Sei sulla pagina 1di 3

MANI GELIDE

Far� un nodo
nel prossimo
arcobaleno
� l� che mi
troverai
quando le nuvole
si saranno
disperse

Non pensavo
di essere
capace
di cadere cos�
ed � dolce
scivolare
sulle spensierate
correnti
di marmellata
dove la piuma
si libera
dai desideri umani
senza succo
ma non raggiunger�
la prossima
curva

Come ti aspettavi
di sopravvivere
alla luce accecante
che crea
un riflesso di colpa
nei miei occhi?

I pensieri
mi stanno
abbandonando
la clessidra
mi invita
a tuffarmi
voglio unirmi
alla corrente
di sabbia
e divenire
parte del tempo

Perch� non riesco


a liberarmi
di queste
mani gelide?

Voglia di leggerti.

Come ogni giorno,


e ancora pi� forte,
ho voglia di leggerti:
so
che ti trover�.

Sembra una poesia,


ma non lo �.
Sono parole
di una mail
ed � l'amore
che le trasforma in versi.
Voglia di leggerti...
non di vederti,
di toccarti,
possederti...
voglia di leggerti.

E' stato
il modo pi� bello
per dirmi ti amo.

> "A mio marito"


>
> Filo argenteo
> volato
> dove avevi poggiato
> il capo.
>
> Ti incorona
> quel grigio
> e caldo il sorriso
> illumina il tuo viso.
> Dolce il tuo sguardo,
> perdona.
>
> Non temere,
> guardami,
> prendimi,
> ti amo ancora
> come allora.
>
> Raccolgo quei fili imbiancati,
> voglio tessere ancora
> con te
> la trama
> della mia vita.

TENERA ETA'

E' straordinaria questa et�


Che si avvia
Verso la conclusione
Mentre ancora ci pare
Di poter fare tanto
Per gli altri e per noi stessi.

Ci pare, dicevo
Ma sappiamo di illuderci.
Sappiamo bene e sorridiamo
Nel sentirci di nuovo bambini.

Quasi tutto abbiamo fatto


Di ci� che si poteva,
Le carte sono state giocate,
Quasi tutte ma
Ironicamente
Fingiamo di credere che l'asso,
o almeno il re
sia ancora nell'ultima presa.

Ma all'autunno segue l'inverno


E questa volta
La primavera non ci sar�.
Per questo siamo cos� teneri
Cos� dolci
Nelle nostre ingenue illusioni
Prive ormai della loro essenza
Di speranza,

Nella nostra incerta


Resistenza
Allo scorrere di questo tempo
Che, ogni nuovo attimo,
Ci esclude.

Tra poco saremo soli,


Tu ed io
Come prima, come una volta
Quando ancora non avevamo
Costruito e distrutto
Programmato e concluso.

Le memorie ci consoleranno
E forse
Ci perseguiteranno.
Ma saremo tu ed io
Ancora una volta insieme
A vivere
Quest'ultima
Tenera et�.

Quando domani...
dalla mia penna
anche l'ultima goccia d'inchiostro sar� uscita
Quando domani...
dall'alto di una montagna
un sasso cadr� per ricordarci la vita
Quando domani...
dal profondo del mio cuore
sgorgher� l'ennesima lacrima
Forse sar�
un altro domani
senza te nell'anima.