Sei sulla pagina 1di 12

COMUNE DI

LARCIANO
Medaglia d’Oro
al Merito Civile

Periodico d’informazione dell’ Istituto “FERRUCCI” di Larciano


Fondato da A.Disperati Diretto da Criachi, Innocenti, Mori

Dicembre 2010 Anno XXV N. 2

Sabato 20 novembre la Scuola Secondaria


di primo grado dell’istituto Comprensivo” F.
Ferrucci” di Larciano ha partecipato alla
campagna promossa da Legambiente, la
“Festa dell’Albero”, giunta alla XVI edizione,
che ha visto unite la scuola e l'amministra-
zioni pubblica nell'attuazione di questa im-
portante iniziativa.
Ciao Ragazzi ! Quel giorno infatti gli alunni dell'istituto,
tra non molto ci saranno le così come migliaia di altri ragazzi e volontari d'Italia, hanno piantato giovani alberi
vacanze di Natale e la scuola che diventeranno il polmone verde del pianeta, rendendo il nostro ambiente più
rimarra’ chiusa, con vostro bello e vivibile. L'amministrazione comunale di Larciano ha regalato alla scuola ben
grande dispiacere ,per alcuni 9 alberi da frutto scegliendo delle specie autoctone.
giorni. a gennaio ci rivedre- Il programma della mattinata per gli alunni di Larciano è stato il seguente:
mo e, un po’ più riposati e Ore 9,45: cerimonia alla presenza del Sindaco Pappalardo , dell’ Assessore
carichi, riprenderemo il per- all’Ambiente Magrini , dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Gabbanini, del Diri-
corso che portera’ alcuni di gente Scolastico Faini , del Referente Legambiente Gozzi, del Consiglio Comuna-
voi agli scrutini di giugno, le dei Ragazzi. Alla cerimonia sono stati presenti gli alunni delle classi terze; suc-
altri al piu’ impegnativo esa- cessivamente sono intervenuti quelli delle seconde ed infine quelli delle classi
me di licenza media che li prime.
condurra’ ,nei prossimi anni, Gli alberi scelti , tenendo presente che questo è l’Anno Internazionale della Biodi-
lontani da questo Istituto. versità, sono stati i seguenti: Giuggiolo, Melograno, Corbezzolo, Nocciolo, Fico,
Tutto il corpo insegnante, Nespolo, Loto, Sorbo, Noce.
attraverso questo giornalino, Lo spazio individuato è localizzato all’interno dell’area scolastica in modo che i
vi augura di passare dei gior- ragazzi possano accudire le piante.
ni sereni in compagnia delle Ad ogni albero è stato apposto un cartello indicante le caratteristiche, la classe di
persone a voi piu’ care. riferimento ed ogni alunno ha espresso un pensiero scritto con indicato “che cosa
Buon Natale!!!!!!!!!!!!!!!!!! farà da oggi per l’ambiente”.
Ogni albero piantato è patrimonio di tutti come umanità e dobbiamo assicurare a
queste piante una diffusione e un habitat adeguato a livello di sviluppo sostenibile.
Noi abitiamo in campagna , in un’ area fortunata da un punto di vista ambientale e
3A:ha pianta- molti sanno cosa vuol dire lavorare a stretto contatto con la natura, quanto sia
to un noccio- importante curare e mantenere un bo-
lo, sco nel modo giusto.
3B:ha pianta- Un albero piantato a Larciano, anche se
to un sorbo, sembra non avere la stessa importanza
3C: ha pianta- di un albero piantato in una grande città
to un noce, dove di alberi ce ne sono pochi, in realtà
apporterà il suo contributo al mon-
2A:ha piantato un corbezzolo, do intero, anche alla grande città.
2B:ha piantato un fico Questa iniziativa fatta dai ragazzi deve
2C:ha piantato un loto, essere un esempio da seguire e contribu-
1A:ha piantato un giuggiolo, ire a formare una coscienza ambientale
1B:ha piantato un melograno. tra la gente, anticipando l'anno Interna-
1C:ha piantato un nespolo. zionale delle Foreste che sarà il 2011.
Dicembre 2010 Anno XXV N. 2

Vita Scolastica
di evacua-
zione. Rag-
Venerdì 19 Novembre gli alunni delle classi prime giunti poi i
della scuola secondaria di primo grado si sono riunite punti di
per una lezione di informazioni-formazione sulla sicu- raccolta gli
rezza nella scuola. insegnanti
Il professor Criachi ha loro illustrato il piano hanno fat-
d’emergenza ed in particolare il comportamento da to l’appello
tenere in caso di allarme incendio o terremoto. Sono per assicu-
state evidenziate le diverse vie di fuga che le singole rarsi che
classi dovranno seguire per abbandonare la scuola e il nessuno
compito degli “aprifila”, “serra-fila ed “aiuto disabili”. fosse rima-
Giovedì 25 Novembre ricorreva la Giornata Nazionale sto
della Sicurezza nelle scuole e nel nostro Istituto è sta- all’interno.
ta effettuata una prova di simulazione di emergenza Compilati poi i moduli di evacuazione, tutti sono rien-
Terremoto. Questa prova prevedeva due momenti trati nelle loro aule e la prova è terminata.
ben precisi: il primo, scandito dal suono a intermitten- Queste prove devono essere considerate molto im-
za delle campanelle, avvertiva tutta la popolazione portanti per la salvaguardia della salute dei ragazzi ,
scolastica che c’era un terremoto in atto. Gli alunni, poiché la familiarità con i comportamenti da tenere in
secondo le istruzioni da seguire in questi casi, hanno casi del genere potrà essere determinante in positivo
trovato riparo sotto i banchi dove sono rimasti per nel caso di una vera emergenza.
circa un minuto. Al suono delle sirene di allarme, poi, Cogliamo l’occasione di questo resoconto per ringra-
ogni classe, guidata dagli Apri-fila, è uscita dai locali ziare tutti coloro che si adoperano affinché la nostra
dell’Istituto seguendo le vie di fuga previste dal piano scuola sia sempre più sicura.

Abbiamo intervistato il nuovo prof. di educazione Da giovane il Prof. ha praticato “Atletica Leggera” ed
fisica,il prof. Carlo Marchetti laureatosi all’ Istituto il “Lancio del Giavellotto”ed è arrivato addirittura ai
Superiore di Educazione Fisica, diplomato in educa- turni giovanili del “Campionato Italiano”.
zione fisica ed in fisioterapia. Facendo domanda
spontaneamente per insegnare nell’Istituto, il prof.
è stato assunto ed è di ruolo;gli abbiamo chiesto
come si è trovato nell’ Istituto e lui ha risposto che si
trova benissimo ed è venuto ad insegnarci perché
così è più vicino a casa; ,prima di venire nella nostra
scuola il prof. ha insegnato nella scuole di Monsum-
mano, Pieve a Nievole, Lamporecchio, Pistoia e Pe-
scia dove ha sempre insegnato educazione fisica e si
è sempre trovato bene anche nelle altre scuole. Il
prof. in questo momento abita a Stabbia,sposato e
con due figli:”Enrico e Martina”.
Enrico fa l’ Università ,è al quarto anno di economia
aziendale ed ha preso la “Laurea breve”,mentre
Martina, fresca di “laurea”,appena uscita dal “liceo
artistico” di Empoli, lavora in una Pelletteria di alta
moda.
Il prof. viene a scuola in automobile o in motociclet-
ta; dietro il suo carattere apparentemente burbero,
si nasconde un uomo appassionato a tutto ciò che
riguarda la conoscenza.

2
Dicembre 2010 Anno XXV N. 2

Cari Ragazzi e Ragazze, stione è propenso ad apprezzare quegli Alunni


ho ricevuto un sacco di domande da parte vostra che studiano e che ottengono buoni voti nella sua
riguardanti sia problemi con i familiari, sia proble- materia.
mi di cuore, oppure nella gestione delle emozioni, Sono pochi (ma ci sono!) gli Insegnanti che riescono
ecc. a provare sentimenti di vicinanza e comprensione
Le domande a cui ho scelto di rispondere in questo per i loro alunni sfaccendati, forcaioli, disimpegnati
numero sono quelle relative ai conflitti che vivete a o "sfigati" per convinzione.
scuola con i Professori. Le domande - quindi - da porsi, nel caso in questio-
Queste sono le vostre domande: ne, saranno le seguenti:
"Perchè un prof. ce l'ha con me?" - quanto tempo dedico allo studio?
"Come faccio a stabilire una rapporto con - quanto tempo dedico allo studio di quella specifi-
una prof. se lei me lo impedisce?" ca materia del Prof o della Prof che mi dimostra
"Perchè una professoressa mi risponde ostilità?
male?" - la materia insegnata dal Prof o dalla Prof che mi
"Come faccio a risolvere un problema dimostra ostilità mi piace veramente o tutte le vol-
con un nsegnante?" te che mi accingo ad aprire il libro per studiare è
Per trovare una risposta a questi vostri interrogativi come se ricevessi un pugno nello stomaco e provo
ho immaginato (facendo un'operazione un po' biz- tanta rabbia ?
zarra) che a pormi queste domande fosse una sola - sono un ragazzo intelligente?
persona e che questo ragazzo o ragazza - che po- - sono un ragazzo educato?
trebbe essere chiunque di voi - avesse comunque - sono un ragazzo generoso?
l'intenzione concreta e sincera di risolvere il proble- - cosa penso del Prof o della Prof in
ma con l'Insegnante. questione?
Io non posso certo indovinare - dalla mia postazione - ho stima e fiducia nei suoi confronti?
internet - perchè un Prof. o una Prof. ce l'ha con voi - ho un desiderio o un sogno da realizzare ?
o vi risponde male, ma posso con sicurezza afferma- - credo veramente che lo studio possa
re che simili comportamenti non appartengono alla aiutarmi a realizzare questo mio sogno?
sfera della sua "professionalità", ma piuttosto della - credo veramente che gli Adulti
sua "umanità". possano aiutarmi a realizzare questo
Un Docente non può "avercela" con un suo allievo, mio sogno?
nè tantomeno sottrarsi alla relazione con lui o E' inutile che vi suggerisca io quali sono le risposte
"rispondere male" ad un suo allievo. "giuste" a queste domande; è ovvio che a risposta
Ma un Docente è anche una Persona e in quanto negativa ne consegue un'immagine negativa di voi
tale è possibile che provi sentimenti di simpatia e stessi e che date agli altri.
antipatia, che, per motivi personali o caratteriali, Sarà piuttosto difficile che voi possiate entrare in
abbia un temperamento nervoso o irascibile che una relazione costruttiva e positiva con un Inse-
non riesce a controllare, ecc. gnante - che ha come obiettivo primario quello di
Dicendo questo non voglio assolutamente afferma- passarvi il suo sapere e la sua cultura - se voi non
re che un Insegnante possa assumere un comporta- apprezzate la sua materia o non dimostrate il vostro
mento discriminatorio verso un proprio Alunno. impegno e interesse nei suoi confronti.
Cerchiamo allora di porsi le domande giuste per
poter risolvere il problema. A Cuore Aperto, Dott.ssa Noemi Sembranti
Attenzione non sto dicendo "per cambiare" il carat-
tere dell'Insegnante!!
Partiamo dal presupposto che l'Insegnante in que-

3
Dicembre 2010 Anno XXV N.2

Effetti benefici della prima colazione pacità di risoluzio-


ne di problemi ma-
tematici e di comprensione durante la
L’abitudine a lettura e l’ascolto
consumare rego-
larmente la pri- La prima colazione completa è quella che fornisce
ma colazione si proteine, carboidrati complessi, carboidrati semplici,
associa ad un sali minerali, vitamine, quindi una buona colazione
migliore stato di può essere rappresentata da latte, biscotti o fette
salute e di be- biscottate o una fetta di pane e un frutto; oppure uno
nessere a tutte yogurt, biscotti e un frutto; oppure, per chi la gradi-
le età. sce, anche una colazione salata ad es. un toast e una
Numerosi studi scientifici hanno dimostrato quali pos- spremuta.
sono essere gli effetti benefici della prima colazione:

• Riduzione nel sangue dei livelli del coleste-


rolo LDL, il tipo di colesterolo che tende a
depositarsi sulle arterie;
• Miglioramento dell’utilizzazione del gluco-
sio con maggiore senso di sazietà e assun-
zione di una minore quantità di calorie nei
pasti successivi;
• Minore predisposizione al sovrappeso e
all’obesità nei consumatori regolari di pri-
ma colazione;
• Riduzione del rischio di malattie cardiova-
scolari e di diabete mellito;
• Miglioramento della capacità di memoriz-
zazione, del livello di attenzione, della ca-

gara tragicomica: alcune concorrenti hanno avuto


dei malori dovuti in parte alla fatica e in parte a sug-
gestioni psicologiche(crisi di panico).In realtà la gara
l giorno Mercoledì 24/11/2010 si è tenuta presso il è terminata, ma ne è iniziata un’altra: la corsa al
giardino delle Scuole medie,la corsa pronto soccorso. Qualcuna veniva portata
campestre. Alle ore 11 i ragazzi sono verso le ambulanze, altre,stese nel prato,
usciti dalla scuola ritrovandosi davanti il successivamente sono state accompagnate
giardino adiacente dove era stato alle- a braccia all’interno dell’istituto, altre an-
stito il percorso per la gara di corsa cora, circondate da amiche e amici, riceve-
campestre. Il professor Marchetti ha vano conforto spirituale. Infine sono stati
spiegato ai concorrenti l’ordine di par- chiamati genitori, 118, vigili del fuo-
tenza e la lunghezza di percorso e quin- co,ecc,,,, I soccorsi sono stati immediati,
di la gara ha avuto inizio. Prima sono tant’ è vero che dopo alcuni minuti tutte le
partite le femmine delle classi prime e il moribonde, come per miracolo, erano gua-
loro percorso era di circa 790mt. rite. Durante tale marasma, qualcuno ha
Dopo sono partiti i ragazzi delle prime che hanno pensato bene di togliere il nastro che delimitava il
effettuato lo stesso percorso. E’ arrivato quindi il percorso e per questo motivo il prof Marchetti ha
turno delle ragazze di seconda e di terza che hanno deciso di annullare l’ultima gara riservata ai maschi
gareggiato sulla stessa distanza. Purtroppo però, delle seconde e terze. Si può solo sperare che la
invece di una corsa si è trattato di una vera e propria prossima edizione vada meglio!

4
Dicembre 2010 Anno XXV N. 2

La XIV edizione della Giornata Nazionale della ColleIa Alimentare, svoltasi sabato 27 Novembre
in più di 8100 supermercaJ, è stato un successo che è andato al di là delle più rosee aspeIaJve.
Grazie all'aiuto di più di 110.000 volontari sono state raccolte 9.400 tonnellate di prodoK ali‐
mentari, il 9% in più rispetto all'edizione 2009. Il cibo raccolto verrà distribuito alle oltre 8.000
strutture caritative convenzionate con la Rete Banco Alimentare che assistono 1,5 milioni di
persone ogni giorno. Questa iniziativa è stata per noi molto interessante in quanto siamo riusci‐
ti a raccogliere del cibo anche per i bambini più poveri e abbiamo conosciuto il valore della soli‐
darietà, il valore di aiutare gli altri. Infatti basta veramente poco, sia in termini di tempo che di denaro, per

Turno Nominativi
14,30‐15,30 Ceccarini – Cardinale – Pisaneschi (IIIB)‐Rossi (IIA)
Girolami‐ Buttinelli‐ Monti (IIIA)
Massaro (IIIB)
15,30 – 16,30 Boschi – Febbraro – Baioli (IIA)
Ndoci‐ Pipeschi‐Vannucchi (IIIA)
Aggiano‐Karafili_ Mancia‐ Bronzetti (IIC)Ancillotti (IIIB)
16,30 – 17,30 Bindi ‐ D’Isanto – Lanny – Fagni (IIIC)Arfaioli‐Buglione‐Iuliucci‐Conte (IIA)

17,30 – 18,30 Spizzichino‐Dika‐Matera‐Dami(IIA)Bianconi‐Tesi‐Castani‐Sitzia (IIC)


18,30 – 19,30 Maccioni – Cojocarescu (IIB)
Moscato‐Bianchini‐Bertocci (IIA)
Barno‐Garda‐Madonia (IIIB)
Da questo mese vi nale che "lavorerà"
aggiorneremo sulle durante la tombo‐
decisioni prese duran‐ la,ognuno sarà dotato
te i Consigli di Ammi‐ del cappello di Babbo
nistrazione. Per avere Natale.
Dal giorno 9 Dicembre ha pre‐
maggiori informazioni ‐ Telethon: saranno
so il via l’annuale mercatino di
potete rivolgervi al preparate le scatole
Natale con oggetti realizzati
presidente Davide per tutte le classi do‐
interamente dagli alunni della
Bindi. ve ogni alunno potrà
Teen Coop. E’ stato allestito
lasciare una donazio‐
all’ingresso della Scuola Secon‐
‐ letto e approvato ne.
daria di Primo grado dove ri‐
verbale precedente ‐ Giornalino scolasti‐
marrà fino al 22 Dicembre. Vi possiamo trovare: grembiuli
‐ Tombola del 12 Di‐ co: ci siamo organiz‐
fatti con i contenitori del caffè, addobbi natalizi con riso colo‐
cembre: per motivi di zati per la distribuzio‐
rato, orecchini e collane con ciondoli in plastica di bottiglie,
spazio si è stabilito un ne nelle classi e per il
appendiabiti realizzati con
numero massimo di personale Docente e
forchette e cucchiai……. Fan‐
partecipanti per fami‐ non Docente
tasia e creatività sono stati gli
glia (3); il costo delle ‐ Per gli altri punti
ingredienti che hanno carat‐
cartelle è di 10€ per all'ordine del giorno ci
terizzato il laboratorio di rici‐
gli adulti e 2,5€ per i siamo aggiornati a
clo che si è svolto il venerdì
ragazzi; in base alla riunioni “ mattutine”
pomeriggio e durante le ore
disponibilità data in perché ..... il tempo è
di tecnologia! Il ricavato della
precedenza abbiamo volato!!!!
vendita sarà utilizzato per l’acquisto di attrezzature della
organizzato il perso‐
scuola. Vi aspettiamo numerosi!!!

5
Dicembre 2010 Anno XXV N. 2

Vita Scolastica

I progetti Comenius offrono la possibilità di sviluppare la conoscenza e la comprensione delle diverse identità
linguistiche e culturali e di lavorare insieme a partners stranieri su temi di comune interesse nell’ambito della
normale attività scolastica. L'Istituto Comprensivo F.Ferrucci di Larciano che già negli anni passati aveva vinto
con successo ben quattro bandi Comenius, riparte con un nuovo progetto europeo dal titolo ECOGAIA. Que-
sto lavoro, che avrà una durata biennale (2010/11- 2011/12) vedrà coinvolte quattro scuole di quattro paesi
diversi: la scuola media di Poussan in Francia, la scuola d'arte di Oradea in Romania, la scuola media e supe-
riore di Burela in Spagna e il nostro Istituto Comprensivo.
L’argomento portante è di estrema attualità: l’ambiente, visto in tutti i suoi aspetti, da quello prettamente
naturale, attraverso lo studio di zone umide del nostro territorio di particolare interesse ambientale, a quello
più propriamente etico, al fine di far acquisire ai ragazzi modelli di comportamento rispettosi dell’ambiente e
dell’uomo, improntati alla sobrietà e alla solidarietà.
Gli alunni, i veri protagonisti del progetto, saranno guidati a capire l’ambiente e fare per l’ambiente, mettendo
in rete, attraverso la creazione di un Blog condiviso con gli amici stranieri, le conoscenze e quelle pratiche
indispensabili all'acquisizione di una coscienza ecologica che superi i confini locali diventando europea.
Con metodi ed approcci diversi, tutti gli ordini di scuola dell'Istituto Ferrucci lavoreranno alla realizzazione del
progetto, dalla Scuola dell’Infanzia, alla Primaria fino alla Secondaria di Primo Grado. Molti i laboratori e le
iniziative attivate, grazie anche al prezioso appoggio del Comune di Larciano che ha scelto di collaborare con-
cretamente con la Scuola alla realizzazione del progetto insieme al Centro di Ricerca, Documentazione e Pro-
mozione del Padule di Fucecchio.
Gli studenti non solo accresceranno le loro conoscenze legate all’ambiente naturale del Padule e del Montal-
bano a loro vicino, ma rifletteranno anche su tutti quegli aspetti legati al degrado ambientale e proporranno
delle possibili soluzioni.
Il valore dei progetti Comenius è quello di lavorare in parallelo con altre scuole europee, progettare azioni
comuni e condividere risultati e problematiche: i docenti parteners, che si incontreranno a turno nei paesi di
appartenenza, si sono visti la prima volta dal 15 al 20 ottobre a Poussan, dove una delegazione di insegnanti
dei tre ordini di scuola dell'Istituto Ferrucci ha definito con i rappresentanti delle altre scuole europee obietti-
vi ed attività comuni del progetto.
Il secondo incontro si terrà nel mese di febbraio a Burela in Spagna, il terzo in Romania e l'ultimo, al termine
del progetto nel 2012, da noi a Larciano per la festa europea di ECOGAIA.
Il cammino è lungo e il lavoro da fare è davvero molto, ma con la passione e l’impegno di tutti, i nostri ragazzi,
cittadini di domani, impareranno a guardare all’ambiente con occhi diversi, ad amarlo e a rispettarlo più di
quanto non abbiano fatto gli adulti di oggi.

6
Dicembre 2010 Anno XXV N. 2

Fabrizio Tarducci, noto come Fabri Fibra (Senigallia, la partecipazione di Lugi, Al Castellana, Nesli e Turi).
17 ottobre 1976), è un rapper italiano, fratello mag- Nel brano "Vaffanculo scemo" vengono fatti diversi
giore del cantante Nesli. Fabri Fibra, è nato nel 1976 a riferimenti a questo periodo, come ad esempio duran-
Senigallia (AN). Caratteristico è il suo cambiare tonali- te l'inizio Fibra dice "con il mio click testemobili andia-
tà di voce (che si può notare mo in galera, fumiamo
specialmente nell'album in macchina e non tor-
Mr. Simpatia) nei brani e nei niamo mai la sera". Nel-
freestyle. Nel 1995 registra la parte successiva an-
il primo demo. Nel 1996 si che Nesli parla del "click
unisce al DJ e beatmaker Teste Mobili". Anche In
Lato, realizzando Del mare Abbi Fede (brano fatto
quest'el gruv, seguito da Il in collaborazione con
rapimento del Vulplà (1997) Mondo Marcio) inizia il
in cui si unisce alla coppia brano dicendo
anche l'MC Shezan Il Ragio. "Direttamente dal Mo-
Il trio prende il nome di bydick ClickTesteMobili
Qustodi Del Tempo. Nel Fabri Fibra...ooh, questa
1999 Fabri Fibra e Lato pub- non fatela sentire in
blicano l'LP Sindrome Di giro eh". Oltre a essere
Fine Millennio, sotto il nome di noto nella scena rap un-
Uomini Di Mare, con collabora- derground per i lavori
zioni di El Presidente con gli Uomini di Mare,
(conosciuto anche come Esa), Seca Sek, Inoki, Joe Cas- Fabri Fibra ha aumentato la sua fama grazie ad alcune
sano, e del fratello Nesli. Fibra ha vissuto un anno in esibizioni nei freestyle, soprattutto grazie alla vittoria
Inghilterra, a Brighton, lavorando in fabbrica e infatti nel prestigioso Mortal Kombat, dove affrontò in finale
la canzone "Rap in Vena" è dedicata a quelli che lo Kiffa. Nel 2002 esce il primo album da solista di Fabri
hanno vessato in ufficio: inoltre in questo luogo è Fibra intitolato Turbe Giovanili, dove scrive le sue ri-
stato poi girato il video di Speak English. In seguito al me su musiche prodotte e arrangiate da Neffa. Due
disco Mr. Simpatia, quando ha ricevuto il contratto anni dopo esce Lato & Fabri Fibra, lavoro che chiude il
per entrare in major, si trasferì a Milano dove si stabilì progetto Uomini Di Mare con Lato. Il 1 settembre
in un appartamento assieme ad altre due persone. 2004 escono contemporaneamente Home di Nesli e
Qui accadde un singolare episodio raccontato dal Mr. Simpatia di Fabri Fibra, che, tra liriche blasfeme e
rapper in un'intervista: pare che Fibra non abbia rive- contorte, prende di mira ogni cosa, tra cui anche Tor-
lato ai suoi coinquilini del suo progetto musicale per mento dei Sottotono. Turbe giovanili è il primo album
paura che questi lo considerassero un illuso e quando solista di Fabri Fibra dopo la partecipazione nella crew
scriveva le rime diceva loro che lavorava per scrivere degli Uomini Di Mare. L'album narra i problemi di re-
le istruzioni dei walk-man. Fabri Fibra inizia poi le pri- lazione verso la nuova società e il rapporto tra le per-
me esibizioni dal vivo in giro per l'Italia. Viene fondata sone. Questo album è stato composto interamente da
la Teste Mobili Records, etichetta e nome del colletti- Neffa (tranne l'ultima traccia di Lato) e contiene al
vo (formato appunto dallo stesso Fabri Fibra e dal suo interno due duetti, il primo con Al Castellana e il
fratello Nesli) che nel 2000 edita il mixtape Dinamite. secondo con Nesly Rice (fratello di Fabri Fibra). Una
In questo periodo il rapper collabora in album come versione rimasterizzata del disco è uscita il 4 maggio
Novecinquanta di Fritz Da Cat; Z000 di Dj Zeta, In Teo- 2010. In seguito all'enorme successo di Applausi per
ria dei Sottotono e 50 MC's Vol.2 mixtape, di soli arti- Fibra, nel cui video vengono indossate delle maglie
sti italiani, prodotto dagli ATPC. Nel 2001 la Teste Mo- con la scritta "Io odio Fabri Fibra", si è svolto il tour
bili inizia una collaborazione con il collettivo di turnta- del rapper in tutta Italia. Il tour ha preso il nome da
blist Men In Skratch, da cui nasce il gruppo Piante quel riferimento e "Io odio Fabri Fibra" è diventato
Grasse, che realizza l'album Cactus. Sempre nel 2001 una sorta di movimento instaurato dall'artista marchi-
partecipa assieme a Fede dei Lyricalz come MC fisso giano che ha incrementato ulteriormente la sua fama.
all'album di Fritz da Cat Basley Click - The Album (con

7
Dicembre 2010 Anno XXV N. 2
Rubrica dello sport
Ciao ragazzi, in questo secondo articolo vi parleremo del mero, mentre a me ha dato sempre fortuna.
calcio. Per calcio intendiamo quello praticato tra noi ra- 7)Quanti goal hai fatto in tutta la tua carriera da calcia-
gazzi a livello di istituto e quello a livello comunale. tore?
Nella nostra scuola, secondo un nostro sondaggio, è risul- otto tra cui uno di testa.
tato che più del 60% dei maschi gioca a calcio. Nelle vici- 8)Che cosa rappresenta per te il calcio?
nanze troviamo delle associazioni calcistiche: una è il Il calcio per me rappresenta uno svago alternativo alla
Montalbano e l’altra la Larcianese. Il Montalbano è una vita quotidiana.
società calcistica che comprende i ragazzi fino ai 17 anni, 9)Hai un motto?Se si quale?
mentre la Larcianese è un’altra società calcistica che ha Si, entrare in campo deciso, dando il meglio di me stesso,
due categorie di squadre: gli juniores, che comprende i anche se giocherò solo cinque minuti.
ragazzi dai 17 ai 21 anni e la prima squadra sopra i 21 Adesso invece l’intervista a Gabriele Panelli:
anni e fa il campionato di Promozione. A questo proposi- 1)Dove giochi?
to abbiamo fatto un ‘ intervista a due ragazzi di questa Nel Montalbano.
scuola, che praticano calcio nel Montalbano: Davide Bindi 2)Ti ci trovi bene?
& Gabriele Panelli. Si, perché ci sono tutti i miei amici di scuola.
Intervista a Davide Bindi: 3)Da quanto tempo lo pratichi?
1)Dove giochi? Sei anni.
Nel Montalbano. 4)Perché hai scelto questo sport?
2)Ti ci trovi bene? Perché secondo me è uno degli sport più belli che esisto-
Si,perché per me è un ritrovo con gli amici. no, dà tante emozioni e ti insegna ad affrontare le diffi-
3)Da quanto tempo lo pratichi? coltà con i compagni.
Da otto anni. 5)In che ruolo giochi?
4)Perché hai scelto questo sport? Gioco ala sinistra e alcune volte all’attacco.
Secondo me è quello che mi si addice di più e soprattutto 6)Che numero hai? Perchè?
perché mi piace. Dieci, perché me lo ha dato il mister e perché mi piace.
5)In che ruolo giochi? 7)Quanti goal hai fatto in tutta la tua carriera da calcia-
Gioco terzino sinistro o ala sinistra, ma la mia specialità è tore?
la difesa per la grinta che metto in campo. Non mi ricordo bene, ma più di 100 di sicuro.
6)Che numero hai? Perchè? 8)Che cosa rappresenta per te il calcio?
Quattro,perché tutti dicono che è sfortunato come nu- Rappresenta un pezzo di vita e non potrei stare senza.

Rubrica della moda


Nella scorsa puntata per quanto riguar- ri, invece, in generale non hanno una marca preferita.
da la moda ci siamo occupate delle cal- Su questo argomento la professoressa Piattelli ha rispo-
zature più in voga tra noi adolescenti. sto così alle nostre domande:
Questa volta, continuando l’indagine fra i ragazzi, fatta “Mie care ragazze e ragazzi,sono una che cambia più
soprattutto con colloqui diretti, ci occuperemo dei vari libri che abiti. Sono molto più attenta a ciò che leggo
settori dell’abbigliamento, dalle giacche alla camiceria, che a ciò che indosso. Nel mio shopping degli ultimi
dalla tuta ai pantaloni. Facendo questo cercheremo di mesi,ad esempio, ho comprato e “indossato” subito “La
fare un’analisi dei vari gusti, che in questo campo non macchia umana”di Roth e poi “Fuori a rubar cavalli” di
sono sempre omogenei. Inoltre vi illustreremo le inter- Petterson (stupendi!!!) e poi “Il cimitero di Praga” di
viste fatte ai ragazzi e ai professori. Abbiamo scoperto Eco e “I cariolanti “ di Naspini. A Firenze ho scovato poi
che molti adolescenti preferiscono portare non solo i raccolte che non avevo del mio Kavafis e della mia A-
jeans ma molti portano anche la tuta per stare più co- chmatova…. E poi del mio Puskin e della mia Cvetae-
modi. I jeans vengono portati a vita bassa,attillati e va….. e poi i bellissimi saggi sul Leopardi e quelli di
arricciati in fondo. Invece la tuta viene portata arric- Brodskij su Auden….. In quella piccola libreria di Lucca
ciata in fondo e sempre a vita bassa. Abbiamo scoperto ho trovato le poesie inedite di Penna di Trakl e del mio
i luoghi più frequentati per andare a cercare Fortini…… poi i miei Luzi e Zanzotto….e poi…e poi….Le
l’abbigliamento: Larciano, Montecatini e Pistoia. I prez- mie librerie sono molto più fornite dei miei arma-
zi variano dai 50 euro in su. Molto spesso i ragazzi per di!”.L’intervista finisce qui .
venire a scuola si vestono in modo sportivo mentre i Beh, non abbiamo ben compreso i gusti nel vestire del-
professori si vestono in un certo modo per le diverse la prof, ma abbiamo capito che, al contrario di noi,
occasioni. Le marche più indossate dagli alunni sono: ………….. legge molto.
8 Legea, X-Cape, Frankie Garage, Fix Designe. I professo- Alla prossima, ciao Seguiteci… ☺
Dicembre 2010 Anno XXV N. 2

Scuola Primaria

Noi bambini delle classi 4°A e B della Scuo-


la Primaria abbiamo scoperto quanto sia
divertente e rilassante preparare un
“mandala”.
Ma di cosa si tratta?
Il mandala ha un’origine antichissima ed è
un “cerchio” formato da tante figure sim-
metriche.
Si dice che colorare un mandala possa aiutare a trovare tranquil-
lità, equilibrio e concentrazione…
Quindi colori a disposizione e semplici regole da seguire (silenzio,
precisione, fantasia…) per ottenere un risultato davvero strabi-
liante.
Allora niente lustrini e paillettes, ma semplici cerchi magici per
augurare a tutti

Gli alunni delle classi 4°A e B.

La mattina del 15 dicembre prossimo faremo festa con gli ospiti


del Centro Raggio di Sole di Orbignano e gli operatori.
I ragazzi delle classi quarte della scuola Primaria stanno
provando canti, giochi e preparando cartelloni, disegni con
l’entusiasmo genuino che solo i bambini sanno
mettere.
Già da alcuni anni portiamo avanti questa ini-
ziativa con soddisfazione da entrambe le parti.
Sorridere insieme in serenità arricchisce tut-
ti!!!
Le classi 4°A-B-C.

9
Dicembre 2010 Anno XXV N. 2

☺ Videogiochi ☺

Questo mese vorremo proporvi una rubrica di novità Ezio e Caterina Sfor-
riguardanti le nuove uscite di novembre. Cominciamo za in intimità . Ad un
col botto. Fra le novità di questo mese abbiamo inse- tratto il castello di
rito “Call of Duty Black Ops”. Esso è senza dubbio uno Monteriggioni viene
dei prodotti che ha infiammato gli animi di tutti i vide- attaccato dalle trup-
ogiocatori in questo novembre. Il gioco è un simulato- pe dei Borgia , all’
re di guerra ambientato in un’ epoca sicuramente epoca padroni di
interessante: i tempi della Guerra Fredda. In questo Roma. Ezio si alza di colpo , impugna la spada ed esce
spazio storico trovano posto le operazioni segrete dei sul tetto attraverso un buco creato da una cannonata.
nostri protagonisti. Starà a noi mandare avanti il sus- Ezio raggiunge le mura ed incontra alcuni soldati. Il
seguirsi delle missioni e degli eventi. Questo “plot” protagonista atterra i nemici e ad un tratto compie
risulta essere molto originale e soprattutto coinvol- un’ azione inedita:prende un’ ascia e scagliandola la
gente, ma si sente tuttavia conficca in piena testa all’ avversario. In seguito il
il peso di una struttura che protagonista grazie ad una corda legata ad un con-
punta tutto sul coinvolgi- trappeso su un terrazzo. Lì con un fischio chiama il
mento tecnico e visivo. suo fido cavallo , monta in sella e parte. Il destriero,in
Già dal 19 novembre su preda al panico, galoppa più in fretta possibile, ma all’
PC, PS3 e Xbox, la versione improvviso viene sepolto dalle macerie. Ezio prosegue
completa di “Need for a piedi e raggiunge i cannoni sulle mura difensive.
Speed Hot Pursuit”, ovvero Inizia a bombardare le torri d’ assedio nemiche facen-
l’ ultima fatica di done crollare una con un effetto veramente realistico.
“Electronix Arts” è nei negozi. Nella Demo A questo punto si conclude la demo e possiamo a
che abbiamo provato siamo costretti a vesti- passare ai dati tecnici.
re i panni di un poliziotto alla guida della sua Riguardo il comparto audio non è stata apportata
Lamborghini Gallardo, che sfreccerà sulla nessuna modifica, ma offrirà come in passato un ‘
pista della catena montuosa di Seacrest ottima atmosfera. Il comparto video, invece ha subito
Country. Durante la Demo inoltre è stato delle piccole modifiche. Ad esempio lo sfuocamento
possibile accedere alla funzione “autoblog” e della linea dell’ orizzonte è svanito ed offre la possibi-
al Social Network del gioco. Finalmente dopo lità di guardare gli edifici che si trovano in lontananza.
il fallimento di “Need for Speed Shift” abbia- Inoltre gli effetti di luce sono più accentuati e meglio
mo potuto assistere ad un ritorno ai vecchi strutturati, le texture risultano più spettacolari e i
tempi. Per i videogiocatori che adorano i modelli poligonali dei personaggi sono stati migliorati.
videogiochi di macchine consigliamo questo Al gameplay sono state aggiunte delle componenti
capolavoro. inedite come la guida del cavallo all’ interno della cit-
Su PSP questo mese è arrivato “God of war ghost tà ed alcune nove mosse. Purtroppo non possiamo
of Sparta”. Questo capolavoro videoludico dirvi altro perché non siamo ancora entrati in posses-
risulta, così come il “combat system”, il de- so di una copia del gioco, ma rimanete con noi per i
sign dei livelli e i modelli poligonali perfetto. futuri aggiornamenti.
Tutto questo ha delineato il profilo di un
“Action Game” assolutamente incredibile.
Questo videogioco è sicuramente imperdibile
per ogni possessore della PSP.

Adesso passiamo alla vera novità di questo mese:


Assassin’ s Creed Brotherhood.
Il lavoro di un assassino non ha mai fine come quello
di un postino. Ezio Auditore è tornato ancora nei pan-
ni di un assassino nel nuovo episodio della saga di
Assassin’s Creed. Tutto inizia con un primo piano di

10
Dicembre 2010 Anno XXV N. 2

Curiosità ☺ ...e non solo!

Meglio poco che light


Tutti i giorni noi dovremmo cambiare alimentazione e molte cose ci invitano a farlo .
A volte è un prodotto pubblicizzato come benefico dalla televisione tipo lo yogurt vegeta-
le .Altre volte invece viene detto di sostituire i vecchi cibi con altri considerati meno dannosi
tipo yogurt magro,bibite light . Ma queste rivoluzioni in cucina hanno sempre successo? La
storia e la scienza dicano di no . Possiamo dire che è meglio mangiare una quantità giusta di
cibo che mangiare light .

Il nostro pane quotidiano


Fino a molti anni fa nelle regioni d Italia si mangiava pane integrale che la sera veni-
va messo nella minestra. Le proteine erano legumi ricchi di fibre ; poi mangiavano
verdure a volontà e per dolce, quando la stagione lo permetteva , la frutta. Il pasto
era quindi carico di fibre solubili e insolubili .Oggi il pasto a casa o al ristorante pre-
vede pane bianco, carne e pesce ,salumi e formaggi , mentre frutta e verdura sono
assenti e il dolce immancabile e ipercalorico .Le fibre nei nostri pasti sono spesso
inesistenti e senza di esse l’intestino si impigrisce e assorbe tutte le calorie. Prima i rimedi erano le pastiglie
di crusca mentre ora sono le fibre della buccia della frutta inserita in bevande che dovrebbero ridurre il cole-
sterolo.

Parliamo del cioccolato


Il cioccolato fa bene al sistema cardiocircolato- rio per le sue proprietà antiossidanti , ma non
quello bianco e nemmeno quello al latte ma il cioccolato fondente .Più il cioccolato è fonden-
te più antiossidanti contiene.

Perche’ i bambini che soffrono di denutrizione hanno il ventre gonfio ?


Il rigonfiamento della pancia è dovuto a una dieta eccessivamente povera di proteine , che conduce a una
forma di malnutrizione chiamata “marasma infantile”, tipica dell’Africa subshariana . Può essere causato da
due fattori : il primo è l’ accumulo di liquidi nella cavità addominale , causato dal fatto che il plasma ( la com-
ponente fluida del sangue ) è troppo povera di proteine .
Il secondo è invece l’ingrossamento per via dell’accumulo di grasso, dovuto ad una dieta sbilanciata o partico-
larmente con assenza di proteine , responsabili del trasferimento dei lipidi dal fegato ai vari tessuti e organi .
Il marasma infantile ha anche altri sintomi visibili , tra i quali la depigmentazione della pelle e la tendenza dei
capelli ad assumere una colorazione rossiccia ; purtroppo il tasso di mortalità di questa sindrome può raggiun-
gere il 60% .

Chiunque di noi sa che per scrivere sulla lavagna si usano i gessetti , che possano
essere
bianchi,come quelli delle scuole , oppure colorati ; Ma c’è un errore. In realtà i gessetti …sono “marmetti”; il
gesso vero è infatti , dal punto di vista chimico , solfato di calcio mentre il “gesso” usato dalle maestre per
insegnare le materie scolastiche è carbonato di calcio , la stessa sostanza del calcare e del marmo . Il vero ges-
so , inoltre , è un minerale che viene estratto da tempo immemorabile .E’ usato soprattutto per l edilizia: per
intonacare le piramidi 4mila anni fa , e per intonacare le nostre case oggi . Ma è usato anche come fertilizzan-
te , per produrre carta e tessuti . E comunque non per scrivere sulla lavagna . Questo non vuol dire che do-
vremmo d’ora in poi chiamare “marmetti “ o “ carbonati “i gessetti . Le parole spesso perdono il loro significa-
to originario , ma non per questo sono ripudiate.

11
Dicembre 2010 Anno XXV N. 2

Domenica 12 Dicembre si è svolta la prima edizione di “Tombola in famiglia”. I


soci si erano organizzati in modo eccellente: addetti al controllo vincite, ho-
stess, addetti alla consegna premi, cassieri,
Presidente e Vicepresidente che si sono
occupati dell'estrazione dei numeri, tutti
rigorosamente provvisti di cartellino di rico-
noscimento e di cappello di Babbo Natale.
Sono stati effettuati sei turni costituiti da 6 giocate per un totale 36 premi.
Tra una vincita e l'altra i partecipanti si sono divertiti apprezzando molto i
premi, soprattutto i fortunati vincitori; mentre durante le estrazioni dei nu-
meri un silenzio surreale calava tra i tavoli. “Il settore di gioco” più fortunato
è risultato quello della classe seconda A: numerose infatti le vincite conse-
gnate ai genitori che si trovavano in quella zona, costantemente accompa-
gnate da simpatici disappunti di coloro che erano prossimi alla vincita. In
totale sono stati raccolti 810 € che al netto dei costi sostenuti per l'acquisto
dei premi, ha portato un incasso di 460 €
che verranno utilizzati per l'acquisto di
attrezzature per la scuola. Dalle prime
impressioni a caldo sia dei genitori che
degli alunni l'esperienza è sicuramente da
ripetere, abbiamo trascorso una Domeni-
ca diversa dalle altre , in un luogo “incubo” per alcuni studenti ma che si è
trasformato come per magia in un divertente spazio dove abbiamo trascor-
so in compagnia di amici e parenti una giornata indimenticabile. Un ringra-
ziamento speciale alle collaboratrici Daniela, Mara e Paola che ci hanno
aiutato a sistemare l'area adibita al gioco.
Ecco i premi:

1° turno 2°turno 3°turno 4° turno 5°turno 6° turno

TERNO Farina di ca- Cavallucci Cavallucci Cavallucci Cavallucci Cavallucci


stagne artigianali artigianali artigianali artigianali artigianali
QUATER- Confezione Confezione Confezione Confezione Confezione Confezione
NA Balocco Balocco Balocco Balocco Balocco Baiocco
1° Scatola frutta Scatola frutta Confezione Confezione Confezione Confezione
CINQUINA secca e non secca e non Vinsanto e Vinsanto e Vinsanto e Vinsanto e
solo solo cantucci cantucci cantucci cantucci
2° Ricciarelli e Ricciarelli e Ricciarelli e Ricciarelli e Ricciarelli e Ricciarelli e
CINQUINA spumante spumante spumante spumante spumante spumante
1° Confezione Confezione Confezione Confezione Confezione Confezione
TOMBOLA blu bianca blu bianca blu bianca

2° Scatola pro- Scatola pro- Scatola pro- Scatola pro- Scatola pro- Scatola pro-
TOMBOLA dotti “Libera dotti “Libera dotti “Libera dotti “Libera dotti “Libera dotti “Libera
terra “ terra “ terra “ terra “ terra “ terra “

Stampato a cura e spese del Comune di Larciano