia di quel momento.
I due si rialzano velocemente, e riprendono il cammino a passo svelto, fino a quando si ritrovano
nei pressi di una VILLA, dalla quale si propaga ella musica e del brusio; i due si avvicinano
lentamente per capire meglio cosa stia accadendo, quando inaspettatamente vengono raggiunti
dalla GERARCA e dai suoi due uomini di scorta.

EXT. DAY - VILLA


I ragazzi vengono condotti all’interno del giardino del palazzo, dove una moltitudine di gente è
intenta nel mangiare, ridere, ballare e divertirsi, tra musica e tavoli ricchi di cibo, nessuno sembra
appartenere al mondo conosciuto, nessuno pare seguire le regole di profilassi tanto invocate dai
media.
La GERARCA ferma il gruppo, poi si avvicina ad un uomo che è intento nel conversare nel mezzo di
altre persone, è vestito di nero, con una lunga tunica, gli bisbiglia qualcosa all’orecchio, l’uomo
interrompe la sua conversazione, si volta a guardare in direzione dei ragazzi.
L’uomo li scruta da lontano, poi lentamente si avvicina ai due.

PROFESSORE
Siete dunque voi i due scellerati… Ma cosa pensavate di ottenere?

I due restano in silenzio con lo sguardo basso.

7
ILLUSIA FILM STUDIO © 2020

PROFESSORE
Dovremo pensare ad una punizione esemplare.
Vediamo… Potremmo condannarli a morte!

I ragazzi alzano la testa, increduli nell’ascoltare quelle parole.

PROFESSORE
Ahahhahahaha (risata fragorosa), ci avete creduto!
Ma non abbiamo mica la pena di morte, vero?…
Ma converrete con me, miei giovani amici, che dovremmo applicare una pena esemplare!
Che sia di grande esempio…

NIK
E’ questo quello che siete allora? … WINSTON non mentiva… Prima o poi, tutti conosceranno la
verità!

PROFESSORE
La verità… La verità?
…Cos’è la verità?
Questa è verità (mostrando tutt’intorno a se), non siamo certo veri noi tutti qui ed ora?
…La verità è solo un concetto, astratto, una costruzione della mente…
La verità non esiste, se non nella credibilità di chi la racconta…
Quanto più divieni credibile, e sostenuto, tanto più la tua verità acquisterà di valore, e sarà
riconosciuta come tale…
Guardatevi attorno, chi confuterebbe che viviamo un mondo ostile, dove la stessa nostra aria è il
nemico da combattere…
I millenni precedenti ci hanno lasciato grandi insegnamenti… Come la paura…
La paura, la chiave dell’obbedienza…
All’inizio ci furono le religioni, che crearono l’illusione dell’eternità, ma… L’inganno ahimè finì…
La razionalità e la conoscenza portarono l’uomo a diffidare…
Allora perché non immaginare qualcosa che fosse tangibile, reale, mortale, e che non confutasse la
conoscenza, ma al contrario ne fosse parte di essa…
Fin dalle origini dei tempi l’uomo ha sentito bisogno di credere, e di essere dominato, controllato…
… Omologato nell’essere parte di un grande progetto, uno qualsiasi, non ha importanza quale, con
la giusta persuasione tutto può divenire motivazione…
Ecco quello che facciamo… Noi semplicemente forniamo quel progetto, ad una umanità
profondamente bisognosa di appartenere a qualcosa, superando gli individualismi.
Tutto il resto, anche la più piccola divagazione, quale voi rappresentate ora, è quindi da combattere,
screditare con ogni mezzo, ad ogni costo, perché l’unico dogma, l’unica verità a cui credere, è il
progetto…

La GERARCA si avvicina al gruppo, e porge il quaderno al PROFESSORE.

GERARCA
Lo abbiamo trovato nel suo appartamento.

Il PROFESSORE mostrando il quaderno.

8
ILLUSIA FILM STUDIO © 2020

PROFESSORE
La verità…