Sei sulla pagina 1di 1

CAPITOLO IV. Il cappuccio degli Egiziani.

Inoltre, nell'abbigliamento degli Egiziani vi sono alcuni elementi che non sono
così adatti alla cura del corpo, ma stanno a significare il loro modo di vivere, così che
anche nel modo di vestire venga mantenuta la pratica della semplicità e
dell'innocenza. E' così che essi portano costantemente, giorno e notte, piccoli
cappucci (cucullus) che scendono sulla nuca e sulle spalle e che coprono solo la testa,
in modo che siano indotti a mantenere con perseveranza l'innocenza e la semplicità
dei bambini che imitano con questa cuffia [4]. Ritornati così all'infanzia, ad ogni ora
cantano a Cristo con tutto il loro cuore: " Signore, non si esalta il mio cuore né i miei
occhi guardano in alto; non vado cercando cose grandi né meraviglie più alte di me.
Io invece resto quieto e sereno: come un bimbo svezzato in braccio a sua madre,
come un bimbo svezzato è in me l’anima mia" (Sal 131 (130), 1-2).