Sei sulla pagina 1di 30

digital

02/2021

COSTRUIRE nZEB
edifici residenziali monofamiliari

Chieti Mantova Treviso Padova


progettare
e costruire
nZEB Rivista cartacea
Digital
YouTube Channel
LiVEonWEB Conference
Instagram

I progetti pubblicati sono tratti dalla rivista azero


rivista trimestrale – anno XI
n. 36, marzo 2021
Registrazione Tribunale Gorizia n. 03/2011 del 29.7.2011
Numero di iscrizione al ROC: 8147
ISSN 2239-9445

Direttore responsabile
Ferdinando Gottard

Redazione
Lara Bassi

Editore
EdicomEdizioni – Monfalcone (GO)
hanno collaborato in questo numero

arch. Andrea Zambon


L’arch. Andrea Zambon, laureato allo IUAV - Istituto Universitario di
Architettura di Venezia, è consulente Casaclima e docente in corsi
di progettazione sulle costruzioni in legno e sull’edilizia sostenibile
a basso consumo energetico. Lo studio zambonarchitettura
è specializzato nella realizzazione di ville residenziali in legno
a basso consumo energetico. L’approccio olistico e l’attenta
osservazione dei principi della bioclimatica, uniti all’utilizzo
di materiali naturali, sono volti all’ottenimento di architetture
organiche in armonia con l’ambiente naturale circostante.

arch. Marco Cimini


L’architetto Marco Cimini, laureato presso l’Università La Sapienza
di Roma, è Consulente Esperto CasaClima, Progettista Accreditato
Passive House Institute Italia, Activehouse Commissioner,
Progettista ARCA. L’architetto, dopo un periodo di attività di
consulenza per la Santa Sede, si è specializzato in fisica tecnica
applicata a edifici nZEB, Passivi, Activehouse e Casaclima
affiancando alla progettazione di edifici a elevato comfort abitativo
l'attività di consulenza con l’obiettivo di combinare la prestazione
dell’edificio con la forma architettonica.

arch. Davide Reggiani


L’architetto Davide Reggiani, laureato presso il Politecnico di
Milano, ha frequentato un Master in Cooperazione Internazionale
presso la Universitat Internacional de Catalunya di Barcellona ed è
anche Certified Passivhaus Designer, Esperto CasaClima e Tecnico
Ufficiale Biosafe. Lo studio si occupa di progettazione e direzione
lavori di opere private, soprattutto appartamenti e villette, sia in
nuova costruzione che in ristrutturazione. Realizza anche servizi
di consulenza tecnica per lo sviluppo di edifici ad alta efficienza
energetica e per il raggiungimento della certificazione Passivhaus
e/o CasaClima.

arch. Renzo Carturan


L’architetto Renzo Carturan, laureato allo IUAV - Istituto
Universitario di Architettura di Venezia, ha frequentato il Corso
di Perfezionamento in Metodologie e Tecniche di Recupero e
Restauro Edilizio presso l’Università di Padova. Lo Studio Carturan
Architecture&Engineering ha le professionalità qualificate di
Passive House Designer, Consulente Energetico CasaClima e
Progettista Accreditato ARCA e si occupa di nuove edificazioni e di
riqualificazioni di edifici esistenti con particolare attenzione per la
sostenibilità, il comfort e l’efficienza energetica.
4 digital 02/2021
Andrea Zambon

Una CasaClima
Oro in legno
Casa Premier, Treviso

Materiali naturali e a basso impatto ambientale per


un’abitazione nZEB che presenta una struttura portante
in X-lam e che fa ampio uso di fonti rinnovabili

L’abitazione si inserisce nella prima periferia trevigiana in


un lotto dalla forma regolare, ma circondato da altri edifici
preesistenti che ne hanno caratterizzato architettonicamente
la compatta forma finale. Da un punto di vista costruttivo si
è optato per la realizzazione di un edificio nZEB, certificato
CasaClima Gold, attraverso l’utilizzo di materiali ecologici a
basso impatto ambientale.
La zona living dell’abitazione si apre a sud verso il giardino
con l’affaccio principale dotato di profondo porticato atto a
ottimizzare gli apporti solari invernali ed estivi e provvisto
di schermature orientabili per l’ombreggiatura delle vetrate.
Tale fronte è rivestito con doghe di larice naturale che creano
una camera di ventilazione, idonea ad attenuare il surriscal-
damento estivo.
L’involucro esterno è costituito da una platea “calda” in c.a.
coibentata con vetro cellulare in ghiaia (spessore 30 cm),
da pareti realizzate con pannelli di legno massiccio X-Lam (spes-
sore 10 cm) coibentate con cappotto da 18 cm in lana di roccia e
controparete interna per il passaggio degli impianti. La coper-
tura ventilata è costituita da travi di legno di abete lamellare,
doppio tavolato incrociato e 24 cm di lana di roccia.
I serramenti sono in legno/alluminio con vetrate a doppia came-
ra e frangisole esterni.
Nella copertura è installato un impianto fotovoltaico da 6 kW e
solare termico in modo da fornire l’energia necessaria a rende

Andrea Zambon 5
re l’abitazione il più possibile autosufficiente. sanitaria e il ricambio d’aria. L’impianto è dotato di
Gli impianti di climatizzazione sono costituiti da una pretemperamento geotermico.
pompa di calore aria-aria che fornisce il riscaldamen- L’edificio è stato selezionato per partecipare ai CasaCli-
to invernale, il raffrescamento estivo, l’acqua calda ma Awards 2020.

1,20
0,60
hd 1,40
hd 0,000

0,90 7 - GARAGE 25,46 m2


2,30
3,00
6 - LAVANDERIA 2,40
7,03 m2

0,60
2,30

0,60
2,30

0,60
2,30
5 - DIS. 4 - SOTTOSCALA 0,00 0,00 0,00
3 - WC 4,30 m2 3,78 m2 13 - WC
hd 1,000

2 - CUCINA 11 - CAMERA 2
1,20 1,20 12 - GUARD.MATR.

1,00
10,00 m2 9,06 m2
hd 1,200
1,30 1,60 1,30 4,41 m2 5,14 m2
5,53 m2
0,80

0,90 14 - DIS. 3,40 m2 0,80

0,00
2,30 8 - CAMERA MATRIM. 2,30
1 - ZONA GIORNO 14,21 m2
36,28 m2
9 - WC
NOTTE

6,07 m2
hd 0,300

0,60 10 - CAMERA 1
2,00 11,55 m2
1,60
2,30

3,20
2,30

0,00 0,00 0,00

hd 0,000 hd 0,000
0,80
2,30

0,60
2,30

1,20
2,30

Prospetto Sud Prospetto Nord Prospetto Est Prospetto Ovest

Progetto architettonico Appaltatore


Andrea Zambon architetto, Treviso GSE srl, Paese (TV)
Collaboratore Serramenti
Luca Pian Architetto, Ponzano (TV) Impronta Serramenti, Breda di Piave (TV)
Strutture Superficie utile
ing. Pierangelo Soligo, Povegliano (TV) 142 m2
Direttore dei lavori Trasmittanza media pareti esterne
Andrea Zambon architetto 0,14 W/m2K
Impianti Trasmittanza media solaio contro terra
Trentin impianti srl, Paese (TV) 0,22 W/m2K
Trasmittanza media copertura inclinata
0,15 W/m2K
Trasmittanza media copertura piana
0,14 W/m2K
Certificazione Trasmittanza media superfici trasparenti
• CasaClima Gold 0,9 W/m2K
Fabbisogno annuo di riscaldamento
6 kWh/m2 anno
6 digital 02/2021
Andrea Zambon 7
Tecnologia

L’aggregato compatto
Nella casa si è scelto di utilizzare un’unità
di ventilazione meccanica compatta con
recupero passivo e termodinamico attivo,
che permette l’integrazione sinergica
dello scambiatore a flussi in controcor-
rente e di una micro pompa di calore per il
trattamento del 100% dell’aria di rinnovo.
Il recupero di calore consente inoltre la
produzione di acqua calda sanitaria che,
in estate, avviene in maniera completa-
mente gratuita durante la fase di raffre-
scamento degli ambienti. Tale soluzione
impiantistica è ideale per gli edifici nZEB.

Sopra, posa di tubo per integrazione geotermica;


qui a lato, centrale termica.

8 digital 02/2021
Architetto Andrea Zambon
Lo studio zambonarchitettura è specializzato nella realizzazione
di ville residenziali in legno e a struttura tradizionale a basso
consumo energetico. L’approccio olistico e l’attenta osservazio-
ne dei principi della bioclimatica, uniti all’utilizzo di materiali
naturali, sono volti all’ottenimento di architetture organiche in
armonia con l’ambiente dove il verde viene generalmente impie-
gato come naturale attivatore di benessere psico-fisico.
Vicepresidente del Casaclima Network Treviso
e Consulente CasaClima, l’arch. Andrea Zambon è rela- L’arch. Andrea Zambon è Vicepresidente del Casaclima Network
tore in corsi di progettazione sulle costruzioni in legno
e sull’edilizia sostenibile a basso consumo energetico. Treviso e consulente Casaclima. È relatore in corsi di progetta-
Ha svolto e svolge attività di: zione sulle costruzioni in legno e sull’edilizia sostenibile a basso
• consulenza a ditte specializzate nelle costruzioni in legno consumo energetico, supporta con consulenze ditte specializza-
• coordinatore e docente ai corsi sul legno
• docente presso Università Positivo del Parana te nelle costruzioni in legno e svolge attività didattico-divulgati-
in Brasile a un ciclo di lezioni “Sostenibilità edilizia: va relativa ai temi legati all’architettura in legno e alla sostenibi-
Situazione climatica – Architettura Sostenibile – lità ambientale. È inoltre membro del gruppo di coordinamento
Costruire con il legno”
• attività didattico-divulgativa relativa ai temi legati dell’Associazione Italiana di Ecologia Umana e Bioeconomia e
all’architettura in legno e alla sostenibilità ambientale collaboratore di riviste specializzate sul legno.

Andrea Zambon 9
10 digital 02/2021
Marco Cimini

Eccellente nella
sua semplicità
PH Casa Battaglia, Tollo (CH)

Tra le vigne delle colline abruzzesi, a ridosso del mare


si colloca un edificio unifamiliare, il primo a essere
certificato PHI-Italia nella regione

“Casa Battaglia” è stata concepita e realizzata sull’idea di voler ottene-


re un volume quadrangolare semplice, la cui esaltazione minimale
viene ripetuta nel colore bianco di tutti gli elementi che compongono
le superfici esterne, compresa la copertura, creando un contrasto
cromatico con il verde dei circostanti vigneti. L’impianto planime-
trico dell’abitazione è suddiviso in due macro zone: la superficie
esposta a Nord, Est e Sud accoglie la zona giorno, mentre in quella
a Nord, Ovest e Sud è situata la zona notte. Tale scelta planimetrica
ha permesso di raggiungere un equilibrato apporto solare negli
ambienti più importanti del fabbricato: l’area giorno dell’edificio,
infatti, è caratterizzata da un’ampia apertura a tutta altezza lunga 4 m
che, orientata a Sud, garantisce un elevato comfort termico durante
l’inverno e un elevato apporto di luce naturale durante il giorno.
L’involucro caldo di questa Passive House ospita uno strato di vetro
cellulare granulare costipato di circa 25 cm nella parte inferiore del-
la platea di fondazione, mentre l’isolamento delle pareti fuori terra
è costituito da 23 cm di lana di roccia, per poi continuare con pan-
nelli in EPS, di pari spessore, fino a raggiungere lo strato di vetro
cellulare. Infine, la coibentazione della copertura è in fibra di legno
con differente densità per uno spessore complessivo di 39,5 cm.
I serramenti sono in legno alluminio, con valori di trasmittanza
compresi tra 0,6 e 0,78 W/m2K. Nei punti di attacco dei serramen-
ti, è stato utilizzato uno strato di isolante Aerogel per eliminare il
ponte termico geometrico. L’Indice Energetico medio ottenuto da
questa Passive House è pari a 7,20 kWh/m2 anno.

Marco Cimini 11
180
230
150
130

100
130

100

60
BAGNO 2 LAVANDERIA
LETTO S 7.48m²
12.31m² 8.91m² SOGGIORNO
12.67m² 180
60

DISIMPEGNO
6.62m² SOGGIORNO
28.37m²

LETTO 1
16.49m² STUDIO
7.95m²

BAGNO 1
5.70m²

400
230

230
110

100
130

100
130

INGRESSO

Progetto architettonico Trasmittanza media pareti esterne


arch. Marco Cimini, Vasto (CH) 0,12 W/m2K
Strutture Trasmittanza media copertura
ing. Angelo Alimonti, Guardiagrele (CH) 0,13 W/m2K
Progetto Energetico Trasmittanza media solaio controterra
arch. Marco Cimini, Vasto (CH) 0,13 W/m2K
Struttura Trasmittanza media serramenti
Idea Legno Costruzioni S.r.l., Colle Martino (CH) 0,65 W/m2K
Impianti Indice energetico utile invernale
Colleluori S.r.l., Pineto (TE) 8,97 kWh/m2 anno
Serramenti Indice energetico utile estivo
Hausplus, Trescore Balneario (BG) 5,44 kWh/m2 anno
Superficie utile
115 m2

Certificazioni Interno dell’edificio (Photo: R.Battaglia – M.Cimini).

• Passive House Institute Italia Al centro, pianta piano terra.

• Validazione Active House Italia Pagina a fianco, esterno dell’edificio;


viste notturne (Photo: R.Battaglia – M.Cimini)
e sezione nodo tetto-parete edificio.
12 digital 02/2021
T elo imperm eabile E valon
S cossalinea metallica
P anello O S B , sp. 0,022mt

Inte rcapedine ventilata , sp. 0,01 2mt

G uaina traspirante, S tamisol


0.022

0.1 20

P annello S ottote gola, Isolair, sp. 0,035mt


0.035
0.595

0.340

0.01 5
0.050

0.01 3

P annello in fibra di legno, P avatex, sp.0,32mt

P annello O S B , sp.0,020mt
0.088

S trato F reno V apore Igrovariabile

Inte rcapedine aria ferma, sp.0,05mt


P annello in multistrato marino, sp. 1 cm
rivestito con rasatura armata il filo vetro
P annello in fibrogesso, sp.0,01 3mt

0.425 P annello O S B , sp. 1 cm

Marco Cimini 13
Tecnologia

Tenuta all’aria
Il progetto PH Battaglia presenta due
peculiarità; una è la progettazione della
tenuta all’aria con l’individuazione dei
punti critici come le zone di contatto tra
superfici o gli elementi in movimento
sottoposti ad azioni di sfregamento; l’altra
caratteristica è stata la collocazione di un
sistema di monitoraggio sul comporta-
mento termoigrometrico della stratigrafia
e della struttura dell’edificio per evitare il
rischio marcescenza. Il test di blower door
ha dato un valore di tenuta all’aria in pres-
sione e depressione pari a n50 = 0,15 h-1.

In alto, impermeabilizzazione della fondazione a pla-


tea; a sinistra, facciata esterna: tenuta all’aria impian-
ti. Nella pagina accanto, a sinistra, facciata esterna:
tenuta all’aria parete e serramenti; a destra, parete
interna: membrane passacavo e telo igrovariabile.

14 digital 02/2021
Architetto Marco Cimini

L’architetto Marco Cimini, dopo un periodo di attività di consu-


lenza per la Santa Sede, si è concentrato, quale principale attivi-
tà, sulla progettazione di edifici a elevato comfort abitativo.
Nel corso degli anni l’architetto si è specializzato in fisica tecnica
applicata a edifici nZEB, Passivi, Activehouse e Casaclima.
L’attività di consulenza ha l’obiettivo di combinare la prestazio-
ne dell’edificio con la forma architettonica mediante l’elabora-
L’architetto Marco Cimini è:
• Consulente Esperto CasaClima zione di tutti i calcoli necessari per la definizione del comfort
• Presidente CasaClima Network Abruzzo termico, luce naturale e qualità dell’aria. La parte di progettazione
• Progettista Accreditato Passive House Institute Italia degli edifici è seguita da attività di controllo in cantiere
• Activehouse Commissioner
• Segretario Generale Activehouse Italia e collaudo finale, attraverso rilievi termografici, Blower Door
• Progettista ARCA Test e bilanciamento VMC. Inoltre, l’arch. Marco Cimini presen-
• Relatore PHI Italia ta le proprie esperienze in diverse relazioni, a richiesta o con
• Relatore Corsi Activehouse Italia
• Operatore termografico II livello partner del settore (PHI Italia, CasaClima, Activehouse Italia,
• Operatore Blower Door MirTec, legnoarchitettura e azero).

Marco Cimini 15
Scopri
la rivista cartacea
www.edicomstore.it
18 digital 02/2021
Davide Reggiani

Comfort
e benessere
al giusto prezzo
Casa Pozzetti, Cerese di Borgo Virgilio (MN)

Grazie alla razionalizzazione delle scelte architettoniche


e costruttive questa villetta unifamiliare ha raggiunto
lo standard Passivhaus con un budget contenuto

L’edificio si sviluppa su due livelli e ha una forma rettangolare


allungata, con direzione di sviluppo prevalente lungo la diret-
trice Est-Ovest. Gli ambienti nei quali si svolge la maggior parte
della vita abitativa – la zona soggiorno-pranzo, lo studio e le
camere da letto – sono disposti con affaccio Sud-Ovest, mentre
gli spazi di servizio (cucina, lavanderia/locale tecnico, scala e
disimpegni) sono disposti prevalentemente a Nord. Addossato
al corpo principale dell’abitazione, sul lato Est, è situato il corpo
di fabbrica a un piano dell’autorimessa coperta. La struttura
portante dell’edificio è realizzata con muratura armata di laterizio
(spessore 30 cm) e poggia su di una platea in calcestruzzo armato
(spessore 30 cm), adeguatamente impermeabilizzata e isolata
superiormente con pannelli di XPS (spessore 20 cm). Le pareti
perimetrali sono coibentate con un sistema di isolamento termico
esterno del tipo a cappotto, in EPS addizionato di grafite (spessore
26 cm) e finite con rasatura e intonachino colorato. La copertura
ha una struttura portante in laterocemento ed è isolata termica-
mente con pannelli di XPS (spessore 30 cm), finita superiormente
con una caldana in calcestruzzo armato a supporto dell’imperme-
abilizzazione in poliurea a spruzzo, di colore chiaro. I serramenti
sono in legno, ad alte prestazioni termo-acustiche, dotati di
triplo vetro e spaziatore a bordo caldo in materiale plastico. La

Davide Reggiani 19
protezione solare è realizzata con frangisole in allumi-
nio ad azionamento motorizzato, alloggiati in casso-
netti termoisolanti del tipo a monoblocco.

Il monitoraggio
La casa è stata dotata di un impianto di monitoraggio
che permette di controllare da remoto i principali pa-
rametri di funzionamento degli impianti e il comfort
dell’abitazione. Il bilancio del primo anno d’uso è stato
di una spesa in bolletta inferiore a 1 € al giorno per
riscaldamento, raffrescamento e produzione di ACS,
con una produzione di energia elettrica dell’impianto
fotovoltaico sempre superiore ai consumi della pompa
di calore, anche nelle giornate invernali nuvolose.

Pianta piano terra.

Progetto architettonico e Direttore lavori Lavori


arch. Davide Reggiani, Mantova 2019
Strutture Superficie utile
ing. Luigi Paroli, Mantova 138 m2
Consulenti Trasmittanza media pareti esterne
ing. Paolo Savoia, Roverbella (MN) 0,100 W/m2/K
Impianti meccanici Trasmittanza media solaio contro terra
Bertaiola Impianti srl, Valeggio sul Mincio (VR) 0,125 W/m2/K
Impianti elettrici Trasmittanza media copertura
Elettroelle Impianti, Palidano di Gonzaga (MN) 0,106 W/m2/K
Appaltatore Trasmittanza media superfici trasparenti
Mac Costruzioni Generali, Castellucchio (MN) 0,75 W/m2/K

Certificazione Pagina precedente, veduta esterna lato sud


e locale pranzo-soggiorno
• Passivhaus Classic
Pagina a lato, vano scala e disimpegno;
sezione trasversale; bagno padronale e angolo cottura
20 digital 02/2021
Davide Reggiani 21
Tecnologia

Impiantistica essenziale
L’impianto di climatizzazione è realizzato con un siste-
ma a tutta aria il cui cuore è costituito dall’impianto
di ventilazione meccanica controllata, che garantisce
un costante ricambio d’aria e un’efficace filtrazione
degli allergeni e degli agenti inquinanti. L’impianto
di VMC è dotato di una batteria di post riscaldamento/
raffrescamento e di un unico ventilconvettore canaliz-
zato, che serve ogni ambiente dell’abitazione, entrambi
alimentati da una pompa di calore aria/acqua di soli
4 kW, che genera anche l’ACS. Infine, è presente un
impianto fotovoltaico, della potenza di 3 kW.

Riempimento del primo corso di muratura armata con perlite


sfusa, per minimizzare il ponte termico.

Disgiuntore termico per la soletta in CLS e monoblocco termoi-


solante con relativa nastratura per tenuta all’aria.

22 digital 02/2021
Architetto Davide Reggiani
Lo studio si occupa di progettazione e direzione lavori di opere
private, soprattutto appartamenti e villette, sia in nuova costru-
zione che in ristrutturazione. Realizza anche servizi di consu-
lenza tecnica per lo sviluppo di edifici ad alta efficienza energe-
tica e per il raggiungimento della certificazione Passivhaus e/o
CasaClima, sia per studi tecnici che per aziende e imprese
di costruzioni.

Alla base dell’operare dello studio c’è sempre e prima di tutto


Davide Reggiani si laurea in Architettura presso il Politec- l’efficienza energetica poiché un edificio, oltre a essere bello
nico di Milano nel 2004; ha all’attivo un Master in Coope-
razione Internazionale presso la Universitat Internacional e funzionale, deve essere anche, e soprattutto, confortevole,
de Catalunya di Barcellona ottenuto nel 2006 ed è anche rispettoso dell’ambiente, salubre e duraturo.
Certified Passivhaus Designer dal 2012, Esperto CasaCli-
ma dal 2014 e Tecnico Ufficiale Biosafe dal 2019.
Il suo studio opera principalmente nei seguenti ambiti: Lo spazio della casa inoltre, come un abito sartoriale,
• progettazione e direzione lavori di opere private deve adattarsi alle esigenze di chi lo abita e vive: per questo
• edifici ad alta efficienza energetica (Passivhaus / motivo la progettazione parte sempre da un’accurata analisi
CasaClima)
• consulenze tecniche per studi tecnici, aziende delle indicazioni del cliente, offrendo soluzioni progettuali
e imprese di costruzioni su misura, in un’ottica di funzionalità e concretezza.

La distribuzione impiantistica al piano Accorgimenti per la tenuta


terra, prima della posa dei massett. all’aria della muratura.

Davide Reggiani 23
24 digital 02/2021
Renzo Carturan

Una passivhaus
in cross-lam
Piove di Sacco (PD)

Una sfida progettuale per la costruzione


di questo edificio in legno cross-lam
nZEB certificato Passivhaus

L’edificio è formato da un corpo compatto su due piani che


ospita la residenza composta, al piano terra, dall’open space
della zona giorno con uno studio che si affaccia sul giardino
con ampie vetrate e, al piano primo, dalla zona notte, anch’es-
sa con vetrate a Sud. A Nord sono situati i locali di servizio
a un solo piano. La superficie utile netta riscaldata che ne
risulta è di 141,31 m2 per un volume lordo riscaldato di 737,54
(netto 405,05 m3).
Le pareti in cross-lam, dello spessore di 12 cm, sono coibentate
all’esterno con 20 cm di fibra di legno e all’interno sono dotate
di contro parete in due lastre, di fibrogesso e cartongesso, con
intercapedine per l’alloggiamento degli impianti e interposta
fibra minerale. La platea è isolata all’intradosso con XPS (kPa
700) dello spessore di 20 cm; questa soluzione adottata è da pre-
ferire rispetto la coibentazione sotto pavimento, poiché migliora
l’inerzia termica dell’edificio. È noto, infatti, che le costruzioni
in legno sono “leggere” e ciò potrebbe influire sul comfort in-
door in termini di attenuazione delle variazioni di temperatura
durante l’inverno e per il surriscaldamento estivo.
Il tetto in legno, infine, è composto dalla struttura bilama in
abete, perline e tavolato incrociato, telo igrovariabile e tenuta
all’aria, coibentazione in fibra di legno per lo spessore di 30 cm,
telo impermeabile, ventilazione e manto di copertura in allumi-
nio aggraffato.

Renzo Carturan 25
Le superfici vetrate
Le superfici vetrate, con telaio in legno-alluminio,
sono differenziate secondo l’esposizione al fine di
ottimizzare il bilancio energetico invernale (dispersio-
ne kWh/anno 1.669, apporti solari kWh/anno 3167),
privilegiando, a Sud e Ovest, vetri con fattore solare
più elevato che, seppur comportando una trasmit-
tanza leggermente maggiore, consentono un apporto
energetico per irraggiamento solare superiore alla
dispersione.
Ogni progetto comunque ha le sue specificità per
esposizione, estensione e distribuzione delle super-
fici vetrate, ombreggiamento (orografico, naturale,
costruzioni finitime, ecc.) per cui è necessaria una
simulazione tridimensionale dell’irraggiamento
solare d’inverno, per ottimizzare gli apporti solari,
e d’estate per una corretta progettazione dei sistemi
ombreggianti fissi (portici, sporgenze, rientranze …)
e mobili (scuri, raffstore, tende, …) così da evitare il
surriscaldamento.

Progetto architettonico Direttore dei lavori e Progettista Passivhaus


arch. Renzo Carturan – Studio Carturan Arch. Renzo Carturan, Conselve (PD)
Architecture&Engineering, Conselve (PD)
Impianti
Strutture Studio Energy Plus Project, Ing. Marco Filippi,
ing. Renato Mattiazzi, Vicenza Pieve di Soligo (TV)
Appaltatore
Cad Costruzioni, Quinto Vicentino (VI)
Lavori
27 luglio 2015 – 04 luglio 2018
Superficie utile riscaldata
141,31 m2
Trasmittanza pareti esterne
0,133 W/m2K
Trasmittanza solaio contro terra
0, 159 W/W/m2K
Trasmittanza copertura
0,136 W/m2K
Trasmittanza media superfici trasparenti
0,80 W/m2K
Fabbisogno termico riscaldamento
8 kWh/m2 anno

Certificazione Carico termico


12 W/m2
• Passivhaus Fabbisogno raffrescamento e deumidificazione
Institut Darmstadt 8 kWh/m2 anno
Carico frigorifero
11 W/m2
26 digital 02/2021
Renzo Carturan 27
Tecnologia

La climatizzazione
Le potenze molto basse richieste per la climatizzazione dell’e-
dificio (riscaldamento 1,55 kW, raffrescamento 1,13 kW) hanno
consentito la progettazione di un impianto non convenziona-
le, a sola aria con la ventilazione meccanica controllata.
Il pretemperamento sotto il marciapiede alimenta la batteria
di scambio e aumenta l’efficienza della macchina del 16%,
riducendo i consumi della pompa di calore; quest’ultima,
dedicata essenzialmente alla produzione di ACS, fornisce
un piccolo scambiatore situato nella bocchetta di immissione
del soggiorno, collegata a quella soprastante con aspiratore
di ricircolo, assicurando la copertura dei picchi di stagione.

In alto, il pretemperamento per la Ventilazione Meccanica Controllata;


qui a lato, l’impianto della VMC.

Pagina successiva da sinistra, l’abitazione in costruzione e vista d’insie-


me della struttura in cross-lam della casa.

28 digital 02/2021
Architetto Renzo Carturan

Lo Studio Carturan Architecture&Engineering ha le professio-


nalità qualificate Passive House Designer, Consulente Energeti-
co CasaClima e Progettista Accreditato ARCA (Edifici in legno)
– Area Efficienza Involucro – e si occupa di architettura con par-
ticolare attenzione per la sostenibilità, il comfort e l’efficienza
energetica progettando, per Enti e privati, edifici convenzionali,
in legno e riqualificazioni di edifici esistenti.

L’arch. Renzo Carturan è iscritto all’Ordine degli Architetti di Pa-


dova e nel 1998/1999 ha frequentato il Corso di Perfezionamen-
L’arch. Renzo Carturan, laureato allo IUAV – Istituto
Universitario di Architettura di Venezia e attualmente to in Metodologie e Tecniche di Recupero e Restauro Edilizio
Presidente del CasaClima Network Padova-Rovigo-Ve- presso l’Università di Padova. Inizia l’attività nel 1973 occupan-
nezia di cui è parte attiva, è specializzato nella proget- dosi, dal 2008, di edilizia sostenibile ed efficienza energetica. È
tazione di:
• edilizia sostenibile ed efficienza energetica inoltre relatore in convegni, seminari e corsi di formazione sulla
• edifici innovativi ed energeticamente efficienti progettazione di edifici innovativi ed energeticamente efficienti.

Renzo Carturan 29
progettare
Biella. Edificio unifamiliare in laterizio
arch. Stefano Oglietti; ing. Roberto Viazzo
Bologna. Edificio plurifamiliare
con struttura in c.a.

e costruire
arch. Daniele Zoboli
Brescia. Edificio plurifamiliare
con struttura in c.a.
EET Cobolli Gigli e Monico, Fausto Ossola

nZEB
Brescia. Edificio unifamiliare
in calcestruzzo cellulare
Studio Architettura Armellini;
geom. Alessandro Merigo

casi studio Cesena. Edificio plurifamiliare


con struttura in legno
Studio PIRACCINI+POTENTE
Chieti. Edificio unifamiliare in legno
arch. Marco Cimini
Firenze. Edificio plurifamiliare
con struttura in acciaio
arch. G. Columpsi, arch. S. Maestrelli,
ing. M. Giuntini
Mantova. Edificio unifamiliare in laterizio
arch. Davide Reggiani

Milano. Edificio plurifamiliare


con struttura in acciaio
Studio d.n.a.; Roberto Ornati
Padova. Edificio unifamiliare in legno
arch. Renzo Carturan
Pordenone. Edificio unifamiliare in legno
arch. Carlo Dario
Sondrio. Edificio misto
con struttura metallica
arch. Davide Tarca
Torino. Edificio unifamiliare
in calcestruzzo cellulare
arch. Gianni Izzo
Treviso. Edificio unifamiliare in legno
www.azeroweb.com arch. Andrea Zambon