Sei sulla pagina 1di 75

Antonio Longo

Inizio conversazione in chat

Siete amici su Facebook

Ha frequentato Liceo Scientifico Concetto Marchesi

Vive a Nicolosi

20 MARZO 21:38:19

Ora siete in contatto su Messenger.

MAR 22:32

Perdona la curiosità, mi rendo conto di essere per te poco più di un goffo individuo e una faccia con un
nome, ma cos'è che non ti permette di sopportare situazioni come i diciottesimi?

Chiedo solo perché qualcosa in te, che sia la graffetta all'orecchio o le citazioni improbabili su un
quaderno di scuola guida, mi dice che sei una ragazza interessante... Be', chiaramente non sei obbligata
a rispondere, mi rendo conto che la cosa sembri caduta dal cielo, però se per qualche motivo nel tuo
ordine di priorità dovesse esserci "rispondere allo stramboide", be', rispondi pure

SAB 2:28

Credo che l'ultima volta che ho aperto Facebook prima di questa è stata per mandarti la richiesta dopo
aver casualmente sentito Chisari chiamarti, dando un nome al cosiddetto goffo individuo. Quindi si,
rispondere allo stramboide rientra nel mio ordine di priorità, anche se con evidente ritardo, alle 2 di
notte dopo aver passato giorni a non sapere nemmeno della domanda. Strano rispondere proprio dopo
un diciottesimo che, al di là di camerieri improbabili, resta sempre un punto di ritrovo di persone per le
quali non nutro più di quanto si crei forzatamente nell'obbligata convivenza scolastica. Sostanzialmente
quello che possono anche essere risate sincere in un mare di battute inopportune, affogano in esso alla
fine della tempesta e, Titanic o non Titanic, i superstiti ne restano sempre più o meno scossi. Mi
piacciono le metafore. Ammetto di aver riconsiderato l'idea di avventurarmi in questo famigerato
diciottesimo solo dopo aver avuto un input che potessi non essere l'unica persona a trovarsi non del
tutto a proprio agio, nella consapevolezza di questo. Insomma, devo dire che ha funzionato, oltre
applausi e cibo di troppo sono rimaste anche conversazioni piacevoli. Quindi scusa se ti contraddico ma
"poco più di un goffo individuo" sono le persone che hai avuto l'onore di incontrare poco fa, i quali
neanche per sbaglio riuscirebbero a mostrare interesse nella mia vaga esistenza, anche se fatta di spille,
citazioni e disegni. Ergo, il mio livello di sopportazione cala in base alla compagnia, ragion per cui l'altra
sera ho chiesto a Marco se fosse possibile aggiungere un posto per me

Giusto per tua conoscenza... L'ultima volta che ho aperto Facebook prima di mandarti il messaggio è
stato anni fa, probabilmente (odio questo sito). In ogni caso, mi fa piacere leggere il tuo messaggio,
anche a quest'ora e... Non potrei essere più d'accordo. Sono le persone a fare la differenza, e a me è
bastato uno sguardo ai tuoi disegni e due parole per capire che al di là di quello che gli altri possono
pensare, tu sei una che vale la pena conoscere... E con questo non voglio fare avances o cose simili, ma
davvero, Sei una persona molto molto interessante, e a me piace tutto ciò che cattura il mio interesse. E
poi credimi, non mi trovo affatto a mio agio in situazioni come i diciottesimi... O, in generale, quando
strane e goffe macchie d'uomo mi circondano... Peccato che le persone vere preferiscano starsene in
disparte, con una graffetta all'orecchio, a disegnare idee secondo me splendide

Ma perché non ho aperto questo sito in questi giorni? Probabilmente avrei accantonato lo stare in
disparte. Già qualcuno ha commentato i miei disegni, ma è la prima volta che vengono definiti idee, ed è
esattamente come li percepisco io ma non è facile spiegarlo a chi lo vede come un hobby. Sei la prima
persona che in un lasso di tempo così breve è riuscita a farmi restare interessata oltre il complimento.

E lo prendo come un complimento

Anche se... Non so fino a che punto qualcuno si metterebbe a disegnare la figura umana come fai tu,
senza avere dietro un'idea... Cioè, a me appare lampante che dentro la tua testa ci sia un mondo,
probabilmente un mondo ferito (e di questo mi dispiace, se è vero), ma mondo non di meno

Cose del genere mi fanno capire che sia anche un mondo in grado di guarire

Su questo non c'è dubbio

Anzi, le foreste crescono anche più forti dopo essere state bruciate

Allora identificherei il disegno nella luce che permette che riscrescano

Aiuta molto
Ma aiuta di più vedere come non sia del tutto inutile anche agli occhi di qualcun altro

Inutile non lo è mai stato

Non solo hai talento (perché ne hai), ma lo usi in un modo talmente personale che se non fosse altro, già
solo questo lo renderebbe utile... Dicono molto più di ciò che pensi, I tuoi disegni

O comunque, sarò io a farmi "flash" mentali, ma sono veramente belli, di quel bello che ti rimane
impresso dietro gli occhi e ci devi pensare per forza

In ogni caso, non disturbo oltre... Sono solo molto contento di averti parlato un po' di più... Non ti
sottovalutare troppo, e buonanotte, Viola.

P.s. Lo sapevi che il viola è il colore più espressivo e astratto di tutti?

Sei all'estremo opposto della definizione di disturbo, fidati. Non ho nemmeno bisogno di provare a
descrivere quello che traggo da situazioni sociali di questo tipo, dato che immagino e spero sia simile a
quello che puoi trarre tu. Non sono flash mentali, sei solo sincero ed è bello come non sia una sincerità
scontata. Che resti impresso qualcosa che mi riguarda lo penso poco in chiave positiva.

Sottovalutare è il termine adatto

Bhe... che sia poi fisica o filosofia, spero che non ti stia sottovalutando troppo anche tu, perché da
quanto vedo hai davvero una bell'anima oltre la mente

Buonanotte Antonio, sono felice di aver messo da parte l'istinto di sopravvivenza per un po'

Almeno con me, non ne hai bisogno, fidati

Fra i due schiatterei prima io... Comunque, se vuoi un'altra volta ti racconto perché fisica o filosofia

Ma tu dovresti fare lo stesso, perché non ci credo neanche un po' che non sai il motivo

Ci sto

Sullo schiattare ho i miei dubbi però

Facciamo a chi schiatta prima? (meglio di no)... Comunque dai, ci sentiamo presto
Rilassati fra le Braccia di Morfeo... Farò lo stesso anch'io

Ottima prospettiva

P.s. Antonio è, ironicamente il nome del mio professore di fisica che mi ha aiutato nel mio affascinarmi
alla filosofia

Mi spiace, ma non posso batterti nell'esprimere i nomi in modo esteticamente gradevole

Non si può, Antonio è un nome orribile ahah

Significa fiore d'asino, e purtroppo è un nome fin troppo comune

E io tendo ad apprezzare le cose nascoste o non comuni... Infatti non a caso i miei amici secolari (e marco
è uno di questi) mi chiamano Dario

Strana cosa... Ma viola non si batte né in stranezza né in bellezza... Forse uno dei nomi più azzeccati della
storia, in effetti

Bhe, posso ufficialmente eliminare ogni forma di repulsione verso il mio nome dopo questa

Ma comunque, stranezza e bellezza stanno molto oltre un nome.

(Mi sembrava di aver sentito un Dario da qualche parte ma naturalmente non ho potuto associare
nessun volto)

DOM 18:52

Ok la questione è questa. Fisica e filosofia, entrambi spiegano o tentano di spiegare ogni cosa, materiale
e non. Spesso anche nel medesimo modo. Ipotesi, esperimenti e tesi sono elementi comuni. Come lo
sono la contraddizione, l'utopia e il dubbio. Che sia poi ricerca interiore o esteriore, sempre ricerca è.
Fenomeno, teoria, verifica. Entrambe sono misura delle cause dei moti, sensibili o sovrasensibili. Sta
tutto nel punto di vista durante l'osservazione del fenomeno, una vede il come, l'altra il perché.

Per quello che vale, ritengo che l'una non esisterebbe senza l'altra dato che hanno la stessa origine,
curiosità e brama di conoscenza.

Nonostante l'evidente biforcazione, per lo più storica e strumentale, anche oggi continuano ad essere
ricerca in ambiti paralleli.

Insomma, trovandomi a fare una scelta, per esclusione come faccio di solito, non trovo elementi che non
annullino entrambe contemporaneamente. Perché sono allo stesso modo assolutamente plausibili e
inconcepibili ed è un aspetto che mi affascina molto. Quasi un gioco. È come se avessero lo stesso
obiettivo ma modus operandi diversi.

Quindi sì, lo so il motivo, d'altra parte non so se sono stata in grado di esprimerlo.

Fin troppo bene... Ci sei riuscita fin troppo bene

E la cosa impressionante è che se dovessi darti una risposta, anche io avrei fatto un discorso simile

Fisica e filosofia mi piacciono perché sono le due vere scienze della ricerca, e non di una ricerca
qualunque, ma della ricerca della verità

Che poi lo facciano con strumenti diversi è una piccolezza, visto che alla fine si incontrano sempre

Esatto.

Penso di averti messo qualche pollice, ma solo perché non capisco un tubo di Facebook

Comunque, ti riconfermo molto molto vicina al mio modo di pensare

Posso farti una domanda?

Tranquillo, credo di aver usato questa chat l'ultima volta al primo anno per avere i compiti dal gruppo
della classe

Certo che puoi

Conosci per caso il test Mbti?

INFP-T

Fatto non so quanto tempo fa


Ahahah

Avrei scommesso su INTP

In effetti se lo rifacessi mi aspetterei questo

Facendo unn'autovalutazione molto vaga

Fino all'ultima volta non lo avrei detto in realtà, ma il modo in cui hai scritto oggi penso sia una conferma

I poveracci che vanno ad esclusione sono gli INTP

E lo so perché, sorpresa delle sorprese, anche io risulto INTP-J

Chiusa parentesi... Quindi se io ti chiedessi se per te è più importante che una cosa sia giusta, bella, o
vera tu cosa risponderesti?

Vera

Il bello è relativo quanto il giusto

Non potrei essere più d'accordo

Ma sbaglio se dico che in fondo bello e giusto sono comunque vicini?

Non sbagli. Sono soggettivamente universali.

E qual è il grande sogno di Viola?

Quale verità stai cercando?

Forse che ci possa essere il bello e il giusto anche in mancanza di verità. Che quello che troverò un
domani sia un riflesso di quello che non ho oggi e viceversa.
Cerco il mio io in quanto io ed il suo funzionamento razionale.

Filosofia e fisica.

Stranissima risposta

E... Bellissima risposta

Però non ho capito, cerchi una verità che ne neghi l'esistenza?

Finchè non la trovo non posso saperlo no?

No comunque, direi che cerco una verità in quanto verità. Che esista o meno è un dettaglio trascurabile.

Il colore Viola è rotondo o quadrato? Che importa se è il mio colore preferito?

Touchè

In realtà ti capisco però... Anche io cerco una verità che sia tale a prescindere. Il problema è che le
"semiverità", come le chiamo io, sono come desiderare qualcosa: tendi infinitamente ad averle e una
volta che le afferri subito hai bisogno di averne un'altra

Invece una vera verità... Quella è un'altra cosa

Citando il testo di una canzone comica, e sperando che tu colga la metafora, "l'amore di Dio è una di
quelle cose che devi guadagnare, ma una volta che la afferri, non ne hai più bisogno"

E non nel senso che ne vuoi un'altra... Ma nel senso che hai capito davvero, finalmente, qualcosa

Non so se mi spiego, in realtà

Come scoprire qualcosa. In realtà c'è sempre stata, sei tu che vieni a saperlo dopo. Come raggiungere
una destinazione e poi ricordarsi davvero bene solo il viaggio.

Invece che pensare alla meta successiva.

Come sempre, più brava di me con le metafore

Dovresti veramente scrivere qualcosa


Lo faccio

a volte

Qualcosina

E fai bene

Che scrivi?

Letteralmente le cose che mi vengono in mente.

Niente trame o personaggi.

Solo osservazioni ricche di metafore.

Per il poco che ti conosco, ho l'impressione che quello che ti viene in mente sia già molto più di quello che
fanno alcuni scrittori da quattro soldi

Mi piacerebbe leggere qualcosa, qualche volta, se ti va

Forse perché io non scrivo per i quattro soldi ma per esiti di questo tipo.

Vuoi la versione digitale o cartacea?

Sono multitasking.

Ahahah

A meno che tu non abbia un ottimo piccione viaggiatore, credo sia un po' difficile farmi avere la versione
cartacea

Ma fai tu

Dopotutto devi scegliere tu cosa farmi leggere


In realtà sono uguali

Vado ricopiando

E allora vada per la cartacea

Il piccione buono è uscito e non è tornato più, per questo ricopio.

Ecco, vedi

Mai fidarsi

I piccioni d'oggi sono un problema

Sempre in piazza a fare confusione

Però se la scelta è mia scelgo il cartaceo...

Pensa che adesso vanno anche in giro a vandalizzare le opere pubbliche

Veramente disdicevole.

Diffida dal piccione, io adesso uso procioni

Ho sognato di comprare un procione.

giuro

Sono affidabili?
Ahah

Nonostante sembri che indossino una maschera da ladro, sì

Forse è il loro modo di esprimere "l'apparenza inganna"

Se vanno d'accordo con i gatti ne adotto un paio.

Devo dire... Io ho un cane, quindi non saprei...

Bene, io sette.

Loro il cartaceo lo mangiano però.

Io adoro i gatti... Il mio cane no, purtroppo

Anche se sette gatti... Caspita

No sette cani, i gatti nono 14

Altro motivo per cui i piccioni non tornano più.

Ah

Quindi proprio hai deciso per la soluzione allevamento

Più casa di cura direi.

Tra quelli trovati investiti e quelli abbandonati alla nascita si è formato un esercito.

Da qualche giorno ne ho cinque di un mese che cercano casa

Credo che resteranno qui.


Ma che cosa adorabile...

Il mio cane è un trovatello, ma io mi sono fermato ad uno ahah

Eh lo credevo anch'io tempo fa eheh.

Sono aumentati in maniera esponenziale ne giro di poco.

E come si chiama?

Beh... Lucky, in onore della carica dei 101 che mia sorella adora e perché in effetti è stata fortunata

Diciamo che una notte che ero solo a casa ho sentito cani abbaiare molto vicino e controllando ho visto
lei da sola contro una cosa come 9 cani

E non fraintendermi, probabilmente se la sarebbe anche cavata, perché da giovane era di un'agilità e
forza impressionante, ma per evitare ferite inutili mi sono armato di manico di scopa e sono andato ad
aiutarla

Qualche giorno dopo ha iniziato a presentarsi puntualmente davanti al portone di casa

E prima che ce ne rendessimo conto aveva conquistato casa nostra

Ha fatto tutto lei comunque

Non fraintendo, storie simili le conosco bene. Gli animali identificano facilmente i loro eroi.

E poi non si scollano più, ma chi li lascia andare?

Esatto

E in un attimo: allevamento.

Certo, ora che è più anziana preferisce la funzione di soprammobile, ma a noi piace lo stesso

Ahahah
Aw sono i migliori in ogni stato.

I miei vanno da un mese a 11 anni ma ci sono gli antenati sempre nel cuore

Eh... Penso di capire

E quindi non solo sei vegetariana ma sei pure attiva nel cercare di rendere casa tua un ritrovo per animali

Ti fa onore

Bhe ci provo

Di solito viene vista come una cosa negativa

Fa onore a te che non sia questo il caso

In realtà anche io avrei una mezza intenzione di diventare vegano, solo che per un motivo o un'altro non
lo divento mai

Quindi attualmente sono un filo-vegano

Io ho come unica eccezione casa di mia nonna, posso capire.

In fondo meglio fare comunque piccoli passi

Be', le nonne sanno essere intimidatorie

Eccome. Quello che è un valore per loro è legge per noi altri.

Sono punti di vista e per me ha più valore mantenere il suo tale che far prevalere il mio in pratica

Alla fine sarebbe anche distruttivo cercare di cambiare decenni di convinzioni

Anche se questo vale solo singolarmente


Nel senso... Se si parla di una persona, bene, la si lasci pure pensare quel che vuole

Però un pensierino o due a cambiare questa società senza senso l'ho fatto più volte

Ancora, ti fa onore, ma piccoli passi credo sia la scelta migliore, prima la persona e poi la società.

Oggi mia nonna, domani il mondo insomma.

Ma si, è una di quelle verità che vale la pena cercare.

Il cambiamento in sè

Beh, sì... Volevo dire solo che io sono per i cambiamenti radicali, di solito

Assolutamente

Ogni volta che l'uomo si fissa su una cosa sbaglia

Ad esempio... Questa è l'era dei soldi, ma prima o poi finirà

Penso che le fini siano improvvise

E le riprese graduali

La distruzione, volontaria o meno è sempre brusca

La costruzione o ricostruzione è un processo evolutivo

Penso che mi piace il tuo modo di vedere le cose

Ma io non penso ad una distruzione

Penso solo ad una rimozione forzata delle entità statali e alla formazione di un'unica entità umana che
eviti le guerre e sia gestita da persone selezionate e intelligenti

Nulla di drastico

Ma siamo nel reame delle utopie e, molto più importante, è una cosa che nella mia testa impallidire a
confronto con la ricerca della verità

Impallidisce *
Si, è utopistico, ma se la verità che cerchi fosse d'accordo? In fondo essendo uno scenario che in cui credi
può trovarsi concorde a quello che ti aspetti di trovare.

Altrimenti una delle due non è una verità.

Il punto è uno

Viene prima la verità, poi il mio piano malevolo

E per un motivo

La società veramente umana e senza guerre fa parte del reame delle cose giuste e sbagliate... Buone o
cattive

Ma in realtà le cose buone o cattive sono relative... Ad esempio a me farebbe comodo una società del
genere, a un trump invece no

Inoltre al momento siamo troppo impegnati a scannarci a vicenda per capirlo

Però nel momento in cui, ad esempio, si dovesse scoprire una forma di vita aliena, scommetto che
troveremmo all'istante una società pienamente mondiale e umana

Perché a quel punto sarà importante distinguersi dall'altro, e non trovare differenze inutili fra bianco,
nero o pecora tibetana

Perché a quel punto il diverso sarebbe altrove

Quindi no, in effetti non è una verità...è solo la situazione migliore

Ma non migliore di una verità

Ecco

Molto bene. E il tuo ruolo qui è trovare l'alieno ?

Mmmm... No

L'alieno verrà prima o poi, che io sia presente o meno non importa

A me non interessa accelerare qualcosa di inevitabile


No a parte gli scherzi, è molto chiara a me come idea e condivido pienamente, perché sta nella natura
più remota dell'uomo sovrastare l'altro.

E infatti l'alieno fa parte del piano giusto o sbagliato

Quindi la ricerca della verità fa in modo che il piano sia positivo?

E non è solo questione di sovrastare, ma anche di essere sovrastati... Anche solo creare una città su
Marte metterebbe in crisi il sistema. Se un russo, un americano e un cinese fondano la città, di chi è la
città?

La nostra società vista dalla luna non ha senso

Dato anche che per arrivarci sulla Luna c'è stata una gara

E no, la ricerca della verità è una cosa diversa... Che viene necessariamente prima per importanza e che è
fine a sé stessa

La verità potrebbe anche essere spiacevole, sconveniente... E quindi male, sbagliata

Ma verità non di meno

E io voglio quella

La verità in sè. Per quello che è.

La giustizia non come giusta ma come effettiva.

Un enorme tribunale da dove riescono a uscire solo gli accusati genuini

Assassini o innocenti che siano.

Esattamente
Mi piace

Mi fa piacere

Diciamo che sarebbe un mondo di intenzioni

In fondo, assassini ce ne sono tanti, ma alcuni lo fanno per un motivo valido. E innocenti ce ne sono tanti,
ma alcuni lo fanno per doppi fini

Quello che cambia è l'intenzione, ciò che c'è dietro, la verità celata

Un bellissimo principio degli illusionisti è "ars est celare artem"

Tutto questo non è diverso dalla relatività in fisica.

Da qui, il dubbio nella scelta.

Posso chiederti di spiegarti meglio?

Perché a me la fisica piace, ma dire che la capisco è l'esatto contrario della verità ahah

Tranquillo ahah. La relatività si è sviluppata in vari modi in base al fenomeno di partenza, dal punto di
vista meccanico succede una cosa, da quello elettromagnetico un'altra. Ma questo non cambia il fatto
che la luce si muova comunque alla stessa velocità per entrambi gli ambiti e qui interviene Einstein che
smonta anni di studi di altra gente per spostare il riflettore sulla verità.

Ossia che il punto di vita fa la differenza

vista*

I punti di vista sono la condanna ai puri e la grazia ai colpevoli

Però che bell'errore "punto di vita"

Comunque forse ho ricollegato i miei neuroni e ho capito

Grazie
Già. Appropriato.

Figurati

Ma non significa che me la cavo in fisica

Significa che una volta che scopro come funziona una cosa, se la capisco subito, non ha motivo di
cambiare.

Certo qualcosa in più di me la sai

Mha.

C'è tempo per tutto

Tu ne saprai molto più di me in altri ambiti

Ehm... Difficile

Dubito

Sembro intelligente, ma sono uno di quelli che fa tante cose e non ne approfondisce nessuna

E cosa ti fa credere che non sia lo stesso per me?

Non ho mai detto il contrario

Eh allora

Però hai l'aria di sapere ciò di cui parli


E sei molto molto acuta

E sintetizzi I pensieri in modo terribilmente efficace e veloce

E questo mi fa pensare che a testa sei messa bene

Ho fatto tanta pratica silenziosa

Più stai in silenzio più impari ad ascoltare?

Bello fare ascoltare l'orchestra a qualcuno

Esatto. Mi descrive bene

Da qui è nato anche il disegno

Perché col silenzio si vede anche meglio

Confesso, ho sbirciato il tuo profilo (e devo dire che rakan è Jhin li hai disegnati molto molto bene)

I poeti, se erano ciechi, si pensava acquisissero maggior prestigio

Vedi Omero

Me lo sentivo che saremmo arrivati alla questione videogiochi

Ahah

Come mai?

Mai associato nulla di simile ad Omero nello stesso discorso però

Erano due cose separate, per fortuna


Non so, il tuo nominare Attack On Titan mi ha fatto scattare qualche collegamento improbabile

Anche se... Anche I videogiochi possono essere artistici

Eccome

Guardo prima quel lato infatti

Poi se non so giocare è un altro discorso ma almeno mi godo la vista

Ahah

Un esempio di gioco che ti piace molto?

Il buon vecchio Tomb Raider per PS3 ha un posto d'onore

Ma sta nel podio con The Last Of Us e Devil May Cry

Confesso... Conosco i giochi ma non li ho mai giocati

In realtà non sono un gran giocatore, e non vedo un anime da un bel po', anche se per buona parte della
mia longeva esistenza ne spolpavo parecchi

Lo stesso.

Però... Cosa ti piace di questi tre in particolare

?*

Oltre l'estetica, sono tutti e tre particolarmente crudi (chi più realisticamente, chi meno)

Apprezzo uno splatter insomma


Azz

Io sono uno di quelli dallo stomaco facile

Odio gli horror e gli splatter

Oh

Ahia

Però amo I thriller, come genere

Ma si, va bene anche così

Dai, salvato in calcio d'angolo

Sei salvo, non ti preoccupare

Direi che a me l'horror piace come emozione forte in generale

Come idea di sublime

Emozione, positiva o negativa che sia

Oddio... Un horror sublime è quasi un ossimoro

Anche se ho capito cosa intendi

Per fortuna

E forse posso capire quello che provi


Ma purtroppo 1. Sono un cagasotto e... 2. Mi viene molto difficile gestire, ad esempio, la paura

A meno che non abbia un arma in mano

Cosa strana

Vedi il manico di scopa

Esatto

Bhe ha senso

Non c'è niente di strano

Preferisco spade e/o Lance, ma il manico di scopa va benissimo

Quello che si trova al momento del bisogno

Sul piano di league of legends preferisco i tiratori ma gli altri sono simpatici lo stesso

Stavo per chiederti come mai proprio league, che di artistico, purtroppo, non ha molto

Io sono un pessimo midlaner, e, come in quasi tutte le ambientazioni fantasy che mi capitano a tiro,
preferisco i maghi

In particolare devo dire che adoro il concetto di azir... È un imperatore di sogni, di memorie, e di
ambizioni

Uno dei pochi che si salva, in realtà

Bhe allora di artistico qualcosa c'è

In effetti il motivo per cui ho cominciato a giocare è molto strano


Spara

Anni fa... disegnavo un volto... non era un volto in particolare... ma per un motivo o per un altro era
sempre lì... nel mio quaderno. A caso.

Poi bho un giorno uscendo da scuola ho visto un tizio preciso e dopo un po' di stalkeraggio ho scoperto
che giocava a lol e boom

Ho cominciato a giocare perché lo faceva un mio disegno

fine

Wow

Questa è una storia

Io ho iniziato a giocare solo per le suppliche di un mio amico che mi ha convinto a provare, e devo dire
che il gioco ha i suoi perché

Mi piacciono le cose in cui ti devi applicare almeno un minimo

E league, se giocato senza cervello, è una brutta esperienza ahah

Eccome se lo è ahahah

è un enorme esercizio che stranamente risulta piacevole all'aumentare dei fallimenti

Perché ti spinge un po' a migliorarti

Esatto

Certo, io non gioco molto spesso, però mi piace analizzare come si può migliorare

È un po' come giocare a scacchi

Anche lì, sono pessimo, però mi piace cimentarmi, e soprattutto mi piace confrontarmi con persone più
forti di me

Solo quello ti fa capire qualcosa


In chiave di miglioramento

è molta strategia e motivazione

Magari, se dovesse capitare, potrei farti perdere qualche partita ahah

Non sarebbe un'impresa tanto ardua ahah

Non gioco da molto tempo tra l'altro

Ma si può fare

Ho un'inclinazione per l'ARAM per fattori di tempistica ma dettagli

Beh, quando sarà, sarà divertente

Io preferisco le partire classiche, ma anche le aram di Tanto in tanto sono accettabili

Comunque...guarda che aspetto davvero di leggere qualcosa di tuo

È molto bello parlare con te

Ricambio in pieno

Vorrà dire che mi porterò dietro i cartacei fino a quando non li leggerai

A meno che tu non cambi idea

Ma dai, puoi farmi tranquillamente leggere la versione online

Non ti farei mai portare i cartacei d'appresso

Lo faccio di solito

Speriamo Facebook regga, vado a cercarli tra le migliaia di robe nel mio povero portatile
Grazie mille

Non so se riuscirà a inviarlo

Documento.rtf

Credo sia anche lasciato in sospeso all'improvviso

Purtroppo sì, è lasciato in sospeso all'improvviso

Senti, io non sono proprio bravo con i complimenti

Credo che tu lo sia invece

Però se può avere qualche valore, ogni parola sembrava messa lì come d'incanto

O almeno, era come leggere il mio cervello

Mi ci sono ritrovato molto, in sostanza

A metà fra un diario e un trattato filosofico, ma di un intimo e di un vero raro

E poi dici di non essere bravo

Poi mi spieghi cosa vuol dire leggere un cervello ahah

Vuol dire molto, davvero ahah

In ogni caso questo espande quello che ho detto ieri

Tu, nella tua testa, non hai un mondo, ma un universo intero


Un bravo osservatore lo vede soltanto l'universo.

Tu l'hai anche capito

Ci sto ancora lavorando in realtà

Si avvicina molto alla verità per me

Ma spero di capirlo

Penso tu sia sulla buona strada

Bene, questa almeno è una cosa buona

Ti dico solo... sei la seconda persona che ha letto questo coso, la prima mia madre, e lei che mi conosce
da 18 anni mi ha detto "Ah un po' complicato eh? Cioè non ho capito"

Io...vorrei avere qualcosa da farti leggere in cambio, ma purtroppo non ho nulla né di rilevante né di
digitale

Rilevante lo sarebbe comunque

In realtà il mio sogno all'inizio era di diventare scrittore

Ma non ho mai scritto qualcosa seriamente davvero

So solo che quando proprio non ne posso più, mi rilassa

Si può essere scrittori anche senza scrivere credo, molti scrivono male ma vengono definiti tali. Sta tutto
nella percezione che ha per te la scrittura e se è una cosa che ti rilassa, funziona
Lo scrittore non dovrebbe avere un mestiere, non è un lavoro a tempo pieno, puoi anche scrivere ogni
tanto nella tua mente

Molto più bello che pubblicare decine di romanzi senza sostanza solo per mantenere il proprio titolo di
scrittore

Assolutamente vero

Ma penso che tu potresti anche pubblicarle, quei pensieri

Sapendo che qualcuno potrebbe identificarsi in essi potrei farci un pensiero, un domani

Immagino un distopico incontro tra "fan"

Meglio presentarsi tutti armati, consiglierei

Ahahah

Penso che sarebbero persone mediamente intelligenti, però

A proposito

Mentre leggevi ho rifatto il test delle 16

Si parlava di cambiamenti

Ci avrei giurato

Wow il 3% della popolazione

Sono pochini, sì

Agli incontri coi fan si può fare ognuno a casa sua insomma
Ahahah

Chissà quando l'avrei rifatto senza questa conversazione

Ha molto senso

Cosa, il test o la conversazione?

Entrambi ma intendevo il test

Sì... Forse l'unico che vale la pena fare

Ogni domanda ti obbliga a guardarti dentro, e quello che esce, in qualche parte, sei effettivamente tu

Per esempio, la descrizione degli Intp è stato l'unico testo scritto in cui ho sentito che qualcuno capisse la
mia idea di musica

Per la prima volta nella vita

Mi chiedevi di spiegarti che vuol dire leggere il cervello

Credo sia molto simile a leggere quella descrizione

Azz... Touchè di nuovo

Imagine an immensely complicated clockwork, taking in every fact and idea possible, processing them
with a heavy dose of creative reasoning and returning the most logically sound results available – this is
how the Logician mind works, and this type has little tolerance for an emotional monkey-wrench
jamming their machines.

Arte.
Ahahah

La conclusione è una meraviglia

Bellissima

E incredibilmente vera

Logician personalities are so prone to reassessing their own thoughts and theories, worrying that they’ve
missed some critical piece of the puzzle, that they can stagnate, lost in an intangible world where their
thoughts are never truly applied

Stagnate

Rende benissimo

Corretto

Intellectual gifts

Rende benissimo parte 2

E io non arrivo a capire come cavolo hanno fatto a schedare le persone in soli sedici tipi

È qualcosa di eccezionale

Ma davvero

Ed anche meravigliosamente utile

Sia ad un'autocritica che ad una esterna

Eccezionale davvero

Verissimo

La prima volta che l'ho fatto ho dovuto riconsiderare un paio di cose


Ricevendo questo risultato o uno diverso?

Ricevendo questo

È accaduto per caso, me lo ha fatto fare un amico che abita in Toscana

E quando l'ho letto ho proprio avuto un'esplosione cerebrale

In positivo però... Una bella esperienza

Più leggo la descrizione più confermo

Un'esplosione cerebrale fa sempre bene

The running theme for Logicians is their desire for solitude, need for intellectual stimulation, and the
satisfaction of the final piece of a puzzle clicking into place.

Leggere il cervello.

Quanto è azzeccato

Era da un po' comunque che non ricevevo così tanta "intellectual stimulation"

Siamo in due allora

This is not a trick. You felt understood because you were.

Scusa la momentanea assenza, ero sotto la doccia

Comunque è vero anche questo... Mi sento molto capito

Anzi, in certi momenti è come se anticipassi il mio pensiero

Sei una tipa particolare

Infatti non ti preoccupare per la momentanea assenza. Stavo leggendo la descrizione ed è un po' come
parlare con te.

Declassato a descrizione ahah

Ma no in positivo!

Mi conferma al massimo che sia un tipo particolare anche tu

Credevo mi fosse già successo di trovarmi d'accordo con qualcuno ma a questo punto devo aggiornare la
mia testa

Dai, così è accettabile

Ma stavo pensando... Per caso oltre ad essere una scrittrice, artista, videogiocatrice, filosofa fai anche
musica

?*

Perché in quel caso sei proprio una scala reale

E animalista *

Ho suonato il violino per tre anni alle medie, stupidamente abbandonato poi, ogni tanto lo riprendo ma
si vede che manca qualcosa. Ogni tanto provo il piano, vado più che altro a orecchio.

Ora ho un ukulele

Credo sia una scala reale con un gradino traballante ahah

Ma pur sempre scala reale

Io adoro il suono del violino

E mi piace molto anche l'ukulele, che secondo me ha un suono molto... Confortevole

Azzeccata osservazione
Il termine azzeccato sarebbe "Cosy" per me

Bhe ci sta

Provo lo stesso, cioè, è un suono stranamente personale

Calmo quanto può esserlo la parola scritta. In grado di suscitare qualcosa anche senza spettacolo.

Nulla da invidiare a un'orchestra ma il buon vecchio ukulele spesso mi risulta più espressivo

Paradossalmente

Pienamente d'accordo

Wow c'è stata un'esplosione di pollici oltre che di cervelli

Si

Non sono capace

Perdonami ahah

No no condivido

Sto cavolo di Facebook ovunque tocchi lancia un pollice ahah

Infatti sto facendo un'attenzione allucinante ahah

Povero, è il suo modo di esprimersi, lanciare pollici

C'è chi parla

E c'è chi spollicia


Esattamente.

Ma infatti ho usato l'applicazione dal cellulare per credo due minuti scarsi, poi ho preso il portatile

Va meglio ma non bene ahah

Ahah

Che poi ci sono anche popolazioni in cui il pollice equivale al dito medio

Immagina quanti fraintendimenti

Devono cambiare le emoticon a seconda del luogo di utilizzo

è così che nascono i conflitti mondiali

Già

Ecco... Per esempio essere frainteso è una cosa che odio

Ed è una cosa maledettamente comune

Si, sta molto in basso anche contro il mio livello di sopportazione

Purtroppo a me capita fin troppo spesso

Cioè... In effetti lo capisco, perché certe volte alcune cose che dico sono in effetti ambigue, però i
fraintendimenti ti tolgono la possibilità di correggerti

Esatto

E a quel punto c'è poco da fare e spesso ci si riduce ad autocontraddirsi per evitare discussioni inutili

Risultando in una forma di apatia malvista

Frutto dell'originaria espressione malvista


Un bell'effetto domino

Sì... Più o meno sì

Anche se quando posso preferisco impuntarmi per farmi capire

Perché proprio è una cosa che odio... Insieme alle cose stupide fatte senza logica

è quel "quando posso" che purtroppo fa la differenza

Dipende da cosa si è disposti a perdere in relazione all'essere se stessi

Certe volte è molto facile

Altre volte le cose stupide distolgono un po' l'attenzione

Mmm... Cosa sei disposta a perdere per essere te stessa?

Le persone che mi dicono che è sbagliato esserlo, senza avermi dedicato il loro tempo per cercare di
spiegarmi.

Mi avveleno la mente e basta.

Con idee futili e aspirazioni non mie

Con persone accanto che non mi conoscono

Se già non mi permetto di conoscermi io, come posso farlo fare agli altri?

E tu?

Io invece le persone tendo a non lasciarle, a meno che non siano veramente vuote... Quelle non le
sopporto proprio

Cosa sono disposto a perdere... Onestamente la famiglia, per quanto cattiva sembri come cosa, le azioni
altrui, i preconcetti e le cose che ci impongono come vere... E in realtà poco di più

In ogni caso raramente le opinioni altrui mi danno problemi, a meno che non vengano da persone che
reputo valide...
Per persone intendo anch'io più che altro la famiglia, di amicizie ho poca esperienza

In effetti è strana come domanda... Non è che io sia proprio disposto a perderle... Diciamo che io sono io
e basta, e se ciò che ho davanti non è capace di cambiarmi, allora che stia dove deve stare

Proprio per questo. I validi per me sarebbero i familiari, quelli per i quali vale la pena discutere se c'è
speranza di comprensione. Lo stesso è con le altre persone ma fa meno male

Per farti un esempio... Se un Luca Laudani viene e mi dice che sono un cretino mi interessa ben poco... Se
lo dici tu è un'altra cosa, perché ti reputo valida

Ok questo esempio te lo rimando perché è perfetto

Se mi dici che non ti piacciono gli horror è ben poca cosa

Ma altre sfere sensoriali hanno parecchia importanza

Insomma, perdere un Luca Laudani di certo mi aiuta ad essere un po' più me stessa considerando che sta
nel banco dietro di me

Che brutta esperienza

A dire il vero... Da piccolo era anche simpatico

Poi è cresciuto

Capita

Ma a parte questo, devo dirglielo lei mi lusinga. Per quello che vale ti reputo valido anch'io

Incantato di esserle gradito

In realtà c'è poco di valido in quello che faccio


Ma apprezzo che almeno tu lo veda così ahah

Forse conta di più ciò che pensi delle tue azioni

E comunque non sta a te dare una valutazione oggettiva di te stesso. L'autovalutazione è sempre
ingannevole

E poi che vuol dire almeno tu, ti ricordo che c'è ben il 3% della popolazione che la vede così eh

Ok, ok

Ma in realtà, per quanto ne sai tu, potrei essere uno stupratore seriale che vuole sottomettere il mondo,
creare un impero centralizzato e poi da lì diventare imperatore dell'universo

E, ti dirò, una delle cose che ho detto è anche parzialmente vera

Sta tutto nel capire quale

E potrei dire lo stesso

Sì, ma credo di avere il vantaggio delle informazioni

Allora anche io voglio vedere la scala reale

Ma che scala reale?

Al massimo un duo

Se proprio vogliamo essere buoni un tris

Minimo a un poker ci arrivi

Nah
Allora

Fammi cambiare idea

Scrivo, ma come ti dicevo scrivo poco, male, e in generale non mi piace quel che scrivo

Dico lo stesso di me ma continua pure

Qualche anno fa adoravo il mio modo di scrivere, molto ironico e sarcastico... Ora diciamo che questa
cosa l'ho persa e mi dispiace davvero tanto... Quindi considero quel po' di talento che avevo
praticamente perso

Secondo me il talento è come l'energia, non si può perdere ma si può trasformare

Anche io suono qualcosa... Cioè, suonavo... Alle medie, tre anni di pianoforte... Ho superato l'esame al
conservatorio e poi non mi sono presentato a nessuna lezione perché forse un posto che si chiama
conservatorio non va bene per me

Ora diciamo che passo il tempo ogni tanto e ho anche provato, con scarsissimi successi, a comporre
qualcosa. Ho anche comprato un'ocarina, e devo dire che il suono non mi dispiace

E siamo alla coppia

Siamo già al poker ma tu va pure avanti

Ma dove? Suonavo e scrivevo

È una coppia, persa per giunta

Suonare e scrivere non mi sembrano cose perse


Una cosa che amo davvero fare sono i giochi di magia, anche se sono molto poco costante... E alterno
periodi in cui ho un mazzo di carte in mano ogni secondo a periodi in cui non le tocco neanche. Come ti
dicevo mi piace giocare a scacchi ma da puro e semplice giocatore casuale. E ho una sorta di strano
amore per le armi bianche (motivo per cui ho frequentato per ben due mesi un corso di scherma storica)

Dico perse solo perché ormai le faccio poco e niente

E sulle cose degne di nota credo di mettere punto così

Armi bianche, accennavi a spade e lance infatti

Bhe di cose degne di nota ce ne sono molte di più dipende da quali tu reputi tali

Fammi un esempio

Per esempio la tua incredibile capacità di espressione, forse non te ne accorgi ma dici moltissimo anche
stando in silenzio con una penna stilografica mentre un tipo strano di nome Chisari parla di motocicli.

Ed è una cosa che tu non puoi vedere

Ma tu guarda cosa sei andata a notare ahah

Diciamo che le stilografiche sono una cosa nuova

Ma hanno un motivo

Funzionano tramite l'effetto di capillarità... Un fenomeno fisico. E sono la spada dello scrittore

È come avere dietro tre dei miei interessi insieme

E poi l'inchiostro delle stilografiche è a base d'acqua... E per quanto strano possa sembrare, io mi sento
eternamente attratto dall'acqua, dal mare aperto, e dal sussurro delle onde

Con tutto che abito all'esatto opposto

E secondo te questo non è degno d nota?


Credo sia una cosa bellissima, anche solo come l'hai descritta

Tecnicamente no se non sai il motivo

Be', in realtà penso ci sia un motivo anche dietro la graffetta

E, in ogni caso, dice qualcosa di te anche il fatto che porti gli anelli all'indice e al pollice

Dice qualcosa anche il tuo allora

In realtà sì, è vero, dice qualcosa

Non molto, ma qualcosa

Non importa la quantità

Va bene anche se dice poco

In realtà è solo una teoria di qualche psicologo pazzo, ma la posizione alle dita degli anelli dice forse
qualcosa. Chi li porta agli indici è di solito ambizioso, creativo e di forte volontà... In particolare il sinistro
è l'intuizione e il destro la sensazione. Il pollice invece è simbolo di potere

E tu sei d'accordo con lo psicologo pazzo?

No perché allora io dovrei avere delle enormi manie di grandezza secondo lui

In realtà non so se essere d'accordo o meno... Certo, in qualche modo corrisponde alla tua descrizione

Invece no

Il potere può anche essere diverso da quello fisico... E tu sei potente

E sei ambiziosa, o così pare

E sei molto razionale e intuitiva, ma hai anche dei forti sentimenti


In effetti sembrerebbe azzeccato

E per te no invece?

Io invece ho messo l'anello al dito dopo aver letto la teoria... Il che la falsa un po' po'

Diciamo che quello è il modo in cui voglio essere

Più che ambizioso... Affamato

Mi sembra che tu lo sia senza provare ad esserlo

E allora sono quello che voglio essere

In questo aspetto, almeno

Hai un grande spirito di osservazione che proietta le tue teorie ben oltre una semplice aspirazione

E negli altri aspetti?

C'è da migliorare

In costanza ad esempio

Oppure nelle relazioni

Ti dico solo che le persone che considero migliori amiche (e fra queste anche Marco) non solo sanno poco
di me, ma le vedo bene o male una volta ogni due mesi ahah

E poi tendo ad essere un tantino fra le nuvole... Il che non aiuta certe volte. So essere fin troppo diretto

Tu invece, chi vuoi essere?

Qualcuno di meno fraintendibile, le persone vedono sempre quello che vogliono vedere e raramente
sono disposti a mettersi in dubbio per ricercare quello che è davvero un'altra.
Ragion per cui rimando l'essere diretta fino ad un punto oltre il quale non posso più farlo senza che
pensino che stia esagerando

Ragion per cui faccio parlare sempre prima gli altri a meno che non abbia motivo di pensare che gli altri
in questione possano riuscire a sostenere quello che dico

Il che mi porta a non parlare mai

E ad omettere tante cose

I pochi che reputo amici non mi conoscono per niente, tu ne sai di gran lunga più di loro

L'essere tra le nuvole è routine ma a me piace, non voglio barattarlo per una compagnia spiacevole

Scusami, e perché proprio io ne so più degli altri?

Quale che sia la risposta, con me puoi essere diretta quanto vuoi... Io lo apprezzo, odio mille giri di parole
per non dire nulla

Ed è una cosa che apprezzo anch'io. E mi viene anche relativamente naturale con te, quindi ti invito a
fare lo stesso. Ma c'è qualcosa nei miei compagni, negli amici, che mi porta sempre ad omettere tante
cose, dalla questione degli oltre 14 gatti a quello che penso di me.

Come se io non fossi capace esternare qualcosa se non affine all'interlocutore

Non per paura di un esito negativo ma appunto del fraintendimento

Che è capace di far crollare tutto per poco

Non ho ancora riscontrato questo rischio con te quindi provo a esprimerlo come posso

Se mai dovessi riscontrarlo, sei libera anche di farmi cambiare idea

Terrò conto

Comunque è un peccato... Se riuscissi ad esternare quello che hai dentro penso che molte persone
accanto a te cambierebbero radicalmente

Credo veramente che tu sia una bella persona


Per quel che ne so io, non ti serve molto per fare breccia dentro gli altri

Qui entra in gioco l'istinto di sopravvivenza, non si fa vedere da due giorni ma tanto torna

Serve poco in effetti ma non ci riesco sempre

E quando mi riesce è spesso con persone che so che probabilmente non vedrò mai

Da questo punto di vista ho amici in Austria, in giro per l'Italia e pure in Oregon

Ma oltre lo schermo vince la sopravvivenza

E a meno che io non abbia fatto discorsi di questo tipo rendo a rispondere con monosillabi

tendo*

Devo dire che anche io sono meglio dietro lo schermo senza

Ma in effetti penso faccia parte di essere introversi

Lo dice il test in fondo

In ogni caso... Deduco che tu abbia viaggiato un po'?

Magari fossi stata lì, no solo tramite chat partite da argomenti improbabili

vedi Attack On Titan e disegni

La mia definizione di viaggio si ferma a una ventina di giorni a Londra e le visite a mio padre in Toscana

E qualche piccola altra tappa italiana

Sai che io invece sono stato in scozia e Irlanda ma mai a Londra?

Anche io, oltre quello, non ho fatto molto altro

Solo qualche città italiana e, ovviamente, ho lasciato un pezzo di cuore a Venezia


Che meraviglia

Tre estati fa ero in piazza san marco con mio padre e mia sorella

Nel giorno in cui Venezia risultava la città più calda d'Italia

E all'improvviso di che c'era un'infinità di turisti la piazza si svuota e noi nemmeno ci accorgiamo che
aveva cominciato a diluviare

Siamo rimasti là, che dovevamo fare? Una delle piogge più belle che mi hanno colpita

Venezia è bella tutta

Perdersi a Venezia è un'esperienza meravigliosa

Seguire un canale che ti piace fino a che non ti porta ad una piazza con due chiese che quasi si baciano

Anche solo entrare in qualche antica stamperia

O sentire quel costante gorgoglìo

Proprio la adoro quella città

Si vede. Sai trasmetterlo molto bene

Beh, per forza

Mi hai detto di non sottovalutarmi, non farlo nemmeno tu. Hai una padronanza della parola spettacolare

Èa città di acqua... Non posso non apprezzarla

Non dico di essere proprio perso eh

Solo che un tempo il mio stile mi piaceva di più... Ora è... Più comune. Tutt'altra cosa il tuo, che è una
continua oscillazione fra ciò che ti dice la testa e ciò che ti dice il cuore... E sia la testa che il cuore ti
dicono tanto
(Scusa, uno dei 14 è epilettico e ha avuto un attacco)

Dicevo

Lo fanno anche i tuoi, e non è comune affatto, dal mio modesto punto di vista

Non vedo solo una continua oscillazione tra le tue parole ma una particolare armonia

Come se non stessi parlano con qualcun altro, quasi stessi recitando una tua poesia o suonando una tua
canzone

Forse il fatto che sia cambiato lo stile è solo un riflesso del fatto che sia cambiato anche tu ma se questo
è il risultato credo sia una cosa assolutamente positiva

Devi solo imparare a vedere le cose, anche se piccole e/o poche, che riescono a fartelo piacere

Praticamente, a parole tue, sono il prossimo Dante

Grazie, sei anche troppo buona

Un Dante molto meno sicuro di sé

Allora sei stato troppo buono anche tu

Quello che ho detto lo penso davvero

Mi piace sia quello che mi hai fatto leggere che come lo hai scritto

E mi piace il tuo modo di parlare

E leggerei volentieri molto altro

In effetti però è strano... All'apparenza sembro (o così mi sembra di sembrare) sicuro di me. Poi vai a
controllare meglio e non sono sicuro neanche che mi piaccia il mio nome

Ma va bene anche così... Almeno ho un motivo per migliorare

A volte c'è bisogno di qualcuno che ti dica che il viola è il colore più espressivo e astratto di tutti

Penso anch'io quello che ho detto e non credo sia da sminuire come tu abbia così facilmente percepito
quel poco che ho scritto
Va bene, hai vinto

Forse è questione di sicurezza o forse no ma questo si può dire solo confrontandosi con gli altri

Complimenti viola, sei riuscita a farmi un complimento e a farmelo piacere

Grazie per avermi permesso di farlo

Bene... Direi che per oggi ti ho rotto abbastanza le scatole

Magari la prossima volta evito ahah

Tu? Rompermi le scatole?

Ma il gatto epilettico ora sta bene?

Be', almeno un po' rompiballs lo devo essere, altrimenti mi sento troppo importante

(si Kaneki sta bene)

Kaneki?

(Si)

Tratto da qualcosa?
Tokyo Ghoul

Lo sfortunato personaggio principale

nome azzeccato

Non sei un rompiballs comunque

(perché le parentesi?)... Comunque una mia compagna mi ha parlato di questo anime... Mai visto però

(Non lo so, per distinguerlo dal fatto che hai cambiato discorso)

(azz, ma allora te ne sei accorta...)

(Bingo)

Sentirsi importanti non deve essere per forza una cosa negativa

Non lo è infatti

Credo che proprio tu possa assolutamente permettertelo

Ah, ma non ti preoccupare, certe volte mi sento fin troppo importante

Tu dovresti sentirti importante più spesso invece

In che senso troppo importante? Che credi di essere fonte di disturbo alle altre persone? Pfft. Ho altri
standard io.

Ahahah
Per romperle le mie di balls non ne basterebbero un milione di te

Semplicemente perché neanche uno ci si avvicina lontanamente

Intendo con altre persone

Si lo so.

Oh, ma che sei carina

Non mi sembra di essere l'unica qui ahah

Ad essere carina?

Guarda... Non so come sei messa a vista e tutto il resto, ma tu sei carina in tutto, io a definirmi carino ci
starei un bel po' ahah

Carina poi mi viene anche difficile

Fisicamente parlando

Ah già, tu porti gli occhiali...

Io a vista ci sono messa benissimo per tua information

Ma controllarsi non fa mai male

In ogni caso dai, per oggi vado o domani parlerò in greco durante l'ora di chimica

Buona luna, viola

Bello anche il saluto. Buonanotte, io credo che filosoferò durante la fisica o viceversa.
19:48

Ehi, che si dice?

Guarda quanto è bello

A te come va?

21:51

Scusami se rispondo solo adesso, ma ho visto solo ora

Stavi suonando?

Comunque sì, decisamente bello

No tranquillo

Si suonavamo io e mia sorella

Raccapricciante ahah

Ma dai

Se ricordo bene mi hai detto che è più piccola lei, giusto?

E che cosa suonavate insieme

Si, più piccola di due anni

Mah cambiavamo canzone ogni 30 secondi


Entrambe con l'ukulele?

Yes

Un duetto di ukulele manca nello scenario musicale

"viola e violetta"

Ahaha

Che cosa carina

Ma ora che ci penso... So che è una domanda piovuta dal cielo, ma qual è il tuo colore preferito?

Lascia stare il pollice ahah

Ti chiedo solo perché l'ukulele è nero, e usi spesso il nero, e mi chiedevo se fosse una cosa casuale o meno

(Scusa sceglievo la pizza)

Si il nero lo uso molto in effetti

(la pizza ha sempre la priorità)

(Vero)

(ma non hai risposto)

(Vero)
E direi anche che è un colore per cui nutro parecchia attrazione

Qualche motivo in particolare?

Anche se in teoria non è un colore ma dettagli

E quindi mi stai dicendo che non hai un colore preferito e sei attratta dal non colore?

Oppure vuoi dire che tutto perde significato di fronte alla magnificenza della pizza?

Si, hanno senso entrambe le tue teorie.

Bhe il nero è quello percepito in assenza di luce

La pizza, invece, è la luce

Ahahahha

E il tuo invece?

Sono io quello che fa domande, eh

No allora, la cosa è tragica... Io non riesco a decidermi. Forse la cosa che si avvicina al colore preferito è il
blu intenso, o il viola, ma in realtà non è proprio il preferito ... Diciamo che a me piacciono i colori, per
come mi ispirano sul momento

Però apprezzo particolarmente la combinazione rosso bianco verde sulla regina Margherita del reame
pizzaiolo

La più bella del reame ahah

Non si cambia con nessuna


Che poi dico, lei è perfetta

Le altre son tutte facce di vecchia, capricciose, o biancanevi che se la fanno con sette nani

Un'altra cambia ogni quattro stagioni

Insomma...

Un reame turbolento

Dicono ci sia anche una diavola tra loro

Vicina di casa della boscaiola

L'ho conosciuta... Donna piccante

Si dice che abbia quattro profumi, uno per ognuno dei quattro formaggi

Di solito cerco di evitarla proprio per questo

Saggia decisione

E poi credo abbia preso di mira la vegetariana

Povera, non ne può più

Sempre presi di mira sti vegetariani

Eh già

Ma I gattini come stanno?

Oggi una ha avuto un piccolo incidente ma ora sta bene

Per il resto tutti benissimo


Sono dei mangioni

Che è successo?

Portali all'ingrasso ahah

Ma veramente ahah

No, nulla di grave, ha sbattuto il muso ed è un po' giù di morale

Un bel po' di sangue dal naso

Ma adesso tutto ok

Oh, povero cucciolo

Gli hai già dato dei nomi?

Ancora non sappiamo quali terremo, quindi in realtà no, ma dopo stamattina l'infortunata resterà

Probabilmente sarà una Clara

Ora ce l'ho in braccio ed è tutta triste

Ma per loro fortuna tendono a dimenticare cose di questo tipo

Stringila da parte mia

A distanza

Ti ringrazia

(La pizza chiama, dopo ti continuo a dare fastidio)

Sentiti pure libera


E buona cena

I'm back

La pizza ti saluta

Comunque comprendo codesta confusione cromatica

Nel senso, io prediligo i colori scuri

Ma in effetti in ogni sua sfumatura

Il nero va d'accordo con tutti

Il nero è il colore più melodrammatico e teatrale

Mi sta simpatico

E a te sta molto bene comunque

Però non so... Ti abbinerei anche col bianco

Raro il bianco ma stranamente mi piace

Te lo vedrei proprio addosso... Nel senso che ti sta

Sei una delle persone più candide e pure che conosca, quindi... Ci stai col bianco

Bhe...

Dicevi sul non saper fare complimenti?

Ah, ma non sono complimenti ahha

La mia scala di complimenti è: osceno, orribile, passabile, carino, bello

E dico sul serio ahah


Se non uso nessuno di questi aggettivi, non sono complimenti, sono le cose che penso sul serio

In tal caso, quello che pensi sul serio ha più carattere di un complimento

Con questo manterrei vivo questo tuo simbolismo e abbinerei il bianco anche a te allora

Oh, grazie

Oh non era un complimento

(sei maledettamente brava a ritorcermi contro la qualunque)

(solo perché tu sei maledettamente bravo a rendermi capace di farlo)

(In senso buono)

Forse hai ragione

Ora te la faccio più difficile (pffft, non ci credo manco io)

Dai proviamo

Credo in te io

Addirittura

E come dovremmo provarlo, scusami?

Mi sa che dovremmo aspettare un'occasione...

E nel frattempo ti chiedo una generalità. Io ti conosco perché tu sei andata a finire da Chisari... Ma tu sei
di Nicolosi? Perché io non ti ho mai visto

Già che ci sei fammi sapere dove abiti (indirizzo preciso), fammi avere una mail e già che ci sei il numero
di telefono e del conto bancario

E se possibile il codice fiscale

Aspetta che però a memoria quello non me lo ricordo

No, ce l'hai presente dove stanno gli uffici del parco dell'etna?

Purtroppo sì

Fin troppo bene

Ok

(alternanza?)

Comunque io sto un chilometro più in alto

No, niente alternanza per fortuna

La zona è bellissima in verità, e stai anche nella pace

Però quando tua mamma è stata presidente del parco dell'Etna un po' ti rompi ahah

Ahahah

Fortuna che adesso ha finito (cioè, non fortuna per lei), però a me proprio stanno sulle scatole la politica
e tutte le sue sotto classi

Condivido

Peccato che lei speri ancora che io vada a giurisprudenza


Mi sa che le darai una bella sorpresa

Decisamente

Eh... speriamo per il meglio

Cioè, spero per te, a mia mamma non importa più di tanto

Per quanto... anche il meglio è relativo

Forse si metterà il cuore in pace. Alla fine la figlia in carriera ce l'ha (mia sorella è a medicina) quindi un
figlio sotto i ponti si può sopportare

Beh, in effetti io parto dal presupposto che bene e male non esistano

Quindi il meglio... Praticamente è relativo

E allora ponti... medicina... la stessa cosa

Filosofia, fisica

la stessa cosa

Siamo là

Esatto

Con una laurea in filosofia potrei anche fare il chirurgo

Tanto, che sarà mai

Per te uguale, i pazienti forse la penserebbero diversamente

Ancora, relativo

Il noumeno lo trovo dentro il loro stomaco


Ahahaha

E loro trovano la verità sulla vita dopo la morte

Ci guadagnamo entrambi

Gli squarci il velo di maya

Mi sembra giusto

Ahahah

Un'arma a doppio taglio

Sì, taglio di vene

Brutta medicina, brutta roba

Già

E pensare che fino a qualche annetto fa ero convinta sarebbe stato il mio futuro

Ma davvero?

Chissà che avevo per la testa

Racconta racconta
Ma non lo so

Credo nascesse in parte dalla mia leggera inclinazione al macabro

Unita al thriller

C'era la mezza idea di tagliuzzare gente

Poi ho potato per tagliuzzarmi la mente e basta

Anche lì, la ghiandola pineale la puoi trovare solo affettando

Anche se come dottore ti immagino più come una sorta di macabra ricercatrice che organizza giochi
letali ai suoi pazienti

Alla "saw"

La spilletta incute timore

Si probabilmente non è molto lontana dall'idea che avevo io pensando alla medicina in effetti

Un Tim Burton che però non fa solo film insomma

Esatto

Probabilmente saresti anche stata brava eh

La spilletta sarà una reminiscenza di quei periodi

Bhe ho tanta esperienza in materia

La spilletta per me è un colpo di genio

A tutti fa impressione
Ma non è impressione

È ammirazione

Per me è una genialata

Si dicevo a tutti gli altri

Tu sei escluso

Che vita triste... Sempre escluso

Prima la descrizione dell'INTP e ora tutti gli altri

Sempre declassato povero

Ma in entrambi i casi, era un'esclusione positiva

Un élite

Un vip

Un reale

Per la precisione, il prossimo imperatore dell'universo e di ciò che va oltre

Ah, mi hai appena detto quale delle affermazioni dell'altro giorno è parzialmente vera

Ma tanto io l'avevo già capito

L'intenzione c'era

E da cosa lo avresti capito?


é il titolo che ti si addice di più

La prima persona che non mi manda a defecare

A questo punto voglio sapere il perché

Perché di solito si mandano a defecare quelli che secondo te dicono cose stupide

Finora non credo sia capitato una volta che tu hai detto qualcosa di stupido

Mi sto perdendo tutti i verbi

Li vedo quasi fare le valigie e andarsene, direttamente

Comunque è questo per me

E poi non saresti mica il primo

Imperatori dell'universo ce ne sono stati così tanti nel giro perpetuo di questo assurdo pianeta

No, guarda, lusingato e tutto, ma io il business lo voglio iniziare. E poi non sarebbe solo l'universo, ma
anche ciò che c'è oltre

Però... A chi ti riferivi?

A nessuno in particolare, ma pensa anche solo ad Hubble o lo stesso Galileo che anche se per poco
tempo sono stati forse gli unici esseri pensanti a vedere un tantino più in là dal loro e dai nasi degli altri

Allora siamo sulla stessa lunghezza d'onda

Io amo i verbi Inglesi "glimpse" e "grasp"

È come se alcune persone fossero capaci di vedere per un'istante uno scorcio di eternità e afferrarlo

E in quel momento sono decisamente imperatori


Appropriatissimi verbi infatti

E tu?

Sei un po' imperatrice?

Se vuoi ti concedo un sistemino

Mi accontento di un feudo se significa far parte del vostro impero

Per te un sistema è dovuto

Anche qualche galassia

Posso avere la Sombrero?

Se ti piace, certo che sì

Perché proprio lei?

Ti piacciono i cappelli?

Quelli messicani soprattutto

E anche perché è simmetricamente singolare

Lo sono un po' tutte a proprio modo ma questa è come se si specchiasse nel vuoto

Come se volesse trasmettere la molteplicità delle cose

Quasi fosse consapevole di essere vista da tutti

E poi ha un nome divertente

Da come l'hai descritta non posso non concedertela


È tua

Magari lei sa e capisce i nostri affanni... Lei sola fra le galassie

Sola fra le galassie

Dà un'ottima immagine del bello nella solitudine

E di empatia

Sei tu che ci vedi il bello

Forse perché tu di bellezza ne capisci o forse perché sei troppo buona

O forse perché hai sbagliato liceo, e ti saresti trovata benissimo al classico dove ci insegnano a trovare
significati là dove non ce n'è

E allora ho sbagliato liceo, ma tu hai sbagliato pianeta perché stai molto oltre quanto è terreno

Imperatore dell'universo

Tutta questione di prospettiva

C'è chi guarda l'orizzonte e non gli si avvicina mai

E c'è chi si alza in volo fino a quando la linea si fa cerchio e si chiude

Inutile dire a quale delle due ti ascrivo

Sono felice che a questo zenit ci sia anche tu

Ad aiutarmi a mantenere la traiettoria insomma

Magari vedendo quel cerchio desolato cambierei rotta più facilmente

Ma davvero ti faccio questo effetto?

Guarda che tu sei più che capace di mantenere la rotta, caro il mio timoniere
Bhe un po' di intellectual stimulation di certo fa bene

Quando anche il timone stesso si sgretola se non lo tieni ben saldo anche se per poco

Su questo sono d'accordo

Ma hai avuto su di me un effetto molto molto simile, sappilo

Una sorta di ventata d'aria fresca

Se è davvero così mi fa molto piacere

è una cosa che auguro a tutti

Idem

E quindi alla fine risulta che anche tu sei una creatura oltremondana

Anche tu una titana

Anche tu imperatrice... Mi sa che dobbiamo fare a giorni alterni

Preferisci i giorni pari o i dispari?

Dispari

Li volevo io però

Più caotici

Sei tu che mi hai dato la scelta


Eh lo so

Ma in fondo me lo potevo pure aspettare

E poi suvvia, anche l'ordine ha il suo fascino

Anche lui è relativo

Ma si

Ma se si estende oltre l'universo, come si chiama il regno?

Al nome non avevo pensato

Potrebbe essere un problema

Qualche idea?

Ah sei tu quello del classico

Conosci più parole di me

Comunque dovrebbe avere un po' il significato che ha "cozy" secondo me

O pensavi a qualcosa di più imperiale?

Non so se l'universo è tanto cozy... Però di sicuro in lui c'è qualcosa di inimmaginabile

"Unfathomable "

Ma non saprei proprio come chiamarlo un impero del genere

In realtà mi sento come se dovesse essere lui a chiamare me e non viceversa

Chissà perché noi umani ci siamo arrogati il compito di dare un nome alle cose...

Quasi fosse un nostro compito


Lo facciamo in continuazione

Definiamo tutto e poi non afferriamo niente

Strana cosa

Ma vera

Però visto che sono uomo anche io... Qualcosa sulla meraviglia potrebbe anche starci. Mi piace il termine
mesmerizzare... Quindi "mesmeria" potrebbe essere la nostra creatura... Forse

Perché in fondo l'universo è il nostro taumaturgo preferito

Ci stupisce sempre e noi rimaniamo come bambini davanti ad un gioco di magia

Oggi siamo stati a fare un giro per zone riguardanti l'etna e io, essendo quello che sono, mi sono
trascinata dietro la versione tascabile del 2000, 100 pagine 1000 lire, dei racconti di Poe e tra questi ce
n'è uno dove in sostanza un malato terminale acconsente al farsi mesmerizzare

E?

Oltre ad essere una coincidenza è anche appropriato e la definizione che hai dato tu è ottima

Il racconto è di Poe, definito racconto d'incubo nel titolo della raccolta

(Poe mi piace un botto)

(Poe è un grande)

Quindi "Mesmeria" ti piace?


Si, abbastanza

Va bene, allora Mesmeria sei tu

Calza anche per te

Sei una persona che ha la mia completa attenzione, e mi hai stupito più volte

Quindi... Mesmeria

Mi piace molto

E la mia di attenzione ha cambiato direzione definitivamente da qualche tempo

E tu vuoi essere Antonio, Dario o qualcos'altro?

Non lo devi chiedere a me

Come mi vuoi chiamare mi chiami

C'è chi mi chiama Dario, c'è chi mi chiama fiore (purtroppo sì) e c'è chi mi chiama "capra"

Sentiti pure libera di aggiungere qualcosa, mi potrebbe fare solo piacere

Allora tu sei Vero

Oh... Mi piace

Nei documenti ufficiali puoi essere Veritiero per avere un'aria più intimidatoria

Va bene, così ha un'aria più imperiale

Va bene, oggi ti ho stressato abbastanza, ti hi cambiato nome all'anagrafe e probabilmente ti hi fatto


andare di traverso la pizza... Ho fatto abbastanza
Di traverso? Dormirò benissimo te lo assicuro

Meno male... Allora Veritiero ti saluta, e ti augura di fare bei sogni, Mesmeria. E non ti fare distrarre
troppo che non va bene

E Vero, come sempre, ha ragione. Fai sogni degni del tuo nome e risvegliati circondandoti di tale titolo, è
la cosa più sana

Certo, fare sogni veri sarà complicato, ma magari ciò che è sogno oggi diventa reale domani

Notte

Non è da escludere, come niente in fondo

Buonanotte

VEN 21:31

Spett. le Veritiero, gradirei riceve informazioni circa la sua presenza domani.

In attesa di un Vostro riscontro porgo i miei cordiali saluti.

Graziosa Mesmeria, in realtà temo di saperne quanto una pecora in un pascolo di suini... L'unica notizia
certa è che io debba pronunciare un discorso di fronte alla udienza... Spero di non fare la figura del cacio
bel maccherone

Lei sarà presente? O sbarcherà al museo prima che le possa dire "buongiorno"?

In attesa di risposta, sono in procinto di penetrare il recinto esterno dell'abitazione sorrentino

A causa di interferenza casuale di orari, quasi certamente non sbarcherò al museo, avendo prediletta la
conferenza in questione. Pertanto avrò l'onore di assistere al suo Simposio.
Brutta scelta in realtà

Dubito

Oh, recapiti pure i miei omaggi al ragguardevole Sig. Marco

SAB 14:56

Che colpo basso, mi hai fatto più figo di Johnny Depp... Comunque, grazie, ti sei anche ricordata della
citazione che ho "copiato" da te...è stata la cosa più bella della giornata

21:28

Quello che hai fatto tu è stata la cosa più bella della giornata. Sono rientrata solo ora (Federico ha una
certa inclinazione allo shopping compulsivo) e l'unico pensiero che è riuscito ad alleviare la mia pena è
stato il tuo discorso di stamattina. Quindi grazie a te per aver in qualche modo premiato anche me oggi e
per avermi "copiato" quella volta che ho cominciato a nutrire interesse per lo stramboide.

E poi l'hai visto Johnny Depp? Tu SEI più figo. Altrimenti sul mio quaderno ci starebbe lui, mica tu.

22:55

Mi hai

*fatto venire un flash

(il tasto invio ha preso vita)

Credo proprio quel giorno stesso tu hai scritto un'altra frase in inglese sul silenzio e sulla verità

Posso chiederti come fosse? Non me la ricordo proprio e purtroppo non l'ho scritta da nessuna parte

0:07

Se io sono più figo di Johnny Depp, la luna è verde, però oddio, sono lusingato

Comuque che tu ci creda o meno sto tornando solo ora a casa (sono ancora per strada), però appena
torno ti cerco la frase

Se ho capito bene è quella di Tyson

Però veramente, gli schizzi sono bellissimi, ed è stato un pensiero stupendo


Grazie

Davvero, quello che hai detto tu lo è stato per me. Mi sentivo così fuori posto in quella sala ma quando ti
sei messo lì al microfono era come se parlassi con me ed è stato bellissimo

Mi hai per l'ennesima volta confermato quanto tu sia una persona davvero speciale

Grazie a te

Diciamo che l'intento era quello di parlarti

Ed era anche il modo più semplice che avevo per farti capire che quando dico che quello che scrivi mi
piace, intendo davvero

Cioè, in realtà leggerei volentieri qualunque cosa tu abbia scritto, se quello è il tipo di pensiero

Ci sei riuscito eccome a farmelo capire

Bhe, il tipo di pensiero resta quello

Allora ti nomino ufficialmente assaggiatore di idee

E allora voglio assaggiare ahah

Sarò il sommelier dei vini di Mesmeria

Da astemio è un ottimo paradosso, caro il mio Veritiero

Ti ubriacherai da solo comunque, io ti avviso, è un vino non adatto a tutti.

Probabilmente è l'unico vino che sarei capace di reggere, invece

E forse anche l'unico che vorrei assaggiare

Vorrà dire che distillerò alcune caraffe extra solo per lei
Miglior e unico cliente

Questo è lo spirito

Il cliente ha sempre ragione, e ha la priorità ahah

Prima il dovere in fondo ahaha

Ma è un lavoro che mi piace fare quindi ben venga tale riscontro

Va bene, su, sarai stanca dallo shopping (non lo facevo un tipo vanitoso). Notte, Mesmeria

(non vanitoso, un po' materialista forse, ma il giusto) Alla fine ho comprato bei libri però ed è stata una
giornata relativamente splendida, da un punto di vista emotivo almeno, le mie gambe la pensano
diversamente. Buonanotte Veritiero.

12:11

Ho aperto la cantina (l'hard disk) e ho trovato alcune annate che ho finalmente trovato la voglia di
catalogare.

Non sarà un barile di Amontillado ma ti assicuro che murato non ci finisce nessuno

Prego, fai pure

Ok.

Guardati.rtf

Ma questo lo hai scritto da poco?

In ogni caso... È meravigliosa

Proprio ti immagino ad accordare i sensi... Mi è piaciuta anche più della prima


Mi si è bruciato il router

Scusa l'intermittenza, se sparisco all'improvviso sai il motivo

Bhe... comunque si, l'ho scritta ieri sera questa. Come al solito, scrivere oltre le 2 del mattino mi viene
stranamente spontaneo.

Poi ho trovato un'altra raccolta che ho aggiornato un po'

E grazie... la tua interpretazione è sempre più bella di quanto mi aspetti

Veramente non ho dato nessuna interpretazione

Ma proprio viene spontaneo immaginarti in questa "prova di canto"

Ed è una bella immagine

Se lo è per te allora provo a farla essere così anche per me

Non era una bella immagine?

A me sembra che ci sia una nota luminosa

Una luce può anche dare fastidio. Ma forse sto trovando le lenti giuste per evitarlo

In effetti hai anche ragione

La luce acceca

Il sole ci nasconde le stelle

Ma quando si è al buio la luce è già un inizio

Sempre più positivo di me

Ma è vero
E le stelle ci sono anche se dietro quella luce

Punti di vista

Comunque. Nella raccolta ci sono anche alcune immagini che hai scattato tu

Eh?

E quali sarebbero?

Almanacco.rtf

Ah... Adesso capisco

Non avevo mai letto delle fotografie

Non avevo mai fotografato una conversazione

Quindi non avevo capito di cosa parlassi quando hai detto "immagini scattate"

Ora è cristallino

Mi piace questo almanacco... Anche se dovresti provare a prendere dal tuo passato anche il positivo

Guarda la seconda guerra mondiale

Provo pena per chi commemora, perché si piange addosso senza motivo. È successo, non si nega, ma la
memoria negativa in sé non produce nulla, e infatti nulla produce se non ipocrisia e autocommiserazione.
Per essere onesti davvero si deve avere il coraggio di guardare anche ciò che è andato bene... Solo così si
capisce come poteva andare meglio

La partita più difficile da vincere è quella già vinta

Sei davvero un buon giocatore sai?

E anche un ottimo oggetto di fotografia. I tuoi esempi sono cristallini, è questo che intendo per scattare
immagini, anche e soprattutto se astratte.

Quello che faccio mettendo in evidenza il negativo provoca l'effetto contrario

Perché solo così quello che c'è in effetti di buono può distinguersi
E il commemorare non può esserne un metodo. Mai come analizzare oggettivamente la situazione

Solo che spesso mi capita di non riuscire a farlo per me stessa, solo per gli altri

Da qui l'almanacco.

Beh, gli altri non sono te

È sempre più facile quando non ci sei tu di mezzo

La sfida è saper trovare l'equilibrio in sé

E guardare senza pregiudizi sia il negativo che il positivo

È vero che mettendo in evidenza il negativo risalta il "vero positivo"

Ma il vero negativo salta all'occhio solo se guardi il positivo

Un po' come in fisica

Non puoi studiare il campo magnetico senza considerare quello elettrico... E viceversa

Vero.

In effetti i campi interagiscono anche se tu non sei a conoscenza di questo scambio

E non serve per forza un grande fisico per vederlo

Pollice funesto

Un classico ormai

Beh, il punto è che tu vuoi studiarli però... Vuoi esserne a conoscenza

Penso per reagire meglio alle conclusioni incerte che ne ottengo

Per avere il campionario di ipotesi via via più ampio e realistico


Quindi, ben venga anche il positivo

Già

Ad ogni modo, sono immagini che dubito riuscirei a ottenere da sola. In fondo non si può scattare
un'accettabile fotografia senza la giusta luce

Ah, beh, quello di certo

Se non trovi un buon soggetto è inutile

Però considera che la luce la si può trovare ovunque

Le cose più belle sono quelle che si colgono per caso con la coda dell'occhio

Come una citazione di Tyson sotto una penna stilografica

A proposito

"the silence that follows an unfathomable truth is an unearthly sound"

Eccola qua

Bhe... un ottimo riassunto di quanto constatato finora direi.

MAR 13:31

Scusami, non ti ho salutato come si deve

Comunque sei una persona dolcissima

Ma non strappare mai più nulla per me, che non serve

I tuoi disegni sono bellissimi e mi sembra male togliertene uno


MAR 17:30

No, scusa tu (ho dato un passaggio a Federico mi ha fatto correre)

Facebook e quel poco di connessione che ho non vanno d'accordo

(ma Whatsapp ogni tanto funziona, se vuoi, 3892397014)

Comunque

Si che serve

Fa più piacere a me regalarli di quanto possa sembrare male a te togliermeli, credimi

Ed è una cosa che non mi capita spesso di poter fare, quindi va bene, davvero

Preferisco WhatsApp in effetti

Però davvero, non è necessario che tu me li regali... Io amo guardarli, ma davvero non voglio toglierteli

Quelli che ho, però, li custodiró più che gelosamente

Scusa, ma perché togliermeli sarebbe una cosa negativa?

O non positiva insomma

A dire il vero non lo so

Hai presente quando hai una collezione di cose, e ti sembra stranissimo toglierne una perché è come se
quell'una desse senso anche alle altre?

È lo stesso credo

Credo di aver capito

Ma la mia non è una collezione

E spesso non hanno senso nemmeno se in mezzo alle altre

Era per farti capire


Collezione no, però è come il tuo cervello espresso in pagine

Magari a guardarle non si direbbe, ma ad uno sguardo attento un filo rosso risulta lampante

È viola ad ogni pagina

Detto da uno che li ha a malapena sfogliati è molto bello

Perché è proprio così che li considero io

Per questo quando posso li regalo

Al filo posso sempre fare un nodo

Ma qualcuno avrà un pezzetto di me quando io ne ho così tanti

(la invito su WhatsApp. Facebook, qui, non ne può più)