You are on page 1of 17

Speciale

MOLOTOV
bollettinomolotov.blogspot.com

20/08/08

Abkhazia
Sud Ossezia
Iustum enim est bellum
quibus necessarium,
et pia arma ubi nulla
nisi armis spes est
Costituzione dell'Unione delle
Repubbliche Socialiste Sovietiche

Con le modificazioni e le aggiunte approvate dal


Soviet Supremo dell'U.R.S.S. il 25 febbraio 1947
in base al rapporto della Commissione di
Redazione

EDIZIONI IN LINGUE ESTERE


Mosca 1947
Printed in the Union of Soviet Socialist
Republics

Capitolo II - STRUTTURA DELLO STATO

ARTICOLO 22

La Repubblica Socialista Federativa Sovietica


della Russia è costituita dai territori seguenti:
Altai, Krasnodar, Krasnoiarsk, Primorie,
Stavropol, Khabarovsk; dalle seguenti regioni:
Arcangelo, Astrakhan, Briansk, Vielikie Luki,
Vladimir, Vologda, Voronez, Gorki, Grozni,
lvanovo, lrkutsk, Kaliningrado, Kalinin, Kaluga,
Kemerovo, Kirov, Kostroma, Crimea, Kuibiscev,
Kurgan, Kursk, Leningrado, Molotov, Mosca,
Murmansk, Novgorod, Novossibirsk, Omsk,
Oriol, Pensa, Pskov, Rostov, Riasan, Saratov,
Sakhalin, Sverdlovsk, Smolensk, Stalingrado,
Tambov, Tomsk, Tula, Tiumen, Ulianovsk,
Celiabinsk, Cita, Ckalov, Iaroslavl; dalle
seguenti Repubbliche Socialiste Sovietiche
Autonome: Tartaria, Basckiria, Daghestan,
Buriato-Mongolia, Kabardina, dei Komi, dei
Marii, Mordovia, Ossetia settentrionale, degli
Udmurti, dei Ciuvasci, Iakutia; dalle seguenti
regioni autonome: degli Adighei, degli Ebrei,
degli Oiroti, Tuva, dei Khacassi, dei Circassi.

ARTICOLO 25

Della Repubblica Socialista Sovietica della


Georgia fanno parte la Repubblica Socialista
Sovietica Autonoma dell'Abkhasia, la
Repubblica Socialista Sovietica Autonoma
dell'Aggiaria e la regione autonoma dell'Ossetia
Meridionale.
Saakhasvili, il duce del Caucaso dell’Accademia europea del Diritto a Firenze; e
Mercoledì, 20 Agosto 2008 all’Aja segue lezioni di diritto internazionale. In
Carlo Benedetti questi anni è impegnato anche ad Oslo presso
l’Istituto dei Diritti. Viene chiamato a collaborare
MOSCA. Da oggi quando parleremo di Russia, con alcune grosse società americane - Patterson,
di Medvedev e di Putin, saremo tutti costretti a Belknap, Webb & Tyler - che sono impegnate nei
fare riferimento anche ad un altro “leader”. Il progetti petroliferi della Comunità degli Stati
quale, segnando in negativo la vita e le vicende Indipendenti. Rientra in Georgia su invito del suo
del Caucaso, crea, nello stesso tempo, non amico Zurab Zvanja. E qui prende avvio una
pochi problemi alla Georgia e ai protettori nuova pagina nella sua vita.
americani. Il personaggio è il presidente attuale Zvanija (nato nel 1963 a Tbilisi) è un politico che
della repubblica georgiana: Michail Nikolaevic si è fatto un nome: nel 1985 si è laureato in
Saakasvili. Il suo nome tornerà a risuonare biologia all’Università di Tbilisi e nel 1989 ha
ancora per molto in vista che si riunisca un fondato in Georgia il “Movimento dei Verdi” che
Tribunale internazionale che giudichi le sue trasforma poi in Partito del quale diviene
azioni criminali che hanno provocato il presidente per poi essere eletto co-presidente dei
genocidio del popolo ossetino e le distruzioni Verdi europei. Nel 1993 diviene segretario
dell’Ossezia del Sud. Ma mettiamo da parte le generale della “Unione dei georgiani” che
giuste emozioni del momento e cerchiamo di appoggia la politica di Eduard Scevardnadze. Nel
ricostruire la carriera di questo duce del novembre 1995 - dopo la vittoria elettorale - è
Caucaso. Michail nasce a Tbilisi il 21 dicembre nominato Presidente del Parlamento della
1967 nella famiglia di un medico. La madre si Georgia. Ed è in questo momento che, appunto,
chiama Ghiuli Alasanija, professoressa di storia Saakasvili compare sulla scena.
specializzata nella cultura medioevale della
Georgia. Il padre, Nikolos, è un medico Viene eletto deputato per il Partito “Unione dei
abbastanza noto in tutto il paese; il nonno è un georgiani”. Nel 1996 è presidente del comitato
funzionario del Kgb. parlamentare che si occupa delle questioni
giuridiche istituzionali. Nell’agosto 1998 è alla
Michail lascia ben presto la casa natale e viene guida del gruppo parlamentare. Poi, a partire dal
educato dallo zio materno Temur Alasanija, un gennaio 2000, si trova al Consiglio d’Europa in
diplomatico dell’Urss impegnato alle Nazioni qualità di rappresentante della Georgia. E
Unite. Termina la scuola media n.51 di Tbilisi nell’ottobre del 2000 viene nominato ministro
con il massimo dei voti e una nota lo segnala della Giustiza del suo paese, ma nel settembre
come allievo modello. Nel 1962 si laurea in 2001 si dimette dagli incarichi accusando
diritto internazionale all’Istituto delle Relazioni Scevardnadze e l’intero governo di corruzione. E
Internazionali a Kiev, in Ucraina. In questo subito organizza un movimento di opposizione al
periodo c’è però una macchia nera nella sua quale aderiscono più di ventimila georgiani. E’ in
attività universitaria: nel 1988 viene espulso questo periodo che evidenzia il suo vero volto:
dall’organizzazione dei giovani comunisti c’è un divario tra quello che predica e quello che
(Komsomol) perchè accusato di aver diffuso pratica. E il peggio deve ancora arrivare.
materiali antisovietici. Segue l’espulsione anche
dalle scuole e viene riammesso solo dopo il La sua biografia, a questo punto, ci ricorda che si
1989 quando accetta di prestare servizio è sposato con una olandese - Sandra Roelofs
militare nelle truppe di frontiera che sono un dalla quale ha due figli, Eduard e Nikolos e che
reparto d’avanguardia del Kgb. parla sette lingue, tra queste l’inglese, il francese,
l’olandese e il russo. Intanto la carriera politica
E c’è ora il salto di qualità. Vince una borsa di va a coincidere sempre più con l’attività di
studio del Congresso degli Usa e viene Zvanija. Il quale, nel giugno 2002 annuncia la
ammesso alla Università della Columbia (New formazione di un nuovo schieramento
York). Qui nel 1994 ottiene il titolo di parlamentare denominato “Democratici” che
“magister” e nel 1995 si laurea presso avrà come obiettivo quello di guidare la Georgia
l’Università “George Washington”. Si trova poi verso l’Occidente. Ed è chiaro che dietro le
impegnato negli studi presso l’Istituto dei Diritti quinte ci sono già il miliardario Soros e gli
umani a Strasburgo e poi frequenta i corsi americani della Cia che, comunque, sono già sul
posto. Comincia l’aperta demonizzazione della Questa è una storia di espansionismo
Russia e si scopre sempre più che la Georgia è statunitense, più che di aggressione
destinata ad essere una roccaforte americana nel
russa
sud dell’Europa.
Seumas Milne, Guardian - traduzione di mirumir
Piombano su Tbilisi gli uomini del grande
capitale occidentale ed anche Israele fa i suoi
La guerra nel Caucaso è il prodotto
conti, scegliendo di stare dalla parte della nuova
dell'imperialismo americano e non solo di
generazione dei politici del Caucaso. Arriva
conflitti locali, ed è probabile che sia solo un
così quel sommovimento che verrà chiamato
assaggio di eventi futuri.
come “Rivoluzione delle rose” con Saakasvili
che diviene presidente del Paese e Zvanija
15 agosto 2008
primo ministro. Tutto è stato preparato con cura.
L'esito di sei lugubri e sanguinari giorni di guerra
E l’esercito di Saakasvili si rafforza con le armi
nel Caucaso ha innescato la nauseante ipocrisia
più sofisticate che arrivano dagli Usa e da
dei politici occidentali e dei mezzi di
Israele.
informazione a essi asserviti. Mentre i
commentatori tuonavano contro l'imperialismo
E’ il 2004. Il dado - come si dice - “è tratto”.
russo e la brutale sproporzione della reazione, il
Ora a Tbilisi c’è un vero “americano” che,
vice presidente degli Stati Uniti Dick Cheney,
destinato a dettare le leggi del nuovo ordine
fedelmente riecheggiato da Gordon Brown e
mondiale, sarà riconfermato nel 2008 alla carica
David Miliband, ha dichiarato che "l'aggressione
presidenziale dopo aver avviato le pratiche per
russa non deve rimanere senza risposta". George
l’ingresso nella Nato in pieno accordo con i
Bush ha denunciato la Russia per avere "invaso
suoi padroni dell’amministrazione Bush. I quali,
un vicino stato sovrano" e minacciato "un
tra l’altro, lo corteggiano come non mai e ne
governo democratico". Una tale azione, ha
fanno l’eroe dei nostri giorni. Sakasvili, intanto,
insistito, "nel XXI secolo è inaccettabile".
attacca su tutti i fronti quelle regioni come
l’Abkhazia e l’Ossezia del Sud dove si
Questi sono per caso i capi degli stessi governi
sviluppano forti aspirazioni separatiste e
che nel 2003 hanno invaso e occupato – insieme
liquida, di conseguenza, l’Autonomia
alla Georgia, guarda caso – lo stato sovrano
dell’Adzaria. E lo scontro con la Russia si fa
dell'Iraq con un falso pretesto causando centinaia
sempre più forte mentre si avvicina la prova del
di migliaia di vittime? O dei due governi che
fuoco.
nell'estate del 2006 hanno bloccato un cessate il
fuoco mentre Israele polverizzava le
Sono le ore zero-zero dell’8 agosto quando le
infrastrutture del Libano e uccideva più di mille
truppe di Saakasvili attaccano l’Ossezia del Sud
civili come rappresaglia per la cattura o
e la sua capitale Tsikvali. Comincia il
l'uccisione di cinque soldati?
bombardamento a tappeto. Cadono sotto i colpi
dei georgiani anche i soldati russi delle forze di
Dopo tutta questa indignazione per l'aggressione
pace. Solo alle 18,23 quando le truppe russe
russa quasi si fatica a ricordare che è stata la
della 58ma divisione raggiungono i dintorni
Georgia a scatenare la guerra giovedì scorso
della capitale ossetina, le truppe si Sakasvili
attaccando brutalmente l'Ossezia del Sud per
fuggono. Ma ormai il genocidio e le distruzioni
"ristabilire l'ordine costituzionale", in altre parole
sono già avvenuti.
il dominio su un'area che non ha mai controllato
dal crollo dell'Unione Sovietica. Né, in mezzo a
http://www.altrenotizie.org/alt/modules.php?
tutto questo sdegno per i bombardamenti russi,
op=modload&name=News&file=article&sid=
c'è stato qualcosa di più di brevi riferimenti alle
61166&mode=thread&order=0&thold=0
atrocità commesse dalle forze georgiane contro
gli abitanti della capitale Tskhinvali. Diverse
centinaia di civili sono stati uccisi a Tskhinvali
dalle truppe georgiane. Tra le vittime ci sono
anche alcuni soldati russi che operavano in base
a un accordo di pace risalente agli anni Novanta.
"Ho visto un soldato georgiano tirare una granata
in un seminterrato pieno di donne e bambini", ha
raccontato martedì ai giornalisti un abitante di tutti gli effetti un satellite degli Stati Uniti. Le
Tskhinvali, Saramat Tskhovredov. forze armate georgiane sono equipaggiate e
addestrate dagli Stati Uniti e Israele. Quello
Sarà forse perché la Georgia è quella che Jim georgiano è per consistenza il terzo contingente
Murphy, il ministro britannico per gli Affari militare in Iraq: di qui la necessità che gli aerei
Europei, ha chiamato "una piccola bella degli Stati Uniti riportassero 800 soldati
democrazia". Be', sarà certo piccola e bella, ma georgiani in patria per combattere contro i russi. I
sia l'attuale presidente, Mikheil Saakashvili, che legami di Saakashvili con i neo-conservatori di
il suo predecessore sono saliti al potere in Washington sono particolarmente stretti: la
seguito a colpi di stato appoggiati società di lobbying presieduta dal consigliere per
dall'Occidente, il più recente dei quali è stato la politica estera del candidato repubblicano John
graziosamente chiamato "Rivoluzione delle McCain, Randy Scheunemann, ha ricevuto quasi
rose". Saakashvili è stato allora consacrato 900.000 dollari dal governo georgiano a partire
presidente con il 96% dei voti prima di dal 2004.
instaurare quello che l'International Crisis
Group ha di recente definito un governo Ma sotto il conflitto della scorsa settimana c'era
"sempre più autoritario" e che lo scorso anche la più ampia ed esplicita intenzione
novembre ha brutalmente represso dell'amministrazione Bush di imporre l'egemonia
l'opposizione, il dissenso e i media globale degli Stati Uniti e prevenire minacce
indipendenti. In questi casi "democratico" regionali, soprattutto quelle rappresentate da una
sembra semplicemente voler dire "filo- Russia in ripresa. Questo obiettivo era stato
occidentale". espresso per la prima volta quando Cheney era
segretario della difesa sotto Bush padre, ma il
La disputa di vecchia data sull'Ossezia del Sud suo vero impatto si è sentito solo quando la
– e sull'Abchazia, l'altra regione contestata della Russia ha cominciato a riprendersi dalla
Georgia – è una conseguenza inevitabile del disintegrazione degli anni Novanta.
crollo dell'Unione Sovietica. Come nel caso
della Jugoslavia, minoranze che erano più o Nell'ultimo decennio l'inarrestabile espansione
meno soddisfatte di vivere da una parte o verso est della NATO ha portato l'alleanza
dall'altra di un confine interno, la cui presenza militare occidentale a premere contro i confini
non influiva molto sulle loro vite, si sono sentite della Russia e a penetrare nell'ex-territorio
ben diversamente quando si sono trovate dalla sovietico. Nell'Europa Orientale e nell'Asia
parte sbagliata di un confine tra due nazioni. Centrale sono apparse basi militari americane e
gli Stati Uniti hanno contribuito a instaurare un
Negoziare una soluzione per problemi di questo governo anti-russo dopo l'altro per mezzo di una
tipo è già difficile in qualsiasi circostanza. Ma serie di rivoluzioni colorate. Adesso
aggiungeteci gli Stati Uniti, la loro instancabile l'amministrazione Bush si prepara a installare
promozione della Georgia come avamposto nell'Europa dell'Est un sistema di difesa anti-
filo-occidentale e anti-russo nella regione, i loro missile palesemente puntato contro la Russia.
sforzi per portare la Georgia nella NATO, il
passaggio attraverso il territorio georgiano di un La riflessione e il buon senso ci dicono che
oleodotto cruciale e mirato a indebolire il questa non è la storia di un'aggressione russa, ma
controllo russo delle forniture energetiche. dell'espansione imperialista degli Stati Uniti e di
Aggiungeteci il riconoscimento, sponsorizzato un accerchiamento sempre più accentuato della
dagli Stati Uniti, dell'indipendenza del Kosovo Russia da parte di una forza potenzialmente
– il cui status era stato esplicitamente associato ostile. Non dovrebbe sorprendere che una Russia
dalla Russia a quello dell'Ossezia del Sud e divenuta più forte abbia usato il pasticcio
dell'Abchazia. Aggiungete tutto questo e dell'Ossezia per limitare quell'espansione. Più
capirete che il conflitto era solo questione di difficile da capire è perché Saakashvili abbia
tempo. lanciato l'attacco della scorsa settimana e perché
i suoi amici di Washington lo abbiano
Il coinvolgimento della CIA in Georgia è stato incoraggiato.
forte fin dai tempi del crollo sovietico. Ma con
l'amministrazione Bush il paese è diventato a Se è così, le conseguenze sono state spettacolari,
con un costo umano altissimo. E malgrado Bush inizialmente per contrastare i georgiani davanti
mercoledì abbia tentato di esprimersi con alla capitale osseta, Tshkinvali e poi per lanciare
fermezza, la guerra ha anche smascherato i offensive simultanee convergenti verso la città
limiti del potere statunitense nella regione. georgiana di Gori, nodo strategico per i
Finché viene rispettata l'indipendenza della collegamenti tra l’est e l’ovest della Georgia.
Georgia – e qui l'opzione migliore è quella della Un attacco su due fronti che ha costretto i
neutralità – non dovrebbe essere un male. Il georgiani a ripiegare onde evitare
dominio unipolare del mondo ha ristretto lo l’accerchiamento dei reparti che avevano
spazio della vera auto-determinazione, e il lanciato l’offensiva verso Tshkinvali, lasciando
ritorno di un qualche contrappeso va accolto però sul terreno gran parte dei mezzi pesanti,
favorevolmente. Ma il nuovo assetto porta con carri armati e semoventi d’artiglieria. Negli
sé dei pericoli. Se la Georgia fosse stata ultimi tre anni la Georgia ha potenziato i mezzi e
membro della NATO il conflitto di questa l’addestramento dei suoi 29.000 militari. Il 15
settimana avrebbe rischiato un'escalation ben luglio il Parlamento ha approvato uno
più grave. Lo si vedrebbe bene nel caso stanziamento aggiuntivo al bilancio della Difesa
dell'Ucraina, che ieri ha offerto materiale per un (che ha raggiunto il 5,6 del Pil con 1,395 miliardi
futuro scontro quando il suo presidente filo- di lari, un miliardo di dollari) per portare a
occidentale ha minacciato di limitare il 37.000 gli effettivi in servizio. Le forze
movimento delle navi russe nella base di georgiane hanno puntato soprattutto
Sebastopoli, in Crimea. Con il ritorno dei sull’addestramento dei reparti e dei riservisti
conflitti tra le grandi potenze, l'Ossezia del Sud (circa 100.000) e sull’acquisto di mezzi e
è probabilmente solo un assaggio di ciò che munizioni dai paesi amici, ex membri dell’URSS
verrà. e del Patto di Varsavia. Molti dei 170 carri T-72,
350 mezzi corazzati e blindati, 200 lanciarazzi
guardian.co.uk © Guardian News and Media campali, 250 tra cannoni e obici semoventi, 600
Limited 2008 mortai in servizio prima del conflitto
Originale: http://www.guardian.co.uk/ nell’esercito georgiano provengono dall’Ucraina
come buona parte dei missili antiaerei, delle armi
Articolo originale pubblicato il 14 agosto 2008 anticarro e della trentina di jet da attacco
Sukhoi-25 (in parte rimodernati in Israele) e
della decina di elicotteri da combattimento
Mi-24. La flotta elicotteri comprende anche una
quarantina tra UH-1H donati dagli USA, Mi-8 e
PZL-2 forniti da Kiev e Varsavia che ha ceduto
Analisi difesa anche 30 moderni lanciamissili antiaerei Grom,
Guerra nel Caucaso responsabili dell’abbattimento di alcuni jet russi.
I paesi della NATO, alla quale la Georgia ha
18 agosto - Il conflitto lampo tra russi e chiesto l’adesione insieme all’Ucraina, hanno
georgiani nell’ Ossezia del Sud ha riportato alla fornito altri mezzi come i 100 blindati leggeri
ribalta la situazione sempre critica del Caucaso turchi Cobra o i 24 obici semoventi Dana cechi.
confermando la precisa volontà russa di Gli americani hanno fornito anche armi leggere,
mantenere il controllo della regione e impedire veicoli ma soprattutto un ampio supporto
il consolidarsi di paesi filo-occidentali addestrativo che prese il via nel 2002 quando 600
addirittura intenzionati a entrare nella NATO. “Berretti Verdi” raggiunsero Tbilisi per istruire
Il conflitto scatenato il 7 agosto dal blitz all’antiterrorismo le forze locali. La Georgia ha
georgiano contro la regione dell’Ossezia affiancato agli americani in Iraq un contingente
delSud, formalmente georgiana ma abitata da di 2.000 militari impegnati nelle aree più calde
70.000 russi, ha consentito a Mosca di scatenare da Baghdad alle province di Dyala e Wasit contro
la 58a armata che copre il settore del Caucaso i miliziani di al-Qaeda e i gruppi sciiti filo-
settentrionale e che ha inviato verso Abkhazia e iraniani. Un’esperienza che ha forgiato circa
Ossezia meridionale circa 10.000 soldati che si 6.000 militari georgiani avvicendatisi in quella
aggiungono ai 5.000 già presenti nell’area e a missione nei compiti contro guerriglia e di
qualche migliaio di paramilitari delle due combattimento nei centri abitati. Veterani che
regioni indipendentiste. Forze impiegate oggi costituiscono la punta di lancia dell’esercito
di Tbilisi. Gori, Senaki, Zugdidi e Kutaisi e nelle ultime
Istruttori britannici hanno addestrato le forze due località sono stati distrutti anche gli aeroporti
speciali georgiane ma anche Israele ha fornito e le installazioni radar. L’obiettivo è azzerare le
consiglieri militari insieme ad armi leggere, ai capacità militari georgiane facendo terra bruciata
sistemi diu puntamento dei carri T-72 e alcuni di depositi, caserme, mezzi e infrastrutture
velivoli teleguidati da ricognizione Elbit logistiche nelle vicinanze di Ossezia del Sud e
Hermes 450 almeno uno dei quali abbattuto dai Abkhazia, dove era concentrata la gran parte
russi su Tshkinvali. Punti deboli della Georgia delle forze georgiane. Nel mirino dei guastatori
sono la mancanza di aerei da caccia e le limitate russi soprattutto le nuove grandi basi costruite
forze navali composte da 8 motovedette donate sul modello di quelle statunitensi con i fondi di
da Germania, Polonia, Grecia e Ucraina. Tra Washington, come quella di Senaki, simbolo
queste, solo due lanciamissili, una delle quali è della modernizzazione delle forze di Tblisi i cui
stata affondata lunedì sera da un missile ultimi reparti ancora operativi sarebbero ora
lanciato dalle navi russe che hanno posto il schierati intorno alla capitale. Stessa tecnica
blocco alle coste georgiane. Per potenziare le utilizzata a Poti dove all’esercito si sono aggiunti
capacità navali Tbilisi ha ordinato a Parigi due i marines russi che avrebbero requisito sedici
modernissime corvette lanciamissili che motovedette e gommoni che costituivano la flotta
saranno consegnate nel 2010. georgiana demolendo le infrastrutture e i radar
Proprio grazie alla superiorità aerea e navale i portuali: obiettivi civili ma di valore strategico
russi hanno potuto colpire le colonne corazzate come il ponte ferroviario fatto esplodere a Kaspi,
georgiane pur perdendo una decina di velivoli tra Tbilisi e Gori. Anche con gli aiuti economici
(4 secondo Mosca, 15 per Tblisi) e grazie di USA e Nato alla Georgia occorreranno anni
all’inconsistenza delle forze navali georgiane la per poter ricostituire un apparato militare
Flotta del Mar Nero ha potuto porre un blocco credibile e capace di minacciare nuovamente le
ai porti georgiani (peraltro pesantemente milizie filo-russe di Abkhzaia e Ossezia del Sud.
bombardati dall’aria) sospeso solo dopo AD
l’intervento dell’Ucraina che ha bandito dalla
base di Sebastopoli le navi russe impiegate http://cca.analisidifesa.it/it/magazine_80342435
contro Tblisi e l’arrivo di unità statunitensi 44/numero90/article_4567188173874052601241
ufficialmente impegnate a fornire aiuti 38067660_6782002623_0.jsp
umanitari ai georgiani. Per potenziare le
capacità navali Tbilisi ha ordinato a Parigi due
modernissime corvette lanciamissili che
saranno consegnate nel 2010. L’accordo per il
cessate il fuoco, raggiunto il 12 agosto grazie
alla mediazione francese, costituisce di fatto Nel silenzio dell’opinione pubblica
una resa per la Georgia e non sembra vincolare mondiale,
troppo Mosca che prevede di poter ispezionare
l’esercito georgiano bombarda la
che in futuro il territorio georgiano a ridosso dei
delle regioni autonomiste. Le truppe russe capitale dell’ Ossezia Meridionale,
affiancate da irregolari abkazi e osseti e da massacrando donne e bambini
battaglioni ceceni hanno infatti devastato molti
villaggi sulla fascia di confine e occupato a più Comunicato dell’Ufficio stampa della
riprese il porto di Poti e la città di Gori Repubblica dell’ Ossezia Meridionale
spingendosi fino a 25 chilometri da Tbilisi ripreso dal sito del Partito Comunista della
senza incontrare resistenza. Quelle che il Federazione Russa
ministro degli esteri russo, Serghei Lavrov, ha
definito“misure aggiuntive di sicurezza Il 20 settembre 2005, nel giorno in cui il popolo
costituiscono in realtà la sistematica distruzione della Repubblica dell’ Ossezia Meridionale
delle infrastrutture militari georgiane situate festeggiava il quindicesimo anniversario
nell’ovest, a ridosso dei confini osseti e dell’indipendenza, le forze armate della Georgia
abkhazi. I genieri della 58a Armata hanno hanno aperto un intenso fuoco di mortai sui
demolito le basi di tre delle quattro brigate di quartieri civili della città di Chinvali. Nel corso
fanteria e della brigata di artiglieria georgiane a di questo barbaro atto di aggressione è stato
colpito il kombinat di panificazione e case di Intervista al presidente del Partito
abitazione, è morta una donna e sono stati feriti Popolare dell’Ossezia Meridionale
9 cittadini inermi, tra cui un bambino e una a cura dell’agenzia “REGNUM”
bambina di 2 e 3 anni, che stavano giocando nel 24 maggio 2005
cortile di casa. In questo momento i medici
stanno cercando di salvare la vita di una Nota informativa dell’agenzia “Regnum”
ragazza, che versa in condizioni gravissime.
Il Partito Popolare dell’ Ossezia Meridionale è
Questo atto terroristico è stato compiuto su stato creato nel 2003; presidente del partito è
ordine del ministro della difesa della Georgia Roland Kelekhsayev. L’età media dei suoi
Iraklij Okruashvili, che in questo momento si militanti è di 30 anni. E’ uno dei tre gruppi
trova nel territorio dell’Ossezia Meridionale, in parlamentari dell’ Ossezia Meridionale. Durante
un villaggio occupato dalla Georgia, e la sua esistenza il partito ha lanciato alcuni
rappresenta un’eloquente conferma del fatto che appelli ai capi di stato e ai responsabili delle
lo stato criminale georgiano, allo scopo di organizzazioni internazionali. Alla vigilia della
raggiungere i suoi obiettivi non si ferma visita del presidente USA in Georgia, il partito si
neppure di fronte all’uccisione di pacifici è rivolto al leader americano con la richiesta di
abitanti dell’Ossezia, compresi donne e visitare Zkinvali, capitale dell’ Ossezia
bambini. Ciò consente, per l’ennesima volta, di Meridionale.
effettuare un parallelo con il ruolo che la
Georgia ha svolto nell’organizzazione e nella D. Signor Kelekhsayev, come commenta la
realizzazione dell’attacco terroristico di Beslan. dichiarazione del presidente della Georgia,
Particolare indignazione provoca il fatto che le Mikhail Saakashvili, rilasciata il giorno della
autorità ufficiali della Georgia neghino commemorazione della Vittoria, secondo cui la
cinicamente un fatto di così chiara evidenza, di bandiera georgiana verrà issata in Abkhazia allo
cui sono state testimoni moltissime persone. stesso modo con cui la bandiera rossa venne
Abbiamo verificato come, nello scatenare issata sul Reichstag dall’abkhazo Meliton
l’attacco, si sia fatto uso di armi di produzione Kantarya?
ceca. Ciò è in contraddizione con la promessa
fatta in precedenza dalla Georgia di non R. La spiegazione è molto semplice. Saakashvili
utilizzare contro il popolo pacifico dell’Ossezia è il presidente di uno stato con ambizioni
Meridionale le armi ricevute dalla Repubblica imperiali e con un’ideologia fascista. Tali
Ceca. esternazioni non rappresentano altro che
l’aspirazione della Georgia a risolvere con la
La Repubblica dell’Ossezia Meridionale si forza le questioni dell’ Ossezia Meridionale e
rivolge alla comunità internazionale perché dell’ Abkhazia. E’ un vero e proprio oltraggio,
venga introdotto l’embargo sulle forniture di nel giorno della Vittoria sulla Germania fascista,
armamento alla Georgia, perché venga dato infangare il nome dell’eroe dell’Unione
avvio alle procedure per la defascistizzazione Sovietica Meliton Kantarya, offendere la
della Georgia, anche mediante lo scioglimento memoria di molte migliaia degli stessi georgiani
delle forze armate georgiane che rappresentano, caduti nei campi di battaglia della Grande Guerra
come dimostrano le loro azioni, una comunità Patriottica. Il Partito Popolare dell’ Ossezia
criminale che opera nell’illegalità. Meridionale, come del resto tutte le altre
organizzazioni per la difesa dei diritti e i
Chinvali, 21 settembre 2005 democratici dell’ Ossezia Settentrionale e
Meridionale, continueranno a mettere in guardia
Traduzione dal russo di Mauro Gemma tutto il mondo civile rispetto al fatto che il
neofascismo in Georgia intensificherà le sue
http://www.resistenze.org/sito/te/po/os/poos5i24
minacce, fino a quando l’Occidente non si
.htm
deciderà a favorire la defascistizzazione del
paese.

D. Nel corso della sua visita George Bush ha


dichiarato che i problemi dell’ Ossezia
Meridionale e dell’ Abkhazia dovranno essere Georgia?
risolti in modo pacifico. Tenendo in In un breve lasso di tempo l’ Ossezia
considerazione il fatto che gli USA esercitano Meridionale ha sperimentato due genocidi. Per
una certa influenza sulla Georgia, non ritiene questo chiederci di rinunciare all’indipendenza,
che alla Georgia verrà impedito di utilizzare gli conquistata con il sangue, è semplicemente
strumenti della forza nel suo tentativo di assurdo. L’Ossezia Meridionale non sarà mai
cancellare le autonomie? incorporata dalla Georgia. E’ un dato
irreversibile. E voglio sottolinearlo: l’unica
R. Noi non crediamo affatto alle promesse della forma di garanzia per la nostra sicurezza è
Tbilisi ufficiale. E’ l’amara esperienza dei proprio l’indipendenza. Lo testimonia solo
passati 15 anni della nostra indipendenza. Ci questo fatto, che dimostra fino a che punto la
piacerebbe veramente credere alle dichiarazioni Georgia non si renda conto di cosa sta facendo.
del presidente USA e del segretario di Stato Zviad Gamsakhurdia, ideologo riconosciuto del
Condoleeza Rice circa il fatto che il conflitto fascismo georgiano (fautore dell’annientamento
dovrebbe essere regolato esclusivamente con delle minoranze nazionali), è stato elevato, senza
mezzi pacifici. Ma questo non significa che le alcun senso della misura, addirittura al rango di
dichiarazioni dei “falchi di guerra” georgiani santo. E questo non è forse cinismo? Ma di quale
sono campate in aria. Non è proprio il caso di spirito di riconciliazione dovrebbero dar prova
far finta di niente. Basterebbe solo considerare gli ossetini? E’ solo ipocrisia (…)
il fatto che Iraklij Okruashvili (ministro della
difesa della Georgia) è un uomo che, pur dando Traduzione dal russo di Mauro Gemma
segni di instabilità psichica, testimoniata anche
da molti politici georgiani, continua a rimanere http://www.resistenze.org/sito/te/po/os/poos5e25.
al proprio posto. E poi, voglio sottolineare che htm
anche in passato ci era stato promesso da USA e
Georgia che i “commandos” georgiani
addestrati da istruttori americani non sarebbero
stati utilizzati nelle zone del conflitto
georgiano-ossetino. Ancora nell’estate dello
scorso anno proprio questi “commandos” hanno Quella bandiera europea dietro le
preso parte molto attiva in azioni militari contro spalle del bandito
il nostro popolo. Non è quindi escluso, dal Giulietto Chiesa
momento che Bush ha l’abitudine di promettere 8 agosto 2008
sempre tutto a tutti, che essi irrompano ancora
in Ossezia Meridionale e Abkhazia. Piero Gobetti scrisse che “quando la verità sta
tutta da una parte ogni atteggiamento salomonico
D. Secondo quanto afferma lo stesso Bush, la è altamente tendenzioso”. Osservando la tragedia
Georgia sta conducendo la strategia più adatta a dell'Ossetia del Sud trovo che questo aforisma vi
risolvere i problemi dell’ Ossezia Meridionale e si adatti alla perfezione. Si cercherà, domani, di
dell’ Abkhazia… trovare spiegazioni “salomoniche” per
giustificare il massacro della popolazione civile
R. Purtroppo, per quanto ne sappiamo, la di una piccola comunità schiacciata dal peso
Georgia non sta facendo nulla di tutto ciò. Anzi, della storia, come un vaso di coccio in mezzo a
a me risulta il contrario. Ma tutto si spiega con vasi di ferro.
il fatto che, senza alcuna considerazione della Vi sarà sicuramente qualche sepolcro imbiancato
situazione concreta, la Tbilisi ufficiale che cercherà di distribuire uniformemente le
costruisce la sua strategia delle trattative – colpe tra chi ha aggredito e chi è stato aggredito,
sempre che possiamo chiamarle trattative – tra chi ha usato gli aerei e gli elicotteri contro
sulla convinzione che l’ Ossezia Meridionale e una città di 70 mila abitanti, e chi aveva in mano
l’ Abkhazia debbano essere reintegrate nel solo fucili e mitragliatrici per difendersi.
corpo della Georgia. Tutte le altre varianti Ci sarà domani chi spiegherà che gli osseti del
vengono escluse dalla Georgia. Sorge la sud hanno provocato e sono stati respinti. E poi,
domanda: come è possibile un processo pacifico sull'onda della controffensiva, quasi per forza di
in presenza di un simile approccio della cose, i georgiani sono andati a occupare ciò che,
in fondo, era loro di diritto, avendo osato gli Io sono stato a Tzkhinvali, la primavera scorsa, e
ossetini dichiarare e applicare l'idea del rifiuto adesso mi piange il cuore a pensare a quelle vie
di tornare sotto il controllo di chi li massacrò la dall'asfalto sgangherato, buie la sera, a quelle
prima volta nel 1992. case senza intonaco, dal riscaldamento saltuario,
Ci sarà, posso prevedere con assoluta certezza a quelle scuole ancora diroccate, ma piene di
ogni parola di questi mascalzoni bugiardi, chi gente normale, di giovani orgogliosi che non
affermerà che tutta la colpa è di Mosca, che – vogliono diventare georgiani perché sono
non contenta dell'amicizia tra Tbilisi e cresciuti in guerra con la Georgia e della Georgia
Washington - voleva punire il povero presidente hanno conosciuto solo la violenza dei tiri
Saakashvili impedendogli di entrare in possesso sporadici sui tetti delle loro case. Mi chiedo: e
dei territori di Abkhazia (il prossimo obiettivo) poi? Che ne sarà di quei giovani? Come si può
e di Ossetia del Sud. E così via mescolando le pensare di tenerli a forza in un paese che non
carte e contando sul fatto che il grande pubblico ameranno mai, di cui non potranno mai sentirsi
sa a malapena, sempre che lo sappia, dove stia cittadini? Se ne andranno, ovviamente, dopo
la Georgia, e, meno che mai l'Ossetia del Sud. avere contato i loro morti, a migliaia, in Ossetia
Ma le cose non stanno affatto così, anche se il del Nord, in Russia, di cui quasi tutti sono
pericolo che questo conflitto si allarghi è cittadini a tuttigli effetti, con il passaporto in
grande, tremendo, e chi scherza col fuoco sa tasca.
che sta facendo rischiare ai suoi cittadini molto E' questo il modo di sciogliere il nodo
di più di quanto essi stessi pensino. georgiano? Lo chiederei, se potessi, al signor
Giocatori d'azzardo, irresponsabili, che puntano Solana, che dovrebbe svolgere il ruolo di
tutte le carte sul disastro e il sangue. Chiunque rappresentanza dell'Europa in questa vicenda.
dovrebbe essere in grado di capire che una Che l'Europa, invece di aiutare a risolvere, non
piccola comunità, con meno di 100 mila ha fatto altroche incancrenire, ripetendo a Tbilisi
persone, disperse in duecento villaggi e una la giaculatoria che la Georgia ha diritto alla
capitale, Tzkhinvali, che è più piccola di Pavia, propria integrità territoriale, e dunque ha diritto a
non possono avere alcun interesse ad attaccare riprendersi Ossetia del Sud e Abkhazia. Certo –
un nemico – questa è l'unica parola possibile gli si è detto con untuosa ipocrisia – che non
alla luce di quanto sta accadendo – che è 50 doveva farlo con la forza. Ma, sotto sotto, gli si è
volte superiore in uomini e armi, che ha fatto capire che, se l'avesse fatto, alla fin dei
l'aviazione (e l'ha usata ieri e oggi, mentre conti, si sarebbe chiuso un occhio. E' accaduto.
scrivo, con assoluta ferocia, bombardando Saakashvili non ha nemmeno cercato di
anche l'unica strada che collega l'Ossetia del nascondere la mano armata con cui colpiva. Non
Sud con l'Ossetia del Nord, in territorio russo, ha nemmeno fatto finta. Ha detto alla televisione
per impedire che i civili possano rifugiarsi che voleva “ristabilire l'ordine” nella repubblica
dall'altra parte della frontiera), che non ha ribelle. Un “ordine” che non esistevadal 1992,
ostacoli di fronte a sé. Chiunque potrebbe cioè da 16 anni. Perché adesso? Qual era
capire che l'Ossetia del Sud non ha l'urgenza? Forse che Tbilisi era minacciata di
rivendicazioni territoriali e non ha quindi in invasione da parte degli ossetini?
mente alcuna espansione al di fuori del suo La risposta è una sola. Saakashvili ha agito
microscopico territorio. perché si è sentito coperto da Washington, in
Chiunque potrebbe capire – qui ci vuole un prima istanza, essendo quella capitale la capitale
minimo di sforzo intellettuale, quanto basta per coloniale della attuale Georgia “indipendente”.
liberarsi di qualche schema mentale inveterato – E, in seconda istanza si è sentito coperto da
che nemmeno la Russia può avere alcun Bruxelles. Queste cose non si improvvisano,
interesse a inasprire la situazione. Certo Mosca come dovrebbe capire il prossimo commentatore
è interessata allo status quo, con l'Ossetia del di uno dei qualunque telegiornali e giornali
Sud indipendente di fatto, ma senza essere italiani. Col che si è messo al servizio della
costretta a riconoscerne lo status, per evitare strategia che tende a tenere la Russia sotto
difficoltà internazionali. Ma chi ha la testa sul pressione: in Georgia, in Ucraina, in Bielorussia,
collo dovrebbe riconoscere che è meglio una in Moldova, in Armenia, in Azerbajgian, nei
tregua difficile che una guerra aperta; che è paesi baltici. Insomma lungo tutti i suoi confini
meglio negoziare, anche per anni, che uccidere europei. Saakashvili ha un suo tornaconto: alzare
a sangue freddo civili, bambini, donne. la tensione per costringere l'Europa a venire in
suo sostegno, contro la Russia; ottenere il name=News&file=article&sid=326
lasciapassare per un ingresso immediato nella
Nato e, subito dopo, secondo lo schema
dell'allargamento europeo e dell'estensione
dell'influenza americana sull'Europa, l'ingresso
in Europa.
Secondo piccione: chi muove Saakashvili conta S.O.S. per l'Ossetia del Sud
anche sul fatto che questo atteggiamento 15/07/08
dell'Europa finirà per metterla in rotta di
collisione con la Russia. Perfetto! Con Stimato signor Chiesa,
l'ingresso della Georgia nella Nato e in Europa
gli Stati Uniti avranno un altro voto a loro La gioventù dell'Ossetia del Sud si rivolge a lei
favore in tutti i successivi sviluppi economici, con la speranza di un suo aiuto, affinché porti a
energetici e militari che potrebbero vedere gli conoscenza del Parlamento Europeo la situazione
interessi europei collidere conquelli americani. catastrofica in cui ci troviamo.
Javier Solana ha la capacità di sviluppare questo
elementare ragionamento? Ovviamente ce l'ha. Il nostro popolo è sotto la minaccia di una
Solo che non vuole e non può perchè ha dietro cancellazione fisica. Ieri notte il battaglione
di sé, alle sue spalle, governi che non osano georgiano - che faceva parte della missione
mettere in discussione la strategia statunitense, quadripartita delle forze di pace dislocate per
o che la condividono. difendere la popolazione pacifica dell'Ossetia del
Cosa farà ora la Russia è difficile dirlo. Certo è Sud – ha abbandonato le sue posizioni senza
che, con la presa di Tzkhinvali, le forze russe alcuna consultazione preventiva con il comando
d'interposizione, che sono su quei confini congiunto.
interni alla Georgia, dovranno ritirarsi. Il colpo
all'Ossetia del Sud diventa così un colpo diretto Il 3 luglio vi sono stati alcuni attentati
alla Russia. Che, questo è certo, non è più terroristici, che hanno provocato vittime. Nella
quella del 2000, al calare di Boris Eltsin e delle notte tra il 2 e il 3 luglio la città di Tzkhinvali è
sue braghe. stata bombardata con mortai e con artiglieria
L'emblema di questa tragedia, che è una nuova pesante. Vi sono altre vittime.
vergogna per l'Europa, è stato il fatto che
Saakashvili ha annunciato l'attacco, dalla sua La gioventù dell'Ossetia del Sud la prega di
televisione, avendo dietro le spalle, ben visibile, difendere il nostro diritto alla vita e di denunciare
la bandiera goergiana e quella blu a stelle gialle la politica di genocidio portata avanti dal
europea. Peggiore sfregio non poteva concepire, Governo della Georgia. Un piccolo popolo si
perchè la Georgia non è l'Europa, non ancora. E trova sul confine della distruzione! Difendeteci!
meno che mai dovrebbe esserlo dopo questo
attacco che offende - o dovrebbe offendere - Le Organizzazioni Giovanili dell'Ossetia del Sud
tutti coloro che credono nel diritto e anche Aleksei Sanakoev, Alena Gagloeva,
all'autodeterminazione dei popoli. Che è Tamara Terashvili
sacrosanto per chi se lo guadagna, molto meno
con chi usa quella bandiera per vendere subito Cari amici, leggo con grande inquietudine le
dopo l'indipendenza a chi l'ha sostenuta dietro notizie che provengono dal vostro paese.
le quinte. Conosco la vostra situazione e so che non è
Qual è la differenza con il Kosovo? Una sola: la dall'Ossetia del Sud che provengono le
Serbia era un prossimo suddito riottoso e provocazioni e le offese. Non è il piccolo che
doveva essere punita. La Georgia è invece un attacca il grande, come ognuno deve sapere.
vassallo fedele e doveva essere premiata.
L'Ossetia del Sud questo diritto se lo è Vi mando la mia personale solidarietà. E farò
guadagnato. E non c'è spazio per alcun conoscere il vostro appello al più vasto numero
atteggiamento salomonico, perchè la ragione sta possibile di membri del Parlamento europeo.
tutta da una sola parte, e io sto da quella stessa Farò quanto mi è possibile perché prevalga il
parte. buon senso e il realismo politico e le isterie
www.giuliettochiesa.it/modules.php? belliche siano fermate, con l'aiuto dell'Europa.
giornalisti però, per aumentare il clima convulso
Invio un caldo saluto a Aleksei, Alena e Tamara, della diretta, leggevano i comunicati stampa che
che incontrai a Bruxelles e che hanno dato il gli arrivano quasi in tempo reale, senza
loro prezioso contributo alla conoscenza delle distinguere ancora tra quelli di fonte russa e
vostre giuste rivendicazioni quelli di fonte georgiana. Insomma nessun filtro
Giulietto Chiesa apparente, anche se ripeto i titoli delle news
www.megachip.info/modules.php? italiane erano “europeamente” conformi – tanto
name=Sections&op=viewarticle&artid=7303 per fare un esempio a quelle della BBC.
Col passare delle ore è andato scomparendo il
nucleo essenziale degli eventi: l'attacco
annunciato in diretta TV dell'esercito georgiano
contro l'Ossetia del Sud. E l'attenzione si è
spostata unicamente sulle azioni da parte russa.
Campagne mediatiche: Nei telegiornali il filtro è stato perfezionato da
Dopo la Cina tocca alla Russia servizi di appoggio a quelli provenienti dai
Giuseppe Iannello corrispondenti, fino a giungere al
12 agosto 2008 capovolgimento esatto della notizia che ha
trovato emblematica attuazione nell'intervista di
Dopo la Cina è volta della Russia. Le campagne Gianni Riotta al TG1 della sera del 9 agosto:
mediatiche non lasciano spazi ad incertezze o infatti alla domanda sul perché secondo lui tutto
dubbi. Il nemico deve essere identificato e il questo fosse successo proprio nel primo giorno
torto deve essere tutto dalla sua parte. Gli delle Olimpiadi, ha risposto che Putin ha voluto
incidenti di Lhasa del marzo scorso non sono dare in tal modo un segnale mondo. E' stato
stati mai chiariti, ma poco importa, quello che sufficiente sostituire un cognome quello di
importa è che il Tibet deve essere libero, Saakahsvili con quello di Putin e il gioco era
pertanto il governo cinese è l'unico responsabile stato compiuto: l'assalto militare in pompa
degli incidenti che sono stati e che saranno. magna della truppe georgiane era scomparso; o
Gli assalti alla fiaccola olimpica durante il meglio l'assalto c'era stato ed era ovviamente
percorso sono quindi giustificati e comprovano russo. Ma la campagna ha trovato la sua apoteosi
da soli da parte di chi sta il torto: è la Cina che nel TG3 delle 19.00 del 10 agosto. Lo spazio
se li è voluti. Ed anche se la cerimonia dedicato al conflitto tra Russia e Georgia è
d'apertura delle Olimpiadi è stata bella e senza enorme, più di un quarto d'ora. Questa volta non
incidenti di nessun genere, bisogna ricordare al si tratta solo di servizi di informazione su quanto
telespettatore che se la sta godendo, seduto sta succedendo, si dà ampio spazio anche ai
comodamente sul divano di casa, che ciò che commenti, alle impressioni della gente - che
vede è bello solo “artisticamente” e che non guarda caso sono tutti georgiani: il picchetto
bisogna dimenticare che la Cina non rispetta attorno al palazzo di vetro ed una manifestazione
questo e quell'altro: tutto ciò ad un intervallo svoltasi a Roma. A questa addirittura si dedica un
strettissimo, mediamente di pochi minuti, ampio servizio con moltissime interviste ai
perché essendo le immagini di tutt'altra natura, partecipanti (che non si capisce quanti siano),
il commento/spot audio deve essere martellante che inneggiano contro i russi: il genere di
per essere efficace. servizio è quello utilizzato per le grandi
Contemporaneamente all'epilogo della manifestazioni di protesta predisposte ed
campagna preolimpica, aveva inizio quella annunciate da giorni: ma qui i tempi di
contro il nemico ritrovato: la Russia. Anche “reazione”- fatto/manifestazione/attenzione dei
RAI News 24 seguiva in diretta l'inaugurazione grandi media - sono stati veramente stupefacenti.
da Pechino e la intramezzava con le notizie Perfino Huxley e Orwell ne rimarrebbero
proveniente dall'Ossetia, le news scorrevoli a stupefatti. La realtà come al solito supera la
fondo schermo lasciavano pochi spazi di fantasia.
interpretazione all'utente: i russi erano http://www.aginform.org/media.html
intervenuti in Georgia e colpivano obiettivi in
territorio georgiano; più o meno quello che si
leggeva negli altri network internazionali. I
"Le nazioni non invadono altre Guerra in Georgia: la "connection"
nazioni" israeliana
Gianluca Bifolchi, Acthung Banditen 14/08/08
venerdì, 15 agosto 2008 di Arie Egozi - da www.ynetnews.com. Tradotto
per Megachip da Aurelio Flocco
Con centocinquantamila soldati statunitensi in
Iraq e trentaseimila in Afganistan, durante una Negli ultimi sette anni, le società israeliane
manifestazione del partito repubblicano John hanno aiutato l'esercito georgiano a prepararsi
McCain è riuscito mercoledì a dire: "Desidero per la guerra contro la Russia attraverso
dialogare con i russi, voglio che si ritirino dal forniture di armamenti, formazione di soldati
territorio georgiano il più presto possibile. E minorenni e consulenza sulla sicurezza.
voglio mantenere buone relazioni con la Russia,
ma nel secolo XXI le nazioni non invadono Gli scontri iniziati in questo fine settimana tra
altre nazioni". Russia e Georgia hanno portato alla luce il
Il cronista non riporta le reazioni del pubblico e pesante coinvolgimento di Israele. Questo
non sappiamo se ci sono stati colpetti di tosse, coinvolgimento include la vendita di armi alla
fischiettii, o persone intente a tracciare ghirigori Georgia e la formazione di un reparto di
a terra con la punta della scarpa. Ma se minorenni dell'esercito georgiano.
richiamiamo alla mente le immagini tipiche dei
meeting repubblicani, con austeri signori vestiti Il Ministro della Difesa ha tenuto, nella mattinata
da Zio Sam o Abe Lincoln, obese coppie di di domenica, un Consiglio straordinario per
mezza età che si fanno fotografare ai lati della sapere quale tipo di armamenti sono oggetto di
sagoma del candidato ostentando sorrisi da traffico verso la Georgia da parte di Israele, ma
pitbull, e sciami di ragazze pon pon che nessun cambiamento di natura politica è stato
sottolineano la continuità spirituale tra la partita annunciato finora.
di football e l'assemblea elettorale, viene da
dubitare che l'uditorio sia capace di reazioni “La questione è monitorata da vicino” hanno
così sottili e articolate. In genere tutte le frasette affermato fonti vicine al Ministero della Difesa.
che hanno la solennità dello slogan vengono “Noi non stiamo operando in nessuna maniera
salutate da applausi, cartelli pericolosamente che possa ledere gli interessi israeliani. Abbiamo
agitati al cielo e strepiti di entusiasmo. respinto molte richieste di armi da vendere alla
Non so con quanta frequenza, ormai, nella Georgia; e coloro che hanno approvato questa
grande stampa e nei network televisivi operazione sono stati debitamente interrogati.
statunitensi ricorrano vocaboli come 'invasione', Finora non abbiamo posto alcuna limitazione alla
'invasore', 'invadere', in relazione all'Irak e vendita di misure di protezione”.
all'Afganistan. Se persino Barak Obama - il
candidato pacifista - adotta la parola d'ordine Israele ha iniziato a vendere armi alla Georgia
"dobbiamo finire il lavoro", l'accento è tutto sul circa sette anni fa a seguito dell'iniziativa di
presente e sul futuro, e a nessuno interessa in diversi cittadini georgiani che, immigrati in
che maniera, in un dato momento del XXI Israele, divennero uomini d'affari.
secolo, le truppe USA si sono trovate in due
nazioni asiatiche che non si erano lontanamente “Questi uomini hanno contattato funzionari
sognate di invitarle. dell'industria della difesa e trafficanti d'armi e
La cretineria collettiva che accoglie e riceve hanno garantito loro che la Georgia detiene
come validi questi argomenti è figlia del budget economici relativamente ampi che
cosiddetto 'idealismo' americano, che fa potrebbero essere investiti nella compravendita
apparire credibile una nozione della di armi israeliane”, ha affermato una fonte
Provvidenza divina che caso per caso ispira il coinvolta nell'esportazione di armi.
Presidente a non tenere conto delle regole
stabilite per tutte le altre nazioni. L'idealista La cooperazione militare tra i due Paesi si è
americano è un pericoloso imbecille. sviluppata rapidamente. Ciò è dimostrato dal
fatto che il Ministro della Difesa georgiano,
http://achtungbanditen.splinder.com/post/18087 Davit Kezerashvili, un tempo israeliano, è molto
482/%22Le+nazioni+non+invadono+altre ben disposto nei confronti del contributo ebraico
a questa cooperazione. Difesa. Israele concepiva la Georgia come uno
stato amico per il quale non ci sono ragioni per
“La sua porta è stata costantemente aperta per non vendere armamenti simili a quelli che Israele
gli israeliani che entravano e offrivano al suo esporta in molti altri Paesi del mondo.
Paese sistemi di armamenti prodotti in Israele”,
continua la fonte. “In confronto ai Paesi Appena la tensione tra Russia e Georgia è
dell'Europa dell'Est, lo smercio in questo cresciuta, comunque, voci sempre più fitte si
Georgia è stato portato avanti molto sono fatte sentire presso gli ambienti israeliani –
rapidamente, principalmente grazie al e particolarmente presso il Ministero degli Esteri
coinvolgimento personale del Ministro della – richiamando il Ministero della Difesa a essere
Difesa”. più selettivo nell'autorizzare il commercio di
armamenti con la Georgia per paura che questo
Tra gli israeliani che hanno approfittato di portasse a far “arrabbiare” la Russia.
questo vantaggio e hanno iniziato a fare affari in
Georgia c'erano l'allora Ministro Roni Milo e “Era chiaro che troppi infallibili sistemi israeliani
suo fratello Shlomo, a quei tempi direttore in possesso dell'esercito georgiano sarebbero
generale delle Industrie Militari, il Brigadiere- apparsi alla Russia come il panno rosso agli
Generale Gal Hirsh e il Maggiore-Generale occhi del toro” spiega la fonte. I russi avrebbero
Yisrael Ziv. interpretato i mezzi RPv della Elbit System come
una reale provocazione.
Roni Milo ha portato avanti affari in Georgia
per conto di Elbit System e le Industrie Militari, “Era chiaro che i russi avrebbero reagito male e
e con il suo aiuto la Difesa israeliana fu che l'abbattimento di queste unità mobili negli
indirizzata a vendere alla Georgia veicoli ultimi tre mesi era una chiara prova di questo
pilotati a distanza (gli RPv), torrette malessere. Non tutti in Israele hanno compreso
automatiche per veicoli blindati, sistemi di che Israele aveva toccato un nervo sensibile
protezione da mezzi anfibi, sistemi di fornendo armamenti ad un Paese le relazioni
comunicazione, intelaiature di protezione e politiche del quale attraversano un momento di
missili. tensione con la Russia.

Secondo la fonte israeliana, Gal Hirsh diede A maggio si dovrebbe decidere l'approvazione di
all'esercito georgiano consulenza per creare futuri scambi con la Georgia solo per quanto
piccoli gruppi di elite come Sayeret Matkal e concerne la vendita di armi di difesa come i
sul riarmo inoltre organizzò molti corsi sui sistemi di intelligence, comunicazione e sistemi
campi di combattimento in materia di computerizzati, e mettere al bando i rapporti di
intelligence e guerriglia in zone abitate. scambio finalizzati alla vendita di fucili, mezzi
anfibi, ecc..
Non odiare i Russi
Una fonte esperta nell'Industria Militare sabato
Gli israeliani operativi in Georgia provarono a ha riferito che, al contrario di quel che
convincere le Industrie Aerospaziali Israeliane a affermavano alcuni commentatori, le attività
vendere diversi sistemi tecnologici dell'industria militare georgiana erano molto
all'Aeronautica georgiana, ma dovettero subire limitate.
un rifiuto. I motivi di questo diniego erano le
“speciali” relazioni stabilite tra le Industrie “Abbiamo portato avanti un modesto carico di
Aerospaziali e la Russia in termini di lavoro per buona parte degli anni scorsi”, ha
miglioramento dei jet da combattimento affermato. “Il resto degli scambi sono rimasti
prodotti nell'ex URSS e la paura che vendere sulla carta”.
armi alla Georgia significasse dimostrare odio
ai russi e portarli a cancellare lo scambio Don Pikulin, uno dei proprietari della società
commerciale con loro. Authentico specializzata in escursioni e viaggi
nell'area georgiana, afferma che “gli israeliani
L'attività israeliana in Georgia e il commercio sono i principali investitori nell'economia
raggiunto erano autorizzati dal Ministero della georgiana. Ognuno è lì, direttamente o
indirettamente”. nella soluzione dei problemi interetnici […]
Perché se il Kosovo può diventare indipendente
Il Ministro georgiano: Israele dovrebbe essere non potrebbero diventarlo l'Abkazia e l'Ossezia
fiero del sud?” A parlare era l'allora presidente russo
Vladimir Putin. Il premier del 2008, dopo
“Gli israeliani dovrebbero esser fieri di loro l'intervento militare georgiano contro l' Ossezia
stessi per l'addestramento e l'educazione del sud, non poteva certo smentirsi. Storia già
impartita ai soldati georgiani, ha dichiarato il scritta, questa guerra estiva, preannunciata nei
Ministro georgiano Temur Yakobashvili sabato. dettagli, ad ammonire l'amministrazione
americana che la politica dei “due pesi e due
Yakobashvili è ebreo e parla fluentemente misure” non andava bene per i Balcani ma,
l'ebraico. “noi non stiamo combattendo contro sopratutto, non poteva permettersela nel Caucaso
la Russia e la nostra speranza è di ricevere ex sovietico ricco di gas e petrolio. Ricordo il
assistenza dalla Casa Bianca, perché lasciata titolo sulle dichiarazioni di Putin fatto allora dal
sola la Georgia non potrebbe sopravvivere. È quotidiano belgradese Politika: “Dico Kosovo,
importante che il mondo intero comprenda che penso Caucaso”. A Washington qualcuno era
quello che sta avvenendo in Georgia potrebbe distratto.
modificare l'assetto politico di tutto il pianeta. Secondo scherzo della poca memoria da calura
Non è un affare solo della Georgia, ma di tutto ferragostana. Fine dicembre 2004, titolo del
il mondo”. Manifesto: “Arancione a stelle e strisce”. Il
Uno dei parlamentari georgiani oltre a invitare resoconto di una mia intervista televisiva a
gli americani all'intervento, invoca anche quello Stanko Lazendic, ex leader studentesco serbo del
di Israele per aiutarli a fermare l'offensiva russa: movimento anti Milosevic “Otpor”, allora
“Abbiamo bisogno di aiuto da parte dell'ONU e impegnato ad organizzare la “Rivoluzione
dai nostri amici, capeggiati dagli Stati Uniti e arancione” in Ucraina. “Un po' per idealità,
Israele. Oggi solo la Georgia è in pericolo – sostiene Stanko, ma certo anche per soldi, da
domani tutti i paesi democratici dell'intero buon professionista. Socio fondatore
globo lo saranno”. dell'organizzazione non governativa serba
«Center of not violent resistence», registrata a
Svi Zinger e Hanan Greenberg hanno Belgrado. Accrediti professionali, oltre a quello
contribuito a questo reportage. di Slobodan Milosevic che attende in galera la
sentenza del Tribunale internazionale dell'Aja
http://www.megachip.info/modules.php? per crimini di guerra (allora era ancora in vita,
name=Sections&op=viewarticle&artid=7629 NdR) , la caduta dell'ex presidente georgiano
Eduard Shevardnadze [...]”. Rileggo la cronaca
d'allora e recupero memoria. Per Stanko
Lazendic e soci, corsi di addestramento alla
“Resistenza non violenta” a Budapest, nel
protettorato Nato della Bosnia e in Montenegro.
La guerra d' Ossezia è nata in Kosovo Da Stanko ottengo il nome di almeno un
19/08/08 «docente» e le molte sigle di chi pagava i conti di
quelle trasferte di «studio». “Nel marzo del
Deve essere il vizio delle guerre di Ferragosto 2000, uno dei docenti all'Hilton di Budapest, fu
quello di intorpidire, col caldo, anche la un certo Robert Helvi, già colonnello della Cia,
memoria. Il famoso e poco elegante “l'avevamo operativo a Rangoon e Burma. L'Ex colonnello
detto”. Di Abkazia e Ossezia del sud si parlava Cia (esiste un «ex » in qualsiasi Servizio
già dal 2004 a Pristina, Kosovo. Le polemiche segreto?), aveva illustrato i 500 modi «non
attorno alla dichiarazione unilaterale violenti» per destabilizzare un regime
d'indipendenza del Kosovo albanese, che autoritario. In pratica una rilettura del libro di
stavano preparando gli Stati Uniti col sostegno Gin Sharp, «Dalla dittatura alla democrazia » .
di un bel pezzo di Unione Europea. Per aiutare Tecnica del Colpo di Stato col Guanto di
la memoria incerta, ricorro a fonti indubitabili Velluto”.
(Pagine di Difesa). “La comunità internazionale Ricordo l'ex studente serbo negare alcuna
deve accogliere dei principi unici e universali dipendenza dalla Cia. «Noi non siamo della Cia,
né lavoriamo per la Cia. Se così fosse, l'U.S. Agency for International Development
guadagneremmo molto, molto di più dei pochi (USAID), la Freedom House (Casa della
soldi che riceviamo. Una miseria per i rischi che libertà), l'Open Society di George Soros ed una
corriamo». Sarà pure poco, ma chi paga? “La rete attorno al mondo di altre organizzazioni
generosità democratica in Serbia, Ucraina, politiche professionali ben finanziate, pubbliche
Georgia eccetera, esce dai conti correnti di Us e private [...] Rispetto ai modi clandestini e
Aid, dall'Istituto Internazionale Repubblicano o scopertamente aggressivi con i quali la CIA
dal suo gemello Democratico (Ndi), dalla portò avanti le sue incursioni destabilizzanti
fondazione Soros o dalla Freedom House, dalle dalla fine dagli anni ‘40 alla metà dei ‘70, le
tedesche «Friedrich Ebert» e «Konrad attuali forme di manipolazione elettorale sono
Adenauer» o dalla britannica «Westminster». promosse come “costruzione della democrazia”.
Le mie trasferte in Ucraina sono state pagate Interventi elettorali cruciali per gli obiettivi
dalla Westminster britannica e dall'American politici globali degli U.S., per consolidare i
Freedom House. In Georgia, contro vincoli americani con i governi stranieri e
Shevardnadze, pagava Soros”. stabilire alleanze economiche e militari.
La serba Otpor in formato esportazione di Ennio Remondino – Megachip dal Manifesto
partorisce così «Kmara» (Basta) a Tbilisi, e
«Pora» (E' ora) a Kiev. Archivio di lontane http://www.megachip.info/modules.php?
memorie. Non ho testimonianza personale di name=Sections&op=viewarticle&artid=7646
“Kmara”, la “rivoluzione” filo occidentale che
fece cadere l'ex-leader della diplomazia nella
perestroïka, Eduard Ambrosievitch
Shevardnadze e portò al potere l'attuale premier
Mikhaïl Saakashvili. “Misha”, vincendo le
elezioni del 2004, è da allora il Presidente della
Georgia. Conoscitore delle tecniche di
comunicazione di massa, apertamente filo-
occidentale, “Misha” ha condotto efficaci e
popolari campagne contro “la corruzione”.
Questo giovane avvocato, allora di 35 anni, ha
perfezionato i suoi studi alla Columbia
University di New York. Torniamo per un
attimo al mio intervistato serbo di Novi Sad,
Stanko Lazenvic. Prossimi impegni
professionali, Stanko? (chiesi allora, 2004.
NdR) «Vedremo. Dopo gli ottimi risultati
ottenuti in Serbia, Georgia e Ucraina, spero
che avremo altri contratti. Stiamo già
lavorando un po' in Bielorussia e siamo in
corrispondenza con l'Azerbaijan. Vedremo».
Infatti, stiamo vedendo.
Da “Monthly Review” del 2007 (mensile
americano, fondato a New York nel 1949, che
ebbe, tra i suoi primi collaboratori, Albert
Einstein). “ I metodi per manipolare le elezioni
straniere sono cambiati dai tempi delle
operazioni di cappa e spada della CIA ma gli
obiettivi generali del dominio imperiale sono
immutati. Adesso il governo U.S. in molti casi
conta meno sulla CIA e più su iniziative
relativamente trasparenti, intraprese da
organizzazioni sia pubbliche sia private, come
il National Endowement for Democracy (NED),