Sei sulla pagina 1di 15

CARLO MAGNO

Incoronato nella notte di Natale dell' '800

Il fondatore del Sacro Romano Impero

- più piccolo di quello antico


- i sudditi erano tutti cattolici
- il centro non era Roma ma AQUISGRANA (Germania)
N.B. IL TITOLO DI IMPERATORE ERA DIVENTATO UN
TITOLO LEGATO ALLA CHIESA. DA QUEL MOMENTO
IN POI PER DIVENTARE IMPERATORE SAREBBE STATA
INDISPENSABILE LA CONSACRAZIONE PAPALE.
Le conquiste di Carlo
Figlio primogenito di Pipino il Breve, dopo pochi
anni dalla morte del padre (768) invase i territori
toccati al fratello Carlomanno.
Chiamato in Italia da papa Adriano I, s'impossessò
anche di tutta l'Italia settentrionale, sconfiggendo i
Longobardi.
Occupò Pavia e nel 774 si fece incoronare
re dei Franchi e dei Longobardi.
Il capo della cristianità

Carlo era convinto che suo dovere fosse imporre


dovunque la religione cattolica con conversione di
massa, forzata, dei popoli vinti.
Struttura e organizzazione dell'Impero
Carolingio
CONTI E MARCHESI
Per amministrare meglio il suo territorio, Carlo lo divise in
COMITATI presieduti da CONTI

Funzionari pubblici del re, spesso suoi parenti, che riscuotevano le


imposte nel territorio loro assegnato
Amministravano la giustizia e convocavano
l'esercito quando il re lo chiedeva.
Lungo il confine (zone da proteggere)

+ comitati = MARCHE
A capo il marchese
Periodicamente i MISSI DOMINICI
("inviati del signore") di cui uno laico e uno
ecclesiastico, giravano per l'Impero
controllando l'operato dei conti.
Carlo Magno si fece affiancare da diversi
collaboratori
I VASSALLI
Per ufficializzare il rapporto di fedeltà istituì una
cerimonia pubblica = l'Omaggio

I Vassalli potevano a loro volta legarsi, sempre attraverso la stessa


cerimonia, a funzionari minori = VALVASSORI
La terra non veniva ceduta in
proprietà, ma in BENEFICIO
il signore anteneva la proprietà della sua terra: poteva sempre
riprendersela, se il vassallo fosse morto o se avesse tradito.
Cedeva però al vassallo il possesso = il diritto di sfruttare ogni
risorsa di quella terra per tutto il tempo del rapportodi vassallaggio.
Cerimonia di assegnazione del beneficio = INVESTITURA

Accompagnata da gesti simbolici


(come la consegna di una spiga di grano al vassallo)
LE LEGGI
CARLO MISE ORDINE ALLE LEGGI

RIUNIONI GENERALI = PLACITI


LEGGI = CAPITOLARI
(perchè divise in capitoli)