Sei sulla pagina 1di 2

La Terra oggi è gravemente malata per colpa dell’uomo.

L’uomo soprattutto negli ultimi anni ha


sfruttato mezzi di trasporto inquinanti e ha creato anche fabbriche che potevano danneggiare la
salute non soltanto dell’ambiente ma anche di molte persone. L’uomo non si è reso conto dei
danni che stava creando alla Terra e se ne è accorto troppo tardi infatti, ai giorni nostri, dobbiamo
subire le conseguenze di tutte le catastrofiche azioni che l’uomo ha provocato negli anni
precedenti.
Sono varie le cause per cui il nostro pianeta sta cambiando. La maggiore fonte di inquinamento
sono le automobili, gli impianti di riscaldamento, le centrali elettriche e le fabbriche con l’impiego
di combustibili come il carbone o il petrolio. Queste emettono delle polveri sottili che aumentano
lo smog.
Un’ altra causa dell’inquinamento sono le sostanze chimiche utilizzate per coltivare alcuni
prodotti: i pesticidi. Si usano soprattutto per far crescere i propri prodotti più velocemente e per
ammazzare gli insetti che gli brulicano intorno. L’utilizzo dei pesticidi non danneggia solo il terreno
o i prodotti. Durante le piogge, alcuni pezzi di terreno con al suo interno dei pesticidi che finendo
nei canali rendono inquinata l’acqua dei fiumi, del mare e quella che beviamo a casa.
Un altro problema sono i rifiuti. Nella nostra vita giornaliera chi è che non ha mai buttato una
sigaretta dal finestrino della macchina o un pacchetto di patatine? Ad essere sinceri tutti l’abbiamo
fatto ma subito dopo ci rendiamo conto di aver sbagliato guardando i telegiornali. Ci fanno vedere
il mare pieno di rifiuti che non solo inquinano ma distruggono la casa dei pesci, uccidendoli.
Anche le foreste sono in grave pericolo perché ogni anno vengono abbattuti migliaia e migliaia di
alberi dall’uomo che in realtà sono essenziali la produzione dell’ossigeno e quindi della vita.
Tutto questo ha delle conseguenze nocive e disastrose per il nostro pianeta.
Ultimamente si è sentito molto parlare dell’effetto serra ossia l’aumento della temperatura del
nostro pianeta causato dalla presenza di troppa anidride carbonica, prodotta bruciando petrolio
carbone e altri gas. Questo porta allo scioglimento dei ghiacciai e all’innalzamento del livello del
mare. A volte provoca anche tsunami e uragani infatti alcune aree geografiche dell’oceano Pacifico
sono state sommerse, e le persone che ci vivevano sono state costrette ad abbandonare la propria
terra per andare in altre zone più sicure.
Un’altra grave conseguenza è il buco nell’ozono. L’ozono è un gas che si sta assottigliando e che ha
il compito di bloccare i raggi nocivi del Sole che possono portare anche al cancro. È provocato da
un tipo di gas chiamati clorofluorocarburi che si trovano nelle bombolette spray, nei frigoriferi e
negli impianti di aria condizionata.
Bisogna trovare delle soluzioni per cercare di limitare i danni al nostro pianeta. A dare il buon
esempio dovrebbero essere i politici anche se spesso danno poca importanza al problema
ambientale e questo gli si ritorce contro. Però è stato fatto un accordo tra vari Paesi molto
importante chiamato Protocollo di Kyoto. Il suo obiettivo è quello di diminuire le emissioni di gas
che creano l’effetto serra.
Altre soluzioni che possiamo usare per aiutare l’ambiente sono: utilizzare macchine elettriche o a
metano in modo da non usare tutti i combustibili inquinanti o preferire altri mezzi di trasporto
come la bicicletta. Anche fare la raccolta differenziata è molto utile per aiutare l’ambiente e
soprattutto evitare l’uso della plastica che non è un materiale biodegradabile. Poi invece di usare
combustibili per produrre energia si potrebbe anche sfruttare l’energia naturale del vento e del
sole che non inquinano.
Dobbiamo tutti avere cura dell’ambiente che ci circonda perché rischiamo di rovinarlo per sempre
e se lo roviniamo una volta perduto, non si può più recuperare. Quindi dobbiamo tutti avere dei
comportamenti giusti così che anche le generazioni future potranno prendere esempio da