Sei sulla pagina 1di 4

PAST SIMPLE – io percepisco che l’azione è finita

Si usa per:

- Parlare di eventi terminati: Alex went to the supermarket


- Un tempo specifico nel passato: Yesterday, on Monday, in 1754, last night, at 6pm, in
January, after that, an hour ago
- Per descrivere abitudini o routine del passato: Leonardo painted in his studio everyday

ATTENZIONE:

- Se i verbi terminano per consonante + -y… sostituiranno la -y in -i e poi aggiungeranno -


ed: cry-cried, marry-married, try-tried.
- Se i verbi terminano per vocale + -y… aggiungeranno semplicemente -ed: stay-stayed,
play-played, pray-prayed.

E poi ci sono i verbi irregolari.

Qua abbiamo used to e would che possono essere sostituiti dal past simple.

Used to + infinito è il nostro imperfetto: I used to have a red car / I used to eat avocado everyday.
Attenzione: Did you used to go to the gym? – No, I didn’t (used to go…)
Possiamo utilizzare ‘used to’:

- Per descrivere un’azione che è accaduta più volte o accedeva nel passato, ma adesso non
più.
- Sia per azioni (I used to eat toast), sia per stati (I used to have a dog).
- Se to be + used to + forma in -ing: per descrivere un’azione/stato attuale, I am used to
doing homerwork in the evening.
- Se got + used to + forma in ing: per descrivere un’azione che mi sono abituato a fare in
passato e continuo a farla, I got used to playing guitar.

Would + infinito si usa solo per azioni passate ripetute, abitudinarie, ma non per descrivere stati.
She would often go to night clubs / Would she go to night club?

PAST CONTINUOUS, si usa per esprimere un’azione in corso nel passato, in concomitanza
con un’altra azione solitamente al past simple.

Soggetto +was/were +base + ing

I / She / He / It Was Watching

They Were Watching

Ci sono due strutture principali:

1. While: Matt phoned while I was having a shower -> Principale (past cont) + Subordinata
(simple past)
2. When: It was raining when I got up -> Principale (past cont) + Subordinata (simple past)

PRESENT PERFECT

Si usa per:

- Un’azione accaduta in un periodo di tempo non definito prima del momento nel quale sto
parlando (il tempo esatto non è importante): There have been many eartquakes in America /
I think I’ve already met him (non ricordo quando)
- Qualcosa iniziata nel passato e continua anche ora: Mark has worked here for 7 years
(lavora qui da 7 anni) / I have always liked animals
- Si parla delle nostre esperienze di vita; “fino ad ora” è successo questo, poi chissà: We
haven’t had any problems so far (per adesso niente problemi, poi boh)
- Qualcosa accaduto nel passato ma il risultato è importante ora: I’ve lost my keys (e non le ho
ancora trovate) / I’ve forgotten his name (al momento non mi viene in mente)
- Quando parliamo di qualcosa che abbiamo fatto 1/2/3 volte: This is the 1st time I’ve driven
a car / That’s the best cake I have ever eaten

NB:

- Se parlo di uno scrittore, ad esempio, che è morto uso il past simple, ma se è ancora vivo uso
il present perfect, perché magari continuerà a scrivere.
- Utilizzo I have been, se sono andata e tornata da un posto. Utilizzo I have gone, se sono
andata ma non ancora tornata.

Oltre a queste motivazioni sopra, il present perfect viene usato con indicazioni di tempo recente
che abbracciano il anche “oggi”

- In the last few days


- Recently
- Lately
- This week

NB pt2:

- Just: poco tempo fa: “appena” I’ve just eaten


- Already: qualcosa successo prima che me lo aspettassi: “già” He’s already gone
- Yet: “fino ad ora”, usato in domande e frasi negative: I’ve written the letter, but I haven’t
sent it yet
- For: è seguito da un periodo di tempo. Per quanto tempo?
I’ve been waiting for 2 hours / I’ve been studying English for 4 years
- Since: e seguito dall’inizio del periodo (8 o’clock, Monday, 2002). Da quando?
I’ve been reading since 10am / I’ve been playing the piano since I was a child (attentat
perché spesso con since ci va il past simple, She has been married since she was 20, perché
lei ora non ha più 20 anni)
PRESENT PERFECT CONTINUOUS (da più enfasi rispetto al p.p.)

Si usa per:

- Indicare una durata di un’azione che è iniziata nel passato e continua ora: It has been
raining for 2 hours
- Indicare un’azione che si è ripetuta nel passato e continua ora o fino a poco fa: They have
been going out a lot recently / Have you benn drinking? (sei ubriaco?)

Il p.p.c. descrive una conseguenza che viene da un’azione appena svolta; io traggo conclusioni
sulla base di cosa ho visto.

NB: Se una frase inizia con un avverbio negativo come nor o never, la frase prende la forma di una
domanda: Never have I gone there

PAST PERFECT

Si usa per tradurre il trapassato prossimo (es: ero andato, avevo visto)

- Si usa quando parlo del passato e voglio andare ancora più indietro nel tempo. Il past perfect
mi dice cos’è successo prima degli eventi della storia che racconto
- Usato spesso in coneesione when-clauses: John had gone out when I arrived
- Lo utilizzo prima di eventi descritti col past simple: I had saved my document before the
computer crashed

PAST PERFECT CONTINOUS ha la stessa funzione del present perfect continuous, ma è


utilizzato quando parliamo nel passato: I was tired ‘cause I had been working all day (può essere
tradotto con l’imperfetto: Era tutto il giorno che lavoravo. Oppure possiamo tradurlo col trapassato:
Avevo lavorato tutto il giorno)

Potrebbero piacerti anche